logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali
------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [26.250]  IL DIRITTO NEGLI ENTI LOCALI    [12.846]  Assicurativo    [229] aggiorn.to: 04-08-2014
23/04/2014 RCA risarcimento danno
Nel giudizio di risarcimento del danno promosso dal danneggiato con l'azione diretta contro l'assicuratore e' necessaria ai fini dell'integrita' del contraddittorio la presenza in processo del responsabile del danno e del proprietario del veicolo danneggiante

L'appello e' stato proposto soltanto dall'assicuratrice della RcA in punto di quantum debeatur e quindi e' certo preclusa ogni ulteriore indagine ed ogni pronunzia maggiormente pregiudizievole per quegli sulpunto in ordine al cd an debeatur e' evidente l'interesse pure del danneggiante a prendere parte al processo potendo egli in astratto influire pure con le sue

25/10/2012 Lupus eritematoso sistemico Paziente asintomatica documento protetto
USL responsabile civile dei danni

La corte territoriale in perfetta sintonia con gli elementi probatori acquisiti ha rilevato seppur con qualche imprecisione con motivazionedel tutto coerente sotto il profilo logico richiamando i giudizi espressi dallo stesso consulente di parte che devono ritenersi giustificati i dubbi circa la rilevanza causale dell'addebito di colpa rivolto al L in relazione al decesso della congiu

07/06/2012 Medico responsabile della morte di un paziente documento protetto
Paziente allergico

La Corte territoriale nel censire il motivo di doglianza dedotto dalla difesa con il quale si contestava che la causa scatenante dello shock fosse da rinvenire in termini di certezza nella sensibilita' del paziente ai principi attivi caratterizzanti il gruppo di antibiotici di cui fanno parte I'Unasim ed il Rocefin si e' specificamente soffermata sug

23/01/2014 Duplice configurazione di danno biologico terminale e di danno catastrofale documento protetto
Depressione indotta dalla perdita della moglie vittima diretta del sinistro stradale

Il diritto al ristoro del danno da perdita della vita si acquisisce dalla vittima istantaneamente al momento della lesione mortale e quindianteriormente all'exitus costituendo ontologica imprescindibile eccezione al principio dell'irrisarcibilita' del dannoevento e della risarcibilita' dei soli danniconseguenza giacche' la morte ha per conseguenza la perdita non

22/05/2014 Incidente Danno patrimoniale futuro documento protetto
Menomazioni che incidono sulla carriera di un chirurgo

Si riprende quindi l'argomento della violazione del potere di liquidazione equitativa per avere la Corte di merito asserito che esso non potrebbe supplire alle carenze probatorie la' dove il suo presupposto e' proprio quello della impossibilita' rigorosa di una prova dell'ammontare del danno e quindi si evoca Cass n 1690 del 2008 comerelativa a fattispecie sorprend

26/05/2014 Negligenza morte di un lavoratoreschiacciato da una gru documento protetto
Mancata eliminazione di una situazione di pericolo

Con specifico riguardo alla materia della sicurezza del lavoro si e' affermato che in caso di infortunio sul lavoro originato dall'assenza o inidoneita' delle relative misure di prevenzione la responsabilita' del datore di lavoro non e' esclusa dal comportamento di altri destinatari degli obblighi di prevenzione che abbiano a loro volta dato occasione all'evento quando

06/05/2014 Scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale documento protetto
Consultazioni automatizzate concernenti i dati relativi ai veicoli e ai loro proprietari

Per quanto concerne il contenuto della direttiva 201182 occorre anzitutto rilevare che quest'ultima istituisce una procedura di scambio di informazioni tra Stati membri relativa a otto infrazioni determinate in materia di sicurezza stradale elencate nel suo articolo 2 e definite nel suo articolo 3 vale a dire l'eccesso di velocita' il mancato uso della cintura di sicurezza

09/01/2014 Esenzione dalla tassa di possesso automobilistica
Veicoli immatricolati da oltre vent'anni con determinate caratteristiche tecniche

La Regione Umbria propone ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale di Perugia con la quale e' stato respinto l'appello proposto dall'ente Regione avverso la sentenza della CTP di Perugia n 164042010 che aveva accolto il ricorso della parte contribuente TM avverso avviso di accertamento per tassa automobilistica relativa all'anno 2008

05/05/2014 Prevenzione nei luoghi di lavoro documento protetto
Le norme antinfortunistiche non sono dettate soltanto per la tutela dei lavoratori nell'esercizio della loro attivita' ma anche a tutela dei terzi che si trovino nell'ambiente di lavoro

In tema di prevenzione nei luoghi di lavoro le norme antinfortunistiche non sono dettate soltanto per la tutela dei lavoratori nell'esercizio della loro attivita' ma anche a tutela dei terzi che si trovino nell'ambiente di lavoro indipendentemente dall'esistenza di un rapporto di dipendenza con il titolare dell'impresa Ne consegue che ove in tali luoghi vi siano macchine non munite d

05/05/2014 Responsabilita' cani pericolosi documento protetto
Rottweiler custoditi in un recinto non adeguato

Il giudice del merito infatti nel ritenere ravvisabile il caso fortuito nel comportamento della parte offesa omette di dare conto della legittimita' e della finalita' del medesimo volto a tutelare i propri animali se non anche se' oltre alla propria moglie rimasta intimorita all'interno dell'abitazione assediata dai cani dall'invasione della sua proprieta' a

16/05/2014 Responsabilita' visita psichiatrica documento protetto
Sorveglianza da parte del personale medico e paramedico

I giudici di merito premessa la situazione in fatto come sopra riportata hanno ritenuto sufficiente per escludere la necessita' che la paziente fosse sottoposta alla costante vigilanza del personale sanitario e quindi che la struttura sanitaria potesse essere ritenuta responsabile per i danni autoinfertisi dalla paziente in un momento in cui non era presente nella stanza ove si trovava la

13/05/2014 Danno patrimoniale da incapacita' lavorativa documento protetto
Garanzia per le vittime della strada

La Corte non spiega perche' ha negato il risarcimento del lucro cessante Non spiega in particolare perche' la menomazione fisica e la ridotta capacita' lavorativa del ricorrente non avevano avuto incidenza economica alcuna diretta o indiretta nell'ambito dell'impresa familiare e se in essa lo stesso apportava un contributo economicamente appezzabile ed incidente sul reddi

05/05/2014 Fermo amministrativo di veicolo documento protetto
Cartella esattoriale erroneamente indirizzata

Evidenziava di avere in precedenza ricevuto una cartella esattoriale erroneamente indirizzatagli quale erede di tale D GF del quale in realta' era stato solo curatore della relativa eredita' giacente e che tale erroneo operato aveva tempestivamente segnalato alla competente Agenzia che ne aveva preso attoLEGGI LA SENTENZA

11/04/2014 Pericolosa manovra di sorpasso concausa di morte documento protetto
Circolazione stradale inversione di marcia

In tema dicircolazione stradale la manovra di conversione di un veicolo siasulla destra e ancora di piugrave sulla sinistra per uscire dalla sedestradale deve essere effettuata solo se si abbia la certezza di potercompletare la manovra stessa senza pericolo per gli altri utentidella strada lasciando libero cosigrave nel piug

02/04/2014 Debito di valore convertito in debito di valuta
L'importo dovuto varia in dipendenza delle oscillazioni del prezzo del bene della vita

Il debito e' di valutase l'oggetto della prestazione e' origine una somma di denarodeterminata o determinabile mediante una mera operazione aritmeticaed e' di valore se per contro non ha ad oggetto una somma liquida oagevolmente liquidabile perche' per individuare l'obbligazione cheil debitore deve adempiere

11/03/2014 Accusa di omicidio preterintenzionale documento protetto
Condannato per aver ecceduto colposamente nella legittima difesa

Contrariamentea quanto ritenuto dal giudice del merito non configura un'esimenteindiscriminata per l'eccesso non doloso di legittima difesa masoltanto per l'eccesso non colposo dovendosi altrimenti applicare lecomuni disposizione in materia di responsabilita

13/03/2014 Danni da circolazione stradale anche ai trasportati
Esclusiva responsabilita' del conducente che in prossimita' di una curva aveva perso il controllo della propria auto

La Corte osservava che sarebbe stato onere del conducente fornire la relativa prova onere che non era stato nella specie assolto il ribaltamento della vettura e le numerose fratture riportate dall'infortunato rendevano ben possibile immaginare che lo stesso poteva essere stato sbalzato fuori dell'abitacolo anche nell'eventualita' che indossasse le cinture

04/03/2014 Risarcibilita' iure haereditario del danno da morte immediata documento protetto
Assicurazioni risarcimento del danno conseguente alla morte del proprio congiunto

La Corte di appello di Torino investita dell'impugnazione degli attori in prime cure aveva confermato in parte qua la sentenza uniformandosi al principio di diritto piugrave volte affermato da questo giudice di legittimita' secondo il quale non e' risarcibile a titolo ereditario il danno biologico in caso di morte sopraggiunta nell'immediatezza co

28/02/2014 Danni provocati da animali selvatici alla circolazione dei veicoli documento protetto
Rischi di danni a terzi misure normalmente idonee a prevenire evitare o limitare tali danni

Il giudice di secondogrado ha infatti pacifiche essendo le modalita' del fatto e l'entita'dei danni patiti dall'attore in primo grado ravvisato ferma quellaconcorrente e paritaria dell'ANAS quanto meno la responsabilita'della Regione nella causazione del sinistro ad essa essendo dallanormativa regionale legg

05/07/2013 Prelievo accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza documento protetto
Prelievo ematico necessariamente eseguito nell'ambito di un protocollo medico di pronto soccorso

Conclusivamente e' diritto del soggetto opporre il rifiuto al prelievo ematico solo se questo e' finalizzato unicamente all'accertamento di eventuale presenza di sostanze al coliche nel sangue trattandosi di un esame invasivo con violazione dei diritti della persona nella concretafattispecie come gia' evidenziato il prelievo ematico e' stato effettuato presso un

13/01/2014 Definizione esplicita dell'infortunio in itinere documento protetto
L'incidente non rientra quindi tra quelli definibili come in itinere perche' accaduto in orari non collegabili necessariamente con l'orario di lavoro

LaCorte territoriale ha accertato che era stata scelta una fasciaoraria non giustificata e non razionale per lo spostamento inquestione come le ore notturne per cui era stato un rischio elettivoassunto senza alcuna razionalita' e necessita' dallo stessolavoratore che escludeva la copertura antinfortunisticaLEGGI LA SENTENZA

04/02/2014 Scuola danni recati dall'alunno documento protetto
Caso fortuito comportamento che in maniera del tutto imprevedibile ed imprevenibile e per questo eccezionale metta a repentaglio la propria incolumita' fisica

La Corte territoriale ha infatti osservato che l'incidente si e' verificato nel mentre la scolaresca di cui faceva parte il C all'epoca tredicenne si era fermata nei pressi della tenuta di BC perfare alcune fotografie In quella occasione un gruppo di sei o sette ragazzi fra i quali il C era salito su di una catena di ferro esistente tra due pil

30/05/2013 Violazione di sigilli documento protetto
Violazione dei sigilli apposti ad un ciclomotore sottoposto a sequestro amministrativo

La Corte d'appello non avrebbevalutato l'oggettiva offensivita' della condotta c la mancanzacontraddittorieta' e manifesta illogicita' della motivazione perche'la guida del ciclomotore da parte dell'imputato e l'asportazione deisigillo da parte dello stesso non risulterebbero dagli atti delprocesso e sarebbero frutto di

04/02/2014 Concorso di responsabilita' tra l'utilizzatore dell'animale ed il proprietario dello stesso
Nesso causale tra l'improvvisa uscita del cane e la caduta dalla bicicletta

Osservava la Corte territoriale che ai sensi dell'art 2052 cod civ il proprietario di un animale o chi ne abbia l'uso risponde dei danni dal medesimo cagionati non gia' per il propriocomportamento ma la mera relazione intercorrente fra se' e l'animale Nella specie non essendo in contestazione il nesso causale tra l'improvvisa uscita del cane

02/01/2014 Reato di resistenza a pubblico ufficiale documento protetto
Guida pericolosa di un'autovettura per sottrarsi all'inseguimento

La Corte di appello di Napoli sez minorenni ha confermato la sentenza del GUP del locale Tribunale per i minorenni che all'esito del giudizio abbreviato aveva per quanto in questa sede rileva dichiarato l'imputato colpevole del reato di cui all'art 337 cp commesso in omissis in continuazione con altri reati condannandol

13/01/2014 Decesso per avvelenamento di ossido di carbonio documento protetto
Reato di omicidio rapporto di causalita' tra omissione ed evento

La Corte d'appello di Cagliari in riforma della sentenza del GUP presso il Tribunale di Cagliari appellata dal Procuratore della Repubblica dichiarava DG colpevole del reato ascrittogli e lo condannava alla pena di mesi 4 di reclusione oltre al risarcimento del danno in favore delle costituite parti civili Il DR era stato tratto a giu

24/01/2014 Responsabilita' per inalazione di polveri di amianto documento protetto
Condotta colposa omissiva della societa' sotto il profilo della mancata riduzione della polverosita' dell'ambiente di lavoro

La Corte di merito riteneva provata la condotta colposa omissiva della societa' quotsotto il profilo della mancata riduzione della polverosita' dell'ambiente di lavoro della mancata adozione di procedimenti di lavorazione idonei a limitare le operazioni suscettibili di creare ulteriore polverosita' e della mancata istruzione adeguata dei dipendentiin ordine alla pericol

13/01/2014 Violazione delle regole sulla circolazione stradaleemergenze documento protetto
Omicidio colposoobblighi divieti e limitazioni relativi alla circolazione stradale anche con dispositivo acustico di allarme attivato

Nei casi di veicoli impegnati in servizi urgenti di istituto pur autorizzando il conducente di detto mezzo qualora usi congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu a violare le regole sulla circolazione stradale non lo esonera dall'osservanza delle regole di comune prudenza e diligenza LEGGI LA SE

20/12/2013 Esonero di responsabilita' del vettore
Furto consumato su di un automezzo lasciato incustodito all'interno di un'area portuale

Sulla scorta di tali precedenti dunque la corte di legittimita' ha statuito che anche il trasporto di gioielli costituisce un'attivita' che impone di per se' particolari forme di cautela perche' chi la svolge non puograve non mettere nel necessario conto l'eventualita' di una rapina Sicche'il vettore e' tenuto al

23/01/2014 Incrocio semaforico scontro tra veicoli documento protetto
Onere di provare di avere fatto tutto il possibile per evitare il danno

La Corte di Appellocontrariamente a quanto si assume in ricorso pur avendo enunciato ilprincipio di diritto che si trova nei precedenti di questa Cortetra i quali oltre a Cass n522606 citato in sentenza ancheCass n 955009 secondo cui in tema di scontro di veicoli aifini del superamento della presunzione di pari responsabilita' di cuiall'art 2054 cod

13/12/2013 Azienda farmaceutica medicinali contraffatti documento protetto
Travisamento della prova circa la qualita' del farmaco

La Corte di legittimita' individua nella sentenza in commento il discrimen tra la fattispecie di reato previstadall'art 440 cp e quella positivizzata nel disposto normativo di cuiall'art 443 cp Nel dettaglio le tre ipotesi previste dalla prima norma hanno in comune il requisito oggettivo di pericolosita' per la salute pub

10/12/2013 Impresa assicuratrice vincolo di destinazione sulla somma liquidata
Non ricorre il reato di appropriazione indebita quando il cliente si appropria di somme pagategli dall'assicurazione a titolo di ristoro del danno e di copertura delle spese legali

Le spese di patrocinio enunciate nella nota dell'impresa assicuratricequale quota parte dell'indennizzo liquidato in favore del danneggiato non possono ritenersi idonee di per se' ad implicare la costituzione diun vincolo di destinazione sulla somma indicataIl separato rapporto fra cliente e difensore invece segue una separata vicenda liquidatoria indipendentemente da

28/08/2013 Esercizio dei diritti civili da parte dello straniero
Richiesta risarcimento del danno disciplinato dalla legge nazionale italiana

Ne consegue che allo straniero e' sempre consentito a prescindere da qualsiasi condizione di reciprocita' domandare al giudice italiano il risarcimento del danno patrimoniale e non derivato dalla lesione di diritti inviolabili della persona quali il diritto alla salute e ai rapporti parentali o familiari ogniqualvolta il risarcimento dei danni a prescindere dalla verif

14/01/2014 Lavoratore infortunio in itinere documento protetto
Lesioni eo infermita' contratte a causa dell'attivita' lavorativa

Il tenore della norma e' chiaro nel prevedere che solo allorquando la conoscenza delle infermita' o lesioni non siano immediatamente percepibili al momento dell'evento dannoso il termine decorre dalla loro conoscenza mentre laddove esse lo siano il termine decorre senz'altro dall'evento dannoso Nella specie dall'incidente automobilistico occorso al dipendente derivar

02/09/2013 Domanda di risarcimento nei confronti dell'impresa designata dal Fondo di Garanzia per le vittime della strada documento protetto
Omessa denuncia sinistro stradale causato da veicolo non identificato

La Corte d'appello se n'e' discostata pur non espressamente affermando che in difetto di denuncia il fatto va escluso Non s'e' fatta carico infatti della deposizione del teste E che aveva confermato la versione dei fatti esposta dall'attore ed ha detto superflua l'assunzione della testimonianza della R dopo la prima delle affermazioni riportate sopra sub 1 sicch

19/12/2013 Contratti di assicurazione a premio variabile
Obbligo dell'assicurato di comunicare periodicamente all'assicuratore le variazioni dei dati rilevanti ai fini dell'integrazione del premio

Nei contratti di assicurazione a premio variabile l'obbligo dell'assicurato di comunicare periodicamente all'assicuratore le variazioni dei dati rilevanti ai fini dell'integrazione del premio costituisce oggetto di un'obbligazione civile diversa da quelle indicate nell'art 1901 cod civ il cui inadempimento non comporta l'autom

19/12/2013 Revoca della pensione di inabilita' ordinaria documento protetto
Accertamento di miglioramento con un riacquisto delle capacita' di guadagno

In caso di revoca della pensione di inabilita' ordinaria occorre raffrontare le patologie riconosciute al momento della concessione dellapensione con quelle esistenti al momento della revoca accertando se sia intervenuto un miglioramento con un riacquisto delle capacita' di guadagno Nel caso di specie la Corte territoriale osservava che allaluce della consulenza tecnica e

17/12/2013 Risarcimentodanno morale soggettivo inteso come turbamento dello stato d'animo
Infortunio a seguito di due scariche elettriche mentre effettuava lavori di riparazione

In tal senso la Corte dopo aver accertato il danno biologico in senso stretto inteso come lesione dell'interesse costituzionalmente garantito all'integrita' psichica e fisica della persona conseguente all'accertamento medico svolto dal tecnico ha affermato quale danno ontologicamente distinto ed ulteriore il danno morale soggettivo intesocome turbamento dello stato d'animo che i

29/01/2013 'Unipol' responsabile di illecito amministrativo
Borsa creazione tendenza al rialzo progressivo

Il reato dunque si perfeziona nel momento in cui la condotta acquisisce connotati di concreta lesivita' nel senso del pericolo di alterazione del normale corso dei titoli e ciograve in special modo ove come nel caso in esame la condotta assume la forma degli artifici diversi dalla diffusione di notizie false o dalle operazioni simulate

10/12/2013 Diritto al risarcimento del danno biologico per malattie contratte sul lavoro documento protetto
Patologia del lavoratore riconosciuta dieci anni dopo il nesso causale col lavoro svolto

La Corte territoriale con valutazione sorretta da congrua e logica motivazione ha individuato il dies a quoai fini della decorrenza della prescrizione all'interno dell'anno 1986quando il P venne ricoverato presso la clinica omissis e in quell'occasione gli vennero diagnosticate tra l'altro cervicalgia cefalea e rachialgia lombo sciatalgia sinistraLEGGI LA SE

28/10/2013 Lesioni personali amputazione del dito mignolo della mano sinistra documento protetto
Impedendo la normale circolazione arteriosa nelle dita aveva poi omesso di somministrare farmaci antiaggreganti in grado di prevenire i danni derivanti dall'ostruzione del circolo

La giurisprudenza di questa Corte segnala che in tema di colpa professionale nel caso di equipe chirurgica e piugrave in generale in quelloin cui ci si trovi di fronte ad ipotesi di cooperazione multidisciplinare nell'attivita' medicochirurgica sia pure svolta non contestualmente ogni sanitario oltre che al rispetto dei canoni di diligenza e prudenza connessi alle specifiche man

22/08/2013 Incidente stradale mortale documento protetto
Richiesta risarcitoria avanzata dai parenti in conseguenza delle gravissime ricadute dell'evento

Le Sezioni Unite inoltre hanno insegnato che in assenza di reato e aldi fuori dei casi determinati dalla legge pregiudizi di tipo esistenziale sono risarcibili purche' conseguenti alla lesione di un diritto inviolabile della persona Ipotesi che si realizza ad esempio nel caso dello sconvolgimento della vita familiare provocato dalla perdita di congiunto cd danno da perd

02/12/2013 Guida in evidente stato di alterazione alcolica documento protetto
uida in evidente stato di alterazione alcolica A seguito di incidente stadale introduce le braccia nell'abitacolo e 'palpa' il seno della donna

La Corte di appello ritenute non fondate le proteste dell'imputato in ordine alla insussistenza delle condotte a sfondo sessuale e della condotta di omissione di soccorso condotta questa che va valutata anche in relazione alla condizione di paraplegiadi cui e' affetta la conducente della vettura investita dal ricorrenteLEGGI LA SENTENZABANNE

03/12/2013 Incendiodanni ingenti al fabbricato documento protetto
Incendio causato dal nipote sotto effetto di farmaci

La sentenza con la quale il giudice applica all'imputato la pena da lui richiesta e concordata con il PM pur essendo equiparata a una pronuncia di condanna ai sensi e per gli effetti di cui all'art 445 comma primo cpp non e' tuttaviaontologicamente qualificabile come tale traendo essa origine essenzialmente da un accordo del

20/11/2013 Doberman lasciato libero aggredisce donna in bicicletta
Reato di lesioni colpose per avere omesso di custodire con le dovute cautele un cane in suo possesso

Risponde di lesioni colpose il padrone di un doberman di notevoli dimensioni che aveva lasciato libero in area aperta al pubblico il cane senza guinzaglio omettendo quindi le dovute cautele dirette a prevenire azioni aggressive del caneche infatti aveva aggredito una donna che procedeva in bicicletta che cadeva a terra procurandosi delle

19/11/2013 Parcheggio a pagamento senza custodia del veicolo documento protetto
Obbligo del gestore di custodire i veicoli se l'avviso 'parcheggio incustodito' e' esposto in modo adeguatamente percepibile prima della conclusione del contratto

L'istituzione da parte dei Comuni previa deliberazione della Giunta di aree di sosta a pagamento ai sensi dell'art 7 comma 1 lettera f del dlgs 30 aprile 1992 n 285 codice della strada non comporta l'assunzione dell'obbligo del gestore di custodire i veicoli su di esse parcheggiati se l'avviso lsquoparcheggio incustoditor

30/10/2013 Il criterio di adeguatezza del trattamento pensionistico non necessariamente coincide con il criterio del prorata documento protetto
Gli assicurati hanno non gia' un mero interesse di fatto al futuro trattamento pensionistico ma una posizione previdenziale gia' maturata e che appartiene al loro patrimonio come diritto al montante complessivo della contribuzione gia' versata

Il sistema previdenziale pubblico e privato ha un'intrinseca soglia minimale di protezione derivata e garantita a livello costituzionale dal criterio di quotadeguatezzaquot prescritto dall'art 38 co 2 Cost e modulata diacronicamente in quanto dipendente dalla variabilita' di plurimi parametri che concorrono a definirla primo tra i quali il coefficiente che esprime lr

19/09/2013 Incidente stradale rifiuto di sottoporsi agli esami per l'accertamento dell'etilemia e dell'assunzione di sostanze stupefacenti documento protetto
Privo di patente ctg A mai conseguita

E' preclusa l'applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida prevista ex legein conseguenza dell'accertata violazione di norme sulla circolazione stradale nei confronti di chi non l'abbia mai conseguita LEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASS

13/11/2013 Incidente stradale rapporto tra giudicato penale e giudizio civile documento protetto
Responsabilita' del conducente del ciclomotore per aver trasportato dei passeggeri

Lasentenza impugnata ha fatto piena e puntuale applicazione deiprincipi di diritto affermati da questa SC affermando che le dueragazze sentite come testimoni erano state concordi nell'affermareche il semaforo era rosso per i veicoli provenienti da Via Lago diLesina come l'auto del V che d

04/04/2013 Diritti civili da parte dello straniero tutela integrale ai diritti inviolabili della persona documento protetto
Risarcimento danni sofferti per la morte a seguito di un incidente stradale

Ne consegue che allo straniero e' sempre consentito a prescindere da qualsiasi condizione di reciprocita' domandare al giudice italiano il risarcimento del danno patrimoniale e non derivato dalla lesione di diritti inviolabili della persona quali il diritto alla salute e ai rapporti parentali o familiari ogniqualvolta il risarcimento dei danni a prescindere dalla verif

03/10/2013 Adozione di misure antinfortunistiche
Realizzazione dei lavori urgenti di messa in sicurezza della scala dopo sei giorni dall'incidente

Non sembrograve revocabile in dubbio alla Corte e non sembra revocabile in dubbio oggi al collegio che nella piugrave ampia dimensione del risarcimento del danno alla personala necessita' di una integrale riparazione del danno parentale secondo iprincipi indicati dalla citata Cass ssuu 2697208 comporti che la relativa quantificazione debba e

10/10/2013 Prescrizioni di adeguamento misure antinfortunistiche
Piano operativo di sicurezza accesso alle zone dello stabile interessate al collaudo delle cabine degli ascensori

La Corte distrettuale ha pertanto giudicato corresponsabile dell'evento per quotcolpevole inerziaquot il R che in vestedi coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzionedei lavorinominato dalla societa' committente quotDolce amp Gabbanaquot spa omise di verificare la predisposizione delle misure di sicurezzanecessarie a pr

11/10/2013 Condanna al risarcimento dei danni subiti nel sinistro stradale documento protetto
Danno biologico morale esistenziale

Il pregiudizio cui la corte d'appello ha fatto riferimento non costituisce inoltre duplicazione di altra voce di dannoattesa la peculiarita' insita nella sua descrizione Ed invero come ha recentemente statuito questa Corte il danno biologico cioe' la lesione della salute quello morale cioe' la sofferenza interiore e quello dinamicorelazion

10/10/2013 Differenze tra malattia professionale ed infortunio sul lavoro documento protetto
La tutela dei rischi connessi al percorso casa lavoro e' limitata alla fattispecie da infortunio in itinere e non si estende alle malattie professionali

Corollario di quanto ora detto e' che non e' consentito procedere tout courtad una interpretazione estensiva o analogica della normativa dettata per l'infortunio sul lavoro alla malattia professionale potendo quest'ultima essere tutelata con il riconoscimento della relativa rendita in quanto venga causata dal lavoroquot e quotnon contratta in occ

23/09/2013 Infortunio sul lavoro gambe tranciate da un macchinario e conseguente decesso documento protetto
La cooperativa e' responsabile dell'incolumita' fisica e della salvaguardia della personalita' morale dei prestatori di lavoro

Nel caso dispecie e' emerso che il mancato funzionamento del microinterruttore era statosegnalato allo S il giorno precedente all'infortunio mortale con ilconseguente obbligo per il rappresentante dei lavoratori di segnalarlo e diottenerne l'urgente ripristino trattandosi del principale presidioantinfortunisti

08/10/2013 Infortunio sul lavoro documento protetto
Patologia uditiva ed osteoarticolare causate dal lavoro

La sentenza impugnata afferma che le infermita' rilevate dalla consulented'ufficio ci sono state due consulenze una in primo grado e l'altra in grado d'appello entrambe hanno ritenuto sia l'infermita' che il nessodi causalitita' sono state contratte in servizio e a causa di servizioSi tratta di una tipica valutazione di merito rispetto alla quale il motivo di r

22/12/2011 Decesso dopo dimissioni dal pronto soccorso documento protetto
Il soccorso adeguato da parte del sanitario avrebbe potuto impedire l'evento dannoso

I giudici di legittimita' hanno sottolineato come in sede di merito nonsi sia seguito un giusto percorso logico occorreva infatti in primo luogo accertare se la TAC fosse effettivamente necessaria e se la relativa omissione costituisse dunque colpa medica in secondo luogo sarebbe stato d'obbligo verificare se il tempestivo esame diagnostico avrebbe evitato con elevato grado

27/09/2013 Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro documento protetto
Caratteristiche dell'attivita' lavorativa svolta e connessione con le conseguenze dannose dell'infortunio

Il giudice d'appello con motivazione logica e congrua ha escluso che fosse stata raggiunta una prova rassicurante dell'effettivo contestuale spostamento dei pacchi tutti insieme da parte del C pacchi singolarmente di scarso peso evidenziando inoltre che tale condotta non richiesta e comunque non necessaria in mancanza di una prova del suo effettivo svolgersi appariva poco verosimileLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONESEZIONE LAVOROSentenza 20 giugno 27 settembre 2013 n 22257Presidente Roselli Relatore GarriSvolgimento del processoLa Corte d'appello di Ancona riformando la sentenza del Tribunale di Ascoli Piceno ha respinto la domanda di CF tesa al riconoscimento del suo diritto all'indennizzo o alla rendita per l'invalidit conseguita all'infortunio sul lavoro del 2122001La Corte territoriale ha posto in rilievo che sulla base circostanze di fatto allegate e provate e delle stesse dichiarazioni del lavoratore tra loro non del tutto coerenti non era stata raggiunta la prova del fatto materiale dal quale sarebbero derivati gli esiti invalidanti spostamento manuale di pacchi molto pesanti che avrebbe determinato un acuto dolore allo sterno rivelatosi espressione di una condizione ischemica acuta a livello del miocardioPer la Cassazione della sentenza ha proposto ricorso il C affidato ad un unico motivo Resiste con controricorso l'Inail che ha depositato anche memoria ai sensi dell'art 378 cpcMotivi della decisioneCon un unico motivo di ricorso il C censura la sentenza per avere omesso di chiarire le ragioni in base alle quali la Corte aveva ritenuto di discostarsi dalle conclusioni alle quali era pervenuto il consulente medico legale nel corso del giudizio la quale aveva accertato che l'episodio infartuale era stato determinato da uno sforzo fisico consistente verificatosi poco primaLa censura infondataVa premesso che secondo la condivisa giurisprudenza di questa Corte cfr per tutte Cass 26 maggio 2006 n 12559 in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro di cui al DPR 30 giugno 1965 n 1124 la nozione legale di causa violenta lavorativa comprende qualsiasi fattore presente nell'ambiente di lavoro in maniera esclusiva o in misura significativamente diversa che nell'ambiente esterno il quale agendo in maniera concentrata o lenta provochi nel primo caso un infortunio sul lavoro o nel secondo una malattia professionaleLa prova del relativo nesso causale deve avere un grado di ragionevole certezza nel senso che esclusa la rilevanza della mera possibilit dell'eziopatogenesi professionale questa pu essere ravvisata in presenza di un elevato grado di probabilit per accertare il quale il giudice deve valutare le conclusioni probabilistiche del consulente desunte anche da dati epidemiologici ed effettuata sulla base dei dati di fatto accertati dal giudice stato altres precisato che tale causa violenta richiesta dal DPR n 1124 del 1965 art 2 per l'indennizzabilit dell'infortunio pu riscontrarsi anche in relazione allo sforzo messo in atto nel compiere un normale atto lavorativo purch lo sforzo stesso ancorch non eccezionale ed abnorme si riveli diretto a vincere una resistenza peculiare del lavoro medesimo e del relativo ambiente dovendosi avere riguardo alle caratteristiche dell'attivit lavorativa svolta e alla loro eventuale connessione con le conseguenze dannose dell'infortunio cfr Cass 30 dicembre 2010 n 27831Infine costante l'insegnamento di questa Corte cfr per tutte Cass 24 luglio 2004 n 13928 secondo il quale la predisposizione morbosa non esclude il nesso causale tra sforzo e ed evento infortunistico in relazione anche al principio di equivalenza causale di cui all'art 41 cp che trova applicazione nella materia degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali con la conseguenza che un ruolo di concausa va attribuito anche ad una minima accelerazione di una pregressa malattia salvo che questa sia sopravvenuta in modo del tutto indipendente dallo sforzo compiuto o dallo stress subito nella esecuzione della prestazione lavorativa cfr anche Cass 12102012 n 17286Orbene la Corte territoriale si attenuta ai principi enunciati nella valutazione del caso sottopostole ed ha rilevato che nel caso in esame era mancata la prova che il C avesse effettivamente proceduto ad uno spostamento di pacchi di peso rilevante e che proprio lo sforzo al quale si era sottoposto fosse stata la causa determinante del dolore allo sterno e del malore sopravvenutoIl giudice d'appello con motivazione logica e congrua ha escluso che fosse stata raggiunta una prova rassicurante dell'effettivo contestuale spostamento dei pacchi tutti insieme da parte del C pacchi singolarmente di scarso peso evidenziando inoltre che tale condotta non richiesta e comunque non necessaria in mancanza di una prova del suo effettivo svolgersi appariva poco verosimileVa evidenziato che la difesa in appello dell'Istituto aveva riguardato proprio lo svolgimento di tale attivit aggiuntiva assunta quale causa o concausa dell'infortunio per lo sforzo che essa comportaCoerentemente pertanto la Corte territoriale sulla base delle scarse ed indirette emergenze istruttorie ha concluso che mancasse la prova dello stesso svolgimento dell'attivit di spostamento contestuale dei pacchi del peso complessivo di trentuno chili che avrebbe costituito il fatto materiale scatenante il malore del CPeraltro la diversa valutazione del materiale probatorio posta a fondamento del ricorso non pu essere proposta in sede di legittimit ove non ridondi nella evidenza della mancata considerazione o nel travisamento di una circostanza decisiva il che non ricorre nel caso in esameLa mancanza di una prova affidabile del fatto materiale dal quale si pretende essere derivato l'infortunio esclude la rilevanza delle considerazioni esposte nella consulenza fondate su un presupposto rivelatosi in concreto indimostrato D'altro canto costante l'affermazione che la prova del fatto costitutivo e del nesso causale non pu essere affidata all'accertamento peritale posto che la consulenza di ufficio non costituisce un mezzo sostitutivo dell'onere della prova ma solo uno strumento istruttorio finalizzato ad integrare l'attivit del giudice per mezzo di cognizioni tecniche con riguardo a fatti gi acquisiti cfr Cass 1772009 n 16778In conclusione il ricorso deve essere respintoLe spese del giudizio seguono la soccombenza e sono liquidate in dispositivoPQMla Corte Rigetta il ricorsoCondanna il ricorrente al pagamento delle spese del giudizio che liquida in Euro 250000 per compensi professionali ed in Euro 5000 per esborsi Oltre IVA e CPA

12/09/2013 Termini su assicurazione obbligatoria della responsabilita' civile derivante da circolazione di veicoli e di natantideve intendersi non solo la vittima diretta dell'incidente ma anche i suoi tredici figli documento protetto
I giudici di merito hanno ritenuto il limite di 150 milioni riferito a ciascun erede e non a tutti unitariamente considerati

La Corte di appello ha affermato che dalla polizza in atti si rileva chei massimali afferenti la responsabilita' civile dell'ente verso terzi sono fissati in 500 milioni per ogni sinistro con il limite di 150 milioni per ogni persona lesaNe deriva che tali limiti di contratto non sono stati superati atteso che il danno liquidato dal primo giudice e' di lire 30 m

31/07/2013 Difetti del feto non preventivabili ne' diagnosticabili documento protetto
Richiesta risarcimento dei danni subiti dal figlio consistenti in una grave cerebropatia ascrivibili all'operato negligente del personale sanitario che aveva assistito al parto

I Giudici territoriali hanno dato atto della mancata dimostrazione del nesso intercorrente tra fatto del personale sanitario e danno patito dal bambino essendosi ammessa dai consulenti d'ufficio l'esistenza di pregresse cause della patologia in modo da non poter ricollegare la stessa alla condotta dei sogge

01/07/2013 Incidente per alto tasso alcolemico
Nessun incidente ma era finito contro un guard rail

06/06/2013 Incidente stradale mancato uso da parte della vittima della cintura di sicurezza
Il mancato uso delle cinture di sicurezza puo' riflettersi sulla quantificazione della pena e sull'ammontare risarcitorio traducendosi in un eventuale concorso colposo della vittima

A tal proposito la Corte territoriale pagg 1819 sent ha giustificato il rigetto dell'analogo motivo di appello assumendo che quotse e' ravvisabile una ipotesi di responsabilita' nel non aver fatto indossare la cintura di sicurezza ai terzi trasportati ciograve non e' possibile nei propri confronti in quanto nessun soggetto puograve essere costretto a proteg

04/07/2013 Cinque verbali di infrazioni al codice della strada
Il proprietario dichiera l' uso abusivo del mezzo da parte di terzi

ltp stylequotwidows 1quot alignquotLEFTquotgtFatto e dirittoltbr gtIl Consiglieredesignato ha ritenuto damp'avviare la trattazione in Camera diconsiglio redigendo la seguente relazione ex art 380 bis cpc ltbr gtamp1amp MB impugnampograve innanzi al Giudice di Pace di Valenza cinqueverbali di infrazioni al codice della strada elevatigli

19/07/2013 Possesso a scopo di profitto delle somme liquidate
Somme trattenute da titolare della Agenzia di Infortunistica

Svolgimentodel processoCon decisione pronunciata in data 15 ottobre 2008 ilConsiglio dell'Ordine degli Avvocati di Lucca infliggeva all'Avv BL la sanzione disciplinare della sospensione dalla professioneforense per mesi sei poiche' in violazione dei doveri di probita'dignita' e

18/07/2013 Omessa predisposizione da parte del datore di lavoro di misure di sicurezza idonee ad evitare le rapine documento protetto
La ricorrente deve dimostrare che la Cassa di Risparmio non aveva adottato sufficienti misure per la tutela della sicurezza dei propri dipendenti

Il contenuto del contratto individuale di lavoro risulta integrato per legge ai sensi dell'art 1374 cc dalla disposizione che impone l'obbligo di sicurezza e lo inserisce nel sinallagma contrattuale con la conseguenza che il riparto degli oneri probatori nella domanda di danno da infortunio sul lavoro si pone negli stessi termini dell'art 1218 cc circa l'inadempi

04/06/2013 Intervento chirurgico diverso da quello per il quale aveva prestato il proprio consenso documento protetto
Dutante l'intervento i medici non avrebbero potuto interrompere per munirsi di un piu' esplicito e dettagliato consenso

Si chiede alla corte suprema se la sentenza n 4361 della corte diappello di Napoli e' contraddittoria nella parte in cui sostiene chee' legittimo il comportamento dei sanitari dell'ospedale Cardarellidi Napoli che dopo aver individuato con una fistolografia lapresenza di una fistola perianale hanno fatto sottoscrivere ad A unconsenso informato per drenaggio ascesso p

27/05/2013 Maltrattamenti in famiglia anche se conviventi
La famiglia di fatto afferma che la convivenza more uxorio realizza una serie di relazioni di stima di affetto e di fiducia che corrispondono pienamente a quelle che caratterizzano la famiglia legittima

l legislatore facendo tesoro dell'approdo cui e' pervenuta la consolidata giurisprudenza di legittimita' con la novella 1 ottobre 2012n 172 ha parzialmente riformato l'art 572 codpen cambiando la rubrica da quotmaltrattamenti in famigliaquot in quotmaltrattamenti contro familiari e conviventiquot e precisando che soggetto passivo del reato non e'soltanto qu

31/05/2013 Colpa al colluttorio per guida in stato d'ebbrezza documento protetto
Alcoltest alito vinoso andatura barcollante difficolta' di coordinamento corporeo e del linguaggio sconnesso

La Corte di Appello ha spiegato diffusamente come al piugrave lo sciacquo del cavo orale non possa interferire con la misurazione della quantita' di etanolo presente nel sangue attraverso l'indagine condotta sull'aria espirata Le diverse affermazioni del ricorrente sono fondate sulla meraevocazione di una non meglio individuata giurisprudenza di merito senza alcun rich

18/07/2013 Diniego del trasferimento assistenza al genitore handicappato documento protetto
False accuse per lavoratrice licenziata che non aveva dimostrato la condizione della continuita' dell'assistenza al genitore e non aveva neppure dedotto di essere l'unica familiare in grado di assistere il padre

La Corte territoriale ha infatti ritenuto infondata la domanda in quantoha valutato che il comportamento della societa' di diniego del trasferimento fosse stato corretto e non vessatorio e discriminatorio eha ritenuto inesistente il diritto della lavoratrice al trasferimento in ragione del fatto che questa non aveva dimostrato la condizione dellacontinuita' del

27/05/2013 Circolazione su strada pubblica in stato di ebbrezza
Incapacita' dell'istante per l'effetto dell'ebbrezza alcolica di collaborare per l'accertamento del livello alcolmetrico mediante l'apparecchiatura a disposizione degli accertatori

In fatto era accaduto che il rilievo del tasso alcolmetrico mediante alcoltest non aveva avuto esito a causa delle condizioni psicofisiche dell'imputato tali da non permettergli di soffiare la quantita' minima necessaria per la rilevazione La responsabilita' in relazione al reato in questione era stata ritenuta pertanto in ragione della manifestazione da parte dellrsqu

28/06/2013 Stato depressivo del lavoratoreduplicazione di risarcimento
Riconoscimento di un danno biologico permanente nella misura del 35

In aderenza alla suddetta regola di diritto rileva questa Corte che il giudice del merito ha fatto corretta applicazione della legge e della logica ed ha compiutamente esposto le ragioni per cui sulla base delle deposizioni testimoniali rese da CF da AV e FT era da confermarela ricostruzione operata dal Tribunale secondo la quale il L al momento del suo trasferimento presso la bas

13/12/2012 Reato di lesioni personali aggravate dalla violazione di norme volte a prevenire infortuni sul lavoro
Al fine di riparare una breccia del muro esterno dell'edificio posto a circa sette metri dal suolo era montato sopra una scala precaria in alluminio e aveva posto i lavoratore in una condizione di forte instabilita'

Lungi dall'aver fondato acriticamente la propria decisione sulle dichiarazioni del lavoratore infortunato il quale peraltro ha fornitoelementi di piena affidabilita' in quanto corroborati dalle risultanze oggettive di causa accadimento fattuale e lesioni riportate ha evidenziato che l'infortunato a prescindere dalla presenza di altro operaio oltre al figlio del datore di lavo

24/04/2013 Omicidio colposo nel caso di annegamento in piscina di un minore a causa della insufficiente manutenzione dell'impianto
Nel caso in cui la piscina non sia in esercizio l' albergo deve inibire materialmente ai clienti l'accesso alla piscina negli orari in cui non e' garantito il servizio di salvataggio

La giurisprudenza conferma che purquando la piscina non sia in esercizio il garante della sicurezzadella struttura fonte di possibili rischi non puograve fare a meno diadottare misure barriere transenne ecc che pur implicando unaqualche misura di affidamento sull'osservanza delle prescrizioniinibiscano l'accesso alla vasca e rendano

14/05/2013 Sospensione di patente per guida in stato di ebbrezza
L'impostazione difensiva prevede la possibilita' di ammettere l'imputato al lavoro di pubblica utilita' laddove il giudice abbia ritenuto di non poter concedere il beneficio della sospensione condizionale della pena trattandosi di previsioni normative aventi oggetto e finalita' diverse

Imputato del reato di guida in stato di ebbrezza art 186 comma 2 Codice della Strada fatto commesso in omissis era stato condannatocon sentenza del Tribunale di Ascoli Piceno Sezione Distaccata di SanBenedetto del Tronto alla pena di venti giorni di arresto ed Euro 60000 di ammenda con il beneficio della sospensione condizionale della pena ed alla sanzione accessoria amministrati

03/06/2013 Calcolo dell'assicurazione dei dipendenti contro gli infortuni sul lavoro documento protetto
L'assenza di sinistri per la singola azienda puo' comportare per quest'ultima il beneficio di una riduzione del tasso

Ai fini della determinazione del premio dovuto dalle aziende industrialiper l'assicurazione dei dipendenti contro gli infortuni e le malattie professionali nel calcolo del tasso specifico aziendale devono essere inclusi gli oneri per i casi di infortunio e di malattia professionale ancora da definire alla data di tale calcolo riserva sinistri anche quando nell'azienda non si siano verif

19/06/2013 Fondo vittime della strada con prescrizione decennale documento protetto
Il Fondo di garanzia per le vittime della strada e' tenuto al risarcimento dei danni provocati da soggetto non assicurato in vece e luogo del responsabile e della compagnia assicuratrice che a cio' avrebbe dovuto provvedere se il responsabile si fosse assicurato

Entroi limiti della tutela che la legge assicura ai danneggiati l'impresa di voltain volta designata dal Fondo di garanzia viene perciograve ad assumere la veste diuna sorta di garante ex lege del danneggiante che si sia reso inadempienteall'obbligo di assi

10/06/2013 Assicurazione per danni conseguenti alla circolazione stradale documento protetto
E' principio giurisprudenziale ormai consolidato di questa Corte quello secondo cui il provvedimento de quo ha carattere meramente delibativo e' per sua natura provvisorio e' insuscettibile di passare in giudicato in sede civile e non e' impugnabile in Cassazione anche per la sua intrinseca discrezionalita' nel merito in quanto e' destinato ad essere travolto dalla liquidazione definitiva v tra le altre Sez Un 224691 Cass n 724199

come ha avuto modo di statuire anche piugrave recentemente questa Corte lacondanna generica al risarcimento dei danni contenuta nella sentenza penalepur presupponendo che il giudice abbia riconosciuto il relativo diritto allacostituita PC non esige e non comporta alcuna indagine in ordine alla concretaesistenza di un danno ris

06/05/2013 Ingresso abusivo in fondo altrui con violenza e successiva denuncia
Nel ricorso personale l'imputata deduceva vizio motivazionale in punto valutazione della testimonianza della vicina di casa G dalla quale si evincerebbe mancanza dell'elemento oggettivo del reato di ingresso abusivo in fondo altrui da un lato

E' insindacabile in questa sede la condotta dell'imputato che deposti gli arnesi da lavoro che aveva in mano tra i quali un'accetta si era avvicinato alla nipote su terreno di sua proprieta' per impedirle le riprese mediante videocamere non puograve integrare come chiaramente indicato dallo strattonamento della stessa per i polsi all'evidente finedi farle abbandonare la pre

22/03/2013 Clausola a richiesta claims made responsabilita' del contraente documento protetto
In materia di procedimento civile si ha garanzia propria quando la domanda principale e quella di garanzia hanno lo stesso titolo o quando si verifica una connessione obiettiva tra i titoli delle due domande o quando sia unico il fatto generatore della responsabilita' prospettata con l'azione principale e con quella di regresso Si ha invece garanzia impropria quando il convenuto tende a riversare sul terzo le conseguenze del proprio inadempimento o comunque della lite in cui e' coinvolto in base ad un titolo diverso da quello dedotto con la domanda principale Cass 2972009 n 17688 Cass ord 2412007 n 1515 Cass 3092005 n 19208

Con accurata motivazione la Corte di merito ha sottolineato che quot il diritto della S accertato con una sentenza passata in giudicato qualora non fosse stato soddisfatto completamente nell'esecuzione dichiarata estinta avrebbe comunque continuato ad esistere per il residuo Infatti l'eventuale esecuzione non completamente satisfattiva costituisce a sua volta un'ipotesi di esti

00/00/0000 La chiamata in causa dell'assicuratore determina l'interruzione del processo documento protetto
Intervenuta intanto la sentenza delle SU 5 luglio 2007 n 15142 orientata ad escludere in linea di principio il fenomeno della propagazione dell'effetto interruttivo

La Corte osserva che il giudice di primo grado nel pronunciare l'estinzionedell'intero processo e' mosso da una premessa che non e' stata in seguito messain discussione da alcuna delle parti in appello ne' dalla sentenza del giudicedi secondo grado ne' infine

05/04/2013 Assicurazione responsabilita' civile e fatti illeciti documento protetto
il profilo risarcitorio che prescinde dall'allegata causa solvendi avrebbe dovuto tracciare la via alla luce della quale esaminare il caso concreto tenendo presente che la tesi della imputazione del versamento di Euro 1100000 a parziale ristoro del danno era stato da P e C evidenziato gia' nel giudizio di primo grado

il giudice di appello al di la' della correttezza o meno dellaqualificazione di arricchimento senza causa o di indebito oggettivo che nonriveste il carattere della decisivita' per ciograve che ora si dira' si e' limitato aconsiderare atomisticamente la fatti

26/02/2013 L'assicurazione da responsabilita' civile attiene a fatti colposi documento protetto
nelle condizioni generali del contratto settore A punto 11 lettera e sono inclusi tra i rischi assicurati anche quelli causati da colpa grave dell'assicurato e con specifico riferimento alla responsabilita' civile si legge che la Compagnia si obbliga a tenere indenne l'Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare quale civilmente responsabile ai sensi di legge a titolo di risarcimento capitale interessi e spese di danni involontariamente cagionati a terzi compresi i locatari

L'indirizzo interpretativo sopra richiamato che qui si intende ribadire rendenon pertinenti i rilievi svolti dalla resistente laddove in controricorso conriferimento al terzo motivo di ricorso tenta un distinguo tra colpainconsapevole e colpa con previsione al fine di sostenere che la secondaescluderebb

20/02/2013 Efficacia riflessa del gudicato documento protetto
Il giudice di secondo grado escludeva poi che sul giudizio rimesso alla sua cognizione potesse avere alcuna efficacia tantomeno quella riflessa dedotta dagli appellanti la sentenza definitiva n 645 del 2004 emessa da altro giudice di pace sullo stesso sinistro posto che in quest'ultimo giudizio non era stata parte la RAS e che diversi erano i rispettivi petita essendo l'oggetto della sentenza appellata il risarcimento del danno materiale mentre oggetto della sentenza del 2004 era il danno da lesioni fisiche

Egrave noto che la preclusione di giudicato sull'accertamento di una situazione giuridica ovvero sulla soluzione di questioni di fatto e di diritto relative ad un punto fondamentale comune ad entrambe le cause si muove di norma all'interno dell'ambito soggettivo segnato dall'art2909 cod civ che circoscrive gli effetti del giudicato stesso alle quot

14/02/2013 La vittima risarcita non fa venir meno la sua incapacita' a testimoniare
L'interesse che determina l'incapacita' a testimoniare ai sensi dell'art 246 cod proc civ e' solo quello giuridico personale concreto ed attuale che comporta o una legittimazione principale a proporre l'azione ovvero una legittimazione secondaria ad intervenire in un giudizio gia' proposto da altri cointeressati

In ordine alla rilevanza del 'posterius' rispetto alla concretezza edattualita' dell'interesse si e' affermato che l'interesse a partecipare algiudizio previsto come causa d'incapacita' a testimoniare dall'art 246 codproc civ va valutato indipendentemente dalle vicende che rappresentano un'posterius' rispett

31/01/2013 Trasporto aereo cancellazione volo per circostanze eccezionali documento protetto
Come previsto ai sensi della convenzione di Montreal gli obblighi che incombono ai vettori aerei operativi dovrebbero essere limitati o dovrebbero non applicarsi nei casi in cui un evento a' dovuto a circostanze eccezionali che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso Siffatte circostanze possono in particolare ricorrere in caso di instabilita' politica condizioni meteorologiche incompatibili con l'effettuazione del volo in questione rischi per la sicurezza improvvise carenze del volo sotto il profilo della sicurezza e scioperi che si ripercuotono sull'attivita' di un vettore aereo operativo

La Corte ha gia' avuto occasione di precisare che quando un vettore aereo viene meno agli obblighi ad esso incombenti in forza del suddetto articolo 9 un passeggero puograve legittimamente far valere un diritto alla compensazione pecuniaria sulla base degli elementi di cui alle stesse disposizioni v in tal senso sentenza del 13 ottobre 2011 Sousa Rodri'guez e a Cu201183

28/01/2013 Obbligatoria la sussitenza della garanzia assicurativa nell'espianto di organi
l'espianto dopo l'accertamento di tutti gli elementi prodromici alla autorizzazione della sua effettuazione deve anche presentare una soglia di copertura a garanzia dell'indubbio favor donantis presente nella legge

Di vero e venendo al primo motivo sotto il profilo della qualificazionedella domanda va ribadito come da giurisprudenza costante che la stessarientra nel potere di apprezzamento interpretativo del giudice del merito aprescindere dal nomen juris ad essa attribuita dalla parte e quind

16/01/2013 Richiesta di risarcimento dei danni derivanti dalla cattiva manutenzione del tratto stradale che ha provocato lo sbandamento di un'autovettura documento protetto
Il B ha richiesto il risarcimento dei danni derivanti dalla cattiva manutenzione del tratto stradale su cui erano presenti buche che assentamente hanno provocato lo sbandamento dell'autovettura e dal guard rail posizionato dall'Anascitato come gestore della strada e dalla stessa tenuto in cattivo stato di manutenzione facendo valere la generalissima responsabilita' ex art 2043 cc

L'insidia stradale intesa come pericolo occulto non visibile e non prevedibile non integra una regola sostanziale cioe' un'autonoma figuradi illecito ma e' solo una figura sintomatica del comportamento colposodell'ente gestore della strada pubblica che in virtugrave del principio del neminem laedere e' tenuto a far si che il bene demaniale non presenti per l'ut

25/09/2012 Secondo il principio di territorialita' dell'obbligazione assicurativa l'impresa straniera operante in Italia e' assoggettata alle norme di legislazione previdenziale italiane in assenza di convenzioni in materia di sicurezza sociale documento protetto
L'art 13 comma 2 lettera a del Regolamento CEE del 14 giugno 1971 n 1408 stabilisce che fatta salva la riserva delle disposizioni degli articoli da 14 a 17 il lavoratore occupato nel territorio di uno Stato membroe' soggetto alla legislazione di tale Stato anche se risiede nel territorio di un altro Stato membro o se l'impresa o il datore di lavoro da cui dipende ha la propria sede o il proprio domicilio nel territorio di un altro Stato membro

Pertanto fatta salva l'ipotesi in cui un accordo tra uno Stato membro della Comunita' Europea ed uno Stato extracomunitario preveda espressamente una deroga al principio della territorialita' dell'obbligo contributivo per effetto di una condizione di reciprocita' nel caso di impiego di lavoratori stranieri extracomunitari distaccati in Italia alle dipendenze di una colle

11/06/2012 In caso di risarcimento del danno da circolazione stradale proposta davanti al giudice di pace il valore della causa va individuato applicando le norme relative alla competenza per valore documento protetto
Ne consegue che quando la controversia abbia ad oggetto somma di denaro non determinata ma orientativamente indicata in quella maggiore o minore conforme a giustizia essendo indeterminata la domanda si presume ai sensi dell'art 14 cpc uc pari al limite massimo della competenza per valore del giudice adito rimanendo escluso che essa possa considerarsi resa in base ad equita'

In talecontesto in riferimento a domanda determinata nell'ammontare che siaccompagna a richiesta generica di maggior somma si e' precisato quotin casodi domanda di risarcimento del danno da circolazione stradale proposta davantial giudice di pace il valore della causa per stabilire se la stessa debbaesse

28/10/2012 Responsabilita' civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti in tema di assicurazione obbligatoria documento protetto
Qualora l'impresa designata compia la scelta processuale di intervenire in giudizio a seguito della denunziatio litis essa ne diviene parte e il suo intervento da' luogo a litisconsorzio necessario processuale con la conseguenza che e' anche legittimata ad impugnare la sentenza pronunciata all'esito del giudizio in cui e' intervenuta

scarica il documento

29/11/2012 Distinzione fra la domanda per perdita di chances e la domanda di risarcimento del danno da mancato raggiungimento del risultato sperato documento protetto
Questa Corte precisato che la domanda per perdita di chances e' ontologicamente diversa dalla domanda di risarcimento del danno da mancato raggiungimento del risultato sperato perche' in questo secondo caso l'accertamento e' incentrato sul nesso causale mentre nel primo oggetto dell'indagine e' un particolare tipo di danno e segnatamente una distinta ed autonoma ipotesi di danno emergente incidente su di un diverso bene giuridico quale la mera possibilita' del risultato finale ha affermato che nella fattispecie gli attori avevano domandato esclusivamente il risarcimento del danno per la morte del loro congiunto conseguente ad assunto errore diagnostico ed omesso intervento chirurgico di talche' il giudice di merito avrebbe dovuto valutare se esisteva siffatto errore ovvero un'omissione del comportamento dovuto sulla base dei normali protocolli di cura e in caso positivo se in assenza di tanto il B aveva ragionevoli probabilita' di salvezza

E invero il rilievo degli impugnanti volto a far valere chenell'atto introduttivo del giudizio essi avevano chiesto il risarcimento ditutti i danni derivati dalla morte del loro congiunto e dunque anche il dannoda perdita di chance e' all'evidenza basato sull'equivoco di fondo che laliquidazione di ques

17/04/2012 Il danno biologico di natura permanente deve essere determinato soltanto alla cessazione di quello temporaneo documento protetto
In tema di danno biologico la cui liquidazione deve tenere conto della lesione dell'integrita' psicofisica del soggetto sotto il duplice aspetto dell'invalidita' temporanea e di quella permanente quest'ultima e' suscettibile di valutazione soltanto dal momento in cui dopo il decorso e la cessazione della malattia l'individuo non abbia riacquistato la sua completa validita' con relativa stabilizzazione dei postumi

Negata per le suddette ragioni l'estensibilita' del giudicato penale all'accertamento della colpa esclusiva dell'imputato non e' censurabile neppure l'accertamento delle concrete modalita' del fatto sulla scorta anche degli atti del procedimento penale nei confronti dell'automobilista posto che per quanto si legge nella sentenza impugnata il Pa era costituit

15/05/2012 Responsabilita' del conducente di un veicolo in caso di incidente che non controlli prima di iniziare la marcia che il passeggero indossi la cintura di sicurezza documento protetto
Qualora infatti la messa in circolazione dell'autoveicolo in condizioni di insicurezza e tale e'la circolazione senza che il trasportato abbia allacciato le cinture di sicurezza sia ricollegabile all'azione od omissione non solo del trasportato ma anche del conducente che prima di iniziare o proseguire la marcia deve controllare che essa avvenga in conformita' delle normali norme di prudenza e sicurezza fra costoro si e' formato il consenso alla circolazione medesima con consapevole partecipazione di ciascuno alla condotta colposa dell'altro ed accettazione dei relativi rischi

In tale situazione deve ritenersi risarcibile a carico del conducente del suddetto veicolo e secondo la normativa generale degli artt 2043 2056 1227 cc anche il pregiudizio all'integrita' fisica che il trasportato abbia subito in conseguenza dell'incidente tenuto conto cheil comportamento dello stesso nell'ambito dell'indicata cooperazione non puograve valere ad interro

03/10/2012 Accertamento dell'indennizzabilita' dell'infortunio sul lavoro da parte dell'INAIL documento protetto
Il giudizio instaurato dal lavoratore nei confronti del datore di lavoro ha per oggetto la richiesta di risarcimento dei danni a seguito dell'infortunio patito e cio' concerne l'esistenza di un diritto diverso dal diritto alle prestazioni previdenziali erogate dall'Istituto assicuratore

Da ciograve consegue che la chiamata in giudizio dell'Inail da parte del datore di lavoro ex art 10 TU 1965 n 1124 fondandosi su un petitum e una causa petendi diversi rispetto a quelli propri della domanda risarcitoria avanzata dal lavoratore nei confronti del datore di lavoro non puograve essere qualificata come diretta al riconoscimento dell'ente quale unico soggetto obbligato

26/06/2012 Il danno biologico trasmissibile iure hereditatis documento protetto
Nella liquidazione del danno morale provocato dalla morte di un prossimo congiunto il giudice di merito deve procedere con valutazione equitativa tenendo conto della perdita affettiva e della compromissione dell'integrita' familiare

Sempre secondo la ricorrente la Corte territoriale avrebbe liquidato solo il danno morale quale pretium doloris e non il pregiudizio da perdita del rapporto parentale Infatti nonostante abbia dato atto che si deve tenere conto della perdita affettiva e della compromissione dell'integrita' familiare ha tenuto conto nella liquidazione della sommasolo della giovane eta' della co

20/11/2012 In tema di assicurazione civile l'obbligo dell'assicuratore concerne l'intera obbligazione dell'assicurato nei confronti del danneggiato documento protetto
La questione all'attenzione della Corte concerne in riferimento al contratto di assicurazione della responsabilita' civile l'estensione dell'obbligo indennitario dell'assicuratore nei confronti dell'assicurato quando questi sia obbligato in solido con altro soggetto non assicurato e quindi sulla base della solidarieta' passiva sia tenuto a richiesta del danneggiato a pagare l'intero salvo il successivo regresso nei confronti del coobbligato

Sulla questione la Corte si e' di recente pronunciata affermando il seguenteprincipio di diritto In tema di assicurazione della responsabilita' civile nelcaso in cui l'assicurato sia responsabile in solido con altro soggettol'obbligo indennitario dell'assicuratore nei confronti dell'assicurato non e'rifer

26/06/2012 Improseguibilita' del giudizio relativo al risarcimento dei danni da sinistro stradale a seguito della dichiarazione di fallimento del proprietario del veicolo documento protetto
E' principio assolutamente pacifico quello secondo cui ogni pretesa a contenuto patrimoniale svolta nei confronti di un soggetto fallito debba essere azionata attraverso lo speciale procedimento endofallimentare dell'accertamento del passivo da attivarsi davanti al tribunale fallimentare essendo improcedibile ogni diversa azione

Il fallimento del proprietario dell'autoveicolo come nella specie infatti sopravvenuto nel corso del giudizio di primo grado relativo allapropria responsabilita' ed a quella del conducente ai sensi rispettivamente del comma 3 e del comma 2 art 2054 cod civ comporta l'improcedibilita' dell'azione contro il proprietario stesso e la devoluzione del relativo giudizio al

12/07/2012 E' stato introdotto nel diritto italiano lo specifico istituto giuridico della responsabilita' da illecito amministrativo da reato delle persone giuridiche documento protetto
Il decreto legislativo n 2312001 ha introdotto nel diritto italiano lo specifico istituto giuridico della responsabilita' da illecito amministrativo da reato delle persone giuridiche Fra le varie tipologie di reati per i quali e' prevista questa forma di responsabilita' l'articolo 25 septies del menzionato decreto legislativo prevede l'omicidio colposo quando sia commesso con violazione dell'articolo 55 comma 5 del decreto legislativo 9 aprile 2008 n 81 che rientra nelle varie imputazioni su cui verte il giudizio a quo

L'ente e' responsabile per i reati commessi nel suo interesse o a suo vantaggioada persone che rivestono funzioni di rappresentanza di amministrazioneo di direzione dell'ente o di una sua unita' organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale nonche' da persone che esercitano anche di fatto la gestione e il controllo dello stesso

20/04/2012 Cessazione o riduzione dell'assegno di mantenimento al figlio maggiorenne non convivente
Ritiene il Collegio che la liquidazione in favore del figlio maggiorenne di un'elevata somma a titolo di risarcimento dei danni non configuri una situazione di raggiunta autosufficienza economica in capo al medesimo tale da determinare la liquidazione in favore del figlio maggiorenne di un'elevata somma a titolo di risarcimento dei danni non configuri una situazione di raggiunta autosufficienza economica in capo al medesimo tale da determinare la cessazione dell'obbligo di mantenimento in capo al genitore con cui il figlio non convivela cessazione dell'obbligo di mantenimento in capo al genitore con cui il figlio non convive ove si consideri che per autosufficienza economica va intesa secondo la condivisibile interpretazione espressa dalla giurisprudenza di legittimita' una capacita' di guadagno derivante dallo svolgimento di un'attivita' lavorativa remunerata corrispondente alla professionalita' acquisita laddove una volta che sia provato l'inizio di un'attivita' lavorativa retribuita costituisce valutazione di merito incensurabile in cassazione se motivata quella circa l'esiguita' in relazione alle circostanze del caso del reddito realizzato al fine di escludere o diminuire l'assegno

Va parimenti rigettata la domanda formulata dal ricorrente in via subordinata all'udienza del 151111 di riduzione dell'importo dell'assegno posto a suo carico per il mantenimento del figlio per asserito mutamento in peius della propria condizione economicaavendo il ricorrente dedotto ma non provato siffatto mutamento ed avendo per contro ammesso di avere inca

11/10/2012 Tutela risarcitoria del danno biologico e del danno morale in favore della vittima
Nel caso di morte immediata o intervenuta a breve distanza dallo evento lesivo non e' predicabile la tutela risarcitoria del danno biologico e del danno morale in favore della vittima

Le Sezioni unite condividendo gli arresti di questa stessa sezione sent n 1704 1997 e successive conformi hanno precisato quanto segueanel caso di morte immediata o intervenuta a breve distanza dallo eventolesivo non e' predicabile la tutela risarcitoria del danno biologico e del danno morale in favore della vittimab che nel caso in cui la vittima sopravviva per

00/00/0000 Determinazione del valore della controversia per le sentenze del giudice di pace secondo equita' documento protetto
La Corte infatti ha affermato il seguente principio la circostanza che il DPR n 115 del 2002 art 14 comma 2 esclude la rilevanza degli interessi per la individuazione del valore ai fini del contributo unificato mentre essi sono considerati dall'art 10 cpc comma 2 rilevanti ai fini dell'individuazione del valore della domanda ed il fatto che la dichiarazione della parte in funzione della determinazione del contributo unificato e' indirizzata al funzionario di cancelleria cui compete il relativo controllo escludono decisamente ogni possibile partecipazione di tale dichiarazione di valore alle conclusioni della citazione cui allude l'art 163 n 4 e quindi la possibilita' di considerare la dichiarazione come parte della domanda nel senso cui vi allude l'art 10 cit comma 1 quando dice che il valore della causa ai fini della competenza si determina dalla domanda a norma delle disposizioni seguenti e fra queste dell'art 14 cpc Cass 13 luglio 2007 n 15714

In generale laCorte ha affermato che quotsono da ritenersi inappellabili e perciograveimmediatamente ricorribili per Cassazione tutte le sentenze pronunciate dalgiudice di pace in controversie non eccedenti il valore previs

07/03/2012 E' appropriazione indebita da parte dell'assicurato che omette di comunicare il ritrovamento del veicolo documento protetto
La prospettazione difensiva secondo cui nel caso di specie la condotta contestata non integra gli estremi dei reato di truffa a' fondata solo in termini di qualificazione giuridica della condotta medesima nel senso che se essa non integra gli estremi del delitto di truffa configura sicuramente la fattispecie del reato di appropriazione indebita e non pua' certamente risolversi cosa' come vorrebbe la difesa nell'ambito degli inadempimenti di natura civilistica

nel caso di specie la condotta illecita contestata agli imputati consiste nel non aver tempestivamente comunicato alla loro Compagnia assicuratrice il ritrovamento dell'autovettura BMW tg XXXXXXX di cui avevano subito il furto percependo dall'assicurazione per tale sinistro la somma di Euro 2300000Orbene tale condotta integra gli estremi del delitto di cui all'art

25/07/2012 E' truffa il pagamento di un minor premio rispetto a quello dovuto documento protetto
La novella normativa introduce cosa' due nuovi vizi definibili come 1 travisamento della prova che si realizza allorcha' nella motivazione della sentenza si introduce un'informazione rilevante che non esiste nel processo 2 omessa valutazione di una prova decisiva ai fini della decisione Attraverso l'indicazione specifica della prova che si assume travisata o omessa si consente alla corte di cassazione di verificare la correttezza della motivazione sotto il profilo della sua non contraddittorieta' e completezza rispetto al processo Questo ovviamente nel caso di decisione di appello difforme da quella di primo grado Ed invero in caso di cd doppia conforme il limite del devolutum non pua' essere valicato ipotizzando recuperi in sede di legittimita' Cass Sez 2 2232042006 n 13994 Cass Sez 2 1222122006 n 42353 Cass Sez 2 211722007 n 5223

La sentenza impugnata ha riportato la massima giurisprudenzialesecondo la quale 'la sussistenza della circostanza attenuante del danno dispeciale tenuita' in riferimento ai delitti contro il patrimonio non ha riguardosoltanto al valore della cosa oggetto materiale del reato ma anche allaco

24/01/2012 Leasing responsabilita' locatorio in solido con quella del conducente documento protetto
Si richiama la giurisprudenza di questa Corte in base alla quale Nel caso in cui la vittima di un sinistro stradale convenga cumulativamente in giudizio l'assicuratore del responsabile il proprietario ed il conducente del veicolo quest'ultimo non a' un litisconsorte necessario e la domanda eventualmente proposta nei suoi confronti a' scindibile dalle altre

In conseguenza di ciograve sottolinea la Corte territoriale Tamleasing non aveva alcun interesse a chiamare in causa questi ultimi avendo chiesto nel giudizio di primo grado il rigetto delle domande del V quoto in subordine previa autorizzazione della relativa chiamata in causa che la DLC srl e la sua assicurazione fossero condannate a rifondere il danno eventuale ed a manlevare la

14/05/2012 Risarcimento danno biologicole tabelle costituiscono UN MINIMO documento protetto
In altri termini la quantificazione equitativa come gia' precisato da questa Corte con giurisprudenza costante per casi del genere v Cass n 763203 Cass n 498006 va operata avendo presenti sia il criterio equitativo puro sia il

Adottando il criterio equitativo come forma di liquidazione il giudicedell'appello ha determinato la somma risarcitoria del danno biologico patito dal FM in Euro mille con aggiunta di interessi al tasso legaledalla data del sinistro alla data dell'effettivo pagamento e quella deldanno morale pari alla meta' del danno biologico risarcito p6 sentenza impugnataIn

27/06/2012 Circolazione stradaleL'avvenuta collisione pone a carico del conducente una presunzione de facto di inosservanza della distanza di sicurezza documento protetto
il conducente deve essere in grado di garantire in ogni caso l'arresto tempestivo del mezzo

Invero una voltaescluso che vi fosse motivo di dubitare dell'attendibilita' del teste ilprocesso argomentativo in base al quale viene valutato il materiale probatorioe ritenuta applicabile la presunzione di responsabilita' si rivela del tutto incongruentese non inconsistente Inoltre la decisione contraddice il pri

00/00/0000 Clausole limitative della responsabilita' e clausole limitative delloggetto del contratto documento protetto
deducendo la violazione e la falsa applicazione degli artt 1341 cc e norme correlate il ricorrente ha censurato la sentenza impugnata nella parte in cui la Corte di Appello ha ritenuto valida e non vessatoria la clausola contrattuale che ai fini dell

La decisione fondata sull'esclusione di ogni possibile vessatorieta' ex art 1341 co 2 cc per i contratti non di massa ma specificamente redatti per il singolo caso concreto non solo risulta motivata in termini chiari lineari ed esaustivi cosigrave da escludere la fondatezza del vizio motivazionale dedotto con la seconda doglianza

11/06/2012 Ammissibilita' del ricorso per le sentenze pronuniciate dal giudice di pace secondo equita' documento protetto
quando la controversia abbia ad oggetto somma di denaro non determinata ma orientativamente indicata in quella maggiore o minore conforme a giustizia essendo indeterminata la domanda si presume ai sensi dell'art 14 cpc uc pari al

quotAi finidella ammissibilita' dell'appello a rime obbligate previsto per le sentenzepronunciate dal giudice di pace secondo equita' art 113 cpc comma 2 neilimiti di cui all'art 339 cpc comma 3 come novellato dal DLgs2 febbraio 2006 n 40 applicabi

18/05/2012 Non si ha diritto al riconoscimento dell'infortunio in itinere se non si prova che il mezzo privato utilizzato per raggiungere il lavoro era una necessita' senza alternative documento protetto
La Corte territoriale ha ritenuto contrariamente a quanto assunto dal primo giudice che non fosse stata dimostrata da parte dell'appellata la necessita' di utilizzare il mezzo privato la bicicletta per recarsi al luogo di lavor

La Corte territoriale ha ritenuto contrariamente a quanto assunto dal primo giudice che non fosse stata dimostrata da parte dell'appellata lanecessita' di utilizzare il mezzo privato la bicicletta per recarsi alluogo di lavoro trovandosi il percorso dalla abitazione al luogo di lavoro in pieno centro urbano ed essendo servito da mezzi di trasporto pubb

06/03/2012 Invalidita' permanente il reddito da considerare non puo' essere inferiore a tre volte all'ammontare annuo della pensione sociale
in tutti gli altri casi il reddito da considerare ai suddetti fini non pua' essere inferiore a tre volte l'ammontare annuo della pensione sociale ricomprende in tale ultima previsione non solo l'ipotesi in cui l'invalidit

Si deve peraltro rilevare che qualora la messa in circolazione dell'autoveicolo in condizioni di insicurezza e tale e' la circolazione di un ciclomotore con a bordo due persone in violazione dell'articolo 170 del codice della strada sia ricollegabile all'azione o omissione non solo del trasportato ma anche del conducente che prima di iniziareo proseguire

00/00/0000 All'assicurazione in liquidazione subentra il Fondio di garanzia per le vittime della strada documento protetto
Questa stessa Sezione ha gia' stabilito Cass Sez 3 14 dicembre 2004 n 23298 che in tema di assicurazione obbligatoria della responsabilita' civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti

quotCon i decreti presidenziali di liquidazione delle imprese e degli enti sottoposti alle norme del presente testo unico si puograve salva l'applicazione dell'art 83 comma 2 disporre che il commissario liquidatore provveda con apposita convenzione al trasferimento di ufficio del portafoglio a imprese in regolare esercizio negli stessi rami aventi capitali e riserve tecniche n

00/00/0000 E' legittima la decadenza del GdP se ha stretto congiunto avvocato nello stesso circondario documento protetto
Il giudice di primo grado ha evidenziato che nella fattispecie dagli accertamenti svolti a' emerso che l'avv A S rappresenta la societa' A ed a' costituito in quarantatre procedimenti

L'avviso del TAR e' pienamente condivisibile considerato che dettorapporto fiduciario denota un collegamento non meramente occasionale mastabile con le predette compagnie assicuratrici indipendentemente dal numero dei singoli specifici incarichi che in concreto possono in undeterminato periodo essergli concretamente affidati Non e' dunque determinante il rilie

00/00/0000 Intervenuta prescrizione domanda di restituzione di somme pagate in eccesso a titolo di premi assicurativi documento protetto
La Corte di appello ha ritenuto che il termine di prescrizione applicabile alla domanda del P sia quello di cinque anni relativo alle azioni di responsabilita' extracontrattuale

Quanto alla decorrenza del termine va ribadito che in linea di principio la conoscenza dell'illecito di cui trattasi e' da ritenere acquisita dalla generalita' del pubblico a decorrere dalla data della pubblicazione del Provvedimento n 8546 dell'AGCM cioe' dal 28 luglio 2000 Cass n 23052007 citsalvo a tutto voler concedere che il danneggiato possa dedurre

00/00/0000 Il certificato di assicurazione ove non disconosciuto e' idoneo per l'azione risasrcitoria
La Alpi infatti non aveva disconosciuto la conformita' delle copie fotostatiche dei certificati di assicurazione ex adverso prodotti

A fronte di questa motivazione che ritiene erronea la ricorrente pone in rilievo che essa ha sempre e solo eccepito la inesistenza di ogni contratto assicurativo che alla data della stipula dell'asserito contratto essa fosse gia' assoggettata alla lca disposta con DM n 19820 del 23 maggio 1994 e che i certificati erano falsi tanto e' che viera stata condanna a carico di

00/00/0000 E' responsabile l'amministrazione comunale per la fuoriuscita d'acqua da tombino strdale documento protetto
Nell' unica ed indifferenziata trattazione delle censure l'ente ricorrente contesta il mancato accertamento delle effettive cause dell'evento dannoso assume che aveva dedotto prova per dimostrare la corretta manutenzi

Le censure che possono trattarsi congiuntamente data l'intima connessione si rivelano manifestamente prive di pregio in conformita' in particolare a una giurisprudenza piugrave che consolidata di questa Corteregolatrice da cui totalmente prescinde parte ricorrente e che nella specie deve ulteriormente ribadirsi secondo la quale il ricorso per Cassazione deve contenere a

03/07/2014 Responsabilita' assicuratore documento protetto
L'assicuratore e' tenuto responsabile del ritardo nella messa a disposizione del massimale

Inogni caso l'assunto secondo cui la mala gestio dell'assicuratore non potrebbemai comportare la responsabilita' di questi nei confronti del danneggianteassicurato per un importo risarcitorio superiore a quello da lui dovuto aidanneggiati limitato

08/03/2012 Incidente stradale
Omessa manutenzione della sede viaria da parte dell'ente pubblico

Nel caso di specie a carico dell'imputato quale dirigente responsabile del settore della Provincia di Latina gravava l'obbligo di controllare la manutenzione della strada e che situazioni di dissesto non fossero causa di pericolo La negligente condotta omissiva del DM pertanto coerentemente e' stata ritenuta in nesso di causalita' con l'evento verificatosi

18/06/2014 Responsabilita' oggettiva del datore di lavoro
Violazione degli obblighi di comportamento imposti da norme di legge

Quanto all'eccessivo carico di lavoro che avrebbe concorso ad aggravare la patologia cardiaca la Corte di merito nel rigettare la domanda relativa ai lamentati danni da usura psico fisica ha affermato che ancor prima della prova di tali danni e del collegamento causale con la condotta del datore di lavoro il dipendente avrebbe dovuto fornire la prova rigorosa dell'attivita' lavorativa

19/05/2014 Rifiuto speciale veicolo fuori uso documento protetto
Abbandono incontrollato di veicoli fuori uso costituenti rifiuti speciali

Nel caso di specie invero si trattava di un'automobile risultata di proprieta' dell'imputato trovata in pessimo stato di conservazione e priva di vari componenti il 17 settembre 2010 presso il parcheggio di uncampo sportivo Al riguardo dunque il giudice di merito ha richiamatola giurisprudenza di legittimita' in ordine appunto alla categorizzazione in rifiuto speciale ch

15/01/2014 Preavviso di fermo amministrativo documento protetto
Pretesa tributaria assicurata mediante il rispetto di una sequenza procedimentale di determinati atti

Le Sezioni Unite della Corte Sentenza N 57912008 hanno ulteriormente puntualizzato che quotIn materia di riscossione delle imposte atteso che la correttezza del procedimento di formazione della pretesa tributaria e' assicurata mediante il rispetto di una sequenza procedimentale di determinati atti con le relative notificazioni allo scopo di rendere possibile un efficace es

29/05/2014 Conduzione in appalto delle opere di ristrutturazione del presidio ospedaliero
Violazione della normativa antinfortunistica addebitata al lavoratore

Questa Corte ha avuto modo di affermare reiteratamente l'estrema rarita' dell'ipotesi in cui possa affermarsi che possa configurarsi condotta abnorme anche nello svolgimento proprio dell'attivita' lavorativa escludendolo tutte le volte in cui il lavoratore commetta imprudenza affidandosi a procedura meno sicura ma apparentemente piugrave rapida o semplice

22/04/2014 Investimento della moglie per futili motivi documento protetto
Impedimento dell'evento a seguito del tentato omicidio

Argomentando nel termini prospettati dalla Corte territoriale si dovrebbe infatti parimenti ritenere punibile per omissione di soccorso art 593 cod pen anche il responsabile di tentato omicidio allorquando trovandosi al cospetto della persona ferita o altrimenti in pericolo a causa della sua pregressa condotta ometta di prestarle l'assistenza occorrente o di darne immediatamente avviso al

07/04/2014 Danni irreversibili da vaccinazione obbligatoria documento protetto
Rivalutazione della indennita' integrativa speciale quale componente dell'assegno attribuito

Osserva la Corte che il disposto della L n 299 del 2005 art 3 e' chiaro nello stabilire che l'ulteriore indennizzo previsto da detta legge spetta ai soggetti che usufruiscono dei benefici di cui alla L n 210 del 1992 La norma precisa altresigrave che detti soggetti se hanno in corso contenziosi giudiziali ai sensi della medesima legge in qualsiasi stato e grado del giudizio i

09/10/2012 Morte di quattro pedoni investiti sul marciapiede documento protetto
Diversa qualificazione giuridica differente quantificazione del danno da risarcire

Quindi la Corte richiamando la dichiarazione resa da RA unico testimone oculare dell'investimento secondo la quale la Golf si era immessa nella via effettuando una curva a sinistra aveva percorso la via ponendosi al centro della carreggiata procedendo in linea retta senza sbandare ed accelerare mantenendo una velocita' costante improvvisamente aveva deviato dalla sua or

06/05/2014 Polizze assicurative sulla vita
Azione esecutiva o cautelare assicuratore e beneficiario

A fronte di tale uniforme orientamento richiamato anche nel provvedimento impugnato l'attenzione del ricorrente si e' posta come si e' detto soltanto sul richiamo alla sentenza 105322013 delle Sezioni Unite Civili che i giudici dell'appello hanno menzionato quale mera conferma della correttezza dell'indirizzo interpretativo dettato dalla ricordata giurisprudenza penale avendo

14/05/2014 Mancato riconoscimento del danno morale documento protetto
Richiesta di danno biologico terminale

La Suprema Corte cassograve la sola statuizione che aveva rigettato la domanda di risarcimento del danno biologico iure hereditatis censurando la Corte di merito per non aver ritenuto che durante il breve periodo di sopravvivenza dal sinistro ventinove giorni vi era stato in ogni caso un danno biologico apprezzabile della vittima e dispose la rimessione ad altra sezione della Corte di Appello

14/05/2014 Polizza antincendio
Determinazione del valore delle merci bruciate nell'incendio

Finche' il collegio e' costituito infatti a prescindere dall'attivita' in concreto posta in essere permane per il creditore la necessita' di attendere l'esito della perizia per poter esigere il pagamento dell'indennizzo dall'assicuratore e con essa l'effetto sospensivo della prescrizione I periti sarebbero stati infatti astrattamente in grado in qualsiasi momento

01/04/2014 Omissione di soccorso documento protetto
Obbligo di fermarsi avendo con la propria condotta di guida determinato un incidente dal quale derivavano lesioni personali a terzi

Questa Corte ha costantemente affermato che il beneficio della sospensione condizionale della pena si applica alle pene principali ed accessorie ma non alle sanzioni amministrativeLEGGI LA SENTENZA

31/03/2014 Negligenza imprudenza ed inosservanza delle norme sulla circolazione stradale documento protetto
Investito durante attraversamento pedonale

Nel caso di investimento di un pedone perche' possa essere affermata la colpa esclusiva di costui per le lesioni subite o per la sua morte e'necessario che il conducente del veicolo investitore si sia trovato per motivi estranei ad ogni suo obbligo di diligenza nella oggettiva impossibilita' di avvistarlo e di osservarne tempestivamente i movimentiattuati in modo ra

28/08/2013 Responsabilita' civile assicurazione obbligatoria
Risarcimento a parenti o affini sino al terzo grado

Donde la riferibilita' dei rapporti di coniugio e parentela indicati dalla lett b dell'art 4 anche al conducente con la conseguente esclusione dai benefici assicurativi dei soggetti a quest'ultimo legati da detti rapporti trovando essa giustificazione in quotevidenti ragioni dicautet per il timore di agevolazione di sinistri non genuini e nella possibilita' che

06/03/2014 Valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori documento protetto
Responsabilita' della morte di un operaio fulminato mentre eseguiva lavori in un tunnel ferroviario

La corte territoriale ha quindi ribadito la responsabilita' degli imputati rilevando anzitutto l'insufficienza del piano operativo di sicurezza che conteneva scarne e generiche osservazioni sul punto di interesse poiche' non prestava specifica attenzione alle procedure previste per l'accesso alla cabina elettrica di alimentazione peraltro ingo

24/10/2013 Responsabilita' professionale del medico documento protetto
Gravidanza irreversibilita' di un intervento di sterilizzazione

Se il mancato raggiungimento del risultato non determina l'inadempimentoove non sia consequenziale alla non diligente prestazione o alla colpevole omissione dell'attivita' sanitaria deve tenersi presente che l'inadempimento o l'inesatto adempimento consiste nell'aver tenuto un comportamento non conforme alla diligenza richiesta non solo con riguardo alla corretta esecuzione de

04/03/2014 Concetto di circolazione stradale garantita dall'assicurazione obbligatoria documento protetto
Evento dannoso determinato in un momento in cui l'autocarro stava svolgendo funzioni non attinenti e non ricollegabili alla circolazione stessa

La Corte rimette gli atti alPrimo Presidente perche' valuti l'opportunita' della assegnazione del presente ricorso alle sezioni unite della Corte relativamente alla seguente questione quali siano i limiti e le condizioni di applicabilita' del concetto di circolazione stradale garantita dall'assicurazione obbligatoria

14/02/2014 Nessuna prestazione assistenziale con contratto di lavoro documento protetto
Lo svolgimento di attivita' lavorativa preclude il diritto al beneficio dell'assegno mensile per invalidita' civile

Con la sentenza impugnata la Corte d'appello di Caltanissetta rigettava la domanda proposta da CF nei confronti dell'Inps per ottenere l'assegno di invalidita' civile di cui all'art 13 legge 11871 domanda amministrativa dell' 8112007 ritenendo che nonostante il percepimento di redditi inferiori alla soglia di legge prescritta per detta prestazione assistenziale la medesi

11/10/2013 Incidente stradale in autostrada
Condanna al pagamento di interessi e rivalutazione condotta renitente dell'assicuratore od al superamento del massimale

La Corte di appello puograve quantificare il danno da mala gestio anche sulla base di presunzioni traendo argomento dalla svalutazione monetaria sopravvenuta nel tempo intercorso fra la data del sinistro e la data del pagamento dell'indennizzo come reclamano i resistentiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CO

17/02/2014 La clausola claim made prevede il possibile sfasamento fra prestazione dell'assicuratore e controprestazione dell'assicurato
Risarcimento danno sono coperti da assicurazione comportamenti dell'assicurato anteriori alla data della conclusione del contratto

La clausola claim madeprevede il possibile sfasamento fra prestazione dell'assicuratoreobbligo di indennizzo in relazione all'alea del verificarsi dideterminati eventi e controprestazione dell'assicurato pagamentodel premio nel senso che possono risultare coperti da assicurazionecomportamenti dell'assicurato anteriori alla dat

04/02/2014 Rischio caduta dall'impalcatura
Sorveglianza dei lavori di montaggio e smontaggio delle opere provvisionali

Si sostiene che la Corte palermitana sarebbe giunta all'erronea conclusione di addossare al lavoratore solo il 30 della responsabilita' del sinistro anziche' la esclusiva responsabilita' o comunque una maggiore percentuale di responsabilita' perche' dopo avere contraddittoriamente assunto come quotpacifichequot alcune circostanze del fatto che invece

15/01/2014 Colpa avvenimento imprevisto e imprevedibile documento protetto
Morte di un passante colpito dall'ombrellone di un banco di vendita di prodotti ortofrutticoli

LaCorte di Appello ha giudicato che sulla scorta degli elementiacquisiti al processo dovesse escludersi che il vento avesseraggiunto intensita' tale da risultare integrata la forza maggiore oil c

30/01/2014 Dipendente sanzionato durante periodo di malattia documento protetto
Assenza del dipendente dal domicilio durante la fascia oraria di reperibilita'

E' giustificata e dunque non sanzionabile l'assenza del dipendente dal domicilio durante la fascia oraria di reperibilita' dalle ore 17 alle19 e la mancata preventiva comunicazione della stessa alla societa' in caso di accertata recrudescenza di una patologia molto dolorosa che renda indifferibile l'uscita dall'abitazione per recarsi dal medico curante e i

30/01/2014 Perdita o di avaria del carico occorse durante il trasporto
Merce persa a causa di una rapina con sequestro di persona

QuestaCorte ha costantemente considerato criterio dirimente ai fini dellaindividuazione del titolare del diritto all'indennizzo assicurativo in caso diperdita o di avaria del carico occorse durante il trasporto quello che tengaconto della incidenza del pregiudizio conseguente a tali accadimenti e tantosia con riferimento alla discip

16/12/2013 Reato di lesioni colpose ai danni del minore documento protetto
Donna condannata per il reato di lesioni colpose per aver omesso di vigilare sia sul proprio figlio

L'assunzione di una posizione di garanzia puograve derivare anche da comportamento concludente quale quello di acconsentire che un minore si intrattenga nelle pertinenze della propria abitazione per giocare con altri bambini nellaspecie un bambino nell'ambito di un gioco provocava ustioni ad un compagno di giochi L'episodio si era v

15/01/2014 Rapina aggravata e porto di arma impropria
Incapacita' parziale al momento del fattovizio totale di mente

Ilvizio parziale di mente riconosciuto in sede di quantificazionedella pena veniva dichiarato equivalente alle contestate aggravanti enon veniva ritenuta possibile l'ulteriore attenuazione di pena connegazione delle circostanze attenua

14/01/2014 Immobile pericolante concorso di cause in situazioni di pericolo documento protetto
Posizioni di garanzia che il garante sopravvenuto abbia posto nel nulla le situazioni di pericolo create dal predecessore o eliminandole o modificandole in modo tale che non possano essere piu' attribuite al precedente garante

Non assume dunque rilievo impeditivo della configurazione del nesso causale nemmeno la circostanza apprezzabile nel caso di specie che con la alienazione del bene cui e' riferita la posizione di garanzia sub specie di posizione di controllo viene anche meno ogni potere dispositivo sul bene medesimo e con esso ogni possibilita' per le alienanti di

23/01/2014 Emotrasfusioni danni conseguenti ad infezioni da virus HBV HIV e HCV documento protetto
La colpa del Ministero risiede nel non aver rispettato una normativa gia' esistente negli anni 70 che imponeva precise cautele nella raccolta di sangue umano

Comequesta Corte anche a Sezioni Unite ha gia' avuto modo di affermarela responsabilita' del Ministero della salute per i danni conseguentiad infezioni da virus HBV HIV e HCV contratte da soggettiemotrasfusi e' di na

20/01/2014 Responsabilita' medicaconsenso del paziente
Criterio di disciplina della relazione medicomalato libera disponibilita' del bene salute da parte del paziente in possesso delle capacita' intellettive e volitive

Il consenso informato non integra una scriminante dell'attivita' medica poiche' espresso da parte del paziente a seguito diuna informazione completa sugli effetti e le possibili controindicazioni di un intervento chirurgico rappresenta solo un vero eproprio presupposto di liceita' dell'attivita' del medico che somministrail trattamento al

10/12/2013 Mancato riconoscimento della patologia al momento della visita del paziente documento protetto
Richiesta assoluzione del medico inesistenza del nesso causale tra la condotta omissiva e l'evento

Infatti l'assenza di certezza al di la' di ogni ragionevole dubbio dell'esistenza del nesso causale tra la condotta omissiva e l'evento impone l'assoluzione del medico Caso in cui il giudice di merito dopoavere ripercorso la storia clinica del paziente rilevava che dalla perizia svolta e dalla relazione del CT del PM non vi era una prova certa al di la' di ogni

14/11/2011 Infortunio mortale sul lavoro documento protetto
Il datore di lavoro che omette di installare i necessari sistemi di sicurezza e antincendio risponde di omicidio volontario a titolo di dolo eventuale

Quando gravissime violazioni della normativa antinfortunistica ed antincendio e colpevoli omissioni sono caratterizzate da un contenuto economico rispetto al quale l'azienda non solo ha interesse ma se ne e' anche sicuramente avvantaggiata sotto il profilo del considerevole risparmio economico che ha tratto omettendo qualsiasi intervento oltre che dell'uti

17/01/2014 Vigilanti rispetto dell'obbligo di indossare le cinture di sicurezza documento protetto
Garantire pronta reazione degli addetti alla vigilanza nel caso di attacchi al mezzo blindato

La Corte di appello ha quindi vagliato anche la responsabilita' del datore di lavoro ove si accedesse alla ricostruzione dell'incidente poi prospettata dal G e cioe' che al momento del sinistro si trovasse nel vano guida ed ha ricordato che l'art 172 n 3 lettera c del codice della strada esenta dall'uso di cintura di sicurezza gli appartenenti a servizi di vigilanza privat

31/07/2013 Omicidio colposo investimento di pedone
Lesioni compatibili con un trauma da investimento

In caso di omicidio colposo il conducente del veicolo va esente da responsabilit per l'investimento di un pedone quando la condotta della vittima configuri per i suoi caratteri una vera e propria causa eccezionale atipica non prevista n prevedibile da sola sufficiente aprodurre l'evento circostanza questa configurabile ove il conducente medesimo per motivi estran

20/12/2013 Realizzazione di un ostacolo artificiale sulla pista da sci documento protetto
Responsabilita' per le cose in custodia ha natura oggettiva e necessita per la sua configurabilita' del mero rapporto eziologico tra cosa ed evento

Va esclusa lapossibilita' di qualificare il cosiddetto cordolo come anomalia dellapista da sci sia in quanto normale e naturale risultato della stessaattivita' di individuazione sulla pendice innevata di una pistadestinata ad essere percorsa con gli sci sia in quantoimmediatamente percepibile dai fruitori come component

16/12/2013 Provvigioni e indennita' dovute per la cessazione del rapporto di lavoro documento protetto
Collocazione privilegiata o chirografaria di un credito vantato da una societa' a responsabilita' limitata a titolo di provvigioni derivanti da un rapporto di agenzia

'Anche alla luce dei lavori preparatori della citata leggen 426 del 1975 nonche' del raffronto con le altre ipotesi contemplate dai nn14 crediti del lavoratore subordinato od autonomo dell'agente delcoltivatore etc evidenziano che obiettivo della norma e' quello di assegnareun trattamento preferen

05/08/2013 Obbligazioni inerenti all'esercizio dell'attivita' professionale di avvocato
Rientra nella ordinaria diligenza dell'avvocato il compimento di atti interruttivi della prescrizione del diritto del suo cliente

Il giudice del merito ha escluso che potesse costituire elemento su cui fondare la responsabilita' professionale del legale investito di apposito mandato il contrasto di giurisprudenza sulla consistenza del termine di prescrizione biennale ai sensi dell'art 2947 cc comma 2ovvero piugrave lungo ai sensi dello stesso art 2947 comma 3 dell'azione di risarcimento del da

17/10/2013 Responsabilita' penale del medico che effettua l'intervento documento protetto
Lesioni a seguito di un intervento all'utero

In materia di responsabilita' medica nella ricostruzione del nesso eziologico non puograve assolutamente prescindersi dall'individuazione di tutti gli elementi concernenti la causa dell'evento solo conoscendo in tutti i suoi aspetti fattuali e scientifici il momento iniziale e la successiva evoluzione della malattia e' poi possibile analizzare la con

17/02/2013 Infortunio sul lavoro gravissime lesioni
Il lavoratore aveva perso professionalita' emolumenti progressione in carriera La menomazione fisica incide sulla capacita' di svolgimento dell'attivita' lavorativa e quindi sulla capacita' di guadagno

La Corte pertanto ha determinato in Euro 49000000 il danno patrimoniale a cui ha detratto la somma che era stata corrisposta dall'Inail residuando il danno differenziale pari ad Euro 9218646 LaCorte ha poi riconosciuto il danno biologico applicando le tabelle milanesi e confermandone l'entita' stabilita dal Tribunale il danno morale ritenuto ontologicamente distinto dal dan

24/10/2013 Neonatamorte intervenuta secondo il consulente nella fase intraperipartum documento protetto
Inesistenza di gravi indizi di colpevolezza dell'omicidio volontario per mancanza di elementi probatori sulla circostanza che la bambina fosse nata viva e non fosse invece deceduta prima del parto

Il giudice cautelare infatti pone a base delle sue valutazioni il dubbio sulla non vita del feto gia' nella fase del travaglio del parto escludendo dunque un evento morte in relazione causale con la condotta degli indagati che secondo l'ipotesi accusatoria si sarebbe articolata in due fasi la prima attiva di accelerazione farmacologicadel parto e la seconda omissiva di non p

13/05/2013 Incidente stradale arrestato per omicidio colposo aggravato veniva rinviato a giudizio per omicidio volontario documento protetto
Alla guida dopoavere assunto una canna di hashish nel pomeriggio e un ansiolitico prima di andare a dormire

Cosigrave pure nelle sentenze Montalbano sez 4 n 2823109 rv 244693 quotIl dolo eventuale si differenzia dalla colpa cosciente in quanto il primo consiste nella rappresentazione della concreta possibilita' della realizzazione del fatto con accettazione del rischio e quindi volizione di esso mentre la seconda consiste nella astrattapossibilita' della realizzazio

03/10/2013 Danno biologico e morale della vittima di un incidente stradale
Llegittimita' costituzionale divieto di cessione del credito a titolo di danno biologico e morale della vittima di un incidente stradale

Il riconoscimento della cedibilita' e trasmissibilita' del credito da risarcimento del danno non patrimoniale trova d'altro canto significativo riscontro si e' posto in rilievo in dottrina nella generale evoluzione dell'orientamento interpretativo registratasi sia nei sistemi di common law ivi compreso quelli di diritto americano chenei sistemi di diritto continentale

07/10/2013 Reato di omicidio colposo commesso nell'esercizio dell'attivita' medica documento protetto
Negligenza imprudenza e imperizia di 'aver eseguito l'intervento nonostante lo stesso presentasse un elevato rischio anestesiologico a fronte della comorbilita' e delle condizioni cliniche generali della paziente

Conmemoria depositata il 1972013 la difesa dell'imputato ha chiesto ilrigetto del ricorso rappresentando che dopo che all'udienza del13112012 il pm aveva modificato l'originaria imputazione elevatanei confronti del DP al quale

11/07/2013 Risarcimento delle vittime di sinistri stradali documento protetto
Circolazione delle persone e degli autoveicoli nel traffico di viaggiatori tra gli Stati membri

La prima direttiva fa parte di una serie di direttive che hanno progressivamente precisato gli obblighi degli Stati membri in materia diresponsabilita' civile risultante dalla circolazione dei veicoli Dai considerando della prima e della seconda direttiva emerge che queste sono dirette a garantire da un lato la libera circolazione sia dei veicoli che stazionano abitualmente nel terri

20/11/2013 Agenti agenzia assicurazioni creazione struttura agenziale fittizia documento protetto
Creazione di una sorta di struttura agenziale o di organismo analogo o parallelo destinato ad operare per aggirare l'ostacolo dell'esclusiva

In materia di contratto di agenzia il preponente che sottraendo una serie di affari all'agente con la conclusione di contratti di agenzia con altri soggetti per la medesima zona ne leda il diritto di esclusiva tenuto al risarcimentodel danno contrattuale Il relativo diritto dell'agente soggetto allaprescrizione ordina

22/08/2013 Responsabilita' infortunio sul lavoro documento protetto
Responsabilita' penale del datore di lavoro anche con responsabile del servizio di prevenzione e protezione designato

Il ricorrente invoca i principi affermati dalla Quarta Sezione di questa Corte in una sentenza del 2008 Sez 4 n 40821 del 21102008ric Petrillo non massimata resa rispetto ad una fattispecie nella quale il lavoratore indotto da altro soggetto estraneo all'apparato aziendale aveva finito con l'impegnarsi in un'attivita' del tutto esorbitante rispetto alle specifiche m

03/07/2013 Violazione della privacy all'interno del condominio documento protetto
Videoregistrazioni effettuate da privati cittadini nell'ambito di spazi domiciliari

Le videoregistrazioni effettuate con strumenti posti in opera da privati cittadini nell'ambito di spazi domiciliari costituiscono una prova documentale la cui acquisizione e' consentita ai sensi dell'art 234 cpp essendo inoltre irrilevante che siano state rispettate o meno le istruzioni del Garante per la protezione dei dati personali poiche' la relativa disciplina no

25/09/2013 Violazione del codice della strada documento protetto
Annullamento di una cartella esattoriale

Intema di oneri derivanti dall'opposizione a sanzione per infrazione alcodice della strada e quindi di riparto delle spese giurisdizionaliil magistrato di secondo grado puograve e deve pronunciarsi su

07/11/2013 Diaria di convalescenza con gesso
Assicurazione diaria senza riferimento al preventivo ricovero

Secondol'orientamento ormai consolidato di questa Corte appare decisamenteminoritario l'indirizzo in base al quale si affermava che conriguardo ad un contratto di assicurazione contro gli infortuni nelquale venisse assicurato un determinato capitale a fronte dellamorte dell'inabilita' permanente o di quella temporanea

23/10/2013 Avvocato accertamento fiscale
Reddito inferioreconseguenza delle notevoli ripercussioni fisiche subite in conseguenza di un grave sinistro stradale

La motivazione dell'impugnata sentenza non merita invero censura alcuna da parte di questa Corte palesandosi essa del tutto corretta e logica nonche' in linea con le affermazioni di questo giudicedi legittimita' in materia di accertamento induttivo fondato su studi disettore Secondo il costante insegnamento di questa Corte infatti l'avviso di accertamento non puograve

22/10/2013 Morte di un familiare 'sconosciuto' documento protetto
Domanda di risarcimento rapporto parentale virtuale e non reale

La liquidazione del danno non patrimoniale subito dai congiunti in conseguenza dell'uccisione del familiare deve tener conto dell'intensita' del relativo vincolo della situazione di convivenza e di ogni ulteriore utile circostanza quali la consistenza piugrave o meno ampia dello stesso nucleo familiare e l'intensita' del relativo vincolo le abitu

24/10/2013 Assicurazione obbligatoria per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli documento protetto
L'assicurazione obbligatoria della responsabilita' civile deve coprire il risarcimento dei danni immateriali subiti dai congiunti di vittime decedute in un incidente stradale

Il giudice del rinvio precisa che il legislatore nazionale ha limitato il risarcimento da parte dell'assicurazione obbligatoria a titolo di responsabilita' civile risultante da incidenti stradali fissando dei massimali e che esso ha delegato al governo il compito di stabilire le norme relative all'importo e alle modalita' di calcolo del risarci

18/10/2013 Relazioni causali tra l'operato del professionista e le patologie documento protetto
Esclusione nesso di causalita' tra l'installazione della protesi spostamento della mandibola

La Corte di merito al di la' dell'erroneoriferimento in motivazione riguardo all'esistenza di fattori alternativiinterferenti con l'esistenza di una causa univoca e di una serie causale'adeguata' onde l'esigenza della correzione di tale motivazione aisensi dell'art 384 cpc in esito al suo percorso argo

10/10/2013 Illegittimita' del provvedimento di licenziamento documento protetto
Licenziamento del dipendente per dichiarazione di inidoneita' fisica

Questa Corte ha ribadito Cass Sez lav n 2953 del 441997 che quotnel caso di contrasto tra il contenuto del certificato del medico curante e gli accertamenti compiuti dal medico di controllo il giudice del meritodeve procedere alla loro valutazione comparativa al fine di stabilire con giudizio che e' insindacabile in sede di legittimita' se adeguatamente motivato quale

22/04/2013 Reintegra nel posto di lavoro in cambio di restituzione TFR
Richiesta restituzione del trattamento di fine rapporto corrisposto al lavoratore successivamente al licenziamento

Il diritto del lavoratore alla reintegra nel posto di lavoro non e' condizionato alla restituzione degli importi percepiti per detto titoloatteso che le due obbligazioni sono disomogenee e si pongono su piani diversi per la loro diversa funzioneLEGGI LA SENTENZABANNRXSUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

26/02/2013 Danno causato da veicolo non identificato documento protetto
Richiesta risarcimento danni nei confronti dell'impresa designata dal Fondo di Garanzia per le vittime della strada

L'omessa od incompleta denuncia all'autorita' infatti non e' idoneain se' ad escludere che il danno sia stato effettivamente causato da veicolo non identificato cosigrave come l'intervenuta denuncia o querela contro ignoti non vale di per se stessa a dimostrare che ciograve sia effettivamente accaduto Entrambe le evenienze vanno invece apprezza

31/05/2012 Leggittimo annullamento del vincolo coniugale documento protetto
Vizio psichicoesigenza di rimuovere il vincolo coniugale inficiato da incapacita'

Il Giudice a quo diversamente da quanto afferma la ricorrente fornisceuna motivazione adeguata e non illogica sulla incapacita' psichica del C come emergente dalla sentenza ecclesiastica un disturbo della personalita' caratterizzato tra l'altro rigidezza intolleranza difficolta' di espressione degli affetti a nulla rilevando l'elevato livello culturale e

04/10/2013 Sicurezza e incolumita' dell'allievo a scuola documento protetto
Onere dell'istituto di dimostrare che l'evento dannoso e' stato determinato da causa a se' non imputabile

La scuola e' tenuta ad un comportamento diligente consentaneoalle condizioni di tempo e di luogo a fortiori in considerazione dellacircostanza che in presenza di una situazione di pericolo i minori se lasciatisoli possono compiere atti incontrollati e potenzialmente autolesivi comeappunto nella specie essendo

21/12/2006 Reato di omissione di soccorso a seguito di tamponamento di autovettura documento protetto
L'inottemperanza all'obbligo di fermarsi e' punita con la sanzione amministrativa in caso di incidente con danno alle sole cose e con quella penale della reclusione in caso di incidente con danno alle persone

Infatti proprio la scelta operata dal legislatore con il nuovo codice della strada di sostituire la precedente contravvenzione per sua natura colposa con una fattispecie delittuosa caratterizzata dalla punibilita'solo a titolo di dolo salva espressa diversa previsione nella specie insussistente fa

12/09/2013 Responsabilita' per omessa assicurazione del consenso informato documento protetto
Nove comportamenti omissivi dei sanitari dell'Ospedale

La Corte territoriale dopo avere ritenuto che l'invocazione di una responsabilita' contrattuale della struttura non integrasse domanda nuova bensigrave soltanto prospettazione di una qualificazione giuridica dell'azione ha disatteso l'appello degli E assumendo che la vicenda concernente il ricovero de

26/03/2013 Indennizzo diretto in coinvolgimento di tre o piu' veicoli a motore di cui non piu' di due siano responsabili
Dall'indennizzo diretto sono esclusi oltre ai sinistri coinvolgenti veicolo immatricolati all'estero non assicurati e non identificati quelli coinvolgenti uno o due veicoli a motore

Riscontrandosi nel fatto tutti gli elementi costitutivi del reato di lesioni colpose disciplinato dall'art 590 Cpancorche' solo astrattamente qualificabile come illecito penale ai fini che qui interessano indipendentemente dalla sua concreta punibilita' compete alla parte istante anche il ristoro del danno morale ex art 2059 Ccche secondo il recentissimo orientamento

05/03/2013 Auto in fiamme conseguentemente alla propagazione dell'incendio di una vicina autocisterna
La sosta puo' essere equiparata alla circolazione solo se il sinistro sia eziologicamente ricollegabile ad essa

La Corte e' chiamata a pronunciarsi e' se e a quali condizioni la sosta diun automezzo nella specie adibito al trasporto di GPL per il rifornimento di un privato possa essere equiparata alla circolazione e di conseguenza se essendosi sviluppato un fatto dannoso incendio durante la sosta del medesimo possa essere ritenuto responsabile l'assicuratore per la responsabil

31/07/2013 Guida in stato di ebbrezza e confisca obbligatoria del veicolo
Il giudice e' tenuto ad applicare la sanzione amministrativa accessoria della confisca del veicolo

Ritenuto in fattoIl GUP delTribunale di Cremona con sentenza del 130720l2 applicava a G Mai sensi degli articoli 444 e seguenti cod proc pen in ordine alreato di cui all'art 186 commi l e 2 lett c e sexies DLvo30492 n 285 commesso in Cremona il 27022011 la pena di mesi duee giorni venti di arresto ed euro 200000 di ammenda

04/06/2013 investimento di pedonenessuna colpa al conducente
Il conducente del veicolo investitore si e' trovato per motivi estranei ad ogni suo obbligo di diligenza nella oggettiva impossibilita' di avvistare il pedone e di osservarne comunque tempestivamente i movimenti attuati in modo rapido inatteso imprevedibile

I giudici di merito hanno adeguatamente e correttamente motivato che il consulente medico legale ha individuato con assoluta certezza nelle conseguenze lesive di quel sinistro stradale la causa unica e diretta della morte dei C il quale nel corso della sua degenza non aveva mai visto migliorare le sue condizioni nampe' risultava affetto da pregresse patologie incidenti sull'evoluzi

24/07/2013 Incidente disposizione di obbligo di sicurezza sul lavoro documento protetto
Il datore di lavoro deve provare che il danno e' dipeso da causa a lui non imputabile e cioe' di avere adempiuto al suo obbligo di sicurezza apprestando tutte le misure per evitare il danno

Sulla scorta di tali elementi la Corte di merito ha innanzitutto esclusoche potessero ravvisarsi elementi di responsabilita' a carico del dirigente che aveva assunto e collaudato l'A essendo stato il lavoratore preposto a lavori confacenti alla sua qualifica capo squadra alla sua esperienza e alle sue attitudini quotL'A era caposquadra esperto che giagra

10/05/2013 L'assicuratore puo' pretendere dal danneggiato la restituzione della somma pagata documento protetto
In tema di assicurazione per la responsabilita'civile l'assicuratore puo' pagare l'indennita' direttamente al danneggiato purche' ne dia preventivo avviso all'assicurato al quale non e' dato impedire il pagamento trattandosi di facolta' che deriva direttamente dalla legge

Non puograve invece ritenersi che se l'assicuratore paghi direttamente al danneggiato senza darne preventivo avviso all'assicurato o senza essernerichiesto dallo stesso l'assicuratore puograve utilmente esperire l'azione di ripetizione di indebito ex art 2033 cc non nei confronti del danneggiato verso il quale il pagamento e' dipeso da una libera scelta dell'assicuratore

29/05/2013 Investimento di pedone su strisce pedonali documento protetto
Il conducente di un autocarro aveva superato la linea di arresto al momento di accensione della luce rossa semaforica per la sua direzione di marcia e in seguito a questo riprendendo la marcia una volta scattata la luce verde non si avvedeva della presenza di un pedone investendolo e cagionandone la morte

Sussiste la responsabilita' per il reato di cui all'art 589 co 2 cp del conducente di un autocarro che per via dell'inopinato arresto del mezzo che lo precede si trovi nell'area semaforica in posizione irregolare avendo superato la linea di arresto al momento di accensionedella luce rossa semaforica per la sua direzione di marcia e in seguito a questo ripre

18/07/2013 Congedo straordinario esteso ai parenti di persona affetta da handicap grave entro il terzo grado documento protetto
Diritto a fruire del congedo entro sessanta giorni dalla richiesta il coniuge convivente il padre o la madre anche adottivi uno dei figli conviventi uno dei fratelli o sorelle conviventi

scarica il documento

12/07/2013 Reato estinto prima della comparizione all'udienza
L'imputato dimostra di aver proceduto prima dell'udienza di comparizione alla riparazione del danno cagionato dal reato mediante le restituzioni o il risarcimento e di aver eliminato le conseguenze dannose o pericolose del reato

Si e' osservato che ricollegare alla formulazione letterale del DLgs n274 del 2000 art 35 comma 1 la soluzione rinvenuta per l'art 62 n6 cod pen significa rifarsi ad un criterio di interpretazione del tutto formalistico e avulso dalla realta' dei rapporti sociali L'assicurazione per i danni cagionati dalla circolazione stradale ha infatti carattere di obbligatorieta

27/05/2013 Incidente ferite gravissime documento protetto
A seguito del rallentamento del veicolo che lo precedeva era stato costretto ad una brusca frenata che aveva fatto sbandare il furgone catapultandolo nella parallela corsia percorsa dal motociclista

Il giudice di prime cure aveva ritenuto non sufficientemente provata la responsabilita' dell'imputato sul presupposto che non era stato possibilericostruire con certezza la dinamica dell'incidente Il Giudice dell'appello invece rilevava che la ricostruzione della dinamica dell'incidente derivava in modo univoco da plurimi elementi convergentimentre la moto della parte civile per

21/05/2013 Shock e stress psichico in seguito a rapina documento protetto
Costituisce omissione da parte del datore di lavoro delle necessarie cautele volte ad assicurare la sicurezza dei dipendenti rispetto ad eventi criminosi

La Corte territoriale ha adeguatamente motivato il proprio convincimento in ordine alla carenza di idonee misure di sicurezza per i dipendenti degli uffici postali dove si erano verificati i due tentativi di rapina per quanto riguarda in particolare l'assenza delle uscite di sicurezza di cui avrebbero dovuto essere dotati gli stessi uffici osservando che con riferimento

01/07/2013 Responsabilita' oggettiva su infortunio sul lavoro documento protetto
La violazione delle prescrizioni riguardanti la collocazione e la segnalazione delle vie di circolazione dei pedoni e dei veicoli e riteneva pertanto raggiunta la prova della inadeguatezza degli strumenti di prevenzione predisposti dal datore di lavoro

Gravando quindi sul datore di lavoro una volta che il lavoratore abbia provato le predette circostanze l'onere di provare di aver fattotutto il possibile per evitare il danno ovvero di aver adottato tutte le cautele necessarie per impedire il verificarsi del danno medesimo coerentemente la Corte del merito nel confermare la decisione di primo grado con riguardo alla responsabil

16/05/2013 Quando l'anestesia locale porta ad uno di uno stato di anossia e successivamente alla morte documento protetto
Il grave effetto pregiudizievole e' probabilmente da ricollegarsi ad un effetto inconsueto della mistura farmacologica e doveva reputarsi dipendere da una combinazione di piu' meccanismi fisiopatologici che avevano portato ad un arresto cardiaco

il giudice resti obbligato a limitare l'indagine sul fatto colposo anche quando questa non comporti uno stravolgimento essenziale dell'ipotesi d'accusa allo stesso tempo non deve essergli posta preclusione difensiva di sorta che ne menomi le possibilita' di difesa Nel caso in esame deve rilevarsi che escluso che il dovere di speciale vigilanza al quale il medic

07/05/2013 Trattamento dell'obesita' con esito letale documento protetto
Si considera che un recente trattato di chirurgia edito nel 2002 parla del bypass come di un efficace strumento per ottenere il calo ponderale e fa menzione degli oltre 1000 interventi riusciti eseguiti proprio dal dottor P nonche' della corretta esecuzione dei protocolli postoperatori previsti per l'intervento Si conclude che nessun rimprovero per imperizia puo' essere mosso all'imputato nella scelta terapeutica adottata in cui egli era specializzato e riconosciuto come stimato professionista

Non si configurano profili di colpa neppure con riguardo alla fase post operatoria Come sopra esposto il giudice di merito ha posto in luce l'importanza di tale fase postoperatoria nella quale il paziente deve essere attentamente monitorato In modo che all'insorgere delle gia' evocate complicanze si possa provvedere alle terapie appropriate e se del caso alla rimozione del bypas

29/05/2013 Violazione dalla normativa prevenzione incendi documento protetto
Reato di superamento dei limiti di presenze nella sala da ballo

17/06/2013 Fideiussione quale elemento accessorio di garanzia
Va premesso che l'accertamento relativo alla distinzione in concreto tra contratto di fideiussione e contratto autonomo di garanzia e' questione riservata al giudice di merito ed e' censurabile in sede di legittimita' esclusivamente per violazione dei canoni legali di ermeneutica ovvero per vizio di motivazione Cass 15 febbraio 2011 n 3678

Contrariamente a quanto opinato da parte ricorrente la motivazione che illustral'articolato tessuto argomentativo e' esauriente e congrua nel rispetto deicriteri legali di ermeneutica a cui riguardo viene prospettato in sensogenerico il vizio di violazione di legge La qualificaz

06/05/2013 Scarsa illuminazione alta velocita' manto stradale in rifacimento tra le cause di incidente
La sentenza illustra con motivazione corretta e congrua perche' la condotta dell'imputato non potesse essere considerata esente da colpa evidenziando come la velocita' dallo stesso tenuta non solo non fosse conforme al limite fissato dalla segnaletica stradale ma fosse altresi' inadeguata all'ora notturna alla scarsa illuminazione alla presenza di un manto stradale in parziale rifacimento e in particolare circostanza questa posta in evidenza dal giudice di primo grado alla presenza di un consistente afflusso di motociclisti sopraggiungenti dalla strada laterale ancorche' nel corretto senso di marcia ad esclusione dello Sc

Quanto al profilo di doglianza attinente alla causalita' della colpa e' da osservare che per costante insegnamento di questa Corte le prescrizioni attinenti ai limiti di velocita' contrariamente a quanto asserito dal ricorrente sono preordinate oltre che al fine di non creare pericolo nel normale andamento della circolazione anche al fine di consentire al conducente di pre

29/11/2012 Decorrenza del termine della prescrizioneindennizzo agli eredi
Orientamento di questa Corte secondo cuiperche' sussista una rinunzia tacita alla prescrizione occorre una incompatibilita' assoluta tra il comportamento del debitore e la volonta' del medesimo di avvalersi della causa estintiva del diritto altrui

Ciograve posto come questa Corte ha gia' avuto modo di statuire con orientamento assolutamente consolidato si deve sottolineare che nel giudizio di cassazione i motivi del ricorso devono investire a pena d'inammissibilita' le sole questioni gia' comprese nel tema decisionale del giudizio d'appello non essendo prospettabili per la prima volta in sede di legitti

14/03/2013 Societa' di assicurazioni del ramo automobilistico intese con le officine specializzate tariffe documento protetto
L'interesse pubblico al mantenimento della concorrenza sul mercato che serve all'efficacia economica e allo sviluppo sociale nonche' l'interesse dei consumatori e delle imprese rispettose degli obblighi di lealta' degli affari esigono che lo Stato assicuri una concorrenza economica sana e libera mediante una disciplina legislativa

Gli assicuratori ungheresi e in particolare la Allianz e la Generali concordano una volta all'anno con le officine di riparazione le condizioni e le tariffe applicabili alle prestazioni di riparazione che l'assicuratore deve pagare in caso di sinistro ai veicoli assicurati Dette officine possono cosi' procedere direttamente alle riparazioni in base alle condizioni e alle tariffe concord

09/04/2013 Illegittimita' ammortamento capitalizzazione incendio merci distrutte nel magazzino documento protetto
L'art 66 del TUIR che regolamenta il regime di minusvalenze sopravvenienze passive e perdite al comma 3 recante la disciplina delle perdite collegate e derivanti dai beni patrimoniali e strumentali dell'impresa nulla dispone circa la deducibilita' o meno dei beni merce prendendo in considerazione i soli beni relativi all'impresa non inquadrabili nella categoria dei beni merce con la conseguenza che tali ultimi beni pur formando oggetto di contabilizzazione ai fini civilistici non hanno rilevanza fiscale come tali potendo al piu' emergere in sede di valutazione delle rimanenze analogamente a quanto si verificherebbe per gli sfridi di lavorazione

Deduce che l'art 66 del tuir che regolamenta il regime di minusvalenze sopravvenienze passive e perdite al comma 3 recante la disciplina delle perdite collegate e derivanti dai beni patrimoniali e strumentali dell'impresa nulla si dispone circa la deducibilita' o meno dei beni merce prendendosi in considerazione i soli beni relativi all'imp

03/04/2013 Risarcibilita' danni causati da veicoli in circolazione in aree private documento protetto
Pur a voler ritenere la normativa sull'assicurazione obbligatoria applicabile ai soli casi di circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate per queste ultime intendendosi tutte le aree di proprieta' pubblica o privata aperte alla circolazione del pubblico assumono i ricorrenti che l'esistenza di esercizi commerciali all'interno dell'area privata del OMISSIS in cui si e' verificato il sinistro di cui si discute in causa sarebbe determinante per equiparare detta area alla strada ad uso pubblico e per ritenere ammissibile l'azione diretta al risarcimento dei danni nei confronti della compagnia assicurativa

A tanto deve aggiungersi che se e' vero che l'azione diretta spettante al danneggiato da un sinistro stradale ai sensi degli artt 1 e 18 della legge n 990 del 1969 nei confronti dell'assicuratore del responsabile e' ammessa anche per i sinistri cagionati da veicoli posti in circolazione su area da equiparare alla strada di uso pubblico che ancor

21/02/2013 Decreto sanzionatorio in materia di intermediazione finanziaria documento protetto
Ad avviso del collegio la doglianza di cui ricorso incidentale non e' fondata alla luce della giurisprudenza di questa SC a cui si aderisce Invero le SU innovando il precedente orientamento giurisprudenziale si sono cosi' espresse 'In tema di sanzioni amministrative per violazione delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria l'obbligatorieta' dell'azione di regresso prevista dall'art 195 comma nono del dlgs 24 febbraio 1998 n 58 nei confronti del responsabile comporta anche in ragione dell'efficacia che nel relativo giudizio e' destinata a spiegare la sentenza emessa nei confronti della societa' o dell'ente cui appartiene

Adavviso del collegio la doglianza di cui ricorso incidentale non e' fondata allaluce della giurisprudenza di questa SC a cui si aderisce Invero le SUinnovando il precedente orientamento giurisprudenziale si sono cosigrave espresse'In tema di sa

19/02/2013 Liquidazione danno patrimoniale al congiunto documento protetto
Segnatamente a' stato affermato che il reato di lesioni personali artt 582 e 590 cp sussiste quando il soggetto attivo cagioni al soggetto passivo una lesione dalla quale derivi una malattia nel corpo o nella mente

Osservapreliminarmente questa Corte che l'insufficienza del tradizionale recepimento insede civile dell'elaborazione penalistica in tema di nesso causale e' emersa conchiarezza nelle concezioni moderne della responsabilita' civile checostruiscono

14/02/2013 Contratto e sospensione dell'assicurazione documento protetto
dottrina e giurisprudenza concordemente avevano riconosciuto il disposto dell'art 1460 comma 2 cod civ che nei contratti con prestazioni corrispettive non consente l'eccezione di inadempimento quando il rifiuto della prestazione sia contrario a buona fede si applicava anche alla sospensione dell'assicurazione di cui all'art 1901 cod civ sospensione che a ben vedere costituiva una particolare applicazione di quell'istituto

Riconsiderando gli elementi probatori acquisiti alla luce dei rilievi svoltidal Supremo Collegio il giudice di rinvio ha osservato quanto segueLadocumentazione prodott

29/05/2012 In caso di morte della vittima del sinistro al congiunto puo' essere riconosciuto il risarcimento del danno documento protetto
In sostanza si lamenta che e' stato riconosciuto il danno morale per la morte del figlio e il danno biologico jure proprio per la patologia riscontrata quale conseguenza della perdita del figlio ma non il danno morale correlato a tale malattia

La Corte territoriale ha correttamenterilevato l'impossibilita' di configurare un danno ulteriore e diverso distintoda quello soggettivo conseguente alla perdita del figlio e da quello dellacompromissione del benessere psichico Appare evidente che l'accoglimento dellatesi propu

28/01/2013 Strage di Ustica danno catastrofale
le Amministrazioni ricorrenti si dolgono del rigetto dell'eccezione di prescrizione quinquennale delle domande risarcitorie in quanto la Corte di Appello avrebbe ravvisato nel fatto la sussistenza del reato di disastro aviatorio colposo

L'affermazione della Corte di Appello secondocui l'attivita' volta a garantire la sicurezza della navigazione aerea civile e'pericolosa quando detta navigazione risulti esercitata in condizioni dianormalita' o di pericolo e' conforme all'insegnamento di questa Corte Cass 19luglio 2002 n 105

21/11/2012 Non sussiste in capo al Comune la responsabilita' di un sinistro stradaleper il solo fatto che uno spartitraffico sia segnalato solo dalla striscia bianca continua documento protetto
La responsabilita' del custode presuppone comunque la prova del nesso casuale

Le argomentazioni addotte con la memoria sostanzialmente adesiva non apportano elementi che inficiano i motivi che sono alla base della relazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI 3 CIVILE Ordinanza

04/01/2013 Quando sussiste la soccombenza reciproca il giudice puo' compensare parzialmente o per intero le spese tra le parti documento protetto
Di recente la Corte ne ha esteso la portata affermando il principio che La nozione di soccombenza reciproca che consente la compensazione parziale o totale tra le parti delle spese processuali art 92 cpc comma 2 sottende anche in relazione al principio di causalita' una pluralita' di domande contrapposte accolte o rigettate e che si siano trovate in cumulo nel medesimo processo fra le stesse parti ovvero anche l'accoglimento parziale dell'unica domanda proposta allorche' essa sia stata articolata in piu' capi e ne siano stati accolti uno o alcuni e rigettati gli altri ovvero quando la parzialita' dell'accoglimento sia meramente quantitativa e riguardi una domanda articolata in un unico capo

Rispetto al secondo profilo la condanna del C trova fondamento nel principio della soccombenza essendo stato rigettato il proprio appello incidentale ed essendo stato integralmente accolto l'appello principale dell'AssicurazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

14/12/2012 La condizione potestativa documento protetto
la condizione in questione va correttamente qualificata come condizione potestativa mista il cui avveramento dipende in parte dal caso o dal terzo e in parte dalla volonta' di uno dei contraenti inoltre questa Corte ha pia' volte affermato che il contratto sottoposto a condizione potestativa mista a' soggetto alla disciplina di cui all'art 1358 cod civ che impone alle parti l'obbligo giuridico di comportarsi secondo buona fede durante lo stato di pendenza della condizione Cass sez un 19 settembre 2005 n 18450 Cass 28 luglio 2004 n 14198

Comegia' osservato dalle Sezioni Unite con la sentenza sopra richiamata'l'art 1358 cc dispone che 'colui che si e' obbligato o che haalienato un diritto sotto condizione sospensiva ovvero lo ha acquistato sottocondizione risolutiva deve in pendenza della condizione comportarsi secondobuona fede per conservare inte

22/09/2012 La responsabilita' oggettiva presuppone che il soggetto a cui la si imputa abbia con la cosa un rapporto definibile come custodia documento protetto
La responsabilita' del custode sussistera' salvo che l'evento in assenza comunque di un eventuale difetto di diligenza del custode si sia verificato in modo improvviso e imprevedibile p es situazione di pericolo provocata dallo stesso danneggiato o da terzi che nonostante la diligente attivita' di controllo o di manutenzione esigibile dal custode per garantire un intervento tempestivo non possa esser rimossa o segnalata con tempestivita'

In base alle incontestate e condivisibili risultanze della CTU medicolegale facendo applicazione degli ormai noti principi dettati dalle sentenze nn 26972 52008 pronunciate dalle Sezioni Unite della SC si puograve riconosceread oggi in base al parametro guida per le proprie valutazioni equitative costituito dalle tabelle del Tribunale di Milano v Cass Civ sentt Nn 12408

30/11/2012 L'acquisto con accollo di mutuo non e' sufficente a liberare il debitore originario dalle obbligazioni assunte se tale condizione non e' prevista espressamente dal contratto
L'adesione del creditore importa la liberazione del debitore originario solo se cio' costituisce condizione espressa della stipulazione o se il creditore dichiara espressamente di liberarlo art 1273 cc

Quando e' intimato il pagamento di una somma superiore a quella effettivamente dovuta il precetto non e' perograve sanzionabile con la nullita' L'eccessivita' della somma portata nel precetto non travolge l'atto per l'intero ma ne determina la nullita' o inefficacia parziale per la somma eccedente con la conseguenza che l'intimazion

08/11/2012 Responsabilita' del conducente per il mancato rispetto da parte del passeggero dell'obbligo di indossare il casco documento protetto
Del pari correttamente e'stato addebitato all'imputato l'omesso controllo dell'uso del casco da parte della passeggera a nulla rilevando la mancata integrazione di una specifica violazione contravvenzionale

Ne' la ritenuta responsabilita' dell'imputato per l'eccessiva velocita' della moto sulla scorta delle conclusioni del perito d'ufficio Ing Ri vale ad integrare una violazione del principio di correlazione tra accusa e sentenza essendosi l'imputato attraverso l'iter processuale edancora nel giudizio d'appello trovato nelle concrete condizioni di difendersi in ordi

08/11/2012 Il termine di prescrizione annuale dell'indennita' di maternita' in caso di procedimento amministrativo rimane sospeso per la durata dello stesso documento protetto
La Corte territoriale ha accolto la tesi secondo cui il termine di prescrizione annuale dell'indennita' di maternita' art 6 L n 1381943 rimane sospeso per la durata del procedimento amministrativo

il decorso del termine di prescrizione e' sospeso durante il tempo di attesa incolpevole dell'assicurato ne consegue che la prescrizione del diritto all'indennita' di maternita' soggetta al termine annuale ai sensidegli artt 6 della legge n 138 del 1943 e 15 della legge n 1204 del 1971 e' sospesa per i centoventi giorni di formazione del silenzio rifiuto di cui

23/10/2012 Il proprietario del veicolo e' esonerato da responsabilita' quando la volonta ' contraria alla circolazione si sia concretata in cautele e misure idonee ad ostacolare materialmente la circolazione stessa documento protetto
La responsabilita' del proprietario non puo' pertanto ritenersi esclusa nemmeno in caso di circolazione conseguente a furto di veicolo ove risulti che egli non abbia adottato le misure e le cautele idonee ad ostacolare materialmente l'azione del ladro e la circolazione stessa

scarica il documento

06/11/2012 Obbligo dell'istituto scolastico di vigilare sulla sicurezza e sull'incolumita' dello scolaro documento protetto
Il dovere d vigilanza della scuola inizia con l'ingresso nell'edificio o nell'eventuale area inequivocabilmente ad esso collegata

In realta' gli obblighi di sorveglianza e di tutela dell'Istituto scattano solo allorche' l'allievo si trovi all'interno della struttura mentre tutto quanto accade prima per esempio sui gradini di ingresso puograve ricorrendone le condizioni trovare ristoro attraverso l'attivazione della responsabilita' del custode ex art 2051 cod civLEGGI LA SENTENZA

18/09/2012 Non puo' essere dichiarata la decadenza dal diritto di nominare un ctp per mancato rispetto del termine assegnato dal giudicante per il compimento dell'atto documento protetto
La scadenza del termine non costituisce in astratto qualita' che comporta un mutamento di natura del termine medesimo e la sua trasformazione in perentorio fatti salvi gli effetti preclusivi derivanti da situazioni esterne incompatibili quali a titolo di esempio il sopravvenuto compimento degli atti rispetto ai quali il termine presenta natura prodromica

Ritenuto dunque che non risultano essere lesi in alcun modo il regolaredecorso temporale del procedimento il governo delle operazioni peritali da parte del giudicante e del nominato ctu ne' i diritti di difesa delle altre parti cfr Cass ord n 68952003LEGGI LA SENTENZATribunale di Milano

12/07/2012 Nel caso di investimento di pedone assume rilievo dirimente nella configurazione della colpa l'avvistabilila' o meno del pedone da parte del conducente del veicolo investitore
In tema di violazione stradale il conducente di un veicolo e' tenuto a vigilare al fine di avvistare il pedone implicando il relativo avvistamento la percezione di una situazione di pericolo in presenza della quale il conducente e' tenuto a porre in essere una serie di accorgimenti in particolare moderare la velocita' e all'occorrenza arrestare la marcia del veicolo al fine di prevenire il rischio di un investimento

Tornando ora all'analisi del caso sottoposto all'attenzione di questo giudice occorre chiedersi se rispetto all'omicidio colposo aggravato inesame siano state correttamente individuate le regole cautelari di condotta negli artt 140 141 142 187 e 191 CdS se la condotta tenuta dal C costituisca violazione di tali disposizioni se l'evento naturalistico morte e

31/07/2012 Il datore di lavoro e' sempre responsabile dell'infortunio occorso al lavoratore sia quando omette di adottare idonee misure protettive sia quando non accerti e vigili che di queste misure venga fatto uso da parte del lavoratore documento protetto
Il datore di lavoro e' sempre responsabile dell'infortunio occorso al lavoratore sia quando ometta di adottare le idonee misure protettive sia quando non accerti e vigili che di queste misure venga fatto effettivamente uso da parte del dipendente non potendo attribuirsi alcun effetto esimente per l'imprenditore che abbia provocato un infortunio sul lavoro per violazione delle relative prescrizioni all'eventuale concorso di colpa del lavoratore atteso che la condotta del dipendente puo' comportare l'esonero totale del datore di lavoro da responsabilita' solo quando essa presenti i caratteri dell'abnormita' inopinabilita' ed esorbitanza rispetto al procedimento lavorativo ed alle direttive ricevute come pure dell'atipicita' ed eccezionalita' cosi da porsi come causa esclusiva dell'evento

Tale valutazione non e' stata efficacemente censurata dall'Istituto ricorrente che al di la' della corretta impostazione in diritto quantoal tema della ripartizione degli oneri probatori che incombono sulle parti in materia di danno da infortunio sul lavoro si e' limitato in realta' ad appuntare la contestazione sui modi con i quali il giudice dimerito ha proce

16/02/2012 La segnaletica di localita'sia di inizio che di fine centro abitato ha una diretta incidenza sulla disclina della guida in riferimento al limite di velocita'
Invero ai sensi dell'art 131 comma 4 dPR 16 dicembre 1992 n 495 recante Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada il segnale di INIZIO CENTRO ABITATO ha valore anche per segnalare il limite di velocita' ed il successivo comma 6 dell'art 131 cit reca disposizioni di dettaglio che tipizzano il segnale di fine centro abitato

Orbene il combinato disposto delle disposizioni ora richiamate induce aritenere che la segnaletica di localita' sia di inizio che di fine centro abitato abbia una diretta incidenza sulla disciplina della guida in riferimento al limite di velocita'che l'errore sulla interpretazione della segnaletica da parte dell'automobilista si risolva in un irrilevante er

31/05/2012 Infortuni sul lavoro Il datore di lavoro deve adottare tutte le misure di prevenzione documento protetto
La Corte territoriale ha ritenuto sussistente la responsabilita' di tutti e tre gli imputati in quanto gli stessi avevano violato l'articolo 2087 del codice civile che impone all'imprenditore di adottare tutte le misure che secondo la particolarita' del lavoro l'esperienza e la tecnica sono necessarie a tutelare l'integrita' fisica e la personalita' morale del lavoratore

La Corte di Appello di Palermo in data 6062011 in parziale riforma dell'impugnata sentenza riduceva la pena a ciascun imputato a mesi 7 direclusione dichiarava che la morte di RDV fu dovuta alla concorrente responsabilita' della stessa vittima nella misura del 25 rimanendo suddivisa in parti uguali tra i tre imputati la quantificazione percentuale residua di colpa riducendo

00/00/0000 Per persona danneggiata in tema di responsabilita' civile derivante da circolazione di veicoli e natantisi intende oltre la vittima diretta anche i prossimi congiunti e gli aventi causa documento protetto
I congiunti della vittima che agiscono iure proprio vanno considerati come persone danneggiate per cui il massimale va riferito ad ognuno dei suddetti congiunti ciascuno dei quali ha diritto a percepire l'intero importo del massimale

le Sezioni Unite di questa Cortecfr SU n1537609 componendo il precedente contrasto giurisprudenzialehanno recentemente statuito il principio secondo cui quotin tema diassicurazione obbligatoria della responsabilita' civile derivante dacircolazione di veicoli e di natanti relativamente a fatto anteceden

06/09/2012 Il riconoscimento del danno patrimoniale deve essere provato da chi chiede il risarcimento
Sostiene la ricorrente che la motivazione offerta sul punto dalla sentenza 'sebbene non risulti avviato alcun procedimento penale la morte di PM risulta di tutta evidenza in connessione causale con le lesioni patite a seguito dell'incidente tanto che per il suo decesso un assicuratore aveva corrisposto un indennizzo' sarebbe affatto apparente spiega che la vittima mora' in ospedale tredici giorni dopo l'incidente ed indica come fatto decisivo non valutato dal giudice la circostanza che i medici non segnalarono al PM la morte come conseguenza dell'incidente

Egrave consolidato nella giurisprudenza dilegittimita' il principio in ragione del quale il danno non patrimoniale dauccisione di congiunto quale tipico danno conseguenza non coincide con lalesione dell'interesse non e' in re ipsa e come tale deve essere allegato eprovato da chi chiede il relativo risarcimento tutta

20/12/2011 Assicurazione Onere d compilare questionario per la valutazione del rischio onere dell'assicurato di dichiarare le patologie
rigettata la loro domanda di conseguire dalla SARA Vita spa il capitale rivalutato della polizza di assicurazione sulla vita stipulata dal loro dante causa SP pari a L 41293870 mancato ai vivi il 26799 e tanto perch

Dal canto suo la controricorrente contesta i motivi di doglianza quanto al primo ed al secondo negando la necessita' che nel questionariofossero indicate analiticamente tutte le patologie in astratto configurabili come influenti sul rischio assicurato e sostenendo la sufficienza dell'interpello in concreto formulato quanto al terzo negando l'ammissibilita' della doglianza d

05/07/2012 L'assicuratore deve pagare i danni anche se il premio non e' stato pagato documento protetto
Nella giurisprudenza di questa Corte a' praticamente costante l'affermazione che in tema di assicurazione obbligatoria della responsabilita' civile derivante dalla circolazione di veicoli il contrassegno e il certificato

A confutazione di tali critiche e' sufficiente evidenziare che mentre e' pacifico in causa che Milano Assni fece espressa riserva di impugnazione avverso la sentenza non definitiva che aveva rigettato la sua eccezione di difetto di legittimazione passiva dalla stessa lettura dei motivi di appello riportati dall'impugnante sievince chiaramente che la societa' contest

28/06/2012 Il giudicato penale ha effetto preclusivo nel giudizio civile documento protetto
L'inconfigurabilita' del cd danno catastrofale nell'ipotesi in cui non intercorra un significativo lasso di tempo tra il sinistro e la morte della vittima a' stata affermata da Cass SU 11 novembre 2008 n 26

Intema di rapporto fra giudizio penale e civile la giurisprudenza ritiene chein virtugrave degli artt652 e 654 del codice di procedura penale vigente ilgiudicato penale di condanna o di assoluzione ha effetto preclusivo nelgiudizio civile quando contenga un

12/06/2012 L'integrale falsificazione della polizza configura la falsita' in scrittura privata documento protetto
In tema di reato di frode in assicurazione l'integrale falsificazione della polizza e del contrassegno assicurativo siccome impedisce l'instaurazione del rapporto tra l'autore della condotta tipica e la compagnia di a

CORTE DI CASSAZIONE SEZ II PENALE SENTENZA 12 giugno 2012 n22917 Pres Esposito est DavigoCORTE DI CASSAZIONE SEZ II PENALE SENTENZA 12 giugno 2012 n22917 Pres Esposito est DavigoLEGGI LA SENTENZA

18/06/2012 Sufficiente la denuncia o la querela contro ignoti per povare che il danno sia stato concretamente sofferto documento protetto
FC in proprio e quale esercente la potesta' genitoriale sui minori AnCo ed ca tutti nella qualita' di eredi di FrCo convenivano in giudizio dinanzi al Tribunale di S Maria Capua Vetere sezione distaccata di Ave

Questa Corte Cass 3 settembre 2007 n n 18532Cass 24 febbraio 2011 n 4480 ha gia' statuito che in caso di azioneproposta per il risarcimento dei danni ai sensi dell'art 19 della legge n 990 del 1969 nei confronti dell'impresa designata dal Fondo diGaranzia per le vittime della strada la prova che il danneggiato e' tenuto a fornire che il d

08/05/2012 Liquidazione danni compensativi per fermo tecnico documento protetto
l'orientamento di questa Corte Cass 1032000 n 2796 Cass 1211999 n 256 riportandosi alla decisione delle SU1721995 n 1712 ritiene che gli interessi cd compensativi sui debiti di valore devono essere computati o con riferimento ai s

l'orientamento di questa Corte Cass 1032000 n 2796 Cass 1211999 n256 riportandosi alla decisione delle SU1721995 n 1712 ritiene chegli interessi cd compensativi sui debiti di valore devono essere computati ocon riferimento ai singoli momenti riguardo ai quali la somma equ

18/04/2012 diritti costituzionali dazione e difesa in giudizio documento protetto
in considerazione del fatto che l'eventuale pronuncia di improponibilita' della domanda per vizi di contenuto come per mancato rispetto dello spatium deliberandi per l'assicuratore di cui agli artt 145 e 148 cda esaur

00/00/0000 Il credito da fermo tecnico puo' essere oggetto di cessione documento protetto
Ai fini del perfezionamento della cessione del credito a' infatti normalmente laddove il credito non sia cioa' di natura strettamente personale e non sussista uno specifica divieto normativo al riguardo necessario e suffici

La cessione del credito diviene nei confronti del debitore ceduto efficace all'esito della relativa notificazione ovvero della relativa accettazione da parte del medesimo art 1264 cc quest'ultima in particolare avendo come osservato anche in dottrina natura non gia' costitutiva bensigrave ricognitiva a tale stregua non comportando diversamente dall

00/00/0000 Il risarcimento del danno da fermo tecnico spetta al proprietario
per quanto riguarda le osservazioni del perito PM non sussistendo nessuna prova scritta riguardo a quanto da lui riferito e smentendo l'Avvocato dell'attrice di essere stato contattato da detto perito il documento 3 di parte convenuta risulta privo

per quanto concerne la domanda di risarcimento formulata in atto di citazione dall'attrice riguardante la fattura n 086530 emessa da assistenza G per l'importo di Euro 50400 Iva inclusa si precisa che l'attrice sia nelle note conclusive sia nella precisazioni delle conclusioni si limitava a chiedere l'importo della prima fattura oltre al fermo tecnico non menzionando piugrave la

00/00/0000 Nel caso di concorso di colpa il risarcimento dei danni va ridotto in ragione del concorso di colpa documento protetto
il giudice dell'appello avrebbe valutato il concorso di colpa del danneggiato nonostante che la questione non fosse stata dedotta entro i termini di cui all'art183 comma 5 cpc e comunque non dibattuta nel precedente grado di giudizio

Il Collegio osserva che contrariamente all'assunto dei ricorrenti principali non si rinviene alcun vizio di motivazione circa il fatto controverso e decisivo ne' una falsa applicazione delle norme di dirittoinvocatoInfatti una volta accertata e dichiarata la efficaciadelle due concause concorrenti l'entita' del risarcimento spettante all'attore e per lui ai

00/00/0000 La mancata comunicazione del volume d'affari con premio variabile non comporta la sospensione della garanzia
Il ricorrente richiama la giurisprudenza di questa Corte secondo cui l'omessa comunicazione non giustifica di per sa' sola la sospensione della garanzia assicurativa ma deve essere valutata in base ai principi generali in tema di importa

Nella specie la Corte di appello avrebbe dovuto valutare per esempio se la mancata comunicazione della variazione del volume di affari avessecomportato un aggravamento del rischio a carico dell'assicuratore poiche' in ipotesi il volume era effettivamente aumentato se l'assicurato avesse pagato i premi nella misura richiesta dalla stessa compagnia assicuratrice se quest'ultima av

00/00/0000 Nel caso di danni derivanti dall'utilizzo del ciclomotore da parte del figlio minore sono responsabili i genitori
il minore F al momento del sinistro stava trasportando MG nonostante il ciclomotore fosse omologato per il trasporto del solo conducente sulla base di nozioni tecniche di patrimonio comune hanno tratto la conseguenza logica che tale fatto avesse cert

Ciograve premesso torna utile sottolineare che delle nozioni di comune esperienza intese come proposizioni di ordine generale tratte dalla reiterata osservazione dei fatti il giudice e' certamente facultato ad avvalersi come regola di giudizio destinata a governare sia la valutazione delle prove che l'argomentazione di tipo presuntivo Ed e' quanto avvenuto nel caso di speci




iscriviti alla newsletter
Sentenze Enti Locali
Normativa

COSTITUZIONE ITALIANA

GAZZETTA UFFICIALE



Avv. Bianca Maria Casadio
Foro di: Ravenna
Cerca studio legale Inserisci il tuo studio

GIURILEX | il diritto negli studi legali

Tutti gli argomenti
Amministrativo
Appalti
Arbitrati
Arricchimento senza causa
Assicurativo
Azioni risarcitorie
Circolazione stradale
Civile - Cassazione Civile
Commerciale
Compravendita
Comunicazioni
Comunitario
Condominio (e locazioni)
Costituzionale
Danno biologico, infortuni
Edilizia e Urbanistica
Eredità
Espropri
Europeo e internazionale
Fallimentare
Famiglia
Giurisprudenza
Immigrazione
Lavoro, professioni,previdenza e licenziamenti
Merito civile
Merito penale
Obbligazioni, contratti e concorsi
Pareri, dottrina e contributi
Penale - Cassazione Penale
Privacy
Procedura civile
Pubblica Amministrazione
Rassegna stampa
Reati edilizi
Reati sessuali
Responsabilita' medica
Sanitario
Scolastico (e universitario)
Societario
Stalking
Tributario (e fisco)

GIURILEX | Il diritto negli enti locali

Tutti gli argomenti
Abusi edilizi (e sanatoria edilizia)
Atti amministrativi
Autorita' Vigilanza Contratti Pubblici
Autorizzazioni, ambiente, ecologia, rifiuti e sicurezza
Box, cantine e cantinole
Cartelli stradali
Catasto
Competenze di gestione
Competenze professionali
Concorsi, appalti e opere pubbliche
Condominio (e locazioni)
Consiglio di giustizia amministrativa
Consiglio di Stato
Consiglio e giunta comunale
Corte dei Conti
Corte di giustizia europea
Corte europea dei diritti dell'uomo
D.U.R.C.
Demanio
Edilizia e urbanistica
Energia e impianti
Enti locali
Espropriazione
Giurisprudenza
Immigrazione
Imposte e tasse
Incarichi professionali
Incentivo progettazione
Insidie stradali
Mobbing
Normativa
Oneri di urbanizzazione
Ordini e Collegi
Pareri, dottrina e contributi
Pubblico impiego
Rassegna stampa
Segretari comunali
Sindacati
Strade
T.A.R.
Telefonia mobile
Tribunale UE
Vincoli