logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
GIURILEX Il diritto nel web oltre 20.000 sentenze inserite
Autorita' Numero Anno data sentenza - titolo - sottotitolo                                
Corte europea dei diritti dell'uomo 17972 2013 14.02.2013 - Le norme previdenziali sono espressione della solidarieta' sociale nei confronti dei soggetti piu' vulnerabili della comunita'. documento protetto
Corte europea dei diritti dell'uomo 2447/05 2013 07.02.2013 - Fattori per decidere sulla compatibilita' dello stato di salute preoccupante di un detenuto con il suo mantenimento in stato di detenzione carceraria. documento protetto
Bisogna tener conto di tre fattori per decidere sulla compatibilità dello stato di salute preoccupante di un detenuto con il suo mantenimento in stato di detenzione carceraria: le condizioni carcerarie, la qualità delle cure dispensate al detenuto e l'opportunità di mantenere lo stato di detenzione in relazione al suo stato di salute. Di conseguenza, mantenere in stato di...
Corte europea dei diritti dell'uomo 25704 2013 29.01.2013 - Genitori separati, rispetto di diritto di visita.  
La Corte riconosce che le autorità si trovavano nel caso di specie di fronte ad una situazione molto difficile, dovuta specificamente alle tensioni fra i genitori della minore. Essa ritiene tuttavia che una mancanza di collaborazione fra i genitori separati non possa dispensare le autorità compete...
Corte europea dei diritti dell'uomo 497/09 2012 19.07.2012 - Il suicidio assistito fatto per assicurare alla coniuge una morte decorosa, e' pur sempre un reato . documento protetto
Il rifiuto dei giudici nazionali di esaminare nel merito la domanda del ricorrente, svolta in proprio, di ottenere l'autorizzazione all'acquisto di un farmaco letale per far conseguire una morte decorosa alla propria consorte, anch'essa ricorrente prima del decesso intervenuto in corso di causa, integra una violazione del diritto del ricorrente alla tutela della propria vita p...
Corte europea dei diritti dell'uomo 497/09 2012 19.07.2012 - Eutanasia o suicidio assistito? 
...sulla violazione del diritto del ricorrente alla tutela della propria vita privata di cui all'art. 8 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo. LEGGI LA SENTENZA Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, Sez. V Sentenza n. 497/09 del 19 luglio 2012
Corte europea dei diritti dell'uomo 65050 2012 17.07.2012 - Mantenere in stato di detenzione persone anziane e soprattutto malate gravicostituisce violazione a l'integrita' fisica delle persone private della propria liberta'. documento protetto
Mantenere in stato di detenzione persone di eta' avanzata e soprattutto malate gravi puo' costituire violazione dell'art. 3 della Convenzione EDU, la quale impone agli Stati firmatari di proteggere l'integrita' fisica delle persone private della propria liberta'. Cio' vale anche in assenza della volonta' di umiliare o degradare la vittima, p...
Corte europea dei diritti dell'uomo 65050/09 2012 17.07.2012 - Mantenere in stato di detenzione persone di eta' avanzata e soprattutto malate gravi puo' costituire violazione l'integrita' fisica delle persone private della propria liberta'.  documento protetto
Ciò vale anche in assenza della volontà di umiliare o degradare la vittima, perché la circostanza che il detenuto anziano e affetto da malattia grave venga lasciato per un lungo periodo in carcere in condizioni non adatte al suo stato di salute è già di per sé suscettibile di provocare in quest'ultimo uno stato di ansia costante tale da costituire &q...
Corte europea dei diritti dell'uomo 13420 2012 04.06.2012 - Il rientro nel paese di residenza abituale del minore trasferito illegittimimamente all'estero da un genitore si deve basaresulla valutazione della personalita' del minore.  documento protetto
Il rientro nel paese di residenza abituale del minore trasferito illegittimimamente all'estero da un genitore non può essere ordinato automaticamente o meccanicamente in presenza dei requisiti richiesti dalla Convenzione dell'Aja, ma basandosi sulla valutazione della personalità del minore, vista in una prospettiva di sviluppo, dipendente a sua volta da innumerevoli fattori, qu...
Corte europea dei diritti dell'uomo 43206/07 2012 03.04.2012 - E' troppo severa una sentenza penale che statuisca la sospensione dall'esercizio della professione del giornalista perche' si rifiuta di pubblicare una lettera del Sindaco e una rettifica relativa ad una notizia da lui pubblicata in precedenza. documento protetto
Una sentenza penale che statuisca la sospensione dall'esercizio della professione del giornalista perché si rifiuta di pubblicare una lettera del Sindaco e una rettifica relativa ad una notizia da lui pubblicata in precedenza costituisce è troppo severa. Una tale pronuncia può inoltre avere un enorme effetto dissuasivo del dibattito pubblico aperto e libero...
Corte europea dei diritti dell'uomo 126/05 0000 00.00.0000 - Diritto di voto per i condannati  
Con sentenza depositata il 17 gennaio 2006, la Corte di cassazione respinse il ricorso del ricorrente. Innanzitutto ricordò che nella sentenza Hirst no 2 del 6 ottobre 2005 (Hirst c. Regno Unito (no 2) [GC], no 74025/01, § 77, CEDU 2005-IX), la Grande Camera aveva notato che la privazione del diritto di voto nel Regno Unito "riguardava (…) gran ...
Tribunale UE T-387/12 2015 05.02.2015 - Ortofrutticoli - Spese escluse dal finanziamento documento protetto
...Nel quadro del finanziamento della politica agricola comune, il legislatore dell'Unione impone agli Stati membri di effettuare un certo numero di controlli di varia natura, al fine di vigilare sulla regolarità delle spese affrontate dai fondi interessati. LEGGI LA SENTENZA Tribunale Europeo
Tribunale UE T-126/09 2013 12.09.2013 - I bandi di concorso sarebbero dovuti essere pubblicati in tutte le lingue ufficiali. documento protetto
La Repubblica italiana ha segnalato, nella sua lettera del 21 marzo 2013, che concordava con l'opinione formulata dalla Commissione nella sua lettera del 4 marzo 2013 nel considerare che la presente causa dovesse essere decisa, quanto all'annullamento dei bandi di concorso controversi, conformemente ai principi stabiliti dalla Corte nella citata sentenza Italia/Commissione e che r...
Tribunale UE T-321/11 2013 14.05.2013 - Utilizzo nella normale prassi commerciale del nome di dominio 'partitodellaliberta.it documento protetto
Dalla giurisprudenza risulta peraltro che, per poter impedire la registrazione di un nuovo segno sulla base dell'articolo 8, paragrafo 4, del regolamento n. 207/2009, il segno che viene invocato a sostegno dell'opposizione deve essere effettivamente utilizzato in modo sufficientemente significativo nella normale prassi commerciale e deve avere un'estensione geogra...
Tribunale UE 642/11 2013 31.01.2013 - I principi di neutralita' fiscale, di proporzionalita' e del legittimo affidamento non ostano a che il destinatario della fattura si veda negare il diritto a detrarre l'imposta sul valore aggiunto a monte. documento protetto
L'imposta sul valore aggiunto indicata in una fattura da un soggetto è da esso dovuta indipendentemente dall'esistenza effettiva di un'operazione imponibile e dal fatto che l'amministrazione tributaria non abbia rettificato, in un avviso di accertamento in rettifica indirizzato all'emittente di tale fattura, l'imposta sul valore aggiunto da esso di...
Tribunale UE T-360/09 2012 29.06.2012 - Norme comuni agli Stati membri della Comunita' europea concernenti il trasporto, la distribuzione, la fornitura e lo stoccaggio del gas naturale 
L'esame delle condizioni di concorrenza si basa non soltanto sulla concorrenza attuale tra le imprese già presenti sul mercato di cui trattasi, ma anche sulla concorrenza potenziale, al fine di stabilire se, tenuto conto della struttura del mercato e dei contesti economici e giuridici che disciplinano il suo funzionamento, vi siano possibilità reali e concrete che le impre...
Tribunale UE T-360/09 2012 29.06.2012 - Un' impresa non puo' essere qualificata un potenziale concorrente se il suo ingresso sul mercato non corrisponde ad una strategia economica efficace. documento protetto
Pertanto, un'impresa non può essere qualificata un potenziale concorrente se il suo ingresso sul mercato non corrisponde ad una strategia economica efficace. L'esame delle condizioni di concorrenza si basa quindi non soltanto sulla concorrenza attuale tra le imprese già presenti sul mercato di cui trattasi, ma anche sulla concorrenza potenziale, al fine di stabilire s...
Tribunale UE T-167/08 2012 27.06.2012 - Concorrenza sleale, e abuso di potere dominante sul mercato informatico. documento protetto
Inoltre, siffatta remunerazione non può rispecchiare il valore strategico derivante dal potere detenuto dalla Microsoft nel mercato dei sistemi operativi per PC clienti oppure in quello dei sistemi operativi per server per gruppi di lavoro. Per essere obiettivamente giustificata, qualsiasi remunerazione richiesta dalla Microsoft dovrebbe quindi rispecchiare il mero valore intrinseco...
Tribunale UE T-580/10 2012 16.05.2012 - Il riconoscimento di un carattere meramente descrittivo e non distintivo del marchio anteriore non impedisce di constatare un possibile rischio di confusione. documento protetto
Il riconoscimento di un carattere meramente descrittivo e non distintivo del marchio anteriore non impedisce di constatare un possibile rischio di confusione. Infatti il carattere distintivo del marchio anteriore è solo uno degli elementi da considerare nella valutazione del rischio di confusione, in particolare, in presenza di una similitudine di segni o di prodotti o servizi in causa....
Tribunale UE T-273/09 2012 28.03.2012 - Calciopoli , diritti e divieti, in merito alle violazioni del diritto comunitario. documento protetto
Di conseguenza, quando gli effetti delle violazioni contestate in un ricorso si ripercuotano essenzialmente nel territorio di un solo Stato membro e le controversie relative alle infrazioni siano state portate dal ricorrente di fronte alla giustizia e alle autorità amministrative competenti in quello Stato, la Commissione può rigettare il ricorso per difetto di interesse comunit...
Tribunale UE T-420/10 2012 28.03.2012 - Costituisce un rischio di confusione la possibilita' che il pubblico possa credere che i prodotti o i servizi in questione provengano dalla stessa impresa o da imprese economicamente legate tra loro. documento protetto
La valutazione della somiglianza tra due marchi non può limitarsi a prendere in considerazione solo una componente di un marchio complesso e a paragonarla con un altro marchio. Occorre, invece, operare il confronto esaminando i marchi in questione considerati ciascuno nel suo complesso, il che non esclude che l'impressione complessiva prodotta nella memoria del pubblico pertinente...
Tribunale UE T-123/09 2012 27.03.2012 - Ogni interessato deve essere considerato come direttamente e individualmente riguardato da una decisione che constata l 'insussistenza di aiuti statali. documento protetto
Ogni interessato deve essere considerato come direttamente e individualmente riguardato da una decisione che constata l'insussistenza di un aiuto di Stato al termine della fase di esame preliminare. Infatti, anche se tale decisione è stata adottata a norma del paragrafo 2 dell'articolo 4, i beneficiari delle garanzie procedurali previste dall'articolo 88...
Tribunale UE T-273/09 2012 19.03.2012 - Tribunale Europeo su calciopoli documento protetto
...En tout état de cause, la poursuite de l'instruction aurait imposé à la Commission d'engager une enquête d'une ampleur disproportionnée au regard de la faible probabilité de constater une infraction. LEGGI LA SENTENZA
Tribunale UE T-442/07 2011 29.09.2011 - Il Governo italiano non puo' fornire aiuti finanziari in favore di Alitalia, che risultano di fatto contrari alla normativa europea sul mercato comune. documento protetto
In particolare queste misure si erano concretizzate nel trasferimento di 100 dipendenti ad AirOne e Meridiana, in finanziamenti pubblici, un indennizzo aggiuntivo di 35 milioni di euro accordato per i danni conseguenti all'evento dell'11 settembre e la concessione di riduzioni sulle tasse aeroportuali negli aeroporti pivot. LEGGI LA SENTENZA:
Tribunale UE T-232/10 2011 20.09.2011 - La registrazione di un marchio europeo deve essere negata quando esso e' contrario all'ordine pubblico o al buon costume . documento protetto
Secondo giurisprudenza costante, la registrazione del marchio dev'essere negata se esso è viziato da uno degli impedimenti elencati all'art. 7, n. 1, del regolamento n. 207/2009 in una parte dell'Unione e una parte del genere può essere anche costituita da un solo Stato membro. (Nel caso di specie, la commissione di ricorso ha ritenuto che il marchio richiesto f...
Tribunale UE T-125/03 2007 17.09.2007 - Sulla tutela della riservatezza tra avvocato e cliente documento protetto
... la decisione della Commissione che respinge la richiesta di tutela di un determinato documento in nome della riservatezza – ed ordina, se del caso, la produzione del documento di cui trattasi – pone fine ad un procedimento speciale distinto da quello che deve consentire alla Commissione di pronunciarsi sull'esistenza di un'infrazione alle regole di concorrenza e co...
Tribunale UE T-291/03 2007 12.09.2007 - Protezione del marchio  documento protetto
...qualsiasi impiego commerciale diretto o indiretto di una denominazione registrata per prodotti che non sono oggetto di registrazione, nella misura in cui questi ultimi siano comparabili ai prodotti registrati con questa denominazione o nella misura in cui l'€™uso di tale denominazione consenta di sfruttare indebitamente la reputazione della denominazione protetta LEGGI LA SENTENZA...
Tribunale UE T-369/10 0000 00.00.0000 - E' illegittimo registrare un marchio nuovo, con il nome di un marchio gia' esistente, ledendo il diritto preesistente altrui. documento protetto
L'immagine rappresentata dal marchio "The Beatles" è ancora sinonimo, anche a distanza di 50 anni, di giovinezza e di una certa contro-cultura anni '60; un'immagine che ancora oggi è positiva e di cui possono beneficiare dunque i prodotti coperti da tale marchio perché il grande pubblico è particolarmente attratto dall'immagine molto positiva di libert...
Corte di giustizia europea 2015 06.10.2015 - Appalti pubblici: contributo unificato - compatibilita' con disposizioni comunitarie documento protetto
...Il giudice del rinvio, pur riconoscendo che il contributo unificato possiede il carattere di una tassa, rileva che, nella causa pendente dinanzi ad esso, si tratta di un atto emanato dal suo Segretario generale, che possiede la natura di una decisione amministrativa. In tal senso, a suo avviso, occorre assoggettare la decisione del 5 giugno 2013 al controllo del giudice...
Corte di giustizia europea 35920 2015 06.10.2015 - Facebook: la Corte di Giustizia sul livello di protezione dei dati personali trasferiti. 
...sul diritto alla protezione dei dati personali garantito dalla Cartae sul dovere di cui sono investite le autorità nazionali di controllo in forza della Carta medesima. LEGGI LA SENTENZA European Court of Justice, Grand Chamber
Corte di giustizia europea C-257/14 2015 17.09.2015 - Negato imbarco - Assistenza passeggeri documento protetto
...il giudice del rinvio chiede chiarimenti su come interpretare le espressioni «circostanze eccezionali» e «tutte le misure del caso», contenute in detta disposizione, in particolare tenuto conto, al riguardo, del considerando 14 del regolamento n. 261/2004 e della pertinente giurisprudenza della Corte LEGGI LA SENTENZA
Corte di giustizia europea C-334/14 2015 02.07.2015 - Attivita' di trasporto di organi - Esenzione IVA documento protetto
...ale attività non può fruire di un'esenzione dall'IVA a titolo di operazioni strettamente connesse a prestazioni mediche quali previste al suddetto articolo 13, parte A, paragrafo 1, lettera b), in quanto tale terzo indipendente non può essere qualificato come «organismo di diritto pubblico», né può corrispondere alla qualificazione di...
Corte di giustizia europea 2015 21.05.2015 - Accettazione mediante "clic wrapping"delle condizioni generali di un contratto di vendita documento protetto
...secondo la formulazione dell'articolo 23, paragrafo 1, del regolamento Bruxelles I, la competenza di un giudice o dei giudici di uno Stato membro, pattuita dalle parti all'interno di una clausola attributiva di competenza, è, in linea di principio, esclusiva. Affinché sia valida, tale clausola deve essere conclusa per iscritto o oralmente con conferma scritta o com...
Corte di giustizia europea C-80/14 2015 30.04.2015 - Lavoro: licenziamento collettivo - nozione di "stabilimento" 
...In base all'articolo 189, paragrafo 1, del TULRCA, qualora un datore di lavoro non rispetti in particolare uno degli obblighi relativi a detta consultazione, l'Employment Tribunal (tribunale del lavoro) può essere adito su tale fondamento dal sindacato dei lavoratori interessato, se l'inadempimento riguarda i rappresentanti sindacali, oppure da qualsiasi dipendente ...
Corte di giustizia europea C-528/13 2015 29.04.2015 - Omosessuale escluso dalle donazioni di sangue  documento protetto
... l'espressione «persone il cui comportamento sessuale le espone ad alto rischio» di contrarre malattie infettive, di cui al punto 2.1 dell'allegato III della direttiva 2004/33, non definisce con precisione le persone o le categorie di persone interessate da tale esclusione, circostanza che lascia un margine di discrezionalità in capo agli Stati membri nell&rs...
Corte di giustizia europea C‑260/13 2015 23.04.2015 - Patenti di guida - Norme degli Stati membri 
...Le norme relative alle patenti di guida sono elementi indispensabili della politica comune dei trasporti, contribuiscono a migliorare la sicurezza della circolazione stradale, nonché ad agevolare la libera circolazione delle persone che trasferiscono la propria residenza in uno Stato membro diverso da quello che ha rilasciato la patente di guida. Tenuto conto dell'importanza de...
Corte di giustizia europea C‑260/13 2015 23.04.2015 - Guida dei veicoli tra le diverse norme degli Stati membri 
...Uno Stato membro rifiuta il rilascio della patente di guida ad un richiedente la cui patente sia limitata, sospesa o [revocata] in un altro Stato membro.Uno Stato membro rifiuta di riconoscere ad una persona la cui patente sia limitata, sospesa o [revocata] nel [suo] territorio (...) la validità della patente di guida rilasciata da [un altro] Stato membro. LEGGI LA SENTENZA
Corte di giustizia europea C-499/13 2015 26.03.2015 - Vendita di un bene immobile mediante esecuzione forzata  
...se l'operazione imponibile è effettuata da un soggetto passivo non stabilito nello Stato membro in cui è dovuta l'IVA e non esiste, con il paese della sede o in cui tale soggetto passivo è stabilito, alcuno strumento giuridico che disciplini la reciproca assistenza analogamente a quanto previsto dalla direttiva 76/308/CEE (…) e dal regolamento (CE) n....
Corte di giustizia europea C-662/13 2015 12.02.2015 - Procedimento amministrativo nazionale se l'amministrazione tributaria sospetta l'esistenza di pratica abusiva.  documento protetto
...per quanto riguarda il fatto che il giudice del rinvio non avrebbe precisato i motivi per i quali nutre dubbi sulla compatibilità del diritto nazionale con il diritto dell'Unione, occorre rilevare che detto giudice ha presentato gli argomenti delle parti alla Corte mettendo in evidenza tali dubbi. LEGGI LA SENTENZA
Corte di giustizia europea C-55/14 2015 22.01.2015 - Locazioni: concessione disponibilita' di uno stadio di calcio  
...Secondo giurisprudenza costante, la caratteristica fondamentale della nozione di «locazione di beni immobili», ai sensi dell'articolo 13, parte B, lettera b), della sesta direttiva, è che essa conferisce alla controparte contrattuale, per una durata convenuta e dietro corrispettivo, il diritto di occupare un immobile come proprietario e di escludere qualsiasi altro ...
Corte di giustizia europea 2015 21.01.2015 - Clausole contrattuali abusive 
...Qualora venga accertato il carattere abusivo di una o più clausole, l'ordinanza specifica le conseguenze di tale accertamento, dichiarando l'improcedibilità dell'esecuzione o disponendo la medesima senza applicazione delle clausole considerate abusive. LEGGI LA SENTENZA Corte di Giustizia Europea ...
Corte di giustizia europea 2015 15.01.2015 - Trasparenza delle tariffe aeree documento protetto
...Le tariffe aeree passeggeri e merci disponibili al pubblico comprendono le condizioni ad esse applicabili in qualsiasi forma offerte o pubblicate, anche su Internet, per i servizi aerei da un aeroporto situato nel territorio di uno Stato membro soggetto alle disposizioni del trattato. Il prezzo finale da pagare è sempre indicato e ...
Corte di giustizia europea C-518/13 2015 15.01.2015 - Autorizzazioni viabilita' taxi londinesi documento protetto
...la misura di cui trattasi nel procedimento principale riguarda non il finanziamento in quanto tale della costruzione delle corsie riservate agli autobus, ma l'accesso preferenziale alle medesime. Occorre aggiungere che emerge inequivocabilmente dal fascicolo a disposizione della Corte che tali corsie non sono state costruite a beneficio di un'impresa specifica né di una ...
Corte di giustizia europea C-537/13 2015 15.01.2015 - Avvocati - Pagamento onorari documento protetto
...a valutazione, secondo i criteri generali stabiliti, del carattere abusivo di clausole, in particolare nell'ambito di attivita' professionali a carattere pubblico per la prestazione di servizi collettivi che presuppongono una solidarieta' fra utenti, deve essere integrata con uno strume...
Corte di giustizia europea 2014 18.12.2014 - Contratti di credito ai consumatori 
...Il creditore e, se del caso, l'intermediario del credito, sulla base delle condizioni di credito offerte dal creditore e, se del caso, delle preferenze espresse e delle informazioni fornite dal consumatore, forniscono al consumatore, in tempo utile prima che egli sia vincolato da un contratto o da un'offerta di credito, le inf...
Corte di giustizia europea 2014 18.12.2014 - Per la CGUE gli ovuli umani non fecondati non sono embrioni.  documento protetto
...sin dalla fase della sua fecondazione, qualsiasi ovulo umano deve essere considerato come un «embrione umano», ai sensi e ai fini dell'applicazione dell'articolo 6, paragrafo 2, lettera c), della medesima direttiva, dal momento che siffatta fecondazione è tale da dare avvio al processo di sviluppo di un essere umano. LEGGI LA SENTENZA C...
Corte di giustizia europea C-354/13 2014 18.12.2014 - Discriminazioni sul luogo di lavoro 
...La discriminazione basata su religione o convinzioni personali, handicap, età o tendenze sessuali può pregiudicare il conseguimento degli obiettivi del trattato CE, in particolare il raggiungimento di un elevato livello di occupazione e di protezione sociale, il miglioramento del tenore e della qualità della vita, la coesione economica e sociale, la solidarietà e ...
Corte di giustizia europea C-449/13 2014 18.12.2014 - Informazioni europee di base relative al credito ai consumatori 
...in mancanza di una disciplina dell'Unione in materia, spetta all'ordinamento giuridico interno di ciascuno Stato membro, in virtù del principio di autonomia procedurale degli Stati membri, stabilire le modalità procedurali intese a garantire la tutela dei diritti riconosciuti ai singoli dal diritto dell'Uni...
Corte di giustizia europea C-523/13 2014 18.12.2014 - Previdenza sociale lavoratore migrante 
...L'articolo 4 dell'AltTZG prevede il versamento di una sovvenzione pubblica da parte dell'amministrazione nazionale del lavoro al datore di lavoro a titolo degli oneri finanziari sostenuti per il prepensionamento progressivo di un lavoratore. L'acquisizione del diritto alla pensione di vecchiaia a seguito di prepensionamento progressivo, previsto all'articolo 23...
Corte di giustizia europea C-590/13 2014 11.12.2014 - Armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative all'IVA 
...Gli Stati membri possono stabilire, nel rispetto della parità di trattamento delle operazioni interne e delle operazioni effettuate tra Stati membri da soggetti passivi, altri obblighi che essi ritengono necessari ad assicurare l'esatta riscossione dell'IVA e ad evitare le evasioni, a condizione che questi obblighi non diano luogo, negli scambi tra Stati membri, a formali...
Corte di giustizia europea 2014 02.12.2014 - Sui diritti fondamentali e contro i pregiudizi verso gli omosessuali documento protetto
...il richiedente ha proposto una seconda richiesta d'asilo indicando di essere pronto a sottomettersi ad un «test» che comprovi la sua omosessualità o a compiere un atto omosessuale per dimostrare la veridicità dell'asserito orientamento sessuale. LEGGI LA SENTENZA Corte di Giustizia UE, Gran...
Corte di giustizia europea 2014 02.12.2014 - Persecuzione a causa dell'orientamento omosessuale documento protetto
...Gli Stati membri possono ritenere che il richiedente sia tenuto a produrre quanto prima tutti gli elementi necessari a motivare la domanda di protezione internazionale. Lo Stato membro è tenuto, in cooperazione con il richiedente, a esaminare tutti gli elementi significativi della domanda. LEGGI LA SENTENZA Corte di Giustizia Europea n. 148/13/2014 del 2/12/20...
Corte di giustizia europea C-22/13 2014 26.11.2014 - Accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato documento protetto
...Alla copertura delle cattedre e dei posti di insegnamento che risultino effettivamente vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano prevedibilmente tali per l'intero anno scolastico, qualora non sia possibile provvedere con il personale docente di ruolo delle dotazioni organiche provinciali o mediante l'utilizzazione del personale in s...
Corte di giustizia europea C-333/13 2014 11.11.2014 - Cittadini stranieri: prestazioni speciali in denaro di carattere non contributivo documento protetto
...I beneficiari del diritto di soggiorno non dovrebbero essere allontanati finché non diventino un onere eccessivo per il sistema di assistenza sociale dello Stato membro ospitante. Pertanto una misura di allontanamento non dovrebbe essere la conseguenza automatica del ricorso al sistema di assistenza sociale. Lo Stato membro ospitante dovrebbe esaminare se si tratta di difficolt&agrav...
Corte di giustizia europea 2014 05.11.2014 - Il Part TIme dimezza gli assegni familiari documento protetto
... I lavoratori a tempo parziale non possono subire svantaggi rispetto ai lavoratori a tempo pieno per il fatto di lavorare a tempo parziale, a meno che un trattamento differente sia giustificato da ragioni oggettive (...). 7. In caso di contenzioso, il datore di lavoro deve fornire la prova che qualsiasi condizione meno favorevole non sia fondata sul fatto che l'attività l...
Corte di giustizia europea C-476/12 2014 05.11.2014 - Lavoro: principio 'pro rata temporis 'importo dell'assegno per figli a carico erogato dal datore di lavoro documento protetto
...la Corte ha dichiarato che, in caso di lavoro a tempo parziale, il diritto dell'Unione non osta né al calcolo di una pensione di vecchiaia effettuato secondo il principio 'pro rata temporis' (v., in tal senso, sentenze Schönheit e Becker, C%u20114/02 e C%u20115/02, EU:C:2003:583, punti 90 e 91), né a che le ferie annuali retribuite siano calcolate second...
Corte di giustizia europea C-359/11 e C-4 2014 23.10.2014 - I consumatori devono essere informati in tempo utile prima di ogni aumento di prezzo 
...Gli Stati membri adottano le misure adeguate per tutelare i clienti finali, ed assicurano in particolare ai clienti vulnerabili un'adeguata protezione comprese le misure atte a permettere loro di evitare l'interruzione delle forniture. In questo contesto, gli St...
Corte di giustizia europea C-344/13 2014 22.10.2014 - Imposta sul reddito case da gioco d'azzardo 
...Nei procedimenti principali, risulta dalle constatazioni del giudice del rinvio nonché dalle osservazioni del governo italiano che la normativa nazionale assoggetta le vincite realizzate in case da gioco situate in Italia ad un'imposizione alla fonte che consiste nel tassare tali stabilimenti. Più precisamente, le vincite conseguite nelle case da gioco nazionali costitui...
Corte di giustizia europea C-221/13 2014 15.10.2014 - Lavoro: da part time a tempo pieno documento protetto
...Nei limiti in cui il giudice del rinvio considera discriminatoria la possibilità di disporre la trasformazione del contratto di lavoro da contratto a tempo parziale in contratto a tempo pieno senza il consenso del lavoratore, occorre ricordare che, conformemente all'obiettivo di eliminazione delle discriminazioni t...
Corte di giustizia europea 103/14 2014 17.07.2014 - Riconoscimento professione avvocato in altro stato membro U.E. 
Ciò premesso, la Corte dichiara che, in un mercato unico, la possibilità, per i cittadini dell’Unione, di scegliere lo Stato membro nel quale desiderano acquisire il loro titolo e quello in cui hanno intenzione di esercitare la loro professione è inerente all’esercizio delle libertà fond...
Corte di giustizia europea C-272/13 2014 17.07.2014 - I.V.A.: principio di neutralita' documento protetto
Da una giurisprudenza costante della Corte risulta che un versamento tardivo dell'IVA costituisce, in mancanza di un tentativo di frode o di danno al bilancio dello Stato, solo una violazione formale che non può rimettere in discussione il diritto a detrazione del soggetto passivo. Ad ogni modo, un siffatto versamento tardivo non può essere equiparato, di per sé, a ...
Corte di giustizia europea C-138/13 2014 10.07.2014 - rilascio visto ricongiungimento familiare: nessun obbligo della lingua nazionale 
la decisione di un cittadino turco di stabilirsi in uno Stato membro per esercitarvi un'attività economica in modo stabile può essere influenzata negativamente qualora la normativa di tale Stato membro renda difficile o impossibile il ricongiungimento familiare, di modo che detto cittadino può eventualmente trovarsi costretto a scegliere tra la sua attività nell...
Corte di giustizia europea C-358/13 2014 10.07.2014 - Marjiuana spacciata come "bustine profumatori ambientali" 
«Se l'articolo 1, punto 2, lettera b), della direttiva 2001/83 (…) debba essere interpretato nel senso che sostanze o associazioni di sostanze ai sensi di tale disposizione, atte unicamente ad incidere sulle funzioni fisiologiche - quindi senza ripristinarle o correggerle - debbano essere considerate quali medicinali solamente qualora apportino un beneficio terapeutico o, co...
Corte di giustizia europea C-129/13 2014 03.07.2014 - Corte di Giustizia Europea: Obbligazione doganale documento protetto
il principio del rispetto dei diritti della difesa e, segnatamente, il diritto di ogni persona di essere sentita prima dell'adozione di un provvedimento individuale lesivo, devono essere interpretati nel senso che, quando il destinatario di un'intimazione di pagamento adottata a titolo di una procedimento di recupero a posteriori di dazi doganali all'importazione, in applica...
Corte di giustizia europea C-507/12 2014 19.06.2014 - Lavoro: maternita' - status di lavoratore documento protetto
Corte ha precisato anche che, nell'ambito dell'articolo 45 TFUE, deve considerarsi lavoratore la persona che fornisce, per un certo periodo di tempo, a favore di un'altra e sotto la direzione di quest'ultima, prestazioni a corrispettivo delle quali riceve una retribuzione. Una volta cessato il rapporto di lavoro, l'interessato perde, in linea di principio, la qual...
Corte di giustizia europea C-118/13 2014 12.06.2014 - Ferie non godute dal lavoratore deceduto documento protetto
È alla luce di tale giurisprudenza che occorre valutare se, nel caso in cui l'avvenimento che ha posto fine al rapporto di lavoro sia il decesso del lavoratore, un tale avvenimento possa costituire un ostacolo a che il diritto alle ferie annuali retribuite si trasformi in un diritto ad un'indennità finanziaria. LEGGI LA SENTENZA
Corte di giustizia europea C-39/13 2014 12.06.2014 - Liberta' di stabilimento: sede gruppo societario documento protetto
gli articoli 49 TFUE e 54 TFUE devono essere interpretati nel senso che essi ostano alla normativa di uno Stato membro in forza della quale un regime di entità fiscale unica viene concesso a una società controllante residente che detiene controllate residenti, ma viene escluso per società sorelle residenti la cui società controllante comune non abbia la sua sede in t...
Corte di giustizia europea 423568/2014 2014 28.05.2014 - Matrimonial property act documento protetto
At common law … a wife had a right to possession of the marital home together with her husband.  This arose from her right to her husband's consortium and his duty to maintain her.  The husband enjoyed a similar right, although it was based solely on his right of consortium.  The right of possession ceased when the right to consortium was gone.  …  ...
Corte di giustizia europea C-359/12 2014 15.05.2014 - Prospetto da pubblicare per l'offerta pubblica documento protetto
Qualora il prospetto sia messo a disposizione del pubblico in forma elettronica, una copia su carta sia fornita all'investitore che ne faccia richiesta, dall'emittente o anche dagli intermediari finanziari, è necessario che questi ultimi dispongano di un prospetto al fine di poter ottemperare a tale obbligo. Tale constatazione implica quindi che il prospetto in q...
Corte di giustizia europea C-480/12 2014 15.05.2014 - Obbligazione doganale per sottrazione delle merci. 
Per quanto riguarda in particolare la nozione di sottrazione al controllo doganale, figurante all'articolo 203, paragrafo 1, del codice doganale, si deve ricordare che, conformemente alla giurisprudenza della Corte, tale nozione deve essere intesa nel senso che comprende qualsiasi azione o omissione che abbia come risultato d'impedire, anche solo momentaneamente, all'autorit...
Corte di giustizia europea C-131/12 2014 13.05.2014 - Internet: responsabilita' dati personali. documento protetto
Nella misura in cui l'attività di un motore di ricerca può incidere, in modo significativo e in aggiunta all'attività degli editori di siti web, sui diritti fondamentali alla vita privata e alla protezione dei dati personali, il gestore di tale motore di ricerca quale soggetto che determina le finalità e gli strumenti di questa attività deve assic...
Corte di giustizia europea C-35/13 2014 08.05.2014 - Prodotti: denominazione registrata. documento protetto
Un regime nazionale di protezione delle denominazioni, come quello in discussione nel procedimento principale, anche allorché si applica sia ai prodotti nazionali che a quelli importati nel territorio dello Stato interessato, è idoneo a favorire la commercializzazione dei prodotti di origine nazionale a scapito dei prodotti importati. LEGGI LA SENTENZA: ...
Corte di giustizia europea C-43/12 2014 06.05.2014 - Scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale. documento protetto
Per quanto concerne il contenuto della direttiva 2011/82 occorre anzitutto rilevare che quest'ultima istituisce una procedura di scambio di informazioni tra Stati membri, relativa a otto infrazioni determinate in materia di sicurezza stradale, elencate nel suo articolo 2 e definite nel suo articolo 3, vale a dire l'eccesso di velocità, il mancato uso della cintura di sicurezza, ...
Corte di giustizia europea C-26/13 2014 30.04.2014 - Contratti: clausole abusive documento protetto
I termini «oggetto principale del contratto» comprendono una clausola, integrata in un contratto di mutuo espresso in una valuta estera, concluso tra un professionista ed un consumatore e che non è stato oggetto di una trattativa individuale, come quella di cui al procedimento principale, a norma della quale il corso di vendita di tale valuta si applica ai fini del c...
Corte di giustizia europea C-475/12 2014 30.04.2014 - Telecomunicazioni: tutela dei servizi ad accesso condizionato documento protetto
Riguardo all'obbligo che costringe l'impresa che intenda fornire servizi di comunicazione elettronica in uno Stato membro diverso da quello nel quale abbia sede a creare ivi una sede secondaria o un'entità giuridica autonoma, occorre ricordare che, secondo una costante giurisprudenza, l'articolo 56 TFUE impone non solo l'eliminazione di qualsiasi discrimina...
Corte di giustizia europea C-151/13 2014 27.03.2014 - IVA applicabile ad una struttura residenziale per anziani non autosufficienti. documento protetto
Risulta dalla giurisprudenza della Corte che quando, come nel procedimento principale, la prestazione di servizi di cui trattasi è caratterizzata, segnatamente, dalla disponibilità permanente del prestatore di servizi di fornire, all'occorrenza, le prestazioni di cure richieste dai residenti, non è necessario, per ammettere la sussistenza di un nesso diretto tra tale ...
Corte di giustizia europea C-363/12 2014 18.03.2014 - Congedo per adozione documento protetto
La direttiva 2006/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 luglio 2006, riguardante l'attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e do...
Corte di giustizia europea C-52/13 2014 13.03.2014 - Pubblicita' ingannevole. documento protetto
Le persone o le organizzazioni che in base alla legislazione nazionale si considerano aventi un diritto o interesse legittimo nel caso di specie dovrebbero avere la possibilità di agire contro la pubblicità ingannevole ed illegittimamente comparativa davanti ad un tribunale o ad un'autorità amministrativa avente la competenza di giudicare in merito ai ricorsi op...
Corte di giustizia europea C-366/12 2014 10.03.2014 - Cessione di un bene, trasferimento del potere di disporre di un bene materiale come proprietario. documento protetto
Per quanto riguarda la possibilità di esentare una cessione di beni in forza di tale disposizione, la Corte ha constatato che, eccettuate le piccole forniture che sono strettamente necessarie al momento delle prestazioni mediche, la cessione dei medicinali e degli altri beni è materialmente ed economicamente separabile dalla prestazione di servi...
Corte di giustizia europea C-595/12 2014 06.03.2014 - Attuazione del principio delle pari opportunita' e della parita' di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego. documento protetto
Gli altri lavoratori ammessi al primo corso di formazione hanno avuto la possibilità di seguire tale corso per intero e di accedere, previo superamento dell'esame con cui si conclude la formazione, al superiore livello di carriera di vice commissario, percependo la retribuzione corrispondente a tale livello, prima della sig.ra N. Quanto a quest'ultima, essa è obbliga...
Corte di giustizia europea C-606/12 2014 06.03.2014 - Acquisti intracomunitari nel territorio dello Stato. documento protetto
Affinché la spedizione o il trasporto di un bene non sia qualificato come trasferimento a destinazione di un altro Stato membro, tale bene, dopo l'esecuzione dei lavori che lo riguardano nello Stato membro d'arrivo della spedizione o del trasporto del bene stesso, deve necessariamente essere rispedito al soggetto passivo nello Stato membro a partire dal quale esso era st...
Corte di giustizia europea C-588/12 2014 27.02.2014 - Licenziamento del lavoratore senza motivo grave o adeguato. documento protetto
Qualora una normativa nazionale, come quella di cui trattasi nella causa principale, accordi ai lavoratori, conformemente alla clausola 2, punto 3, lettera a), dell'accordo quadro, la possibilità di scegliere tra un congedo parentale a tempo pieno e un siffatto congedo a tempo parziale e preveda, con l'introduzione di un'indennità specifica, un regime sanzionator...
Corte di giustizia europea C-588/12 2014 27.02.2014 - Indennita' forfettaria congedo parentale. documento protetto
L'indennità forfettaria di tutela dovuta ad un lavoratore che fruisce di un congedo parentale a tempo parziale, in caso di risoluzione unilaterale da parte del datore di lavoro, senza motivo grave o adeguato, del contratto di tale lavoratore assunto a tempo indeterminato e a tempo pieno, non può essere determinata sulla base della retribuzione diminuita percepita da ques...
Corte di giustizia europea C-596/14 2014 13.02.2014 - Llcenziamento, cassa integrazione, mobilita', trattamenti di disoccupazione. 
Considerando che, nonostante un'evoluzione convergente, sussistono differenze tra le disposizioni in vigore negli Stati membri della Comunità per quanto riguarda le modalità e la procedura dei licenziamenti collettivi e le misure che possono attenuare per i lavoratori le conseguenze di tali licenziamenti». LEGGI LA SENTENZA:
Corte di giustizia europea C-323/12 2014 06.02.2014 - Cessioni di energia elettrica a soggetti passivi, rivenditori stabiliti in un altro Stato membro. documento protetto
A tal riguardo va rilevato che l'articolo 1 dell'ottava direttiva prevede, in sostanza, due condizioni cumulative che devono essere soddisfatte affinché un soggetto passivo possa essere considerato come non residente all'interno del paese, e dunque beneficiare del diritto al rimborso in virtù dell'articolo 2 di tale direttiva. ...
Corte di giustizia europea C-424/12 2014 06.02.2014 - Detrazione IVA non dovuta. documento protetto
Sulle fatture emesse per le cessioni di beni elencate al paragrafo 2, i fornitori sono tenuti ad apporre la menzione 'inversione contabile', senza indicare l'imposta corrispondente. Sulle fatture ricevute dai fornitori, i beneficiari indicano l'imposta corrispondente, che devono menzionare allo stesso tempo come imposta assolta e come imposta detraibile nella dichia...
Corte di giustizia europea C-267/12 2013 12.12.2013 - Benefici negati a lavoratori quando la normativa nazionale dello Stato non consenta di contrarre matrimonio se appartenenti allo stesso sesso  documento protetto
E' contraria al principio della parità di trattamento la disposizione di un contratto di lavoro collettivo a termini della quale a un lavoratore dipendente unito in un patto civile di solidarietà con una persona del medesimo sesso sono negati benefici, segnatamente giorni di congedo straordinario e premio stipendiale, concessi ai dipendenti in occasione del loro matrimonio, ...
Corte di giustizia europea C-50/13 2013 12.12.2013 - Ipotesi di utilizzo abusivo, da parte di un datore di lavoro pubblico documento protetto
Trasformazione del rapporto di lavoro a tempo determinato in un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, quando il diritto a detto risarcimento è subordinato all'obbligo, gravante sul lavoratore stesso, di fornire la prova di aver dovuto rinunciare a migliori opportunità di impiego, se detto obbligo ha come effetto di rendere praticamente impossibile o eccessivamente diffi...
Corte di giustizia europea C-159/12 2013 05.12.2013 - La Corte di Giustizia interviene in tema di liberta' di stabilimento e parafarmacie. documento protetto
La Corte osserva che il titolare di una parafarmacia, poiché, contrariamente al titolare di una farmacia, non può commercializzare medicinali soggetti a prescrizione medica, è escluso da determinate quote del mercato dei medicinali in Italia e, di conseguenza, dai relativi benefici economici. LEGGI LA SENTENZA:
Corte di giustizia europea C-383/12 2013 14.11.2013 - Identita' unica del marchio registrato. 
Secondo la giurisprudenza della Corte, la prova che l'uso del marchio posteriore rechi o possa recare pregiudizio al carattere distintivo del marchio anteriore richiede che siano dimostrati una modifica del comportamento economico del consumatore medio dei prodotti o dei servizi per i quali il marchio anteriore è registrato dovuta all'uso d...
Corte di giustizia europea C-277/12 2013 24.10.2013 - Assicurazione obbligatoria per danni derivanti dalla circolazione dei veicoli. documento protetto
Il giudice del rinvio precisa che il legislatore nazionale ha limitato il risarcimento da parte dell'assicurazione obbligatoria a titolo di responsabilità civile risultante da incidenti stradali fissando dei massimali e che esso ha delegato al governo il compito di stabilire le norme relative all'importo e alle modalità di calcolo del risarci...
Corte di giustizia europea C-170/12 2013 03.10.2013 - Violazione dei diritti patrimoniali d'autore. documento protetto
In circostanze come quelle di cui al procedimento principale, l'eventualità che tale danno si concretizzi deriva in particolare dalla possibilità di procurarsi, per mezzo di un sito Internet accessibile nel distretto del giudice adito, una riproduzione dell'opera cui ineriscono i diritti fatti valere dal ricorrente.Per contro, poiché la tutela accordata dall...
Corte di giustizia europea C-189/11 2013 26.09.2013 - Principio di neutralita' dell'IVA, agenzie di viaggio. documento protetto
La Commissione aggiunge che le sei versioni linguistiche iniziali dell'articolo 26, paragrafo 2, terza frase, della sesta direttiva utilizzano il termine «viaggiatore». Sarebbe, quindi, incoerente menzionare l'«importo totale a carico del viaggiatore» se il regime speciale delle agenzie di viaggio potesse applicarsi indipendentemente dallo status del client...
Corte di giustizia europea C-435/11 2013 19.09.2013 - Brochure di vendita contenente false informazioni. documento protetto
Nella brochure di vendita in inglese per la stagione invernale 2012, la Team4 Travel, resistente dinanzi al giudice del rinvio, aveva qualificato come «esclusive» alcune strutture alberghiere, ove tale termine significa che gli alberghi in questione avevano un rapporto contrattuale continuativo con la Team4 Travel e che altri operatori turistici non potevano avvalersene alle d...
Corte di giustizia europea C-388/11 2013 12.09.2013 - Determinazione prorata ai fini IVA  documento protetto
Occorre inoltre precisare che la nozione di «luogo di stabilimento» non riguarda esclusivamente la sede del soggetto passivo, ma anche le stabili organizzazioni ai sensi della sesta direttiva che egli può avere negli altri Stati membri. Pertanto, una società che ha fissato la propria sede in uno Stato membro e che dispone di una stabile organizzazione in un altro Stat...
Corte di giustizia europea C-414/11 2013 18.07.2013 - Brevetto invenzione prodotto farmaceutico. documento protetto
Una controversia sorta sulla commercializzazione da parte di una società europea di un farmaco generico avente per principio attivo una sostanza asseritamente coperta da diritti di brevetto di un'altra rientra nell'ambito della politica commerciale comune in quanto gli atti adottati sulla base delle competenze relative all'ambito del mercato interno e destinati a valere...
Corte di giustizia europea C-409/11 2013 11.07.2013 - Risarcimento delle vittime di sinistri stradali. documento protetto
La prima direttiva fa parte di una serie di direttive che hanno progressivamente precisato gli obblighi degli Stati membri in materia di responsabilità civile risultante dalla circolazione dei veicoli. Dai considerando della prima e della seconda direttiva emerge che queste sono dirette a garantire, da un lato, la libera circolazione sia dei veicoli che stazionano abitualmente nel terri...
Corte di giustizia europea C-521/11 2013 11.07.2013 - Finanziamento dell'equo compenso 
Nell'€™ambito di un sistema di finanziamento dell'€™equo compenso oggetto di tale disposizione mediante un prelievo per copia privata a carico di coloro che realizzano la prima immissione in commercio sul territorio dello Stato membro di cui trattasi di supporti di registrazione idonei alla riproduzione, a fini commerciali ed a titolo oneroso, detta disposizione non osta alla previsio...
Corte di giustizia europea C-233/12 2013 04.07.2013 - Trasferimento dei diritti a pensione maturati in uno Stato membro 
«Trasferimento dei diritti a pensione maturati in uno Stato membro – Articoli 45 TFUE e 48 TFUE – Normativa nazionale che non prevede il diritto di trasferire a un'organizzazione internazionale avente sede in un altro Stato membro il capitale che rappresenta i contributi pensionistici versati a un ente nazionale di previdenza sociale...
Corte di giustizia europea C-457/11 2013 27.06.2013 - Riproduzione fotografie, limitazione per uso privato. 
La Corte ha, però, riconosciuto che, tenuto conto delle difficoltà pratiche connesse a siffatto sistema di equo compenso, è consentito agli Stati membri risalire alle tappe precedenti alla realizzazione stessa della copia e istituire, ai fini del finanziamento dell'€™equo compenso, un «prelievo per copia privata» a carico dei soggetti che dispongono di appa...
Corte di giustizia europea C-575/11 2013 27.06.2013 - Titolo di riconoscimento fisioterapista in altro Stato. 
La Corte ha precisato pure che uno dei criteri decisivi che le autorità nazionali devono esaminare anzitutto è se l'attività professionale che l'interessato intende svolgere nello Stato membro ospitante sia o meno oggettivamente separabile dall'insieme delle attività riconducibili alla professione corrispondente in tale Stato; indic...

Pagina... 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49
50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74
75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99
100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124
125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149
150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164






COSTITUZIONE ITALIANA

GAZZETTA UFFICIALE



Avv. Domenico Casamassima
Foro di: Trani
Cerca studio legale Inserisci il tuo studio

GIURILEX | il diritto negli studi legali

Tutti gli argomenti
Amministrativo
Appalti
Arbitrati
Arricchimento senza causa
Assicurativo
Azioni risarcitorie
Circolazione stradale
Civile - Cassazione Civile
Commerciale
Compravendita
Comunicazioni
Comunitario
Condominio (e locazioni)
Costituzionale
Danno biologico, infortuni
Edilizia e Urbanistica
Eredità
Espropri
Europeo e internazionale
Fallimentare
Famiglia
Giurisprudenza
Immigrazione
Lavoro, professioni,previdenza e licenziamenti
Merito civile
Merito penale
Obbligazioni, contratti e concorsi
Pareri, dottrina e contributi
Penale - Cassazione Penale
Privacy
Procedura civile
Pubblica Amministrazione
Rassegna stampa
Reati edilizi
Reati sessuali
Responsabilita' medica
Sanitario
Scolastico (e universitario)
Societario
Stalking
Tributario (e fisco)

GIURILEX | Il diritto negli enti locali

Tutti gli argomenti
Abusi edilizi (e sanatoria edilizia)
Atti amministrativi
Autorita' Vigilanza Contratti Pubblici
Autorizzazioni, ambiente, ecologia, rifiuti e sicurezza
Box, cantine e cantinole
Cartelli stradali
Catasto
Competenze di gestione
Competenze professionali
Concorsi, appalti e opere pubbliche
Condominio (e locazioni)
Consiglio di giustizia amministrativa
Consiglio di Stato
Consiglio e giunta comunale
Corte dei Conti
Corte di giustizia europea
Corte europea dei diritti dell'uomo
D.U.R.C.
Demanio
Edilizia e urbanistica
Energia e impianti
Enti locali
Espropriazione
Giurisprudenza
Immigrazione
Imposte e tasse
Incarichi professionali
Incentivo progettazione
Insidie stradali
Mobbing
Normativa
Oneri di urbanizzazione
Ordini e Collegi
Pareri, dottrina e contributi
Pubblico impiego
Rassegna stampa
Segretari comunali
Sindacati
Strade
T.A.R.
Telefonia mobile
Tribunale UE
Vincoli