logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [34.924]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [18.092]  Merito penale    [263] aggiorn.to: --
29/11/2016 Concessione della liberazione anticipata a ragione del mantenimento da parte del condannato di contatti con la criminalita' organizzata documento protetto
Travisamento del fatto per avere i giudici di sorveglianza valutato quali elementi negativi la tipologia di reati commessi l'assenza di revisione critica del proprio passato e l'assenza di collaborazione con la giustizia ossia criteri che non sono riferibili alla liberazione anticipata ma agli altri benefici penitenziari mentre l'art 54 ord pen richiede soltanto la prova della partecipazione all'opera di rieducazione

Leggi la Sentenza

01/12/2016 Mandato di arresto europeo documento protetto
provvedimento restrittivo della liberta' personale della Pretura di Erding del 27112015 per il reato di truffa previsto e punito dall'art 263 del codice penale tedesco subordinando la consegna alla condizione che il ricorrente sia rinviato in Italia per scontarvi la pena o la misura di sicurezza privativa della liberta' personale

Leggi la Sentenza

15/11/2016 Insussistenti i gravi indizi di colpevolezza documento protetto
Le censure proposte sono manifestamente infondate risolvendosi nella richiesta di revisione dello spessore degli indizi oggetto di apprezzamento rientrante nel compito esclusivo e insindacabile del giudice cui a' stata chiesta l'applicazione della misura cautelare

Leggi la Sentenza

12/12/2016 Reato di truffa in danno a Sharm El Sheik documento protetto
Il ricorrente presentandosi come costruttore edile operante nella localita' turistica egiziana di Sharm El Sheik aveva prospettato alle persone offese un illusorio affare immobiliare relativo all'acquisto di un appartamento nella stessa localita' esotica all'interno del Grand Azure Resort Tropicana ottenendo la consegna della somma di denaro di a' 573000 e di un assegno di a' 186500

Leggi la Sentenza

25/11/2016 Manifesta illogicita' e comunque erroneita' della motivazione documento protetto
Del tutto assertivo e comunque manifestamente infondato a fronte dei rilievi con i quali la Corte di appello con argomentazioni giuridicamente corrette noncha' esaurienti logiche e non contraddittorie e pertanto esenti da vizi rilevabili in questa sede

Leggi la Sentenza

23/11/2016 Appropriazione indebita aggravata dall'abuso di prestazione d'opera documento protetto
Giudizio abbreviato previo riconoscimento di attenuanti equivalenti all'aggravante alla pena di cinque mesi dieci giorni di reclusione ed C 20000 di multa ciascuno percha' ritenuti responsabili del reato di appropriazione indebita aggravata dall'abuso di prestazione d'opera

Leggi la Sentenza

31/10/2014 Detenuti diritti e risarcimenti documento protetto
Rimedi risarcitori conseguenti alla violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali nei confronti di soggetti detenuti o internati

Secondo quanto stabilito dal comma 1 dell'art 1 il rimedio in questione si iscrive nell'ambito dei presupposti che consentono l'attivazione della tutela preventiva disciplinata dagli articoli 35bis e 69 ord pen atteso che la clausola di apertura dell'enunciato normativo espressa dal periodo Quando il pregiudizio di cui all'articolo 69

01/03/2016 Omicidi stradali sulla distinzione tra dolo eventuale e colpa cosciente documento protetto
Nel caso in esame vengono inflitti 18 anni e 4 mesi di reclusione e confermata la responsabilita' per omicidio ex art 575 cp con dolo eventuale Il Procuratore Generale nel procedimento di Appello aveva invece proposto e richiesto la riqualificazione dei reati contestati ai sensi dell'art 589 ultimo comma del cp con definizione della sanzione in 13 anni e mesi 4 di reclusione a titolo di omicidio colposo

Per i giudicanti l'imputato non ha mai desistito nella sua condotta non ha mai contato di evitare l'evento percorrendo a folle velocita' ben1720 chilometri di autostrada non ha mai considerato possibile poter evitare la collisione voleva coscientemente percorrere l'autostrada contromano Egli aveva assunto consapevolmente una guida grave e pericolosa

10/02/2015 Concessione della liberazione anticipata speciale documento protetto
Il giudice di merito deve valutare se operato lo scioglimento del provvedimento di unificazione delle pene concorrenti sia possibile imputare la pena gia' espiata ai reati ricompresi nell'elenco di cui all'art 4bis l n 354 del 1975 e successive modificazioni con conseguente ammissibilita' del beneficio richiesto in relazione al restante periodo detentivo

la diversa tesi della inscindibilita' del cumulo determinerebbe una inaccettabile diversita' di trattamento a seconda della eventualita' del tutto casuale di un rapporto esecutivo unico conseguente al cumulo ovvero di distinte esecuzioni dipendenti dai titoli che scaturiscono dalle singole condanneLEGGI L'ORDINANZA

17/06/2015 Inammissibile la costituzione di parte civile da parte di un Comune per reati sessuali documento protetto
Comune si costituisce parte civile soprattutto per manifestare la propria solidarieta' nei confronti della vittima nel caso di specie e di tutte le vittime di violenza

uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp nei fatti il pur secondariamente dedotto danno all'immagine non e' comprovato non essendo stata allegata ne' dedotta prova di un pregiudizio all'immagine della citta' di Trento al suo sviluppo turistico e alle attivita' ad esso collegateLEGG

10/02/2015 Ordinanza in tema di liberazione anticipata documento protetto
Sulla possibilita' di sciogliere il cumulo ai fini dell'espulsione quale sanzione alternativa alla detenzione

poiche' la liberazione anticipata speciale e l'espulsione quale sanzione alternativa alla detenzione hanno la stessa finalita'di riduzione della popolazione carceraria il silenzio serbato dal legislatore sulla possibilita' di sciogliere il cumulo anche in funzione della prima e' eloquente e corrisponde ad una precisavolun

15/01/2015 SeparazioneDivorzio Negoziazione assistita
L'art 6 comma 2 della legge n 16214 prevede che l'accordo raggiunto a seguito di convenzione di negoziazione assistita qualora si sia in presenza di figli minori maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti debba essere trasmesso entro il termine di dieci giorni al procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente il quale quando ritiene che l'accordo risponde all'interesse dei figli lo autorizza

nell'ipotesi in cui ritenga che l'accordo non risponde all'interesse dei figli lo trasmette entro cinque cinque giorni al presidente del tribunale che fissa entro i successivi trenta giorni la comparizione delle parti e provvede senza ritardoLEGGI LA SENTENZA

17/06/2016 Reati sessuali Costituzione di parte civile da parte del Comune per solidarieta' documento protetto
Nel caso in esame il Comune di Trento stando al contenuto della delibera giuntale si e' costituito parte civile soprattutto per manifestare la propria solidarieta' nei confronti della vittima e di tutte le vittime di violenza con uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp

La giurisprudenza che ammette la costituzione di parte civile del Comune in casi di violenza sessuale non puograve essere condivisa per l'eccessiva estensione del concetto di causa che porta a risultati in contrasto con le esigenze del diritto LEGGI LA SENTENZATribunale di TrentoSentenza

12/11/2015 Estinzione del reato e della pena Modalita' documento protetto
Il contravventore deve eliminare la violazione secondo le modalita' prescritte dall'organo di vigilanza nel termine assegnatogli e poi provvedere al pagamento della sanzione amministrativa nel termine di trenta giorni

Il mancato rispetto anche di una sola delle due citate condizioni impedisce la realizzazione dell'effetto estintivo a nulla rilevando chela previsione del termine per il pagamento non sia accompagnata da una esplicita sanzione di decadenza atteso che la sua mancata previsione discende dalla natura della stessa di precondizione negativa dell'azionepenalequotLEGGI LA SENTENZA

20/06/2008 Mobbing Suicidio di un dipendente comunale documento protetto
Sul primo caso di mobbing con suicidio in Italia

In giurisprudenza civile e' stato ritenuto il mobbing come un fatto illecito ravvisato nella aggressione alla sfera psichica del lavoratore ovvero un fatto riferito ad ogni ipotesi di pratiche vessatorie poste in essere da unoo piugrave soggetti diversi per danneggiare in modo sistematico un lavoratore nel suo ambiente di lavoro nell'ipotesi in cui la tutela

13/07/2011 Sulle responsabilita' del conducente se il passeggero slaccia la cintura di sicurezza a sua insaputa documento protetto
Le regole di comune diligenza e prudenza atte esigere che il passeggero allacci la cintura di sicurezza non possono richiedere un'attivita' di controllo e vigilanza continua tale da distogliere il conducente dalla necessaria attenzione richiesta alla guida

Sulla violazione dell'art 172 cds che prescrive l'allacciamento della cintura per tutti gli occupanti del veicolo anche sui sedili posterioriLEGGI LA SENTENZACorte d'Appello di Napoli Sez VII PenaleSentenza del 13 luglio 2011REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOCORT

10/02/2015 Ordinanza in tema di liberazione anticipata documento protetto
La maggiore detrazione di pena spettante a titolo di liberazione anticipata speciale opera ad esclusione dei condannati per taluno dei delitti previsti dall'art 4bis della legge 26 luglio 1975 n 354 e successive modificazioni

Sulla possibilita' di procedere allo scioglimento del cumulo stabilendo che il giudice di merito deve valutarese operato lo scioglimento del provvedimento di unificazione delle pene concorrenti sia possibile imputare la pena gia' espiata ai reati ricompresi nell'elenco di cui all'art 4bis l n 354 del 1975e successive modificazioni con

17/06/2015 Violenza sessuale costituzione di parte civile da parte di un Comune documento protetto
Nel caso in esame il Comune di Trento si e' costituito parte civile soprattutto per manifestare la propria solidariet nei confronti della vittima e di tutte le vittime di violenza con uno scopo politicamente ed eticamente encomiabile ma di nulla rilevanza sotto il profilo ex art 185 cp

La giurisprudenza che ammette la costituzione di parte civile del Comunein casi di violenza sessuale non puograve essere condivisa per l'eccessiva estensione del concetto di causa che porta a risultati in contrasto con le esigenze del diritto Il danno identificabile nelle spese sostenute dal Comune quale finanziatore e diretto erogatore di servizi specificamente rivolti al

14/04/2014 Maltrattamenti in famiglia
Vittima la figlia Imputati i genitori di origine macedone Nel caso in esame i fatti accaduti descritti dalla persona offesa sono gravi soprattutto perche' dimostrano negli imputati una grande determinazione nel perseguire a tutti i costi un progetto di vita non condiviso dalla loro figlia

tentativo di suicidio in relazione ad un gesto minaccioso subito da suamadre in precedenza e cioe' al fatto che sua madre l'aveva subodorato che vi era un ragazzo che si era invaghito di lei quotmi andava dietroquot come ha detto la teste e sentendola parlare al telefono con questo l'aveva minacciata mettendole un coltello alla golaLEGGI LA SENTENZA

16/02/2015 Pluripregiudicato evaso arresti domiciliari speciali recidivita'
Unica misura idonea a scongiurare il ritenuto pericolo di reiterazione e' quella custodiale degli arresti domiciliari applicabile nel caso che ci occupa poiche' per il reato in esame giusta il disposto dell'art 3 DL 3 maggio 1991 n 152 e' previsto l'arresto anche fuori dai casi di flagranza e in questo caso atteso il tenore dell'art 391 n 5 cpp l'applicazione della misura e' disposta anche al di fuori dei limiti di pena previsti dagli artt 274 comma 1 lett e e 280

la norma dell'art 385 cp una misura coercitigraveva superandoi limiti previsti dagli art 274 lett c e 280 cpp trova applicazione anche in caso di allontanamento senza autorizzazione e senza giustificato motivo dal luogo di detenzione domiciliare ex art 47ter ord penitLEGGI L'ORDINANZATribunale di Enna S

13/04/2007 Infortunio sul lavoro Lesioni personali documento protetto
Ai fini della configurabilita' delle lesioni gravi e' sufficiente da un lato che dal fatto sia derivata o una malattia ovvero una incapacita' di attendere alle ordinarie occupazioni per un tempo superiore a quaranta giorni e dall'altro che detta impossibilita' sia anche relativa nel senso che per attendere alle ordinarie occupazioni occorra uno sforzo inconsueto o comunque un pregiudizio del tenore di vita abituale

la ditta utilizzatrice oltre a consegnargli dei guanti di stoffa gli aveva solo indicato il posto di lavoro la macchina da usare ed il lavoro da eseguire senza dargli spiegazioni circa le protezioni da utilizzareLEGGI LA SENTENZACorte di Appello Milano Sez IISentenza del 13 aprile 2007

21/06/2007 Guida in stato di ebbrezza Bicicletta documento protetto
In tema di guida in stato i ebbrezza la disciplina giuridica e' applicabile anche se trattasi di una bicicletta ma in questo caso non sara' possibile procedere alla sospensione della patente

in caso di guida in stato di ebbrezza di una bicicletta veicolo per la cui guida non e' prevista patente alcuna non puograve essere applicata la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guidaLEGGI LA SENTENZATribunale di BolognaSentenza n 175

17/10/2012 Violenza a pubblico ufficiale
Ispettore di Polizia Municipale viene aggredito da OMISSIS che si trovava per chiedere un sussidio un atto del suo ufficio che il pubblico ufficiale non aveva il potere di compiere

lesioni consistenti in trauma contusivo regione lombare destra e algia lombare zona destra e orecchio sinistro con livido a causa del pugno del X dal quale veniva colpito solo di striscio vds relazione di servizio e della spinta in forza della quale rovinava in terra urtandouna sedia con prognosi di giorni treLEGGI LA SENTENZA

00/00/0000 Concessione della riduzione di pena detentiva a titolo di risarcimento del danno documento protetto
Coloro che hanno subito un pregiudizio a cagione di una misura cautelare custodiale non computabile nella determinazione della pena da espiare ad esempio perche' essi sono stati poi assolti nonche' coloro che hanno terminato di espiare la pena detentiva in carcere possono proporre azione personalmente o tramite il difensore munito di procura speciale di fronte al tribunale civile del capoluogo del distretto in cui hanno la residenza

l'art 35ter comma 3 OP che attribuisce al giudice civile la cognizione sulle domande risarcitorie in forma monetaria proposte da coloro che hanno terminato di espiare la pena detentiva in carcerevale a dire dai soggetti ammessi a misure alternative extramurarieaffidamento in prova al servizio sociale detenzione domiciliare ed ese

28/11/2014 Sequestro preventivo Confisca per equivalente documento protetto
Qualora al momento della pronuncia della condanna per un reato che prevede la confisca per equivalente vi siano in sequestro beni degli imputati riconosciuti colpevoli per un complessivo importo apparentemente superiore a quello del profitto confiscabile il giudice ferma restando la pronuncia della confisca in via solidale ben potrebbe disporre l'attuazione del provvedimento privilegiando i valori liquidi a cominciare dal denaro depositato su conti correnti piuttosto che quelli di piu' difficile monetizzabilita' ancora che di piu' ardua valutazione come i beni mobili ed immobili indipendentemente da chi tra gli imputati condannati ne sia il titolare e senza essere costretto a rispettare un inesistente obbligo di par condicio

laddove i beni in sequestro siano di pertinenza soltanto di uno degli imputati condannati qualora i beni stessi siano di valore corrispondente all'intero profitto pur statuendo la confisca in via solidale dei beni di tutti i condannati sino alla concorrenza del profitto del reato ciograve che vale a costituire il titolo per l'eventuale regresso la misura sara' imme

28/10/2014 Sequestro di persona Rapina
La liberta' personale e quella di agire costituiscono il bene giuridico tutelato dalla norma di cui all'art 605 cp Al contempo la privazione della liberta' personale costituisce ipotesi aggravata del delitto di rapina e rimane in esso assorbita solo quando la stessa si trovi in un rapporto funzionale con l'esecuzione della rapina medesima

appare evidente che i reati contestati entrambi palesemente connotati dalle aggravanti previste nei rispettivi capi di imputazione conservinola loro autonomia strutturale sebbene si pongano in rapporto di stretta continuazione in quanto apertamente inseriti in un'unica progettualita' art81 cpv cp Occorre precisare che considerata la gravita' del fatto e le modalit

18/01/2014 Nessun mantenimento all'ex moglie che non dichiara di lavorare in nero
Rigettata la richiesta di assegnazione mensile di un contributo avanzata dall'ex moglie in quanto l'istruttoria civile ha acclarato che quest'ultima lavora in nero come estetista e si esibisce quasi ogni sera come cantante in un locale dimostrando una capacita' di guadagno ed apparendo in grado di mantenere lo stesso tenore di vita goduto manente matrimonio

non ricorre minimamente lo stato di bisogno del soggetto passivo in quanto e' stato appurato che l'exmoglie prima del matrimonio ha svolto attivita' di estetista e di ragioniera ed anche dopo la separazione ha furbescamente taciuto continuando a svolgerle le attivita' di estetista e di cantanteLEGGI LA SENTENZA

31/10/2014 Legge penitenziaria e relativo regolamento Rimedi risarcitori
L'art 35ter commi 1 e 2 OP integra la disciplina contenuta nell'art 35bis comma 3 OP rispetto al contenuto delle decisioni consentite al magistrato di sorveglianzanelle ipotesi di cui all'articolo 69 comma 6 lettera b accertate l'esistenza e l'attualita' del pregiudizio aggiungendo al provvedimento inibitorio divisato da quest'ultima disposizione quello risarcitoriocompensativo in esame il primo provvedimento inibitorio in proiezione futura per cosi' dire perche' finalizzato a rimuovere la causa dell'accertato pregiudizio attuale per impedirne la produzione di ulteriori effetti ed il secondo provvedimento risarcitorio in proiezione passata perche' finalizzato a rimuovere risarcendoli gli effetti dannosi gia' prodotti da quella stessa causa dell'accertato pregiudizio attuale

il legislatore ha previsto una articolata forma di riparazione caratterizzata dalla presenza di due meccanismi tendenzialmente destinati ad integrarsi al fine di garantire una tutela effettiva rispetto alle situazioni lesive della dignita' delle persone detenuteLEGGI LA SENTENZATribunale di Sorveglianza di Alessandria Decret

21/04/2015 Detenzione droghe cd pesanti Legge Iervolino Vassalli documento protetto
La legge IervolinoVassalli sanziona con la reclusione da uno a sei anni e la multa de 2582 a 25822 i fatti di lieve entita' concernenti le droghe ed pesanti e con la della reclusione da sei mesi a quattro anni e la multa da 1032 a 10329 quelli riguardanti le droghe leggere

il Collegio intende ribadire il condivisibile principio reiteratamenteaffermato negli ultimi anni da questa Corte secondo cui per accertare la natura di stupefacente di una sostanza non e' necessaria la perizia oun accertamento tecnico da svolgersi secondo le disposizioni di cui all'articolo 360 cpp essendo all'uopo sufficiente il materiale probatorio costituito da

24/03/2015 Violenza di gruppo documento protetto
L'art 275 comma 2bis cod pen prevede che non e' consentita l'adozione di misure cautelari privative della liberta' personale laddove il giudice ritenga che con la eventuale sentenza di condanna possa essere concessa la sospensione condizionale della pena

trattandosi di soggetti infradiciottenni la sospensione condizionale della pena sarebbe loro concedibile anche in relazione alla condanna ad una pena risultante sino ad anni tre di reclusione deve concludersi che per potersi oggettivamente escludere che in favore dei due indagati non ricorrano le condizioni per la sospensione condizionale della pena gli stessi dovrebbero essere condan

04/12/2014 Insussistenza dello stato di insolvenza al momento della dichiarazione di fallimento documento protetto
E' irrilevante che un fallimento sia stato chiuso per mancanza sopravvenuta del passivo per essere stati pagati i debiti in quanto tale fatto non esclude la legittimita' e l'efficacia della sentenza dichiarativa di fallimento e non fa venir meno obbiettivamente il reato di bancarotta documentale fraudolenta

e la valutazione del contenuto dell'atto di impugnazione non puampograve prescindere dalla considerazione che da un lato esso debba perimetrarel'esatto tema devoluto cosampigrave da permettere al Giudice ad quem di individuare il contenuto e la ratio essendi dei rilievi proposti ed esercitare quindi il proprio sindacato dall'altro e di riflesso debba essere tale da consen

15/05/2014 Inneggiare alla pulizia etnica e' reato documento protetto
In tema di discriminazione razziale ed etnica le condotte consistenti nel propagandare eo istigare atti di discriminazione per motivi razziali etnici nazionali o religiosi configurano ipotesi di reato a dolo generico costituito dalla consapevolezza come nella specie del contenuto discriminatorio delle idee propagandate e poste a base della conseguente istigazione

Trattasi di affermazioni che per il loro contenuto intrinseco sono idonee a propagandare ed istigare condotte di discriminazione per motivi razziali etnici e religiosi nei confronti di persone appartenenti a nazionalita' ed etnie non italianeLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez III Penale sentenza 21 marzo nda

17/02/2015 Ricariche telefoniche a minori in cambio di foto ose' documento protetto
Nel concetto di prostituzione e' incluso il comportamento di chi si presta ad esibizioni sessuali dietro compenso in qualsiasi forma esso sia corrisposto Poiche' l'attivita' di prostituzione si configura come il compimento di atti sessuali in cambio di denaro o di altra utilita' economica e visto che per atto sessuale deve intendersi ogni condotta manifestante esteriormente l'istinto sessuale umano ne deriva che l'offerta di una ricarica telefonica a delle ragazzine perche' si fotografino nude rappresenta induzione alla prostituzione

l'elemento caratterizzante l'atto di prostituzione quindi non e' necessariamente costituito dal contatto fisico tra le parti del rapporto bensigrave dalla correlazione atto sessualecorrispettivo e che detto atto risulti finalizzato in via diretta e immediata a soddisfarela libidine di colui che ha richiesto ed e' destinatario della prestazione e sia connotato dall'i

16/02/2015 Privacy Diffamazione via internet
Diffusione della foto dell'ex mediante il caricamento sulla rete pubblica telematica

E' ius receptum che la diffamazione tramite internet costituisca un'ipotesi di diffamazioneaggravata ai sensi dell'art 595 cp comma 3 in quanto commessa con altro rispetto alla stampa mezzo di pubblicita' idoneo a determinare quella maggior diffusivita' dell'offesa che giustific

05/02/2015 Trasmissione virus HIV colpa cosciente dolo eventuale documento protetto
Condanna dell'imputato per il delitto previsto dall'articolo 582 cp e articolo 583 cp comma 2 n 1 per avere causato alla OMISSIS una lesione personale gravissima da cui derivava l'infezione da HIV tacendone il suo stato di sieropositivita' ed avendo con lei rapporti sessuali non protetti

sussistenza dell'elemento soggettivo del dolo rilevando l'anomalia della circostanza che l'imputato avrebbe reso edotti tutti i suoi familiari del proprio stato di sieropositivita' senza invece comunicare alcunche' alla propria compagnaLEGGI LA SENTENZA

23/01/2015 Morte di immigrati dolo per il comandante della nave per violazione regola precauzionale documento protetto
Risponde di delitto doloso il comandante di una nave di migranti che con un comportamento gravemente colposo imbarca centinaia di migranti non prevedendo ne' accettando ne' volendo la morte di alcuni di essi e l'evento nefasto comunque si verifica

sussisteva il dolo eventuale sia quanto al naufragio sia quantoalla conseguente morte dei migranti anche accedendo alla versione ritenutaattendibile dal Tribunale della rottura della pompa di sentina conseguente aduna rottura dovuta alla calca delle persone che uscivano dalla stiva al pontedel resto

30/04/2014 Aggravante della crudelta' documento protetto
Colpevole del delitto di tentato omicidio pluriaggravato in danno della sorella solo per perche' questa aveva lasciato aperta una zanzariera

i giudici di merito hanno ritenuto di poter ravvisare la circostanza aggravante della premeditazione ma hanno basato il loro giudizio sul mero fatto dell'allontanamento dall'abitazione da parte dell' A e del rientro con il liquido infiammabile Ebbene va condivisa la doglianza della difesa circa l'erronea interpretazione ed applicazione della normadi cui all'art 577 cp n 3 pe

06/11/2014 Crediti garantiti dal sequestro conservativo
Spetta al giudice civile la competenza a revocare o modificare il sequestro conservativo concesso a garanzia dell'azione civile nel giudizio penale

il sequestro conservativo penale previsto dall'art 316 cpp corrisponde ad una misura di garanzia patrimoniale attuata mediante la creazione di un vincolo di indisponibilita' sui beni dell'imputato diretto ad evitare la dispersione delle garanzie per il pagamento della pena pecuniaria delle spese del procedimento e di ogni altra somma dovuta all'erario dello Stato comma 1

28/01/2015 Borseggio in chiesa la tossicodipendenza non giustifica il furto documento protetto
Borsa sottratta dall'imputato dopo essersi abusivamente introdotto nei locali della sacrestia della chiesa

il ricorrente evidenziava che l'imputato e' persona tossicodipendentechedispone di una pensione di invalidita' di euro 23000 mensilie che vivedegli aiuti ricevuti dalla quotCaritasquotDa tali elementi il ricorrente desumeva che l'azione si era verificata come sostenuto dall'imputato insede di interrogatorioper le condizioni del predetto spinto dalla necessita'

22/01/2015 Disposizioni sul processo penale a carico di imputati minorenni documento protetto
Il giudice per le indagini preliminari del tribunale per i minorenni e un giudice specializzato anche nella sua composizione monocratica in ragione delle competenze acquisite con l'esperienza e la pratica nel settore minorile e tramite la partecipazione ai vari corsi per la formazione e l'aggiornamento dei magistrati sarebbe in contrasto con la ratio e i principi che avevano portato all'istituzione del tribunale per i minorenni la cui principale caratteristica distintiva rispetto alla magistratura ordinaria sarebbe costituita proprio dalla sua composizione collegiale mista

in tema di procedimento a carico di minorenni la competenza per il giudizio abbreviato instaurato a seguito di giudizio immediato spetta algiudice delle indagini preliminari e non al tribunale per i minorenni nella composizione prevista per l'udienza preliminareLEGGI LA SENTENZACorte costituzionalen 12015del 2212015Presidente Napolitano PM

22/01/2015 Cassiera supermercato ruba furto o appropriazione indebita documento protetto
Sull' utilizzabilita' nel processo penale delle videoriprese effettuate con telecamere installate nei luoghi di lavoro per accertare comportamenti potenzialmente delittuosi

Lo svolgimento dei fatti dimostra in modo inequivocabile che le videoriprese sono state finalizzate non al controllo dei lavoratori a distanza come vietato dalla Statuto dei lavoratori bensigrave alla difesa dei patrimonio aziendale attraverso la documentazione di attivita' potenzialmente criminoseLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez II Penale

31/10/2014 Decreto sui diritti dei detenuti
Sui Rimedi risarcitori conseguenti alla violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali nei confronti di soggetti detenuti o internati

trova conferma indiretta nell'art 35ter comma 3 OP che attribuisce al giudice civile la cognizione sulle domande risarcitorie in forma monetaria proposte da coloro che hanno terminato di espiare la pena detentiva in carcerevale a dire dai soggetti ammessi a misure alternative extramurarieaffidamento in prova al servizio sociale de

23/12/2014 Associazione di stampo mafioso documento protetto
La prestazione di contributi in favore di un'organizzazione mafiosa ammesso che sia documentata non e' comunque risolutiva in assenza di un giudizio critico che compiutamente ne evinca la prova dell'intervenuta conclusione d'un patto di appartenenza

in tema di associazione di tipo mafioso la mera frequentazione di soggetti affiliati al sodalizio criminale per motivi di parentela amicizia o rapporti daffari ovvero la presenza di occasionali o sporadici contatti in occasione di eventi pubblici e in contesti territoriali ristretti non costituiscono elementi di per s sintomaticidellappartenenza alla

03/10/2014 Condanna per chi registra conversazioni tra i figli minori affidati e l'ex coniuge documento protetto
L'art 617 cp tutela la liberta' e la riservatezza delle comunicazioni telefoniche o telegrafiche contro la possibilita' di indiscrezioni interruzioni o impedimenti da parte di terzi In particolare il diritto alla riservatezza della comunicazione o della conversazione implica la possibilita' di escludere altri dalla conoscenza del contenuto della medesima e coerentemente la norma incriminatrice menzionata punisce in tal senso anche la condotta di colui che invece ne prenda cognizione senza il consenso dei titolari

Elemento sussistente nel caso di specie dove oggetto della illecita presa di cognizione sono le conversazioni telefoniche intervenute tra i figli dell'imputato e la loro madre In proposito il ricorrente con il primo motivo ha cercato di sostenere che in realta' tale requisito non sussisterebbe nel caso di specie in quanto i figli in quanto minori non sarebbero quotsoggetti a

22/12/2014 Responsabilita' per omessa custodia del proprio cane
Risarcimento del danno per avere cagionato a un uomo omettendo di custodire adeguatamente il proprio cane lesioni personali da morso

la pericolosita' del cane poteva ampiamente desumersi dalla deposizione la persona offesa che giornalmente era spaventata dal suo atteggiamentoaggressivoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III PENALE

13/05/2014 Insolvenza fraudolenta Delitto di truffa
La disposizione di cui all'art 176 nuovo CdS comma 17 secondo la quale e' soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria chiunque ponga in essere qualsiasi atto al fine di eludere in tutto o in parte il pagamento del pedaggio autostradale non ha depenalizzato gli eventuali reati commessi dall'utente insolvenza fraudolenta o truffa che continuano pertanto a configurarsi tutte le volte in cui al semplice inadempimento di tale obbligazione si aggiungano gli elementi costitutivi dei predetti delitti

va ribadita la giurisprudenza di questa Corte secondo la quale la fattispecie in esame non integra il delitto di insolvenza fraudolenta dicui all'art 641 cod pen ma il delitto di truffa per la presenza di raggiri finalizzati ad evitare il pagamento del pedaggio infatti va ritenuta fraudolenta la condotta di chi transita con l'autovettura attraverso il varco autostradale riservato a

11/12/2014 Sequestro conservativo insufficienza patrimoniale documento protetto
Sequestro conservativo dei beni mobili ed immobili e dei crediti dell'imputato cui erano stati contestati reati concernenti armi ed esplosivi nonche' il reato di danneggiamento aggravato per aver commissionato un ingente quantitativo di esplosivo allo scopo di far esplodere l'autovettura ufficiale di polizia giudiziaria

Appare utile ricordare che il sequestro conservativo esclusivamente su beni mobili considerato al pari dellipoteca legale dagli artt 189190 e 192 cod pen espressamente abrogati dallart 218 dlgs 28 luglio 1989 n 271 e dallart 622 cod proc pen 1930 un mezzo di garanzia patrimoniale per lesecuzione divenuto nel sistema del codice del

04/12/2014 Rapina ' quasi ' flagranza di reato documento protetto
Il concetto di quasi flagranza deve essere inteso in senso piu' ampio di quello strettamente etimologico invero dal punto di vista tecnicogiuridico esso ricomprende anche l'azione di ricerca immediatamente posta in atto allorche' la polizia giudiziaria sia venuta a conoscenza di un fatto reato anche se non immediatamente conclusa purche' protratta senza soluzione di continuita'

Nel caso di specie peraltro l'identita' dell'indagato come autore dellarapina non era neppure in discussione perche' il medesimo era stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso ed era stato immediatamente riconosciuto dagli agenti di Polizia Giudiziaria ai quali era ben noto per i suoi numerosi precedentiLEGGI LA SENTENZACassazione

20/11/2014 Processo penale sospensione con messa alla prova documento protetto
I giudici di appello mutando la qualificazione giuridica del fatto avrebbero violato il principio di correlazione tra accusa e sentenza e violato altresi' il diritto di difesa non avendo consentito ai difensori di interloquire sulla riqualificazione giuridica del fatto

non v'e' lesione del diritto di difesa ne' della regola del contraddittorio qualora la nuova qualificazione giuridica del fatto appaia come uno dei possibili epiloghi decisori del giudizio secondo uno sviluppo interpretativo assolutamente prevedibile o quando comunque l'imputato ed il suo difensore abbiano avuto nella fase di merito la possibilita' di interloqu

20/11/2014 misura cautelare restrittiva della liberta' personale
Il giudice sia in fase di applicazione di una misura cautelare che in sede di riesame ha il dovere di effettuare una valutazione globale e complessiva della vicenda cautelare alla stregua di una serie di parametri di apprezzamento di natura tanto oggettiva che soggettiva

esige invece che le condizioni e i presupposti per l'applicazione di una misura cautelare restrittiva della liberta' personale siano apprezzati e motivati dal giudice sulla base della situazione concreta alla stregua dei ricordati principi di adeguatezza proporzionalita' e minor sacrificio cosigrave da realizzare una piena individualizzazione dellacoercizione caute

16/09/2014 Truffa tassista altera il tassametro
Nel caso in esame il danno diretto e' stato sicuramente minimo Deve pero' rilevarsi che dal contesto complessivo accertato dai giudici di merito risulta apodittica l'esclusione dell'attenuante con riguardo agli ulteriori danni considerato che la motivazione non richiama elementi diversi a quelli determinati da un generico disagio per l'utente del servizio taxi

Secondo la giurisprudenza di questa Corte cui questo Collegio aderisceil danno puograve essere definito quottenuequot solo a fronte della complessiva minima capacita' della condotta di danneggiare in modo oggettivo la sfera globale di interessi della persona offesa danneggiata dal reato perche' laddove il danno deve essere considerato con esclusivo riferimento al valo

06/11/2014 Credito garantito dal sequestro conservativo documento protetto
Il sequestro conservativo penale previsto dall'articolo 316 cpp corrisponde ad una misura di garanzia patrimoniale attuata mediante la creazione di un vincolo di indisponibilita' sui beni dell'imputato diretto ad evitare la dispersione delle garanzie per il pagamento della pena pecuniaria delle spese del procedimento e di ogni altra somma dovuta all'erario dello Stato nonche' delle garanzie delle obbligazioni civili derivanti dal reato

Puo' dunque affermarsi il principio che dopo la condanna irrevocabile alrisarcimento in favore della parte civile e in pendenza del giudizio civile per la quantificazione del danno la competenza a revocare o modificare il sequestro conservativo concesso a garanzia dell'azione civile nel giudizio penale spetta esclusivamente al giudice civile oveinvece il giudizio civile sia

22/10/2014 Non e' causa di ricusazione l'inimicizia tra il difensore ed il giudice
La presentazione di una denuncia contro un magistrato non e' da sola sufficiente ad integrare l'ipotesi di ricusazione poiche' il sentimento di grave inimicizia per essere pregiudizievole deve essere reciproco deve nascere o essere ricambiato dal giudice e deve trarre origine da rapporti di carattere privato estranei al processo

secondo l'insegnamento di questa Corte le posizioni interpersonali di inimicizia grave tra difensore e giudice od un suo prossimo congiunto non sono previste nel vigente sistema normativo quali possibili cause di ricusazione posto che' l'art 36 lett d cui ri

07/11/2014 In regime di 41 bis si puo' disporre il trattenimento di una missiva del detenuto documento protetto
Il provvedimento di trattenimento della missiva seppure succintamente motivato recava fondato riferimento all'ambiguita' del contenuto

il comma 5 dell'art 18 ter Ord Pen prevede in effetti che il detenuto e l'internato siano immediatamente informati dell'avvenuto trattenimento e che nel procedimento di controllo della corrispondenza dei detenuti e degli internati non sussiste un diritto dell'interessato odel difensore alla visione e alla estrazione di copia della comunicazione epistolare trattenutaLEGGI L

24/04/2012 Delitto di violenza privata
In diritto si afferma pacificamente come il delitto di violenza privata sia un reato complesso vale a dire che suo elemento costitutivo sia una condotta che isolatamente considerata costituirebbe l'elemento materiale di un altro reato

Le espressioni adoperate rientrano senza dubbio alcuno nel contestato delitto di minacce in quanto si risolvono nella prospettazione del meromale ingiusto evidenziato dalle frasi relative alla morte ovvero all'incendio dell'abitazione della parte offesa mentre l'ulteriore accenno al mancato ritorno insieme all'autore della minaccia non puograve essere indice d

09/10/2014 Conflitto di competenza principio di non impugnabilita' documento protetto
La legge stabilisce i casi nei quali i provvedimenti del giudice sono soggetti ad impugnazione e determina il mezzo con cui possono essere impugnati Piu' precisamente opera ex articolo 591 cpp comma 1 lettera b la sanzione della inammissibilita' per la violazione del principio di tassativita' dei casi di impugnazione

La stessa giurisprudenza in realta' si e' spinta oltre affermando un piu' generale principio di non impugnabilita' di tutti i provvedimenti negativi di competenza abbiano essi la forma di sentenza oquella di ordinanza e sottolineando come una simile conclusione possa edebba fare leva sull'articolo 28 cpp ossia sulla norma che come del resto a

12/09/2014 Discoteca all'aperto senza licenza
Per quanto concerne il soggetto attivo del reato destinatario della norma di cui all'art 681 cp e' 'chiunque' cioe' tutti coloro i quali a qualunque titolo e in qualunque veste aprono o tengono aperti luoghi di pubblico spettacolo trattenimento o ritrovo senza aver osservato le prescrizioni dell'autorita' a tutela dell'incolumita' pubblica

Nella disposizione generica 'chiunque' e' quindi compreso non solo il titolare di diritto del locale per esserne proprietario in forza di un titolo giuridico valido ma altresigrave chiunque gestisca di fatto il locale stesso giacche' scopo dell

03/09/2014 Animali maltrattati Dolo specifico dolo generico documento protetto
Dolo specifico nel caso in cui la condotta lesiva dell'integrita' e della vita dell'animale sia tenuta per crudelta' dolo generico quando essa sia tenuta come nel caso in esame senza necessita'

il ricorrente era stato condannato per il reato di cui all'articolo 612 cp comma 2 capo a perche' minacciava a OMISSIS u

27/06/2014 Delitto di attentato con finalita' terroristiche
Identificazione della 'finalita' di terrorismo' spargimento del 'terrore' ed eversione dell'ordine costituzionale

l'adeguatezza esclusiva della custodia in carceredovrebbe essere comunque ritenuta in base al segnale di pericolosita' che promana dalla gravita' e dalla connotazione dei fatti approccio ad una 'logistica' fondata anche sulla realizzazione di delitti 'comuni' acquisizione di utenze telefoniche intestate falsamente preparazione ed uso di armi a

06/11/2013 Controversia di natura civile in tema di compensi ai custodi e agli ausiliari del Giudice documento protetto
Il procedimento di opposizione al decreto di liquidazione dei compensi ai custodi e agli ausiliari del giudice ntroduce una controversia di natura civile indipendentemente dalla circostanza che il decreto di liquidazione sia stato pronunciato in un giudizio penale e deve quindi essere trattato da magistrati addetti al servizio civile

Il principio cosigrave espressamente dettato in relazione ai decreti di liquidazione dei compensi ai custodi e agli ausiliari del giudice oltreche ai decreti di liquidazione degli onorari dovuti ai difensori nominati nell'ambito del patrocinio a spese dello Stato deve trovare applicazione anche con riguardo ai decreti di liquidazione degli onoraridovuti ai difensor

01/07/2014 Misura cautelare degli arresti domiciliari documento protetto
Perdita di efficacia dell'ordinanza con conseguente rimessione in liberta' poiche' il giudice non aveva proceduto al previo interrogatorio dell'indagato

l'Ufficio ricorrente sottolinea la diversita' della fattispecie in cui la misura cautelare e' dichiarata inefficace per mancato o nullo interrogatorio regolata dall'articolo 302 cpp da quella in cui l'inefficacia scaturisce ai sensi del successivo articolo 309 comma 10 dalla mancata trasmissione nel termine di legge al tribunale del riesame degli att

03/09/2014 Attivita' venatoria con uso di fari alogeni documento protetto
Nesso funzionale intrinseco ed essenziale tra lo strumento e l'attivita' di caccia l'uso di tre fari di notevole potenza esercita un'azione sinergica con gli altri mezzi utilizzati per l'esercizio venatorio connotandosi come veri e propri strumenti di caccia

la Legge 11 febbraio 1992 n 157 articolo 30 lettera h punisce l'esercizio della caccia con mezzi vietati ossia con i mezzi che non sono compresi fra quelli consentiti tassativamente dall'articolo 13 della stessa legge Sez 3 n 139 del 13112000 dep 10012001 Moreschi F Rv 218695 conseguendo da cio' che siccome nell'esercizio venatorio rie

22/01/2014 Coltivazione marijuana presunta insufficienza degli elementi probatori acquisiti
Il giudice dell'udienza preliminare ha il potere di pronunziare la sentenza di non luogo a procedere non quando effettui un giudizio prognostico in esito al quale pervenga ad una valutazione di innocenza dell'imputato ma in tutti quei casi nei quali non esista una prevedibile possibilita' che il dibattimento possa invece pervenire ad una diversa soluzione

la decisione ex articolo 425 cod proc pene' resa quando si e' in presenza di una situazione probatoria pacificaquando il quadro probatorio e' insufficiente o contraddittorio o ancora quando non vi sono elementi sufficienti per sostenere l'accusa in giudizio secondo una valutazione di previsione sulla potenzialita' espansiva nel futuro dibattim

17/09/2014 Riqualificazione giuridica del fatto anche senza istruttoria dibattimentale
In tema di obbligo di correlazione tra sentenza ed accusa contestata il giudice puo' dare al fatto una diversa qualificazione giuridica solo a condizione che il fatto storico addebitato rimanga identico in riferimento al triplice elemento della condotta dell'evento e dell'elemento psicologico dell'autore

quando nel capo di imputazione originario siano contestati gli elementi fondamentali idonei a porre l'imputato in condizione di difendersi dal fatto poi ritenuto in sentenza non sussiste violazione del principio didoverosa correlazione tra accusa e sentenza In proposito si deve anche tener conto che il reato originariamente contestato articolo 642cp costituisce un'ipote

03/09/2014 Ipotesi di incompatibilita' del giudice documento protetto
Non puo' partecipare al giudizio nei confronti di un imputato il giudice che ha pronunciato o concorso a pronunciare una precedente sentenza nei confronti di altri soggetti nella quale la posizione di quello stesso imputato in ordine alla sua responsabilita' penale sia gia'stata comunque valutata

si evidenzia l'orientamento affermato fin dalle pronunce iniziali dellaCorte costituzionale che esclude in tal caso una incompatibilita' del giudice sulla base del principio che l'identita' dell'oggetto del giudizio non e' ravvisabile nell'ipotesi di concorso di persone nel medesimo reato perche' alla comunanza dell'imputazione fa necessariamente risc

24/07/2014 Mancata escussione di teste non c'e' nullita' della sentenza documento protetto
Reato di ingiuria l'istruttoria dibattimentale veniva dichiarata chiusa senza revocare l'ordinanza ammissiva delle prove il ricorrente lamenta la mancata assunzione delle prove decisive costituite dall'esame dei testi

Neppure e' fondata l'eccezione di nullita' delle dichiarazioni rese in appello dalla P per la mancata sottoscrizione del verbale stenotipico Il precedente citato sul punto dal ricorrente Sez 4 n 31307 del 24022004 De Feo Rv 228838 e' invero superato da piugrave recente e costante giurisprudenza di questa Corte nel senso che il costituire detto verbale parte

18/09/2014 Determinazione dell'eta' in base a esame radiologico polso
La possibilita' che i prevenuti fossero minorenni appariva come un'ipotesi limite estremamente improbabile e dunque inidonea ad essere ricondotta alla categoria di un'incertezza cui attribuire un valore giuridico cio' anche alla luce del fatto che gli accertamenti erano stati compiuti con il metodo scientifico ritenuto piu' affidabile

il Collegio di merito richiamando la relazione del consulente del PM affermava che il metodo piugrave affidabile per la determinazione dell'eta' era proprio quello eseguito e denominato di Greulich e Pyle Inoltre sebbene alcuni autori scientifici asserivano l'esistenza di un precoce sviluppo scheletrico nei soggetti di razza africana ciograve sarebbe vero nei primi anni di

09/07/2014 Detenzione di hashish pene previste per le condotte relative alle droghe leggere documento protetto
Inasprimento delle pene a seguito della legge di conversione n 4906 in vigore all'epoca del fatto commesso dall'istante la condotta di detenzione illecita di hashish era punita con la pena della reclusione da sei a venti anni e con la multa da 2600000 a 26000000 euro

la dichiarazione di illegittimita' costituzionale non solo di una norma incriminatrice come pacificamente prescritto dall'art 2 cp e dall'art 673 cpp ma anche di una norma penale che incida solo sul trattamento sanzionatorio comporta una rideterminazione della pena in sede di esecuzione vincendo la preclusione del giudicato La questione sottoposta al vaglio della Corte

19/12/2011 Banche e tassi d'interesse documento protetto
La Corte territoriale ribaltando la sentenza del Tribunale riteneva che fosse riferibile ai presidenti e legali rappresentanti degli istituti di credito interessati M G e A la condotta usuraria in termini oggettivi confermando sul punto la sentenza di primo grado con riferimento agli altri imputati

Una volta accertata la sussistenza del fatto reato sotto il profilo oggettivo da parte degli istituto di credito trattandosi

18/06/2014 Intercettazioni
La ratio del divieto di intercettazioni di conversazioni di cui all'art 103 cpp va rinvenuta nella tutela dell'esercizio della funzione difensiva e quindi di un diritto costituzionalmente protetto da qui il divieto di utilizzabilita'

nell'ipotesi in cui venga intercettato un colloquio fra l'indagato ed unavvocato legati da uno stretto rapporto di amicizia e familiarita' il giudice al fine di stabilire se quel colloquio sia o no utilizzabile all'esito di un esame globale ed unitario dell'intera conversazione deve valutare a se quanto detto dall'indagato sia finalizzato ad ottenere consigli difensivi o no

12/05/2014 Coltivazione non autorizzata di piante stupefacenti documento protetto
Incriminazione per coltivazione e produzione

Il PM ha anche ricordato correttamente la giurisprudenza in materia con la nota sentenza della SC a SS UU 24 4 2008 Di Salvia ormai la coltivazione di stupefacenti anche solo per uso proprio deve essere considerata sempre reato salvo che la quantita' sia talmente modesta da non assicurare neppure un minimo effetto droganteLEGGI LA SENTENZA

11/06/2014 Stalking fenomeni di molestia assillante che si caratterizzano per un atteggiamento predatorio nei confronti della vittima documento protetto
Effetto destabilizzante della serenita' e dell'equilibrio psicofisico

L'aggettivazione inoltre in termini di grave e perdurante stato di ansia o di paura e di fondato timore per l'incolumita' vale a circoscrivere ulteriormente l'area dell'incriminazione in modo che siano doverosamente ritenute irrilevanti ansie di scarso momento sia inordine alla loro durata sia in ordine alla loro incidenza sul sogg

12/12/2013 Pericolosita' della condotta di coltivazione cannabis documento protetto
Differenze tra coltivazione e la detenzione di stupefacenti

La condotta di coltivazione si caratterizza rispetto agli altri delitti in materia di stupefacenti quale fattispecie contraddistinta dauna notevole anticipazione della tutela penale e dalla valutazione di un pericolo del pericolo cioe' del pericolo derivante dal possibile esito positivo della condotta della messa in pericolo degli interessi tutelati dalla normativa in materia di

21/01/2014 Arrestato in Germania con mandato di arresto europeo documento protetto
Illecita detenzione e traffico internazionale di stupefacenti

Sul pianointernazionale dovra' considerare che dall'emissione del maescaturisce una complessa attivita' di cooperazione internazionale traorgani di polizia e autorita' giudiziarie e che l'esecuzione delmandato comporta l'arresto e la detenzione del ricercato nelterritorio di un altro Stato membro per un lungo

05/03/2014 Licenziamenti collettivi per riduzione di personale documento protetto
Criterio di scelta del possesso dei requisiti per l'accesso alla pensione

La stessa sentenza premessa quindi la sufficienza del contenuto della comunicazione di avvio della procedura alle organizzazioni sindacali rileva che la scelta imprenditoriale della societa' esercente attivita' sull'intero territorio nazionale di decidere il ridimensionamento del personale nella sua consistenza complessiva anche al fine di ridurre i costi di gestione non po

04/12/2013 Affidamento in prova del condannato occorre valutare la pricolosita' documento protetto
L'effetto estintivo della pena detentiva conseguente all'esito positivo dell'affidamento in prova al servizio sociale invero non costituisce un'estinzione in senso proprio perche'deriva da una particolare modalita' di esecuzione della pena stessa

Attese da un lato la persistenza della pericolosita' sociale del condannato e dall'altro lato l'impossibilita' di eseguire la sua espulsione disposta il 1deg luglio 2010 dalla suindicata sentenza della Corte di Appello di Milano codesta misura di sicurezza puograve essere sostituita con altra adeguata alla personalita' del G ed al grado di intensitagra

19/11/2013 Reato di pressione ossessiva di riapertura di una relazione sentimentale documento protetto
Minacce o molestie in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l'incolumita' propria

Per valutare che sussista o menouno degli eventi di danno descritte dall'articolo 612 bis cp non si puograve prescindere dalla conformazione della condotta della pretesa vittima Se questa prosegue i contatti con l'altra persona in una situazione in cui il contenuto dei messaggi non era tale da incutere paura o da considerarsi offensivo e' difficoltoso s

12/09/2013 Rilevanza ai fini penali delle compensazioni cosi' dette orizzontali e verticali
Modelli F24 recanti importi non corretti con conseguente omesso versamento degli stessi

Per quanto concerne infine la sussistenza delle condotte tipiche la Corte ritiene sufficiente richiamare la precedente decisionecon cui questa Sezione in relazione all'ipotesi di indebita compensazione tributaria ha fissato il principio della permanenza di illecito penale pur successivamente alla introduzione dell'illecito amministrativo previsto dal DL 29 novembre 2008 n 185 ar

05/08/2013 Reato di violenza privata e minaccia aggravata nei confronti della moglie documento protetto
Reato anche nel caso in cui la donna neghi di essere stata minacciata con in coltello

Deduce che sono state utilizzate per formulare il giudizio di responsabilita' le dichiarazioni della persona offesa contenute in querela in violazione della norma che consente l'utilizzo della querelasolo per verificare l'esistenza della condizione di procedibilita' e della norma che consente l'utilizzo delle dichiarazioni rese in istruttoria solo per la verifica della credi

10/10/2013 Prescrizioni di adeguamento misure antinfortunistiche
Piano operativo di sicurezza accesso alle zone dello stabile interessate al collaudo delle cabine degli ascensori

La Corte distrettuale ha pertanto giudicato corresponsabile dell'evento per quotcolpevole inerziaquot il R che in vestedi coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzionedei lavorinominato dalla societa' committente quotDolce amp Gabbanaquot spa omise di verificare la predisposizione delle misure di sicurezzanecessarie a pr

18/03/2010 Dissociazione mafiosa e sconto della pena documento protetto
Dissociazione operosa dalla criminalita'organizzata

quotnei confronti dell'imputato che dissociandosi dagli altri si adopera per evitare chel'attivita' delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori anche aiutando concretamente l'autorita' di polizia o l'autorita' giudiziaria nella raccolta di elementi decisivi per la ricostruzi

08/10/2013 Violenza sessuale anche prima del parto documento protetto
Abusi nei confronti della moglie con frequenza quasi quotidiana spesso piu' volte nel corso della stessa giornata e perfino durante la gravidanza

La Corte territoriale facendo corretta applicazione del principio appenaenunciato ha ritenuto con motivazione non sindacabile che la pluralita' degli abusi sessuali compiuti anche durante la gravidanza ed in prossimita' del parto in un incalzante contesto di sopraffazione e dipieno annullamento della liberta' di autodeterminazione della vittima che doveva soggiacere a

21/12/2006 Reato di omissione di soccorso a seguito di tamponamento di autovettura documento protetto
L'inottemperanza all'obbligo di fermarsi e' punita con la sanzione amministrativa in caso di incidente con danno alle sole cose e con quella penale della reclusione in caso di incidente con danno alle persone

Infatti proprio la scelta operata dal legislatore con il nuovo codice della strada di sostituire la precedente contravvenzione per sua natura colposa con una fattispecie delittuosa caratterizzata dalla punibilita'solo a titolo di dolo salva espressa diversa previsione nella specie insussistente fa

26/06/2013 Liberta' di comunicazione e diritto alla riservatezza
Il comandante della Polizia Municipale aveva proceduto all'apertura di buste indirizzate a membri della polizia municipale e aveva appreso il contenuto delle missive

Tali diritti non vengono meno per il fatto che il titolare sia membro di una PA ne' l'inserimento in un ufficio amministrativo comporta l'affievolimento della tutela per le necessita' di quotregistrazionequot degli atti giacche' tale operazione puograve senz'altro attuarsi nel rispetto delle

03/09/2013 Un soggetto disturbato che commette un reato non e' meritevole di rimprovero
Minacce di morte violenze percosse e abituale condotta vessatoria

La Corte dimerito ha posto in rilievo si e' gia' detto in narrativa che il raccontodella persona offesa non e' smentito da quanto riferito dai testi cui fariferimento la difesa

05/09/2013 Responsabilita' penale anche quando il mancato impedimento concerna l'altrui condotta criminosa
Condanna per non aver impedito la commissione dei reati pur avendone l'obbligo in ragione del ruolo svolto di primario del reparto

La giurisprudenza di legittimita' in tema di concorso mediante omissione nel reato commissivo in presenza dell'obbligo giuridico di impedire l'evento afferma che perche' possa aversi responsabilita' del garante occorre che questi si sia rappresentato l'evento nella sua portata illecita tale rappresentazione puograve consistere anche nella

01/07/2013 Incidente per alto tasso alcolemico
Nessun incidente ma era finito contro un guard rail

06/06/2013 Incidente stradale mancato uso da parte della vittima della cintura di sicurezza
Il mancato uso delle cinture di sicurezza puo' riflettersi sulla quantificazione della pena e sull'ammontare risarcitorio traducendosi in un eventuale concorso colposo della vittima

A tal proposito la Corte territoriale pagg 1819 sent ha giustificato il rigetto dell'analogo motivo di appello assumendo che quotse e' ravvisabile una ipotesi di responsabilita' nel non aver fatto indossare la cintura di sicurezza ai terzi trasportati ciograve non e' possibile nei propri confronti in quanto nessun soggetto puograve essere costretto a proteg

08/07/2013 Reati di lesioni e abuso d'ufficio
Citazione per il giudizio di appello presso il difensore di fiducia

Ritenuto in fatto1 Con sentenzadel 15 maggio 2012 la Corte d'appello di Bari ha confermato lasentenza del Tribunale di Trani sezione distaccata di Ruvo diPuglia del 12 aprile 2002 che condannava FG alla pena di anno unoe mesi sei di reclusione e al risarcimento dei danni morali in favoredella costituita parte civile LT per avere nel c

31/07/2013 Guida in stato di ebbrezza e confisca obbligatoria del veicolo
Il giudice e' tenuto ad applicare la sanzione amministrativa accessoria della confisca del veicolo

Ritenuto in fattoIl GUP delTribunale di Cremona con sentenza del 130720l2 applicava a G Mai sensi degli articoli 444 e seguenti cod proc pen in ordine alreato di cui all'art 186 commi l e 2 lett c e sexies DLvo30492 n 285 commesso in Cremona il 27022011 la pena di mesi duee giorni venti di arresto ed euro 200000 di ammenda

01/08/2013 Quadri rubati
Sequestro preventivo finalizzato alla confisca dei beni

Svolgimento del processo1 IlTribunale di Pesaro in sede di rinvio a seguito di precedenteannullamento disposto dalla Corte di cassazione ha respintol'appello del Pubblico Ministero contro il decreto datata 8 febbraio2012 con cui il giudice delle indagini preliminari aveva respinto larichiesta di sequestro preventivo finalizzato alla confisca

09/08/2013 Condanna penale non notificata al proprio difensore di fiducia
La notifica del decreto penale di condanna deve avvenire non solo nei confronti del condannato ma altresi' nei confronti del difensore di fiducia

RITENUTO IN FATTO1 Con decreto emesso inaudita altera parteex art 666 comma 2 cod proc pen in data 19 luglio 2012 il GIPdel Tribunale di Padova quale giudice dell'esecuzione ha dichiaratoinammissibile l'istanza proposta da M R intesa ad ottenere ladeclaratoria di non esecutivita' ex art 670 cod proc pen di undecreto penale di condanna emesso nei suoi confro

05/06/2013 Spaccio di cocaina o uso personale
Possesso di droga in quantita' tali da rientrare nei limiti delle dosi giornaliere destinate ad uso personale

La circostanza che gli stessi si stessero recando a un raveparty in Campobasso appare certamente piugrave credibile della tesi contraria a ognilogica economica del primo giudice secondo cui la droga acquistata aNapoli avrebbe dovuto essere rivenduta a Catania luogo di origine degli imputati e infatti e' stata recepita dal giudice d'appello cheperograve l'ha

08/07/2013 Resistenza a pubblico ufficiale documento protetto
All'atto dell'interrogatorio l'imputato si e' limitato a consentire al difensore la prospettazione della propria ricostruzione dei fatti riguardante il preteso esercizio della legittima difesa

Ritenuto in fatto1 Il Gip delTribunale di Venezia con il provvedimento impugnato ha convalidatol'arresto di EG eseguito per la flagranza del reato di resistenzaa pubblico ufficiale cui non era seguita la richiesta di emissionedel provvedimento di custodia cautelare da parte del Pm Ladifesa ha proposto ricorso in cui si deduce la nullita

28/05/2013 Doppia legittimazione ad esercitare il diritto di querela per minorenne che abbia compiuto quattordici anni
Semipiena capacita' di minore ultraquattordicenne di apprezzare le conseguenze lesive di un fattoreato nella sfera giuridica dei suoi interessi in tutti i possibili riflessi patrimoniali o morali

Il perspicuo disposto normativo in uno alla menzionata ratio legis induce a ritenere in termini di valida inferenza logica che il mantenimento della legittimazione all'esercizio del diritto di querela in capo al genitore del minorenne dissenziente costituisca fattispecie giuridica che ricomprenda necessariamente come il piugrave comprende il meno anche l'ipotesi

12/07/2013 Reato estinto prima della comparizione all'udienza
L'imputato dimostra di aver proceduto prima dell'udienza di comparizione alla riparazione del danno cagionato dal reato mediante le restituzioni o il risarcimento e di aver eliminato le conseguenze dannose o pericolose del reato

Si e' osservato che ricollegare alla formulazione letterale del DLgs n274 del 2000 art 35 comma 1 la soluzione rinvenuta per l'art 62 n6 cod pen significa rifarsi ad un criterio di interpretazione del tutto formalistico e avulso dalla realta' dei rapporti sociali L'assicurazione per i danni cagionati dalla circolazione stradale ha infatti carattere di obbligatorieta

13/06/2013 Tentato omicidio per futili motivi
I motivo che ha determinato l'imputato a compiere il gesto di estrema gravita' in danno della moglie non e' costituito dall'uso smodato del telefono ma dal costo dei ai servizi telefonici di chiromanzia tali da dimezzare il reddito dell'imputato

Secondo la costante giurisprudenza di legittimita' sussiste la circostanza aggravante dei motivi futili quando la spinta al reato mancadi quel minimo di consistenza che la coscienza collettiva esige per operare un collegamento accettabile sul piano logico con l'azione commessa in guisa da risultare assolutamente sproporzionato all'entita' del fatto e rappresentare quindi piu

16/05/2013 Evasione delle imposte e sequestro probatorio
L'odierno provvedimento e' stato emesso in relazione alla diversa ipotesi di reato di dichiarazione fiscale infedele ai fine dell'evasione delle imposte circostanza questa che consente la reiterazione della misura

La legittimita' del sequestroprobatorio deve essere valutata in riferimento all'idoneita' deglielementi su cui si fonda la notizia di reato a rendere utilel'espletamento di ulteriori indagini per acquisire prove certe oprove ulteriori del fatto non esperibili senza la sottrazioneall'indagato della disponibilita

14/05/2013 Violenza sessuale falso ginecologo
Qualificandosi come ginecologo aveva tratto in inganno donne inducendole a subire atti sessuali e accusa per avere esercitato abusivamente la professione di ginecologo e di farmacista senza averne titolo

Le modalita' con le quali sarebbe stati commessi gli atti sessuali corrispondenti ad una normale visita ginecologica e la scarsa di lesivita' della condotta per come percepita delle parti lese avrebbero dovuto indurre i giudici di merito a ritenere sussistente l'attenuante del fatto di minore gravita' come peraltro gia' ritenuto dal GIP nell'or

14/05/2013 Sospensione di patente per guida in stato di ebbrezza
L'impostazione difensiva prevede la possibilita' di ammettere l'imputato al lavoro di pubblica utilita' laddove il giudice abbia ritenuto di non poter concedere il beneficio della sospensione condizionale della pena trattandosi di previsioni normative aventi oggetto e finalita' diverse

Imputato del reato di guida in stato di ebbrezza art 186 comma 2 Codice della Strada fatto commesso in omissis era stato condannatocon sentenza del Tribunale di Ascoli Piceno Sezione Distaccata di SanBenedetto del Tronto alla pena di venti giorni di arresto ed Euro 60000 di ammenda con il beneficio della sospensione condizionale della pena ed alla sanzione accessoria amministrati

10/05/2013 Aggressione al collo con conseguenti minacce di omicidio
Nel caso di specie ai comportamenti concludenti oggettivamente realizzati dall'imputato contro il suo legale di fiducia si era aggiunta la ripetuta affermazione da parte sua di volere la morte della professionista ben attendibilmente riferita dai testi presenti che tutti hanno ricordato come l'imputato accompagnasse i suoi gesti con la frase replicata in continuazione ti ammazzo

Egrave dunque del tutto infondato il ricorso laddove tenta di parcellizzare la condotta dell'imputato per sminuire valore e significato dei singoli momenti aggressivi Pienamente corretta e' stata di contro la considerazione unitaria che si impone perche' il giudizio non tradisca gli elementi sintomatici rivelatori dell'animus necandi quali da sempreinsegnati dalla giurispr

10/05/2013 Percezione anticipata di fondi comuni
L'estensione della rilevanza di tale accertamento all'ulteriore diversa accusa di cui all'art 12 sexies l cit estraneo all'oggetto di contestazione nei precedenti giudizi che per quanto detto costituisce fatto del tutto autonomo rispetto all'ulteriore imputazione oggetto del presente giudizio ancorche' parzialmente coincidente sul piano temporale che condivide con i pregressi accertamenti per tale periodo solo il fatto storico dell'inadempimento non le sue conseguenze giuridiche

08/05/2013 Disconoscimento di paternita' e annullamento del contributo per il mantenimento
Con sentenza del 2763092011 la Corte d'appello di LecceTaranto confermava l'assoluzione dal reato in danno della moglie ma condannava l'imputato alla pena di giustizia sospesa in relazione all'omesso mantenimento della minore Premessa la fisiologica e strutturale posizione di bisogno di questa in assenza di fonti di reddito proprie il Giudice distrettuale giudicava il C tenuto all'adempimento degli obblighi di assistenza familiare fino al passaggio in giudicato di eventuale sentenza civile di disconoscimento della paternita' senza pretendere un difetto di consapevolezza in punto di elemento soggettivo

L'accertamento ematologico aveva gia' escluso la sua paternita' dal febbraio del 2004 sicche' la separazione personale era stata poi pronunciata con addebito in danno della moglie il 732008 il motivo argomenta che l'istruttoria aveva accertato la piena sufficienza del reddito della donna anche per il mantenimento della figlia e che in ognicaso non sussisteva l'elemen

26/03/2013 Intercettazioni telefoniche abusi di potere di abuso di ufficio e conversazioni che coinvolgono personaggi di rilievo pubblico e politico documento protetto
La sentenza impugnata motiva diffusamente in ordine alla nozione di informazione tempestiva chiedendosi se tale sia solo quella preventiva oppure sia quella immediata o ancora quella fatta in tempi ragionevoli e perviene al convincimento sorretto da motivazione in questa parte sufficiente e non contraddittoria che nella specie fosse mancata l'informazione tempestiva Il Dott R omette di mettere a parte il proprio Procuratore in tempi si badi non da considerarsi ragionevoli in astratto giacche' potrebbe ben essere ragionevole appunto in astratto senza considerare la natura degli atti e delle persone coinvolte informare il Procuratore tre o quattro giorni dopo il compimento di un atto ma da commisurare ragionevolmente all'importanza degli adempimenti svolti anche nella prudente considerazione delle possibili conseguenze esterne in termini di esposizione mediatica sia della propria persona ma soprattutto dell'ufficio di Procura considerato nel suo complesso Nella specie l'informazione avrebbe dovuto essere ben piu' tempestiva cio e' ben piu' a ridosso del compimento dei vari atti in esame

Egrave vero che la mancanza di unatestuale specifica ed espressa valutazione di gravita dellacondotta che rileva sotto il profilo del vizio di motivazione exart 360 primo comma n 5 cpc potrebbe non essere decisiva diper se' sola laddove siffatta valutazione emergesse indirettamentedalla stessa ricostruzione della condotta come operata dalla

30/03/2013 Detenzione e coltivazione domestica di un numero esiguo di piantine di Marijuana
Si deve ritenere che lo stupefacente rinvenuto nei barattoli di vetro fosse destinato ad uso personale in ragione sia della quantita' rinvenuta sia delle modalita' di conservazione sia della circostanza che i due giovani hanno affermato e la circostanza di per se' verosimile non risulta smentita da evidenze opposte di essere in procinto di avviare una attivita' economica in comune il G avrebbe anche una occupazione come lavoratore dipendente non si ravvisano dunque necessita' economiche che potrebbero indurre allo spaccio dll' altra parte rispetto alla citata marijuana il Pm non ha contestato la detenzione a fini di spaccio

La Suprema Corte ha affermato che la coltivazione integra sempre a condizione che risulti rispettato il principio di offensivita' il reato contestato perche' vi e' un significativo scarto temporale tra la coltivazione e l'uso e perche' ogni tipo di coltivazione in sostanza determina un aumento della quantita' di stupefacente esistente e da' luogo ad un

02/05/2013 La vendita degli alimenti tramite distributori automatici esposti al pubblico dev'essere soggetta alla manutenzione
Il Tribunale ha quanto al caso di specie fatto corretta applicazione di tali principi perche' ha rilevato la presenza di escrementi di topo nel distributore e ne ha fatto logicamente conseguire la colpa del proprietario del macchinario perche' questo non e' stato in grado di impedire l'ingresso degli animali

Il Tribunale desume un piugrave specifico profilo di colpa in capo all'imputato dalla circostanza che l'azienda proprietaria del distributore non aveva provveduto ad effettuare un preventivo controllo prima di consentire all'impiego del distributore stesso essendo stato eseguito l'ultimo controllo due settimane prima del fatto e dunque in violazione della prescrizione contenuta nel m

06/05/2013 Scarsa illuminazione alta velocita' manto stradale in rifacimento tra le cause di incidente
La sentenza illustra con motivazione corretta e congrua perche' la condotta dell'imputato non potesse essere considerata esente da colpa evidenziando come la velocita' dallo stesso tenuta non solo non fosse conforme al limite fissato dalla segnaletica stradale ma fosse altresi' inadeguata all'ora notturna alla scarsa illuminazione alla presenza di un manto stradale in parziale rifacimento e in particolare circostanza questa posta in evidenza dal giudice di primo grado alla presenza di un consistente afflusso di motociclisti sopraggiungenti dalla strada laterale ancorche' nel corretto senso di marcia ad esclusione dello Sc

Quanto al profilo di doglianza attinente alla causalita' della colpa e' da osservare che per costante insegnamento di questa Corte le prescrizioni attinenti ai limiti di velocita' contrariamente a quanto asserito dal ricorrente sono preordinate oltre che al fine di non creare pericolo nel normale andamento della circolazione anche al fine di consentire al conducente di pre

06/05/2013 illecito commesso da conducente di ciclomotore e ritiro di patente
Il giudice ha argomentato dall'espressione in ogni caso che compare nella normativa per inferirne che la sospensione della patente possa essere disposta anche nel caso in cui l'imputato si sia posto in stato di ebbrezza alla guida di un veicolo che non richieda un titolo abilitativo

La normativa si applica per effetto dell'art 219 bis del Codice della strada introdotto con la Legge 15 luglio 2009 n 94 anche quando l'illecito e' stato commesso da conducente di ciclomotore In tal caso lasospensione riguarda il certificato di idoneita' alla guida Tale ultimanorma e' rilevante per orientare la risoluzione del caso in esame La novella ha esteso l

27/03/2013 Tossicodipendenza concessione dell'affidamento in prova per fini terapeutici documento protetto
La concessione dell'affidamento in prova per fini terapeutici di cui all'art 94 del dPR n 309 del 1990 presuppone l'attualita' dello stato di tossicodipendenza situazione che ben puo' essere accertata anche con una valutazione svolta all'interno di un ambiente protetto

Gli organi di Polizia sottolineano tutte l'elevato spessore criminaledel C resosi autore di numerose rapine a mano armata anche durante lafruizione degli arresti domiciliari e resosi latitante dal 23 marzo 2006 quando era evaso dagli arresti domiciliari sino al 6 aprile 2006 quando e'stato catturato dalla Squadra Mobile di Genova v in particolare la comunicazione della Questura d

27/03/2013 SCONTO DI PENA LIBERAZIONE ANTICIPATA partecipazione al trattamento rieducativo documento protetto
L'istituto della liberazione anticipata disciplinato dall'art 54 della legge n 354 del 1975 consiste nella detrazione di quarantacinque giorni per ogni singolo semestre di pena detentiva scontata Il suo presupposto e' che il condannato abbia dato prova di partecipazione all'opera di rieducazione nel semestre considerato La funzione dell'istituto infatti e' quella rieducativa in quanto diretto a stimolare il condannato ad intraprendere e a proseguire il percorso di risocializzazione consentendogli di riacquistare anticipatamente lo status libertatis

Preliminarmente i giudici riferendosi ad un certo orientamento giurisprudenziale evidenziano come ai fini della concessione della liberazione anticipata per quanto il giudizio debba essere espresso relativamente a ciascun semestre tuttavia la valutazione sui semestri immediatamente precedenti o immediatamente successivi a quelli interessati da infrazioni disciplinari

28/01/2013 Sinistro stradale nesso causale tra evento e condotta colposa documento protetto
Al fine di valutare la sussistenza dell'elemento materiale del reato di omicidio colposo occorre verificare se siano dimostrati i tre costituenti di detto elemento oggettivo la condotta colposa l'evento lesivo ed il nesso eziologico che avvince condotta ed evento

Per quanto riguarda in particolare la condotta colposa nel caso di evento morte causato da sinistro stradale non puo' sostenersi che l'agente che al momento dell'impatto si trovi in posizione statica accingendosi ad effettuare una manovra di svolta a sinistra a condizionidi visibilita' eccessivamente precaria nell'area d'intersezione dei veicoli pur violando il disposto del comma

18/02/2013 Sovraffollamento delle carceri esecuzione della pena documento protetto
Per l'applicazione della norma che regola le ipotesi di differimento della pena nel caso di specie 'facoltativo' ex art 147 cp e' necessaria sub co 1 n 2 art cit l'esistenza di una grave infermita' fisica del soggetto che comporti secondo la giurisprudenza corrente il pericolo di vita o comunque la probabilita' di altre conseguenze dannose

Per il titolo definitivo il condannato ha fatto ingresso nella Casa circondariale di Padova il 180912 e vi e' rimasto ininterrottamente fino al 110113 allorche' veniva trasferito presso l'attigua Casa di reclusione

22/08/2012 Il trasferimento del detenuto presso il comune di nascita del figlio non e' strettamente necessario ai fini del riconoscimento del figlio naturale documento protetto
Non rileva il fine di riconoscere il figlio e di poterlo vedere per ottenere un permesso di necessita' ma tutt'al piu'deducibile ex art 30 ter OP ai fini dell'eventuale concessione di un permessopremio in quanto il trasferimento del detenuto presso il comune di nascita del figlio non e' strettamente necessario ai fini del riconoscimento del medesimo

Non rileva il fine di riconoscere il figlio e di poterlo vedere per ottenere un permesso di necessita' ma tutt'al piugrave deducibile ex art 30 ter OP ai fini dell'eventuale concessione di un permessopremio in quanto il trasferimento del detenuto presso il comune di nascita del figlio non e' strettamente necessario ai fini del riconoscimento del medesimoQues

31/12/2012 Si considera reato di diffamazione l' uso di espressioni denigratorie e lesive della reputazione del profilo professionale dell'ex datore di lavoro pubblicate sulla bacheca del proprio profilo Facebook documento protetto
L'uso di espressioni di valenza denigratoria e lesiva della reputazione del profilo professionale dell'ex datore di lavoro pubblicate sulla bacheca del proprio profilo Facebook integra sicuramente gli estremi della diffamazione alla luce del carattere pubblico del contesto in cui quelle espressioni sono manifestate della sua conoscenza da parte di piu' persone e della possibile sua incontrollata diffusione tra i partecipanti alla rete del social network

Piu' esattamente tale comportamento va qualificato come delitto di diffamazione aggravato dall'avere arrecato l'offesa con un mezzo di pubblicita' fattispecie considerata al terzo comma dell'art 595 cp e equiparata sotto il profilo sanzionatorio alla diffamazione commessa con il mezzo stampa poiche' la particolare diffusivita' del mezzo usato per propagare

10/12/2012 Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo' disporre ex art 282 bis cpp l'allontamento dalla casa familiare documento protetto
Il reato ex art 612 bis cp viene integrato anche nel caso in cui le minacce o le molestie siano recate in danno di piu' persone costituendo per ognuna di esse motivo di stress e ansia non essendo richiesto ai fini della reiterazione della condotta che gli atti persecutori siano diretti sempre e comunque nei confronti della stessa persona Cio' sempre che dalla molteplicita' di tali atti derivi per ogni vittima quel turbamento indicato dalla citata norma incriminatrice

Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo'disporre ex art 282 bis cpp l'allontamento dalla casa familiareIl reato ex art 612 bis cp viene integrato anche nel caso in cui le minacce o le molestie siano recate in danno di piu' persone costituendo per ognuna di esse motivo di stress e ansia non essendo richiesto ai fini della

31/01/2013 Le pene accessorie sono applicabili in appello solo quando il giudice in primo grado non le abbia applicate documento protetto
Le pene accessorie sono applicabili in appello qualora non le abbia applicate il giudice di primo grado quali effetti penali ex art 20 cp vale a dire visto il principio della reformatio in peius se l'applicazione discende direttamente dalla norma come conseguenza necessaria della condanna

Le pene accessorie sono applicabili in appello qualora non le abbia applicate il giudice di primo grado quali effetti penali ex articolo 20 cp da ultimo Cass sez VI 14 giugno 2011 n 31358 vale a dire visto il principio della reformatio in peius appunto sel'applicazione discende direttamente dalla norma come conseguenza necessaria della condanna Cass sez III 22 gennaio 20

21/01/2013 Rientra nel reato di ingiuria pronunciare un'espressione offensiva all'indirizzo di un collega nel luogo di lavoro
Ebbene il sig omissis comparso a testimoniare solo a seguito di accompagnamento coattivo ha riferito che l'espressione ingiuriosa fu proferita dalla sigra omissis all'indirizzo del sig omissis che trovandosi nel corridoio la ascolto' e percepi' al punto da affacciarsi nella stanza facendo segno con la testa di avere sentito

I rapporti gia' tesi tra le parti come dalle stesse riconosciuto rendono ancora piugrave credibile l'accadutoLEGGI LA SENTENZAGiudice di Pace di Brindisi Sezione Penale Sentenza 21 novembre 2012 n 110 Il Giudice di Pac

08/11/2012 E' possibile per lo studente agli arresti domiciliari rimanere in contatto con i docenti della scuola frequentata per via telematica
Al contatto con i docenti potra' associarsi sempre per sola via telematica quello con i compagni di classe disponibili a sostenere l'indagato nel recupero

ferma restando la principale finalita' di elearning le forme di comunicazione didattica e personale non sono segmentabili e competeri soggetti di cui sopra coinvolti a vario titolo determinarne la maggiore efficacia e coerenza anche in relazione al mezzo che potra' essere la comunicazione telefonica ovvero via Skype quella per mail via Facebook Twitt

10/12/2012 Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo' disporre l'allontanamento dalla casa familiare documento protetto
In tema di misure cautelari la prescrizione art 283 cpp di non dimorare in un determinato luogo e di non accedervi senza l'autorizzazione e' preordinata a vietare all'indagato di dimorare in un determinato luogo inteso come territorio del comune di dimora abituale al fine di assicurare un controllo piu' efficace nel territorio di una frazione del comune o nel territorio di un comune viciniore Ne deriva che e' illegittimo il provvedimento che applichi la misura di cui all'art 283 cpp al fine di vietare all'indagato di accedere in alcuni specifici edifici

Proprio la introduzione della nuova normativa legittima quindi la restrittiva interprete omissis proposta dell'art 283 cpp non soloopportuna ma necessaria peraltro quando si tratti omissis nel caso di specie di applicazione di misure cautelari personaliLEGGI LA SENTENZATribunale di Milano

05/11/2012 Il reato di omesso versamento IVA documento protetto
Dalla documentazione indicata si evince come gia' prima della scadenza del termine per il pagamento dell'acconto IVA 27122008 la societa' si trovasse in stato di liquidazione e di fatto avesse cessato ogni attivita'

In considerazione del credito vantato dalla B ed azionato con decreto ingiuntivo pari a euro 18561514 e' possibile ritenere che il Consorzio si trovasse nella impossibilita' di soddisfare le proprie obbligazioni tributarieLEGGI LA SENTENZASentenza del GIP di Milano

26/04/2012 Diffusione di notizie lesive dell'altrui reputazione allocate in un sito web
Rispetto all'offesa della reputazione altrui realizzata via internet ai fini dell'individuazione della competenza sono inutilizzabili in quanto di difficilissima se non impossibile individuazione criteri oggettivi unici quali ad esempio quelli di prima pubblicazione di immissione della notizia nella rete di accesso del primo visitatore

Per entrambe le ragioni esposte non e' neppure utilizzabile quello del luogo in cui e' situato il server che puograve trovarsi in qualsiasi parte del mondo in cui il provider alloca la notizia Ne consegue che non possono trovare applicazione ne' la regola stabilita dall'art 8 cpp ne' quella fissata dall'art 9 cpp comma 1LEGGI LA SENTENZA

04/09/2012 Secondo il cd principio di precauzione e' piu' opportuno vietare l'uso di una determinata sostanza forse pericolosa piuttosto che consentirne l'utilizzo in attesa degli accertamenti effettuati dalla comunita' scientifica
In altri termini la consapevole volonta' omissiva in esame puo' derivarsi solo in presenza di idonei sintomi rivelatori esterni oggettivamente riscontrabili e riscontrati dai quali inferire che a fronte di una nota situazione di pericolo ed a fronte della conseguente consapevolezza della necessita' di adottare uno specifico intervento precauzionale vi sia stata la cosciente volonta' di omettere detto intervento

Nel corso della fase finale dell'attivita' istruttoria dibattimentale il PM faceva riferimento a ritenuta comprova della sussistenza del dolo necessario per la configurabilita' della fattispecie in esame ad un fantomatico quotpatto di segretezzaquot a fronte del quale a livello internazionale le ditte produttrici di CVM tra le quali la Sy spasi sarebbero accordate

12/07/2012 Nel caso di investimento di pedone assume rilievo dirimente nella configurazione della colpa l'avvistabilila' o meno del pedone da parte del conducente del veicolo investitore
In tema di violazione stradale il conducente di un veicolo e' tenuto a vigilare al fine di avvistare il pedone implicando il relativo avvistamento la percezione di una situazione di pericolo in presenza della quale il conducente e' tenuto a porre in essere una serie di accorgimenti in particolare moderare la velocita' e all'occorrenza arrestare la marcia del veicolo al fine di prevenire il rischio di un investimento

Tornando ora all'analisi del caso sottoposto all'attenzione di questo giudice occorre chiedersi se rispetto all'omicidio colposo aggravato inesame siano state correttamente individuate le regole cautelari di condotta negli artt 140 141 142 187 e 191 CdS se la condotta tenuta dal C costituisca violazione di tali disposizioni se l'evento naturalistico morte e

12/09/2012 Istanza di sostituzione della misura della custodia cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari documento protetto
A questo Tribunale e' pertanto demandato un nuovo scrutinio sull'impugnazione dell'ordinanza reiettiva l'istanza di revoca della misura della custodia in carcere o della sua sostituzione con quella degli arresti domiciliari limitatamente al profilo della sussistenza di esigenze cautelari

Il Tribunale non accoglieva perograve l'istanza di revoca della misura avuto riguardo alla consistenza del quadro indiziario di fatto non denegato dall'istante avuto riguardo alle dichiarazioni autoaccusatorie dallo stesso rese agli inquirenti ed alla gravita' delle imputazioni onde soltanto esigenze di proporzionalita' e di adeguatezza in riferimento al trattame

05/03/2012 Responsabilita' penale in ordine ad errore diagnostico dovute a colpa del medico documento protetto
L'imputato e'incorso in un indiscutibile omissione diagnostica non avendo fatto tutto quello che richiedeva il protocollo per accertare l'esistenza della frattura lussazione

Ne' puograve ritenersi che costituisca una giustificazione dell'errore diagnostico il fatto che la suddetta frattura rappresentava una rarita' nel campo delle lussazioni dell'omero Anzi detta circostanza avrebbe dovuto indurre il C ad una maggiore attenzione non solo nella lettura della prima radiografia del 3152004 ma dopo qualche mese nella valutazione della sintomat

13/02/2012 E' aggravante speciale l'uso di minaccia e violenza nel reato di sfruttamento e favoreggiamneto della prostituzione documento protetto
L'imputata in relazione ai suoi precedenti e alla gravita' della sua condotta sintomatica di una spiccata capacita' criminale non appare meritevole della concessione delle circostanze attenuanti generiche

Va premesso che il rilascio del permesso di soggiorno nell'ipotesi considerata consegue ad accertamenti ben precisi e rigorosi circa l'accertamento di situazioni di violenza o di grave sfruttamento nei riguardi del soggetto interessato nonche' di concreti pericoli per la sua incolumita' In presenza di tale elemento il fatto che le duetesti abbiano ottenuto il p

22/03/2012 La misura del foglio di via obbligatorio documento protetto
Vige la possibilita' di adottare siffatte misure nei confronti degli oziosi e i vagabondi abituali validi al lavoro n 1 dell'articolo di coloro che sono abitualmente o notoriamente dediti a traffici illeciti

In presenza di norme penali che sanzionano l'inottemperanza ad ordini della PA spetta al giudice penale un sindacato sulla legittimita' del provvedimento amministrativo sia sotto il profilo sostanziale che formale con riferimento a tutti e tre i vizi tipici che possono determinare l'illegittimita' degli atti amministrativi violazione di legge incompetenza eccesso di poter

11/01/2012 Oltraggio pubblico ufficiale in strada privata documento protetto
Il reato di oltraggio a pubblico ufficiale previsto dal vecchio art 341 cp a' stato abrogato si parla di abolitio criminis cfr Cass V 1334999 dall'art 18 l 20599 successivamente con legge 94 del 15 luglio 2009 la figura di reato a' stata reintrodotta dall'analisi comparativa della struttura del vecchio reato e di quello nuovo si osserva la sostanziale coincidenza del bene giuridico tutelato onore o prestigio del pubblico ufficiale anzi come rilevato da Corte Cost n 5180 il buon andamento della PA la occasionalita' necessaria tra la condotta delittuosa e il compimento dell'atto d'ufficio ovvero l'esercizio delle funzioni del pubblico ufficiale

La condotta materiale contestata di offesa al prestigio del pubblico ufficiale sussiste in capo alla sola I stante la totale estraneita' di C rispetto alla contestazione in quanto effettivamente la I offendevai Carabinieri intervenuti attribuendo loro la circostanza di andare a mangiare i conigli insieme al fratello mettendo in dubbio

00/00/0000 La revisione e il ridimensionamento della perciolosita' sociale possono essere rivisti
se si vuole essere realistici invero ed a prescindere dall'area dei soggetti portatori di problematiche di tipo psichiatrico nella societa' italiana il fenomeno de quo sembra attualmente interessare prevalentemente l'are

Pur senza contestare la validita' scientificoculturale delle metodologiee delle categorie di pensiero usualmente utilizzate dagli organi dell'Amministrazione penitenziaria preposti all'interno o all'esterno degli istituti di pena alle attivita' di osservazione e di trattamento dei condannati dalla stessa Magistratura di sorveglianza e p

00/00/0000 Stallking le reiterate avances condizionano in maniera pesante la vita della persona offesa documento protetto
Nel contesto delle suddette dichiarazioni suddette e' per la corte incredibile il 'senso' che da' il difensore al perdurante e grave stato d'ansia alla paura ed al timore della vittima per la propria incolumita'

La vittima ha invece confermato in incidente al di la' delle buone intenzioni verso il persecutore che gli era ormai tolto di essere dalla fine di febbraio al per un tempo piu' che apprezzabile ai fini del contestato reato esasperata dal comportamento del M che la maltrattava gravemente la minacciava le usava

29/11/2016 Travisamento del fatto per non avere i giudici di sorveglianza riscontrato che il ricorrente aveva gia' espiato la pena per il reato ostativo documento protetto
L'ordinanza impugnata ha confermato la decisione reiettiva del Magistrato di sorveglianza rilevando l'infondatezza del reclamo in ragione dell'espiazione da parte del reclamante di pena risultante dal provvedimento di cumulo giuridico inclusivo di sanzione detentiva inflitta per il delitto di riduzione in schiavita' rientrante nel catalogo di reati di cui all'art 4bis I n 35475

Leggi la Sentenza

15/11/2016 Detenzione al fine di cessione a terzi di n 7 panetti di sostanza stupefacente tipo hashish documento protetto
Detenzione della sostanza stupefacente rinvenuta nel magazzino occultata all'interno di una cassetta per frutta impilata fra altre centinaia di cassette presenti tenuto conto che il magazzino a' posto a servizio della sua abitazione che nel magazzino venivano rinvenuti effetti personali del Chiappara fotografie del figlio in tenera eta' e documenti personali della moglie che il predetto nel corso dei mirati servizi di osservazione era stato visto utilizzare il magazzino e degli elementi circostanziali riferiti al momento della perquisizione

Leggi la Sentenza

15/11/2016 Reato di lesioni documento protetto
Il reato di calunnia deve essere escluso quando il reato incolpato sia perseguibile a querela e questa non sia stata proposta In vero secondo il ricorrente la falsa accusa di lesioni riportata nella contestazione era da ritenersi procedibile di ufficio

Leggi la Sentenza

01/12/2016 Immigrazione Consegna in presenza di gravi indizi di colpevolezza documento protetto
E' dato atto che nel MAE risulta illustrata la struttura dell'organizzazione criminale composta da soggetti di origine indopakistana tutti identificati al pari dei capi che dall'India impartivano direttive ai componenti del gruppo di stanza in Belgio incaricati di accogliere i clandestini e di accompagnarli presso i parcheggi di camion

Leggi la Sentenza

29/11/2016 Sussistenza del delitto in esame documento protetto
La Corte d'appello ponendosi in contrasto con una giurisprudenza ormai consolidata di questa Corte avrebbe ritenuto sufficiente ad integrare il reato in esame l'allegazione del mod 770 onde provare l'elemento costitutivo del reato rappresentato dal rilascio delle certificazioni ai sostituiti

Leggi la Sentenza

13/09/2016 Rideterminazione della pena documento protetto
Per giustificare l'applicazione della recidiva la Corte d'Assise dimostra di avere utilizzato il certificato penale del ricorrente presente nel fascicolo trasmesso a questo Ufficio

10/02/2016 Liberazione speciale anticipata Scissione del cumulo delle pene documento protetto
Sulla scindibilita' del cumulo ai fini della concessione di un beneficio diverso dalla liberazione anticipata speciale

La condanna per il delitto di rapina aggravata e' d'ostacolo alla sospensione dell'ordine di esecuzione in quanto delitto indicato dall'art 4bis ord pen pur quando la sentenza di condanna abbia ritenuto l'equivalenza o la prevalenza delle circostanze attenuanti sulle aggravanti contestate dato che il giudizio di comparazione rileva solo lsquoquoad

29/09/2015 Targhe contraffatte
Sul falso grossolano in tema di atti pubblici nel caso in esame le targhe apposte sul veicolo apparivano all'evidenza ed a un primo sommario esame manifestamente contraffatte

il falso era ictu oculi riconoscibile da qualsiasi persona di comunediscernimento ed avvedutezza senza dover ricorrere a particolari cognizioni oalla competenza specifica di soggetti qualificati ovvero alla straordinariadiligenza di cui solo alcune persone avrebbero potuto esser dotate nel casospecificoLEGGI LA SENTENZA

12/07/2012 Sinistro stradale Guida sotto effetto di droga
Nel caso di investimento di un pedone perche' possa essere affermata la colpa esclusiva di costui per le lesioni subite o per la morte rileva la sua avvistabilita' da parte del conducente del veicolo investitore

Nperche' possa essere affermata la colpa esclusiva di costui per le lesioni subite o per la sua morte e'necessario che il conducente del veicolo investitore si sia trovato per motivi estranei ad ogni suo obbligo di diligenza nella oggettiva impossibilita' di avvistare il pedone e di osservarne tempestivamente i movimenti attuati in modo rapido e inatteso e inoltr

08/01/2015 Facebook sul reato di trattamento illecito di dati personali documento protetto
Il nocumento previsto dall'art 167 DLgs n 196 del 2003 quale condizione obiettiva di punibilita' del reato di trattamento illecito di dati personali non e' soltanto quello derivato alla persona fisica o giuridica cui si riferiscono i dati ma anche quello causato a soggetti terzi quale conseguenza dell'illecito trattamento

in materia di diffamazione a mezzo internet il provider mette a disposizione dell'utilizzatore uno spazio web allocato presso un server che puograve trovarsi ovunque peraltro l'inserimento dei dati in questo spazio non comporta alcuna ulteriore attivita' da parte del fornitore di servizi internet ne' di altro soggettoLEGGI LA SENTENZA

08/04/2016 Diffamazione aggravata se tramite un blog
Sulla configurabilita'della diffamazione aggravata in quanto ci si trova nell'ambito di una comunicazione rivolta a piu' persone e viene utilizzato un mezzo di pubblicita'

Le conseguenze sanzionatorie dei reati si tratta di piugrave azioni unite dall'identita' di disegno criminoso possono essere contenute in ragione della giovane eta' dell'imputata e di una sua possibile sottovalutazione delle condotte illecite frutto di una diseducazione dicui essa stessa e' vittima in un contesto sociale di falsamente pro

27/02/2014 Il passaporto non e' confiscabile
La confisca dei passaporti documenti personali rappresentativi del diritto di libera circolazione degli imputati ha fatto trasmodare l'espropriazione dalla sua natura e funzione sanzionatoria patrimoniale reale conferendo ad essa quella cautelare limitativa sine die della liberta' dei predetti ponendosi al di fuori dei casi in cui misure di tale natura per loro natura temporanee sono previste e disciplinate dalla legge

confisca del passaporto giustificata solo con mera clausola di stile e con l'effetto di privare il ricorrente del proprio diritto di avanzare istanza di espulsione quale misura alternativa alla penaLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

08/01/2015 Trattamento illecito di dati personali Foto postate su FB documento protetto
Sul reato di cui all'art 167 DLgs n 196 del 2003 la norma di cui all'art 167 prevede due distinte condotte tipiche l'una punita con la reclusione da sei a diciotto mesi relativa al trattamento illecito di dati personali da cui derivi nocumento al titolare dei dati stessi e l'altra punita con la reclusione da sei a ventiquattro mesi consistente nella comunicazione o diffusione dei dati illecitamente trattati indipendentemente dal potenziale nocumento che ne derivi a terzi

il provider mette a disposizione dell'utilizzatore uno spazio web allocato presso un server che puograve trovarsi ovunque peraltro l'inserimento dei dati in questo spazio non comporta alcuna ulteriore attivita' da parte del fornitore di servizi internet ne' di altro soggetto Una volta inserite o immesse le informazioni o le immagini offerte ad incertam personam stan

09/05/2015 Trascurare il proprio cane integra il reato di abbandono animali documento protetto
Qualora le condizioni in cui vengono custoditi gli animali risultino tali da provocare agli stessi uno stato di grave sofferenza non assume efficacia esimente il fatto che in conseguenza di tali condizioni di custodia l'animale non abbia subito delle vere e proprie lesioni dell'integrita' fisica

puograve dirsi provato che il cane dell'imputato era tenuto con modalita' tali da arrecare allo stesso gravi sofferenze incompatibili con la sua natura avuto riguardo al patrimonio di comune esperienza e conoscenza ed anche alle acquisizioni delle scienze naturaliIn particolare la superficie a disposizione era estremamente ridotta e resa ancor piugrave limitata dall'u

29/09/2015 Misure cautelari personali Prognosi di pericolosita' documento protetto
In tema di valutazione delle esigenze cautelari ai fini dell'emissione della misura cautelare personaleil giudizio di disvalore della personalita' del soggetto deve essere il risultato di un vaglio fondato non solo sulla gravita' del fatto ma altresi' su comportamenti o atti concretial di la' ed al di fuori del fatto stesso cosi' da comprendere se tali fatti possano essere considerati sintomatici di uno stile di vita che di per se' impone una prognosi infausta concretante le esigenze di prevenzione

lo stato di custodia cautelare in carcere non e' di per se' preclusivo della valutazione nel merito e qualora ne ricorrano i presupposti dell'ammissione a una misura alternativa alla detenzioneLEGGI L'ORDINANZAN 72615 RMCPN 518315 RGNR BrindisiN 424915 RGIP Brindisi

28/03/2007 Decreto penale di condanna Riabilitazione documento protetto
Nel caso di condanna inflitta con decreto penale divenuto esecutivo il reato e' estinto qualora entro i termini stabiliti il condannato non commetta altri reati

nel caso di condanna inflitta con decreto penale divenuto esecutivo il reato e' estinto qualora entro i termini stabiliti il condannato noncommetta altri reati trova applicazione trattandosi di norma da considerare di natura sostanziale anche con riguardo a decreti divenutiesecutivi prima dell'entrata in vigore della novella ed i termini anzidetti decorrono anche in tale

28/11/2014 Sequestro preventivo funzionale Confisca per equivalente documento protetto
In tema di reati tributari il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente qualora sia stato perfezionato un accordo tra il contribuente e l'Amministrazione finanziaria per la rateizzazione del debito tributario non puo' essere mantenuto sull'intero ammontare del profitto derivante dal mancato pagamento dell'imposta evasa ma deve essere ridotto in misura corrispondente ai ratei versati per effetto della convenzione poiche' altrimenti verrebbe a determinarsi una inammissibile duplicazione sanzionatoria in contrasto con il principio secondo il quale l'ablazione definitiva di un bene non puo' mai essere superiore al vantaggio economico conseguito dall'azione delittuosa

il sequestro preventivo funzionale alla confisca per equivalente avendonatura provvisoria puograve interessare indifferentemente ciascuno dei concorrenti anche per l'intera entita' del profitto accertato sebbene ilprovvedimento definitivo di confisca rivestendo invece natura sanzionatoria non possa essere duplicato o comunque eccedere nel quotquantumquot l'ammontare comp

10/02/2015 Merito penale sulla scindibilita' del cumulo delle pene documento protetto
L'inscindibilita' del cumulo si porrebbe in contrasto con i principi costituzionali di ragionevolezza di uguaglianza e della funzione risocializzante della pena e non troverebbe una giustificazione plausibile e razionale nel principio della pena unica sancito dall'art 76 1 comma cp

il principio della scindibilita' del cumulo quale deroga implicita al principio della lsquopena unica' ex art 76 1deg comma cp imposta dall'osservanza dei canoni costituzionali dell'eguaglianza ex art 3 Cost eo della funzione risocializzante della pena ex art27 Cost deve considerarsi sempre e solo

27/01/2014 Sui criteri di accertamento dell'eta' su cittadino straniero documento protetto
In tema di accertamento dell'eta' dell'imputato il giudice puo' legittimamente non ritenere attendibili i dati anagrafici risultanti da un documento di identita' facendo esso fede fino a querela di falso solo con riferimento all'autorita' che lo ha emanato

le risultanze di un documento del quale non si conosce l'efficacia identificativa e fidefacente indipendentemente da una formale contestazione di falsita' promanando esso da autorita' estera non essendo tradotto e non evidenziandosene la certa provenienza debbono necessariamente cedere agli esiti di esami radiografici ed antropometriciLEGGI LA SENTENZABANNE

13/04/2015 Diffamazione aggravata su internet documento protetto
Nel caso in esame il reato ascritto all'imputato puo' essere qualificato come delitto di diffamazione aggravato dall'avere arrecato l'offesa con un mezzo di pubblicita'

la diffamazione su quotinternet rientra nella previsione del comma 3 dell'art 595 cp atteso che un sito web un blog un forum un social network e quindi anche sono considerati quotmezzi di pubblicita'quot inquanto consentono la diffusione di testi immagini e video a una moltitudine di soggettiLEGGI LA SENTENZATribunaleIvrean 139201

15/06/2007 Atti sessuali con minorenni documento protetto
Sussiste il reato di violenza sessuale aggravata se il rapporto viene consumato in danno di una fanciulla minore di anni quattordici

gli abusi ebbero inizio nel 1995 quando la C aveva appena sette anni e dunque non era neppure in grado di comprendere l'anormalita' delle iniziative dello zioLEGGI LA SENTENZACorte di Appello Milano Sezio

22/05/2014 Serra artigianale Marijuana
All'interno dell'abitazione dell'imputato veniva trovata una serra artigianale con piantagione di marijuana La minima quantita' delle piante oggetto della condotta contestata esclude che le piante possano costituire un pericolo per la collettivita'

diversa dal principio della offensivita' come limite di rango costituzionale alla discrezionalita' del legislatore penale ordinario e' la offensivita' specifica della singola condotta in concreto accertataLEGGI LA SENTENZATribunale di Pisa

08/01/2015 Trattamento illecito di dati personali
Divulgazione foto su fb affinche' il reato giunga a consumazione non e' necessario che l'evento specificamente perseguito dall'autore si realizzi essendo viceversa sufficiente che dal fatto derivi nocumento

Il reato in contestazione si e' dunque perfezionato nel momento in cui postate le immagini utilizzando lo spazio web le stesse sono potenzialmente rivolte erga omnes sia pure nel ristretto ma non troppo ambito di tutti coloro che abbiano gli strumenti la capacita' tecnicae la legittimazione a connettersi evidentemente in tempi e luoghi diversi tra loroLEGGI LA SE

05/11/2014 Omissione contributiva depenalizzazione documento protetto
L'omissione contributiva al di sotto dei diecimila euro annui e' da considerare reato non essendo ancora intervenuta la relativa depenalizzazione

Nel caso di specie alla luce dell'ammontare dei versamenti omessi e' evidente che il bene giuridico della regolarita' contributiva a tutela del lavoro dipendente sia stato concretamente leso non potendosi ritenere l'irrilevanza degli omessi versamenti non trattandosi di certodi somme irrisorie o trascurabiliLEGGI LA SENTENZA

28/04/2015 Sul reato di molestia o disturbo alle persone documento protetto
Un uomocon il proprio cellulare inveiva anonimamente contro l'amante della moglie Esclusione della punibilita' per particolare tenuita' del fatto

La Corte nissena alla luce di queste considerazioni ritenendo un biasimevole motivo e non un motivo abietto e futile quello che ha mosso l'imputato ad effettuare le telefonate minacciose al suo presunto rivale in amore ha dunque pronunciato sentenza di non doversi procedereper la particolare tenuita' del fattoLEGGI LA SENTENZA

01/10/2014 Lite con mazza da baseball Tentato omicidio
Emorragia cerebrale e fratture varie a seguito di una lite degenerata tra donne

l'assenza della necessita' di rimuovere il pericolo di un'aggressione mediante una reazione proporzionata e adeguata impedisce ex se di ravvisare l'eccesso colposo che si caratterizza per l'erronea valutazione di detto pericoloLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Sezione Feriale Penale

06/08/2014 Bancarotta fraudolenta ne bis in idem
Allorquando restano immutati i termini oggettivi e soggettivi della regiudicanda lo stesso ufficio del pubblico ministero che ha esercitato l'azione penale in relazione ad una determinata imputazione non puo' successivamente promuovere un nuovo processo contro la stessa persona per il medesimo fatto essendo oramai venuto meno il potere di azione di cui quell'ufficio e' titolare

l'art 649 cpp rappresenta un punto di emersione del principio del he bis in idem che caratterizza l'intero ordinamento contribuendo a delineare un preciso divieto di reiterazione dei procedimenti e delle decisioni sull'identica regiudicanda in sintonia con le esigenze di razionalita' e di funzionalita' connaturate al sistema da cui discende ladeclaratoria di impromovibilit

04/02/2015 Reati fallimentari Vendita di merce sottocosto documento protetto
La presunta condotta dissipativa degli imputati consistente nella vendita di merce sottocosto realizza scopi funzionali all'attivita' della societa' attraverso operazioni economiche comunque coerenti con l'attivita' commerciale svolta dagli imputati nel settore dell'abbigliamento

la Corte evidenzia che una cosa e' indicare in contabilita' dati non corrispondenti al vero ipotesi neppure prospettata in secondo grado dagli imputati mentre cosa diversa e' riferirsi ad una perdita di valore dei beni di magazzinoLEGGI LA SENTENZACassazione penale sez V sentenza n 5317 del 04022015Presidente Oldi Rel

24/11/2014 Processo penale ammissione nuovi mezzi prova
Il potere del giudice di assumere d'ufficio nuovi mezzi di prova a norma dell'art 507 cpp puo' essere esercitato anche con riferimento a quelle prove che le parti avrebbero potuto richiedere e non hanno richiesto ove sussista il requisito della loro assoluta necessita'

infondatezza della questione di legittimit costituzionale dell'art 507cpp impugnato in riferimento all'art 111 Cost nella parte in cui secondo l'interpretazione accolta dalle sezioni unite della Corte di cassazione consente al giudice di disporre l'assunzione di nuovi mezzi di prova anche quando si tratti di prove dalle quali le parti sonodecadute per mancato o irr

15/12/2014 Penale depenalizzazione dei reati documento protetto
Alla luce dell'art 25 2 comma della Costituzione dove e' previsto che nessuno puo' essere punito se non in forza di una legge entrata in vigore prima del fatto commesso Come inevitabile corollario del caso di specie la sanzione non deve essere piu' emessa poiche' la legge abrogatrice o depenalizzatrice e' gia' entrata in vigore si puo' ben comprendere come la mancata previsione dell'ipotesi di legge delega penale mancante del suo decreto legislativo di attuazione ben puo' integrare una incostituzionalita' dell'art 2 uc del Codice Penale nella parte in cui non prevede che le sue diposizioni si applicano anche nei casi di legge delega abrogatrice o deenalizzatrice di un reato sin dalla sua data di promulgazione e non da quella successiva in cui viene emesso il decreto legislativo di attuazione con riferimento agli artt 3 e 25 della Costituzione

l' art 2 ultimo comma del Codice Penale il quale per i motivi storici di sua promulgazione anteriori alla Costituzione Repubblicana non prevede che le disposizioni dell' intero articolo 2 CP siano applicate anche nell' ipotesi di legge delega in materia penale ove questa preveda espressamente la depenalizzazione e l' abrogazione di un reato sin da

15/12/2014 Diritto penale depenalizzazione e abrogazione di un reato
Sulle deleghe al governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio Disposizioni in materia di di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili

tutti i fatti contestati sino alla promulgazione della legge 672014 adoggi non sono piugrave punibili come reati perche' le ipotesi sono state espressamente abrogate o depenalizzate ma al tempo stesso le nuove figure sanzionatorie se tali possono esser gia' genericamente configurate quelle introdotte dalla L 672014 sono entrate in vigore successivamente alla commiss

09/01/2015 Reato di abuso sessuale su minore
La deposizione del minore deve essere inquadrata in un piu' ampio contesto sociale familiare e ambientale al fine di escludere l'intervento di fattori inquinanti in grado di inficiarne la credibilita'

la valutazione sulla credibilita' ed attendibilita' delle dichiarazioni del minore vittima di abusi sessuali non deve avvenire con riferimento esclusivo alla intrinseca coerenza interna del racconto dovendosi tenere adeguatamente conto di ogni altra circostanza concreta che possa influire su tale valutazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

22/12/2014 Giudizio di rinvio nullita' della notifica dell'avviso di fissazione dell'udienza
In via preliminare non possono essere dedotte nullita' verificatesi nel precedente giudizio nella specie quella realizzatasi dinanzi alla Corte di cassazione per omesso avviso della udienza innanzi alla stessa Corte al difensore Avv OMISSIS essendo stato erroneamente avvisato l'Avv OMISSIS gia' revocato

nel giudizio di rinvio non possono esserededotte dalle parti ne' rilevate d'ufficio per la prima volta cause diinutilizzabilita' o di nullita' concernenti atti formati nelle fasi anteriori delprocedimento atteso che la sentenza della Corte di cassazione da cui originail giudizio stesso determina una preclusione con riguardo a tutte le questioni

05/03/2015 Violenza e minacce verso la propria madre documento protetto
Non solo reato di maltrattamenti ma anche estorsione le minacce e le violenze perpetrate dall'imputato ai danni della propria madre erano sempre volte allo scopo di ottenere danaro

le minacce e le violenze perpetrate dall'imputato ai danni della propria madre contestate nel presente processo erano sempre finalizzate all'ottenimento di somme di denaro cosigrave integrandosi in pieno la fattispecie della condotta estorsiva Ne discende la manifesta infondatezza del motivo sulla riqualificazione del fatto di cui al capo Anel senso dei maltrattamenti in famiglia e

13/10/2014 E' reato dare del maniaco al padre che ha violentato la figlia documento protetto
L'offesa e' sopraggiunta a distanza di anni dal fatto quando OMISSIS e' gia' stato condannato e la OMISSIS ha avuto tutto il tempo di metabolizzare l'offesa ricevuta

l'epiteto era espressione di malanimo e di prava voluntas iniuriandi che rende inoperante l'esimente del diritto di critica e di qualsivogliaaltro diritto collegato alla manifestazione del pensieroLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 428252014sez Vdel 13102014PresidenteFatto1 II Tribunale di Messina con sentenza

28/10/2014 Rapina con sequestro di persona documento protetto
La privazione della liberta' personale costituisce ipotesi aggravata del delitto di rapina e rimane in esso assorbita solo quando la stessa si trovi in un rapporto funzionale con l'esecuzione della rapina medesima mentre nel caso in cui la privazione della liberta' non abbia una durata limitata al tempo strettamente necessario alla consumazione della rapina ma ne preceda o ne segua l'attuazione in ogni caso protraendosi oltre il suddetto limite temporale il reato di sequestro di persona concorre con quello di rapina

i reati contestati entrambi palesemente connotati dalle aggravanti previste nei rispettivi capi di imputazione conservino la loro autonomia strutturale sebbene si pongano in rapporto di stretta continuazione in quanto apertamente inseriti in un'unica progettualita' art81 cpv cp Occorre precisare che considerata la gravita' del fatto e le modalita' particolarm

16/01/2015 Sul delitto di violenza privata documento protetto
L'art 612bis e' volto al pari dell'art 612 cod pen alla tutela della tranquillita' psichica ritenuta con pieno fondamento condizione essenziale per la libera formazione ed estrinsecazione della volonta' suddetta

IlTribunale di Arezzo con sentenza riformata limitatamente alla pena dalla Corte di appello di Firenze in data 4102013 ha ritenuto CS responsabile nei confronti della exconvivente DS di atti persecutori art 612bis cod pen capo A di violazione delle p

08/01/2015 Riparazione per ingiusta detenzione Ordinanza documento protetto
In tema di liquidazione delle spese il giudice del rinvio cui la causa sia stata rimessa anche per provvedere sulle spese del giudizio di legittimita' deve attenersi al principio della soccombenza applicato all'esito globale del processo piuttosto che ai diversi gradi del giudizio e al loro risultato

in tema di spese processuali agli effetti del Decreto Ministeriale 20 luglio 2012 n 140 articolo 41 il quale ha dato attuazione al DecretoLegge 24 gennaio 2012 n 1 articolo 9 comma 2 convertito in Legge 24 marzo 2012 n 27 i nuovi parametri cui devono essere commisurati icompensi dei professionisti in luogo delle abrogate tariffe professionali sono da applicare ogni qual volt

18/12/2014 41 BIS colloqui con minori documento protetto
L'allontanamento dei familiari finisce per ostacolare notevolmente il rapporto affettivo tra il detenuto ed il figlionipote minore

l'allontanamento dei familiari finisce per ostacolare notevolmente il rapporto affettivo tra il detenuto ed il figlionipote di fatto impedendo il sereno svolgersi del colloquio ed inducendo un vissuto traumatico nel minore che si vede abbandonato dalla madre o dall'altrofamiliare disponibile in un ambiente estraneo e con una persona il padre o il nonno con il quale spesso manca un

22/01/2015 41bis orario del colloquio familiare documento protetto
Detenuto proponeva reclamo al Magistrato di sorveglianza avverso la disposizione impartita dalla direzione di quell'istituto che escludeva per i detenuti nei cui confronti era stata disposta la sospensione delle normali regole di trattamento penitenziario la possibilita' di fruire in sostituzione del colloquio mensile di un ora con i familiari ove non espletato di un colloquio prolungato sino a due ore ex art 37 comma 10 dPR n 230 del 2000 qualora i familiari siano residenti in un comune diverso da quello in cui ha sede l'istituto

evidenziato che l'art 41 bis Ord Pen nulla stabilisce sulla durata massima del colloquio e che il parametro di riferimento della norma e' comunque rappresentato dalle quotnormali regole di trattamento dei detenutiquot deve allora senz'altro condividersi il principio di diritto che e' a base della precedente decisione di questa Corte in argomento secondo cui l'ampie

14/10/2014 Detenzione a fine di cessione a terzi di marijuana documento protetto
Doverosa l'espiazione di una pena addirittura superiore al massimo edittale fissato dalla norma incriminatrice successivamente novellata

la esecuzione della pena trova esclusivamente titolo nel relativo provvedimento di irrogazione della sanzione il quale in virt dell'efficacia preclusiva del giudicato affatto insensibile a ogni questione circa la applicazione della norma definitivamente operata dal giudiceLEGGI LA SENTENZA

02/01/2015 Sul termine di prescrizione della pena documento protetto
Il termine di prescrizione della pena divenuta eseguibile a causa della revoca dell'indulto precedentemente concesso decorre dal momento in cui in concreto si e' verificato il presupposto per la revoca del beneficio e non da quello in cui e' divenuta definitiva la decisione che ne ha accertato la condizione risolutiva

Il beneficio dell'indulto e' revocato di diritto qualora chi ne abbia usufruito commetta entro cinque anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto un delitto non colposo per il quale riporti condanna a pena detentiva non inferiore a sei mesiLEGGI LA SENTENZA

09/01/2015 Famiglia e' reato se la moglie ha illecitamente visionato i conti bancari del marito documento protetto
Integra il reato di violazione sottrazione e soppressione di corrispondenza articolo 616 cp la condotta di colui che sottragga la corrispondenza bancaria inviata al coniuge per produrla nel giudizio civile di separazione

ne' in tal caso sussiste la giusta causa di cui all'articolo 616 cpcomma 2 la quale presuppone che la produzione in giudizio della documentazione bancaria sia l'unico mezzo a disposizione per contestare le richieste del coniugecontroparte considerato che ex articolo 210 cpc il giudice puo' ad istanza di parte ordinare all'altra parte oad un ter

16/12/2014 Reato di truffa aggravata estorsione
Si ha estorsione quando il danno viene minacciato come una possibilita' concreta che dipende direttamente o indirettamente dallo stesso agente il quale si mostra in grado di determinare o meno la situazione prospettata mentre si ha truffa per ingenerato timore quando il male rappresentato non dipende neppure in parte dall'agente il quale resta del tutto estraneo all'evento artatamente rappresentato si' che il soggetto passivo si determina all'azione versando in stato di errore

presentandosi a IF come agenti di polizia in borghese dopo averlo inseguito e fermato con la minaccia di elevare verbale di contravvenzione per un importo di 130000 Euro lo costringevano a consegnare loro la somma di Euro 50000 prelevati da uno sportello bancomat procurandosi cosi un ingiusto profitto con altrui danno Fattocommesso in omissis Capo B artt 110 347 61 n 2 C

13/10/2014 Principio del ne bis in idem documento protetto
L'amministratore di una societa' che al fine di evadere l'imposta sui redditi e sul valore aggiunto ometta di presentare le relative dichiarazioni

La Corte di Appello ha rigettato la richiesta rilevando che il predetto concomitante impegno professionale aveva per oggetto l'assunzione dell'interrogatorio di persona sottoposta a custodia cautelare in carcere la quale era difesa dall'avv Fino e da altro avvocato di talche' il decidente ha ritenuto a giusta ragione che non potesse ravvisarsi nella specie una assoluta cau

20/11/2014 Sospensione della pena causa gravidanza documento protetto
Sospensione della esecuzione della pena per la donna in stato di gravidanza aspetti riguardanti la obbligatorieta' o meno della sospensione

riconoscimento di un potere discrezionale al tribunale di sorveglianza di concessione della misura penitenziaria della detenzione domiciliare in luogo della sospensione della esecuzione della pena senza peraltro alcuna indicazione dei criteri di valutazione applicando i quali il tribunale dovra' decidere il caso concreto salva comunque la considerazione attesa la natura delle disp

30/07/2014 Il reato di ingiuria e' integrato dalla volonta' di offendere documento protetto
La Corte di Appello aveva assolto l'imputato senza considerare che per l'integrazione del delitto di ingiuria non e' richiesto il dolo specifico inteso quale volonta' di utilizzare espressioni offensive

Ritiene questa Corte che la decisione impugnata non tenga adeguatamente conto della configurazione astratta della fattispecie di ingiuria ad inferiore che ripete dal reato comune di ingiuria le sue caratteristiche di delitto a dolo generico che si realizza allorche' l'agente rivolga al destinatario in questo caso un militare di grado inferiore una frase lesiva del decoro e

09/12/2014 Reato di diffamazione documento protetto
Commissario del Corpo della Polizia Municipale Palermo in un'intervista pubblicata sul quotidiano 'La Repubblica' con riferimento a presunte irregolarita' nella gestione delle sanzioni amministrative contestate agli automobilisti palermitani riferiva che i vertici del corpo della Polizia Municipale erano responsabili di tali presunte gravi irregolarita' e con cio' offendendo l'onore del comandante

la Corte territoriale ha ritenuto dolosamente scorretto il comportamentodel dichiarante il quale avrebbe prospettato nell'intervista giornalistica un comportamento inerte o doloso dei vertici a fronte invece di un impegno specifico per la risoluzione dei problemi concretizzatosi nella costituzione di un nucleo ad hocLEGGI LA SENTENZACassazione Penale

19/11/2014 Minacce percosse e lesioni personali in danno della convivente documento protetto
Non esclude l'abitualita' della condotta di maltrattamenti l'eventuale intermittenza di periodi di comportamento non aggressivo da parte dell'agente e che il rapporto di convivenza sussiste anche quando per i peculiari impegni di lavoro degli interessati siano frequenti e prolungate le assenze la persona offesa lavorava quale badante e quindi trascorreva a casa un giorno alla settimana

la fattispecie di maltrattamenti non riguarda solo i nuclei familiari costruiti sul matrimonio ma qualunque relazione anche non monogamica che per la consuetudine e la qualita' dei rapporti creati all'interno di un gruppo di persone implichi l'insorgenza di vincoli affettivi e aspettative di assistenza assimilabili a quelli tradizionalmente propri del nucleo familiar

05/11/2014 E' corruzione anche quando la controprestazione del corruttore non e' devoluta direttamente al corrotto
In tema di corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio ai fini dell'accertamento della controprestazione offerta dal corruttore la nozione di 'altra utilita'' quale oggetto della dazione o della promessa al pubblico ufficiale non va circoscritta soltanto alle utilita' di natura patrimoniale ma comprende tutti quei vantaggi sociali le cui ricadute patrimoniali siano mediate e indirette

v'e' daosservare che nella decisione impugnata il Tribunale ha ritenuto'singolare' il dato di fatto inerente alla 'notevole'distanza temporale tra l'accordo corruttivo risalente a data precedente ilmaggio 2009 e il pagamento del prezzo della corruzione collocato nel 2011 omettendo tuttavia di considerare le implica

10/11/2014 I palpeggiamenti su minore integrano il reato di violenza sessuale documento protetto
In tema di violenza sessuale l'elemento oggettivo oltre a consistere nella violenza fisica in senso stretto o nella intimidazione psicologica in grado di provocare la coazione della vittima a subire gli atti sessuali si configura anche nel compimento di atti sessuali repentini compiuti improvvisamente all'insaputa della persona destinataria in modo da poterne prevenire anche la manifestazione di dissenso e comunque prescindendo nel caso di minori infraquattordicenni da un consenso ancorche' viziato o dal dissenso comunque manifestabile

Sempre in materia di risarcimento del danno da atti sessuali commessi nei confronti di minori e' stato anche affermato che il giudice deve procedere ad una valutazione ponderale analitica che tenga conto del diverso peso dei beni della vita compromessi e segnatamente della liberta' e della dignita' umana pregiudicati da atti di corruzione posti in essere da un adulto c

27/10/2014 Mancata comparizione del querelante
Nonostante la sollecitazione del giudice a comparire la mancata comparizione del querelante nel processo non configura una rimessione tacita di querela

Il Giudice di pace di Arienzo con la sentenza impugnata ha dichiarato non doversi procedere nei confronti di OMISSIS in relazione al reato di lesioni in danno di OMISSIS ritenendo che la mancata comparizione della persona offesa nonostante l'espresso avvertimento che essa sarebbe stata intesa come remissione tacita della querela integrasse una situazione parificabile al veni

19/07/2013 Tentativo di estorsione in famiglia con minaccia
Il tentativo di estorsione commesso con minaccia in danno del genitore non e' punibile ex art 649 cod pen

il Tribunale di Torino proscioglieva DC dalla imputazione di seguito indicata ritenuta sussistente la causa di non punibilita' di cui all'art 649 co 3 codpen per il fatto commesso contro la madre e la remissione di querela per quello commesso contro il fratello delitto dicui agli artt 81 cpv 56 629 comma 1 e 2 in relazione all'art 628 comma 3 n 3 bis cp perc

14/10/2014 Dichiarazione d'illegittimita' costituzionale di una norma penale diversa dalla norma incriminatrice
Differente trattamento riservato alle condotte sanzionate con pronuncia passata in giudicato prima della dichiarazione d'illegittimita' costituzionale di una norma penale sostanziale diversa da quella incriminatrice incidente sulla determinazione della pena rispetto alle condotte giudicate in epoca successiva alla pronuncia ablativa del Giudice delle leggi

La netta distinzione tra abrogazione e declaratoria d'illegittimita' costituzionale venne anche sottolineata dalla Corte di cassazione a proposito dell'applicabilita' dell'articolo 673 cpp a sentenza di condanna fondata su norma incriminatrice contenuta in un decretolegge decaduto per mancata conversione in cui fu evidenziato che la decadenza di u

22/10/2014 Differenza tra omicidio preterintenzionale e morte come conseguenza di altro delitto
L'omicidio preterintenzionale art 584 cod pen non e' costituito da dolo misto a colpa ma unicamente dalla volonta' di infliggere percosse o provocare lesioni a condizione che la morte dell'aggredito sia causalmente conseguente alla condotta dell'agente il quale pertanto risponde per fatto proprio sia pure per un evento piu' grave di quello effettivamente voluto che per esplicita previsione legislativa aggrava il trattamento sanzionatorio

Egrave stato infatti ritenuto in termini di insindacabile apprezzamento di merito ampiamente giustificato in rapporto alla peculiarita' della vicenda ed alle emergenze istruttorie che il R avesse avuto intenzione di colpire l'antagonista solo per percuoterlo o al limite per cagionargli lesionipersonali senza tuttavia volerne la morte Del resto l'

22/10/2014 Sussistenza dell'aggravante anche se l'arma e' giocattolo
Quando l'uso o il porto d'armi e' previsto quale elemento costitutivo o circostanza aggravante del reato il reato stesso sussiste o e' aggravato anche qualora si tratti di arma per uso scenico o di giocattoli riproducenti armi la cui canna non sia occlusa a norma del quarto comma

la sussistenza dell'aggravante deve considerarsi ancorata al dato obiettivo dell'uso dell'arma giocattolo priva del richies

15/10/2014 Responsabilita' nei reati di evento documento protetto
Un ragazzino si introduce con degli amici di notte in un cantiere edile e cadendo in un lucernaio muore risponde di tale evento il datore di lavoro Il datore di lavoro ha l'obbligo di garantire la sicurezza nel luogo di lavoro per tutti i soggetti che prestano la loro opera nell'impresa senza distinguere tra lavoratori subordinati e persone estranee all'ambito imprenditoriale e in tema di omicidio colposo ricorre l'aggravante della violazione di norme antinfortunistiche

incombeva l'obbligo di recintare in maniera completa il cantiere e coprire le aperture esistenti sul solaio dei box interrati e quindi di adottare misure idonee a scongiurare ogni possibile fattore di rischio per i lavoratori e per chiunque fosse entrato in contatto o si fosse trovato casualmente

21/03/2014 Rispetto dei termini processuali
Il Giudice deposita la motivazione anticipatamente rispetto al termine autoassegnatosi in sede di lettura del dispositivo di sentenza

Cosigrave si prevede un termine ordinario per il deposito della sentenza il quindicesimo giorno da quello della pronuncia 5442 dalla cui scadenza decorre il termine per l'impugnazione ma contestualmente si attribuisce al giudice la facolta' di indicare un termine piugrave lungo purche'

28/01/2014 Nullita' dei decreti penali di condanna per omessa individuazione del difensore d'ufficio documento protetto
La mancata designazione di un difensore di ufficio nella fase di emissione del decreto penale ove non e' richiesta la presenza di un legale non ha sanzioni processuali

la omessa notifica al difensore del decreto penale di condanna non determina una nullita assoluta ed e sanata dalla presentazione della opposizione avendo latto raggiunto lo scopo cui era diretto attivazione del procedimento oppositivo previa consultazione con un legale viene meno da parte dellimputato linteresse alla osservanza della dis

12/01/2012 Differenza tra il delitto di estorsione e quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con minaccia alla persona
Il delitto di estorsione si differenzia da quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con minaccia alla persona non tanto per la materialita' del fatto che puo' essere identica quanto per l'elemento intenzionale nell'estorsione caratterizzato diversamente dall'altro reato dalla coscienza dell'agente che quanto egli pretende non gli e' dovuto in tutto o in parte

La Corte di appello di Milano con motivazione logica ed esente da censure ha rilevato l'infondatezza dell'assunto del ricorrente evidenziando come siano elementi sintomatici della condotta estorsiva leminacce particolarmente pesanti reiterate inducendo terrore volontariamente ingenerato nella parte lesa che determinano comunque la sussistenza del reato di estorsione

24/09/2014 violazione degli obblighi di assistenza familiare
Incombe all'interessato l'onere di allegare gli elementi dai quali possa desumersi l'impossibilita' di adempiere alla relativa obbligazione del tutto inidonea essendo a tal fine la dimostrazione di una mera flessione degli introiti economici o la generica allegazione di difficolta'

Del tutto correttamente i giudici di secondo grado hanno escluso che laprova dell'impossibilita' di OMISSIS di adempiere all'obbligazione nei confronti dei congiunti possa desumersi dalla circostanza che il ricorrente e' stato ammesso al patrocinio a spese dello Stato Detto istituto di natura processuale si fonda invero su presupposti diversi daquelli richiesti

26/02/2014 Sequestro preventivo di terreno zona costiera e bungalows documento protetto
I bungalows e le opere di urbanizzazione poste in essere sul terreno in questione configurano una lottizzazione materiale posto che il Decreto del Presidente della Repubblica n 380 del 2001 articolo 3 comma 1 lettera e n 5 qualifica come nuove costruzioni le strutture abitative mobili se idonee a trasformare in modo durevole il territorio

per giurisprudenza della Suprema Corte Cass Sez 3 20 aprile 2011 20 maggio 2011 n 20006 Cass sez 3 26 aprile 2007 22 maggio 2007 n 19732 il reato di lottizzazione abusiva e' reato permanente e che la permanenza cessa con l'ultimazione della condotta lottizzatoria ovvero con la ultimazione dell'attivita' giuridica o materiale

17/01/2014 Reato di danneggiamento fraudolento di beni assicurati documento protetto
Tentata truffa al fine di conseguire l'indennizzo relativo alla polizza assicurativa veniva incendiato capannone nonche' parte degli infissi e delle strutture murarie

la condotta contestata alla OMISSIS come tentata truffa integrerebbe comunque la fattispecie autonoma di cui all'articolo 642 cod pen comma 2 e quindi concorrente con quella gia' contestata di cui all'articolo 642 cod pen comma 1 in quanto le condotte contestate all'imputate sono due ed autonome l'una dall'altra a la fraudolenta distruzione

27/06/2014 Terrorismo
Perche' si possa parlare di terrorismo o di eversione dell'ordine democratico e' necessario il compimento di atti idonei diretti in modo non equivoco a provocare gli eventi

Nel dibattito anche giurisprudenziale sulla identificazione della quotfinalita' di terrorismoquot per lungo tempo circoscritto essenzialmente dal riferimento alternativo allo spargimentodel quotterrorequot ed all'eversione dell'ordine costituzionale l'introduzione nel codice penale dell'art 270sexies operata con il DL n 144 del 2005 o m

29/08/2014 Reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro documento protetto
La presenza di eventuali cause di invalidita' o di inefficacia del sequestro non autorizza alcun atto di disposizione della cosa sequestrata solo fino a quando esse come avvenuto nel caso in esame non siano state formalmente riconosciute dal giudice al riguardo investito attraverso l'attivazione dei normali rimedi giuridici

Deve dunque ritenersi che il sequestro rilevante ai fini della configurabilita' del reato di cui all'articolo 334 cp e' quello disposto attraverso un atto produttivo di effetti con il logico corollario che le condotte ivi tipizzate rilevano se insistono su cose sequestrate con un atto pur invalido ma efficace e sino a quando gli effetti del sequestro non siano cessa

15/05/2014 Truffa militare per aver taciuto seconda attivita' lavorativa documento protetto
Il professionista alle dipendenze di un ente pubblico non puo' fornire prestazioni professionali a favore di privati se non nei limiti consentiti dalla legge e previa autorizzazione dell'amministrazione militare

In particolare veniva rilevato che l'articolo 234 cpmp prevede appunto che la locupletazione ingiusta sia ottenuta serbando il malizioso e doloso silenzio cosicche' la sola condotta del silenzio maliziosamente serbata vale a configurare il reato di truffa Secondo laCorte il Tribunale militare con la precedente sentenza non ebbe ad assolvere l'imputato dal reato di truffa m

27/06/2014 Omesso versamento di ritenute previdenziali
L'art 2 l 672014 conferisce Delega al Governo per la riforma della disciplina sanzionatoria e nello specifico per trasformare in illecito amministrativo il reato di cui all'art 2 comma 1 bis del decretolegge 12 settembre 1983 n 463 convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 1983 n 638 purche' l'omesso versamento non ecceda il limite complessivo di 10000 euro annui

se il Giudice di merito e' legittimato ad effettuare una valutazione in termini di offensivita' delle condotte asseritamente costitutive del reato in parola costituisce dato altrettanto oggettivo il fatto che il Parlamento ossia l'organo costituzionale espressione della volonta' popolare e titolare del potere legislativo ha stabilito in termini espliciti che om

22/07/2014 Procedimento di oblazione Istanza di ammissione
Il ricorrente osserva che il giudice per consentire l'accesso al procedimento oblativo avrebbe dovuto d'ufficio determinare la somma da versare ed assegnare all'imputato un termine con la sentenza di condanna entro il quale provvedere al pagamento

l'accesso all'oblazione in mancanza di una preventiva modifica della contestazione non puampograve essere subordinato alla preventiva richiesta dell'imputato peraltro dipendente da una ipotetica o solo eventuale riqualificazione del fatto in sentenza ma dovrebbe essere lo stesso giudice di ufficio ad informare il contravventore della possibilitampa' diaccedere ad un proce

01/07/2014 Liberta' di stampa Segreto istruttorio documento protetto
I giornalisti hanno il diritto di rendere conto liberamente al pubblico del funzionamento della giustizia penale per cui la sanzione subita e'illegittima

En conclusion nous constatons que les juridictions nationales se sont livre'es a' une mise en balance des droits et inte'recircts en jeu dont le droit du reque'rant a' la liberte' d'expression Ces juridictions disposentd'une certaine marge d'appre'ciation pour juger si une inge'rence dans l'exercice du droit a'

17/06/2014 La Costituzione non impedisce al decreto legge ancorche' non convertito di inserirlo nella raccolta delle leggi dello Stato
in virtu' dell'art 77 3 comma Cost ed in mancanza come nella fattispecie della cd clausola di salvezza prevista dall'ultima parte della disposizione costituzionale 'i decreti perdono efficacia sin dall'inizio se non convertiti entro 60 giorni dalla loro pubblicazione'

Il comma terzo e ultimo dell'art 77 Cost mentre collega la mancata conversione a una vicenda di alternativita' sincronica fra situazioni normativein nessun caso considera la norma dettata con decreto legge non convertito come norma in vigore in un tratto di tempo quale quello anzidettocioe' c

06/11/2012 Fallimento di due societa'
Inattendibilita' delle scritture contabili della societa' fallita

La Corte di appello disattendeva altresigrave il motivo di appello concernente la configurabilita' quanto alle condotte di presunta restituzione al DF od a suoi familiari di somme prelevate dalle casse sociali del reato di bancarotta preferenziale piuttosto che di bancarotta per distrazione ad avviso dei giudici di secondo grado non risultava infatti contestato che i denari p

20/05/2014 Evasione dallo stato custodiale documento protetto
Allontanamento dal luogo di restrizione domiciliare

In tema di reato di evasione non puograve ravvisarsi in caso di allontanamento dall'abitazione in cui il soggetto e' in stato di restrizione domiciliare la causa di giustificazione dello stato di necessita' per asserito deterioramento dei rapporti con i congiunti conviventi dal momento che in detta situazione non e' apprezzabile il pericolo di un danno alla persona

04/04/2014 Inadempimento dell'obbligazione tributaria documento protetto
Sequestro preventivo finalizzato alla confisca per profitto derivante dal reato

La giurisprudenza di questa Corte ha in particolare precisato che in tema di omesso versamento IVA il reato omissivo a carattere istantaneo previsto dal DLgs 10 marzo 2000 n 74 art 10ter consiste nel mancato versamento all'erario delle somme dovute sulla base della dichiarazione annuale che tranne i casi di applicabilita' del regime di IVA per cassa e'

11/02/2014 Percosse nei confronti del coniuge di sesso femminile
Discussioni e scambi di offese reciproche

Dato il menage familiare emerso dall'istruttoria e stanti i suddetti rapporti tra le parti appare verosimile la sussistenza della scriminante della legittima difesa con riferimento alla condotta posta in essere dall'imputato con conseguente esclusione della responsabilita' dello stesso per il reato ascritto LEGGI LA SENT

24/12/2013 Richiesta indennizzabilita' della carcerazione documento protetto
Riconoscimento dell'equo indennizzo l'impiego nel corso di conversazioni telefoniche da parte dell'indagato di frasi in codice

La Corte di appello di Catania respingeva la domanda sul presupposto della sussistenza di un comportamento dell'istante connotato da colpa grave tale da integrare condizione sinergica ai fini dell'emissione e del mantenimento della ordinanza cautelareAvverso tale decisione proponeva ricorso per cassazione il prevenuto tramite il proprio difensore

28/11/2013 Giudizio di legittimita' costituzionale su sicurezza pubblica documento protetto
Condizioni relative alla revoca della patente di guida

E' dichiarata l'illegittimita' costituzionale dell'art 120 commi 1 e 2 del decreto legislativo 30 aprile 1992 n 285 Nuovo codice della strada come sostituito dall'art 3 comma 52 lettera a della legge 15 luglio 2009 n 94 Disposizioni in materia di sicurezza pubblica nella partein cui si applica an

18/11/2013 Supplenza temporanea assegnazione di sede ad un docente disoccupato per completamento di orario e cumulabilita' nello stesso anno scolastico
Ai fini dell'intenzionalita' del dolo e' necessario acquisire elementi idonei a radicare la certezza che la volonta' dell'imputato sia stata precipuamente orientata a procurare il vantaggio patrimoniale o il danno ingiusto

La Corte sostiene che ai fini dell'intenzionalita' del doloe' necessario acquisire elementi idonei a radicare la certezza che la volonta' dell'imputato sia stata precipuamente orientata a procurare il vantaggio patrimoniale o il danno ingiusto Tale certezza non puograve derivare esclusivamente dal comportamento non iure dell'agente m

07/10/2013 Reato di guida in stato di ebbrezza e confisca del mezzo documento protetto
La confisca del veicolo come la sospensione della patente di guida possono essere applicate anche se il reato di guida in stato di ebbrezza e' oramai prescritto

Difatti la speciale natura della sanzione non perde il suo carattere amministrativo per il solo fatto che l'applicazione e' demandata al giudice in caso di accertamento di taluni reati di tal che la sanzione accessoria amministrativa se omessa potra' essere successivamente applicata anche nel caso in cui nel frattempo sia intervenuta la

31/07/2013 Sequestro per equivalente di beni della societa' a causa di condotta illecita contestata all'amministratore
La persona giuridica beneficiaria delle irregolarita' tributarie commesse dall'amministratore non puo'essere considerata persona estranea al reato e puo' essere dunque destinataria di sequestro preventivo

La Corte ha piugrave volte affrontato in materia di ricorso avverso misura applicativa di sequestro quotper equivalentequot il tema della relazione che nei reati tributari si instaura fra la condotta illecita dell'amministratore il risparmio d'imposta che questo comporta per la societa' e la possibilita' di sottoporre a vincolo non solo i beni dell'amministratore ma anc

23/10/2013 Diritti e doveri nella separazione consensuale documento protetto
Impedimento della esecuzione del diritto di visita del padre dei minori

La responsabilita' dell'imputata in ordine all'impedimento della esecuzione del diritto di visita del padre dei minori e' stata desunta dalle dichiarazioni della parti offese riscontrate dalle affermazioni conformi dei testi NA cognata della ricorrente e di DMCon un primo motivo di impugnazione viene dedotta inosservanza ed erronea applicazione della legge nonche'

23/09/2013 Infortunio sul lavoro gambe tranciate da un macchinario e conseguente decesso documento protetto
La cooperativa e' responsabile dell'incolumita' fisica e della salvaguardia della personalita' morale dei prestatori di lavoro

Nel caso dispecie e' emerso che il mancato funzionamento del microinterruttore era statosegnalato allo S il giorno precedente all'infortunio mortale con ilconseguente obbligo per il rappresentante dei lavoratori di segnalarlo e diottenerne l'urgente ripristino trattandosi del principale presidioantinfortunisti

02/10/2013 Diritto di libera scelta documento protetto
minorenne extracomunitario senza fissa dimora irreperibile affidato ai servizi sociali

Si e' correttamente conformata la Corte di appello valorizzando a fondamento della non prevedibilita' ex ante della successiva impossibilita' di esaminare la po in dibattimento e con argomentazioniesaurienti logiche non contraddittorie e pertanto incensurabili in questa sede il fatto che quotnel caso di specie la persona offesa benche'minore e in condizion

18/09/2013 Amministratore di societa' ignoranza su obblighi connessi alle dichiarazioni tributarie documento protetto
Omessa presentazione della dichiarazione Iva

La corte dl appello rispondendo sul punto ha ritenuto argomentando con il richiamo a sentenze di questa corte che non puograve avere valenza esimente la circostanza che dell'adempimento fiscale de quo potesse essere stato dato incarico a consulente rimanendo l'obbligo relativo a carico del contribuenteLEGGI LA SENTENZA

19/06/2013 Tossicodipendente domanda di Affidamento in prova documento protetto
La ripresa dell'uso di cocaina in conseguenza dello stress cagionatogli dal reingresso in carcere

Si osserva preliminarmente al riguardo che e' bensigrave vero che l'assunzionedi sostanze stupefacenti o la ricaduta nel consumo delle stesse a causadi eventi stressanti possono essere conformi al pattern d'uso distupefacenti come scrive il SERT Ma e' altrettanto vero che invocare un evento potenzialmente stressante per giustificare l'assunzione o la

11/09/2013 Reato di violazione di corrispondenza Polizia Municipale documento protetto
Distinzione tra corrispondenza indirizzata all'Ente e quella indirizzata alla persona

L'imputato responsabile di unsettore della Polizia Municipale di Termini Imerese dispose l'apertura e laprotocollazione di tutte le buste pervenute al corpo suddetto anche di quelleindirizzate agli agenti della Polizia Municipale ed anche di quelle recanti ladicitura 'RISERVA

02/07/2013 Giornalista diffamazione a mezzo stampa
Legittimo esercizio del diritto di cronaca quali la veridicita' della notizia l'interesse pubblico alla diffusione e la continenza delle espressioni utilizzate

Applicando questi principi alla fattispecie concreta emerge l'erronea applicazione dell'art 51 cp e la manifesta illogicita' della motivazione della sentenza impugnata in ordine alla sussistenza della scriminante Da una parte infatti la sentenza riconosce che il contenuto dei primi due articoli fosse sostanzialmente corrispondente altesto del comunicato stampa e che quotil c

23/05/2013 Autovelox posizionati in modo tale da essere occultati agli ignari automobilisti documento protetto
Un bene avente natura lecita non puo' seguire la sorte processuale dei presunti autori che di quel bene hanno fatto un uso illecito

Sussiste innanzitutto un rapporto di strumentalita' tra i beni sequestrati ed il reato di truffa per cui si procede considerato che gli autovelox costituiscono lo strumento delle attivita' illecite accertate ed enunciate nella prospettazione accusatoria truffa consistente nella rilevazione di velocita' attraverso autovelox posizionati in modo da essere occultati agli ign

07/06/2013 Impugnazione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere documento protetto
L'ordinanza cautelare emessa dal Giudice sostituiva la misura degli arresti domiciliari per tutti gli indagati con quella del divieto di dimora nel territorio

In fatto era accaduto che CV GM I CaFr unitamente ad altre persone nelle rispettive qualita' il Ca quale primario e direttore del reparto chirurgia generale II dell'ospedale omissis la G quale direttore sanitario di presidio dell'ospedale sito in viale omissis lo I quale aiuto chirurgo il C quale direttore sanitario dell'ospedale erano stati sottoposti

04/07/2013 Reato di favoreggiamento della prostituzione in appartamento in affitto documento protetto
E' consentito al soggetto locatario il proprio diritto all'abitazione senza che debba necessariamente rilevare l'attivita' che intenda svolgervi

Ritenuto in fatto11 Con sentenzadel 6 dicembre 2011 la Corte di Appello di Perugia in parzialeriforma della sentenza del Tribunale di Perugia Sezione Distaccatadi Assisi del 28 ottobre 2010 emessa nei confronti di P Eimputato del reato di favoreggiamento della prostituzione art 3 n8 Legge 7558 riduceva la pena originariamente infitt

31/07/2013 Detenzione di file contenenti materiale pedopornografico documento protetto
Presunzione assoluta di esistenza della volonta' di diffusione fondata sul solo fatto che il soggetto per procurarsi il file pedopornografico abbia fatto ricorso ad un programma di condivisione e non abbia impiegato un altro metodo

ltp stylequotwidows 1quot alignquotLEFTquotgtRitenuto in fattoltbr gtCon decreto digiudizio immediato emesso in data 19 giugno 2008 MR veniva chiamatoa rispondere davanti al Tribunale di Siracusa dei reati di cui agliartt 600 ter 81 e 600 quater cp per aver diffuso tramiteprogramma di file sharing emule installato sul proprio computerfile contenenti materiale pe

01/08/2013 Concessione del beneficio della sospensione condizionale della pena
Innanzi alla Corte d'appello non era stata formulata alcuna censura avverso il diniego del beneficio da parte del Tribunale

RITENUTO IN FATTOCV ricorreper cassazione avverso la sentenza in epigrafe indicata della Cortedi appello di Messina di conferma della sentenza di condanna emessanei suoi confronti dal Tribunale di Barcellona PG sezionedistaccata di Lipari il 21092012 in ordine al delitto di cuiall'art 110 cp e all'art 349 cp comma 2Con

30/07/2013 Casino' appropriazione indebita
Separazione dei giudizi penale e civile

Ed infatti al pari del primo non tiene conto della circostanza che la Corte di appello ha ritenuto provati i fatti posti a base del provvedimento espulsivo sul rilievo che il G in primo grado non avesse negato le condotte a lui contestate e non solo sulla scorta dellasentenza di condanna della Corte di appello di Genova Peraltro come gia' sopra esposto in riferimento al primo mot

24/07/2013 Associazione di tipo mafioso
Esponente politico cessato da tutte le cariche pubbliche

scarica il documento

27/05/2013 Maltrattamenti in famiglia anche se conviventi
La famiglia di fatto afferma che la convivenza more uxorio realizza una serie di relazioni di stima di affetto e di fiducia che corrispondono pienamente a quelle che caratterizzano la famiglia legittima

l legislatore facendo tesoro dell'approdo cui e' pervenuta la consolidata giurisprudenza di legittimita' con la novella 1 ottobre 2012n 172 ha parzialmente riformato l'art 572 codpen cambiando la rubrica da quotmaltrattamenti in famigliaquot in quotmaltrattamenti contro familiari e conviventiquot e precisando che soggetto passivo del reato non e'soltanto qu

28/05/2013 Il pubblico ufficiale ha il dovere di non divulgare notizie coperti da segreto d'ufficio documento protetto
Fruizione da parte dell'agente di polizia imputato di prestazioni sessuali gratuite da parte delle singole prostitute informate di volta in volta in ordine alle operazioni di controllo ed identificazione programmate dal locale Commissariato

Questa Corte ai fini della integrazione della fattispecie il contenuto dell'obbligo gravante sul dipendente pubblico va desunto dal nuovo testodel DPR 10 gennaio 1957 n 3 art 15 come sostituito dalla L 8 giugno 1990 n 241 art 28 recante nuove norme in tema di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi ne consegue che il d

15/07/2013 Disegno criminoso evocato dallo stato di tossicodipendenza documento protetto
Ricettazione rapina furto in appartamento

La Corte ritenuto in fatto econsiderato in diritto1 Avverso l'ordinanza del Tribunale diGela in funzione di giudice dell'esecuzione con la quale in data26 novembre 2012 veniva rigettata la sua domanda voltaall'applicazione della disciplina di favore di cui all'art 671 co 1cpp in relazione ai reati giudicati con sei sentenze pronunciatedal

24/04/2013 Omicidio colposo nel caso di annegamento in piscina di un minore a causa della insufficiente manutenzione dell'impianto
Nel caso in cui la piscina non sia in esercizio l' albergo deve inibire materialmente ai clienti l'accesso alla piscina negli orari in cui non e' garantito il servizio di salvataggio

La giurisprudenza conferma che purquando la piscina non sia in esercizio il garante della sicurezzadella struttura fonte di possibili rischi non puograve fare a meno diadottare misure barriere transenne ecc che pur implicando unaqualche misura di affidamento sull'osservanza delle prescrizioniinibiscano l'accesso alla vasca e rendano

16/05/2013 Quando l'anestesia locale porta ad uno di uno stato di anossia e successivamente alla morte documento protetto
Il grave effetto pregiudizievole e' probabilmente da ricollegarsi ad un effetto inconsueto della mistura farmacologica e doveva reputarsi dipendere da una combinazione di piu' meccanismi fisiopatologici che avevano portato ad un arresto cardiaco

il giudice resti obbligato a limitare l'indagine sul fatto colposo anche quando questa non comporti uno stravolgimento essenziale dell'ipotesi d'accusa allo stesso tempo non deve essergli posta preclusione difensiva di sorta che ne menomi le possibilita' di difesa Nel caso in esame deve rilevarsi che escluso che il dovere di speciale vigilanza al quale il medic

18/06/2013 Avviso di accertamento IRPEF e processo penale
La sentenza definitiva penale esplicava autorita' di giudicato nel processo tributario a condizione che i soggetti nei cui confronti veniva invocata fossero stati messi in condizione di partecipare al giudizio penale ovvero che sussistesse identita' di fatti materiali tra due processi

quotIn tema di rapporti tra processo penale e processo tributario anche nella vigenza dell'art 12 del DL 10 luglio 1982 n 429 convertito nella legge 7 agosto 1982 n 516 la sentenza definitiva penale esplicava autorita' di giudicato nel processo tributario a condizione chei soggetti nei cui confronti veniva invocata fossero stati messi in condizione di partecipare al giudizio

13/05/2013 Annunci pubblicitari a pagamento in favore di persone che esercitavano la prostituzione
La Corte ritiene che il presente ricorso debba essere esaminato muovendo dal punto fermo rappresentato dalla scelta del legislatore di considerare attivita'non vietata e dunque in se'lecita quella che la persona liberamente svolge scambiando la propria fisicita' contro denaro

13/05/2013 Tentata violenza sessuale e zone non erogene documento protetto
Il discrimine tra la violenza sessuale tentata e quella consumata sta nella individuazione della zona corporea presa di mira dall'agente laddove l'atto posto in essere dall'agente indirizzato verso una zona erogena raggiunga una zona non erogena vuoi per la reazione della vittima vuoi per effetto di altre circostanze indipendenti dalla volonta' dell'agente dovra' configurarsi la fattispecie tentata e non quella consumata la quale si verifichera' invece laddove toccamenti palpeggiamenti o altri gesti equivalenti anche se di breve durata e non connotati da violenza attingano le zone corporee sensibili non essendo necessario ai fini della consumazione del reato il raggiungimento della soddisfazione erotica

03/04/2013 Reato di violenza sessuale successivo ad un primo consenso documento protetto
Le molestie che si erano concretizzate sia nel controllo diretto della ragazza sia mediante minacce di divulgazione di immagini o video o attraverso inviti a non uscire con le amiche aveva costituito per i giudici di merito elemento confermativo della responsabilita'

I

29/05/2013 Referti medici come prove di violenza sui propri figli documento protetto
Continue vessazioni fisiche e morali consistite in un atteggiamento di generale incuria nei loro confronti nel sistematico uso di espressioni ingiuriose e minacciose nonche'nel picchiarli ripetutamente provocando loro anche lesioni personali per cui erano costretti a ricorrere alle cure mediche

03/05/2013 Vittime inconsapevoli di violenza sessuale per induzione con assenza di contatto fisico
Le condotte ascritte all'indagato consistono in conversazioni telefoniche nel corso delle quali qualificatosi come medico ginecologico riferiva alle donne chiamate di essere al corrente degli accertamenti medici da queste effettuati o in procinto di effettuare e rappresentate situazioni di urgenza o di opportunita' le sollecitava a compiere su se stesse atti di autoerotismo giustificati da finalita' mediche oppure a fotografare la loro zona genitale e trasmettere l'esito via email

Tale impostazione ermeneutica ha formato oggetto di esame da parte di questa Corte ed e' stata ritenuta non rispondente al dato normativo Egrave sufficiente sul punto rinviare alla chiara motivazione della sentenza di questa Sezione n 119582011 udienza del 22122010 rv 249746 nella quale si chiarisce che l'induzione della vittima a commettere atti sessuali su di se' da parte

30/04/2013 Lite tra vicini di casa tentato omicidio con uso di armi bianche per futili motivi
La difesa dell'imputato deducendo con unico motivo violazione di legge e vizio di motivazione in ordine alla ritenuta premeditazione dell'aggravante mancava se non l'elemento psicologico certamente quello cronologico tra la intuizione dell'onta subita dalla moglie giusta le sommarie informazioni testimoniali di lei e la determinazione di reagire all'offesa essendo passati pochi minuti Chiedeva l'annullamento in parte qua della sentenza impugnata

Con sentenza 26911 la Corte di Appello di Messina in parziale riforma della sentenza 28610 del Gup del Tribunale di Mistretta che in esito a giudizio abbreviato con le attenuanti genetiche equivalenti alle aggravanti della premeditazione e dei futili motivi la continuazione e la diminuente del rito condannava DG alla pena di anni 12 di reclusione per i reati in omissis di tentato om

03/05/2013 Minacce dirette ad offendere l'onore ed il decoro della persona con ingiurie e linguaggio inproprio
Rilevato dalla Suprema Corte in un arresto in tema di diffamazione condiviso da questo Collegio l'utilizzo di un linguaggio piu'disinvolto piu'aggressivo meno corretto di quello in uso in precedenza caratterizza oggigiorno anche il settore dei rapporti tra i cittadini derivandone un mutamento della sensibilita' e della coscienza sociale siffatto modo di esprimersi e di rapportarsi all'altro infatti se certamente censurabile sul piano del costume ormai accettato se non sopportato dalla maggioranza dei cittadini

Con sentenza pronunciata il 24112011 il tribunale di Lecce in composizione monocratica in qualita' di giudice di appello in riforma della sentenza con cui il giudice di pace di Casarano in data 23112010 aveva condannato FW imputato dei reati di cui agli artt 81 cpv 594 co 1 e 4 612 cp per aver offeso alla presenza di piu' persone l'onore ed il decoro

06/05/2013 Ingresso abusivo in fondo altrui con violenza e successiva denuncia
Nel ricorso personale l'imputata deduceva vizio motivazionale in punto valutazione della testimonianza della vicina di casa G dalla quale si evincerebbe mancanza dell'elemento oggettivo del reato di ingresso abusivo in fondo altrui da un lato

E' insindacabile in questa sede la condotta dell'imputato che deposti gli arnesi da lavoro che aveva in mano tra i quali un'accetta si era avvicinato alla nipote su terreno di sua proprieta' per impedirle le riprese mediante videocamere non puograve integrare come chiaramente indicato dallo strattonamento della stessa per i polsi all'evidente finedi farle abbandonare la pre

29/03/2013 Associazione di stampo mafioso esclusione misura cautelare elementi specifici documento protetto
La giurisprudenza di legittimita'sarebbe costante nel ritenere che la circostanza aggravante in esame qualifica l'uso del metodo mafioso fondato sull'esistenza in una data zona di associazioni mafiose anche riguardo alla condotta di un soggetto non appartenente a tali associazioni e la fattispecie oggetto del giudizio principale sarebbe esemplificativa di tale orientamento posto che all'imputato e' contestato di avere prospettato alla vittima in caso di mancato pagamento dei debiti gravi ritorsioni con l'intervento di amici appartenenti alla criminalita'organizzata

Alla posizione dell'imputato al quale in nessun modo sarebbe attribuital'appartenenza o la contiguita' a un sodalizio mafioso non si attaglierebbero le considerazioni svolte dalla Corte costituzionale e dalla Corte europea dei diritti dell'uomo per giustificare la presunzione assoluta di adeguatezza della sola custodia cautelare in carcere non si vede infatti quali legami con l'asso

15/02/2013 CONDOMINIO divieto di avvicinamento al molestatore stalker documento protetto
Le condotte persecutorie tenute dal condomino nei confronti di tutti gli altri assumono le caratteristiche di quelle astrattamente previste dall'art 612 bis cp e non piu' quelle di mere azioni di molestia o disturbo integranti la contravvenzione di cui all'art 660 cp allorche' cagionino ai medesimi un perdurante e grave stato di ansia e di paura e li costringa ad alterare le proprie abitudini di vita

Il fatto inoltre che l'indagato volontariamente prosegua nella propria sistematica azione di molestia e disturbo nonostante le numerose lamentele dei condomini e nonostante l'arrivo dei Carabinieri chiamati dai vicini di casa in piena notte perche' estenuati dai disturbi e dalle molestie dimostra che le condotte in questione costituiscono il frutto di un disegno complessivo

13/03/2013 Riservatezza domicilio fotofgrafie al politico difficile equilibrio tra privacy e diritto all'informazione documento protetto
La ripresa fotografica da parte di terzi cosi' come quella effettuata con videocameralede la riservatezza della vita privata che si svolge nell'abitazione altrui o negli altri luoghi indicati dall'art 614 cp e integra il reato d'interferenze illecite nella vita privata previsto e punito dall'art 615 bis cp sempre che vengano ripresi comportamenti sottratti alla normale osservazione dall'esterno essendo la tutela del domicilio limitata a cio' che si compie in luoghi di privata dimora in condizioni tali da renderlo tendenzialmente non visibile a terzi

Inoltre l'operativita' della scriminante del diritto di cronaca non dipende esclusivamente dall'accertamento della sussistenza dei tre requisiti della verita' dei fatti oggettiva o putativa dell'interesse pubblico alla notizia pertinenza e della continenza formale ed in particolare dell'interesse pubblico e della rilevanza sociale del servizio giornalistico

18/02/2013 Pena sovraffollamento trattamento disumano e tutela dei diritti dell'uomo documento protetto
L'attribuzione di pieno valore giuridico alla Carta dei diritti fondamentali dell'uomo e l'adesione dell'Unione alla CEDU determinano un vincolo diretto negli ordinamenti interni al rispetto della dignita' e dei diritti delle persone con particolare riguardo ai soggetti che risultano a rischio e che consente ai giudici nazionali di invocare le norme sovranazionali fatte proprie dal Trattato e come interpretate dalle Suprema Corti come ulteriori parametri di riferimento quando si faccia questione di diritti fondamentali

Nello specifico la norma dell'art 147 cp nella parte in cui escludela propria applicabilita' oltre alle ipotesi espressamente indicate daritenersi tassative anche al caso di rinvio dell'esecuzione della penaquando quest'ultima debba avvenire in condizioni contrarie al principiodi umanita' come sancito dagli artt 27 cpv II Cost e 117 co 1 Costnella parte in cui con riferim

20/06/2012 Detenzione domiciliare i presupposti dell'affidamento in prova al servizio sociale documento protetto
I presupposti dell'affidamento in prova al servizio sociale ex art 47 OP e quelli della detenzione domiciliare ex art 47 ter co 1 bis OP sono sostanzialmente identici e si concretano in entrambi i casi nella circostanza che il beneficio risulti idoneo ad evitare che il condannato commetta altri reati

I presupposti dell'affidamento in prova al servizio sociale ex art 47 OP e quelli della detenzione domiciliare ex art 47 ter co 1 bisOP sono sostanzialmente identici e si concretano in entrambi i casi nella circostanza che il beneficio risulti idoneo ad evitare che il condannato commetta altri reati

21/11/2012 E' ingiuria l'offesa rivolta al collega anche se si manifesta a porte chiuse sul luogo di lavoro e l' interessato comunque la ascolti documento protetto
Costituisce reato di ingiuria pronunciare un'espressione offensiva all'indirizzo di un collega di lavoro anche se all'interno di una stanza chiusa nel luogo di lavoro quando la parte offesa la ascolti

Costituisce reato di ingiuria pronunciare un'espressione offensiva all'indirizzo di un collega di lavoro anche se all'interno di una stanza chiusa nel luogo di lavoro quando la parte offesa la ascolti e percepisca casualmente passando nel corridoio avendo diritto quest'ultima al risarcimento dei danni

08/11/0212 E' possibile per lo studente agli arresti domiciliari rimanere in contatto con i docenti della scuola frequentata per via telematica documento protetto
E' possibile per lo studente agli arresti domiciliari rimanere in contatto con i docenti della scuola frequentata per via telematica sulla base della prospettazione dell'esistenza di un piano educativo documentato e sottoscritto dal Dirigente Scolastico

E' possibile per lo studente agli arresti domiciliari rimanere in contatto con i docenti della scuola frequentata per via telematica sulla base della prospettazione dell'esistenza di un piano educativo documentato e sottoscritto dal Dirigente ScolasticoRiferimenti normativi art 284 cpc

28/03/2012 In nessun caso l'espulso puo' essere inviato in uno Stato nel quale egli puo' patire persecuzioni documento protetto
In virtu' del divieto di respingimento od espulsione ex art 19 co 1 DLgs 25 luglio 1998 n 286 in base al quale in nessun caso l'espulso puo' essere inviato in uno Stato nel quale egli puo' patire persecuzioni lo straniero non acquista alcun diritto a permanere nel territorio italiano

In virtugrave del divieto di respingimento od espulsione ex art 19 co 1 DLgs 25 luglio 1998 n 286 in base al quale in nessun caso l'espulso puograve essere inviato in uno Stato nel quale egli puograve patire persecuzioni lo straniero non acquista alcun diritto a permanere nel territorio italiano sitratta infatti di una misura di protezio

07/01/2013 omesso versamento ritenute d'imposta documento protetto
L'imputato e' stato costretto a non pagare il dovuto da un comportamento omissivo e dilatorio da parte di enti pubblici che avrebbero dovuto saldare fatture per forniture ricevute alcune delle quali risalenti al 2005

Il procedimento aveva origine dalla comunicazione di notizia di reato del 3 febbraio 2012 dell'Agenzia delle Entrate di Milano che segnalava che la societa' S srl con sede legale in Assago via non aveva versato nei termini previsti per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituto di imposta ritenute risultanti dalla certificazionerilasciata ai

31/12/2012 Delitto di diffamazione aggravato dall'avere arrecato l'offesa con un mezzo di pubblicita' documento protetto
Ai fini della valutazione relativa alla configurabilita' del reato di diffamazione in contestazione giova premettere brevi notazioni sul funzionamento del sito web denominato Facebook che oggi e' considerato il piu' diffuso e popolare dei social network ad accesso gratuito vale a dire una cosiddetta rete sociale in cui puo' essere coinvolto un numero indeterminato di utenti o di navigatori Internet che tramite questo sito web entrano in relazione tra loro pubblicando eo scambiandosi contenuti che sono visibili altri utenti facenti parte dello stesso gruppo o comunque a questo collegati

Per ciograve che qui maggiormente rileva Facebook consente agli utenti di fruire di alcuni servizi tra i quali l'invio e la ricezione di messaggirilascio di commenti fino alla possibilita' di scrivere sulla bacheca di altri amcii decidendo di impostare diversi livelli di condivisione di tali informazioniLEGGI LA SENTENZA

21/11/2012 Rientra nel reato d'ingiuria pronunciare un'espressione offensiva all'indirizzo di un collega di lavoro documento protetto
Ebbene il sig omissis comparso a testimoniare solo a seguito di accompagnamento coattivo ha riferito che l'espressione ingiuriosa fu proferita dalla sigra omissis all'indirizzo del sig omissis che trovandosi nel corridoio la ascolto' e percepi' al punto da affacciarsi nella stanza facendo segno con la testa di avere sentito

Alla condanna consegue il dovuto risarcimento dei danni alla costituita parte civile come da dispositivo oltre al pagamento delle spese di costituzione ivi liquidateLEGGI LA SENTENZAGiudice di Pace di Brindisi Sezione Penale Sentenza 21 novembre 2

28/03/2012 Divieto di espulsione nei confronti dello straniero che rientra nella categoria di rifugiato
L'art 19 dlgs 25 luglio 1998 n 286 prevede al primo comma il divieto di espulsione nei confronti dello straniero che possa essere oggetto di persecuzione per motivi di razza di sesso di lingua di cittadinanza di religione di opinioni politiche di condizioni personali o sociali nei confronti cioe' di quella categoria di soggetti considerati rifugiati ai sensi dell'art 1 della Convenzione relativa allo status dei rifugiati firmata a Ginevra il 28 luglio 1951 resa esecutiva in Italia con la l 24 luglio 1954 n 722 come modificato dall'art 1 del Protocollo del 1967 relativo allo status dei rifugiati

Il carattere relativo del divieto di espulsione ex art 19 comma 1 dlgs 2861998 infine trova conferma nell'art 20 dlgs 19 novembre 2007 n 251 il quale dando attuazione all'art 32 della Convenzione di Ginevra del 1951 e anzi rafforzando ulteriormente la protezione dall'espulsione accordata dall'art 33 della Convenzione stessa il

17/10/2012 Il reato di violenza o minaccia a pubblico ufficiale documento protetto
Come noto difatti se non e' necessario ai fini della configurazione del reato che il Pubblico Ufficiale sia nell'esercizio delle sue funzioni e' invece indispensabile il rapporto finalistico tra l'azione violenta o minacciosa e l'atto amministrativo si osservi infatti che trattandosi di reato plurioffensivo Cass 218709 la lesione deve involgere non solo la sfera di autonomia riconosciuta al PU ma anche e necessariamente l'amministrazione pubblica e la discrezionalita' amministrativa ad essa riconnessa

Nel nostro caso l'ispettore W riportava vedasi certificato in atti del PS SElia del 171108 lesioni consistenti in trauma contusivo regione lombare destra e algia lombare zona destra e orecchio sinistro con livido a causa del pugno del X dal quale veniva colpito solo di striscio vds relazione di servizio e della spinta in forza della quale rovinava in terra

13/03/2012 Costituiscono aggravanti l'aver agito per futili motivi e crudelta' documento protetto
Con le aggravanti di avere agito per futili motivi e con crudelta' verso la persona di avere commesso il fatto contro il coniuge di avere agito profittando di circostanze personali della vittima che ne ostacolavano la privata difesa

Considerato che possono essere concesse le attenuanti generiche in considerazione della mancanza di precedenti penali e del comportamento processuale considerata la piena confessione e che anche per effetto della diminuzione prevista dal 1deg comma dell'art 444 cpp la pena indicata dalle parti deve ritenersi correttamente determinata e congrua nella misura che non ricorrono le ipote

02/05/2012 Reato di truffa in contrahendo documento protetto
Circa il profitto ingiusto con altrui danno e' assodato ed incontestato che il XX ha ottenuto il pagamento della merce da lui messa in vendita e che egli non ha consegnato tale merce all'acquirente ottenendo quindi un ingiusto profitto con corrispondente danno economico per l'Y

Egrave appena il caso di precisare che in presenza degli elementi sopra descritti non puograve parlarsi di condotta di rilevanza meramente civilistica Infatti vi e' stato l'accordo con l'Y per la vendita di beni con il proposito di non consegnarla pur dopo la ricezione del pagamento e tale proposito e' stato perseguito con la condotta artificiosa e menzognera sopra de

28/05/2012 Non si puo' invocare la legittima difesa qualora il presunto aggredito abbia la possibilita' senza difficolta' di allontanrsi dal luogo dell'aggressione
Sul punto si richiama la costante giurisprudenza della Suprema Corte che esclude la possibilita' di invocare la scriminante della legittima difesa qualora il presunto aggredito abbia avuto la possibilita' senza difficolta' di allontanarsi dal luogo dell'aggressione qualora si siano assunti atteggiamenti di sfida nel caso in cui i due contendenti si siano lanciati contemporaneamente alla reciproca aggressione ovvero quando si agisca nella ragionevole previsione di determinare una reazione aggressiva accettando volontariamente la situazione di pericolo

Con riguardo alle statuizioni civili ritiene il Tribunale per le ragioni gia' ampiamente esposte che sia stata raggiunta la prova del fatto che le condotte illecite poste in essere dagli imputati in danno reciproco abbiano cagionato ad entrambi danni patrimoniali in relazionealle spese sostenute per le visite mediche e per le terapie affrontatenonche' in relazione ai conseguent

21/05/2012 Uno spettacolo pirotecnico nell'arco dell'intera stagione estiva che abbia un'attitudine offensiva limitata non rientra nel reato di cui all'art659 cp
E'infatti noto come per l'integrazione del reato di cui all'art 659 cp siano necessarie emissioni sonore riferibili al comportamento di un soggetto identificabili in schiamazzi abuso di mezzi acustici e strepiti di animali che superino il limite della normale tollerabilita' concretamente apprezzabile in relazione all'ambiente e all'ora percepibili da un numero indeterminato di persone cfr Cass Pen Sez 1 sent del 1812011 n 20954 e 2412012 n 7748

Orbene nel caso di specie appare evidente come un unico episodio occorso nell'arco di un'intera stagione estiva avvenuto peraltro in un orario accettabile ore 2315 durato pochi minuti circa 5 e avente un'attitudine offensiva limitata trattandosi di spettacoli pirotecnicicertamente non integra i presupposti richiesti per la configurazione del reato di cui all'art 659 cp

09/03/2012 Il delitto di favoreggiamento alla prostituzione documento protetto
L'imprescindibile presupposto per la prospettazione della fattispecie delittuosa e' rappresentato dalla abitualita' del comportamento che in quanto tale determini un obiettivo miglioramento delle condizioni organizzative per l'esercizio della prostituzione

Nel caso di specie deve segnalarsi per contro l'assoluta episodicita' e per certi versi l'occasionalita' dell'involontario e marginale contributo prestato dall'imputato la sera dell'8 settembre 2010 con l'accompagnare M e la sua collega nel luogo sopra menzionatoLEGGI LA SENTENZA

16/04/2012 E' affidato al libero convincimento del giudice la valutazione della prova nei procedimenti penali per i reati di maltrattamneti in famiglia e violenza sessuale documento protetto
In questa prospettiva e' quindi necessario stante l'interesse che ha la persona offesa verso l'esito del giudizio vagliare la credibilita' delle sue dichiarazioni con ogni cautela compiendo un esame particolarmente rigoroso anche attraverso una conferma di altri elementi probatori

In applicazione dei suddetti principi di diritto in primo luogo rileva il Collegio che sussistono fondati dubbi sull'attendibilita' intrinseca della deposizione resa dalla S in piugrave parti contraddittoriaed illogica nella sua versione degli accadimenti In primo luogo si rileva che nel corso dell'esame la Snon ha reso una spiegazione convincente della sua det

13/06/2012 Il reato di oltraggio a pubblico ufficiale e' riconosciuto solo in presenza di piu' persone documento protetto
In diritto si osserva che il reato di oltraggio a pubblico ufficiale previsto dal vecchio art 341 cp e' stato abrogato si parla di abolitio criminis cfr Cass V 1334999 dall'art 18 l 20599 successivamente con legge 94 del 15 luglio 2009 la figura di reato e' stata reintrodotta dall'analisi comparativa della struttura del vecchio reato e di quello nuovo si osserva la sostanziale coincidenza del bene giuridico tutelato onore o prestigio del pubblico ufficiale anzi come rilevato da Corte Cost n 5180 il buon andamento della PA la occasionalita' necessaria tra la condotta delittuosa e il compimento dell'atto d'ufficio ovvero l'esercizio delle funzioni del pubblico ufficiale

Nel caso di specie vi e' stata da parte del T invero l'espressione verbale obbiettivamente offensiva del prestigio della pubblica amministrazione vergognatevi invece di lavorare fermate la brava gente non finisce qui in un luogo pubblico tuttavia tale offesa e' stata rivolta a tutti e tre agenti presenti nella piazzola di sosta pertanto ipotizzando

13/06/2012 Non configura oltraggio a pubblico ufficiale l'offesa rivolta a piu' soggetti documento protetto
In diritto si osserva che il reato di oltraggio a pubblico ufficiale previsto dal vecchio art 341 cp a' stato abrogato si parla di abolitio criminis cfr Cass V 1334999 dall'art 18 l 20599 successivamente con legge 94 del 15 luglio 2009 la figura di reato a' stata reintrodotta dall'analisi comparativa della struttura del vecchio reato e di quello nuovo si osserva la sostanziale coincidenza del bene giuridico tutelato onore o prestigio del pubblico ufficiale anzi come rilevato da Corte Cost n 5180 il buon andamento della PA la occasionalita' necessaria tra la condotta delittuosa e il compimento dell'atto d'ufficio ovvero l'esercizio delle funzioni del pubblico ufficiale

I fatti di causa emergono dalle deposizioni testimoniali in data 19 agosto 2009 R P X G e G P in servizio presso la Sezione Volantidella Polizia di Stato di Caltanissetta mentre si trovavano in viale della Regione fermi con l'auto di servizio per dare indicazioni a un utente della strada sentivano dietro di loro il clacson di un camper che non riusciva a passare success

21/02/2012 Stalking ai fini del delitto di atti persecutori e' necessario provare la reiterazione dei comportamenti molesti
La M aveva descritto nella denuncia ed aveva abbondantemente confermato nelle dichiarazioni in incidente probatorio una serie sufficiente di vessazioni patite nell'arco di alcuni mesi ad opera del M con il quale non voleva piu'

Nel corso dell'incidente probatorio del 15 luglio 2009 richiesto dal difensore dell'imputato ed ammesso dal gip la MR aveva modificato in modo significativo la propria denuncia senza peraltro intaccarne la sostanza o celare la sua esasperazione Aveva dichiarato in effetti che i rapporti sessuali con il M erano stati sempre consenzi

00/00/0000 Per la rapina impropria non e' richiesta la contestualita' tra la cosa sottratta l'uso della violenza eo minaccia
L'imputato per procurarsi ingiusto profitto si impossessava di due bottiglie di birra che sottraeva dagli scaffali del Supermercato Il sito in via a Firenze adoperando violenza subito dopo la sottrazione nei confronti dell'Ispettore della Po




iscriviti alla newsletter
Sentenze Enti Locali
Normativa

COSTITUZIONE ITALIANA

GAZZETTA UFFICIALE



Avv. Corinna Merlo
Foro di: Torino
Cerca studio legale Inserisci il tuo studio

GIURILEX | il diritto negli studi legali

Tutti gli argomenti
Amministrativo
Appalti
Arbitrati
Arricchimento senza causa
Assicurativo
Azioni risarcitorie
Circolazione stradale
Civile - Cassazione Civile
Commerciale
Compravendita
Comunicazioni
Comunitario
Condominio (e locazioni)
Costituzionale
Danno biologico, infortuni
Edilizia e Urbanistica
Eredità
Espropri
Europeo e internazionale
Fallimentare
Famiglia
Giurisprudenza
Immigrazione
Lavoro, professioni,previdenza e licenziamenti
Merito civile
Merito penale
Obbligazioni, contratti e concorsi
Pareri, dottrina e contributi
Penale - Cassazione Penale
Privacy
Procedura civile
Pubblica Amministrazione
Rassegna stampa
Reati edilizi
Reati sessuali
Responsabilita' medica
Sanitario
Scolastico (e universitario)
Societario
Stalking
Tributario (e fisco)

GIURILEX | Il diritto negli enti locali

Tutti gli argomenti
Abusi edilizi (e sanatoria edilizia)
Atti amministrativi
Autorita' Vigilanza Contratti Pubblici
Autorizzazioni, ambiente, ecologia, rifiuti e sicurezza
Box, cantine e cantinole
Cartelli stradali
Catasto
Competenze di gestione
Competenze professionali
Concorsi, appalti e opere pubbliche
Condominio (e locazioni)
Consiglio di giustizia amministrativa
Consiglio di Stato
Consiglio e giunta comunale
Corte dei Conti
Corte di giustizia europea
Corte europea dei diritti dell'uomo
D.U.R.C.
Demanio
Edilizia e urbanistica
Energia e impianti
Enti locali
Espropriazione
Giurisprudenza
Immigrazione
Imposte e tasse
Incarichi professionali
Incentivo progettazione
Insidie stradali
Mobbing
Normativa
Oneri di urbanizzazione
Ordini e Collegi
Pareri, dottrina e contributi
Pubblico impiego
Rassegna stampa
Segretari comunali
Sindacati
Strade
T.A.R.
Telefonia mobile
Tribunale UE
Vincoli