logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [34.924]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [18.092]  Reati sessuali    [155] aggiorn.to: 29-09-2016
16/09/2016 Reati sessuali Testimonianze documento protetto
Al pari di qualsiasi altra testimonianza anche quella della vittima di abusi sessuali e' sorretta da una presunzione di veridicita' secondo la quale il giudice pur essendo tenuto a valutarne criticamente il contenuto verificandone l'attendibilita' non puo' assumere come base del proprio convincimento l'ipotesi che il teste riferisca scientemente il falso

in assenza di siffatti elementi il giudice deve presumere che il testefino a prova contraria riferisca correttamente quanto a sua effettiva conoscenza e deve perciograve limitarsi a verificare se sussista o meno incompatibilita' fra quello che il teste riporta come vero per sua diretta conoscenza e quello che emerge da altre fonti di prova di eguale valenza

03/09/2014 Violenza sessuale Abuso di autorita' documento protetto
Reati sessuali nel concetto di autorita' richiamato dalla disposizione non rientrano solo le posizioni autoritative di tipo pubblicistico ma anche ogni potere di supremazia di natura privata di cui l'agente abusi per costringere il soggetto passivo a compiere o a subire atti sessuali

in tema di violenza sessuale l'abuso di autorita' rilevante ai sensi dell'art 609 bis comma primo cod pen presuppone nell'agente una posizione autoritativa di tipo formale e pubblicistico sostanzialmente dipendente dall'affidamento del soggetto passivo in ragione del pubblicoufficio ricoperto dall'agente e determina una costrizione al compimentode

23/08/2016 Pornografia minorile documento protetto
Ai fini dell'integrazione del reato di pornografia minorile di cui all'art 600 ter cod pen e' necessario che la condotta del soggetto agente abbia una consistenza tale da implicare il concreto pericolo di diffusione del materiale pornografico prodotto si' che esulano dall'area applicativa della norma solo quelle ipotesi in cui la produzione pornografica sia destinata a restare nella sfera strettamente privata dell'autore

il ricorrere di una struttura organizzativa sia pure rudimentale non e'richiesto ai fini dell'integrazione del reato in parola ma costituisce ulteriore possibile elemento dimostrativo dell'esistenza dei menzionato pericolo e come tale esso ben puograve essere assente e sostituito da altro idoneo indice probatorioLEGGI LA SENTENZA

17/06/2015 Inammissibile la costituzione di parte civile da parte di un Comune per reati sessuali documento protetto
Comune si costituisce parte civile soprattutto per manifestare la propria solidarieta' nei confronti della vittima nel caso di specie e di tutte le vittime di violenza

uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp nei fatti il pur secondariamente dedotto danno all'immagine non e' comprovato non essendo stata allegata ne' dedotta prova di un pregiudizio all'immagine della citta' di Trento al suo sviluppo turistico e alle attivita' ad esso collegateLEGG

08/11/2007 Detenzione di materiale pornografico Files cancellati documento protetto
Nel caso in esame la cancellazione dimostrava si' la volonta' di non piu' detenere le immagini incriminate ma non escludeva la consapevolezza della detenzione precedente

l'articolo 600 quater cp punisce chiunque al di fuori delle ipotesi previste dall'articolo 600 ter si procura o dispone di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale dei minori deglianni diciotto La norma prevede due condotte tra loro alternative il procurarsi che implica qualsiasi modalita' di procacciamento compresa lavia telematica ed il disporre

10/03/2016 Violenza sessuale Sequestro di persona documento protetto
Il trasporto forzato della vittima nel luogo appartato in cui si consuma la violenza sessuale costituisce lesione di un bene giuridico diverso e non sovrapponibile a quello della liberta' sessuale ossia la liberta' di movimento lesione suscettibile di concorrere con la violenza sessuale

condannato un marito che con la minaccia di siringhe contenenti veleno per animali aveva costretto la moglie a congiungersi con luiLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ IIISENTENZA n9937 del 10 marzo 2016

12/11/2015 Violenza sessuale sulla cognata affetta da ritardo mentale documento protetto
Sull'attenuante prevista dall'art 609bis ultimo comma cp per la tenuita' della lesione

ai fini della configurabilita' della diminuente in esame deve farsi riferimento ad una vantazione globale della vicenda nella quale assumono rilievo i mezzi le modalita' esecutive il grado di coartazioneesercitato sulla vittima le condizioni fisiche e mentali di questa lesue caratteristiche psicologiche in relazione all'eta' cosigrave da potere ritenere che la l

16/12/2015 Atti sessuali con minore mancato riconoscimento dell'attenuante della cd minore gravita' documento protetto
In tema di atti sessuali con minorenne l'attenuante speciale prevista dall'art 609 quater cp comma 4 non puo' essere esclusa sulla scorta della valutazione dei medesimi elementi costitutivi della fattispecie criminosa eta' della vittima e atto sessuale essendo invece necessario considerare tutte le caratteristiche oggettive e soggettive del fatto che possono incidere in termini di minore lesivita' rispetto al bene giuridico tutelato

L'attenuante della minore gravita' prevista dall'art 609 quater cp comma 3 non puograve essere riconosciuta ove gli atti sessuali compiuti con una minore ne abbiano determinato lo stato di gravidanza atteso l'innegabile danno al normale sviluppo psico fisico che ciograve provoca alla vittimaLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenale sez I

17/06/2015 Violenza sessuale costituzione di parte civile da parte di un Comune documento protetto
Nel caso in esame il Comune di Trento si e' costituito parte civile soprattutto per manifestare la propria solidariet nei confronti della vittima e di tutte le vittime di violenza con uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp

La giurisprudenza che ammette la costituzione di parte civile del Comunein casi di violenza sessuale non puograve essere condivisa per l'eccessiva estensione del concetto di causa che porta a risultati in contrasto con le esigenze del diritto Il danno identificabile nelle spese sostenute dal Comune quale finanziatore e diretto erogatore di servizi specificamente rivolti al

16/10/2015 Comportamenti illeciti degli assistenti sociali su minori
Nel caso in esame il personale del Comune e' incorso in imperizia nel gestire la vicenda riguardante i dubbi su un padre accusato di molestie nei confronti della figlia minore facendo affidamento sui sospetti di persona priva della competenza richiesta per la valutazione del caso

Egrave assorbito oltre che inammissibile nella parte in cui censura il fatto che la Corte di appello non abbia proceduto a piugrave approfondita istruttoria sulla vicenda tramite l'ammissione delle prove dedotte dalle parti considerato che le ragioni addotte a sostegno della condanna e sopra richiamate sono state ritenute esaustive con motivazione ineccepibile e non soggetta

08/10/2015 Violenza sessuale di gruppo su minori documento protetto
Ai fini della configurabilita' del reato di violenza sessuale di gruppo non e' richiesto neppure l'accordo preventivo dei partecipanti essendo sufficiente una consapevole adesione anche estemporanea all'altrui progetto criminoso e risponde di tale reato anche chi pur non avendo compiuto atti di minaccia o di violenza dia comunque un contributo causale alla commissione del fatto anche solo partecipando ad un segmento dell'azione delittuosa

nella fattispecie ricorrono appieno gli elementi costitutivi del reatoavendo i giudici del merito accertato in fatto la compresenza degli autori alla violenza ed il preventivo accordoLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 403662015sez IIIdel 8102015Presidente Franco ARITENUTO IN FATTO1 La Corte di app

14/09/2015 Pedopornografia Applicazione pene accessorie
Il giudice ha il poteredovere di applicare le pene accessorie che conseguono alla commissione del reato di cui all'art 600 quater qui contestato nel rispetto della normativa vigente all'epoca della commissione del reato

il legislatore nel 2012 ha modificato la disposizione in esame sostituendo l'originario avverbio con quello piugrave definito che richiamauna nozione maggiormente determinata dell'abitualita' nel senso che e'solo la quotreiterata frequentazionequot ad essere assunta a sintomo univoco dell'abitualita' normativamente richiestaLEGGI LA SENTENZA

05/06/2014 Molestie reato continuato reato abituale documento protetto
Il reato di molestie non e' necessariamente abituale potendo essere realizzato anche con una sola azione di tal che la reiterazione delle azioni di disturbo ben puo' configurare ipotesi di continuazione

Chiunque in un luogo pubblico o aperto al pubblico ovvero col mezzo del telefono per petulanza o per altro biasimevole motivo reca a taluno molestia o disturbo e' punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda fino a euro 516LEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

14/09/2015 Pedopornografia
Per il reato di detenzione di materiale pedopornografico il giudice deve applicare le pene della normativa vigente al momento del reato

le pene disposte dall'art 600 septies2 comma 1 nn 2 e 4 vale a diren 2 l'interdizione perpetua da qualsiasi ufficio attinente alla tutela alla curatela ed all'amministrazione di sostegno e n4 l'interdizione temporanea dal pubblici uffici non erano affatto previste dall'art 600 septies vigente all'epoca della commissione dei fatti ditalche' esse per il princ

17/06/2015 Tentata violenza sessuale documento protetto
La costituzione di parte civile del Comune per i reati di violenza sessuale non puo' essere condivisa dal Tribunale per l'eccessiva estensione del concetto di causa che porta a risultati in contrasto con le esigenze del diritto

la legittimazione alla costituzione di parte civile dell'ente territoriale che invoca un danno alla propria immagine e' ammissibile anche in riferimento ad un reato commesso da privati in danno di privati purche' tale tipologia di danno sia in concreto configurabileLEGGI LA SENTENZARG Not Reato

03/03/2015 Risarcimento danni per vessazioni e molestie
Nel caso in esame la ricorrente subiva sul luogo del lavoro molestie anche di natura sessuale su iniziativa di entrambi i manager suoi colleghi che erano soliti fare ricorso a battute sgradevoli e a porre in essere comportamenti allusivi molesti e vessatori nei suoi confronti tali da provocarle anche conseguenze fisiche

considerate come discriminazioni le molestie sessuali ovvero quei comportamenti indesiderati a connotazione sessuale espressi in forma fisica verbale o non verbale aventi lo scopo o l'effetto di violare la dignita' di una lavoratrice o di un lavoratore e di creare un clima intimidatorio ostile degradante umiliante o offensivo 2bis Sono altresigrave considerati com

15/07/2015 Reati sessuali Pedopornografia documento protetto
Per la sussistenza del reato di diffusione di materiale pedopornografico occorre verificare se la condotta e volonta' dell'imputato e' di semplice approvvigionamento o piuttosto quelle di diffondere o divulgare a terzi il suddetto materiale

esistenza sul computer dell'imputato di un programma per l'eliminazione dei file del tutto incompatibile con l'attivita' di divulgazioneLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 304652015sez IIIdel 1572015Presidente Mannino SSvolgimento del processo1 Con sentenza 10112014 la Corte d'Appello di Milano ha confermatola

22/06/2015 Violenza sessuale su minore
Nel caso in esame l'imputato abusava delle condizioni di inferiorita' fisiopsichica della nipote di anni 6 costringeva la stessa a compiere e subire atti sessuali

se la bambina al tempo delle indagini preliminari svoltesi in prossimita' dei fatti non fu ritenuta idonea a percepire ricordare e riferire l'accaduto conseguentemente non e' logico fondare il giudizio di colpevolezza dell'imputato attribuendo credibilita' alle genetiche propalazioni della minoreLEGGI LA SENTENZAPresidente Squassoni C

02/07/2015 Violenza privata Telecamere nascoste Pedopornografia documento protetto
Istruttore di nuoto con l'uso di un sistema di videoripresa posizionato in un cestino della spazzatura si e' indebitamente procurato immagini raccolte in circa 1005 filmati di soggetti adulti di sesso femminile e bambini di entrambi i sessi mentre erano intenti a spogliarsi rivestirsi o a fare la doccia nello spogliatoio posto a servizio della suddetta piscina

si e' ritenuto in particolare che integri il reato di violenza privata art 610 cod pen escluso quello di cui all'art 615 bis cod pen per la natura non domiciliare del contesto la condotta di colui che introduca una telecamera sotto la porta di una toilette pubblishyca in modo da captare immagini di un minore che si trovi all'interno di essaLEGGI LA SENTE

01/07/2015 Pubblico ufficiale abusa sessualmente di una detenuta documento protetto
Non vi e' alcuna contestazione sul punto da parte del ricorrente che il reato di violenza sessuale commessa mediante abuso della qualita' e dei poteri del pubblico ufficiale possa concorrere formalmente con il reato di concussione trattandosi di reati che tutelano beni giuridici diversi posti a salvaguardia di distinti valori costituzionali rappresentati dal buon andamento della PA e della liberta' di autodeterminazione della persona nella sfera sessuale

La giurisprudenzasuccessiva in applicazione dei principi enunciati dalle Sezioni Unite haritenuto che a seguito delle modifiche introdotte dalla L n 1902012integri il delitto di concussione il comportamento del pubblico ufficiale chepur senza l'impiego di brutali forme di minaccia psichica diretta ponga lapersona offesa di

08/04/2015 Amministratore di sostegno documento protetto
Sul potere autonomo di querela nell'interesse del soggetto amministrato

la procedibilita' a querela di parte configurata ai sensi dell'art 649 cp in ragione del rapporto di parentela che lega l'imputato alla parte offesa non e' inficiata dalla dedotta tardivita' della querela sporta dal Curatore speciale quaranta giorni dopo la sua nominaLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 140712015sez IIdel

29/05/2015 Sul reato di violenza sessuale di gruppo documento protetto
Induceva la figlia della propria convivente e col suo beneplacito a compiere e subire atti sessuali avente la ragazza problemi psichici e affetta anche da grave patologia ereditaria di tipo metabolico

proprio le condizioni di deficienza psichica della O le avrebberoimpedito a parere del ricorrente che la stessa potesse coscientemente abusaredelle condizioni della figlia in una ritenuta posizione sovraordinata rispettoad essa in quanto il rapporto si estrinsecava in maniera conflittuale in unasorta di costante competizione fra

07/01/2015 Reati sessuali su minore Induzione alla prostituzione documento protetto
La condotta di promessa o dazione di denaro o altra utilita' attraverso cui si convinca una persona di eta' compresa tra i quattordici ed i diciotto anni ad intrattenere rapporti sessuali esclusivamente con il soggetto agente integra gli estremi della fattispecie di cui al comma secondo e non di quella di cui al comma primo dell'art 600 bis cod pen E la diversa condotta di induzione alla prostituzione minorile di cui al comma primo dello stesso articolo puo' riguardare anche l'attivita' di mercimonio esercitata nei confronti di un solo soggetto purche' terzo rispetto all'induttore In altri termini l'induzione per essere tale deve essere diretta a fare si' che il minore abbia rapporti sessuali con un soggetto diverso dall'induttore perche' altrimenti si risolve nel compimento di rapporti sessuali con minorenne in cambio di denaro o altra utilita' economica

L'imputato e' stato infatti colto nella flagranza del tentativo di atti sessuali con la minorenne da due addetti alla sorveglianza le cui versioni dei fatti sono state ritenute non solo dettagliate e ampiamente concordanti ma anche pienamente riscontrate dalle immagini registrate dal sistema di videosorveglianzaLEGGI LA SENTENZA

00/00/0000 Violenza sessuale subita da una persona ubriaca documento protetto
Integra il delitto di violenza sessuale non solo la violenza che pone il soggetto passivo nell'impossibilita' di opporre tutta la resistenza possibile realizzando un vero e proprio costringimento fisico ma anche quella che si manifesta con il compimento di atti idonei a superare la volonta' contraria della persona offesa soprattutto se la condotta criminosa si esplica in un contesto ambientale tale da vanificare ogni possibile reazione della vittima

l'assenza di segni di violenza fisica o di lesioni sulla vittima non esclude la configurabilita' del delitto di violenza sessuale in quanto il dissenso della persona offesa puograve essere desunto da molteplici fattori e perche' e' sufficiente la costrizione ad un consenso viziatoLEGGI LA SENTENZASu

08/05/2015 Divulgazione via web di files pedopornografici documento protetto
Per la sussistenza del reato di cui al terzo comma dell'art 600 ter cod pen e' necessaria la volonta' consapevole di divulgare e diffondere il materiale pedopornografico la quale non deriva dal solo utilizzo per lo scaricamento di file da Internet di un determinato tipo di programma di condivisione quale appunto emule come quello usato nel caso in esame o simili

condannato alla pena di anni 1 e mesi 8 di reclusione ed euro 320000 dimulta oltre pene accessorie per i reati di cui agli artt 81 secondocomma 600 ter terzo comma 600 quater cod pen perche' per via telematica consapevolmente divulgava materiale pornografico realizzato mediante l'utilizzazione di persone minori di anni 18 tramite il software emule ponendolo in condivis

11/03/2015 Violenza sessuale procedibilita' per mancanza di querela documento protetto
In materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'articolo 609 septies cp comma 4 n 4 si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale articolo 12 cpp ma anche quando vi e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'indagine sul reato perseguibile di ufficio comporti necessariamente l'accertamento di quello punibile a querela in quanto siano investigati fatti commessi l'uno in occasione dell'altro oppure l'uno per occultare l'altro oppure ancora in uno degli altri collegamenti investigativi indicati nell'articolo 371 cpp

la violenza sessuale perpetrata dal OMISSIS nei suoi confronti non solo assurge a reato autonomo in quanto lede la liberta' di autodeterminarsi nella sfera sessuale della vittima ma essendo un reato consumato all'interno della famiglia ha leso anche l'incolumita' fisica e psichica della convivente attraverso comportamenti vessatori e violenti si da integrare l

09/04/2015 Violenza sessuale da parte di un medico nei confronti di una ua paziente documento protetto
E' procedibile d'ufficio ai sensi dell'art 609septies comma quarto n 3 cod pen il reato di violenza sessuale commesso all'interno della struttura sanitaria ai danni di una paziente da un medico ospedaliero rimanendo irrilevante che questi per il rapporto di fiducia instauratosi con la paziente abbia fissato le visite senza seguire il normale iter burocratico per l'accettazione in quanto tale circostanza non modifica la natura pubblicistica del rapporto intercorso tra medico e vittima

in materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'art 609 septiescomma quarto n 4 cod pen si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale art 12 cod proc pen ma anche quando v'e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'indagine sul reato p

23/01/2015 Reati sessuali sul divieto di reformatio in peius
Nel giudizio di appello il divieto della reformatio in peius della sentenza impugnata dal solo imputato non riguardia solo l'entita' della pena complessiva ma tutti gli elementi autonomi che concorrono a determinarla fra essi compresi sia gli aumenti o le diminuzioni apportati alla penabase per le circostanze che l'aumento conseguente al riconoscimento del vincolo della continuazione

il divieto di quotreformatio in peiusquot non e' violato quando il giudice dell'impugnazione pur mutando la struttura del reato continuato non applichi una pena complessivamente maggiore rispetto a quella irrogata in primo gradoLEGGI LA SENTENZACassazione penale sez III sentenza 23012015 n 3214 REPUBBLICA ITALIANA IN NO

26/09/2012 Reati sessuali a distanza
Il reato di violenza sessuale non e' esclusivamente caratterizzato dal contatto corporeo tra soggetto attivo e soggetto passivo del reato ma puo' estrinsecarsi anche nel compimento di atti sessuali che lo stesso soggetto passivo a cio' costretto o indotto dal soggetto attivo compia su se stesso su terzi

Ben puograve dunque il reato di violenza sessuale consistente nel compimento come nella specie da parte della persona offesa di atti sessuali su se stessa essere commesso anche a distanza ovverossia a mezzo telefono o di altre apparecchiature di comunicazione elettronicaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

24/03/2015 Abusi sessuali
Plurimi episodi di concussione da parte dell' insegnante di matematica di un istituto magistrale statale di Cagliari ai danni di sue allieve costrette a prestazioni di natura sessuale

la Corte ha precisato che nei casi ambigui l'indicato criterio distintivo del danno antigiuridico e del vantaggio indebito va utilizzato all'esito di un'approfondita ed equilibrata valutazione del fatto cogliendo di quest'ultimo i dati piugrave qualificanti idonei a contraddistinguere la vicenda concreta In particolare ha spiegato la Corte non mancano casi in cui per

24/03/2015 Violenza di gruppo documento protetto
L'art 275 comma 2bis cod pen prevede che non e' consentita l'adozione di misure cautelari privative della liberta' personale laddove il giudice ritenga che con la eventuale sentenza di condanna possa essere concessa la sospensione condizionale della pena

trattandosi di soggetti infradiciottenni la sospensione condizionale della pena sarebbe loro concedibile anche in relazione alla condanna ad una pena risultante sino ad anni tre di reclusione deve concludersi che per potersi oggettivamente escludere che in favore dei due indagati non ricorrano le condizioni per la sospensione condizionale della pena gli stessi dovrebbero essere condan

09/01/2015 Reato di abuso sessuale su minore
La deposizione del minore deve essere inquadrata in un piu' ampio contesto sociale familiare e ambientale al fine di escludere l'intervento di fattori inquinanti in grado di inficiarne la credibilita'

la valutazione sulla credibilita' ed attendibilita' delle dichiarazioni del minore vittima di abusi sessuali non deve avvenire con riferimento esclusivo alla intrinseca coerenza interna del racconto dovendosi tenere adeguatamente conto di ogni altra circostanza concreta che possa influire su tale valutazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

17/02/2015 Ricariche telefoniche a minori in cambio di foto ose' documento protetto
Nel concetto di prostituzione e' incluso il comportamento di chi si presta ad esibizioni sessuali dietro compenso in qualsiasi forma esso sia corrisposto Poiche' l'attivita' di prostituzione si configura come il compimento di atti sessuali in cambio di denaro o di altra utilita' economica e visto che per atto sessuale deve intendersi ogni condotta manifestante esteriormente l'istinto sessuale umano ne deriva che l'offerta di una ricarica telefonica a delle ragazzine perche' si fotografino nude rappresenta induzione alla prostituzione

l'elemento caratterizzante l'atto di prostituzione quindi non e' necessariamente costituito dal contatto fisico tra le parti del rapporto bensigrave dalla correlazione atto sessualecorrispettivo e che detto atto risulti finalizzato in via diretta e immediata a soddisfarela libidine di colui che ha richiesto ed e' destinatario della prestazione e sia connotato dall'i

26/09/2014 Violenza sessuale risarcimento danni documento protetto
La persona offesa come risulta sia dalla querela che dalle dichiarazioni rese nel corso del giudizio di primo grado aveva espresso in modo palese il suo dissenso alle richieste dell'imputato sia prima che durante l'atto sessuale

quotin tema di impugnazione la parte civile ha interesse ad impugnare la sentenza di primo grado che abbia assolto l'imputato perche' il fatto noncostituisce reato giacche' a norma dell'art 652 cpp l'azione civile per il risarcimento del danno da fatto illecito e' preclusa non solo quando l'imputato e' stato assolto per non avere commesso il fatto oper

01/12/2014 Abuso di autorita' documento protetto
Violenza sessuale commesso dal datore di lavoro nei confronti della segretaria

in tema di violenza sessualel'abuso di autorita' presuppone una posizione autoritativa di tipo formale epubblicistico derivante dal pubblico ufficio ricoperto dall'agenteLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ III PENALE SENTENZA 1 dicembre 2014

23/07/2014 I palpeggiamenti integrano il reato di violenza sessuale documento protetto
Medico colpevole del reato di cui agli artt 609bis e 609ter cod pen commesso ai danni di una minorenne per averla costretta nel corso di una visita odontoiatrica e con abuso della sua professione a subire molestie sessuali consistite in palpeggi nelle parti intime

La questione dunque non riguarda i toccamenti in se' ma l'esatta definizione dei confini entro i quali essi restano quotatti mediciquot e superati i quali diventano quotatti sessualiquotLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 325972014sez IIIdel 2372014Presidente TeresiRitenuto in fatto1 Il 28 febbraio 2013 la

24/11/2014 Bidello reo di atti di libidine nei confronti di un'alunna documento protetto
E' facolta' del datore di lavoro sospendere il dipendente per poi procedere al provvedimento disciplinare una volta intervenuta sentenza penale definitiva di condanna

Chiunque con violenza o minaccia o mediante abuso di autorita' costringe taluno a compiere o subire atti sessuali e' punito con la reclusione da cinque a dieci anni Alla stessa pena soggiace chi induce taluno a compiere o subire atti sessuali 1 abusando delle condizioni di inferiorita' fisica o psichica della persona offesa al momento dei fatto 2 traendo in inganno

08/04/2014 Preti pedofili Violazione del segreto istruttorio documento protetto
Il Tribunale rilevava come l'oggetto della tutela penale del reato di cui all'art 684 cp risiedeva nel garantire la segretezza degli atti istruttori ed impedire l'inquinamento delle prove Il diritto di cronaca giornalistica poteva essere esercitato mediante la pubblicazione del contenuto dell'atto d'indagine ma non attraverso la sua pubblicazione parziale che poteva contenere dettagli e passaggi tali da ampliarne l'efficacia ostensiva

Il reato di cui all'art 684 cp sanziona quotchiunque pubblica in tuttoo in parte anche per riassunto o a guisa di informazione atti o documenti di un procedimento penale di cui sia vietata per legge la pubblicazionequot La condotta di arbitraria pubblicazione deve riguardare quotattiquot o con pari rilevanza quotdocumentiquot che ineriscano ad un procedimento penale

10/11/2014 I palpeggiamenti su minore integrano il reato di violenza sessuale documento protetto
In tema di violenza sessuale l'elemento oggettivo oltre a consistere nella violenza fisica in senso stretto o nella intimidazione psicologica in grado di provocare la coazione della vittima a subire gli atti sessuali si configura anche nel compimento di atti sessuali repentini compiuti improvvisamente all'insaputa della persona destinataria in modo da poterne prevenire anche la manifestazione di dissenso e comunque prescindendo nel caso di minori infraquattordicenni da un consenso ancorche' viziato o dal dissenso comunque manifestabile

Sempre in materia di risarcimento del danno da atti sessuali commessi nei confronti di minori e' stato anche affermato che il giudice deve procedere ad una valutazione ponderale analitica che tenga conto del diverso peso dei beni della vita compromessi e segnatamente della liberta' e della dignita' umana pregiudicati da atti di corruzione posti in essere da un adulto c

06/11/2014 Filmati pedopornografici sul PC di un magistrato documento protetto
Scarico dalla rete e detenzione nei propri computers di immagini e filmati pedopornografici in tal modo ledendo la propria immagine di magistrato e il prestigio dell'intero ordine giudiziario Per l'effetto gli si infliggeva la sanzione disciplinare della rimozione

E non pare dubbio nel caso in esame che la gravita' della condotta collegata al fenomeno particolarmente odioso della pedopornografia con le modalita' descritte in sentenza sia stato adeguatamente motivata e non appaia dunque in contrasto con il principio d

09/01/2013 Internet Vendita foto hard Sfruttamento della prostituzione documento protetto
Non c'e' reato di sfruttamento della prostituzione a carico del marito che d'accordo con la moglie con la quale e' in comunione dei beni e ha un conto cointestato mette su un'attivita' di vendita di foto porno del coniuge

era stato affermato che sez 3 21306 Terrazzi rv 233929 le prestazioni sessuali eseguite in videoconferenza via webchat in modo da consentire al fruitore delle stesse di interagire in via diretta ed immediata con chi esegue la prestazione con la possibilita' di richiedere il compimento di determinati atti sessu

07/03/2012 Reati sessuali Testimonianza minore documento protetto
La valutazione del contenuto delle dichiarazioni del minore parte offesa in materia di reati sessuali deve contenere un esame sia dell'attitudine psicofisica del teste ad esporre le vicende in modo utile ed esatto sia della sua posizione psicologica rispetto al contesto delle situazioni interne ed esterne

Proficuo l'uso dell'indagine psicologica che concerne due aspetti fondamentali l'attitudine del minore a testimoniare sotto il profilo intellettivo ed affettivo e la sua credibilit Il primo consiste nell'accertamento della sua capacit di recepire le informazioni di raccordarle con altre di ricordarle e di esprimerle inuna visione complessa da co

28/03/2014 Abusi sessuali da parte del marito
La parte offesa e' pero' inattendibile per le sue accuse altalenanti

Il grave giudizio di scarsa credibilita' e smentita della fondamentale fonte probatoria costituita dalle dichiarazioni della parte offesa non e'piugrave contraddittoriamente considerato nella disamina dei fatti sottesial delitto di maltrattamenti apoditticamente affermandosi che esso non minerebbe quotla complessiva credibilita'quot delle dichiarazioni della stessa p

22/07/2014 Reato sessuale su minore
Ricorso basato su un preteso errore del primo giudice nella valutazione della tempistica delle rivelazioni della minore sulla condotta del padre

Il ricorrente ha depositato tempestivamente anche motivi aggiunti In primo luogo censura giudice d'appello per avere violato il principio dicui all'articolo 533 comma 1 cpp limitandosi ad una diversa lettura del compendio probatorio gia' vagliato nella sentenza di primo grado In quanto giudice di merito peraltro e' fisiologico che la Corted'appello valuti il compendi

19/06/2014 Violenza sessuale su minore documento protetto
L'esperto di neuropsichiatria infantile contribuisce alla formazione di un assai rilevante atto del processo anche trattandosi di ausiliario del PM

Nell'alveo di un'interpretazione letterale e restrittiva del concetto diquotausiliarioquot da individuarsi nella specifica figura di collaboratore del giudice intraneo all'apparato amministrativo dell'Amministrazione della Giustizia si collocano anche altre pronunce di questa Corte Suprema pur riguardanti diverse materie quali sez 3 n 8377 del 1712008 Scarlassare e altro rv

06/06/2014 Rapporti coniugali o violenza sessuale
La condotta aggressiva del marito aveva generato nella moglie un atteggiamento in cui l'accettazione dei rapporti sessuali erano scappatoia ad ulteriore violenza

Va quiricordata la costante giurisprudenza di questa Corte Suprema secondo cui intema di reati contro la liberta' sessuale integra la violazione dell'art 609bis cp qualsiasi forma di costringimento psicofisico idonea ad incideresull'altrui liberta' di autodeterminazione a nulla rilevando l'esistenza di unrapporto d

16/05/2014 Concreto pericolo di diffusione del materiale pornografico prodotto documento protetto
Sfruttamento di minori a fini di pratiche sessuali illegali

Avendo la Corte territoriale congruamente giudicato come di modestissima rilevanza a fronte dell'ingente materiale detenuto tra cui dieci hard disks l'avvenuta indicazione nel corso delle operazioni di perquisizione di pg dell'ubicazione di uno degli hard disks in oggetto peraltro ed ancor prima va considerata la non riferibilita' di una siffatta condotta alle fattispecie consi

05/03/2014 'File' di materiale pedopornografico documento protetto
Necessaria documentazione del materiale pedopornografico

Nella sentenza 111682009 di questa Sezione richiamata dal ricorrente si afferma che in via generale una dolosa distribuzione divulgazione o diffusione di quotmaterialequot pedopornografico implica che sitratti di file completi ossia che siano concretamente leggibili e visionabili e di cui sia stato possibile al soggetto accertare il contenuto illecito cioe' di file di cu

18/04/2014 Progressione criminosa ulteriore documento protetto
Violenza sessualeUnificazione in una sola ipotesi criminosa

Richiamata la giurisprudenza di legittimita' sull'attenuante speciale in oggetto la Corte rimettente conclude che questa circostanza rappresentaun temperamento dell'unificazione in un unico reato di condotte che sidifferenziano nettamente in relazione alla diversa intensita' della lesione del bene giuridico tutelato con la conseguenza che la norma

08/05/2014 Minaccia fondato timore per la propria incolumita' documento protetto
Stato d'ansia documentato dai certificati rilasciati dal medico di famiglia

Rispetto ad alcune delle condotte contestate e commesse anteriormente al 25 febbraio 2009 qualificate come molestie intervenuta assoluzione gi in grado di appello episodio sub A sotto il profilo della violenza privata ed episodio sub B 2 riguardante l'invio di un messaggio di posta elettronica contenente una richiesta di vendita di una casa poich si ritenu

01/04/2014 Attivita' di meretricio all'interno del centro benessere documento protetto
Pagamento delle prestazioni direttamente alla massaggiatrice

I giudici del riesame dopo aver ricordato che nei suddetti centri i massaggi praticati si completavano talvolta con la masturbazione del cliente rileva che la l'attivita' di sfruttamento della prostituzione risulterebbe dalle dichiarazioni di due clienti unodei quali CS avrebbe riferito di aver pagato la prestazione direttamente alla cassa e non alla donna che lo aveva mastur

18/04/2014 Divieto di prevalenza della circostanza attenuante documento protetto
Stessa pena prevista per chi pone in essere comportamenti anche piu' gravi

Nel risolvere la questione sottopostale la Consulta evidenzia che la circostanza attenuante prevista dal terzo comma dell'art 609bis cod pen per i casi di minore gravita' si pone quale temperamento degli effetti della concentrazione in un unico reato di comportamenti tra loro assai differenziati che comunque incidono sulla liberta' sessuale della person

14/04/2014 Colpevole dei reati di concussione e violenza sessuale documento protetto
Violazione del divieto di reformatio in peius

Egrave noto infatti comela giurisprudenza delle Sezioni Unite sin da epoca ormai risalenteabbia avuto modo di porre in luce la circostanza che la formazionedel giudicato specie per ciograve che attiene ai riflessi che nepossono scaturire sul versante delle cause estintive del reatoquale in particolare la prescrizione ma l

08/04/2014 Caserma rifiuto dell'approccio sessuale documento protetto
Offese all'onore e alla dignita' delle inferiori di grado

La Corte militare di appello ha ritenuto l'applicabilita' della fattispecie di minaccia ad inferiore prevista dall'art 196 comnma 1 cod pen mil pace non ricorrendo la causa di esclusione prevista dall'art 199 cod pen mil pace sul rilievo che le minacce erano state poste in essere allo scopo di indurre le militari volontarie a nonriferire i fatti ai superiori nonche'

20/03/2014 Violenza vessazione e umiliazione in danno della moglie documento protetto
Credibilita' dei due figli minori che avevano palesato la volonta' di tenersi lontano dal padre

Osserva che quanto alla violenza sessuale non e' credibile che la moglie dopo tutti i precedenti nell'ottobre del 2002 si sia recata tre volte nel camper a Scandicci dove l'imputato abitava dopo la scarcerazione accompagnandovi i figli per farli vedere al padre ed abbia qui subito tutte le volte rapporti sessuali contro la sua volonta'

20/03/2014 Pratiche persecutorie realizzate ai danni del lavoratore dipendente documento protetto
Condotte vessatorie consistenti in approcci sessuali tanto verbali quanto fisici

Costituisce espressionedel piugrave recente indirizzo giurisprudenziale oramai nettamenteprevalente il principio per il quale non ogni fenomeno di mobbing e cioe' di comportamento vessatorio e discriminatorio attuatonell'ambito di un ambiente lavorativo integri gli estremi deldelitto di maltrattamenti in famiglia in quant

04/03/2014 Richiesta di baci da parte del preside documento protetto
Atteggiamenti caratterizzati dalla finalita' di soddisfare la propria concupiscenza o l'istinto sessuale

Per il reato in esame invero non si richiede che l'atto sessuale sia finalizzato al soddisfacimento del piacere erotico essendo necessario esufficiente a fronte del dolo generico del reato che l'agente abbia la coscienza e volonta' di realizzare gli elementi costitutivi del medesimo e la prova del dolo quando difettino esplicite ammissioni del soggetto attivo del reato puogra

21/02/2014 Persecuzione dello studente ai danni dell'insegnante documento protetto
Insulto e minacce alla donna e al marito della stessa

Le quotattenzioniquot dell'imputato nei confronti della sua insegnante dunque hanno trovato base documentale anche per iniziativa dello stesso C che pertanto paradossalmente finisce per aggravare la sua posizione pretendendo col fare riferimento al testo della corrispondenza conservata in fotocopia di dimostrare che la E avevain un primo tempo corrisposto ai suoi sentimen

06/02/2014 Rapporto sessuale con forme e modalita' non volute dalla vittima documento protetto
Integra il reato di violenza sessuale la condotta di colui che prosegua un rapporto sessuale quando il consenso della vittima originariamente prestato venga poi meno a causa di un ripensamento

Secondo la Corte sussiste in tali casi la violenza sessuale perche' il consenso deve perdurare per tutto il rapporto senza soluzione di continuita' Infatti integra il reato di violenza sessuale la condotta di colui che prosegua un rapporto sessualequando il consenso della vittima originariamente prestato venga poi meno a causa di un ripensamento ovvero

27/01/2014 Soggezione psicologica da soggetto appartenente al Corpo dei Vigili Urbani documento protetto
Procedibilita' di ufficio dei reati sessuali

La Corte d'Appello di Lecce ha confermato la sentenza con cui il Tribunale di Taranto aveva dichiarato colpevolezza di CL in relazione all'imputazione di cui all'art 609 bis cp ipotesi di minore gravit per avere palpeggiato ilseno di FG addetta alle pulizie presso il Comando dei Vigili UrbaniIl difensore ricorre per cassazi

13/06/2012 Atti osceni all'interno della vettura documento protetto
Giovani svestiti dormienti successivamente alla consumazione nell'auto di un rapporto sessuale

A seguito di appello del Procuratore generale la corte d'appello di Palermo con la sentenza in epigrafe dichiarograve l'imputato colpevole del reato ascrittogli e lo condannograve alla pena di mesi tre di reclusione Ritenne la corte d'appello che era verosimile che i due giovani avesseroin precedenza avuto un rapporto sessuale in auto dopo il quale l'imputato si era addormentato

22/01/2014 Divulgazione di immagini di minorenne documento protetto
Denunciati il direttore e l'autrice del servizio al TG5

Il filmato che mostra riprese fatte con telecamere installate in un locale di pochi metri quadrati in cui gli individui che si muovono in uno spazio ristretto sono ripresi non solo di schiena ma seppure per pochi attimi peraltro perfettamente fissabili anche dalle piugrave comuni apparecchiature anche di profilo consente di giungere alla identificazione dei soggetti che su tale scena

19/12/2013 Diritto di querela alla persona offesa dal reato documento protetto
E' legittima la proposizione della querela da parte di una donna destinataria di un sms a contenuto volgare

L'art 120 cod pen attribuisce il diritto di querela alla persona offesa dal reato ossia alla persona titolare dell'interesse direttamente protetto dalla norma incriminatrice La sentenza impugnatainvece di prendere atto che la querelante utilizzatrice del telefono al quale era stato inviato il messaggio era la destinataria di quest'ultimo ha valorizzato un profilo assolutament

10/01/2014 Presunti abusi sessuali compiuti sul figlio documento protetto
Richiesta di ripresa graduale dei rapporti tra padre e figlio affidato alla madre

Risponde all'interesse del minore la ripresa di rapporti interrotti da piugrave di quattro anni con il padre anche se pende un procedimento penale a carico dello stesso per abusi sessuali e lesioni nei confronti del figlio dato il rischio segnalato nella perizia redatta dal consulente tecnico che l'ulteriore ritardo nella ripresa dei rapporti possa rendere impossibile il recuper

08/11/2013 Abuso su minore anche con consenso e amore e' reato documento protetto
Secondo la giurisprudenza invero il presupposto dell'evidenza probatoria che qualifica l'instaurazione del giudizio immediato su richiesta del pubblico ministero non trova applicazione nel caso di richiesta di giudizio immediato nei confronti di soggetto che per quel reato si trovi in stato di custodia cautelare Sez VI 172009 n 38727 Moramarco m 244804

In sintesi secondo la corte d'appello al di la' delle frasi di stile l'attenuante in questione non poteva essere riconosciuta perche' vi era stata congiunzione carnale e perche' si trattava di una ragazza minore degli anni quattordici il cui consenso non rilevava L'attenuante e' stata quindi esclusa sulla base di elementi in realta' non voluti e non previ

22/11/2013 Comportamenti inadeguati da parte del padre nei confronti della figlia documento protetto
Limitazioni del padre nel vedere e tenere con se' i figli minori solo alla presenza di una terza persona professionalmente qualificata

La Suprema Corte di fronte ad una sentenza penale di proscioglimentoche perograve non ha escluso la sussistenza di comportamenti inadeguati da parte del padre nei confronti della figlia toccamenti del seno e del sedere comportamenti che hanno dato fastidio alla minore e che la stessa ha percepito come invasivi conferma la sentenza della corte territoriale ritenendo che le

21/11/2013 Tentativo di violenza sessuale e stalking documento protetto
Sccusato di aver pedinato ingiuriato diffamato minacciato e usato violenza nei confronti della ex fidanzata con lo scopo di costringerla a riallacciare la relazione

Si configura il reato di cuiall'art 612 bis cp a fronte di comportamenti telefonate invio di sms pedinamenti ingiurie diffamazioni ingiustificati persino in una relazione burrascosa e persino in una relazione caratterizzata dall'indecisione e dall'ambiguita' di comportamenti della persona offesainizialmente interessata

04/11/2013 Molestie sessuali alla collega su un treno documento protetto
Il macchinista su un convoglio ferroviario si avvicinava alla capotreno in servizio sul medesimo convoglio tirandola a se' con forza contro la sua volonta'

Piugrave recentemente le Sezioni Unite di questa Corte hanno riconosciuto l'inapplicabilita' delle regole fissate dall'art 192 comma 3 cod procpen alle dichiarazioni della persona offesa che possono essere legittimamente poste da sole a fondamento dell'affermazione di penale responsabilita' dell'imputato sottoponendo a preventiva e motivata verifica la credibilitagra

02/12/2013 Guida in evidente stato di alterazione alcolica documento protetto
uida in evidente stato di alterazione alcolica A seguito di incidente stadale introduce le braccia nell'abitacolo e 'palpa' il seno della donna

La Corte di appello ritenute non fondate le proteste dell'imputato in ordine alla insussistenza delle condotte a sfondo sessuale e della condotta di omissione di soccorso condotta questa che va valutata anche in relazione alla condizione di paraplegiadi cui e' affetta la conducente della vettura investita dal ricorrenteLEGGI LA SENTENZABANNE

18/11/2013 Grave violazione della dignita' della donna nigeriana documento protetto
La donna deduceva di essere fuggita dal paese di origine a causa del grave pericolo in cui versava per le violenze subite ad opera del padre e della matrigna i quali avevano cercato di imporle un matrimonio forzato con un uomo di 72 anni

Nella specie la Corte d'appello ha ritenuto illegittimamente di poter omettere tale verifica ovvero ha ritenuto di poter senz'altro escluderel'eventualita' del difetto di protezione da parte delle autorita' nigeriane sulla scorta dell'apodittica affermazione che la polizia se richiesta avrebbe certamente perseguito i responsabili Sarebbe stato invece sua dovere assumere a

09/09/2013 Abusi sessuali su minorato psichico
Approfittamento della persona offesa con abuso sessuale della condizione di inferiorita'

La Corte di Appello di Brescia ha confermato la sentenza del GUP presso il Tribunale di Cremona che aveva condannato perche' con piugrave azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso abusando delle condizioni di inferiorita' psichica di GaTo con frequenza settimanale o anche piugrave volte a settimana induceva quest'ultimo a subire atti sessuali in particolareatt

08/10/2013 Violenza sessuale anche prima del parto documento protetto
Abusi nei confronti della moglie con frequenza quasi quotidiana spesso piu' volte nel corso della stessa giornata e perfino durante la gravidanza

La Corte territoriale facendo corretta applicazione del principio appenaenunciato ha ritenuto con motivazione non sindacabile che la pluralita' degli abusi sessuali compiuti anche durante la gravidanza ed in prossimita' del parto in un incalzante contesto di sopraffazione e dipieno annullamento della liberta' di autodeterminazione della vittima che doveva soggiacere a

10/09/2013 Maestro e allievi forte coinvolgimento emotivo
10 anni di reclusione per vari delitti sessuali commessi contro minori dei quali era maestro d'arti marziali

Con sentenza del 18 aprile 2012 la Corte d'appello di Milano in parziale riforma di sentenza del GUP del Tribunale di Milano del 26 maggio 2011 che aveva condannato l'imputato a 10 anni di reclusione per vari delitti sessuali commessi contro minori dei quali era maestro d'arti marziali riqualificava i fatti ai sensi degli articoli 6

00/00/0000 Violenza sessuale la relazione sentimentale che lega l'imputato e la vittima non puo' far venire meno le dichiarazioni della vittima riguardanti le violenze subite documento protetto
L'attendibilita' del racconto della vittima e' stata sostanzialmente ritenuta dai giudici di appello sul rilievo che la testimonianza della parte offesa puo' da sola costituire fonte adeguata e sufficiente di prova

L'attendibilita' del racconto della vittima e' stata sostanzialmente ritenuta dai giudici di appello sul rilievo che la testimonianza della parte offesa puograve da sola costituire fonte adeguata e sufficiente di prova e comunque i giudici di merito evidenziano che il racconto sullaviolenza subita ha trovato sostanzialmente conferma nelle dichiarazionidel marito e del figlio

06/06/2013 Tentata prostituzione minorile documento protetto
Danaro o altri regali ai ragazzi anche quando non avevano rapporti sessuali

Secondo la giurisprudenza di questa Corte a cui va data senz'altro continuita' la disposizione di cui all'art 600 bis cp comma 2 sanziona penalmente chi compie atti sessuali a pagamento o con un corrispettivo con persona minore Egrave stato in particolare affermato Sez 3 Sentenza n 16759 del 07022013 Ud dep 12042013

04/07/2013 Reato di favoreggiamento della prostituzione in appartamento in affitto documento protetto
E' consentito al soggetto locatario il proprio diritto all'abitazione senza che debba necessariamente rilevare l'attivita' che intenda svolgervi

Ritenuto in fatto11 Con sentenzadel 6 dicembre 2011 la Corte di Appello di Perugia in parzialeriforma della sentenza del Tribunale di Perugia Sezione Distaccatadi Assisi del 28 ottobre 2010 emessa nei confronti di P Eimputato del reato di favoreggiamento della prostituzione art 3 n8 Legge 7558 riduceva la pena originariamente infitt

06/06/2013 La cancellazione delle immagini pedopornografiche non fa venir meno il reato gia' consumato documento protetto
L'avvenuta cancellazione delle immagini pedopornografiche dai dischi rigidi del computer dell'imputato non influisce sulla permanente disponibilita' delle stesse

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III PENALE Sentenza 13 febbraio 6 giugno 2013 n 24808Presidente Teresi Relatore Franco Svolgimento del processo Con

29/05/2013 Violazione del dovere generale di non fare danno ad altri documento protetto
Il carattere doveroso della sorveglianza da predisporsi da parte dell'amministrazione della scuola cui corrisponde la legittimazione passiva del Ministero per via del rapporto organico con il personale al fine di prevenire danni di qualsiasi genere agli alunni che possono derivare dai comportamenti dei minori dalla pericolosita' delle cose dalla stessa incapacita' dei minori di valutare situazioni di pericolo

Ne' alcun rilievo puograve avere come sembra ipotizzare il Ministero la circostanza che committente dei lavori di manutenzione fosse il Comune eche il personale non docente che opera nella scuola sia legato al Comune dal rapporto di lavoro dipendente Perche' una volta che l'appalto sia stato affidato e il personale non docente che opera all'interno della scu

10/03/2016 Violenza sessuale sequestro di personaassorbimento o concorso documento protetto
Nel caso di limitazione della liberta' personale presistente alla violenza sessuale e funzionale a generare le condizioni per commettere il successivo stupro i due delitti concorrono in quanto la privazione della liberta' non e' strettamente necessaria alla consumazione del delitto ex art 609 bis cp protraendosi oltre il tempo occorrente per compierlo Il concorso di reati asseriscono i supremi Giudici e' in tal caso reso ancor piu' palese dalla diversita' dei beni giuridici coinvolti liberta' di movimento per quanto attiene al sequestro di persona liberta' in ambito sessuale con riferimento alla violenza sessuale

nel caso di perfetta contestualita' tra violenza sessuale e limitazione della liberta' personale vale a dire nell'ipotesi in cui la menomazione della sfera di autodeterminazione della vittima discenda proprio dallo stato di coartazione tipico della violenza sessuale e dalla conseguente incapacita' della vittima di sottrarsi all'atto riprendendo il governo dis

23/08/2016 Reati sessuali diffusione materiale pornografico minorile documento protetto
Ai fini dell'integrazione del reato di pornografia minorile di cui all'art 600 ter cod pen e' necessario che la condotta del soggetto agente abbia una consistenza tale da implicare il concreto pericolo di diffusione del materiale pornografico prodotto si' che esulano dall'area applicativa della norma solo quelle ipotesi in cui la produzione pornografica sia destinata a restare nella sfera strettamente privata dell'autore

materiale pedopornografico riprendendo tramite l'uso di un telefono cellulare con l'aggravante di aver commesso il fatto in danno di minore di anni sediciLEGGI LA SENTENZACORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PENALE SEZ III

20/06/2016 Reati sessuali a scuola Minore gravita' documento protetto
Il requisito della minore gravita' puo' essere riconosciuto solo all'esito di una valutazione globale del fatto che tenga conto del grado di coartazione esercitato sulla vittima delle sue condizioni fisiche e mentali dell'entita' della compressione della liberta' sessuale e del danno arrecato anche in termini psichici al soggetto passivo

le violenze addebitate al S si sono svolte all'interno della istituzione scolastica ove egli svolgeva le funzioni di insegnante e le persone offese erano ligrave in quanto sue allieve non ignora questo Collegio la circostanza che nel recente passato questa Corte ha escluso la sussumibilita' del fatto di violenza sessuale nell'ambito della ipotesi della minore gravita' lad

02/12/2015 Locazioni e favoreggiamento della prostituzione documento protetto
Sul sequestro preventivo di tre appartamenti di proprieta' del ricorrente indagato per il reato di favoreggiamento della prostituzione in quanto aveva locato gli appartamenti in questione a quattro persone che vi esercitavano la prostituzione

non integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta di chi conceda anche in sublocazione ad una prostituta dietro corrispettivo della quota parte del canone un immobile nella propria disponibilita' ove i due convivano sebbene in esso la donna vi eserciti per proprio conto la prostituzioneLEGGI LA SENTENZA

21/03/2016 Pedopornografia e selfie di minori documento protetto
L'art 600ter comma 4 cod pen sanziona si' la cessione di materiale pedopornografico ma a condizione che lo stesso sia stato realizzato da soggetto diverso dal minore raffigurato

salvo l'ipotizzabilita' di altri reati commette il delitto di cui all'articolo 600ter comma 1 cp chiunque impieghi uno o piugrave minori per produrre spettacoli o materiali pornografici con il pericolo concreto di diffusione del materiale pornografico prodottoLEGGI LA SENTENZA

17/06/2016 Reati sessuali Costituzione di parte civile da parte del Comune per solidarieta' documento protetto
Nel caso in esame il Comune di Trento stando al contenuto della delibera giuntale si e' costituito parte civile soprattutto per manifestare la propria solidarieta' nei confronti della vittima e di tutte le vittime di violenza con uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp

La giurisprudenza che ammette la costituzione di parte civile del Comune in casi di violenza sessuale non puograve essere condivisa per l'eccessiva estensione del concetto di causa che porta a risultati in contrasto con le esigenze del diritto LEGGI LA SENTENZATribunale di TrentoSentenza

12/11/2015 Sul delitto di violenza sessuale continuata aggravata esigenza di misure cautelari documento protetto
In materia di misure cautelari personali non risulta piu' sufficiente il requisito della concretezza ma si impone anche quello dell'attualita'

ai fini della valutazione del pericolo che l'imputato commetta ulteriorireati della stessa specie il requisito della quotconcretezzaquot deve esserericonosciuto alla sola condizione necessaria e sufficiente che esistano elementi per l'appunto quotconcretiquot cioe' non meramente congetturali sulla base dei quali poter affermare che il soggetto verificandosi l'occ

07/04/2015 Favoreggiamento della prostituzione Annunci siti porno documento protetto
Rientra nella attivita' di favoreggiamento della prostituzione penalmente sanzionata non ogni comportamento che sia idoneo a rendere un servizio in favore di chi eserciti la prostituzione ma solamente quella attivita' che oggettivamente comporti un aiuto all'esercizio stesso del meretricio

favoreggiamento della prostituzione altrui poiche' veniva contestato all'imputato di aver favorito la prostituzione di talune donne sudamericane provvedendo a consigliare loro l'inserimento di inserzionipubblicitarie su siti informatici specializzatiLEGGI LA SENTENZAscarica il docume

23/10/2015 Istigazione alla violenza e Facebook documento protetto
Un incitamento allo stupro di una donna di colore commette istigazione alla violenza per motivi razziali

La frase quotmai nessuno che se la stupriquot e' stata pubblicata su facebook accompagnata dalla fotografia di C K ministro dell'integrazione in tal modo istigando a commettere violenza per motivi razziali nei confronti della suddettaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ I PENALESentenza

30/09/2015 Violenza sessuale su minori documento protetto
Nel caso in esame trattasi di episodi di violenza sessuale in danno di quattro allieve di karate tutte di eta' inferiore a quattordici anni durante gli allenamenti in palestra o durante trasferte della squadra

la valutazione delle dichiarazioni testimoniali del minore persona offesa di reati sessuali presuppone un esame della sua credibilita' in senso onnicomprensivo dovendo tenersi conto a tal riguardo dell'attitudine in termini intellettivi ed affettivi a testimoniare della capacita' a recepire le informazioni ricordarle e raccordarle delle condizioni emozionali che modulano

14/01/2014 Pedopornografia Vizio totale o parziale di mente
Nel caso in esame il vizio parziale di mente non puo' essere riconosciuto non gia' perche' il disturbo di cui avrebbe sofferto OMISSIS non e' stato ancora compiutamente classificato ma piuttosto perche' l'incidenza dei turbamenti psichici sulle facolta' mentali dell'imputato e' priva dei prescritti connotati di gravita'

Era stata pertanto espletata perizia da cui era emerso che l'imputato era affetto da quotNevrosi depressivaInternet Addiction Disorder che nonaveva alcuna incidenza sulla capacita' di intendere e di volereLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ III PENALESente

22/09/2015 Detenzione di materiale pedopornografico documento protetto
La condotta di chi detiene consapevolmente materiale pedopornografico dopo esserselo procurato configura un'ipotesi di reato commissivo permanente la cui consumazione inizia con il procacciamento del materiale anche in tempi diversi e si protrae per tutto il tempo in cui permane in capo all'agente la disponibilita' del materiale

l'esigua quantita' di questo materiale pedopornografico non ha rilevanza agli effetti della consumazione del reato in quanto la fattispecie incrimintarice e' realizzata con la semplice acquisizione e disponibilita'per un tempo anche limitato alla sola visione delle immagini provenienti dall'impiego illecito di minori Il numero di file a contenuto pedopomografico scari

22/07/2015 E' reato baciare una quattordicenne documento protetto
Il consenso di una persona quattordicenne anche alla stregua dell'evoluzione umana e sociale dal punto di vista normativo risponde ad un giudizio assoluto di immaturita'

il fatto che l'atto sessuale nel caso di specie sia consistito nell'avere soltanto dato un bacio definito dalla parte offesa nella lettera da lei scritta appassionato e consensuale non ha rilievo di per se' ne' sotto il profilo oggettivo ne' sotto il profilo del dolo avendo consolidata giurisprudenza di questa Suprema Corte affermato la compatibilita' del ba

15/06/2007 Atti sessuali con minorenni documento protetto
Sussiste il reato di violenza sessuale aggravata se il rapporto viene consumato in danno di una fanciulla minore di anni quattordici

gli abusi ebbero inizio nel 1995 quando la C aveva appena sette anni e dunque non era neppure in grado di comprendere l'anormalita' delle iniziative dello zioLEGGI LA SENTENZACorte di Appello Milano Sezio

22/07/2015 Atti sessuali con minorenne Attenuanti documento protetto
La vicenda vede coinvolta una ragazzina di 12 anni con problemi psichici verso la quale un uomo aveva compiuto piu' volte atti sessuali

errore diinterpretazione ed applicazione delle norme di riferimento di cui all'art 609quater IV comma e 133 cp laddove ha inteso limitare peraltro in misurarilevante l'efficacia della diminuente di pena di cui aveva riconosciuto nelprecedente passaggio della motivazione e

19/02/2015 Violenza sessuale Braccialetto elettronico documento protetto
Gli arresti domiciliari con l'attivazione della procedura di controllo elettronico sono in grado di assicurare la soddisfazione dei bisogni cautelari

per il reato di violenza sessuale qualora non ricorrano le circostanze attenuanti della minore gravita' ipotesi del tutto esclusa nella presente vicenda vige ai sensi dell'art 275 cpp comma 3 una doppia presunzione cautelare ossia la presunzione relativa iuris tantum di sussistenza delle esigenze cautelari e quella di adeguatezza della misura custodiale carceraria

18/04/2014 Violenza sessuale Recidivita' documento protetto
Sul divieto di prevalenza della circostanza attenuante di cui all'art 609bis terzo comma cod pen sulla recidiva reiterata prevista dall'art 99 quarto comma cod pen

al pari della configurazione delle fattispecie astratte di reato anche la commisurazione delle sanzioni per ciascuna di esse e' materia affidataalla discrezionalita' del legislatore in quanto involge apprezzamenti tipicamente politici Le scelte legislative sono pertanto sindacabili soltanto ove trasmodino nella manifesta irragionevolezza o nell'arbitrio come avviene a f

26/06/2015 Maltrattamenti su minori documento protetto
Comportamenti vessatori da parte di un'insegnante nei confronti dei piccoli alunni traducibili in aggressioni fisiche uso di appellativi spregiativi condotte di sottrazione di merende consegnati ai minori dai genitori uso di argomenti che intimorivano i minori

la fattispecie di cui all'art 571 cod pen di cui si invoca l'applicazione e' del tutto antitetica rispetto alla ripetitivita' e sistematicita' delle condotte aggressive potendosi in viaastratta ritenere che singole e specifiche attivita' di ingiuriose o di contrasto della vivacita' dei minori possano considerarsi correlate sul piano reattivo alle neces

13/07/2015 Pornografia minorile
Sui reati di violenza sessuale aggravata e corruzione di minorenne continuata prostituzione minorile aggravata detenzione di materiale pornografico pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico continuata

l'induzione alla prostituzione del minore si identifica in qualsiasi condotta idonea a vincere le resistenze di ordine morale che trattengonola vittima dal prostituirsiLEGGI LA SENTENZAPresidente FialeRitenuto in fatto1 PG ha proposto ricorso avverso la sentenza della Corte d'appellodi Milano emessa in data 8072014 d

24/06/2015 Reati sessuali Palpeggiamenti sul luogo di lavoro
Il palpeggiamento integra il reato di violenza sessuale e non quello di molestia

Se dalle espressioni verbali si passa ai toccamenti a sfondo sessuale il delitto assume la forma tentata o consumata a seconda della natura del contatto e delle circostanze del casoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione III PenaleSentenza 7 ottobre 2014

16/10/2014 Violenza sessuale Abuso di autorita' documento protetto
Chiunque offende l'onore o il decoro di una persona presente e' punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a cinquecentosedici euro Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica o con scritti o disegni diretti alla persona offesa

a motivazione sull'attendibilita' della persona offesa appare congrua e logica tanto che ogni censura sul punto appare in realta' risolversi in una inammissibile pretesa di rivalutazione del compendio probatorioLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

21/04/2015 Violenza sessuale documento protetto
Per i reati sessuali non c'e' attenuante ex art 609bis e 609quater cp se questi avvengono tramite web e nonostante l'assenza di contatto fisico

il semplice invito online dell'adulto rivolto ad un minore di anni sedici eta' che dovra' avere la vittima per reputarsi l'autore responsabile del fattoreato in disamina ad intrattenere con lo stesso dei rapporti sessuali potra' costituire una lusinga penalmente punibile a tal titolo LEGGI LA SENTEN

27/04/2015 Violenza sessuale cd per induzione documento protetto
La fattispecie di violenza sessuale cd per induzione art 609 bis comma 2 n 1 cp e' incentrata sull'induzione all'atto sessuale di soggetto che si trova in condizioni di inferiorita' fisica o psichica

all'odierno ricorrente vienecontestato il delitto p e p dagli artt 609 bis comma 2 n 1 e 609 ter n 1cod pen per avere indotto il minore infraquattordicenne AM a compiere attisessuali consistiti nel ripetuto toccamento del pene fino all'eccitazione enella successiva induzione a masturbarsi con conseguente eiaculazione condottarealizzata con abuso

28/11/2011 Pornografia minorile documento protetto
L'imputato era stato ritenuto responsabile del reato di cui all'art 600 ter terzo comma cp per avere divulgato mettendo a disposizione degli altri utenti del web materiale pornografico prodotto con protagonisti minori degli anni 18 consentendo a chiunque fosse in quel momento collegato al servizio di file sharing di scaricare l'anzidetto materiale pedopornografico

affinche' sussista il dolo del reato di cui all'art 603ter Comma 3 cp occorre che sia provato che il soggetto abbia avuto non solo la volonta' di procurarsi materiale pedopornografico ma anche la specifica volonta' di distribuirlo divulgarlo diffonderlo o pubblicizzarlo desumibile da elementi specifici e ulteriori rispetto almero uso di un progr

20/04/2015 Reato di adescamento di minori Tentata violenza sessuale documento protetto
I messaggi inviati alle vittime avevano esplicito contenuto sessuale e solo l'intervento dei genitori e della polizia aveva evitato che l'imputato potesse raggiungere il suo obbiettivo perseguito con uno spasmodico invio di sms contestuale ad una incessante attivita' di organizzazione di incontri spirituali o di istruzione musicale che celavano ben altri scopi

rapporto tra il reato di adescamento e i reatifine alla luce della clausola di riserva contenuta nel disposto normativo quotsempre che il fatto non costituisca piugrave grave reatoquot per l'applicazione dell'art 609 undecies codpen e' necessario che non siano ancora configurabili gli estremi del tentativo o della consumazione del reatofine in quantose ciograve s

09/04/2015 Reati sessuali Abuso di autorita' di un medico ospedaliero documento protetto
E' procedibile d'ufficio il reato di violenza sessuale commesso all'interno della struttura sanitaria ai danni di una paziente da un medico ospedaliero rimanendo irrilevante che questi per il rapporto di fiducia instauratosi con la paziente abbia fissato le visite senza seguire il normale iter burocratico per l'accettazione in quanto tale circostanza non modifica la natura pubblicistica del rapporto intercorso tra medico e

in materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'art 609 septiescomma quarto n 4 cod pen si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale art 12 cod proc pen ma anche quando v'e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'i

09/04/2015 Medico colpevole di violenza sessuale documento protetto
E' procedibile d'ufficio ai sensi dell'art 609septies comma quarto n 3 cod pen il reato di violenza sessuale commesso all'interno della struttura sanitaria ai danni di una paziente da un medico ospedaliero rimanendo irrilevante che questi per il rapporto di fiducia instauratosi con la paziente abbia fissato le visite senza seguire il normale iter burocratico per l'accettazione in quanto tale circostanza non modifica la natura pubblicistica del rapporto intercorso tra medico e vittima

in materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'art 609 septiescomma quarto n 4 cod pen si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale art 12 cod proc pen ma anche quando v'e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'i

12/03/2015 Induzione alla prostituzione minorile
L'induzione per essere tale deve essere diretta a fare si che il minore abbia rapporti sessuali con un soggetto diverso dall'induttore perche' altrimenti si risolve nel compimento di rapporti sessuali con minorenne in cambio di denaro o altra utilita' economica

in tema di desistenza dal delitto la volontarieta' non deve essere intesa comespontaneita' per cui la scelta di non proseguire nell'azione criminosa deveessere non necessitata ma operata in una situazione di liberta' interioreindipendente da fattori esterni idonei a menomare la libera determinazionedell'agenteLEGGI LA SENTENZAB

09/04/2015 Abusi sessuali
Medico specialista in pneumologia operante presso l'ospedale induceva a subire atti sessuali anche abusando delle condizioni di inferiorita' fisica e psichica al momento del fatto nel quale versavano le persone offese

i reati di violenza sessuale sono procedibili senza necessita' di querelaanche nell'ipotesi di collegamento investigativo rilevante a norma dell'art 371 comma secondo cod proc pen con altra fattispecie procedibile di ufficio sul rilievo che la ragione della perseguibilita' d'ufficio dei delitti contro la liberta' sessuale non risiede nel dis

16/06/2014 Educatore e violenza fisica su minore documento protetto
Chiunque abusa dei mezzi di correzione o di disciplina in danno di una persona sottoposta alla sua autorita' o a lui affidata per ragione di educazione istruzione cura vigilanza o custodia ovvero per l'esercizio di una professione o di un'arte e' punito se dal fatto deriva il pericolo di una malattia nel corpo o nella mente con la reclusione fino a sei mesi Se dal fatto deriva una lesione personale si applicano le pene stabilite negli articoli 582 e 583 ridotte a un terzo se ne deriva la morte si applica la reclusione da tre a otto anni

i comportamenti di rilievo penale originariamente contestati come abuso dei mezzi di correzione e disciplina ex art 571 e 81 cpu2010 oltre che come lesioni personali volontarieu2010 erano stati denunciati da una serie di soggetti minorenni che assumevano di avere subito comportamenti aggressivi da parte dell'imputato educatore della Comunita' Alloggio per m

23/03/2015 Prestazioni di natura sessuale a fronte di buoni voti documento protetto
Insegnante di matematica di un istituto scolastico magistrale statale costringeva le sue allieve a compiere prestazioni di natura sessuale Il ricorrente e' riuscito a rimanere impunito nonostante i suoi comportamenti fossero noti nell'ambito dell'istituto

il Tribunale pur considerando il cospicuo decorso del tempo dai fatti ha fatto leva sulla gravita' dei fatti e sull'attualita' del pericolo concreto di reiterazione della condotta con altre violazioni analoghe nonche' sul pericolo di inquinamento probatorio In particolare ha considerato la natura seriale della sistematica condotta di accerchiamento delle vittim

17/07/2014 Violenza sessuale aggravata Braccialetto elettronico documento protetto
La preventiva disponibilita' manifestata dall'imputato di sottoporsi alla procedura di controllo non radica alcun diritto alla permutazione della misura sia in costanza di un regime cautelare speciale e sia in costanza di un regime cautelare ordinario con la conseguenza che il giudice cautelare con congrua motivazione dovra' sempre fare necessario riferimento per la concessione o meno degli arresti domiciliari alla prognosi di spontaneo adempimento da parte dell'imputato degli obblighi e delle prescrizioni che alla predetta misura cautelare sono collegati

nei reati con presunzione relativa di idoneita' della custodia cautelare in carcere la disponibilita' ad indossare il braccialetto elettronico postula che la presunzione cautelare in punto di adeguatezza della misura sia gia' vinta e che quindi gli arresti domiciliari unitamente all'attivazione della procedura di controllo elettronico siano in gradodi assicurare la

01/04/2014 Catechista condannato per atti sessuali con minori documento protetto
Il reato di violenza e' integrato anche in presenza di una condotta che pur caratterizzata da un fugace contatto corporeo con la vittima sia finalizzata a soddisfare l'impulso sessuale del reo

Non puograve poi trovare applicazione al caso in esame quella giurisprudenza che ritiene sussistere il reato di violenza sessuale tentata e non consumata allorquando l'atto posto in essere dal soggetto agente indirizzato verso una zona erogena della persona offesa raggiunga invece una zona non erogena per la pronta reazione della vittima o per altri fattori indipendenti dalla volont

22/07/2014 Abusi sessuali sulla figlia minore documento protetto
Una bambina di 10 anni o poco meno all'epoca dei fatti e' gia' ben in grado di acquisire ricordi non trasformabili da elementi esterni per cui l'elemento decisivo sta proprio nelle dichiarazioni rese dalla minore nell'incidente probatorio

il richiamo effettuato dalla corte d'appello e' un evidente riferimento aquanto piugrave sopra appena descritto o richiamato dalla sentenza di primo grado in ordine alle caratteristiche della condotta criminosa che intrinsecamente spiega perche' questa sia stata ritenuta di intensita'incompatibile con la concessione dell'attenuante D'altronde le argomentazioni

22/01/2015 Omofobia
Sulla libera espressione della propria identita' sessuale

esonerato dal servizio perche' aveva dichiarato di essere omosessualeLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ III CIVILE SENTENZA 22 gennaio 2015 n1126 Pres Segreto est Travaglino

30/09/2014 Atti sessuali contro l'amica della figlia documento protetto
La nozione di atti sessuali implica necessariamente il coinvolgimento della corporeita' sessuale del soggetto passivo nel senso che gli stessi devono riguardare una zona erogena del corpo altrui essendo quindi in tal modo idonei ad invadere appunto la sfera sessuale

Ha proposto ricorso l'imputato che con un primo motivo lamentando violazione dell'art 192 cpp rileva come la Corte ritenendo nitida la versione della persona offesa abbia per contro ritenuto non credibili le deposizioni dell'imputato nonche' di sua figlia e sua moglie in particolare sostiene che la Corte avrebbe dovuto in linea con i principi espressi dalla giurispruden

25/11/2014 Le inserzioni hot non integrano il reato di favoreggiamento della prostituzione documento protetto
Il reato di favoreggiamento e' ritenuto sussistente qualora alla pubblicazione su un sito web di inserzioni pubblicitarie di donne che si offrono per incontri sessuali si aggiungono ulteriori attivita' finalizzate ad agevolarne la prostituzione al fine di rendere piu' allettante l'offerta e di facilitare l'approccio con un maggior numero di clienti

il reato di lenocinio a mezzo stampa e' integrato dalla condotta del direttore del giornale il quale consapevole del contenuto consente la pubblicazione di inserzioni relative ad un'attivita' di prostituzione in quanto pone in essere in tal modo un'attivita' di intermediazione tra cliente e prostituta Sez 3 n 15275 20 febbraio 2007LEGGI LA SEN

19/11/2014 Minacce percosse e lesioni personali in danno della convivente documento protetto
Non esclude l'abitualita' della condotta di maltrattamenti l'eventuale intermittenza di periodi di comportamento non aggressivo da parte dell'agente e che il rapporto di convivenza sussiste anche quando per i peculiari impegni di lavoro degli interessati siano frequenti e prolungate le assenze la persona offesa lavorava quale badante e quindi trascorreva a casa un giorno alla settimana

la fattispecie di maltrattamenti non riguarda solo i nuclei familiari costruiti sul matrimonio ma qualunque relazione anche non monogamica che per la consuetudine e la qualita' dei rapporti creati all'interno di un gruppo di persone implichi l'insorgenza di vincoli affettivi e aspettative di assistenza assimilabili a quelli tradizionalmente propri del nucleo familiar

02/10/2014 E' pornografia minorile se registra rapporti con minorenne documento protetto
Poiche' il delitto di pornografia minorile ha natura di reato di pericolo concreto la condotta di chi impieghi uno o piu' minori per produrre spettacoli o materiali pornografici e' punibile salvo l'ipotizzabilita'di altri reati quando abbia una consistenza tale da implicare concreto pericolo di diffusione del materiale prodotto

Egrave compito del giudice accertare di volta in voltala configurabilita' del predetto pericolo facendo ricorso ad elementi sintomatici della condotta quali l'esistenza di una struttura organizzativa anche rudimentale atta a corrispondere alle esigenze di mercato dei pedofili il collegamento dell'agente con soggetti pedofili potenziali destinatari del m

16/09/2014 Pubblico ufficiale abuso di potere e violazione dei doveri inerenti alla funzione esercitata documento protetto
E' configurabile il reato di concussione quando come nella specie la costrizione del pubblico ufficiale si concretizzi nel compimento di un atto o di un comportamento del proprio ufficio strumentalizzato per perseguire illegittimi fini personali mentre sussiste il delitto di estorsione aggravata ai sensi dell'art 61 n 9 cod pen quando l'agente ponga in essere nei confronti di un privato minacce diverse da quelle consistenti nel compimento di un atto o di un comportamento del proprio ufficio sicche' la qualifica di pubblico ufficiale si pone in un rapporto di pura occasionalita' avente la funzione di rafforzare la condotta intimidatoria nei confronti del soggetto passivo

Le Sezioni unite con l'arresto citato dal ricorrente hanno in proposito fissato il principio in base al quale il delitto di concussione di cui all'art 317 cod pen nel testo modificato dalla L n 190 del 2012 e' caratterizzato dal punto di vista oggettivo da un abuso costrittivo del pubblico agente che si attua

25/09/2014 Violenza sessuale attenuanti per i casi di 'minore entita'' documento protetto
In ogni caso la consumazione d'una violenza carnale completa al di la' delle condizioni soggettive nelle quali versi l'autore resta un fatto non sussumibile fra le violenze sessuali di minore gravita

E' inoltre mancata quanto alle caratteristiche del fatto una disamina complessiva dello stesso in particolare con riferimento alla valutazionedelle ripercussioni delle condotte anche sul piano psichico sulla persona della vittima essendosi i giudici di appello limitati nel fare riferimento a plurimi rapporti sessuali completi ottenuti con la violenza e senza il minimo ris

07/03/2012 Reati sessuali valenza testimonianza minori
La valutazione del contenuto delle dichiarazioni del minore parte offesa in materia di reati sessuali in considerazione delle complesse implicazioni che la materia stessa comporta di ordine etico culturale ed affettivo deve contenere un esame sia dell'attitudine psicofisica del teste ad esporre le vicende in modo utile ed esatto sia della sua posizione psicologica rispetto al contesto delle situazioni interne ed esterne

ltstronggtNel caso di dichiarazioni accusatorie formulate da minori il giudice ha l'obbligo al fine di escludere ogni possibilitampa' di dubbio odi sospetto che esse siano conseguenti ad un processo di auto od etero suggestione oppure di esaltazione o fantasia di sottoporre le accuse medesime ad attenta verifica si da potere escludere che esse possano derivare dalla immatur

02/04/2014 Violenza sessuale
La madre ha l'obbligo di proteggere le figlie minori dalla brutalita' del padre

Risulta invero accertato lo stato di terrore in cui viveva la ricorrente le stesse minori riferiscono che anche la madre era considerata una quotschiavaquotLa Corte di Appello si e' limitata a prendereatto delle ammissioni dell'imputata ma non ha motivato in ordine al carattere scriminante della situazione in cui la donna si trovava nel rendere dichiarazioni confessorie l'

23/07/2014 Reati sessuali Medico accusato di palpeggiamenti documento protetto
Occorre stabilire lo sconfinamento dai limiti dell'arte medica alla esclusiva finalita' erotica dell'atto

La questione circa la natura di ampquotatto sessualeampquot o meno dei palpeggiamenti e dei toccamenti di zone indiscutibilmente erogene come le mammelle e i genitali poste in essere nel corso di una visita medicanon puampograve essere risolta in astratto con affermazioni di principio dei tutto svincolate dal compiuto accertamento del contesto fattuale in cui tali toccamenti e pal

16/06/2014 Pedopornografia diffusione file sharing documento protetto
Per il dolo del reato di cui all'art 603 ter cp comma 3 occorre provare che il soggetto abbia avuto non solo la volonta' di procurarsi materiale pedopornografico ma anche la volonta' di distribuirlo

la Corte d'Appello ha ritenuto provata la sussistenza del reato di divulgazione e diffusione in considerazione del tipo di software utilizzato ma un tale percorso argomentativo che appare fondato esclusivamente sul dato quantitativo dei file scaricati e sull'utilizzo dello specifico programma di file sharing non appare corretto nampe' esauriente perchampe' avrebbe dovuto e

30/05/2014 Abusi su minore adottabilita' documento protetto
Una minore subisce abusi sessuali da parte del padre e del fratello e atteggiamento ambivalente della madre viene dichiarato lo stato di adottabilita'

la madre presenta una notevole poverta' sul piano cognitivo nonche' una psicosi NAS in ritardo mentale moderato nonche' un funzionamento psicotico serio e complesso essa si mostra caotica e inadeguata con scarsa cura di se' non entra concretamente in contatto con la bambina manca di capacita' progettuale e appare del tutto inadeguata all'accudimento della

04/06/2014 Ordine e disciplina all'interno dell'area scolastica documento protetto
Computer della scuola per connettersi a siti pornografici

Il tema della qualificazione giuridica da conferirsi all'uso di un mezzo di comunicazione del quale l'agente pubblico abbia il possesso per ragioni dell'ufficio o del servizio e' stato prevalentemente affrontato con riguardo all'effettuazione di chiamate telefoniche per ragioni personali Si ammette per altro che il problema si pone in termini analoghi quanto a

20/05/2014 Reati sessuali su minori documento protetto
L'indagato e la persona offesa erano andati insieme ad acquistare materiale scolastico

Correttamente lo stesso Tribunale richiama sul punto l'univoca giurisprudenza di questa Corte secondo cui ai fini della configurabilita' del reato di cui all'art 609 bis cod pen non e' necessaria una violenza che ponga il soggetto passivo nell'impossibilita' di opporre una resistenza essendo sufficiente che l'azione si compia in modo insidiosamente rapido tanto da su

08/05/2014 Reato di violenza sessuale di gruppo documento protetto
Borderline istinto sessuale non adeguatamente governato

Il Collegio osserva che per pacifico orientamento giurisprudenziale la diagnosi differenziale fra il concorso in violenza sessuale e la violenza di gruppo va formulata sulla base dei seguenti rilievi La commissione di atti di violenza sessuale di gruppo si distingue dal concorso di persone nel reato di violenza sessuale perche' non e' sufficiente ai fini della sua configurabilita

08/10/2012 Tentativo del reato di induzione alla prostituzione minorile
Atti idonei e diretti in modo univoco ad intrattenere rapporti sessuali a pagamento con ragazze di eta' inferiore ad anni sedici

Secondo la giurisprudenza di questa Corte Suprema la concessione o il diniego delle attenuanti generiche rientrano nel potere discrezionaledel giudice di merito il cui esercizio positivo o negativo che sia deve essere bensigrave motivato ma nei soli limiti atti a far emergere in misura sufficiente il pensiero dello stesso giudice circa l'adeguamento della pena concreta alla gravit

01/04/2014 Violenza sessuale nei confronti dei minori documento protetto
Il minore ha percepito con chiarezza toccamenti invasivi della propria sfera privata

In relazione ad ambedue i motivi di ricorso non coglie nel segno la censura difensiva che mira a rilevare un error iuris ed un error in iudicando nella motivazione con cui la Corte d'appello avrebbe da un lato proceduto ad effettuare il giudizio di bilanciamento tra aggravanti ed attenuanti in particolare per aver considerato l'attenuante di cui al comma 3 dell'art 609 bis cp come fattis

02/04/2014 Perpetrazione di atti di violenza sessuale in danno delle figlie documento protetto
La madre non impediva la perpetrazione del reati di maltrattamenti da parte del padre

La Corte territorialenon solo non ha preso in considerazione neppure per disattenderlele deduzioni difensive se non attraverso un vago e generico accennoalla non decisivita' ai fini della concessione del beneficio dellaconfessione resa ma non ha neppure indicato in modo puntualel'elemento negativo ostativo all'invocato ric

14/04/2014 Attivita' di induzione nei confronti del minorenne documento protetto
Induzione di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile

Nell'ipotesi invecedi vittima minorenne si e' ritenuto con un ben piugrave rigorosoorientamento che la condotta induttiva puograve consistere anche nelmero pagamento della prestazione da parte del 'cliente' che persuadail minore a consentire agli atti sessuali non essendo peraltronecessario che la persona sia ldq

27/03/2014 Abuso dei poteri e dei doveri inerenti al proprio ministero sacerdotale per scopi illeciti e devianti documento protetto
Violazione dei doveri inerenti alla qualita' di ministro di culto nel compimento di atti sessuali con minori

La sentenza impugnatadunque ben mettendo in evidenza i detti aspetti della vicendaresiste alle iterate censure dell'imputato anche indipendentementedal riferimento oggetto di specifica critica alla violazione deldovere di castita' e al dato temporale costituito dalla perpetrazionedegli illeciti rapporti sessuali anche in oc

02/04/2014 Costante stato di ebbrezza alcolica documento protetto
Sopraffazione sistematica diretta a rendere dolorosa la convivenza della persona della famiglia

Rilevava la Corte di appello che la responsabilit penale dell'imputato in ordine al capo a si desumeva dalle dichiarazioni rese dalle persone offese indicative di reiterate percosse minacce pesanti insulti e umiliazioni da parte del congiunto il quale spesso ubriaco rincasava atarda notte in casa e con strepito pretendeva di avere rapporti sessuali con la moglie

23/05/2013 Violenza sessuale atto diretto ed idoneo a compromettere la liberta' della vittima documento protetto
Impulso sessuale con invasione della sfera sessuale del soggetto passivo

La giurisprudenza di legittimita' ha individuato una seriedi criteri validi per una adeguata determinazione della fattispecielegale riassumibili nella indifferenza penale della natura dellemanifestazioni della liberta' sessuale quando queste non tocchino laliberta' altrui e della riconducibilita' alla nuova espre

26/09/2013 Ingenti danni biologici patrimoniali e non patrimoniali legati alla propria sfera sessuale documento protetto
Tutelata all'interno del rapporto coniugale ma anche all'interno di una unione di fatto

Il soggetto che subisce lesioni all'apparato sessuale del tipo di quelle riportate dalla S non perde la propria capacita' sessuale ma ne vede limitato e nei caso piugrave gravi compromesso l'esercizio Poiche' l'attivita' sessuale costituisce al tempo stesso indispensabile complemento e piena manifestazione del legame affettivo che esiste nella no

19/02/2014 Atti sessuali in cambio di denaro o altra utilita' documento protetto
Reato di induzione alla prostituzione minorile condotta idonea ad influire sul processo volitivo della vittima

La giurisprudenzaformatasi in relazione all'art 600 bis codpen ripercorre inparte le linee interpretative maturate con riferimento alla L7558 affermando il principio secondo il quale sussiste il reato diinduzione alla prostituzione nel caso in cui l'agente ponga in essereuna condotta idonea a vincere le resistenze di ordine mor

05/02/2014 Condotta di diffusione di materiale pedopornografico documento protetto
Divulgazione di notizie ed informazioni finalizzate all'adescamento e allo sfruttamento sessuale di minori

La condotta di diffusione di materiale pedopornografico di cui all'art 600 ter comma 3 cp che si differenzia da quella del comma 4 per il fatto che la stessa sia destinata a raggiungere anziche' singoli destinatari una serie indeterminata di persone con cui l'agente come nella specie abbia stabilito un rapporto di comunicazione attraverso un mezzo d

28/01/2014 Premeditazione circostanza aggravante nei delitti di omicidio volontario documento protetto
Ergastolo con isolamento per aver ucciso con l'aiuto dell'amante la moglie e sua figlia

Nell'occasionei giudici di legittimita' evidenziano che con la circostanzaaggravante della premeditazione il legislatore ha voluto unapunizione piugrave severa per colui che rispetto alla s

14/01/2014 Condotta criminosa disturbi della personalita'
Divulgazione di un ingente quantitativo di materiale pedopornografico

Leargomentazioni della Corte territoriale con le quali e' statarigettata la richiesta di riconoscimento del vizio parziale di mentesono censurabili sia perche' si attribuisce rilevanza solo

13/01/2014 Rapporti sessuali obbligati documento protetto
Donna contraria ai rapporti sessuali perche' l'uomo era solito consumarli senza praticare alcuna igiene e pulizia del proprio corpo

Sussiste il reato di cui all'art 609 bis cp in tutti i casi in cui i rapporti sessuali vengano in qualsiasi modo imposti essendo del tutto irrilevanti le modalita' ed i mezzi utilizzati e le motivazioni che abbiano indotto la parte offesa a rifiutare non un astratto rapporto sessuale con il marito ma il rapporto sessuale da questi preteso e poi imposto nella fattisp

25/09/2013 Reati sessuali con vittime minori di tenera eta' documento protetto
Sofferenza psichica tale da ripercuotersi sul suo stato di benessere psichico attuale e futuro

Nei reati sessuali con vittime minori di tenera eta' e' indispensabile l'audizione degli adulti di riferimento ai quali la piccola parte offesasi e' per primo confidata ciograve per potere ricostruire quali siano stati la genesi della notizia di reato la prima dichiarazione del bambino che se spontanea e' la piugrave genuina perche' immune da interv

03/12/2013 Reati sessuali a danno dei minori documento protetto
Valutazione delle dichiarazioni del minore vittima o presunta vittima di abusi sessuali

Le richiamate norme processuali attestano le particolari cautele previste dal legislatore per l'esame del minore vittima di abuso sessuale proprio per garantirne l'attendibilita' E tenendo presenti i criteri ispiratori non potendosi ovviamente applicare siffatte disposizioni processuali le modalita' quotanomalequot delle prime rivelazioni effettuate dal minore al di f

00/00/0000 La reciprocita' degli atti di molestia non esclude la configurabilita' del reato documento protetto
in linea generale il giudice territoriale ha fatto riferimento alle dichiarazioni rilasciate dalla donna ai carabinieri in una situazione di evidente stress emotivo determinato anche dall'inseguimento della donna ad opera dell'U con la propria auto vero e' che non e' stata accertata attraverso una consulenza o perizia medica la patologia ansiogena riferita dalla D alla PG ma non va dimenticato che la persona offesa e' stata ritenuta a ragione dalla Corte distrettuale credibile e che le sue dichiarazioni sono state anche rafforzate per quel che riguarda la ripetizione di alcune condotte minacciose o vessatorie anche da testi vicini per ragioni di amicizia tanto alla persona offesa quanto all'imputato

Il termine reciprocita' non vale dunque ad escludere in radice la possibilita' della rilevanza penale delle condotte come persecutorie ex art 612 bis cp occorrendo che venga valutato con maggiore attenzioneed oculatezza quale conseguenza del comportamento di ciascuno lo stato d'ansia o di paura della presunta persona offesa o il suo effettivo timore per l'incolumitagra

08/11/2013 Danno e compressione della liberta' sessuale documento protetto
Tutti gli atti sessuali commessi in danno di bambini in tenera eta' sono reati da considerare gravi per le ripercussioni negative sullo sviluppo del minore

Nella specie la corte d'appello invece nel respingere la richiesta diattenuante formulata dal ricorrente ha focalizzato la propria attenzione solo su uno il turbamento e le conseguenze patite dalla vittima anche in un'ottica futura dei molteplici aspetti da prendere inconsiderazione per di piugrave senza nemmeno dare prova di avere ancorato il proprio asserto su emergenze specific

18/11/2013 Ginecologo violenza' sessuale e danno arrecato anche sotto il profilo psichico documento protetto
L'attenuante puo' essere applicata allorquando vi sia una minima compressione della liberta' sessuale della vittima

Ciograveposto si osserva come nel caso in esame la Corte territorialeabbia avuto modo di ril

28/10/2013 Danneggiamento portone istituto scolastico e violenza documento protetto
Pena di mesi sette di reclusione per i reati di danneggiamento di un portone scolastico e tentata violenza privata ai danni della giovane

La circostanza che l'istituto scolastico il cui portone e' stato danneggiato sia o meno un ente privato non fa venir meno la funzione diedificio destinato all'uso pubblico in quanto lo svolgimento di attivita' scolastica anche da parte di tali istituti concorre a definire il sistema nazionale di istruzioneLEGGI LA SENTENZA

04/10/2013 Accusa de molestia sessuale solo in presenza di espressioni verbali a sfondo sessuale o di atti di corteggiamento invasivo diversi dall'abuso sessuale documento protetto
Violenza sessuale non e' necessario n'e' il contatto epidermico con la zona erogena n'e' il compimento di atti prolungati di palpeggiamento

Il reato di violenza sessuale infatti si configura laddove si verifichi una condotta consistente in un toccamento non casuale l'involontarieta' toglierebbe valenza criminale al gesto del palpeggiamento dei glutei o di altre parti anatomiche quotsensibiliquot come nel caso concreto anche al fuori di un contatto diretto con l'epidermide mentre si versa nella ipotesi contra

15/10/2013 Delitti contro la persona contro la moralita' pubblica ed il buon costume documento protetto
L'ggettivo sessuale attiene al sesso dal punto di vista anatomico fisiologico o funzionale ma non limita la sua valenza ai puri aspetti genitali potendo estendersi anche a tutte le altre zone ritenute erogene dalla scienza non solo medica ma anche psicologica antropologica e sociologica

In relazione alla fattispecie in esame per effetto dell'applicazione dell'art69 co 4 cp la sanzione da irrogare risulta palesemente irragionevole e non proporzionata rispetto afatti anche di minima entita' come ad esempio lievi toccamenti sfregamenti baciTali condotte vengono invero per effetto del divieto in questione adessere irragionevolmente sanzionate con la ste

10/10/2013 Diffusione di materiale pedopornografico documento protetto
Induzione di minore a partecipare a esibizioni o spettacoli pornografici

Le incertezze incongruenze e contraddittorieta'delle quali e' costellata la motivazione e lo stesso percorsoricostruttivo di una vicenda particolarmente complessa che vedecoprotagonisti ben tre nuclei familiari tra loro strettamenteimparentati sono tali da viziare irrimediabilmente il costruttomotivazionale della intera decisione per quanto riguarda il reat

02/10/2013 Rapporto sessuale provocato dalla ragazza minorenne
Rapporti sessuali in cambio di ricarica del telefono cellulare

La Corte di appello ha rideterminato la pena basecomminata al G ma ha negato di poter riconoscere nel fatto contestatola circostanza attenuante di cui all'art 609 quater cp comma 4 considerando che la mancanza di rapporti sessuali completi non poteva incidere sulla lesivita' complessiva della condotta dell'imputato non solo dimenticandosi che la specif

18/09/2013 Docente universitario dichiarato colpevole di reato per aver costretto alcuni suoi allievi a subire atti sessuali documento protetto
Intimidazione psicologica in grado di provocare la coazione della vittima a subire gli atti sessuali sia anche nel compimento di atti di libidine subdoli e repentini compiuti senza accertarsi del consenso della persona destinataria

Questa Corte nonpuograve dunque sindacare l'apprezzamento compiuto dai giudici di merito sostituendola propria valutazione a quella da essi compiuta in ordine alla affidabilita'delle fonti di prova ma deve solo limitarsi a verificare se detti giudiciabbiano esaminato tut

16/09/2013 Prostituzione minorile atti sessuali con un minore di anni diciotto in cambio di denaro
Elargizione di danaro o altri regali quando si incontrava col ragazzi anche quando non avevano rapporti sessuali

La Suprema Corte con la sentenza in epigrafe si e' innestata sul solco di autorevole Cassazione che si e' piugrave volte pronunciata in meritoall'art 600 bis cp comma 2 sanzionando penalmente chi avesse compiuto atti sessuali a pagamento o con un corrispettivo con persona minore e ribadendo che la fattispecie dell'art 600 bis comma 2 ha carattere ma

30/07/2013 Violenza sessuale di gruppo documento protetto
Come piu' volte affermato dalla giurisprudenza di questa Corte cfr per tutte Sez 3 Sentenza n 44408 del 18102011 Ud dep 30112011 Rv 251610 il delitto di cui all'art 609 octies cp costituisce una fattispecie autonoma di reato necessariamente plurisoggettivo proprio consistente nella 'partecipazione da parte di piu' persone riunite ad atti di violenza sessuale di cui all'art 609 bis cp' in cui la pluralita' di agenti e' richiesta come elemento costitutivo

Nel caso dispecie il punto nodale della questione era dunque individuare con esattezzaquale fosse la fase preparatoria del reato di violenza sessuale di gruppo equale il contributo prestato dall'imputato

31/07/2013 Detenzione di file contenenti materiale pedopornografico documento protetto
Presunzione assoluta di esistenza della volonta' di diffusione fondata sul solo fatto che il soggetto per procurarsi il file pedopornografico abbia fatto ricorso ad un programma di condivisione e non abbia impiegato un altro metodo

ltp stylequotwidows 1quot alignquotLEFTquotgtRitenuto in fattoltbr gtCon decreto digiudizio immediato emesso in data 19 giugno 2008 MR veniva chiamatoa rispondere davanti al Tribunale di Siracusa dei reati di cui agliartt 600 ter 81 e 600 quater cp per aver diffuso tramiteprogramma di file sharing emule installato sul proprio computerfile contenenti materiale pe

01/08/2013 Dati sensibili tendenza sessuale documento protetto
Accesso navigazione in internet e siti pornografici

scarica il documento




iscriviti alla newsletter
Sentenze Enti Locali
Normativa

COSTITUZIONE ITALIANA

GAZZETTA UFFICIALE



Avv. Bianca Maria Casadio
Foro di: Ravenna
Cerca studio legale Inserisci il tuo studio

GIURILEX | il diritto negli studi legali

Tutti gli argomenti
Amministrativo
Appalti
Arbitrati
Arricchimento senza causa
Assicurativo
Azioni risarcitorie
Circolazione stradale
Civile - Cassazione Civile
Commerciale
Compravendita
Comunicazioni
Comunitario
Condominio (e locazioni)
Costituzionale
Danno biologico, infortuni
Edilizia e Urbanistica
Eredità
Espropri
Europeo e internazionale
Fallimentare
Famiglia
Giurisprudenza
Immigrazione
Lavoro, professioni,previdenza e licenziamenti
Merito civile
Merito penale
Obbligazioni, contratti e concorsi
Pareri, dottrina e contributi
Penale - Cassazione Penale
Privacy
Procedura civile
Pubblica Amministrazione
Rassegna stampa
Reati edilizi
Reati sessuali
Responsabilita' medica
Sanitario
Scolastico (e universitario)
Societario
Stalking
Tributario (e fisco)

GIURILEX | Il diritto negli enti locali

Tutti gli argomenti
Abusi edilizi (e sanatoria edilizia)
Atti amministrativi
Autorita' Vigilanza Contratti Pubblici
Autorizzazioni, ambiente, ecologia, rifiuti e sicurezza
Box, cantine e cantinole
Cartelli stradali
Catasto
Competenze di gestione
Competenze professionali
Concorsi, appalti e opere pubbliche
Condominio (e locazioni)
Consiglio di giustizia amministrativa
Consiglio di Stato
Consiglio e giunta comunale
Corte dei Conti
Corte di giustizia europea
Corte europea dei diritti dell'uomo
D.U.R.C.
Demanio
Edilizia e urbanistica
Energia e impianti
Enti locali
Espropriazione
Giurisprudenza
Immigrazione
Imposte e tasse
Incarichi professionali
Incentivo progettazione
Insidie stradali
Mobbing
Normativa
Oneri di urbanizzazione
Ordini e Collegi
Pareri, dottrina e contributi
Pubblico impiego
Rassegna stampa
Segretari comunali
Sindacati
Strade
T.A.R.
Telefonia mobile
Tribunale UE
Vincoli