logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [34.924]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [18.092]  Reati edilizi    [94] aggiorn.to: 12-04-2017
10/04/2017 Crollo della pensilina documento protetto
Riconvenzionale per i danni subiti dalle sue attrezzature a seguito del crollo

LEGGI LA SENTENZA

15/03/2017 Realizzazione di una piscina e opere connesse senza titolo edificatorio documento protetto
In assenza di permesso di costruire si realizzava in zona agricola una piscina di forma irregolare della superficie di mq 7611 circa con profondita' di m 130 fino a m 18 completa di vano interrato per impianto di depurazione e ricircolo dell'acqua e area solarium di mq 41 situata intorno alla piscina un deposito attrezzi della superficie di mq 1776 circa con solaio in legno un gazebo della superficie di mq 1950 circa con colonne in conci di tufo noncha' cambio di destinazione d'uso del piano seminterrato da deposito macchine agricole ad abitazione pari a circa mq 128 con realizzazione di opere interne fatto accertato in Maglie il 1062010

LEGGI LA SENTENZA

20/03/2017 Preliminare di permuta documento protetto
la Commissione Edilizia rilascio' parere favorevole con prescrizioni tant'e' che il 18061992 il Sindaco comunico' tale parere condizionato a che il tetto venga realizzato come dai grafici corretti Mai pero' i fratelli Corrado provvidero a ritirare la concessione edilizia dalla documentazione prodotta cio'avvenne in quanto gli stessi ad eccezione di Rosetta avevano maturato una volonta' contraria all'esecuzione del progetto Esposito e cio' per la Corte d'Appello ha concretato un grave inadempimento

LEGGI LA SENTENZA

00/00/0000 Immissione acque luride nel fondo altrui
Proprietari di un fondo sul quale erano stati edificati un fabbricato principale di cinque piani fuori terra ed un fabbricato accessorio di un solo piano di mq 50 circa di superficie

LEGGI LA SENTENZA

09/02/2017 Sequestro preventivo di porzioni immobiliari di alcune strutture ricettive alberghiere documento protetto
Capo di imputazione formulato con la richiesta di sequestro preventivo riguardo alla illegittimita' della concessione edilizia n 1312010 del comune di Arzachena in quanto rilasciata in violazione dell'art 13 lett e della legge regionale 42009 per essere stati computati nella nuova volumetria assentita volumi riferibili a manufatti preesistenti privi di titolo abilitativo

LEGGI LA SENTENZA

24/11/2016 Copertura con pannelli coibentati in assenza di concessione edilizia documento protetto
manufatto in materiale coibentato con copertura di pannelli coibentati completo di infissi esterni tramezzature interne in forati di cotto pavimentato e con intonaco al grezzo e predisposizione di impianti elettrici

24/08/2016 Lottizzazione abusiva Campeggio documento protetto
L'esistenza di un'attivita' sia pure autorizzata di campeggio o similare come nel caso in esame non e' incompatibile con la figura del reato di lottizzazione abusiva ove la stessa venga radicalmente mutata in uno stabile insediamento abitativo e di rilevante impatto negativo sull'assetto territoriale

il Collegio di merito infatti si e' limitato a prender atto della natura formale di campeggio propria della struttura in oggetto anche alla luce dell'articolo 3 punto e5 piu' volte riportato ed ha cosi' negato ogni ipotesi di lottizzazione abusiva senza pero' verificare in concreto quali fossero le caratteristiche urbanistiche deinumerosissimi inter

13/10/2014 Violazione della normativa antisismica per intervenuto rilascio di concessione edilizia in sanatoria documento protetto
Il rilascio della concessione in sanatoria determina la estinzione dei soli reati contravvenzionali previsti dalle norme urbanistiche vigenti

il rilascio della concessione in sanatoria non riguarda gli altri reati concernenti aspetti delle costruzioni aventi una oggettivita' giuridica diversa rispetto a quella della mera tutela urbanistica del territorioLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

21/10/2014 Comunione dei beni documento protetto
Non e' in comunione un edificio che viene edificato durante il matrimonio su un terreno donato ad uno dei coniugi

nei rapporti con i terzi ciascun coniuge mentre non ha diritto di disporre della propria quota puograve disporre dell'intero bene comune anchesenza il consenso dell'altro salva la possibilita' per quest'ultimo dichiedere la reintegrazione della comunione se si tratta di beni mobili e di agire per l'annullamento dell'atto se si tratta di atti dispositivi di beni immobil

16/12/2014 Opere in violazione norme urbanistiche documento protetto
I convenuti avevano indebitamente tamponato e chiuso senza alcuna autorizzazione condominiale i pilastri di sostegno dell'autorimessa condominiale posti a confine con il loro posto auto che in tal modo trasformavano in box

le opere eseguite dal C in particolare la tamponatura del box arrecava pregiudizio agli altri condomini In effetti ogni posto auto costituisce anche spazio di manovra per gli altri condomini per cui la chiusura a box dei posto macchina finisce per limitare il diritto degli altri condomini Tra l'altro le risultanze della CTU sono rimaste incontestate per cui in forza dell'

26/02/2014 Sequestro preventivo di terreno zona costiera e bungalows documento protetto
I bungalows e le opere di urbanizzazione poste in essere sul terreno in questione configurano una lottizzazione materiale posto che il Decreto del Presidente della Repubblica n 380 del 2001 articolo 3 comma 1 lettera e n 5 qualifica come nuove costruzioni le strutture abitative mobili se idonee a trasformare in modo durevole il territorio

per giurisprudenza della Suprema Corte Cass Sez 3 20 aprile 2011 20 maggio 2011 n 20006 Cass sez 3 26 aprile 2007 22 maggio 2007 n 19732 il reato di lottizzazione abusiva e' reato permanente e che la permanenza cessa con l'ultimazione della condotta lottizzatoria ovvero con la ultimazione dell'attivita' giuridica o materiale

23/06/2014 Presunzione di colpevolezza documento protetto
Appalti materiali forniti di cattiva qualita'

Il trattamento d'impermeabilizzazione proposto dalla stessa scheda tecnica della MAER non si e' dimostrato in grado di risolvere le infiltrazioni Da ciograve il duplice errore in cui e' incorsa la Corte territoriale ligrave dove non ha valutato che la MAER ha venduto alla YIPa un materiale del tutto inidoneo all'uso cui era destinato incorrendo in una situazione di aliud pro

21/03/2014 Immobili clausola di esclusione della garanzia documento protetto
Azioni del consumatore verso il professionista inadempiente

La Corte di appello ha omesso di considerare che l'appellante sin dall'atto di citazione in appello del 14102004 aveva formulato le seguenti deduzioni PAG 10 il preliminare sottoscritto tra le partiappare ictu oculi come predisposto unilateralmente dalla venditrice societa' specificamente di ramo immobiliare senza una concertazione comune come dimostrato sia dalla

14/01/2014 Vendita di immobile destinato ad abitazione documento protetto
Il certificato di abitabilita' costituisce requisito giuridico essenziale del bene compravenduto

quotDica l'Eccma Corte di Cassazione che la Corte d'Appello di Roma ha violato la disciplina di cui all'art 1460 cc ancorche' non espressamente menzionata perche' ha illegittimamente ritenuto giustificato l'inadempimento del Co di addivenire alla stipula definitiva attesa la mancata consegna della controparte dell'abitabilita' e soprattutto perche' h

31/12/2013 Risarcimento danni a causa d'infiltrazioni d'acqua documento protetto
Comportamento doloso o colposo degli amministratori

Questa corte ha gia' avuto occasionedi affermare il principio di diritto che nella presente fattispeciedeve trovare applicazione che qualora il fabbricato realizzato dauna societa' cooperativa edilizia presenti difetti e manchevolezzeper fatti ascrivibili all'appaltatore delle relative opere nonche'agli amministratori della societ

05/03/2014 Irregolarita' bandi d'appalto trasmissione di file aziendali all'esterno documento protetto
I documenti erano destinati a rimanere nella sfera tra l'appellante e i suoi legali anche in vista di una possibile controversia giudiziaria

La Corte territoriale non ha affatto operato un bilanciamento tra diritto alla difesa del lavoratore e diritto alla riservatezza dei documenti aziendali ma sul mero piano della valutazione della gravita' dei fatti si e' limitata a considerare le circostanze del caso e cioe' chei documenti erano stati trasmessi al solo difensore e che il loro contenuto non era stato in alcun

07/02/2014 Richiesta di demolizione edifici illegittimi e risarcimento danni documento protetto
Errato utilizzo della quantificazione distanza tra i fabbricati

Sela normativa edilizia applicabile in materia di distanze e' quellavigente al momento della realizzazione delle strutture organiche checostituiscono un punto di riferimento per la misurazione dell

14/01/2014 Immobile pericolante concorso di cause in situazioni di pericolo documento protetto
Posizioni di garanzia che il garante sopravvenuto abbia posto nel nulla le situazioni di pericolo create dal predecessore o eliminandole o modificandole in modo tale che non possano essere piu' attribuite al precedente garante

Non assume dunque rilievo impeditivo della configurazione del nesso causale nemmeno la circostanza apprezzabile nel caso di specie che con la alienazione del bene cui e' riferita la posizione di garanzia sub specie di posizione di controllo viene anche meno ogni potere dispositivo sul bene medesimo e con esso ogni possibilita' per le alienanti di

14/01/2014 Appalti gravi difetti degli appartamenti acquistati documento protetto
Denuncia di gravi difetti di costruzione fatta anche dagli acquirenti dell'immobile

Essa non coglieadeguatamente le ipotesi di corresponsabilita' tra appaltatore ealtri soggetti come il costruttore venditore Nel frastagliatoquadro giurisprudenziale in materia si rinvengono sentenze che hannoripetuto che il committente risponde ex art 1669 cc qualora abbiaprovveduto alla costruzione dell'immobile con propri

30/11/2013 Rilascio in sanatoria della autorizzazione paesaggistica e della concessione edilizia
Tutela paesaggistica dei territori costieri compresi in una fascia della profondita' di 300 metri dalla linea di battigia

La Corte d'Appello ha inoltre motivato correttamente sulla irrilevanza dell'intervenuto rilascio della compatibilita' paesaggistica ai fini della sussistenza del delitto di cui all'art 181 comma 1 bis evidenziando in aderenza alla giurisprudenza di questa Corte la sua influenza esclusivamente sull'eventuale ordine di demolizione che la sentenza impugnata peraltro neppure ha imp

15/10/2013 Agevolazioni fiscali prima casa documento protetto
Ritardo sul completamento lavori di ristrutturazione dell'immobile acquistato

Nella valutazione del rispetto dei termini e delle condizioni di decadenza per fruire dei benefici quotprima casaquot occorre tenere conto secondo parametri di ragionevolezza e buona fede degli impedimenti dedotti dal contribuente che gli abbiano impedito di adibire l'immobilead abitazione nel previsto termine Nel caso di specie i Giudici di merito condividevano la sentenza di pr

11/10/2013 Abitabilitgibilita' idoneita' igienicosanitaria del locale da occupare documento protetto
Il certificato di abitabilita' o di agibilita' costituisce requisito giuridico essenziale del bene compravenduto

La Corte territoriale si sostiene ha disatteso il consolidato orientamento di questa SC secondo cui nel caso di vendita di immobile destinato ad abitazione la mancanza del certificatodi agibilita' configura un'ipotesi di vendita aliud pro alio che incidesull'attitudine del bene ad assolvere la sua funzione economicosocialee sulla relativa commerciabilit

08/10/2013 Dichiarazione giudiziale di inefficacia del contratto
Collocazione della centrale termica e distanza del bruciatore dal muro di confine

Ritiene il Collegiodel tutto condivisibile tale statuizione in quanto in linea con lagiurisprudenza di questa Corte secondo cui nel caso in cui le partiabbiano condizionato l'efficacia o la risoluzione di un contratto alverificarsi di un evento senza indicare il termine entro il qualequesto puogr

18/09/2013 Muro di recinzione acquisto di una servitu' di passaggio a carico della proprieta' condominiale
Illegittimita' del varco realizzato dal condomino nel muro condominiale assumendo che al condomino non era consentito realizzare quel varco

la Corte di Appello ha dato atto della preesistenza di un altro varco ubicatoin altra parte dell'immobile ma l'apertura di altro e diverso varco non puograveessere ritenuta una semplice modalita' di esercizio 'ampliativa' dellapreesistente facolta' o in essa ricompresa ai sensi dell'art 1027 cc ma

13/09/2013 Demolizione delle opere edilizie realizzate in assenza di permesso di costruire
Costruzione di terrapieno ed il relativo muro di contenimento per creare un dislivello artificiale o per accentuare il naturale dislivello esistente

Il muro di contenimento di una scarpata o di un terrapieno naturale non puograve considerarsi costruzione agli effetti delle norme sulle distanze per la parte che adempie alla sua specifica funzione e quindi dalle fondamenta al livello del fondo superiore qualunque sia l'altezza della parete naturale o della scarpata o del terrapieno cui aderisce impedendone lo smottamentoLE

22/08/2013 Un vano chiuso con veranda risulta autonomamente utilizzabile a fini abitativi
La realizzazione di una veranda chiusa sui lati costituisce una trasformazione urbanistico edilizia del preesistente manufatto

N 041322013 REGPROVCOLLN 012892013 REGRICREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOIl Tribunale Amministrativo Regionale della CampaniaSezione Ottavaha pronunciato la presente

27/08/2013 Avviso di riclassamento di unita' immobiliare urbana
Riclassamento a seguito di significativi e concreti miglioramenti del contesto urbano

Svolgimento del processol Gli atti del giudizio dilegittimita'E' stato notificato all'Agenzia del Territorio unricorso di C C per la cassazione della sentenza descritta inepigrafe che ha accolto l'appello dell'Agenzia medesima contro lasentenza n 270302009 della CTP di Napoli che aveva accolto ilricorso proposto dalla parte contribuente avverso avviso diri

20/05/2013 Improcedibilita' della domanda per insufficienza della DIA e carenza di concessione o autorizzazione edilizia documento protetto
Errata qualificazione della concessione o dell' autorizzazione edilizia

La corte territoriale apprezzaespressamente il contenuto della comunicazione di diniego di rinnovorilevando come in essa vi fosse idonea precisazione dei lavori diintegrale ristrutturazione dell'intero immobile pie di pag 6 dellagravata sentenza e come correttamente ma tanto implicando comunquel'interpretazione della norma abbia qualificato come leg

26/06/2013 Calcolo della superficie utile complessiva ai fini della concessione del beneficio 'prima casa'
Calcolo di due stanze indicate come ripostigli e servite da WC che abbiano caratteristiche di abitabilita' anche in presenza delle stesse caratteristiche oggettive delle cantine escluse dal calcolo della superficie utile complessiva ai fini della concessione del beneficio prima casa

In effetti coi riuniti motivi il contribuente ha censurato la CTR per un apprezzamento di fatti e prove in particolare la concludenza di quest'ultime in ordine all'abitabilita' o no dei quotripostigliquot in contestazione che e' insindacabile in questa di legittimita' Cass sez 3 n 4366 del 2013 Cass sez 2 n 21462 del 2012 ed invero la CTR non puograv

15/03/2013 Smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali documento protetto
Tutti i soggetti singoli o associati ivi compresi gli enti pubblici territoriali e le regioni possono invece agire in forza dell'art 2043 cc per ottenere il risarcimento di qualsiasi danno patrimoniale ulteriore e concreto che abbiano dato prova di aver subito dalla medesima condotta lesiva dell'ambiente in relazione alla lesione di altri loro diritti patrimoniali diversi dall'interesse pubblico e generale alla tutela dell'ambiente come diritto fondamentale e valore a rilevanza costituzionale

28/11/2012 Non puo' sussistere il vizio di eccesso di potere per contraddittorieta' con altro provvedimento qualora questo sia illegittimo in quanto l'errore eventualmente commesso in un caso non puo' costringere l'Amministrazione a perseverare documento protetto
Come appare chiaro anche dalla massima giurisprudenziale citata da parte ricorrente e' inammissibile l'integrazione postuma della motivazione di un provvedimento amministrativo realizzata mediante gli atti difensivi predisposti dall'Amministrazione resistente per la semplice ma essenziale ragione che la motivazione deve precedere e non seguire ogni provvedimento amministrativo

Secondo i principi generali in materia sussiste servitugrave di uso pubbliconel caso in cui il bene abbia un'intrinseca idoneita' ad essere utilizzato da parte di una collettivita' configurandosi un uso a carattere generale e non uti singuli per un periodo prolungato nel tempo Cons Stato Sez IV 8 giugno 2011 n 3509 TAR Veneto SezII 18 novembr

30/04/2012 L'obbligo di osservare nelle costruzioni determinate distanze sussiste solo in relazione alle vedute e non anche alle luci documento protetto
La Corte d'appello ha infatti correttamente fatto applicazione del principio reiteratameli te affermato da questa Corte secondo cui posto che nella disciplina legale dei rapporti di vicinato l'obbligo di osservare nelle costruzioni determinate distanze sussiste solo in relazione alle vedute e non anche alle luci la dizione pareti finestrate contenuta in un regata lamento edilizio che si ispiri al DM 2 aprile 1968 n 1444 art 9 che prescrive nelle sopraelevazioni la distanza minima di dieci metri tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti non potrebbe che riferirsi esclusivamente alle pareti munite di finestre qualificabili come vedute senza ricomprendere quelle sulle quali si aprono finestre cosiddette lucifere

Le riportate affermazioni del ctu inveroattengono piuttosto alla valutazione tecnicolegale che non alla evidenziazionedi elementi di fatto idonei alla formulazione del giudizio da parte del giudicedel merito In questo senso dunque appare fondato anche il rilievo formulatodal ricorrente quanto alla motivazione

16/10/2012 La collocazione di sporti sulla colonna d'aria altrui non integra una servitu' documento protetto
L'immissione di sporti nello spazio aereo sovrastante il fondo del vicino e' consentita quando questi non abbia interesse ad escluderla cioe' quando la stessa intervenga ad un'altezza dal suolo tale da non pregiudicare alcun legittimo interesse del proprietario del fondo in relazione alle concrete possibilita' di utilizzazione di tale spazio aereo

Questa Corte ritieneopportuno osservare altresigrave che il pericolo di danni proveniente dall'operanon andrebbe denunciato con azione ex art 840 cod civ che fa riferimento adun interesse all'utilizzabilita' di tale spazio ma integrerebbe gli estremi diun'azione per turbative o molestie ex art 949 cc comma 2

15/03/2012 Costituzione di una servitu' coattiva di passaggio carrabile su fondo altrui documento protetto
In tema di servitu' di passaggio coattivo il principio secondo il quale il terreno intercluso deve essere preso in considerazione unitariamente al fine di verificare l'esistenza dell'interclusione e'applicabile nel caso in cui dal punto di vista morfologico esso presenti una conformazione tale da far ritenere che le singole parti del fondo siano facilmente accessibili l'una dall'altra

Nella sentenza da ultimo citata e' stato ulteriormente precisato che la fattispecie considerata rientra nella previsione della seconda parte delprimo comma dell'art 1051 cc che impone a carico del richiedente anche la dimostrazione della necessita' della costituzione della servitugrave per le esigenze della coltivazione e del conveniente uso del fondo ove l'uso va deter

11/10/2012 E' di competenza del legislatore statale determinare non solo tutto cio' che attiene alla dimensione penalistica del condonoma anche la portata massima del condono edilizio straordinario documento protetto
Al contrario e' stata ritenuta di stretta interpretazione in quanto espressione di principio generale afferente ai limiti della sanatoria l'individuazione da parte della legge dello Stato delle fattispecie ad essa assoggettabili di modo che le stesse non possono essere comunque ampliate o interpretate estensivamente dalla legislazione regionale Per questo motivo risulta pienamente conforme al dettato costituzionale l'art 32 comma 27 del dl n 269 del 2003 contenente la previsione tassativa delle tipologie di opere insuscettibili di sanatoria la quale determina in pratica i limiti del condono entro il cui invalicabile perimetro puo' esercitarsi la discrezionalita' del legislatore regionale sentenza n 70 del 2005

A fronte di una simile normativa statale il giudice rimettente evidenzia che la legge reg Liguria n 5 del 2004 avrebbe invece ammessoa sanatoria sia le opere abusive realizzate in area assoggettata a vincolo ancorche' eseguite in epoca successiva alla imposizione del relativo vincolo art 4 comma 1 ultimo periodo sia quelle realizzate in area assoggettata a vincol

05/10/2012 Concessione in sanatoria a seguito contratto preliminare documento protetto
Nella sostanza si deduce la erroneita' della valutazione dei giudici di merito fondata esclusivamente sul contratto preliminare dal momento che si sarebbe dovuto accertare la sussistenza delle condizioni per procedere alla stipula dell'atto definitivo anche in relazione alla mancata consegna della documentazione necessaria alla stipula medesima sotto il profilo della legittimita' urbanistica dell'immobile

Occorrepreliminarmente osservare che la giurisprudenza di questa corte ha piugrave volteribadito v Cass 17 giugno 1999 n 6018 Cass 11 luglio 2005 n 14489 Cass24 aprile 2007 n 9849 che la sanzione di nullita' prevista dalla legge 28febbraio 1985 n 47 art 40 comma 2 con riferimento ad immobili privi dellane

29/08/2012 Accertamento di compatibilita' paesaggistica nelle opere di ampliamento dello spazio abitativo che comportano aumento volumetrico documento protetto
Il legislatore non ha affatto attribuito all'Amministrazione un potere di valutazione caso per caso ma ha stabilito che l'autorizzazione postuma non e' concedibile ogni qualvolta venga in rilievo un'ipotesi di aumento di volumetrie e superfici utili

Posto che attraverso le opere abusivamente realizzate sopra descritte e' stata realizzata una nuova volumetria opera il divieto di rilascio della certificazione di conformita' paesaggistica correttamente eccepito dal Consorzio del Parco senza che si possa fare questione di percentuale dell'abuso cosigrave come di visibilita' o meno dalla strada Quelle poste dal

30/05/2012 Non solo la sopraelevazione ma anche la struttura sottostante deve essere idonea a fronteggiare il rischio sismico documento protetto
Il divieto di sopraelevazione per inidoneita' delle condizioni statiche dell'edificio previsto dall'art 1127 secondo comma cc va interpretato non nel senso che la sopraelevazione a' vietata soltanto se le str

quotIl divieto di sopraelevazione per inidoneita' delle condizioni statiche dell'edificio previsto dall'art 1127 secondo comma cc va interpretato non nel senso che la sopraelevazionee' vietata soltanto se le strutture dell'edificio non consentono di sopportarne il peso ma nel senso che il divieto sussiste anche nel caso

04/05/2012 L'amministrazione nel caso di segnalazioni sottoscritte circostanziate e documentate ha comunque l'obbligo di agttivare il procedimento di controllo e verifica dell'abuso segnalato documento protetto
la sanzione con l'estinzione o con il mutamento del potere amministrativo esercitabile In assenza vale il principio dell'inesauribilita' del potere amministrativo di vigilanza e controllo e della sanzionabilita'

Nel caso dell'abuso edilizio tuttavia la situazione e' affatto diversaV'e' un soggetto che pone in essere un comportamento contrastante con leprescrizioni dell'ordinamento che confida nell'omissione dei controllio comunque nella persistente inerzia dell'amministrazione nell'esercizio del potere di vigilanza Il fattore

10/11/2011 Contrasta con i principi di efficienza e trasparenza l'attivita' amministrativa durata molti anni di un Comune di durata documento protetto
Il ricorrente inoltre rileva che nel lungo lasso di tempo intercorso tra la domanda di condono e il diniego erano intervenute la legge 23121994 n 724 e la legge 23121996 relative al secondo condono con al conseguenza che se

Il ricorrente con l'unico motivo di ricorso eccepito l'erroneo presupposto in ordine alla data di ultimazione dell'immobile abusivo rileva che il diniego contestato e' stato assunto ad oltre tredici anni di distanza dalla domanda con la conseguenza che in ordine alla stessa si sarebbe formato il silenzio accoglimento sussistendo i richies

00/00/0000 Condono l'irregolare versamento delle somme dovute comporta l'inefficacia dell'istanza documento protetto
non pua' sussistere un principio generale destinato a valere in caso di silenzio del legislatore diretto a riconoscere effetti al pagamento tardivo tale forma di condono infatti a' perfezionabile solo mediante il pagament

non rileva lo ius superveniens costituito dal DL n 138 del 2011 art 2 commi 5 bis e 5 ter conv L n 148 del 2011 Tali disposizioni prevedono a la ricognizione delle somme dichiarate e non versate da chi si sia avvalso di condoni e sanatorie ex L n 289 b l'avvio di azioni di recupero del dovuto con gli interessi entro la fine del 2011 quotanche mediante l'invio di un

00/00/0000 L'ultimazione dei lavori a seguito condono edilizio non puo' essere riferita alle tamponature in legno documento protetto
Le tavole in legno apposte provvisoriamente servivano a proteggere il locale in attesa della messa in opera di vetrine

non si comprende dalla motivazione della sentenza impugnata per quale ragione la dichiarazione del R sia falsa dal momento che a quanto pare le circostanze riferite erano perfettamente corrispondenti alla realta'LEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE V PENALE

00/00/0000 Il permesso di costruire deve essere rinnovato ogni qual volta vengono introdotte modifiche al progetto originario documento protetto
Ai sensi dell'art 15 comma 2 del DPR n 3802001 la proroga del permesso di costruire che pua' essere disposta per fatti sopravvenuti estranei alla volonta' del titolare del permesso e per le ragioni in

diverso e' il permesso di costruire rilasciato ai sensi dell'art 15 comma 3 del DPR n 3802001 per consentire il completamento delle opere nell'ipotesi di mancata ultimazione dell'intervento edilizio nei termini stabiliti dall'originario permesso di costruire ovvero nel termine eventualmente prorogatoEgrave evidente infatti che salva l'ipotesi di lavori realizza

00/00/0000 I condizionatori posti all'esterno non ledono in maniera apprezzabile ne' l'interesse urbanistico ne' quello paesaggistico
il Dirigente della Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata del Comune di Bari ha ingiunto al ricorrente di provvedere entro 30 giorni dalla notifica alla demolizione delle opere abusive realizzate ed al ripristino del precedente stato dei luoghi

il posizionamento dei condizionatori climatici all'esterno dell'edificio pur potendo comportare in ipotesi alterazione della sagoma e dell'aspetto esteriore art 10 comma 1 lett c tu edilizia eart 146 dlgs n422004 puograve dirsi opera del tutto minore e sostanzialmente libera Consiglio di Stato parere 16 marzo 2005 n26022003 non idonea a ledere in modo appr

00/00/0000 Per la demolizione del manufatto abusivo l'ordinanaza non va motivata
Va evidenziato che l'intervento in contestazione ha comportato la realizzazione di opere edilizie non assentite consistenti nell'edificazione di una tettoia in ferro con copertura a falda inclinata della superficie di circa 719

E' noto infatti che in caso di abuso edilizio l'ordinanza di demolizione non richiede in linea generale una specifica motivazione l'abusivita' costituisce di per se' motivazione sufficiente per l'adozionedella misura repressiva in argomento Ne consegue che in presenza di un'opera abusiva l'autorita' amministrativa e' tenuta ad intervenire affi

00/00/0000 Ove il procedimento di sanatoria non sia giunto a conclusione l'ordinanza di demolizione deve ritenersi illegittima documento protetto
Si osserva infatti che come pongono in luce i ricorrenti per gli abusi edilizi sanzionati sono state inoltrate la domanda di sanatoria ai sensi dell'art 13 della legge n 471985 e dell'art 36 del DPR n 3802001 acquisite

Invero come pure ha posto in luce la giurisprudenza non appare coerente con i principi dell'ordinamento e di quelli di logicita' e razionalita' consentire senza la previa valutazione della domanda di sanatoria dell'abuso la distruzione di un bene di valenza economica che potrebbe in caso di conformita' del manufatto alle previsioni urban

00/00/0000 Nell'abuso d'ufficio non e' richiesta la prova del favoreggiamento
In relazione al motivo di ricorso riguardante il dolo del reato di abuso di ufficio si rileva che i ricorrenti ne sollecitano l'accertamento contestando la valutazione del giudice di merito sotto profilo diverso rispetto a quello contenuto in imputazion

La parte pubblica sviluppando i motivi proposti con l'illustrazione deifatti svolta dalla parte civile BA eccepisce con il primo motivo violazione della norma penale nonche' carenza ed illogicita' della motivazione per avere il giudice illegittimamente valorizzato quale scriminante al fine di escludere l'elemento psicologico del delitto contestato la prassi seguita dal

03/04/2017 Costruzione abusiva documento protetto
Annullamento dell'ordine di demolizione perche' l'immobile era stato ceduto a terzi e segnatamente a Santaniello Salvatore figlio del ricorrente come evincibile dal sopralluogo della Polizia Municipale Con il secondo motivo deduce violazione di legge in relazione all'art 8 CEDU argomentando che tale norma che sancisce il diritto al rispetto del domicilio deve ritenersi di immediata applicazione nell'ordinamento italiano Chiede pertanto l'annullamento dell'ordinanza impugnata Il Sostituto Procuratore Generale della Repubblica presso questa Corte di Cassazione ha rassegnato ex art 611 cod proc pen le proprie conclusioni chiedendo la declaratoria di inammissibilita' del ricorso

LEGGI LA SENTENZA

22/03/2017 Ordine di demolizione delle opere abusive e di ripristino dello stato dei luoghi documento protetto
Si contesta all'imputato di aver realizzato senza permesso di costruire ne' autorizzazione della Soprintendenza all'interno della propria azienda agrituristica ricadente all'interno di un'area caratterizzata da vincolo architettonico per la presenza di una chiesa denominata di San Pietro delle Torri e da una segnalazione archeologica per la presenza di una Masseria risalente all'epoca romanomedioevale un rilievo formato da materiale inerte di circa 140 mq ed alto 80 cm che egli sostiene diretto ad agevolare le manovre di entrata e di uscita dei pullmann dei visitatori noncha' una struttura in legno lamellare di due piani della superficie di circa 15 mq posizionata su una piastra di calcestruzzo della medesima superficie con cia' rendendosi responsabile dei reati di cui agli artt 44 lettc DPR 3802001 e 169 comma 1 letta dlgs422004

LEGGI LA SENTENZA

17/03/2017 Realizzazioni edilizie senza titolo documento protetto
Realizzazione lungo il muro di confine a una piattaforma in calcestruzzo b una baracca con copertura in tegole c un manufatto in blocchi di cemento armato con tetto a spioventi d un serbatoio per il gas metano tutti posti a distanza inferiore a quella di legge dei quali chiedeva la rimozione

LEGGI LA SENTENZA

23/02/2017 Ordine di demolizione concernente un immobile fatto oggetto di istanza di condono non esitata documento protetto
Istanza presentata anteriormente all'irrevocabilita' della sentenza di condanna Doveva considerarsi apodittica l'affermazione relativa ad un esito negativo della procedura Il precedente proprietario aveva posto in essere tutte le attivita' per giungere all'accoglimento dell'istanza ed il tecnico comunale aveva affermato che l'Amministrazione pubblica si stava adoperando per evadere le pratiche nel minore tempo possibile

LEGGI LA SENTENZA

09/02/2017 Assenza di permesso di costruire documento protetto
Realizzazione di una serie di opere sbancamento di un'area pertinenziale aumento di volumetria di manufatti preesistenti per un totale di 64833 mc muro di cinta di 235 metri lineari ed altezza di 3 metri fabbricato adibito a servizi igienici di m 900 X 400 X 300 e struttura metallica saldamente ancorata la suolo di 50 mq

LEGGI LA SENTENZA

07/11/2016 Condominio validita' del REGOLAMENTO Demolizione di opere documento protetto
il regolamento in questione non era opponibile

Civile Sent Sez 2 Num 22582 Anno2016

08/05/2015 Insegne pubblicitarie autorizzazioni per dimensioni documento protetto
La sistemazione di un'insegna o tabella pubblicitaria richiede il rilascio del preventivo permesso di costruire quando per le sue rilevanti dimensioni comporti mutamento territoriale atteso che soltanto un sostanziale mutamento del territorio nel suo contesto preesistente sia sotto il profilo urbanistico che edilizio fa assumere rilevanza penale alla violazione del regolamento edilizio con conseguente integrazione del reato di cui al dPR n 380 del 2001 art 44 comma 1 lett b

categoria delle opere minoriche non sarebbero soggette alla disciplina antisismica inaperta violazione del disposto del dPR n 380 del 2001art 83 il quale prevede che tutte le costruzioni la cui sicurezzapossa comunque interessare la pubblica incolumita'sono soggette alla norm

21/04/2015 Niente pale eoliche su zone incendiate
Le zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all'incendio per almeno quindici anni E' comunque consentita la costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia della pubblica incolumitA' e dell'ambiente

Egrave inoltre vietata per dieci anni sui predettisoprassuoli la realizzazione di edifici nonche' di strutture e infrastrutturefinalizzate ad insediamenti civili ed attivita' produttive fatti salvi i casiin cui detta realizzazione sia stata prevista in data precedente l'incendiodagli strumenti urbanistici vigenti a tale dataLEGGI LA

19/01/2015 Spossessamento del privato per la costruzione di un'opera pubblica
Risarcimento dei danni per aver subito la perdita delle utilita' ricavabili dal terreno

l'espropriazione indiretta si pone in violazione del principio dilegalita' perche' non e' in grado di assicurare un sufficiente grado di certezzae permette all'amministrazione di utilizzare a proprio vantaggio una situazionedi fatto derivante da azioni illegaliLEGGI LA SENTENZA

04/09/2014 Intervento edilizio in assenza di permesso di costruire
Il ricorrente avrebbe provveduto a realizzare su una piccola porzione del fondo agricolo uno spiazzo utile alla manovre ed alla sosta dei mezzi senza comunque creare nuovi volumi

La censura investe l'impugnata sentenza per non aver la Corte d'appello ritenuto esistente la buona fede del ricorrente in quanto attesa la modesta consistenza dell'intervento edilizio era indubitabile che il ricorrente non avesse la piena coscienza e volonta' di commettere un reatoLEGGI LA SENTENZA

09/06/2014 Tacito rinnovo concessione demaniale documento protetto
Il rilascio di concessione demaniale e' atto rimesso a valutazioni discrezionali dell'Amministrazione

Il rilascio di concessione demaniale in primo luogo e' atto rimesso a valutazioni discrezionali dell'Amministrazione circa l'opportunita' e laconvenienza sottostanti all'instaurazione del rapporto che puograve scaturire solo da formale rilascio di titolo abilitativo per il godimento di un bene di proprieta' pubblica Il rinnovo tacito del titoloin que

18/06/2014 Insoddisfacente realizzazione dell'opera documento protetto
Elementi accessori o secondari che ne consentono l'impiego duraturo dell'immobile

Del resto non puograve non rilevarsi che come chiarito dalla giurisprudenza di questa Corte 'il difetto di costruzione che a norma dell'art 1669 cc legittima il committente all'azione di responsabilita' extracontrattuale nei confronti dell'appaltatore come del progettista puograve consistere in una qualsiasi alterazione conseguente ad un'inso

30/05/2014 Pericolo del crollo degli immobili documento protetto
Reati di imprudenza negligenza o imperizia eseguendo lavori edili volti alla realizzazione di un'autorimessa

Come precisato da questa Corte cfr Sez 4 Sentenza n 15444 del 2012 Tedesco 1 attraverso le fattispecie collocate nel titolo sesto del codice penale relativo ai reati contro l'incolumita' pubblica al cui interno trovano collocazione per quello che qui interessa il capo primo dedicato ai delitti dolosi di comune pericolo mediante violenza ed il capo terzo dedicato ai delitti col

16/04/2014 Difetti di autorizzazione
Interventi di ristrutturazione edilizia

Destituita di fondamento e' la tesi difensiva secondo cui nessuna autorizzazione paesaggistica fosse necessaria in quanto si trattava di opere non visibili ne' percepibili da alcun punto di pubblica visuale Sul punto e'sufficiente in questa sede richiamare la giurisprudenza di questa stessa Sezione secondo cui il reato di cui al DLgs 22 gennaio 2004 n42 art 181

18/10/2013 Condotta di cooperazione nel delitto colposo documento protetto
Reato di omicidio colposo lavori di sostituzione di quattro lastre di fibrocemento della copertura di una stalla

Egrave responsabile ai sensi dell'art 113 cod pen di cooperazione nel delitto colposo l'agente il quale trovandosi a operare in una situazione di rischio da lui immediatamente percepibile pur non rivestendo alcuna posizione di garanzia contribuisca con la propria condotta cooperativa all'aggravamento del rischio fornendo un contributo causale giuridicamen

27/02/2014 Diminuzione di valore dell' immobile documento protetto
Violazione delle distanze tra edifici

La Corte infine accoglieva l'istanza risarcitoria perche' la costruzione abusiva pur non avendo arrecato pregiudizi statici all'immobile degli attori appellanti ne ha certamente per molti anni pregiudicato la godibilita' e la valutazione economica Infatti la erezione della struttura a poca distanza dai balconi dell'abitazione dei predetti h

04/02/2014 Rischio caduta dall'impalcatura
Sorveglianza dei lavori di montaggio e smontaggio delle opere provvisionali

Si sostiene che la Corte palermitana sarebbe giunta all'erronea conclusione di addossare al lavoratore solo il 30 della responsabilita' del sinistro anziche' la esclusiva responsabilita' o comunque una maggiore percentuale di responsabilita' perche' dopo avere contraddittoriamente assunto come quotpacifichequot alcune circostanze del fatto che invece

09/12/2013 Competenze su rifiuti gestiti e smaltiti da altri documento protetto
Deposito temporaneo di materiale da scavo proveniente da un cantiere edile

Secondo la giurisprudenza il luogo di produzione dei rifiuti rilevante ai fini della nozione di deposito temporaneo non e' solo quello in cui irifiuti sono prodotti ma anche quello in disponibilita' dell'impresa produttrice nel quale gli stessi sono depositati purche' funzionalmente collegato a quello di produzione La difesa inoltre aveva anche dedotto che lo quotsto

17/02/2013 Infortunio sul lavoro gravissime lesioni
Il lavoratore aveva perso professionalita' emolumenti progressione in carriera La menomazione fisica incide sulla capacita' di svolgimento dell'attivita' lavorativa e quindi sulla capacita' di guadagno

La Corte pertanto ha determinato in Euro 49000000 il danno patrimoniale a cui ha detratto la somma che era stata corrisposta dall'Inail residuando il danno differenziale pari ad Euro 9218646 LaCorte ha poi riconosciuto il danno biologico applicando le tabelle milanesi e confermandone l'entita' stabilita dal Tribunale il danno morale ritenuto ontologicamente distinto dal dan

06/11/2013 Cantiere edile infortuni sul lavoro documento protetto
In tema della sicurezza del lavoro responsabilita' del datore di lavoro che organizza e gestisce l'esecuzione dell'opera oltre al committente diverse figure professionali tra le quali vi sono il responsabile dei lavori ed il coordinatore per l'esecuzione dei lavori

Quanto al tema della cooperazione colposa ricorda il Collegio che a tal fine non e' necessaria la consapevolezza della natura colposa dell'altrui condotta ne' la conoscenza dell'identita' delle persone che cooperano ma e' sufficiente la coscienza dell'altrui partecipazione nello stesso reato intesa come consapevolezza da parte dell'

18/10/2013 Collocazione abusiva di una fioriera a cura del sindaco documento protetto
Uso di una strada pubblica per fini privati parcheggiandovi le proprie autovetture e rendendola di fatto impraticabile al transito pedonale di tutti i cittadini

Con il richiamo alla locuzione quotnello svolgimento della funzione o del servizioquot richiede che il funzionario realizzi la condotta illecita agendo nella sua veste di pubblico ufficiale o di incaricato di pubblicoservizio con la conseguenza che rimangono privi di rilievo penale queicomportamenti che quandoche' posti in violazione del dovere di correttezza siano tenuti come

24/07/2013 Il reato di costruzione senza concessione edilizia deve considerarsi permanente documento protetto
Edificio concretamente con tutti i requisiti di agibilita' o abitabilita'

Il reato di costruzione senza concessione edilizia deve considerarsi permanente poiche' la condotta dell'agente non si esaurisce con l'iniziodei lavori ma si protrae per tutta la durata di essi cessando perograve con l'ultimazione dei lavori che ha luogo quando cessa l'attivita' illecita cioe' quando vengono portati a termine i lavori di rifinitura compresi quell

05/09/2013 Affidamento di lavori senza aver previamente verificato l'idoneita' della ditta documento protetto
Mancata protezione sui lati della costruzione

Sotto altro profilo posto l'obbligo di prevedere la durata dei lavori ele fasi del lavoro non si e' esplicato quale rilevanza causale abbia avuto tale inadempimento rispetto all'evento verificatosi quanto all'omesso rispetto dei principi e delle misure generali di tutela di cui all'art 3 dlgs 62694 nella fase di progettazione dell'opera la norma persegue l'obiettivo di far

12/09/2013 Richiesta risarcimento dei danni subiti a causa della risoluzione di appalto documento protetto
Considerazioni in termini di tentativi di infiltrazione mafiosa

La informativa atipica e' pur sempre assoggettabile a sindacato giurisdizionale di legittimita' sotto i profili della sufficienza della motivazione e della logicita' coerenza o attendibilita'del giudizio con riferimento al significato attribuito agli elementi di fatto e all'iter seguito per pervenire a determinate conclusioniNelcaso in esame il TAR Calabria h

04/07/2013 False dichiarazioni rese a pubblico ufficiale
Concessione edilizia e ritenuta buonafede del costruttore per il mancato rispetto della normativa antisismica

Ritenuto in fattoDC nella suaqualita' di parte civile ha proposto ricorso per cassazione avversola sentenza della Corte d'appello di Trieste in data 5 marzo 2012con la quale RD e' stato assolto dai reati di truffa perche' ilfatto non sussiste e dal reato di false dichiarazioni rese a pubblicoufficiale in atto pubblico pe

26/08/2013 Domanda di ripetizione delle somme indebitamente versate al Comune documento protetto
Mutamento di destinazione d'uso da residenza alberghiera a casa di cura privata

N 042672013REGPROVCOLLN 104962001 REGRICREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOIl Consiglio di Statoin sede giurisdizionale Sezione Quintaha pronunciato la presente

07/06/2013 Annullamento permesso di costruire documento protetto
Divieto di costruire in porzioni immobiliari in comunione ereditaria

REPUBBLICAITALIANAINNOME DEL POPOLO ITALIANO

05/07/2013 Rimborso Iva per acquisto di un fabbricato ad uso abitativo
L'acquisto di un fabbricato ad uso abitativo al fine di portare l'imposta in detrazione con la riduzione percentuale stabilita dalle norme in esame di modo che una societa' che ha compiuto una sola operazione attiva esente puo' chiedere il rimborso dell'Iva assolta sull'acquisto di un fabbricato destinato ad uso abitativo nei limiti di applicazione della riduzione

Questa Corte sul punto ha in piugrave occasioni chiarito che il diritto alla detrazione dell'iva puograve essere legittimamente esercitato qualora sia comprovata l'inerenza del bene acquisito all'esercizio dell'impresaqualora cioe' emerga un quid pluris rispetto alla qualita' di imprenditore dell'acquirente dato dall'inerenza o strumentalita' del bene comprat

11/06/2013 Vizi su certificato di agibilita' e inadempimento da parte dei promissari acquirenti dell'obbligazione di pagamento delle rate del prezzo
La ritenuta tardiva del certificato di agibilita' intervenuto in data 1322004 Infatti secondo Cass nn 385108 e 654810 non puo' negarsi rilievo al rilascio del certificato di agibilita' nel corso del giudizio di risoluzione del contratto di vendita promosso dall'acquirente perche' si tratta di circostanza che esclude l'esistenza originaria di impedimenti al rilascio della certificazione dell'effettiva conformita' dell'immobile alle norme urbanistiche ed impedisce la risoluzione del contratto

La Corte territoriale ha ritenuto non controverso che con una scrittura integrativa in data 911999 le parti avevano definito ogni questione sui vizi costruttivi degli immobili cosigrave come denunciati dai promissariacquirenti in cambio di una piugrave comoda dilazione del prezzo ed ha ritenuto che tali carenze costruttive

31/01/2013 Discordanza tra definizione acque reflue domestiche e industriali documento protetto
Le acque domestiche reflue sono quelle provenienti da scarico e fognature domestiche quelle industriali sono il prodotto di rifiuti industriali

quotAcque reflue domestichequot acque reflue provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attivita' domestiche quotAcque reflue indus

12/12/2012 costituisce abuso edilizio con impossibilita' di sanatoria la sostanziale modificazione strutturale delle strutture originarie autorizzate in un manufatto non piu' precario ma connotato da stabilita' e solidita' documento protetto
L'intervento si era estrinsecato nella sostituzione dell'intera struttura portante con grandi travi in legno fisse il che insieme alla ripavimentazione ed alla dotazione d'impianto elettrico climatizzante e sonoro era stato correttamente valutato dal comune cosi'tenuto ad emettere il provvedimento poi gravato in rapporto ad un intervento implicante un'ampliata volumetria o cubatura e realizzato in area sottoposta a vincolo paesistico e dunque non tollerante autorizzazioni postume consentite solo per i cd abusi minori estranei alla fattispecie

Nella specie l'intervento si era estrinsecato nella sostituzione dell'intera struttura portante con grandi travi in legno fisse il che insieme alla ripavimentazione ed alla dotazione d'impianto elettrico climatizzante e sonoro era stato correttamente valutato dal comune cosigrave tenuto ad emettere il provvedimento poi gravato in rapporto ad un intervento implicante

17/12/2012 Distanze minime da rispettare dal confine e da un fabbricato adiacente documento protetto
Il regolamento edilizio prevede per l'intero territorio comunale due concorrenti distacchi ossia almeno dieci metri tra fabbricati e almeno tre metri dal confine e soltanto per quest'ultimo sono fatti salvi i diversi valori fissati da norme del programma di fabbricazione

La prevalente giurisprudenzadi questa Corte distingue il caso in cui il regolamento edilizio locale silimiti a fissare solo la distanza minima tra le costruzioni da quello in cuila norma regolamentare stabilisca anche o solo la distanza minima dellecostruzioni dal confine nel quale ultimo caso deve r

10/05/2012 L'equa riparazione per la confisca di terreni e immobili documento protetto
Il 28 febbraio 2006 Sud Fondi aveva presentato al tribunale civile di Bari una domanda di risarcimento danni diretta contro il Ministero dei beni culturali la regione Puglia ed il comune di Bari

Le autorita'italiane convenute sostenevano che queste somme erano ingiustificate Inparticolare la somma di 40000000 EUR reclamata a titolo di prezzo di acquistodei suoli si riferiva non soltanto a degli atti pubblici di acquisto diterreni ma anche ad alcuni atti di cessione delle quote di una societa'Calaprice srl c

09/05/2012 Sulla base della normativa statale la realizzazione degli impianti fotovoltaici e' soggetta a unico provvedimento autorizzatorio della Regione documento protetto
Le disposizioni vigenti in materia di autorizzazione alla realizzazione di impianti eolici sono state inizialmente poste nel dlgs 29 dicembre 2003 n 387 di attuazione della direttiva 200177CE relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricita'

La medesima disposizione art 12 comma 5 ha anche previsto una procedura autorizzatoria semplificata in relazione agli impianti con unacapacita' di generazione inferiore rispetto alle soglie di cui alla tabella A allegata al medesimo dlgs diversificate per ciascuna fonterinnovabile agli impianti rientranti nelle suddette soglie si applica la disciplina della DIA di cui agli art

01/10/2012 Non e' necessario che l'ordine di demolizione sia preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento
La prodromica ordinanza di sospensione dei lavori aveva ingenerato nella ricorrente il ragionevole convincimento che il provvedimento in parola facesse riferimento a due canne fumarie di recente installazione ancora in corso d'opera in ragione dei lavori di ristrutturazione che la conduttrice aveva intrapreso

Il provvedimentoimpugnato non ha specificato il carattere abusivo dell'opera ne' il suocontrasto con la normativa urbanisticaIn realta' la cannafumaria non ha prodotto alcuna alterazione nello stato del territoriorisultando installata all'interno d

01/10/2012 Le cd opere interne non sono sottoposte a concessione o autorizzazione amministrativa se non comportano aumenti di volume
Secondo la rappresentazione della Corte territoriale circa l'accertamento operato nel dibattimento la condotta del ricorrente si e' esaurita in interventi di vario tipo tutti all'interno dei fabbricati e le opere realizzate non hanno comportato alcun ampliamento del perimetro esterno dei manufatti ne' la elevazione delle rispettive altezze

E bensigrave vero che innovando rispetto al precedente indirizzo che escludeva in assoluto la possibilita' di configurare la contravvenzionein relazione a tutte le ristrutturazioni interne che lasciavano inalterata la sagoma della costruzione la piugrave recente giurisprudenza diquesta Corte suprema di cassazione ha fissato il principio di diritto secondo il quale le cosiddet

12/07/2012 E' legittimo produrre nuovi documenti in sede di appello se questi si sono formati dopo la conclusione del giudizio di primo grado documento protetto
Sono acquisibili ai sensi della seconda parte del medesimo comma 2 dell'art 104 cod proc amm gli atti del procedimento penale trattandosi di documenti venuti ad esistenza dopo la sentenza di primo grado e dei quali pertanto e' pacifica l'impossibilita' di una produzione dinanzi al TAR

Sono invece acquisibili ai sensi della seconda parte del medesimo comma 2 dell'art 104 cod proc amm gli atti del procedimento penaletrattandosi di documenti venuti ad esistenza dopo la sentenza di primo grado e dei quali pertanto e' pacifica l'impossibilita' di una produzionedinanzi al TARLEGGI LA SENTENZA

28/05/2012 L'azione del giudice amministrativa e' legittimamente svolta quando il giudizio espresso dalla commissione esaminatrice e' affetta da logicita' manifesta o travisamento dei fatti a documento protetto
Il giudizio circa l'idoneita' del candidato avviene dunque secondo regimi selettivi di volta in volta scelti dal legislatore che non precludono in alcun modo la piena tutela innanzi al giudice amministrativo in tal senso le decisioni d

Nella specie il giudice ha accertato per un verso l'inesistenza dei quotgravi errori di grammaticaquot e per altro verso l'assenza di incoerenzadella forma in relazione alla tipologia dell'atto giudiziario In altritermini ha accertato in fatto la mancanza dei presupposti stessi in base ai quali la commissione esaminatrice aveva espresso la negativa valutazi

10/11/2011 La demolizione di un abuso edilizio costituisce un obbligo dell'amministrazione documento protetto
Con riferimento a dette opere pertanto a' fondata la censura formulata in ricorso in ordine al difetto di motivazione del provvedimento impugnato in considerazione del lungo lasso di tempo trascorso dalla realizzazione della contestata v

se di regola l'ingiunzione di demolizione non richiede una particolare motivazione volta ad evidenziare le specifiche ragioni di pubblico interesse che impongono di dar corso all'ordine di demolizione o a comparare tale interesse pubblico con il sacrificio imposto al privato in quanto la repressione degli abusi edilizi costituisce un preciso obbligo dell'Amm

00/00/0000 La concessione in sanatoria non giustifica una diversa destinazione d'uso documento protetto
Contrariamente a quanto sostenuto dall'appellante si rammenta che questo Consiglio di Stato ha in passato condivisibilmente affermato che il Comune non pua' rilasciare una concessione edilizia in sanatoria condono per

Contrariamente a quanto sostenuto dall'appellante si rammenta che questo Consiglio di Stato ha in passato condivisibilmente affermato che il Comune non puograve rilasciare una concessione edilizia in sanatoria condono per una destinazione d'uso diversa da quella richiesta a nulla rilevando ai fini del rilascio o meno della concessione in sanatoria

00/00/0000 E' possibile trasformare un box coperto in locale di abitazione documento protetto
' senz'altro corretta la affermazione del primo giudice secondo cui la sostituzione della superficie originariamente destinata a parcheggio con altro box ubicato in prossimita' dello stabile di via Garibaldi 7 assentit

Si rammenta quanto a simile profilo che per dottrina e giurisprudenza gli spazi da destinare a parcheggio ex art 18 l 6 agosto 1967 n 765 sono qualificati dall'art 26 l 28 febbraio 1985 n 47 quotpertinenzequot come tali essi rientrano nel fenomeno dell'aggregazione funzionale e nonstrutturale di cosa a cosa sicche' non debbono necessariamente essere in rapporto di congi

00/00/0000 Se il manufatto e' di rilevanti dimensione ed e' saldamente ancorato al suolo puo' essere ingiunta la demolizione documento protetto
Come questo Consiglio di Stato ha gia' avuto modo di osservare Cons Stato sez IV 25 maggio 2011 n 3134 e 31 marzo 2009 n 1998 cia' che caratterizza una nuova costruzione a' il carattere di stabilita' e permanenza del

Come questo Consiglio di Stato ha gia' avuto modo di osservare Cons Stato sez IV 25 maggio 2011 n 3134 e 31 marzo 2009 n 1998 ciograve checaratterizza una nuova costruzione e' il carattere di stabilita' e permanenza del manufatto tale da implicare una trasformazione del territorioQuanto al concetto di pertinenza ai sens

00/00/0000 Per gli impianti di telefonia mobile non occorre concessione edilizia
secondo un consolidato e condiviso orientamento giurisprudenziale gli impianti di telefonia mobile non possono essere assimilati alle normali costruzioni edilizie in quanto normalmente non sviluppano volumetria o cubatura

Gli impianti di telefonia mobile sono strutture che per esigenze di irradiamento del segnale si sviluppano normalmente in altezza tramite strutture metalliche pali o tralicci talora collocate su strutture preesistentisu lastrici solari su tetti a ridosso di pali Tali caratteristiche peculiari impongono quindi una valutazione separata e distinta del fenomeno che deve essere

00/00/0000 Accoglimento di una domanda di condono con il silenzioassenso Non e' abuso d'ufficio documento protetto
non si deve procedere percha' il fatto non sussiste a carico di SR e CD per il reato di abuso di atti di ufficio contestato sotto il profilo che gli imputati nelle rispettive qualita' di dirigente del settore urbani

In tema di condono il silenzio assenso ex art32 c 37 legge 2692003 si forma sempre che sussistano i requisiti normativamente richiesti perottenere la sanatoria in seguito al pagamento integrale della oblazioneal versamento degli oneri accessori al perfezionamento delle altre condizioni inserite dalla norma uniti al decorso del termine di anni due dalla presentazione della domanda se

00/00/0000 Reati edilizi parere delle amministrazioni preposte alla tutela del vincolo E' un atto vincolante per la tutela del vincolo documento protetto
Le riferite precisazioni dimostrano che il parere vincolante di cui all'art 32 della legge n 47 del 1985 in realta' a' un atto di volizione e non di opinione ha cioa' natura e funzioni identiche all

00/00/0000 Reati edilizi l'ingiunzione di demolizione e' la prima fase obbligatoria del procedimento repressivo
Il procedimento di sanatoria si conclude favorevolmente per il privato ove l'opera realizzata sia stata regolarizzata

osserva il Collegio che per costante giurisprudenza della Sezione la presentazione successivamente all'adozione dell'ingiunzione di demolizione e nei termini normativamente indicati della domanda di accertamento di conformita' relativamente alle opere realizzate produce la inefficacia della adottata sanzione ediliziaInveroqualora il procedi

00/00/0000 Contratto preliminare pagamento del saldo
Dalla ricostruzione in fatto della vicenda contenuta nella sentenza impugnata si evince che il contratto preliminare a' stato stipulato il 2141989 e che i promittenti acquirenti dovevano versare il residuo prezzo in due rate la prima en

come e' stato piugrave volte affermato da questa Corte in tema di contratto preliminare ai fini dell'accoglimento della domanda di esecuzione in forma specifica ex art 2932 cc l'offerta del pagamento del residuo prezzo della vendita deve essere effettuata formalmente solo nell'ipotesi in cui il contratto preliminare abbia previsto che il versamento del prez




iscriviti alla newsletter
Sentenze Enti Locali
Normativa

COSTITUZIONE ITALIANA

GAZZETTA UFFICIALE



Avv. Antonio Destino
Foro di: Trani
Cerca studio legale Inserisci il tuo studio

GIURILEX | il diritto negli studi legali

Tutti gli argomenti
Amministrativo
Appalti
Arbitrati
Arricchimento senza causa
Assicurativo
Azioni risarcitorie
Circolazione stradale
Civile - Cassazione Civile
Commerciale
Compravendita
Comunicazioni
Comunitario
Condominio (e locazioni)
Costituzionale
Danno biologico, infortuni
Edilizia e Urbanistica
Eredità
Espropri
Europeo e internazionale
Fallimentare
Famiglia
Giurisprudenza
Immigrazione
Lavoro, professioni,previdenza e licenziamenti
Merito civile
Merito penale
Obbligazioni, contratti e concorsi
Pareri, dottrina e contributi
Penale - Cassazione Penale
Privacy
Procedura civile
Pubblica Amministrazione
Rassegna stampa
Reati edilizi
Reati sessuali
Responsabilita' medica
Sanitario
Scolastico (e universitario)
Societario
Stalking
Tributario (e fisco)

GIURILEX | Il diritto negli enti locali

Tutti gli argomenti
Abusi edilizi (e sanatoria edilizia)
Atti amministrativi
Autorita' Vigilanza Contratti Pubblici
Autorizzazioni, ambiente, ecologia, rifiuti e sicurezza
Box, cantine e cantinole
Cartelli stradali
Catasto
Competenze di gestione
Competenze professionali
Concorsi, appalti e opere pubbliche
Condominio (e locazioni)
Consiglio di giustizia amministrativa
Consiglio di Stato
Consiglio e giunta comunale
Corte dei Conti
Corte di giustizia europea
Corte europea dei diritti dell'uomo
D.U.R.C.
Demanio
Edilizia e urbanistica
Energia e impianti
Enti locali
Espropriazione
Giurisprudenza
Immigrazione
Imposte e tasse
Incarichi professionali
Incentivo progettazione
Insidie stradali
Mobbing
Normativa
Oneri di urbanizzazione
Ordini e Collegi
Pareri, dottrina e contributi
Pubblico impiego
Rassegna stampa
Segretari comunali
Sindacati
Strade
T.A.R.
Telefonia mobile
Tribunale UE
Vincoli