logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [34.924]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [18.092]  Condominio (e locazioni)    [645] aggiorn.to: 01-06-2017
25/05/2017 Condominio rilascio della spazio adibito a parcheggio antistante il fabbricato e pagamento di una indennita' di occupazione documento protetto
All'esito del giudizio il Tribunale di Roma rese la sen tenza n 10488 dell'8 agosto 1988 con cui condanno' i convenuti al rilascio dell'area e al pagamento per ciascuno di lire due milioni con gli interessi dalla domanda Contestualmente dichiaro' il Bevilacqua comproprietario del detto terreno con diritto ad utilizzarla a posto auto poiche' soltanto questi aveva dimostrato in giudizio di avere acquistato

LEGGI LA SENTENZA

25/05/2017 Cancello e fascia di rispetto gravati di una servitu' di passo documento protetto
La corte d'appello ha per quanto qui ancora interessa preliminarmente rigettato la doglianza con cui i Vitiello avevano denunciato il vizio di ultra petizione da cui la sentenza di primo grado sarebbe stata afflitta per avere accolto un'azione confessoria di servitu' di passo attraverso il loro cancello e la successiva fascia di rispetto che a dire degli appellanti non sarebbe mai stata proposta

LEGGI LA SENTENZA

09/05/2017 CONDOMINIO Ripartizione del contributo pretesamente dovuto dai condomini in base a tabelle millesimali annullate dal Tribunale e quindi non in vigore documento protetto
Mancato esame del verbale 1442007 con cui a seguito dell'annullamento giudiziale delle nuove tabelle adottate dal condominio l'organo assembleare aveva autorizzato l'amministratore a ripartire le spese secondo le tabelle utilizzate sino al 3082003 data in cui venne annullata la relativa delibera di approvazione tale documentazione dimostrava a dire del ricorrente la legittimitampa' del ricorso alla procedura monitoria da parte dell'amministratore Osserva poi che la condomina non aveva mai contestato l'operazione di conversione dei millesimi e dunque appariva corretta ai sensi dell'art 63 disp att cc la conclusione a cui era pervenuto il Giudice di Pace sulla fondatezza della pretesa monitoria osservando che in sede di opposizione a decreto ingiuntivo emesso ex art 63 disp att cc possono farsi valere solo questioni attinenti all'efficacia della delibera di approvazione dello stato di ripartizione ma non alla validitampa' della stessa Il motivo ampa'uml inammissibile Come ripetutamente affermato da questa Corte qualora una determinata questione giuridica che implichi un accertamento di fatto non risulti trattata in alcun modo nella sentenza impugnata nampa'copy indicata nelle conclusioni ivi epigrafate il ricorrente che riproponga tale questione in sede di legittimitampa' al fine di evitare una statuizione di inammissibilitampa' per novitampa' della censura ha l'onere non solo di allegare l'avvenuta deduzione della questione innanzi al giudice di merito ma anche di indicare in quale scritto difensivo o atto del giudizio precedente lo abbia fatto onde dar modo alla Corte di cassazione di controllare quotex actisquot acircbrvbar

09/05/2017 Ristrutturazione urgente dei solai del tetto e dell'edificio condominiale documento protetto
Ne consegue che nel rigoroso rispetto delle previsioni degli artt 366 primo comma n 6 e 369 secondo comma n 4 cod proc civ il ricorrente deve indicare il fatto storico il cui esame sia stato omesso il dato testuale o extratestuale da cui esso risulti esistente il come e il quando tale fatto sia stato oggetto di discussione processuale tra le parti e la sua decisivita' fermo restando che l'omesso esame di elementi istruttori non integra di per se' il vizio di omesso esame di un fatto decisivo qualora il fatto storico rilevante in causa sia stato comunque preso in considerazione dal giudice ancorcha' la sentenza non abbia dato conto di tutte le risultanze probatori Sez U Sentenza n 8053 del 07042014 Rv 62983 v anche Sez 6 3 Sentenza n 25216 del 27112014 Rv 63342 non massimata Nel caso di specie dal ricorso non si ricava alcun elemento per ritenere che nel giudizio di merito 91 sia discusso del fatto che oggi si assume decisivo cio' della assenza di un amministratore e comunque della impossibilita' di rivolgersi allo stesso oppure all'assemblea per ottenere l'autorizzazione all'esecuzione delle opere non essendo ovviamente sufficiente l'aver menzionato in citazione l'ubicazione delle rispettive unita' immobiliari al piano primo e secondo piano quelle degli attori e al piano terra quella della convenuta essendo in tale ipotesi ben possibile che l'edificio si componesse di ulteriori piani di proprieta' di altri condomini i quali potevano ad esempio aver bonariamente provveduto ai rimborsi per le quote di loro spettanza e che pertanto la lite si era ridotta alla posizione dell'unica inadempiente

LEGGI LA SENTENZA

08/05/2017 Fabbricato rurale abusivo Occupazione abusiva del bene documento protetto
Con citazione notificata il 18031998 Lavanga Rosa conveniva davanti al Tribunale di Foggia Persichella Luigi ed esponeva che il Persichella occupava abusivamente un fabbricato rurale e la relativa area circostante distinta nel nuovo catasto terreni del Comune di Castelluccio dei Sauri al foglio n 13 particella n 200

LEGGI LA SENTENZA

04/05/2017 Pagamento del valore della quota dei frutti dell'immobile di spettanza dell'attore documento protetto
Dall'esame diretto degli atti consentito dalla natura del vizio denunciato emerge che la convenuta aveva riconosciuto implicitamente in capo all'attore la qualita' di comproprietario dell'immobile oggetto della domanda di rilascio invocando la regolarizzazione del contraddittorio sia dal lato attivo riguardo agli altri comproprietari sia dal lato passivo con riferimento al proprio coniuge

LEGGI LA SENTENZA

28/04/2017 CONDOMINIO condanna al pagamento di 1787266 euro a titolo di contributo per lavori condominiali ordinari e straordinari documento protetto
La Corte d'Appello di Firenze affermava che l'espletata ctu aveva evidenziato che i lavori per cui a' causa erano stati ultimati ed oggetto di collaudo e che l'assemblea condominiale aveva approvato il preventivo di spesa mentre l'approvazione del prospetto di riparto doveva ritenersi implicita nell'avvenuto pagamento da parte di tutti gli altri condomini

LEGGI LA SENTENZA

10/04/2017 il Condominio in Palermo alla via Sampolo n 214 conveniva in giudizio dinanzi al Tribunale di Palermo Lentini Vincenzo documento protetto
Si costituiva il convenuto il quale deduceva l'infondatezza della domanda chiedendone il rigetto e chiedeva altresampa'not di essere autorizzato alla chiamata in causa del direttore dei lavori arch Carlo Cappugi affinchampa'copy questi lo tenesse indenne da tutte le conseguenze pregiudizievoli eventualmente scaturenti dall'accoglimento della domanda attorea In via riconvenzionale chiedeva altresampa'not la condanna dell'attore al pagamento della somma di L 11000000 quale compenso per l'esecuzione di opere non previste in contratto

06/04/2017 Condominio Impugnazione delibere adottate dall'assemblea documento protetto
Con atto di citazione notificato il 1061999 il condomino Giovanni Florio citava in giudizio davanti al Tribunale di Roma il Condominio di Via Achemenide n 99 e proponeva impugnazione contro alcune delibere adottate nelle assemblee del 30101996 del 1211998 e del 2941999 che assumeva essere affette da vizi tali da comportarne la nullita'

LEGGI LA SENTENZA

06/04/2017 Querela nei confronti dei locatori documento protetto
Nel corso del rapporto le era stato chiesto dai locatori il rilascio di una dichiarazione dalla quale risultasse che ella disponeva dell'appartamento in modo saltuario ed a titolo gratuito onde scongiurare il rischio della perdita dell'assegnazione dell'alloggio da parte dell'INADEL ente allora proprietario dell'immobile dichiarazione che ella effettivamente aveva rilasciato il 19 maggio 1994 Aggiunse che il 30 giugno 1994 nel fare rientro a casa verso le ore 1320 ebbe avuto modo di rilevare che la porta d'ingresso era stata manomessa la targhetta con il proprio nome rimossa e come appurato di li' a poco le cose di sua pertinenza ivi compresa parte del mobilio caricate su un furgone su disposizione dei coniugi Fucci

LEGGI LA SENTENZA

20/03/2017 Annullamento della delibera adottata dall'assemblea condominiale il 1451999 e condanna del condominio alle spese di giudiziarie documento protetto
Osservava il Tribunale che la doglianza dell'attrice era infondata perche' erano state prodotte le distinte delle lettere raccomandate di convocazione dei condomini per l'assemblea del 1451999 spedite dal Ricciardi che non era chiaro quali altre formalita' di legge l'amministratore avrebbe disatteso secondo la tesi attorea e che quanto all'omessa comunicazione della pendenza della lite si trattava di controversia non esorbitante dalle attribuzioni dell'amministratore previste dall'art 1131 cc per cui l'attrice non poteva dolersi del fatto di non aver potuto manifestare la propria volonta' di estraniazione dalla lite potere questo non esercitabile legittimamente in mancanza di una specifica decisione dell'assemblea

LEGGI LA SENTENZA

23/02/2017 Riscossione dei canoni di locazione relativi al bene immobile documento protetto
Contrariamente a quanto sostenuto nella impugnata sentenza il socio di una societa' in nome collettivo illimitatamente responsabile e' per cio' stesso in quanto unico soggetto abilitato a compiere atti in nome della societa' tenuto alla iscrizione nella Gestione Commercianti perche' l'esercizio dell'attivita' commerciale in modo abituale e prevalente era in re ipsa ossia immediatamente e direttamente correlato all'essere socio con poteri di gestione della societa' che l'attivita' di riscossione di canoni di locazione di immobile rientrando in quella piu' ampia di gestione del patrimonio immobiliare aveva natura commerciale che il giudizio di prevalenza richiesto dalla legge n 6621996 e' di natura endogena ossia deve essere compiuto solo in relazione alle vicende interne della societa' senza che assumano alcun rilievo altre ed ulteriori attivita' espletate dal socio al di fuori della attivita' sociale nella specie non provate

LEGGI LA SENTENZA

30/01/2017 Divisione incompatibile con la avvenuta attribuzione del cespite documento protetto
Rilevata l'indivisibilita' ed attribuito il valore di euro 16703260 attribuiva il bene agli eredi di Luciani Rosa che ne avevano fatto richiesta con condanna ai conguagli in favore di Luciani Vittorio e degli eredi di Luciani Maria sentenza appellata da Apicella Ermenegildo Gerardo e Gaetano eredi di Luciani Rosa

LEGGI LA SENTENZA

27/01/2017 Domanda attorea di risoluzione del contratto locatizio documento protetto
Non sono ammessi nuovi mezzi di prova e non possono essere prodotti nuovi documenti salvo che il collegio non li ritenga indispensabili ai fini della decisione della causa

LEGGI LA SENTENZA

02/12/2016 CONDOMINIO Rimborso quota spese per lavori eseguiti sulle parti comuni dell'edificio condominiale documento protetto
Rimborso quota spese per lavori eseguiti sulle parti comuni dell'edificio condominiale di proprieta' delle due sorelle in via N Sauro 12 in Satriano La convenuta contesta' la fondatezza della pretesa 2 Il Giudice di Pace di Davoli accolse parzialmente la domanda condannando Salvatina Antonietta Diaco al pagamento della somma di euro 128900 oltre le spese di lite ma il Tribunale di Catanzaro accogliendo l'appello della convenuta ha ribaltato l'esito del giudizio e con sentenza 2792012 in riforma della sentenza ha respinto la domanda

Leggi la Sentenza

23/11/2016 Improcedibilita' del ricorso documento protetto
dalla Corte d'Appello di Torino la quale ha rigettato l'appello proposto dallo stesso Novellino avverso la sentenza depositata il 21 gennaio 2008 del Tribunale di Torino Il Tribunale aveva respinto l'impugnazione della deliberazione adottata nell'adunanza del 7 luglio 2002 dall'assemblea del convenuto Condominio di Corso Orbassano 207 via Gorizia 127 129 Via Ogliaro 40 42 44 Torino

LEGGI LA SENTENZA

07/11/2016 Condominio validita' del REGOLAMENTO Demolizione di opere documento protetto
il regolamento in questione non era opponibile

Civile Sent Sez 2 Num 22582 Anno2016

06/11/2015 Usufruttuario e proprietario Spese gravanti documento protetto
Spettando all'usufruttuario l'uso e il godimento della cosa salva rerum substantia si deve a lui lasciare la responsabilita' e l'onere di provvedere a tutto cio' che riguarda la conservazione e il godimento della cosa nella sua sostanza materiale e nella sua attitudine produttiva al nudo proprietario vanno invece le opere che incidono sulla struttura la sostanza e la destinazione della cosa perche' afferiscono alla nuda proprieta'

ai fini della distinzione tra gli interventi gravanti a carico dell'usufruttario e del nudo proprietario non e' la maggiore o minore attualita' del danno da riparare ma la essenza e la natura dell'opera ecioe' il suo carattere di ordinarieta' o straordinarieta' poiche' solo tale caratterizzazione incide sul diritto di cui l'uno o lr

28/06/2016 Condominio ascensore distanze documento protetto
L'ascensore realizzato tra fabbricati adiacenti deve rispettare le distanze legali delle vedute se installato all'interno della proprieta' individuale

Niente deroghe alle distanze legali se l'ascensore privato sorge in un cortile non comune ma di proprieta' esclusiva e i manufatti che circondano il cortile pur aderenti non costituiscono un unico fabbricato Non si applica la disciplina speciale prevista dalla normativa anti

19/08/2016 Non e' stalking lanciare escrementi in giardino documento protetto
Nei rapporti di vicinato non basta il lancio di escrementi nel giardino del vicino per fare scattare l'ammonimento del questore ai sensi della legge sullo stalking Questo comportamento per quanto molesto non mette a repentaglio l'incolumita' delle persone e puo' essere inibito con una semplice diffida da parte degli organi di polizia

la richiesta di ammonimento ai sensi dell'art 8 del dl 112009 in questo caso e' eccessiva perche' il lancio di escrementi nel giardino del vicino non puograve configurare il reato previsto e punito dall'art 612bis del codice penale Non si tratterebbe cioe' di una condotta atta a cagiona

13/04/2016 Condominio e allaccio idrico documento protetto
Il condominio non allacciato alla rete fognaria pubblica e con un proprio impianto di depurazione puo' essere parzialmente esentato dal pagamento della tariffa del Servizio idrico

incombe all'utente che intende sottrarsi in parte qua della tariffa l'onere probatorio di dimostrare la compatibilita' dei propri sistemi di collettamento e depurazione delle acque reflue provenienti da scarichi di insediamenti domestici con le preminenti finalita' di tutela amb

19/10/2012 Condominio differenze tra innovazioni e modificazioni documento protetto
Le innovazioni sono costituite da opere di trasformazione della cosa comune che incidono sull'essenza di essa e ne alterano l'originaria funzione e destinazione mentre le innovazioni si inquadrano nelle facolta' che il condomino ha in ordine alla migliore piu' comoda e razionale utilizzazione della cosa

L'interpretazione di un regolamento contrattuale di condominio da parte del giudice di merito e' insindacabile in sede di legittimita' quando nonriveli violazione dei canoni di ermeneutica oppure vizi logici per mancanza insufficienza o contraddittorieta' della motivazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CI

14/03/2016 Condominio procura alle liti chiamata del terzo in garanzia cd impropria documento protetto
Allorquando il convenuto per risarcimento di danni abbia conferito il mandato alle liti con ogni piu' ampia facolta' di legge ed abbia subito indicato quale unico responsabile un terzo deve ritenersi che la sua reale volonta' sia stata quella di conferire al patrono non solo il potere di chiamare in causa il terzo per soddisfare l'esigenza di difesa rispetto alla domanda risarcitoria dell'attore ma anche il potere di proporre nei confronti del terzo la domanda di risarcimento dei danni e cio' al fine evidente di conseguire in un unico processo la decisione su tutte le pretese

Per la chiamata del terzo in garanzia cd impropria si e' ravvisato necessario il conferimento espresso al difensore anche del relativo potere se del caso mediante nuova procura in calce o a margine della citazione in chiamataLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ UNITE CIVILISentenza del 14

04/07/2016 Condominio Appropriazione indebita documento protetto
Il delitto di appropriazione indebita e' reato istantaneo che si consuma con la prima condotta appropriativa e cioe' nel momento in cui l'agente compia un atto di dominio sulla cosa con la volonta' espressa o implicita di tenere questa come propria

l'utilizzo delle somme versate nel conto corrente daparte dell'amministratore durante il mandato non profila l'interversione nelpossesso che si manifesta e consuma soltanto quando terminato il mandato legiacenze di cassa non vengano trasferite al nuovo amministratore con le dovuteconseguenze in tema di decorrenza dei termini di prescrizione

10/06/2016 Condominio funivia e segnale tv documento protetto
Sul risarcimento del danno subito a seguito dell'ammodernamento e della ristrutturazione della funivia che avevano provocato la moltiplicazione dei disturbi alla ricezione del segnale satellitare Sky presso un condominio

Il diritto riconosciuto dal DPR 29 marzo 1973 n 156 art 232 comma 2 ad ogni occupante proprietario od inquilino di unit immobiliari di appoggiare antenne televisive sui muri e sulle coperture dei fabbricati si configura come un diritto soggettivo perfetto ed assoluto di natura personale avente la sua fonte nella primaria libert costituzionalmente garantita al

00/00/0000 Locazione sospensione pagamento canone documento protetto
La sospensione del canone e' pienamente legittima in tutte le ipotesi quale quella in esame di impossibilita' totale del godimento del bene

La evidente situazione di assoluta inutilizzabilita' del locale rendeva legittima la sospensione del pagamento dei canoni di locazione peraltroadottata all'esito di infruttuose missive indirizzate alla proprieta' affinche' intervenisse per la risoluzione del problemaLEGGI LA SENTENZA

00/00/0000 Condomini e danno da infiltrazioni chi paga documento protetto
In tema di condominio negli edifici qualora l'uso del lastrico solare non sia comune a tutti i condomini dei danni da infiltrazioni nell'appartamento sottostante rispondono sia il proprietario o l'usuario esclusivo che il condominio

il concorso va risolto in mancanza della prova contraria della specifica imputabilita' soggettiva del danno secondo i criteri di cui all'art 1126 ccLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

09/03/2016 Condominio pianerottoli parti comuni documento protetto
Negli edifici in condominio le scale con i relativi pianerottoli costituiscono strutture funzionalmente essenziali del fabbricato e rientrano pertanto fra le parti di questo che in assenza di titolo contrariodevono presumersi comuni nella loro interezza ed anche se poste concretamente a servizio soltanto di talune delle porzioni dello stabile a tutti i partecipanti alla collettivita' condominiale in virtu' del dettato dell'art 1117 cc n 1

La circostanza che le rampe di scala con il pianerottolo qui in contestazione integranti l'ultima parte della scala condominiale sianoposte fra l'ultimo piano dell'edificio di cui trattasi e le relative soffitte sottotetto appartenenti ad un unico proprietario e servano principalmente a mettere in comunicazione le considerate porzioni dello stabile non rileva ai fini in discorso

19/02/2016 Condominio opposizione a decreto ingiuntivo documento protetto
In tema di opposizione a decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo emesso ai sensi dell'art 63 disp att cod civ per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea il condomino opponente non puo' far valere questioni attinenti alla validita' della Deliberazione condominiale ma solo questioni riguardanti l'efficacia della medesima

Tale Delib infatti costituisce titolo di credito del condominio e di per se' prova l'esistenza di tale credito e legittima non solo la concessione del decreto ingiuntivo ma anche la condanna del condomino apagare le somme nel giudizio di opposizione che quest'ultimo proponga contro tale decreto ed il cui ambito e' dunque ristretto alla sola verifica della esistenza e del

12/02/2016 Vicini rumorosi Risarcimento documento protetto
Quando venga accertata la non tollerabilita' delle immissioni l'esistenza del danno e' in re ipsa e pertanto il vicino fino a quando il pregiudizio derivante dalle immissioni intollerabili non venga eliminato ha diritto ad ottenere il risarcimento del danno

L'art 246 cpc prevede la incapacita' a testimoniare delle persone aventi nella causa un interesse che potrebbe legittimare la loro partecipazione al giudizio Nel caso di specie non risulta che le testimoni assunte condomine del medesimo edificio abbiano un tale interesseLEGGI LA SENTENZA

20/02/2009 Condominio e polizza assicurativa documento protetto
La circostanza che il condominio sia un ente di gestione sprovvisto di personalita' giuridica non comporta che nel caso di polizza stipulata dal condominio in persona dell'amministratore ciascun condomino possa sostituirsi all'amministratore stesso ed agire nel proprio interesse nei riguardi dell'assicuratore

la rappresentanza spetta infatti comunque all'amministratore ed il singolo condomino non puograve considerarsi singolarmente legittimato a rappresentare l'ente di gestione contraente della polizza nell'interesse di tutti i partecipanti al condominioLEGGI LA SENTENZA

11/01/2016 Condominio e sottotetto
L'appartenenza del sottotetto di un edificio va determinata in base al titolo in mancanza o nel silenzio del quale non essendo esso compreso nel novero delle parti comuni dell'edificio essenziali per la sua esistenza o necessarie all'uso comune la presunzione di comunione ex articolo 1117 cc e' in ogni caso applicabile nel caso in cui il vano per le sue caratteristiche strutturali e funzionali risulti oggettivamente destinato all'uso comune oppure all'esercizio di un servizio di interesse condominiale quando tale presunzione non sia superata dalla prova della proprieta' esclusiva

La sentenza impugnata dopo aver correttamente ribadito che l'accertamento del giudice in sede possessoria era limitato alla verifica dell'esistenza di un possesso tutelabile e compromesso dall'azione del OMISSIS concretatesi in uno spoglio altrettanto correttamente ha affermato che la verifica circa l'effettiva titolarita'del locale sottotetto doveva avvenire solo ad colorandam

06/04/2016 Condominio risarcimento di danni da infiltrazioni d'acqua piovana Chiamata del terzo in causa
Nell'ipotesi in cui il terzo sia stata chiamato in causa dal convenuto come soggetto effettivamente e direttamente obbligato alla prestazione pretesa dall'attore la domanda attrice si estende automaticamente ad esso senza necessita' di un'espressa istanza dal momento che il giudizio verte sull'individuazione del responsabile sulla base di un rapporto obbligazione ex illicito oggettivamente unico

nel caso in esame al dila' della formula adottata nell'istanza la chiamata in causa del condominio daparte dei convenuti indica in quest'ultimo il soggetto responsabile dei dannicui la causa deve pertanto ritenersi comune Ne consegue che non trattandosidi chiamata in garanzia ne' propria ne' impropria la domanda attorea deveritenersi estesa di diritto a

13/12/2012 Locazioni di immobili Attivita' commerciali
Il conduttore che alla scadenza del contratto rifiuti la restituzione dell'immobile in attesa che il locatore gli corrisponda la dovuta indennita' di avviamento e' obbligato al solo pagamento del corrispettivo convenuto per la locazione e non anche al risarcimento del maggior danno

l'accezione di quotcorrispettivo convenutoquot rilevante anche ai fini della determinazione della somma dovuta dal conduttore che permanga nel godimento dell'immobile in attesa della corresponsione dell'indennita' di avviamento ma senza attivare le procedure di offerta di riconsegna del bene locato va ben rapportata al canone legalmente dovutoLEGGI LA SENTENZABANN

16/03/2016 Crediti per canoni di locazione Impignorabilita' documento protetto
Le somme ed i crediti derivanti dai canoni di locazione e dall'alienazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica di spettanza degli istituti autonomi case popolari in quanto destinati a servizi e finalita' di istituto non possono essere sottratti alla loro destinazione se non nei modi stabiliti dalle leggi che li riguardano ai sensi dell'art 828 del codice civile

Qualunque attodi ritenzione di essi e gli atti di sequestro o pignoramento eventualmenteeseguiti sono nulli ed inefficaci di pieno diritto e non determinano obbligo diaccantonamento da parte del terzo e non sospendono l'accreditamento delle sommenelle contabilita' intestate agli IACP e la disponibilita' di essi da parte degliistituti medesim

04/12/2015 Compravendita immobili Presenza di vizi documento protetto
Ai sensi dell'art 1669 cc sussiste una responsabilita' del costruttore se l'opera nel corso di dieci anni dal compimento rovina in tutto od in parte per un suo difetto di realizzazione ovvero presenti evidente pericolo di rovina o gravi difetti

Secondo la costante giurisprudenza tali gravi difetti sono anche le carenze costruttive dell'edificio inteso altresigrave come singola unita' abitativa che ne pregiudichino o menomino in modo grave il normale godimento la funzionalita' o l'abitabilita' pur se incidenti su elementisecondari ed accessori dell'opera stessaLEGGI LA SENTENZA

27/01/2016 Condominio diritto di veduta rispetto delle distanze legali documento protetto
Il diritto di veduta a favore delle singole unita' abitative e' proprio del titolare della proprieta' di ciascun singola appartamento e pertanto non del condominio ma del singolo condominoproprietario

L'Amministratore del Condominio ben poteva intraprendere le azioni necessarie a difesa della proprieta' condominiale al cospetto delle prospettate violazioni ascrivibili al R e compromettenti il generale interesse della tutela delle parti condominialiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CIVILE

25/01/2016 Condominio distacco impianto riscaldamento centralizzato documento protetto
la facolta' del singolo condomino di operare in via unilaterale il distacco dall'impianto centralizzato integra il contenuto di un suo diritto individuale che pua' essere fatto valere nei confronti del condominio a prescindere dall'esistenza di una delibera di autorizzazione o di diniego ' anzi una delibera che lo pregiudichi sarebbe nulla e quindi tamquam non esset

un condomino puograve distaccare le diramazioni della sua unita' immobiliare dall'impianto termico comune senza necessita' di autorizzazione od approvazione degli altri condomini La Corte riconosce in capo a ciascun condomino un diritto individuale sulla cosa comune talche' la delibera condominiale che respinga la richiesta di autorizzazione al

22/01/2016 Condominio richiesta ripristino impianto riscaldamento centralizzato documento protetto
Nel caso in esame il diritto al ripristino dell'impianto di riscaldamento rispondeva all'utilita' della condomina di potere usufruire di un servizio comune che era stato illegittimamente disattivato dall'assemblea dei condomini che proprio in attuazione di tale illegittima delibera si erano poi dotati di impianto autonomo

e' legittima e non configura abuso del diritto la pretesa del condomino al ripristino dell'impianto di riscaldamento centralizzato soppresso dall'assemblea dei condomini con delibera dichiarata illegittima essendo irrilevanti sia la onerosita' per gli altri condomini nel frattempo dotatisi di impianti autonomi unifamiliari delle opere necessarie a t

14/01/2016 Condominio validita' della convocazione e della relativa delibera documento protetto
Ai fini della validita' della delibera adottata da un'assemblea condominiale e' sufficiente che nell'avviso di convocazione della medesima gli argomenti da trattare siano indicati nei termini essenziali per essere comprensibili

nel caso in esame l'assemblea condominiale ha esaminato esattamente quegli argomenti di cui la ricorrente lamenta di non essere stata informata specificando cheessi erano stati oggetto di discussione sotto la voce quotapprovazione consuntivo 112007 a 31122007 e dei quali i singoli condomini potevano avere consapevolezza prendendo visione del rendicontoLEGGI LA SENTENZA

11/01/2016 Condominio opposizione a decreto ingiuntivo delibera sulle spese documento protetto
Anche in caso di nullita' di delibera condominiale ossia in quei casi in cui non va osservato il termine di decadenza ex art 1137 cc previsto per i vizi che comportano l'annullabilita' della delibera si radica una competenza funzionale del giudice gia' investito della impugnativa della delibera il quale ha il potere di sospendere o meno l'efficacia della delibera che non puo' quindi essere richiesto al giudice dell'opposizione a decreto ingiuntivo

Solo nel caso in cui non sia stata proposta l'impugnativa della deliberanulla o inesistente ma solo l'opposizione a decreto ingiuntivo il giudice di quest'ultima puograve decidere sulla sospensione della sua efficacia qualora si dovesse convincere fumus boni iuris che ricorra davvero un caso di nullita' o addirittura inesistenza della deliberaLEGGI LA S

16/12/2015 Condominio Delibere condominiali documento protetto
il condomino assente in assemblea ma regolarmente convocato non puO' impugnare la delibera per difetto di convocazione di altro condomino trattandosi di vizio che inerisce all'altrui sfera giuridica come conferma l'interpretazione evolutiva fondata sull'art 66 disp att cc modificato dall'art 20 l 11 dicembre 2012 n 220

il mandato svolto dall'amministratore di un condominio rientri nel genus prestazione dei servizi nell'interesse comunecui ha riguardo espressamente l'art 1123 cc che nel disciplinare laripartizione delle spese condominiali fissa la regola della proporzionecon il valore della proprieta' ossia in linea di principio avuto riguardo alle tabelle millesimali

15/12/2015 Incendio in casa Responsabilita' conduttore
L'art 1588 cit pone a carico del conduttore la responsabilita' per la perdita ed il deterioramento della cosa locata anche a seguito di incendio qualora non provi che siano accaduti per causa a lui non imputabile

il conduttore verrebbe a rispondere non di un inadempimento contrattuale mancata o difettosa custodia e vigilanza sulla cosa locata ma dell'insuccesso dell'attivita' di indagine per essere appunto rimasti ignoti i responsabili del reato di incendio il cui compimento e la cui responsabilita' non gravano su di luiLEGGI LA SENTENZA

23/04/2015 Condominio ripartizione spese relative alla manutenzione dell'ascensore documento protetto
In materia di condominio di edifici l'art 1124 Cod Civ relativo alla ripartizione tra i condomini delle spese di ricostruzione e manutenzione delle scale si applica alle spese relative alla ricostruzione e manutenzione dell'ascensore aggiungendo che la disciplina di cui agli artt 1123 e 1125 Cod Civ puo' essere derogata dall'accordo unanime di tutti i condomini avente natura negoziale

Deduceva l'attore di essere proprietario di un'unita' immobiliare posta al piano terra dello stabile e che ciograve nonostante nella tabella millesimale C relativa alla ripartizione delle spese di gestione dell'ascensore il suo appartamento era stato considerato erroneamente come sito al primo piano ricevendo pertanto un'attribuzione millesimale eccedente rispetto a quella ef

17/09/2015 Il contratto di locazione verbale se imposto abusivamente al locatore e' nullo
La legge n 431 del 1998 articolo 1 prevede che i contratti di locazione disciplinati dalla stessa legge devono esser stipulati in forma scritta e che in difetto la conseguente nullita' possa essere fatta valere ai sensi dell'articolo 1421 cc

per la stipula di validi contratti di locazione e' richiesta la forma scrittaquot imponesse per essi l'adozione di una forma ad substantiam attesa la regola di qualificazione di cui all'articolo 1352 cod civ alla stregua della quale in difetto di univoche prescrizioni la forma deve intendersi imposta per la validita' del contratto piuttosto che soltanto ad probationem me

17/09/2015 E' nullo l contratto di locazione verbale se imposto abusivamente al locatore documento protetto
In tema di locazioni abitative la Legge 9 dicembre 1998 n 431 articolo 13 comma 1 nel prevedere la nullita' di ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato non si riferisce all'ipotesi della simulazione relativa del contratto di locazione rispetto alla misura del corrispettivo ne' a quella della simulata conclusione di un contratto di godimento a titolo gratuito dissimulante una locazione con corrispettivo in tal senso deponendo una lettura costituzionalmente orientata della norma

in epoca antecedente alla Legge n 431 del 1998 tanto la disciplina codicistica quanto la Legge n 392 del 1978 non imponevano alcuna forma particolare al contratto di locazione tanto ad uso abitativo quanto peruso diversoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Sez U civileSentenza n 18214 del 17 settembre 2015

30/09/2015 Sul diritto di visita dell'immobile messo in vendita documento protetto
Condanna del conduttore al risarcimento per aver impedito la visita dell'immobile messo in vendita

La condanna generica al risarcimento danni presuppone soltanto l'accertamento di un fatto potenzialmente dannoso in base ad un accertamento anche di probabilita' o di verosimiglianza mentre la prova dell'esistenza in concreto del danno della sua reale entita' e del rapporto causale e' riservata alla fase successiva di dete

12/11/2015 Condominio locazione nulla per mancata registrazione del contratto
Sulla possibilita' di richiedere il risarcimento per occupazione di un immobile senza titolo in presenza di un contratto di locazione nullo ab origine per mancata registrazione all'Agenzia delle Entrate

il risarcimento non e' dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza a fortiorinel caso in esame in cui il creditore contribuiva a determinare la nullita' contrattuale e quindi il danno conseguentemente dallo stesso subito per aver permesso all'altra parte l'occupazione del suo immobilesenza osservare la form

18/06/2012 Contratti di locazione Divieto di sublocazione documento protetto
E' nulla la clausola di un contratto di locazione nella quale oltre alla previsione del divieto di sublocazione sia contenuto il riferimento al divieto di ospitalita' non temporanea di persone estranee al nucleo familiare anagrafico siccome confliggente proprio con l'adempimento dei doveri di solidarieta' che si puo' manifestare attraverso l'ospitalita' offerta per venire incontro ad altrui difficolta' oltre che con la tutela dei rapporti sia all'interno della famiglia fondata sul matrimonio sia di una convivenza di fatto tutelata in quanto formazione sociale o con l'esplicazione di rapporti di amicizia

se la ospitalita' anche non temporanea e protratta nel tempo non concreta ipotesi di presunzione di sublocazione e se da essa neppure e' dato presumere una detenzione autonoma dell'immobile locato derivante daun concesso comodato devesi necessariamente ritenere che la semplice durata di tale permanenza in assenza di altre circostanze non poteva essere assunta ad indizi

17/09/2015 Condominio amministratore appropriazione indebita
Nel caso in esame a OMISSIS venivano contestati una serie di fatti di appropriazione indebita consumati mentre svolgeva la funzione di amministratore condominiale nei confronti dei condomini amministrati

sebbene il denaro di spettanza condominiale risultasse trasferito sui conti personali dell'imputato e della moglie andava considerato che alcuni debiti condominiali erano stati pagati proprio con le somme prelevate dal conto corrente dell'imputatoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassa

03/11/2015 Violazione di domicilio in casa dell'ex documento protetto
In tema di violazione di domicilio perche' possa ritenersi sussistente l'aggravante della violenza sulle cose che comporta la procedibilita' di ufficio occorre non solo che l'azione sia esercitata direttamente sulla res ma anche che essa abbia determinato la forzatura la rottura il danneggiamento della stessa o ne abbia comunque alterato l'aspetto eo la funzione

la ritenuta sussistenza della violazione di domicilio nonostante che l'imputato fosse il titolare del contratto di locazione era stata argomentata dalla Corte territoriale in ragione dell'accordo concluso con la sua ex convivente che garantiva a quest'ultima l'utilizzo esclusivo dell'immobileLEGGI LA SENTENZA

15/10/2015 Per l'accertamento dei diritti dominicali non e' necessario il mandato di tutti i condomini documento protetto
L'amministratore ha la rappresentanza dei partecipanti e puo' agire in giudizio sia contro i condomini sia contro i terzi

nel caso di specie la domanda riguardava i lavori di ristrutturazione del piano soffitte eseguiti dalla CS la quale nell'eseguire le opere aveva inglobato nella sua proprieta' esclusiva il balcone il wc ed il corridoio di disimpegno limitrofi ai propri locali condotta che aveva comportato l'asserito impossessamento da parte della stessa di un'area condominiale Il ricorso s

02/04/2015 Il condizionatore d'aria non lede la qualita' della vita e della salute
Il caso in esame tratta della rimozione di due apparati di ventilazione facenti parte dell'impianto di condizionamento d'aria di una gelateria che erano stati fissati alla parete dello stabile senza la necessaria autorizzazione del condominio e che producevano rumori molestie ed immissioni intollerabili ex art 844 cc ledendo altresi' il decoro architettonico del fabbricato condominiale

Il proprietario di un fondo non puograve impedire le immissioni di fumo o di calore le esalazioni i rumori gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino se non superano la normale tollerabilita' avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi Tale norma dunque in linea di principio mira alla tutela della proprieta' nella sua pienezza con r

24/09/2015 Condominio poco illuminato caduta accertamento causale documento protetto
Negato il risarcimento del danno subito da una donna che cade all'interno del condominio pur se scarsamente illuminato

il nesso di causalita' non puograve ritenersi sussistente sulla base del solo coefficiente di probabilita' statistica ma deve essere verificato alla stregua di un giudizio di alta probabilita' logica sicche' esso e' configurabile solo sesi accetti che ipotizzandosi come avvenuta l'azione che sarebbe stata doverosa ed esclusa l'interferen

24/02/2015 Effetti processuali della transazione
Sulla risoluzione del contratto di locazione tra le parti relativo ad un immobile con condanna della convenuta al risarcimento dei danni mancando il bene delle caratteristiche necessarie alluso cui doveva essere destinato

si distingue la transazione novativa da quella semplice Nella prima si verifica l'estinzione del rapporto preesistente e la sostituzione di esso con altro oggettivamente diverso per contenuto e fonte costitutivanella seconda rimangono fermi il precedente rapporto e la relativa fonte ma si introducono mutamenti dell'assetto sostanziale dei diritti edegli obblighi che sul pian

08/07/2015 Esenzione ICI immobili destinati a culti ed attivita' religiose documento protetto
L'esenzione e' subordinata alla compresenza di un requisito oggettivo rappresentato dallo svolgimento esclusivo nell'immobile di attivita' di assistenza o di altre attivita' equiparate e di un requisito soggettivo costituito dal diretto svolgimento di tali attivita' da parte di un ente pubblico o privato che non abbia come oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attivita' commerciali

La sussistenza del requisito oggettivo deve essere accertata in concreto verificando che l'attivita' cui l'immobile e' destinato pur rientrando tra quelle esenti non sia svolta con le modalita' di un'attivita' commercialeLEGGI LA SENTENZACassazione

15/10/2013 Condominio l'amministratore diventa committente in caso di appalto affidamento lavori documento protetto
Nell'affidare i lavori all'appaltatore il committente non e' automaticamente esonerato dall'osservare le norme di sicurezza che avrebbe necessariamente dovuto applicare in caso di diretta esecuzione dell'intervento continuando a gravare anche sulla sua persona seppure entro certi limiti il debito di sicurezza verso i lavoratori impegnati nell'esecuzione delle opere appaltate

proprio l'inosservanza degli specifici doveri imposti al committente dalDLgs n 81 del 2008 art 26 e' stata imputata al ricorrente il quale tuttavia pur non contestando la natura del rapporto intervenuto con la ditta appaltatrice nega la propria responsabilita' come si e' detto affermando di non aver avuto alcuna ingerenza nell'esecuzione deilavori e di non p

18/06/2015 Stalking con aggravante dell'odio razziale documento protetto
Sul rapporto conflittuale tra due condomini caratterizzato da episodi di dispetti offese insulti e leggeri scontri fisici

la circostanza aggravante della finalita' di discriminazione o di odio etnico nazionale razziale o religioso e' integrata quando anche in base alla Convenzione di New York del 7 marzo 1966 resa esecutiva inItalia con la legge n 654 del 1975 l'azione si manifesti come consapevole esteriorizzazione immediatamente percepibile nel contesto in cui e' maturata

28/08/2015 Condominio Spese di adeguamento documento protetto
Nel caso in esame il ricorrente non e' proprietario ne' di box ne' di posto auto Le spese per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei garages devono essere ripartite esclusivamente tra i condomini che ne fruiscono in ragione di millesimi a ciascuno spettanti

i posti auto i boxes e le cantinole poste al primo ed al secondo piano interrato erano di esclusiva proprieta' dei rispettivi acquirenti titolari di servitugrave attiva sulle corsie condominiali di manovraLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Civile Sez II

30/04/2015 Condominio e telecamere documento protetto
Sussiste il pericolo di pregiudizio della sfera privata se nel condominio vengono piazzate telecamere con visuale sulle parti comuni dell'edificio

l'angolo visuale delle riprese deve essere comunque limitato ai soli spazi di propria esclusiva pertinenzaLEGGI L'ORDINANZATribunale di Salerno Sez I civileOrdinanza del 30 aprile 2015

27/07/2015 Famiglia restituzione immobile concesso in comodato d'uso gratuito documento protetto
Nel caso in esame I coniugi OMISSIS e OMISSIS premesso di essere proprietari di un immobile sito concesso in comodato precario al figlio ed alla di lui moglie per destinarlo a casa coniugale a seguito della separazione coniugale di questi ultimi agirono per la restituzione dell'immobile e per il risarcimento dei relativi danni

quotIl danno da occupazione abusiva di immobile nella specie terreno privato non puograve ritenersi sussistente in re ipsa e coincidente con l'evento che e' viceversa un elemento del fatto produttivo del danno ma ai sensi degli artt 1223 e 2056 cc trattasi pur sempre di un dannoconseguenza sicche' il danneggiato che ne chieda in giudizio il risarcimento e'

23/06/2015 Condominio documento protetto
E' onere del condominio provare non solo la spedizione ma anche che l'avviso di giacenza sia stato immesso nella cassetta postale del destinatario

Sul tema della prova dell'immissione dell'avviso di giacenza nella cassetta delle lettere delcondominoLEGGI L'ORDINANZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONESEZIONE SESTA CIVILESOTTOSEZIONE 2Composta dagli Ill

27/07/2015 Condominio Locazioni documento protetto
Sul diritto del conduttore di recedere anticipatamente dal rapporto solo per gravi motivi e previa comunicazione del preavviso al locatore con almeno sei mesi di anticipo

La funzione a cui risponde il preavviso del conduttore e' quella di concedere al locatore il lasso di tempo presumibilmente necessario per reperire altro conduttore senza perdere il diritto al compenso per l'uso dei locali cosigrave come la funzione del preavviso dovuto dal locatore e' quella di permettere al conduttore di usufruire del tempo ragionevolmente necessari

11/06/2015 Condominio e condominialita' documento protetto
Sussiste condominialita' delle parti comuni dell'edificio se le opere e i beni si trovano in rapporto di strumentalita' e servizio rispetto alle singole unita' partecipanti al condominio ove tale nesso di strumentalita' manca e i beni sono allocati in modo tale da servire solo alcune unita' cade il presupposto della condominialita'

in caso di frazionamento dellaproprieta' di un edificio a seguito del trasferimento dall'originario unicoproprietario ad altri soggetti di alcune unita1 immobiliari si determina unasituazione di condominio per la quale vige la presunzione legale di comunione'pro indiviso' di quelle parti del fabbricato che per ubicazione

08/01/2014 Condominio diritti autodeterminati
Nel caso in esame la condomina avendo acquisito una porzione di piano cui era connesso un terrazzo prospicente ad un'area mansardata aveva al contempo maturato un diritto di esclusivita' anche relativamente alla suddetta area ritenendo preminente il suo diritto a godere pienamente del terrazzo panoramico rispetto all'utilita' della servitu' di accesso

il Condominio poneva quali richieste a base del proprio atto la reductioin pristinum e la restituzione degli spazi indebitamente sottratti oltre al risarcimento dei danni per avere la resistente inopinatamente modificato e inglobato nella sua proprieta' l'area mansardataLEGGI LA SENTENZA

20/05/2015 Condominio canone di fognatura e depurazione mancanza di specifiche disposizioni
Sul silenzio serbato dal comune di Milano su un'istanza di rimborso del canone di depurazione delle acque relativo all'anno 1999

Il contribuente ha diritto al rimborso delle somme indebitamente pagate purche' ne faccia domanda alla amministrazione nel termine di 3 anni dalla data del pagamento e la domanda sia corredata dall'originale bolletta di pagamento Trascorso il triennio l'azione rimane estintaLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPO

15/01/2013 Condominio rappresentanza processuale dell'amministratore
Amministratore esegue in appalto opere in un condominio citazione da parte del condominio per accertare l'insussistenza di ogni obbligo di pagamento per il fatto che l'arch OMISSIS non aveva mai ricevuto alcun potere dall'assemblea condominiale di conferire l'incarico e che i lavori erano stati abusivamente eseguiti

L'amministratore puograve ritenersi passivamente legittimato al giudizio anchein materia di diritti reali solo quando si tratti di conservare gestire e difendere i diritti dei condomini sulle parti comuni dell'edificio non certo quando si tratti di disporre del diritto di proprieta' dei condomini cosigrave come avviene quando sia in questione un acquisto per accessione ai s

25/11/2014 Condominio Mutamento di destinazione di uso documento protetto
L'attivita' di affittacamere pur differenziandosi da quella alberghiera per le sue modeste dimensioni richiede non solo la cessione del godimento di locale ammobiliato e provvisto delle necessarie somministrazioni luce acqua ecc ma anche la prestazione di servizi personali quali il riassetto del locale stesso e la fornitura della biancheria da letto e da bagno

l'esercizio dell'attivita' di bed and breakfast non determina il cambio di destinazione d'uso dell'immobileLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Sezione 3 civile Sentenza 25 novembre 2014 n 24987REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONESEZION

30/04/2015 Assemblee condominiali convocazione solo ai veri proprietari documento protetto
Nelle assemblee condominiali devono essere convocati solo i condomini cioe' i veri proprietari e non coloro che si comportano come tali senza esserlo

dalla documentazione acquista agli atti del processo risultava che alla riunione condominiale aveva sempre partecipato il marito dell'appellante comportandosi come titolare del diritto di proprieta' dei locali posti nel condominio e la OMISSIS non aveva mai comunicatodi essere lei l'effettiva proprietaria ingenerando con il suo comportamento il ragionevole convincimento negli organi

14/04/2015 Condominio rimborso della spesa sostenuta in urgenza documento protetto
Nel caso di condominio cd minimo cui non si applicano Le norme sul funzionamento dell'assemblea condominiale ma quelle relative all'amministrazione di beni oggetto di comunione in generale il rimborso delle spese per la conservazione delle parti comuni anticipate da un condomino resta pero' disciplinato dall'articolo 1134 cc che riconosce al condomino che abbia sostenuto spese per le cose comuni non ha diritto al rimborso salvo che si tratti di spesa urgente piuttosto che non consentendolo l'articolo 1139 cc dall'articolo 1110 cc che fa riferimento al diritto al rimborso delle spese semplicemente necessarie per la conservazione delle cose comuni

il rimborso delle spese per la conservazione delle parti comuni anticipate da un condominio viene ad essere regolato dalla norma stabilita dall'articolo 1134 cc da cui il diritto al rimborso e' riconosciuto solo per le spese urgenti cioe' per quelle impellenti chedevono essere eseguite senza ritardo e la cui erogazione non puo' essere differita senza dannoLEGGI LA SE

04/05/2015 Condominio condizionatore su muro comune
Non serve una maggioranza qualificata per autorizzare il condomino a mantenere un climatizzatore sul muro comune dell'edificio

la situazione autorizzata dal Condominio avrebbe consentito agli OMISSIS OMISSIS di appropriarsi di una parte della cosa comune la porzione di muro ove era appoggiato il condizionatore di tal che tale utilizzo avrebbe dovuto essere autorizzato con delibera presa all'unanimita' degli aventi diritto al voto o quanto meno con la maggioranza richiesta dall'articolo 1136 cc n 5

27/03/2015 Condominio clausole regolamento
Le clausole del regolamento condominiale di natura contrattuale possono imporre limitazioni ai poteri e alle facolta' spettanti ai condomini sulle parti di loro esclusiva proprieta' purche' siano enunciate in modo chiaro ed esplicito e sono vincolanti per gli acquirenti dei singoli appartamenti qualora indipendentemente dalla trascrizione nell'atto di acquisto si sia fatto riferimento al regolamento di condominio che seppure non inserito materialmente deve ritenersi conosciuto o accettato in base al richiamo o alla menzione di esso nel contratto

la destinazione ad uso abitativo espressamente prevista dalla clausola 41 del regolamento condominiale inter partes non puograve risultare derogata dal generico richiamo all'indistinto contenuto di pregressi atti inter alios tanto piugrave che sia la destinazione abitativadegli immobili sia l'obbligatorieta' per le parti del regolamento condominiale furono specificam

17/07/2008 Successione nel contratto di locazione in sostituzione del coniuge separato
Nel caso in esame nel rapporto di locazione in corso tra il B conduttore ed il B locatore sia subentrata ex lege a far data dal 6297 la moglie del B medesimo in conseguenza dell'assegnazione a suo favore della casa coniugale in sede di separazione personale

nel caso di specie la Corte di merito abbia correttamente ritenuto che il provvedimento di omologazione della separazione consensuale dei coniugi BL emesso in data 5297 dal Tribunale di Bergamo abbia estinto definitivamente il rapporto di locazione in capo al B medesimo eche quest'ultimo abbia da quel momento perduto la qualita' di conduttore con la conseguenza che da quell

03/01/2012 Condominio Installazione telecamere
L'installazione di videocamere deve essere preventivamente approvata dalla maggioranza dell'assemblea condominiale

secondo il costante orientamento di questa Corte non sussistono gli estremi atti ad integrare il delitto di interferenze illecite nella vitaprivata art 615 bis cod pen nel caso in cui un soggetto effettui riprese dell'area condominiale destinata a parcheggio e del relativo ingresso trattandosi di luoghi destinati all'uso di un numero indeterminato di persone e pertanto esclusi d

17/02/2014 Condominio spese per la manutenzione e la riparazione degli edifici documento protetto
Ponendosi il condominio nei confronti dei terzi come soggetto di gestione dei diritti e degli obblighi dei singoli condomini attinenti alle parti comuni l'amministratore dello stesso assume la qualita' di necessario rappresentante della collettivita' dei condomini sia nella fase di assunzione di obblighi verso terzi per la conservazione delle cose comuni sia all'interno della collettivita' condominiale come unico referente dei pagamenti ad essi relativi cosi' che non e' idoneo ad estinguere il debito pro quota del singolo condomino il pagamento diretto eseguito a mani del creditore del Condominio le volte in cui il creditore dell'ente di gestione non si sia a sua volta munito di titolo esecutivo nei confronti del singolo condomino

il principio sancente la divisibilita' delle obbligazioni dei condomini nei confronti del terzo creditore affermato da Sez Un n 91482008 e'perfettamente compatibile con la ritenuta divergente soluzione portatada Sez 2 n 219072011 in cui si riaffermava la solidarieta' tra comproprietari di un immobile sito in condominio nei confronti dell'azione del

08/05/2015 Omessa impermeabilizzazione del terrazzo condominiale documento protetto
L'omessa impermeabilizzazione del terrazzo condominiale depone per una connotazione in termini quantomeno di imprudenza e negligenza e pertanto di colpa della condotta nel caso mantenuta dal Condominio da cui e' conseguito l'evento dannoso delle infiltrazioni le quali in presenza viceversa di condotta diligente estrinsecantesi nella realizzazione della detta impermeabilizzazione non si sarebbero in base a ad un criterio di normalita' invero verificate

anche ai fini della configurabilita' della responsabilita' extracontrattuale la colpa si' sostanzia nell'inosservanza di leggi regolamenti regole e discipline nonche' nell'obiettiva violazione degliaspetti della diligenza della prudenza e della perizia al cui rispetto il soggetto deve improntare la propria condotta anche nei rapporti della vita comune di relazioneLEGGI

21/05/2015 Condominio Fabbricato con piu' scale documento protetto
Le scale con i relativi pianerottoli costituiscono strutture funzionalmente essenziali del fabbricato e rientrano pertanto fra le parti di questo che in assenza di titolo contrario devono presumersi comuni nella loro interezza ed anche se poste concretamente al servizio soltanto di talune delle porzioni dello stabile a tutti i partecipanti alla collettivita' condominiale in virtu' del dettato dell'art 1117 n 1 cc

le scale essendo elementi strutturali necessari alla edificazione di uno stabile condominiale e mezzo indispensabile per accedere al tetto e al terrazzo di copertura conservano la qualita' di parti comuni cosigrave come indicato nell'art 1117 cc anche relativamente ai condomini proprietari di negozi con accesso dalla strada in assenza di titolo contrario poiche' anc

23/04/2015 Condominio nomina avvocato difensore documento protetto
L'amministratore puo' resistere all'impugnazione della delibera assembleare e puo' gravare la relativa decisione del giudice senza necessita' di autorizzazione o ratifica dell'assemblea

in tema di condominio negli edifici l'amministratore puograve resistere all'impugnazione della delibera assembleare e puograve gravare la relativa decisione del giudice senza necessita' di autorizzazione o ratifica dell'assemblea giacche' l'esecuzione e la difesa delle deliberazioni assembleari rientra fra le attribuzioni proprie dello stessoLEGGI LA SENTENZA

24/10/2014 Condominio sull'intervallo di tempo tra la prima e la seconda convocazione d'assemblea
La norma dell'art 1136 cc secondo la quale tra la prima e la seconda assemblea deve passare almeno un giorno va intesa non gia' nel senso che debbano trascorrere 24 ore ma che la seconda assemblea deve essere tenuta come minimo nel giorno successivo

la necessita' della verifica del negativo esperimento della prima convocazione non comporta la necessita' di redigere un verbale negativo ma attiene alla validita' della seconda convocazione la quale e' condizionata dall'inutile e negativo esperimento della prima in questo caso per completa assenza dei condomini la verifica di tale condizione va espletata nella

10/04/2015 Sulle esigenze dei soggetti portatori di handicap documento protetto
Rimozione delle aste e dei fili di ferro installate sulle ringhiere dei balconi aggettanti per stendere la biancheria

Le norme contenute nei regolamenti edilizi che stabiliscono le distanze tra gli edifici e tra questi ed i terreni confinanti poiche' sono volte non solo ad evitare la formazione di intercapedini dannose tra edifici frontistanti ma anche con lo stabilire una distanza tra le costruzioni superiori a quella prevista dall'articolo 873 cod civ a tutelare l'assetto urbanistico del te

27/10/2014 Condominio danni cagionati da cose in custodia
La responsabilita' per i danni cagionati da cose in custodia e' oggettivamente configurabile qualora la cosa custodita sia di per se' idonea a sprigionare un'energia o una dinamica interna alla sua struttura tale da provare il danno

Qualora per contro si tratti di cosa di per se statica e inerte e richieda che l'agire umano e in particolare quello del danneggiato si unisca al modo di essere della cosa per la prova del nesso causale occorre dimostrare che lo stato dei luoghi presenti peculiarit trii da renderne potenzialmente dannosa la normale utilizzazioneLEGGI LA SENTENZACassaz

24/03/2015 Determinazione differenziata del canone di locazione documento protetto
Immobili adibiti ad uso diverso dall'abitazione sul principio della libera determinazione convenzionale del canone locativo vigente per gli immobili destinati ad uso commerciale

sebbene per le locazioni per uso non abitativo sia previsto ilprincipio della libera determinazione del canone deve ritenersi tuttaviavietato apportare alla somma inizialmente convenuta aumenti superiori a quantooccorre a garantire l'adeguamento del canone alla perdita del potere diacquisto della moneta nelle forme e nei termini pr

16/04/2013 Condominiodecreto ingiuntivo anche senza messa in mora documento protetto
Decreto ingiuntivo nei confronti dei condomini morosi anche senza il preventivo atto di messa in mora facendo venir meno l'obbligo di contestare formalmente la morosita''

il GdP ha errato nell'interpretare la disposizione del regolamento condominiale che obbliga l'amministratore all'osservanza del regolamentocondominiale in particolare l'art 34 del regolamento interpretato secondo buona fede precluderebbe il ricorso alla procedura monitoria senza previa messa in moraLEGGI LA SENTENZA

11/09/2014 Sulla tutela del diritto alla salute documento protetto
Richiesta dell'emissione di un provvedimento d'urgenza nei confronti del condominio per l'esecuzione accertamento tecnico preventivo atto a tutelare i diritti della ricorrente

quando come nel caso di specie il provvedimento d'urgenza richiesto exart 700 cpc riguardi la tutela del diritto alla salute quale diritto soggettivo individuale assoluto e fondamentale della persona umana comprensivo della pretesa ad abitare in un ambiente di vita salubre il pregiudizio lamentato e' da considerarsi sempre irreparabilee imminenteLEGGI L'ORDI

23/10/2014 Condominio convocazione via mail documento protetto
L'avviso di convocazione contenente specifica indicazione dell'ordine del giorno deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza in prima convocazione a mezzo di posta raccomandata posta elettronica certificata fax o tramite consegna a mano e deve contenere l'indicazione del luogo e dell'ora della riunione In caso di omessa tardiva o incompleta convocazione degli aventi diritto la deliberazione assembleare e' annullabile ai sensi dell'articolo 1137 del codice su istanza dei dissenzienti o assenti perche' non ritualmente convocati

Poiche' l'art 1136 cod civ non prescrive particolari modalita' di notifica ai condomini dell'avviso di convocazione per la regolarita' delle relative assemblee la comunicazione puograve essere data con qualsiasiforma idonea al raggiungimento dello scopo e puograve essere provata da univoci elementi dai quali risulti anche in via presuntiva che il condomino ha

09/02/2015 Mancato pagamento delle spese condominiali
Se uno o piu' condomini non pagano quanto da loro dovuto preferendo procrastinare il pagamento del debito o instaurando vertenze giudiziali l'amministratore eo gli altri condomini dovrebbero far fronte personalmente alle quote mancanti per saldare un debito condominiale il cui mancato pagamento potrebbe portare grave disagio a tutto il condominio

E' quindi necessario che tutti i condominicorrispondano regolarmente le proprie quote proporzionalmente ai loro valori millesimali rispettando i periodi stabiliti dall'assemblea deliberante Avverso il deliberato assembleare il condomino assente o dissenziente sussistendone giusti motivi pu

18/09/2014 Pignoramento ed esecuzione forzata documento protetto
Il debitore esecutato non e' tenuto a pagare un corrispettivo per il godimento del bene pignorato per il quale e' stato autorizzato ex art 560 cpc ad abitarlo

se non emerge la necessita' di liberare l'immobile perche' ad esempio i debitori ostacolino la vendita non permettendone l'accesso prevale la salvaguardia del diritto all'abitazione ciograve in coerenza con l'indubbio favor perla protezione di questo diritto rinvenibile nel nostro ordinamento chelo pone in posizione sovraordinata rispetto a

29/01/2015 Sul cd condominio parziale
I beni sono comuni a meno che non risultino di proprieta' esclusiva in base a un titolo

il cd condominio parziale non possiede una propria autonomia perfettadistinta e separata da quella relativa al condominio avente ad oggetto l'intero fabbricato ma costituisce null'altro che una situazione configurabile per la semplificazione dei rapporti gestori interni alla collettivita' condominiale in ordine a determinati beni o servizi appartenenti soltanto ad alcuni condo

06/10/2014 Condominio Autorizzazione amministrativa
Inidoneita' degli impianti per il riscaldamento apposti sulla facciata del palazzo condominiale a pregiudicarne il pregio architettonico ed estetico

al fine di accertare la legittimita' ai sensi del citato art 1120 cccomma 2 della innovazione eseguita dal proprietario di un piano o di una porzione di piano in corrispondenza della sua proprieta' esclusiva e'irrilevante che l'autorita' preposta alla indicata tutela abbia autorizzato l'operaLEGGI LA SENTENZA

24/10/2014 Condominio se manca l'invito e'' illegittima la delibera documento protetto
Mancata osservanza dell'obbligo di tempestivo avviso all'universalita' dei condomini

la necessita' della verifica del negativo esperimento della prima convocazione non comporta la necessita' di redigere un verbale negativo ma attiene alla validita' della seconda convocazione la quale e' condizionata dall'inutile e negativo esperimento della prima in questo caso per completa assenza dei condominiLEGGI LA SENTENZA

05/02/2015 Condominio non e'' reato dare dell'incompetente all'amministratore documento protetto
La formulazione del termine contestato nel contesto di un'assemblea condominiale nel corso della quale l'imputata criticava l'operato dell'amministratore sia per la mancata giustificazione di spese nel rendiconto consuntivo sia nell'esecuzione di lavori nell'edificio

diritto di critica nei confronti dell'amministratore con riguardo alle modalita' della gestione del condominio da parte dello stessoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez V Penale sentenza 5 dicembre 2014 5 febbraio 2015 n 5633Presidente Dubolino Relatore ZazaRitenuto in fattoCon la sentenza impug

22/01/2015 Locazioni concessione disponibilita' di uno stadio di calcio
Perche' si abbia locazione di un bene immobile e' necessario che il proprietario abbia ceduto al locatario in cambio di un canone di locazione per una durata convenuta il diritto di occupare il suo bene e di escluderne altre persone

Secondo giurisprudenza costante la caratteristica fondamentale della nozione di locazione di beni immobili ai sensi dell'articolo 13 parte B lettera b della sesta direttiva e' che essa conferisce alla controparte contrattuale per una durata convenuta e dietro corrispettivo il diritto di occupare un immobile come proprietario e diescludere qualsiasi altro

18/09/2014 Condominio violazione del termine ragionevole del processo
Il condominio e' privo di personalita' giuridica in quanto unicamente ente di gestione delle cose comuni e l'amministratore puo' agire in virtu' della sola Delib assembleare anche non totalitaria a tutela della gestione delle stesse

il diritto all'equo indennizzo per la irragionevole durata di un processo non spetti all'ente condominiale che e' preposto unicamente alla gestione della cosa comune in quanto l'eventuale patema d'animo conseguente alla pendenza del processo incide unicamente sui condomini che quindi sono titolari uti singuli del diritto a risarcimentoLEGGI LA SENTENZA

27/03/2014 Locazioni danno da lucro cessante documento protetto
Il locatore deve risarcire i danni a titolo di lucro cessante all'impresa affittuaria nel caso in cui essa dimostri che la diminuzione del fatturato sia dipesa dalla cattiva manutenzione dell'immobile

puo' essere determinato il danno da lucro cessante in via equitativa ai sensi dell'articolo 1226 ccnell'ipotesi in cui il danneggiato abbia dato prova dell'ammontare del danno subito Nell'ipotesi in cui sia stato individuato un solo fatto generatore del danno subito dal conduttore e tale fatto sia attribuibileal solo locatore il danno di cui questi

16/12/2014 Condominio cambio di destinazione d'uso documento protetto
In tema di condominio negli edifici e' desumibile implicitamente che le deliberazioni assembleari di mutamento di destinazione di una parte comune non danno luogo ad una innovazione vietata dall'articolo 1120 cod civ ma costituiscono pur sempre innovazioni da approvarsi con la maggioranza qualificata

La Deliberazione con la quale era stato consentito al condomino OMISSIS di parcheggiare due autovetture in corrispondenza dell'ingresso dell'edifico condominiale comportando un cambio di destinazione d'uso dell'ingresso del palazzo preposto strutturalmente al passaggio e non certo alla sosta e rendendo parzialmente inservibile tale parte comune al godimento dell

19/12/2014 Furto in appartamento agevolato dall'impalcatura
Pur se il Condominio aveva formalmente imposto all'impresa di adottare ogni misura di salvaguardia avrebbe dovuto poi controllare per esimersi da responsabilita' verso i terzi che dette misure venissero effettivamente messe in opera

la Corte di appello ha disposto che la somma liquidata in primo grado a titolo di risarcimento dei danni debba essere assoggettata a rivalutazione monetaria sebbene la danneggiata non abbia proposto la relativa domanda e soprattutto abbia fatto acquiescenza alla sentenza diprimo grado chiedendone in appello l'integrale conferma anche con riguardo alla quantificazione dei danniLE

01/09/2014 Tutela possessoria documento protetto
Nonostante il regolare pagamento del canone la proprieta' non aveva provveduto ad eliminare le infiltrazioni provenienti dal tetto che rendevano l'immobile inutilizzabile al punto che il conduttore si era trasferito altrove

Era poi accaduto che nel mese di settembre 1997 la proprietampa' aveva sostituito le chiavi alle porte del terrazzo e della cantina dove eranoriposti beni dell'attore impedendogli in tal modo di accedere ai predetti locali ed aveva chiuso l'erogazione dell'acqua calda Tantopremesso e ritenendo che il comportamento della proprietampa' concretasse spoglio il sig T

17/12/2014 Rimborso spese per modifiche di immobile in locazione documento protetto
Il locatore e' tenuto a rimborsare al conduttore le spese sostenute per l'esecuzione di tali opere salva l'applicazione della normativa in tema di miglioramenti

l'ente locatore non doveva procedere a nessuna ulteriore specificazione circa il debito della conduttrice la quale benconosceva l'importo mensile dei canoni e finanche l'entita' delle somme arretrate in relazione alle quali le parti erano addivenute all'accordo del 20 febbraio 1997LEGGI LA SENTENZA

01/09/2014 Tutela possessoria
Nonostante il regolare pagamento del canone la proprieta' non aveva provveduto ad eliminare le infiltrazioni provenienti dal tetto che rendevano l'immobile inutilizzabile al punto che il conduttore si era trasferito altrove

Nel 1997 il sig T aveva agito dinanzi alla Pretura di Brescia esponendo di essere conduttore di un immobile di proprieta' dell'INA sito in OMISSIS locato con contratto 1 giugno 1990 31 maggio 1994 che in data 12 aprile 1994 era stata convalidata l'intimazione di rilascio dell'immobile con termine fino al 31 maggio 1995 che nonostante il regolare pagamento del canone

29/08/2014 Risarcimento danni per infiltrazioni provenienti da campo da tennis
L'impresa costruttrice aveva addebitato al Condominio le conseguenze dei vizi costruttivi del solaio ai sensi dell'articolo 2051 cod civ quando la responsabilita' oggettiva prevista da tale norma non e' applicabile nel caso di danni provenienti da beni comuni per difetti costruttivi e non per omessa manutenzione nella specie le infiltrazioni erano provenienti dai gravissimi costruttivi del solaio

le infiltrazioni provenienti nel locale terraneo degli attori erano determinate non soltanto da vizi costruttivi del solaio ma anche da difetti di manutenzione e da modificazioni dei luoghi relativi al piano di calpestio del terreno sovrastante di proprieta' anche del Condominioessendo fra l'altro emerse la corrosione del manto di impermeabilizzazione ad opera delle radici di parte dell

26/11/2014 Condominio notevole entita' delle riparazioni straordinarie documento protetto
La questione verte sulla valutazione riservata al giudice in merito alla natura straordinaria dei lavori e alla loro notevole entita' in contrasto con la valutazione del condominio che non li aveva considerati straordinari e di notevole entita' in quanto li aveva deliberati con maggioranza non qualificata

l'individuazione agli effetti dell'articolo 1136 quarto comma cod civ approvazione con maggioranza degli intervenuti rappresentanti meta'del valore dell'edificio della notevole entita' delle riparazioni straordinarie e' rimessa in assenza di un criterio normativo alla valutazione discrezionale del giudice di merito al quale chi de

20/11/2014 Abitazione privata trasformata in attivita' di affittacamere
L'attivita' di affittacamere non comportava alcun cambiamento della destinazione d'uso delle loro unita' immobiliari ed era quindi conforme al disposto del regolamento condominiale

La Corte d'appello ha infatti con argomentazioni logiche e coerenti ritenuto che la disposizione regolamentare tenuto conto che la destinazione a civile abitazione costituisce il presupposto per la utilizzazione di una unita' abitativa ai fini dell'attivita' di bed and breakfast affermazione questa coerente con il quadro normativo di riferimento art 2 lett

03/11/2014 Disturba i vicini a causa dei latrati e delle esalazioni degli escrmenti dei suoi cani documento protetto
Ai fini della configurabilita' del reato e' sufficiente che l'evento di disturbo sia potenzialmente idoneo ad essere risentito da un numero indeterminato di persone come era infatti accaduto nel caso di specie posto che secondo quanto riferito dal teste OMISSIS vari erano stati i condomini che si erano lamentati delle modalita' di tenuta dei cani

per aversi disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone e' necessario che i rumori gli schiamazzi e le altre fonti sonore indicatenella norma superino la normale tollerabilita' ed abbiano attitudine a disturbare un numero indeterminato di persone essendo stata tale ultimacircostanza espressamente affermata in sentenza v pag 5 sulla base della testimonianza OMIS

04/07/2014 Condominio esonero pagamento spese riscaldamento
Se l'impianto centralizzato di riscaldamento non eroga sufficiente calore il condomino che lo lamenta non e' esonerato dal contribuire alle relative spese

questa Corte in merito alla dedotta insufficienza del servizio di riscaldamento a causa del malfunzionamento del relativo impianto ha gia' chiarito in altra controversia instauratasi tra le stesse parti ed avente ad oggetto l'impugnazione della deliberazione condominiale cheapprovo' il rendiconto dell'esercizio 19992000 che l'obbligo del condomino

07/10/2014 Condominio Ammende e risarcimenti per chi usa candeggina in spazi condominiali
Usando in spazi condominiali ad uso pubblico in modo eccessivo ammoniaca e candeggina molestava condomini ed estranei con emissioni di gas e vapori tossici

il Tribunale ha rilevato infatti che i testimoni indotti della parte civile e gli accertamenti fotografici circa la coloritura del pavimento dovuta all'uso dei detergenti hanno dimostrato con certezza la colpevolezza dell'imputato i testi hanno specificato in particolare la presenza di odori forti e di lacrimazione degli occhi oltre che peralcuni di essi problemi respiratori Per

10/01/2011 Furto in appartamento attraverso ponteggio responsabilita' impresa esecutrice documento protetto
Del furto in appartamento realizzato da chi vi si sia introdotto attraverso ponteggi installati per lavori di manutenzione risponde ex art 2043 cod civ l'imprenditore che per tali lavori si sia avvalso delle impalcature tutte le volte in cui violando il principio del neminem laedere egli abbia omesso di dotarle di cautele atte a impedirne l'uso anomalo da parte di terzi cosi' creando colposamente un agevole accesso ai ladri e ponendo in essere le condizioni del verificarsi del danno subito dai derubati

del furto perpetrato nellappartamento era stato chiamato a rispondere il condominio di talch la Corte dato atto che esse erano state enunciate in un risalente precedente neppure esattamente individuato le ha utilizzate a confutazione delle critiche formulate nei confronti di sentenza di merito che aveva escluso ogni responsabilit del portieredello stabile

26/08/2014 Condominio portierato e condizioni insalubri dell'alloggio
Richiesta risarcimento dei danni biologici e morali subiti in conseguenza della insalubrita' dell'alloggio di servizio che era stato assegnato per lo svolgimento dell'attivita' di portierato la ricorrente lamentava in particolare di avere sviluppato una grave patologia artrosica in conseguenza dell'elevatissimo grado di umidita' dei locali siti al piano seminterrato

deve al contrario ritenersi che l'aggravamento dello stato di dolore fisico e della menomazione funzionale correlati ad una malattia avente altra eziologia nel caso la patologia artrosica integri una menomazione ulteriore dell'integrita'

30/09/2014 Danni a terzi da lavori effettuati nel condominio documento protetto
L'amministratore nella sua qualita' di committente dei lavori sara' responsabile di culpa in eligendo nel caso in cui affidi l'opera ad un'impresa che palesemente difettava delle necessarie capacita' tecniche ovvero in base al generale principio del neminem laedere

La sentenza impugnata nel dare conto dei successivi passaggi ha ritenuto di poter superare il profilo della novita' della domanda sul rilievo che l'appellante ossia il DNR aveva quotravvisato il titolo della imputata responsabilita' nella mancanza di diligenza nella scelta dell'appaltatore noncheg

01/10/2014 Non e' locazione se non c'e' contratto scritto documento protetto
Con la consegna dell'immobile da parte del proprietario all'occupante si era venuta a creare una situazione di possesso in buona fede tale accordo risulta nullo

stante l'assenza di un rapporto locatizio niente era dovuto da parte dell'occupante a favore del proprietario Ciograve perograve con l'importante precisazione che le somme effettivamente versate da parte dell'occupantenon sono comunque ripetibili poiche' l'obbligo assunto verbalmente benche' invalido sotto il profilo civilistico rileva comunque quale fonte di un'

18/09/2014 Giudizio condominiale equa riparazione per eccessiva durata processo
Il diritto all'equo indennizzo per la irragionevole durata di un processo non spetta all'ente condominiale che e' preposto unicamente alla gestione della cosa comune in quanto l'eventuale patema d'animo conseguente alla pendenza del processo incide unicamente sui condomini che quindi sono titolari uti singuli del diritto a risarcimento

In dottrina pero' si e' delineata anche un'altra definizione piu' ampia di condominio negli edifici come situazione mista di comproprieta' e di concorso di proprieta' solitarie l'una legata alle altre da un intimo nesso di reciproca complementarieta' e funzionalita'Con lo straordinario diffondersi dei fenomeno e'

16/07/2014 Condominio mancata consegna documentazione contabile
E' reo l'amministratore di condominio che non consegna la documentazione contabile inerente all'amministrazione di un condominio che egli aveva in precedenza curato

Questa Corte Suprema Sez 6 sentenza n 2908 dell'8 ottobre 1987 dep 5 marzo 1988 CED Cass n 177793 con orientamento che merita di essere condiviso e ribadito aveva gia' chiarito che rientrano tra i provvedimenti cautelari del giudice civile la cui dolosa inottemperanza da luogo a responsabilita' penale tutti i provvedimenti cautelari previsti nel libro 4 del

11/09/2014 Condominio divieti e limiti di destinazione delle cose di proprieta' individuale documento protetto
I regolamenti condominiali d'origine condominiale possono stabilire limitazioni alla destinazione delle unita' immobiliari di proprieta' singola

i divieti e i limiti di destinazione delle cose di proprieta' individuale nel regime condominiale possono essere formulati nei regolamenti sia mediante elencazione delle attivita' vietate sia con riferimento ai pregiudizi che si intendono evitare e in quest'ultimo caso tali limiti e divieti al fine di evitare ogni possibilita' di equivoco in una materia

19/03/2014 Comproprieta' Reintegra nel possesso di un vano comune documento protetto
la Corte d'appello ha preso in esame e considerato le risultanze delle prove e ha ritenuto che le stesse non fossero idonee a dimostrare la tempestivita' della azione di reintegrazione rispetto al momento del sofferto spoglio

Occorre premettere che quotil ricorso per cassazione

26/07/2012 Spese condominiali Condominio unitario tra piu' edifici documento protetto
Il regolamento di condominio infatti non costituisce un titolo di proprieta' ma ha la funzione di disciplinare l'uso della cosa comune e la ripartizione delle spese art 1138 cod civ Cass n 8012 del 2012

La disposizione di cui all'art 117 cod civ pone una presunzione di condominialita' per i beni ivi indicati la cui elencazione non e' tassativa che deriva sia dall'attitudine oggetti va del bene al godimento comune sia dalla concreta destinazione del medesimo al servizio comune ne consegue che non solo tale disposizione ha funzione ed efficacia integrativa del rego

30/05/2014 installazione di un cancello sul fondo gravato da una servitu' di passaggio
L'apposizione dei paletti con i quali il Condominio aveva chiuso il fondo aveva pregiudicato in modo significativo l'uso del passaggio in precedenza esercitato creando disagio

Nel fare riferimento allo spoglio parziale o quanto meno alla turbativala sentenza impugnata non ha chiarito quale sia stata in effetti la lesione del possesso subita dal OMISSIS dovendo ricordarsi che mentreintegrano spoglio gli atti che privano il possessore o il detentore della disponibilita' o del godimento dell'intera cosa o di parte di essa sono da qualificarsi come molestia quei

16/06/2014 Contratti locazione Immobile privo di certificato di abitabilita' documento protetto
Nei contratti di locazione relativi ad immobili destinati ad uso non abitativo grava sul conduttore l'onere di verificare che le caratteristiche del bene siano adeguate a quanto tecnicamente necessario per lo svolgimento dell'attivita' che egli intende esercitarvi nonche' al rilascio delle necessarie autorizzazioni amministrative ove il conduttore non riesca ad ottenere tali autorizzazioni non e' configurabile alcuna responsabilita' per inadempimento a carico del locatore

Ritiene il Collegio che solo quando l'inagibilita' o l'inabitabilita' del bene attenga a carenze intrinseche o dipenda da caratteristiche proprie del bene locato si' da impedire il rilascio degli atti amministrativi relativi alle dette abitabilita' o agibilita' e da non consentire l'esercizio lecito dell'attivita' del conduttore conformemente all'uso pattuito puo' configurarsi l

30/05/2014 Condominio Recesso contratto locazione documento protetto
La dismissione della detenzione dell'immobile non era dipesa da arbitraria volonta' del conduttore ma da esigenze esterne

Lagiurisprudenza di questa Corte ha costantemente affermato che i gravi motivi che consentono indipendentemente dalle previsioni contrattuali il recesso del conduttore dal contratto di locazione ai sensi degli artt 4 e 27 I 27 luglio 1978 n 392 devono essere determinati da fatti estranei alla sua

10/12/2013 Condominioi Spese straordinarie di manutenzione
Per spese straordinarie devono intendersi le opere che non si rendono prevedibilmente o normalmente necessarie in dipendenza del godimento normale della cosa nell'ambito dell'ordinaria durata del rapporto locatizio

La Corte territoriale da un lato ha escluso che la linea di demarcazione tra manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria potesse desumersi dalle disposizioni urbanistiche richiamate da parte ricorrente trattandosi di normativa dettata per altre specific

12/05/2014 Condominio muro contenimento giardino documento protetto
Le parti dell'edificio che sono destinate ad assolvere una funzione nell'interesse di tutti condomini rientrano per la loro funzione fra le cose comuni le cui spese di conservazione sono assoggettate alla ripartizione in misura proporzionale al valore delle singole proprieta' esclusive

Una volta verificato che il muro realizzava l'interesse di tutti condomini la ripartizione delle spese doveva avvenire in base alla compartecipazione al condominio espressa nei millesimi essendo irrilevante che lo stesso svolgesse funzionied a

16/05/2014 Condominio uso delle parti comuni documento protetto
L'installazione dell'ascensore esterno all'edificio eseguita a spese esclusive del condomino non richiedeva ai sensi degli artt 1120 e 1121 cc autorizzazione del Condominio rientrando nella previsione di cui all'art 1102 cc

La Corte d'appello ha quindicorrettamente escluso nel caso di specie la violazione dell'art 907 ccavendo ritenuto accertato che il manufatto realizzato dagli intimati su cosecomuni avesse rispettato i limiti posti dall'art 1102 cc all'uso della cosacomune Ciograve tanto piugrave in quanto dalla stessa sentenza im

31/03/2014 Condominio vincolo di destinazione a parcheggio documento protetto
non essendo contestato che il vincolo pubblicistico di destinazione a parcheggio riguardava soltanto l'area venduta dalla A alla societampa' Imal ampa'uml soltanto su tale area che dovevano essere individuati gli spazi necessari a consentire ai suddetti acquirenti dei singoli appartamenti il diritto di uso in proprio favore

19/06/2014 Risoluzione di un contratto divenuto inefficace documento protetto
Contraenti dispensati dalla osservanza dei propri obblighi e dall'esercizio dei propri diritti

Questa Corte ha avuto modo di precisare che il contratto pur inefficace per il mancato avveramento della condizione puograve essere risolto in danno della parte colpevole di aver violato il dovere di comportarsi in buona fede e' di conseguenza ammissibile la risoluzione di un contratto divenuto inefficace per il mancato avveramento della condizione per inadempimento dell'obbligo di

25/02/2014 Nullita' dell'atto di pignoramento immobiliare documento protetto
Trust come soggetto passivo d'imposta

Infatti e' ben vero che alcuni elementi di invalidita' possono essere sanati in assenza di una tempestiva opposizione agli atti nel termine decadenziale di cui all'articolo 617 cpc e non possono quindi costituire oggetto di rilievo ufficioso tuttavia e' altrettanto vero che esistono vizi rilevabili d'ufficio o perche' ciograve e' previsto dal

26/05/2014 Accettazione tacita dell'eredita' documento protetto
Erede che non risultante dai registri immobiliari

In materia di espropriazione immobiliare esattoriale ai sensi del DPR n 602 del 1973 artt 78 e ss nel testo vigente prima delle modifiche apportate dal DL n 69 del 2013 convertito con modificazioni dalla L n 98 del 2013 qualora sia sottoposto a pignoramento un diritto reale su un bene immobile di provenienza ereditaria e l'accettazione dell'eredita' non sia stata trascritt

04/06/2014 Usucapione dell'abitazione documento protetto
Abitazione detenzione benevolmente concessa dall'usufruttuario

La Corte di appello con esauriente e congrua motivazione ha gia' esaminatoe respinto gli argomentiI giudicidi appello hanno escluso che la dante causa dei ricorrenti abbia posseduto in via esclusiva l'immobile a partire dal 1957 e ha indicato alcuni elementi quali le visite assidue che la usufruttuaria faceva nell'immobile e il deposito in esso di beni apparecchiature sanitarie d

16/05/2014 Amministratore condominiale atti conservativi dei diritti concernenti l'edificio condominiale
Potere di proporre azioni risarcitorie di pertinenza dei singoli condomini

Questa Corte ha avuto modo di evidenziare che la legittimazione dell'amministratore del condominio nonpuograve quottuttavia estendersi alla proposizione senza alcun mandato rappresentativo da parte dei singoli condomini delle azioni risarcitorie in forma specifica o per equivalente pecuniariorelative ai danni subiti dai singoli condomini nei rispettivi immobili di proprieta' e

16/01/2014 Oneri condominiali
Condominio sanzioni diverse da quelle pecuniarie

Nella fattispecie le spese d'uso e manutenzione di tale spazio condominiale destinato al parcheggio dei veicoli devono collocarsi nell'ambito del godimento della cosa comune ne discende che le spese stesse rientrano fra quelle generali per cui e' applicabile il criterio di riparto stabilito dal primo comma dell'art 1123 cc con riferimentoal valore della proprieta' di cia

14/01/2014 Vendita di immobile destinato ad abitazione documento protetto
Il certificato di abitabilita' costituisce requisito giuridico essenziale del bene compravenduto

quotDica l'Eccma Corte di Cassazione che la Corte d'Appello di Roma ha violato la disciplina di cui all'art 1460 cc ancorche' non espressamente menzionata perche' ha illegittimamente ritenuto giustificato l'inadempimento del Co di addivenire alla stipula definitiva attesa la mancata consegna della controparte dell'abitabilita' e soprattutto perche' h

16/05/2014 Minaccia ai beni attinenti alla personalita' documento protetto
Reato di violazione di sigilli commesso per rientrare in possesso di un immobile

Osserva il Collegio lo stato di necessita' non e' nemmeno invocabile nel caso in esame atteso che e' pacifico che l'immobile in questione non era volto al soddisfacimento di necessita' abitative personali e della famiglia ma finalizzato allo svolgimento di attivita' lavorativa pur potendosi dunque in astratto aderendo alla tesi difensiva ritenere sussistent

20/05/2014 Stipula di validi contratti di locazione
Tutela del conduttore inquilino indicazione specifiche di durata e canone

Non e' contestato che il C al momento di prendere in consegna il contratto per farlo visionare al suo commercialista abbia pagato il canone mensile pattuito di Euro 450 mensili la qual cosa significa che tra le parti si era gia' addivenuti ad un accordo verbale in ordine alla locazione dell'immobile Orbene rileva il Collegio che l'art 1 comma IV della legge n 431 del 1998 preve

21/05/2014 Pignoramento della porzione di immobile documento protetto
Trascrizione non solo dell'atto di pignoramento ma anche del decreto di trasferimento

In tal modo pare portato a compimento per il momento se non altro quanto agli immobili iscritti a NCEU perfino un processo evolutivo del dato catastale il quale diventa insieme alle planimetrie da cui e' assistito e corredato un elemento essenziale a pena di nullita' dello stesso atto di trasferimento di qualsiasi diritto reale immobiliare quale requisito necessario e sufficien

17/12/2013 Gravi difetti di costruzione di un immobile documento protetto
Responsabilita'Cause tecniche del danno

La sentenza impugnata ha dedotto la gravita' dei difetti sulla scorta della ctu definendoli difetti strutturali la cui eliminazione dovrebbe comportare la demolizione e ricostruzione dei solai intervento costoso edisagevole l'eccezione di decadenza era stata tardivamente proposta inappello onde sarebbe inammissibile ed in ogni caso per giurisprudenza costante il termine di un an

14/05/2014 Irregolare costituzione dell'assemblea documento protetto
Irregolare costituzione dell'assemblea per omessa convocazione di alcuni condomini e il mancato raggiungimento del quorum deliberativo

L'amministratore deve ugualmente esercitare i poteri connessi alle sue attribuzioni atteso il carattere perenne e necessario dell'ufficio che egli ricopre e che non ammette soluzioni di continuita' e di riflesso che l'assemblea e' regolarmente riunita nella pienezza dei suoi poteri indipendentemente dagli eventuali vizi della precedente delibera di nomina dell'amministratore che

14/05/2014 Polizza antincendio
Determinazione del valore delle merci bruciate nell'incendio

Finche' il collegio e' costituito infatti a prescindere dall'attivita' in concreto posta in essere permane per il creditore la necessita' di attendere l'esito della perizia per poter esigere il pagamento dell'indennizzo dall'assicuratore e con essa l'effetto sospensivo della prescrizione I periti sarebbero stati infatti astrattamente in grado in qualsiasi momento

26/11/2013 Pignoramento locazioni immobiliari eccedenti i nove anni documento protetto
Contratti agrari ultranovennali con valenza anche riguardo ai terzi

La disdetta infatti e' prevista per il caso in cui rilevi il contrattocon il proprietario concedente ma non quando il diritto di godimento da esso sorto sia in conflitto con il terzo aggiudicatario titolare deldiritto a veder limitata ai nove anni l'efficacia del contratto questoe' un diritto derivante dalla legge e non dalla volonta' negoziale quindi la tacita

05/02/2014 Benefici fiscali sulla prima casa documento protetto
Decadenza dai suddetti benefici per mancato trasferimento

Alla luce dei principi affermati dalle SSUU di questa Corte con sentenza 1196 del 2000 il termine triennale di decadenza di cui all'art 76 comma 2 del successivo DPR 26 aprile 1986 n 131 decorrera' in tali casi non dalla registrazione dell'atto bensigrave dal momento in cui l'enunciato proposito di trasferimento della residenza inizialmente attuabile sia successiv

07/05/2014 Risoluzione del contratto di locazione documento protetto
Restituzione del deposito cauzionale versato

Assume la controricorrente ricorrente principale che la decisione sarebbe viziata anche per violazione e falsa applicazione dell'art 1362 cc per aver la Corte di merito subordinando il pagamento degli acconti in parola all'onere di fornire la documentazione giustificativa interpretato la clausola di cui all'art 6 in contrasto con la volonta' delle parti ed evidenzia quant

28/11/2013 Oneri condominiali documento protetto
Spese condominiali che la precedente proprietaria dell'alloggio aveva omesso di pagare

La Corte d'Appello a seguito della valutazione del motivo esaminato ha ritenuto assorbite tutte le altre doglianze La ricorrente non coglie questo aspetto ma si limita a denunciare una omessa pronuncia sia pur come vizio di motivazione omettendo tuttavia di spiegare le ragioni per le quali il motivo esaminato non sarebbe in realta' assorbenteLEGGI LA SENTENZA

11/04/2014 Carenza di legittimazione passiva non essendo mai stato proprietario dell'immobile documento protetto
Restituzione di somma donata dal proprio padre per spese effettuate in appartamento di propriet' dei suoceri stessi gi' destinato a casa coniugale

Quanto infine alla argomentazione per cui sussistendo rapporto di comodato i lavori di manutenzione erano a carico del comodatario si tratta pacificamente di circostanza nuovadedotta per la prima volta in appello dunque inammissibile Chiarisce il giudice a quo che in primo grado si era solo richiamato il rapporto di comodato senza alcun riferimento alle speseLEGGI LA SENTEN

17/04/2014 Vendita con patto di riscatto o di retrovendita documento protetto
Dichiarazione di nullita' dell'avvenuta stipulazione di un contratto di mutuo tra i venditori e l'acquirente

Questa Corte ha infattiprecisato che il divieto del patto commissorio si estende a qualsiasinegozio che venga impiegato per conseguire il risultato concretovietato dall'ordinamento dell'illecita coercizione del debitore asottostare alla volonta' del creditore accettando preventivamente iltrasferimento di proprieta' di un

02/04/2014 Benefici fiscali per l'acquisto della prima casa
Mancato rilascio dell'immobile da parte del conduttore

Le censure sono infondate In tema di agevolazioni tributarie i benefici fiscali per l'acquisto della prima casa abitazione non di lusso previsti dalla nota II bis della Tariffa Parte 1 Articolo 1 allegata al DPR 1311986 spettano alla sola condizione che entro il termine di decadenza di diciotto mesi dall'ano il contribuente stabilisca nel Comune ove sia ubicato l'immobile la pro

09/04/2014 Compravendita atto di esercizio del diritto di riscatto documento protetto
Diritto di prelazione su parte degli immobili

LaCorte territoriale avrebbe errato nell'escludere che la citazioneintroduttiva del presente giudizio non contenesse una nuova formaledichiarazione di voler esercitare il riscatto L'atto di citazioneinfatti renderebbe evidente la manifestazione della volonta' diriscattare l'immobile avente efficacia ove necessario d

20/03/2014 Affitto di un immobile arredato documento protetto
Prestazioni tipo alberghiere pulizia finale del cambio della biancheria

La quotcasa albergoquot costituisce una struttura funzionale all'esercizio di una attivita' di impresa consistente nel prestare ospitalita' dietro corrispettivo ad una massa indiscriminata di fruitori cosicche' la stessa non e' assimilabile alla quotcasa di abitazionequot che va intesa come luogo destinato ad ospitare con tendenziale continuita' nu

17/12/2013 Sostituzione del motoriduttore per il cancello a battente
Richiesta accertamento di una servitu' a carico del condominio

Con atto di citazione del 1632005 SD F e A condomini del OMISSIS convennero al giudizio del locale Giudice di Pace il condominio omonimoimpugnando la deliberazione assembleare del 1222005 nella parte in cui aveva deciso la quotsostituzione del motoriduttore per il cancello a battente nonche' la riparazione del cancello in ferro con la sostit

05/03/2014 Illegittimo attacco al proprio possesso
Condominio titolare di un possesso dell'area tutelabile con la proposta azione possessoria

La corte non avrebbeconvenientemente valutato la lettera del V del 301297 ritenutaprova dello spoglio atteso che le intenzioni da lui manifestate intale scritto di apporre cioe' i cancelli in ferro ponendo cosigravefine al libero accesso allo spazio in esame non ricevettero poiattuazio

19/11/2013 Requisiti di validita' del contratto di locazione documento protetto
Risarcimento del danno per costi inutilmente sostenuti per arredare l'immobile

La sentenza della Corte d'appello di Venezia venne cassata con rinvio da questa Corte Sez 3 Sentenza n 7189 del 12052003 la quale ritenne erronea l'applicazione dell'art 1606 cc e quindi inopponibile la locazione al vero proprietario dell'immobile se il locatore al momento della stipula del contratto non era titolare del diritto di dare in locazione l'immobile a nulla ril

12/03/2014 Locazione disponibilita' giuridica del proprietario dell'immobile documento protetto
Responsabilita' per i danni arrecati dalle strutture murarie e dagli impianti in esse conglobati

Ilgiudice di merito ha valutato il complesso di questi dati ed hafornito una propria positiva ricostruzione della vicenda non si e'limitato cioe' a sostenere che una certa ipotesi era piugrave credibiledi un'alt

17/03/2014 Violazione del divieto del patto commissorio in caso di mancanza di prova del mutuo documento protetto
Trasferimento di un suo bene come conseguenza della mancata estinzione del debito

LaCorte di appello al riguardo ha affermato che non era stata provatala presenza di alcuno degli elementi richiesti per integrare ildivieto di cui all'art 2744 cod civ ritenendo intervenuta unaeffettiva vendita con patto di retrovendita dovendosi escludere

19/02/2014 Scioglimento della comunione esistente tra le parti in relazione all'immobile
Volonta' di donare l'immobile ai figli per risolvere volontariamente la controversia insorta tra gli stessi

La Corte d'appello con logico e motivato apprezzamento delle risultanzedocumentali ha escluso che la scrittura privata del 22 novembre 2001 contenga la controdichiarazione in una vicenda di simulazione negozialeessa riflettendo piuttosto l'impegno del genitore di donare ai figli ilcapannone ai fini di risolvere in via bonaria la controversia con gli stessi insorta in quanto esclusi da

05/12/2013 Inadempimento del contratto d'appalto
Indagini compatibili con le finalita' cautelari del provvedimento

Censurala sentenza laddove aveva ravvisato il concorso di colpa nella misuradel 25 dei committenti senza tenere conto che i medesimi nonavrebbero potuto effettuare alcuna opera in quanto avrebberoalterato lo stato dei luoghi pregiudicando l'esito della causa

15/10/2013 Frode revoca dell'ammissione al concordato preventivo
Aumento del passivo in modo da far apparire la proposta maggiormente conveniente rispetto alla liquidazione fallimentare

Ciograve tuttavia non consente la paradossale conclusione del ricorrente secondo cui ciograve comporterebbe la configurabilita' come atto di frode del silenzio della proposta di concordato e dei suoi allegati su uno qualsiasi degli elementi risultanti dalle scritture contabili Il silenzio del debitore e l'accertamento del commissario giudiziale devono infatti per configurare i

26/10/2013 Immobili liquidazione fallimentare
Disciplina della liquidazione fallimentare ed esecuzione individuale contro il fallito

In caso di liquidazione fallimentare l'ordine di liberazione dell'immobile destinato ad abitazione di un soggetto fallito puograve essere emesso dal Giudice Delegato anche prima dell'aggiudicazione del bene purche' ne sia iniziata la liquidazione LEGGI LA SENTENZATRIBUNA

09/01/2014 Sostituzione serratura della porta di ingresso della casa familiare documento protetto
Impedimento dell'accesso alla moglie separata comproprietaria dell'immobile

La Corte territoriale ha correttamente giustificato l'affermazione di responsabilita' considerando la sostituzione della serratura della casa familiare della quale era comproprietaria la moglie dell'imputato volta ad impedire alla donna l'accesso alla abitazione medesimaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIO

18/02/2014 Affidamento della casa coniugale all'atto di separazione consensuale documento protetto
Alienazione dell'immobile rilevante ai fini della decadenza dei benefici prima casa

L'attribuzione al coniuge della proprieta' della casa coniugale in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale non costituisce infatti una forma di quotalienazionequot dell'immobile rilevante ai fini della decadenza dei benefici quotprima casaquot bensigrave una forma di utilizzazione dello stesso ai fini della migliore siste

14/10/2013 Banche frazionamento del mutuo documento protetto
Comportamento della banca che rifiuti ingiustificatamente il frazionamento del mutuo e delle relative ipoteche

Ne' all'osservanza del dovere di esecuzione del contratto secondo correttezza e buona fede la banca puograve sottrarsi adducendo il solo fatto che la concessione del richiesto frazionamento del mutuo comporti la rinuncia alla indivisibilita' dell'ipoteca quando non alleghi ulteriori eventuali circostanze che nella concreta situazione di fatto del rapporto contrattuale in

11/02/2014 Costruzioni nelle aree destinate a 'ville' documento protetto
Urbanistica collocazione di particolare prestigio e quindi idonea di per se'a qualificare l'immobile come di lusso

E' tuttavia evidente come l'adozione o l'approvazione di uno strumento urbanistico che destini l'area a villa o parco privato debba precedere la costruzione dell'immobile e ciograve in quanto si presuppone che la costruzione realizzata in area destinata a villa o parco privatocorrisponda tipologicamente al tipo di abitazione che su quell'area puogra

11/02/2014 Risoluzione del contratto per mancata o ritardata esecuzione della prestazione
risoluzione del contratto preliminare per inadempimento del venditore e la condanna di quest'ultimo alla restituzione del doppio della caparra

La Corte di Genova ha omesso di valutare l'inadempimento del promissario anche in relazione all'art 1460 cc In sostanza la Corte di appello affermava un inadempimento del P o senza per altro indicare esattamente n i termini di tale inadempimento n la gravit dello stesso e pur ammettendo l'inadempimento di controparte ometteva totalmente un giudizio di comparazione tr

16/12/2013 Collocazione di un'opera di pubblica utilita documento protetto
La ricorrente gia' destinataria del decreto prefettizio era stata espropriata di una porzione di terreno per la realizzazione della tangenziale

La fattispecie e' invece ravvisabile nell'ipotesi ed di sconfinamento ricorrente in caso di collocazione di un'opera di pubblica utilita' in unterreno diverso o piugrave esteso rispetto a quello considerato dai presupposti provvedimenti amministrativi di approvazione del progettoinquanto la dichiarazione di pubblica utilita' pur emessa e' riferibile adaree dive

10/02/2014 Passaggio per accesso alla via pubblica documento protetto
Servitu' di passaggio per consentire l'accesso alle betoniere e ai mezzi pesanti

LaCorte di Appello non avrebbe considerato che la servitugrave era stata costituitavolontariamente e che semmai doveva essere chiaramente espressa nell'atto lavolonta' di adempiere l'obbligo legale di costituire la servitugrave perinterclusione ment

22/01/2014 Riciclaggio reinvestimento delle risorse provenienti dal clan documento protetto
Associazioni mafiose provenienza del denaro investito in operazioni immobiliari

La Corte infatti evidenzia che l'aggravante della L n 203 del 1991 art 7 da un lato consente di incriminare la avvenuta quotfinalizzazionequot della condotta non richiedendo la dimostrazione dell'evento di realizzazione del fine dall'altro risulta applicabile aduna pluralita' di fattispecie incriminatrici che ben potrebbero esprimere una condizione di pericolositagra

28/01/2014 Richiesta indennita' per la perdita dell'avviamento commerciale
L'indennita' non e' dovuta in caso di spostamento ufficiale dell'attivita' oggetto del contratto di locazione ad altro luogo

L'indennita'per la perdita dell'avviamento commerciale di cui agli art 34 e 35legge n 3921978 cit deve essere corrisposta in ogni caso dicessazione del rapporto per disdetta del locatore se

29/01/2014 Riconsegna dell'immobile locato sfratto per morosita' documento protetto
L'amministrazione comunale deliberava di procedere al rinnovo per ulteriori sei anni salvo avvalersi della clausola di recesso

L'offerta non formale della prestazione e' idonea ad escludere la moradel debitore soltanto se sia seria tempestiva e completa e consista nell'effettiva introduzione dell'oggetto integrale della prestazione dovuta nella disponibilita' del creditore nonche' nella comunicazione di tale fatto al medesimo Il parametro valutativo della sussistenza

03/01/2014 Donazione indiretta dell'alloggio soggetta alla morte del donante a collazione ereditaria documento protetto
Cessione gratuita di quote di una cooperativa edilizia finalizzata all'assegnazione dell'alloggio

Lagiurisprudenza di questa Corte in materia di collazione ha piugrave volteaffermato in fattispecie similari che nel caso di donazioneindiretta forma oggetto di collazione il bene ultimo che indefini

14/01/2014 Iscrizione di ipoteca legale sui beni di societa' assoggettata ad IRPEG documento protetto
Emissione del ruolo straordinario con obbligo di pagamento immediato delle imposte

ltp dirquotltrquotgtIn tema di riscossione delle imposte sui redditi l'emissione del ruolo straordinario con obbligo di pagamento immediato delle imposte iscritte ai sensi del dPR 29 settembre 1973 n 602 art 11 ampe' legittima quando sussiste fondato pericolo per la riscossione senza che rilevi l'eventuale emissione di un avviso di accertamento con pendenza del r

12/12/2013 Azione di sfratto dall'immobile alla figlia
Sottrazione agli obblighi civili di mantenimento della figlia minore

Nel caso di specie il S cercando pervicacemente di costringere la figlia a lasciare l'appartamento e poi agendo giudizialmente per sfrattarla senza riuscire nell'intento solo per la resistenza opposta dalla V e da ultimo per il sequestro preventivo dell'immobile disposto dal GIP di Firenze ha senz'altro compiuto atti idonei diretti in modo non equivoco a negare alla figlia la forma d

14/01/2014 Appalti gravi difetti degli appartamenti acquistati documento protetto
Denuncia di gravi difetti di costruzione fatta anche dagli acquirenti dell'immobile

Essa non coglieadeguatamente le ipotesi di corresponsabilita' tra appaltatore ealtri soggetti come il costruttore venditore Nel frastagliatoquadro giurisprudenziale in materia si rinvengono sentenze che hannoripetuto che il committente risponde ex art 1669 cc qualora abbiaprovveduto alla costruzione dell'immobile con propri

10/09/2013 Decadenza del contributo all'acquisto della prima casa documento protetto
Mancato rispetto dell'obbligo di residenza e dei divieti di locazione

La corte territoriale infatti rilevando espressamente che non v'era alcuna necessita' di far ricorso all'analogia ha osservato che le ipotesi di decadenza previste dalla legge mancato rispetto dell'obbligodi residenza continuativa per dieci anni trasferimento a terzi dell'immobile si erano comunque verificate e che l'appellante per poter essere esonerato dall'obbligo di res

01/08/2013 Limiti di normale tollerabilita immissioni di rumore e vibrazioni documento protetto
Assestamenti del terreno provocati dalle vibrazioni prodotte dai macchinari dell'azienda

In tema di azione diretta alla cessazione delle immissioni i fatti sopravvenuti nel corso del processo come l'adozione di accorgimenti tecnici idonei a ridurre le immissioni incidendo sul livello di tollerabilit delle stesse e quindi su una condizione dell'azione devono essere presi in considerazione dal giudice al momento della decisione e qualora la consulenza tecnica d

03/01/2014 Stabilita' e decoro architettonico dell'edificio documento protetto
Interventi sul muro comune menomare o diminuire sensibilmente la fruizione di aria o di luce per i proprietari dei piani inferiori

L'art 1122 cc vieta a ciascun condomino di poter eseguire nel piano o porzione di piano di sua proprieta' opere che rechino danno alleparti comuni dell'edificio Il concetto di danno cui la norma fa riferimento non va limitato esclusivamente al danno materiale inteso come modificazione della conformazione esterna o della intrinseca naturadella cosa com

30/08/2013 Diritto di prelazione immobile urbano ad uso non abitativo
Vendita del bene da parte del locatore senza la preventiva comunicazione dell'intento di alienare

Il conduttore d'immobile urbano ad uso non abitativo il quale dopo la lesione del suo diritto di prelazione per effetto di vendita del bene da parte del locatore senza la preventiva comunicazione dell'intento di alienare non eserciti la facolta' di riscatto nel termine all'uopo prescritto puograve reclamare il risarcimento del danno derivante dal mancato acquisto non a

02/01/2014 Cambio di serratura per mandare via la compagna documento protetto
Reintegrazione del possesso dell'appartamento in cui abitava

Secondo il piugrave recente orientamento della giurisprudenza di legittimita' condiviso dal Collegio in considerazione del rilievo sociale che ha ormai assunto per l'ordinamento la famiglia di fatto la convivenza quotmore uxorioquot quale formazione sociale che da' vita ad un autentico consorzio familiare determina sulla casa di abitazione ove si svolge esi attua il pr

12/12/2013 Residenza fittizia di un immobile
Giudizio insindacabile norma incriminatrice

Secondo la sentenza il S dopo avere ricevuto la notifica del precettoa seguito del decreto ingiuntivo emesso il 21 ottobre 2005 nei suoi confronti dalla societa' creditrice M avrebbe posto in essere una seriedi atti simulati al fine di sottrarre i propri beni alla procedura esecutiva consistiti nel trasferire fittiziamente la propria residenzanoncheacut

17/10/2013 Societa' in fallimento
Omissione versamento IVA

In materia di sequestro preventivo la ricostruzione del fumusda parte del giudice di merito non puograve giungere fino alla valutazione degli indizi il vaglio di legittimita' infatti non attiene alla fondatezza degli elementi di fatto ma solo alla verifica della corrispondenza tra il fatto per cui si procede e la fattispecie criminosa essendo il fumus commissi delicti da intend

13/11/2013 Disturbo della quiete pubblica documento protetto
Rumori atti a recare disturbo ad una piu' consistente parte degli occupanti il medesimo edificio

Ne consegue che se l'attivit di disturbo ha luogo in un edificio condominiale per ravvisare la responsabilit penale del soggetto agentenon sufficiente che i rumori arrechino disturbo o siano idonei a turbare la quiete e le occupazioni dei soli abitanti gli appartamenti inferiori o superiori rispetto alla fonte di propagazione ma occorre una situazione fattuale

08/10/2013 Denuncia di violazione delle norme del regolamento condominiale
Divieto di destinare gli alloggi individuali ed i locali condominiali ad attivita' incompatibili con il decoro e la tranquillita' del'edificio

I danni conseguenti ad immissioni superiori alla soglia di normale tollerabilita' presentano di certo profili di autonomia rispetto alla denuncia di violazione delle norme del regolamento condominiale Di talche' il rigetto di tale ultimadomanda non puograve esimere il giudice dall'esame della primaLEGGI LA SENTENZA

10/12/2013 Vendita immobile di un cittadino residente all'estero documento protetto
Diritti reali estensione consistenza proprieta' possesso di beni immobili

Si tratta di stabilire se spetta al giudice italiano o al giudicemaltese conoscere della domanda promossa nei confronti dell'exconiuge cittadino italiano residente e domiciliato al paridell'attrice in Italia diretta ad ottenere la condanna al pagamentodi meta' dell

28/11/2013 Cause di nullita' del contratto documento protetto
La mancata consegna del bene oggetto di compravendita di locazione di leasing o di altro contratto di godimento non e' causa di nullita' del contratto

LaCorte di appello ha rilevato che il T ha imprudentementesottoscritto una dichiarazione non veritiera di avvenuta consegnadella merce' ed ha ritenuto irrilevante la circostanza che atermini di contratto tale dichiarazione resa su

06/09/2013 Richiesta risarcimento del danno patrimoniale documento protetto
Immissione di rumori eccedenti i limiti della normale tollerabilita'dal confinante plesso scolastico

La Suprema Corte ha ritenuto sussistere la giurisdizione del giudice ordinario in relazione alla domanda volta ad ottenere l'accertamento dell'illiceita' delle immissioni acustiche provenienti dagli spazi esterni adibiti a fini ludici di pertinenza di un edificio scolasticoritenendo altresigrave che il provvedimento adottato dal giudice di meritoai sensi dell'art 844 cc al

04/12/2013 Ripartizione delle spese condominiali
Autodisciplina condominiale spese necessarie per la prestazione di servizi nell'interesse comune

Devequindi riaffermarsi il principio di diritto alla stregua del quale inmancanza di diversa convenzione adottata all'unanimita' espressionedell'autonomia contrattuale la ripartizione delle spese condominiali generalideve necessariamente avvenire secondo i criteri di proporzionalita

06/11/2013 Nullita' della scheda testamentaria in quanto ne' scritta ne' sottoscritta dalla de cuius
Nullita' del testamento restituzione dei beni per cui era controversia ad eccezione della convenuta sulla intervenuta usucapione in suo favore di parte dei beni

In ogni caso poi la Corte territoriale ha rilevato con motivazione logica ed adeguata che la non indispensabilita' dell'invocato rinnovo della ctu derivava dalle univoche conclusioni conseguenti alle operazioni peritali contenute nella ctu con riferimento alla quale era stato esperito anche un apposito supplementoritenuto sufficiente in funzione della decisione svol

25/09/2013 Schiamazzi discoteca priva di autorizzazione comunale e di insonorizzazione documento protetto
L'imputato sversava dall'alto della propria finestra acqua lurida sui clienti del locale notturno

Priva di ogni serio pregio la subordinata doglianza in ordine al risarcimento del danno attribuito alla parte civile trattandosi della persona offesa dal reato consumato dal ricorrente che dalla condotta criminosa di questi ha subito un danno diretto in termini di immagine econnessa riduzione dei potenziali clienti dell'esercizio pubblico Danno la cui sussistenza non e

09/05/2013 Rapporti contrattuali ed atipici
Rapporti contrattuali ed atipici e di carattere complesso protratti nel tempo tra societa'

Loccupazione abusiva dellimmobile un dannoevento pertanto il dannoconseguenza non pu essere ritenuto sussistente in re ipsa nel fatto materiale delloccupazione ma deve essere allegato e provato in giudizio dallattore il quale ha dunque lonere di dimostrare leff

03/10/2013 Delibera condominiale incidente su diritti individuali di alcuni condomini
Richiesta crediti in base al riparto delle spese approvato dall'assemblea condominiale

Osservava la Corte di merito per quanto ancora rileva nel presente giudizio che per espressa previsione del regolamento condominiale i locali al piano sottotetto erano esclusi dalla comproprieta' dell'impianto di riscaldamento e che la struttura dell'impianto stesso secondo quanto accertato dal CTU non era oggettivamente destinata a servire i locali s

21/06/2013 Inadempimento della banca all'obbligo di frazionare il mutuo
Quota non proporzionata al valore della singola unita' rispetto al valore del complesso delle unita' immobiliari gravate dall'ipoteca

Ove peraltro il frazionamento sia richiesto dal terzo acquirente o dall'assegnatario l'ipoteca dopo il frazionamento deve garantire soltanto la quota di mutuo che il richiedente si e' accollato e non una quota proporzionata al valore della singola unita' rispetto al valore delcomplesso delle unita' immobiliari gravate dall'ipoteca con la conseguenza che al rela

13/11/2013 Tratto di area di parcheggio condominiale da destinare a spazio di manovra
Limite alla proprieta' risultante dal titolo di acquisto o dal regolamento condominiale

La questione su cui le Sezioni Unite sono state interpellate dalla Seconda Sezione ordinanza n 2282512 concerne la configurabilita' del litisconsorzio necessario nei confronti di tutti i comprorietari relativamente a una controversia introdotta da un condomino contro altrocondomino per far accertare che un tratto di area di parcheggio condominiale d

06/11/2013 Grave carenza strutturale dell'immobile compravenduto
Carenze strutturali inerenti al riscaldamento della stessa costruzione

L'azione di responsabilita' per rovina e difetti di cose immobili prevista dall'art 1669 cod civ puograve essere esercitata non solo dal committente contro l'appaltatore ma anche dall'acquirente contro il venditore che abbia costruito l'immobile sottola propria responsabilita' allorche' lo stesso venditore abbia assunto nei confronti d

15/10/2013 Agevolazioni fiscali prima casa documento protetto
Ritardo sul completamento lavori di ristrutturazione dell'immobile acquistato

Nella valutazione del rispetto dei termini e delle condizioni di decadenza per fruire dei benefici quotprima casaquot occorre tenere conto secondo parametri di ragionevolezza e buona fede degli impedimenti dedotti dal contribuente che gli abbiano impedito di adibire l'immobilead abitazione nel previsto termine Nel caso di specie i Giudici di merito condividevano la sentenza di pr

17/10/2013 Immobile realizzato abusivamente
Abusivismorendere incommerciabili gli immobili non in regola dal punto di vista urbanistico

La previsione che la conferma la quale sottrae alla sanzione della nullit pu operare solo se la mancanza delle dichiarazioni o dei documenti contemplati non sia dipesa dall'insussistenza della licenza o della concessione o dall'inesistenza della domanda di concessione in sanatoria al tempo in cui gli atti medesimi sono stati stipulati non avrebbe senso se tali atti fosser

21/10/2013 Contratto di locazione invalido o inefficace documento protetto
Richiesta risarcimento tre anni dopo essere entrato in possesso del bene

La violazione dell'obbligo di comportarsi secondobuona fede nello svolgimento delle trattative e nella formazione del contratto assume rilievo non solo in caso di rottura ingiustificata delle trattative e quindi di mancata conclusione del contratto o di conclusione di un contratto invalido o inefficace ma anche nel caso in cui il contratto concluso sia valido e t

07/06/2013 Usucapione decennale in favore di chi abbia acquistato un immobile
Errore nella nota di trascrizione derivato dal contenuto dell'atto stesso

In tema di trascrizione l'inesattezza nella nota di cui all'art 2659 cc dell'indicazione della data di nascita del dante causa di un trasferimento immobiliare con conseguente annotazione del titolo nel conto di diverso soggetto determinando incertezza sulla persona a cui si riferisce l'atto nuoce ai sensi dell'art 2665 cc alla validitampa' della trascrizione stessa da

26/09/2013 Riunione assembleare condominiale irregolarmente convocata documento protetto
Diritto di ogni condomino di intervenire all'assemblea

In materia di condominio la mancata conoscenza da parte del condominodella data della adunanza entro il termine previsto dalla legge costituisce motivo di invalidita' delle delibere assembleari ivi adottateper contrarieta' alla legge ai sensi dell'art 1137 cc In particolare le delibere condominiali vanno annullate quando l'assembleanella quale sono state adot

11/10/2013 Abitabilitgibilita' idoneita' igienicosanitaria del locale da occupare documento protetto
Il certificato di abitabilita' o di agibilita' costituisce requisito giuridico essenziale del bene compravenduto

La Corte territoriale si sostiene ha disatteso il consolidato orientamento di questa SC secondo cui nel caso di vendita di immobile destinato ad abitazione la mancanza del certificatodi agibilita' configura un'ipotesi di vendita aliud pro alio che incidesull'attitudine del bene ad assolvere la sua funzione economicosocialee sulla relativa commerciabilit

01/08/2013 Revoca di assegnazione della casa coniugale documento protetto
Divisione della casa coniugale in due appartamenti

L'assegnazione della casa coniugale non puograve costituire una misura assistenziale per il coniuge economicamente piugrave debole ma puograve disporsi a favore del genitore affidatario esclusivo ovvero collocatario dei figli minori oppure convivente con figli maggiorenni ma non autosufficienti economicamente e ciograve pur se la casa stessa sia di propri

01/08/2013 Richiesta restituzione del doppio della caparra
La caparra confirmatoria puo'assumere la funzione di liquidazione convenzionale

La Corte peraltro reitera il convincimento gia' espresso dalle Sezioni Unite a mente del quale la caparra non puograve essereintesa quale misura minima del danno risarcibile da riconoscersi comunque alla parte non inadempiente benche' questa si sia avvalsa in sede di introduzione del giudizio dei rimedi ordinari di tutelaLEGGI LA SENTENZA

02/07/2013 Prova di acquisto del bene
Restituzione di un bene detenuto sine titulo

La Seconda Sezione Civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della controversia ai fini della decisione della questione di massima importanza concernente la qualificazione della natura reale o personale della domanda con cui l'attore richiede il rilascio di un bene detenuto dal convenuto sine titulo senz

29/05/2013 Principio della responsabilita' per le cose in custodia documento protetto
Un'adeguata normale ed esigibile diligenza da parte dell'infortunato avrebbe escluso il danno

La responsabilita' prevista dall'art 2051 cc per i danni cagionati da cose in custodia presuppone la sussistenza di un rapporto di custodia della cosa e una relazione di fatto tra un soggetto e la cosa stessa tale da consentire il potere di controllarla di eliminare le situazionidi pericolo che siano insorte e di escludere i terzi dal contatto con la cosa detta norma non esonera

05/09/2013 Affidamento di lavori senza aver previamente verificato l'idoneita' della ditta documento protetto
Mancata protezione sui lati della costruzione

Sotto altro profilo posto l'obbligo di prevedere la durata dei lavori ele fasi del lavoro non si e' esplicato quale rilevanza causale abbia avuto tale inadempimento rispetto all'evento verificatosi quanto all'omesso rispetto dei principi e delle misure generali di tutela di cui all'art 3 dlgs 62694 nella fase di progettazione dell'opera la norma persegue l'obiettivo di far

30/09/2013 Richiesta di compenso aggiuntivo per lo svolgimento di attivita' suppletiva
Ingiustificato arricchimento del Condominio ai danni dell'amministratore

Ilmotivo di ricorso attiene a questione decisa dalla Corte di merito sulla basedi principi aderenti alla giurisprudenza di questa Corte Va infatti ribaditoche in tema di condominio l'attivita' dell'amministratore connessa edindispensabile allo svolgimento dei suoi compiti istituzionali deve ritenersicompres

13/09/2013 La societa' estinta a seguito di cancellazione dal registro delle imprese mantiene la capacita' di stare in giudizio tanto nel procedimento per la dichiarazione di fallimento e nelle eventuali successive fasi impugnatorie
La sopravvivenza della societa' per un periodo indeterminabile legato alla durata del procedimento prefallimentare e dell'eventuale successivo giudizio di impugnazione della dichiarazione di fallimento comporterebbe inammissibilmente sia il potere dei soci di sostituire il liquidatore sia l'obbligo della societa' di pagarne il compenso

La questione sia pure incidentalmente e'stata affrontata e risolta dalle Sezioni unite di questa Corte con la sentenza12 marzo 2013 n 6070 secondo cui la possibilita' espressamente contemplatadall'art 10 l fall che una societa' sia dichiarata fallita entro l'a

29/07/2013 La sanatoria della morosita' del conduttore e' subordinata al pagamento integrale dei canoni
Il cui calcolo delle spese e degli interessi legalie' automatico e prescinde da qualsiasi discrezionalita'

La speciale sanatoria della morosita' del conduttore prevista dalla L 27 luglio 1978 n 392 art 55 e' subordinata al pagamento integrale oltre dei canoni scaduti degli interessi legali e delle spese processuali liquidate dal giudice per cui in caso di pagamento incompleto la morosita' persiste e va es

16/04/2013 Inadempimento spese condominiali
L'atto di messa in mora non e'una condizione di procedibilita' in via monitoria

Il motivo e' addirittura inammissibile in quanto introduce una censura relativa all'inadempimento dell'obbligo dell'amministratore di trasmettere copia del verbale dell'assemblea condominiale per nulla conferente rispetto alla causa di opposizione a decreto ingiuntivo nellaquale occorreva stabilire unicamente se le somme di cui al preventivo econsuntivo approvati fossero o meno do

02/09/2013 Occupazione dell'immobile senza titolo documento protetto
Esecutore per rilascio e' il destinatario dell'ordine contenuto nella sentenza se si trovi attualmente nel possesso della cosa da rilasciare

Pertantosoggetto passivo dell'esecuzione per rilascio e' il destinatariodell'ordine contenuto nella sentenza se si trovi attualmente nelpossesso della cosa da rilasciare ed a lui vanno notificati titoloesecutivo precetto e preavviso di rilascio se invece il bene e'detenuto da un terzo senza titol

13/05/2013 Spese condominiali approvati dall'assemblea a maggioranza documento protetto
Modifica di quote millesimali gia' attribuite all'unita' immobiliare risultanti dalle tabelle allegate al regolamento condominiale

L'adita Corte d'Appello di Milano con sentenza n 151310 depositata il19 maggio 2010 in parziale riforma dell'impugnata pronuncia dichiarava la nullita' della delibera condominiale del 1332003 nella parte in cui si modificavano le quote millesimali gia' attribuite all'unita' immobiliare dell'appellante e risultanti dalle tabelle allegate al regolamento condominia

30/04/2013 Modifiche delle norme regolamentari di condominio
Il pagamento di un interesse di mora in caso di mancato o ritardato versamento degli oneri condominiali poteva essere approvata o modificata dall'assemblea dei condomini con la maggioranza

La delibera all'origine dell'attuale controversia adottata in data 27 ottobre 1991 deve considerarsi nulla perche' non rientra nei poteri dell'assemblea deliberando a maggioranza stabilire interessi moratori acarico dei condomini nel ritardo dei pagamenti delle quote condominiali potendo tale previsione essere inserita soltanto in un regolamento contrattuale approvato all'una

04/07/2013 Reato di favoreggiamento della prostituzione in appartamento in affitto documento protetto
E' consentito al soggetto locatario il proprio diritto all'abitazione senza che debba necessariamente rilevare l'attivita' che intenda svolgervi

Ritenuto in fatto11 Con sentenzadel 6 dicembre 2011 la Corte di Appello di Perugia in parzialeriforma della sentenza del Tribunale di Perugia Sezione Distaccatadi Assisi del 28 ottobre 2010 emessa nei confronti di P Eimputato del reato di favoreggiamento della prostituzione art 3 n8 Legge 7558 riduceva la pena originariamente infitt

23/07/2013 Installazione di un ascensore sul vano scala documento protetto
Delibera condominiale nulla per insufficienti dimensioni di sicurezza

SVOLGIMENTODEL PROCESSOI Con citazione 2061997 M A impugnava ladelibera assembleare 225l997 del condominio A in Roma che avevadisposto l'installazione di un ascensore sul vano scala previariduzione della larghezza della scalinata comune a cm 90 inconsiderazione dell'insufficienza dello spazio e

23/08/2013 Compravendita scritture private non autenticate
Iscrizione ipotecaria per l'acquirente in seguito a mancata tempestivita' della trascrizione di un contratto di compravendita

Svolgimento del processo1 Consentenza resa pubblica il 25 marzo 2006 la Corte di appello diMilano rigettava il gravame interposto da GN avverso la decisionedel Tribunale della medesima citta' che lo aveva condannato acorrispondere alla Sagi srl a titolo di risarcimento del dannoper responsabilita' professionale la somma di

21/12/2011 Muro perimetrale nel condominio documento protetto
Nella sostanza la ricorrente lamenta che i giudici di merito in particolare quello di appello nell'argomentare la realizzazione di una servitu' non abbia tenuto conto che per la costituzione di detto diritto reale occorreva l'esistenza di due beni appartenenti a soggetti diversi cioe'che non e' nella specie perche' al piu' ricorrerebbe ipotesi di un uso esclusivo del bene comune

Laportata del principio che il collegio ritiene di condividere deve essereprecisata e chiarita nel modo seguente In considerazione della peculiarita' delcondominio degli edifici caratterizzato dalla coesistenza di una comunioneforzosa e di proprietagr

02/05/2013 Controversia spese di manutenzione straordinaria documento protetto
Obbligazione nei confronti del Condominio per la quota di spese di manutenzione straordinaria della facciata e di altre parti dello stabile

Svolgimento del processoConcitazione del giugno 2000 il quale procuratore della madre conveniva dinanzi al Tribunale di Milano il

19/07/2013 Cessazione contratto locazione per perdita di attivita' commerciale documento protetto
Risoluzione del contratto di locazione e risarcimento danni in quanto era stato accertato che il locale che era accatastato come negozio aveva avuto la licenza come magazzino e per questo le era stata elevata contravvenzione e notificata ordinanza di cessazione dell'attivita'

In buona sostanza assume la ricorrenteche in caso di recesso il conduttore non avrebbe diritto a taleindennita' La tesi va disattesa sia perche' vi e' stata unarisoluzione del contratto per inadempimento della locatrice equindi non si verte in tema di recesso arbitrario o liberamenteautodeterminatosi sia perche' i

16/05/2013 Compiti della Corte europea sulla base della Convenzione e dei relativi Protocolli
Contenzioso amministrativo prima e giudiziario poi concernente il ristoro dovuto per espropriazione terreno

il quotmonopolioquot della Corte europea in ordine all'interpretazione delle proprie sentenze definitive e non e' stabilito a in primo luogo dal combinato disposto dell'art 46 Forza vincolante ed esecuzione delle sentenze prf 3 primo periodo della Convenzione secondo cui quot3 Se il Comitato dei ministri ritiene che il controllo dell'esecuzione di una sentenza d

24/04/2013 Sopraelevazione condominio decoro aspetto architettonico documento protetto
L'intervento edificatorio in sopraelevazione deve rispettare lo stile del fabbricato e non rappresentare una rilevante disarmonia in rapporto al preesistente complesso

Ovviamente occorre stabilire se nella fattispecie tutto ciograve si sia tradotto in un apprezzabile quotpregiudizioquot all'aspetto architettonico dell'edificio condominiale nel suo insieme cosigrave come recita l'art 1127cc Non appare inutile rammentare che secondo questa SC quotin materia di condominio di edifici il codice civile nel riferirsi

27/06/2013 Tutela dei profughi in Italia alloggi popolari documento protetto
in caso di decesso dell'assegnatario originario obbligo di cedere immediatamente in proprieta' agli attori gli immobili da loro occupati

Il Tribunale rimettente ritiene pertanto che questa scelta viola il canone generale della ragionevolezza delle norme e pare esulare dai limiti della discrezionalita' legislativa specie di fronte alla tutela di un diritto sociale quale quello al bene casa che mal tollera differenziazioni non legate allo stato di bisogno concreto art 47 secondo comma Cost A soste

27/05/2013 Espressione offensiva adoperata all'interno di un'assemblea condominiale
Posizioni ostruzionistiche e vessatorie durante riunione di condominio

In tema di tutela penale dell'onore al fine di accertare se l'espressione utilizzata sia idonea a ledere il bene protetto dalla fattispecie incriminatrice di cui all'art 594 cp occorre fare riferimento ad un criterio di media convenzionale in rapporto alle personalita' dell'offeso e dell'offensore nonche' al contesto nel quale detta espressione

27/11/2012 Obblighi del venditore per acquisto bene immobiliare documento protetto
Automatico trasferimento della proprieta' al compratore sia mediante il trasferimento diretto della cosa operata dal terzo proprietario in conseguenza dell'attivita' del venditore

Come risulta documentalmente con l'atto introduttivo del presente giudizio l'attore ha chiesto in via principale l'accertamento dell'acquistata proprieta' dell'immobile di cui alla scrittura privata indata 15598 e in subordine la risoluzione del contratto ed il risarcimento del danno Avendo con atto notarile in data 20072011 laM

10/04/2013 Condominio compravendita immobili e pagamento spese condominiali
Preliminarmente e' opportuno osservare in linea generale che la determinazione del momento di maturazione dell'obbligo di contribuzione alle spese condominiali e' importante sia con riferimento ai rapporti interni tra l'alienante e l'acquirente della singola unita' immobiliare sia avuto riguardo ai rapporti esterni con il condominio tenendo conto in special modo della puntuale disciplina dettata dall'art 63 disp att cc che in quanto tale prevale su quella generale in tema di comunione prevista dall'art 1104 cc cfr Cass 18 agosto 2005 n 16975

Nella pratica giudiziaria al di la' degli aspetti generali affrontati e della specifica disciplina racchiusa nell'art 63 disp att cc si e' posto il quesito di come ci si debba porre di fronte al problema riguardante il caso di vendita di un'unita' immobiliare posta in un condominio nel quale siano st

16/04/2013 Clausola contratto del canone di locazione
Nullita' della clausola di cui al contratto di locazione da lui stipulato come conduttore di un immobile ad uso abitativo con il C perche'era stato pattuito un aumento annuo del canone pari al 5 e conseguente restituzione delle somme indebitamente percepite da esso locatore

Il ricorrente assume che vista la tipologia contrattuale prescelta dalle parti il giudice non poteva ricorrere alla sanzione di nullita' prevista dall'art79 legge n39278 e ciograve anche perche' il contratto di locazionedi cui e' causa era stato sottoscritto con l'assistenza delle associazioni di categoria attuandosi in tal modo un vero e proprio controllo di legitt

06/06/2013 Compravendita consegna anticipata documento protetto
Condanna al pagamento dell'indennizzo per il protratto possesso successivo alla richiesta di rilascio dell'immobile

Essendo infatti la richiesta di rilascio intervenuta in data 1271994 quando era ancora in vigore la L n 392 del 1978 prevedentein via generale la regola del cd quotequo canonequot per le locazioni abitative salvo ipotesi eccezionali che non risultano ricorrere nella specie l'argomentazione della corte secondo cui si sarebbe dovuto tener conto del reddito medio ritraibile

25/06/2013 Anche se il bene in locazione non viene utilizzato il conduttore e' obbligato a pagare quanto pattuito documento protetto
Nel caso di specie la Corte di appello ha posto a base della decisione la considerazione che la mancata chiusura dell'esercizio consentendo la prosecuzione dell'attivita' di per se sola escludeva anche per il periodo antecedente al rilascio dell'autorizzazione provvisoria l'esistenza di un effettivo pericolo di incendio profilo quest'ultimo effettivamente ricollegabile all'interesse del proprietario locatore Con la conseguenza che tutt'al piu' avrebbero potuto essere ravvisati profili di inadempienza del conduttore non suscettibili di valutazione ai sensi dell'art 1455 cc alla stregua delle risoluzioni stesse assunte dalle autorita' competenti cfr pagg 12 e 13 della sentenza impugnata

come avevano gia' statuito le Sezioni Unite n 1177 del 2000 ricorre una precisa interdipendenza tra le obbligazioni del locatore e del conduttore con la conseguenza che il locatore il quale alla cessazione del rapporto intende adempiere la propria obbligazione ed ottenere dal conduttore l'adempimento della sua deve offrire al conduttore il pagamento dell

24/05/2013 Condominio approvazione tabelle millesimali documento protetto
ampa' noto che per lungo tempo questa Corte ha ritenuto che per l'approvazione o la revisione delle tabelle millesimali ampa'uml necessario il consenso di tutti i condomini residuando ove tale consenso unanime manchi l'intervento del giudice su istanza degli interessati in contraddittorio con tutti i condomini cfr in tal senso sent 5 giugno 2008 n 14951 19 ottobre 1988 n 5686 17 ottobre 1980 n 5593 18 aprile 1978 n 1846 8 novembre 1977 n 4774 6 marzo 1967 n 520

29/05/2013 Aribrato irrituale il lodo puo' essere impugnato soltanto quando la formazione della volonta' degli arbitri sia stata alterata documento protetto
In relazione alla violazione di legge deve invece porsi in risalto come in effetti nella specie la Corte territoriale abbia adeguatamente rilevato che trattavasi di un condominio complesso di cui facevano parte due condominii che in base a risultanze scaturite da appositi accertamenti di fatto insindacabili nella presente sede di legittimita' non avevano una gestione separata ne' erano amministrati da due amministratori bensi' da un solo amministratore ed il suo funzionamento era disciplinato da un unico regolamento condominiale ragion per cui la legittimazione apparteneva all'unico amministratore di tale condominio complesso come del resto mai posto in discussione nei gradi di merito

la Corte di appello di Milanoha ritenuto che il collegio arbitrale si era conformato ai limiti previsti dalmandato inerente la valutazione della legittimita' o meno dell'edificazionerealizzata dai P in ordine al rispetto delle previsioni del regolamentoconvenzionale relativo a

19/03/2013 CONDOMINIO e' legittima la destinazione d'uso di un magazzino a circolo privato documento protetto
il ricorrente per cassazione deve non solo come gia' visto fare esplicito riferimento alle regole legali d'interpretazione mediante specifica indicazione delle norme asseritamente violate ed ai principi in esse contenuti ma e' tenuto altresi' a precisare in qual modo e con quali considerazioni il giudice del merito siasi discostato dai canoni legali assuntivamente violati o questi abbia applicati sulla base di argomentazioni illogiche od insufficienti

A prescindere dalla contestuale deduzione di vizi di motivazione e di violazione di norme di diritto in contrasto con la necessaria specificita' del motivo in ordine alla prima va rilevato che l'opera dell'interprete mirando a determinare una realta' storica ed obiettiva qual e' la volonta' delle parti e' tipico accertamento in fatto istituzionalmente riser

19/03/2013 REGOLAMENTO CONDOMINIALE circolo privato incompatibilita' tranquillita' condomini documento protetto
E' legittima la destinazione d'uso di un magazzino a circolo privato quando il regolamento condominiale nulla prevede per i magazzini e le autorimesse a proposito di attivita' incompatibili col decoro e la tranquillita' del condominio e non sia provato in concreto che il circolo svolga attivita' che implicano disturbo ai condomini

In ogni caso le parti riportate del regolamento condominiale confermano l'esattezza della decisione impugnata e non risulta adeguatamente censurata la motivazione circa l'assenza di prova sulla circostanza che in concreto il circolo privato alteri il decoro e la tranquillita' dei condomini in presenza peraltro di un ingresso autonomo rispetto al restante corpo di fabbricaLEGGI L

24/04/2013 CONDOMINIO validita' delle delibere e ripartizione delle spese documento protetto
il rifacimento del tetto di un immobile di proprieta'comune non esorbita dai poteri dell'assemblea rientrando tra le materie sulle quali questa puo' deliberare

il principio secondo cui con riguardo al ripristino dei danni ascrivibili aduno od alcuni dei partecipanti al condominio sussiste l'obbligo delresponsabile di assumere il relativo onere non osta a che anche in questocaso fino a quando il singolo condomino non abbia riconosciuto la propriaresponsabilita' o essa non sia stata a

15/02/2013 CONDOMINIO divieto di avvicinamento al molestatore stalker documento protetto
Le condotte persecutorie tenute dal condomino nei confronti di tutti gli altri assumono le caratteristiche di quelle astrattamente previste dall'art 612 bis cp e non piu' quelle di mere azioni di molestia o disturbo integranti la contravvenzione di cui all'art 660 cp allorche' cagionino ai medesimi un perdurante e grave stato di ansia e di paura e li costringa ad alterare le proprie abitudini di vita

Il fatto inoltre che l'indagato volontariamente prosegua nella propria sistematica azione di molestia e disturbo nonostante le numerose lamentele dei condomini e nonostante l'arrivo dei Carabinieri chiamati dai vicini di casa in piena notte perche' estenuati dai disturbi e dalle molestie dimostra che le condotte in questione costituiscono il frutto di un disegno complessivo

26/04/2013 CONDOMINIO divieto di sopraelevazione documento protetto
L'art 1127 secondo comma cc va interpretato estensivamente nel senso che la sopraelevazione o l'ampliamento e' vietata nel caso in cui si accerti una volta elevata la nuova fabbrica ed esaminate le caratteristiche strutturali dell'edificio

La sopraelevazione realizzata dal proprietario dell'ultimo piano di edificiocondominiale in violazione delle prescrizioni e cautele tecniche fissate dallenorme speciali antisismiche e' riconducibile come chiarito da questa Corte asezioni unite con la sentenza n 1552 del 1986 nell'ambito della previsionedell'art 1127 sec

21/05/2012 Condominio assemblea condominiale tra spese di riparto e annullamento della delibera
E' annullabile e non nulla la delibera che riguardi l'aggravio ingiustificato dei costi che un condomino deve sostenere in relazione alla nomina non necessaria di un tecnico per la redazione di un computo metrico ritenuto non necessario

In tema di condominio le delibere relative alla ripartizione delle spesesono nulle se l'assemblea esulando dalle proprie attribuzioni stabilisce i criteri di ripartizione o modifica quelli stabiliti in precedenza dalla legge o in via convenzionale da tutti i condomini per le quali e' necessario a pena di radicale nullita' il consenso unanime dei condomini mentre esse sono annullab

10/04/2013 Compravendita le spese condominiali deliberate prima del rogito gravano sul venditore documento protetto
il ricorrente ha inteso dedurre la richiamata violazione di legge riguardante i citati criteri ermeneutici della clausola contrattuale inserita nel contratto definitivo di vendita in ordine alla disciplina del carico delle spese di rifacimento del terrazzo condominiale

Preliminarmente e' opportuno osservare in linea generale che la determinazione del momento di maturazione dell'obbligo di contribuzione alle spese condominiali e' importante sia con riferimento ai rapporti interni tra l'alienante e l'acquirente della singola unita' immobiliare sia avuto riguardo ai rapporti esterni con ilcondominio tenendo con

21/05/2012 Condominio annullamento delle delibere relative alla ripartizione delle spese documento protetto
In tema di condominio le delibere relative alla ripartizione delle spese sono nulle se l'assemblea esulando dalle proprie attribuzioni stabilisce i criteri di ripartizione o modifica quelli stabiliti in precedenza dalla legge o in via convenzionale da tutti i condomini per le quali e' necessario a pena di radicale nullita' il consenso unanime dei condomini mentre esse sono annullabili nel caso in cui i suddetti criteri siano violati o disattesi al momento della ripartizione in concreto delle spese

Pertanto e' annullabile e non nulla la delibera che riguardi l'aggravio ingiustificato dei costi che un condomino deve sostenere in relazione alla nomina non necessaria di un tecnico per la redazione di un computo metrico ritenuto non necessarioLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

19/07/2012 La formazione delle tabelle millesimali non necessita di forma scritta ad substantiam documento protetto
La formazione delle tabelle millesimali nonche' la loro modifica non necessita di forma scritta ad substantiam ed e'desumibile anche da facta concludentia quali il costante pagamento per piu' anni delle quote millesimali secondo criteri prestabiliti

La formazione delle tabelle millesimali nonche' la loro modifica non necessita di forma scritta ad substantiam ed e' desumibile anche da factaconcludentia quali il costante pagamento per piu' anni delle quote millesimali secondo criteri prestabiliti invece della formale approvazione fatta salva la possibilita' del singolo condomino di impugnare la ripartizione delle spese quando ques

14/08/2007 Condominio il regolamento condominiale ha natura contrattuale quindi modificabile solo all' unanimita' documento protetto
ll regolamento condominiale ha natura contrattuale quindi modificabile solo all'nanimita' quando contiene disposizioni che limitano i diritti dei condomini sulle loro proprieta' esclusive o comuni o quando contenga clausole che attribuiscono ad alcuni condomini maggiori diritti rispetto ad altri

Quindi il regolamento predisposto dall'originario unico proprietario o dai condomini con consenso totalitario puo' non avere natura contrattuale se le sue clausole si limitano a disciplinare l'uso dei beni comuni pure se immobili Conseguentemente mentre e' necessaria l'unanimita' dei consensi dei condomini per modificare il regolamento convenzionale come s

05/02/2013 Condominio La formazione del regolamento condominiale e' soggetta al requisito della forma scritta ad substantiam documento protetto
il requisito della forma scritta ad substantiam che non puo'intendersi d'altro canto stabilito ad probationem poiche' quando sia necessaria la forma scritta la scrittura costituisce elemento essenziale per la validita' dell'atto in difetto di disposizione che ne preveda la rilevanza solo sul piano probatorio deve reputarsi necessario anche per le modificazioni del regolamento di condominio

La formazione del regolamento condominiale e' soggetta al requisito della forma scritta ad substantiamdesumendosi la prescrizione di tale requisito formale sia dalla circostanza che l'art 1138 cc uc prevedeva nel vigore dell'ordinamento corporativo la trascrizione del regolamento nel registro gia' prescritto dall'art 71 disp att cod civ sia dalla circostanza

20/02/2013 Condominiolegittimazione ad agire documento protetto
il titolo esecutivo costituito dalla sentenza di condanna individua come unici soggetti legittimati attivamente e passivamente riguardo al pagamento della somma liquidata in sentenza a titolo di risarcimento danni SG e S C con posizione qui irrilevante da un lato ed il Condominio dall'altro

la sentenza del Tribunale diRoma n 1347806 posta a fondamento dell'azione esecutiva da parte di SGcontiene una condanna a favore soltanto di quest'ultimo ed a carico soltantodel Condominio pur essendo stato NF parte del giudizio concluso con la dettasentenza e' incontestato che le domande

07/02/2013 La deliberazione di approvazione delle spese fa sorgere l'obbligo dei condomini di pagare al condominio i contributi dovuti documento protetto
In tema di condominio negli edifici la deliberazione di approvazione delle spese adottata dall'assemblea e divenuta inoppugnabile fa sorgere l'obbligo dei condomini di pagare al condominio i contributi dovuti rimanendo indipendenti l'obbligazione del singolo partecipante verso il condominio e le vicende delle partite debitorie del condominio verso i suoi creditori

Ne consegue che il condomino non puograve ritardare il pagamento delle rate di spesa in attesa dell'evolversi delle relazioni contrattuali del condominio cosigrave riversando sugli altri condomini gli oneri del proprio ritardo nell'adempimento ne' puograve dedurre che il pagamento sia stato effettuato direttamente al terzo in quanto ciograve altererebbe la gestione comples

10/12/2012 Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo' disporre ex art 282 bis cpp l'allontamento dalla casa familiare documento protetto
Il reato ex art 612 bis cp viene integrato anche nel caso in cui le minacce o le molestie siano recate in danno di piu' persone costituendo per ognuna di esse motivo di stress e ansia non essendo richiesto ai fini della reiterazione della condotta che gli atti persecutori siano diretti sempre e comunque nei confronti della stessa persona Cio' sempre che dalla molteplicita' di tali atti derivi per ogni vittima quel turbamento indicato dalla citata norma incriminatrice

Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo'disporre ex art 282 bis cpp l'allontamento dalla casa familiareIl reato ex art 612 bis cp viene integrato anche nel caso in cui le minacce o le molestie siano recate in danno di piu' persone costituendo per ognuna di esse motivo di stress e ansia non essendo richiesto ai fini della

20/02/2013 Si ha destinazione ad uso promiscuo ogni qual volta l'agevole possibilita' di comunicazione interna consenta il trasferimento dei documenti propri dell'attivita' commerciale nei locali abitativi documento protetto
Si ha destinazione ad uso promiscuo agli effetti del dPR n 633 del 1972 art 52 non soltanto nell'ipotesi in cui i medesimi ambienti siano contestualmente utilizzati per la vita familiare e per l'attivita'professionale ma ogni qual volta l'agevole possibilita' di comunicazione interna consenta il trasferimento dei documenti propri dell'attivita' commerciale nei locali abitativi

L'autorizzazione all'accesso da parte dell'autorita' giudiziaria in quanto diretta a tutelare l'inviolabilita' del domicilio privato e quindi indirettamente lo spazio di liberta' del contribuente rileva comunque alla stregua di condicio sine qua non per la legittimita' dell'atto e delle relative conseguenti acquisizioni giacche' il principiodi inutilizz

21/02/2013 La giurisprudenza di legittimita' in materia di supercondominio documento protetto
secondo la consolidata giurisprudenza di questa Corte e sul presupposto che nel caso di specie i difensori del C non avevano comunicato alla Cancelleria alcuna modificazione del luogo di domiciliazione nel giudizio di cassazione le comunicazioni di cui all'art 377 secondo comma cpc vanno effettuate presso la cancelleria della Corte di Cassazione

con riferimento al caso di specie la Corte di appello ha idoneamente accertato che il GS aveva dimostrato attraverso la produzione del proprio titolo di acquisto di essere proprietario di uno degli appartamenti ubicati nel condominio OMISSIS scala A donde la sua legittimazione ad impugnare la sentenza che riguardava il costituito supercondominio non trascura

28/01/2013 E' esclusivamente responsabile il condomino per i danni da infiltrazione cagionati al condomino sottostante documento protetto
E' responsabile esclusivo per i danni da infiltrazione cagionati all'appartamento sottostante il proprietario che ha in uso esclusivo il lastrico solare e vi abbia fatto costruire una veranda abusiva non eseguita ad opera d'arte

E' responsabile esclusivo per i danni da infiltrazione cagionati all'appartamento sottostante il proprietario che ha in uso esclusivo il lastrico solare e vi abbia fatto costruire una veranda abusiva non eseguita ad opera d'arte quando risulti che le infiltrazioni derivano da una serie di fattori riconducibili tutti alla scarsa tenuta degli attacchi tra la guaina bituminosa di rivestime

28/01/2013 Equivale a furto in abitazione il furto nei parcheggi condominiali documento protetto
Come a' stato gia' affermato da questa Corte l'innovazione ha recepito i risultati della precedente elaborazione giurisprudenziale sulla nozione di 'abitazione' presente nella vecchia formulazione atteso che gia' nel vigore della previgente previsione la nozione di abitazione evocando quella del luogo finalizzato a soddisfare esigenze della vita domestica e familiare aveva consentito di includervi ad esempio il locale autorimessa staccato dalla abitazione principale ovvero la stanza dell'ospedale

Come e' stato giffermato da questa Corte l'innovazione ha recepito i risultati dellaprecedente elaborazione giurisprudenziale sulla nozione di'abitazione' presente nella vecchia formulazione atteso che gia' nelvigore della previgente previsione la nozione di abitazione evocando quelladel luogo finalizzato a so

23/01/2013 l'art 63 2 co disp att cc pone per il biennio precedente all'acquisto l'obbligo del successore nei diritti di un condomino di versare in solido con il dante causa i contributi da costui dovuti al condominio documento protetto
La richiesta rivolta al neoacquirente dell'immobile sito in un condominio del pagamento degli oneri condominiali anche per il periodo anteriore al suo acquisto implica inequivocabilmente l'applicabilita' del disposto dell'art 63 2 co disp att cc che pone per il biennio precedente all'acquisto l'obbligo del successore nei diritti di un condomino di versare in solido con il dante causa i contributi da costui dovuti al condominio e pertanto deve essere applicata dal giudice adito anche nel giudizio di appello a prescindere dalla sua specifica indicazione

Certo e' che la opponente non ha titolo nei confronti del condominio neanche ai fini della rivalsa per dolersi del fatto che in domanda non sia stata specificata la rilevanza della solidarieta' Sara' infatti nell'eventuale giudizio di rivalsa che venditore e acquirente dovranno chiarire in relazione ai loro accordi contrattuali chi debba restare onerato dal pagamento

13/02/2013 Delibere condominiali irregolari annullabili e NULLE documento protetto
Sostiene parte ricorrente che l'omessa indicazione dell'elenco dei nominativi dei presenti e dei millesimi rappresentati determinerebbe un vizio di annullabilita' della delibera e non gia' quello piu' radicale di nullita'

e' convincimento del relatore che il ricorso siamanifestamente fondato in quanto la Corte territoriale sebbene espressamenteinvestita della questione attinente alla natura del vizio lamentato ha datoallo stesso una definizione in termini di nullita' che si pone in contrasto conquanto stabilito con funzione regolatrice dell

06/02/2013 Assegno bancario per caparra confirmatoria documento protetto
con la consegna dell'assegno al depositario si era realizzato un deposito fiduciario e non una caparra confirmatoria perche' per la mancata stipula era previsto solo la restituzione dell'assegno e perche' la pretesa caparra non era mai entrata nella disponibilita' di esso ricorrente

Ilvizio di ultrapetizione sussiste soltanto se il giudice eccede con la suapronuncia i limiti del petitum attribuendo un bene che non e' stato domandatoe non puograve quindi configurarsi all'infuori di detta ipotesi qualora il giudicedi appello dia al rapporto controverso o ai fatti che sono stati allegati qualecausa petend

28/03/2012 Le parti comuni di un edificio condominiale non sono soggette a divisione documento protetto
Ai sensi dell'art 1119 cc le parti comuni dell'edificio non sono soggette a divisione a meno che la divisione possa farsi senza rendere pia' incomodo l'uso della cosa a ciascun condomino

Ai sensi dell'art 1119 cc le parti comuni dell'edificio non sono soggette a divisione a meno che la divisione possa farsi senza rendere piugrave incomodo l'uso della cosa a ciascun condominoNella specie la Corte d'appello ha escluso quest'ultima possibilita' con adeguata e congrua motivazione che e' incensurabile in sede di legittimita'

12/11/2012 Gli impianti ed i servizi in un condominio per essere perfettamente funzionali devono assicurare alle stesse condizioni la stessa utilita' a tutti i condomini documento protetto
Non e' pensabile che un condomino possa o debba assumersi l'onere ben poco conta se impegnativo o sopportabile di effettuare uno o piu' interventi per rendere perfettamente funzionale un impianto condominiale soprattutto quando esistono tecniche e per il caso in esame il CTU le ha indicate che consentono di escludere per la loro funzionalita' definitivamente la necessita' di un intervento umano

Va qui osservato che il condomino a tutela del suo diritto ad ottenere che una struttura o un impianto condominiale sia strutturato e condotto in modo da assicurare l'utilita' cui e' destinato puograve provocare una delibera condominiale attinente agli eventuali interventi necessari per la piena funzionalita' dell'impianto o della struttura oppure puograve

16/01/2013 Diniego del rinnovo del contratto di locazione documento protetto
L'art 3 della l n 4311998 statuisce che alla prima scadenza dei contratti stipulati ai sensi del comma 1 dell'articolo 2 e alla prima scadenza dei contratti stipulati ai sensi del comma 3 del medesimo articolo il locatore puo' avvalersi della facolta' di diniego del rinnovo del contratto dandone comunicazione al conduttore con preavviso di almeno sei mesi

La giurisprudenza di questa Corte formatasi in relazione all'analogadisposizione di legge di cui all'art 29 l n 3921978 aveva ritenuto che illocatore di un immobile destinato ad uso non abitativo che intenda esercitarela facolta' di diniego di rinnovazione del contratto alla prima scadenza aisensi degli art 28 e

30/04/2012 L'azione di accertamento della proprieta' comune in tema di condominio degli edifici documento protetto
In tema di condominio degli edifici l'azione di accertamento della proprieta' comune in quanto ha ad oggetto la contitolarita' del diritto di proprieta' in capo a tutti i condomini e' relativa a un rapporto sostanziale pluri soggettivo unitario dando luogo a un'ipotesi di litisconsorzio necessario fra tutti i condomini

il giudicato siforma ed e' opponibile nei confronti dei soli soggetti che hanno partecipato algiudizio d'altra parte poiche' non e' applicabile ai rapporti assoluti ladisciplina specifica dei rapporti obbligatori non e' estensibile alla specie ilcriterio dettato in materia di obbligazioni in

26/10/2012 La convalida tacita del contratto
Le considerazioni che precedono possono sintetizzarsi nel seguente principio di diritto la convalida tacita del contratto di cui all'art 1444 cod civ comma 2 non e' integrata dalla mera richiesta formulata dalla parte che avrebbe titolo a domandare l'annullamento di eliminazione della situazione costituente l'oggetto del vizio del suo consenso nel caso in esame errore essenziale e riconoscibile sulla liberta' da vincoli dell'immobile locato invece assoggettato ad espropriazione forzata in fattispecie nella quale il conduttore non avrebbe potuto opporre la locazione all'eventuale aggiudicatario

Quanto ai danni subiti dal locatore che la Corte d'appello ha escluso eche secondo la ricorrente incidentale dovevano essere riconosciuti cfr pag 11 penultimo capoverso del controricorso Q la censura e' inammissibile sia perche' del tutto apodittica a fronte della esauriente motivazione di cui alle pagine 10 e 11 della sentenza sia perche' completamente difettano l

10/12/2012 Se il vicino e' molesto e compie atti persecutori il giudice puo' disporre l'allontanamento dalla casa familiare documento protetto
In tema di misure cautelari la prescrizione art 283 cpp di non dimorare in un determinato luogo e di non accedervi senza l'autorizzazione e' preordinata a vietare all'indagato di dimorare in un determinato luogo inteso come territorio del comune di dimora abituale al fine di assicurare un controllo piu' efficace nel territorio di una frazione del comune o nel territorio di un comune viciniore Ne deriva che e' illegittimo il provvedimento che applichi la misura di cui all'art 283 cpp al fine di vietare all'indagato di accedere in alcuni specifici edifici

Proprio la introduzione della nuova normativa legittima quindi la restrittiva interprete omissis proposta dell'art 283 cpp non soloopportuna ma necessaria peraltro quando si tratti omissis nel caso di specie di applicazione di misure cautelari personaliLEGGI LA SENTENZATribunale di Milano

28/05/2012 La dliberazione dell'assemblea di condominio che precede all'approvazione del rendiconto consuntivo emesso dall'amministratore ha valore di riconoscimento di debito solo in relazione alle poste passive indicate documento protetto
Ove il rendiconto che e' soggetto al principio di cassa evidenzi un disavanzo tra le entrate e le uscite l'approvazione dello stesso non consente di ritenere dimostrato in via di prova deduttiva che la differenza sia stata versata dall'amministratore con denaro proprio poiche' la ricognizione di debito richiede un atto di volizione da parte dell'assemblea si un oggetto specifico posto all'esame dell'organo collegiale

il nuovo amministratore di un condominio se nonautorizzato dai partecipanti alla comunione non ha il potere di approvareincassi e spese condominiali risultanti dai prospetti sintetici consegnatiglidal precedente amministratore e pertanto l'accettazione di tali documenti noncostituisce prova idonea del debito nei con

29/05/2012 Oneri gravanti sul conduttore in un contratto di locazione di un immobile destinato ad un uso non abitativo documento protetto
Ove il conduttore non riesca ad ottenere tali autorizzazioni non e' configurabile alcuna responsabilita' per inadempimento a carico del locatore e cio'anche se il diniego sia dipeso dalle caratteristiche proprie del bene locato

Invero questa la conclusione della Corte nel lungo periodo intercorso prima dellastipula del contratto usando una minima diligenza sarebbe stato agevoleattraverso elementari controlli tecnici amministrativi verificare l'esistenzadelle difficolta' che potevano ostacolare la realizzazione degli intervent

13/12/2012 Richiesta di risarcimento del danno per mancato godimento dell'immobile a causa delle infiltrazioni provenienti dalle reti fognarie condominiali documento protetto
Dall'esclusione di una valida prova del carattere necessitato dell'abbandono deriva la conclusione della volontarieta' della condotta dei danneggiati la quale non potrebbe quindi giammai costituire fondamento per un diritto al risarcimento del danno a carico di altri in virtu' dei principi generali in materia

e' ben vero che per consolidato insegnamento tra le piugrave remote relativa ad un caso in cui l'impugnante aveva dispiegato il gravame in proprio pur avendo agito nei gradi precedenti quali titolari e legali rappresentanti di una societa' di fatto v Cass 25 ottobre 1975 n 3572 nei giudizi di impugnazione la qualita' di partelegittimata a proporre quest'ultim

18/12/2012 Contratto di locazione rinnovo tacito in assenza di disdetta documento protetto
l'art 2 sesto ed ultimo comma della legge n 431 del 1998 deve interpretarsi nel senso che il contratto rinnovatosi successivamente all'entrata in vigore della legge citata 'deve intendersi rinnovato tacitamente non gi di soli quattro anni bensi' di quattro anni suscettibili di rinnovo automatico salvi i casi di diniego di rinnovo del contratto contemplati dalla stessa norma'

alla luce dei principi enunciati da Cass n 179952007cui adde Cass nn 150052008 e 153382010 la quale ha affermato che l'art2 ultimo comma della legge 431 del 1998 va interpretato nel senso che se ilcontratto si rinnova tacitamente nella vigenza della nuova legge per mancanzadi una disdetta che il locatore avrebbe potuto far

29/11/2012 In tema di locazioni il mero ritardo nella riconsegna dell'immobile legittima soltanto la condanna generica al risarcimento del danno documento protetto
Del resto i motivi si limitano alla deduzione dell'asserita violazione delle regole in tema di risarcimento del danno da illecito extracontrattuale e di onere probatorio mentre il ricorso e' teso in realta' a censurare da un lato la valutazione degli elementi di prova individuati dalla Corte territoriale affermando che invece la parte ricorrente ne aveva fornito di sufficienti e rilevando ripetutamente che la sentenza contiene un'errata valutazione in ordine alla carenza della prova del danno cosa' confermandosi che la valutazione delle risultanze di causa vi e' stata ma che essa semplicemente non corrisponde a quella auspicata dalla ricorrente v tra le tante Cass 22722007 161622003 e 88982003 in motivazione 22222003 133591999 133421999 55371997

Inverosi deve ribadire che in tema di ricorso per cassazione il vizio di violazionedi legge consiste nella deduzione di un'erronea ricognizione da parte delprovvedimento impugnato della fattispecie astratta recata da una norma dilegge e quindi implica necessariamente un problema interpretativo della stessadi qu

03/08/2012 L'ascensore e' riconducibile agli impianti indispensabili per l'effettiva abitabilita' dell'appartamento documento protetto
Con riferimento al caso di specie i lavori per l'installazione dell'ascensore erano dichiaratamente rivolti all'eliminazione delle barriere architettoniche

scarica il documento

28/11/2012 Condominio quando la minaccia aggravata sfocia in tentato omicidio documento protetto
Il fatto come sopra ricostruito integrava dunque il tentativo di omicidio per l'idoneit della condotta e del mezzo utilizzato a cagionare la morte e per la direzione univoca dello sparo ad altezza d'uomo come da rilievi tecnici e balistici

Il omissis ilP in lite condominiale con il M abitante nella medesima palazzina alpianterreno mentre l'imputato risiedeva al primo piano minacciograve di mortel'antagonista mentre il M insieme a MoRi era intento a collocar

26/10/2012 La responsabilita' del conduttore per ritardata restituzione dell'immobile locato ha natura contrattuale documento protetto
Il locatore in applicazione del principio dettato dall'art 1218 cc deve provare il danno derivatogli dalla ritardata restituzione con l'ulteriore effetto che per il cd maggior danno e' il locatore a dovere fornire la prova della lesione del suo patrimonio consistente nel non avere potuto dare in locazione il bene per un canone piu' elevato o nella perdita di occasioni di vendita ad un prezzo piu' vantaggioso o nella perdita di altre analoghe situazioni vantaggiose

Questa prova deve avere il carattere della rigorosita' sia in ordine allasua sussistenza che al suo concreto ammontare sul presupposto che l'obbligo risarcitorio non sorge anteriormente in base al valore locativo presumibilmente riconoscibile dall'astratta configurabilita' dell'ipotesi di locazione o vendita del bene ma va accertato in relazione alle concrete condizioni e cara

30/10/2012 Anticipata cessazione dell'incarico di amministratore del condominio documento protetto
L'incarico di amministratore ai sensi dell'art 1129 cod civ e' intuitu personaee' revocabile ad nutum pur in assenza di giustificati motivi

La censura non ha ragione d'essere e non puograve essere accolta perche' la motivazione posta a fondamento della decisione impugnata e' adeguata sufficiente e priva di vizi logici dato che la stessa va letta cosigrave comeintegrata dalla relazione del consulente tecnico considerata questa nella sua estensione e non come vorrebbe il ricorrente limitatamen

14/11/2012 Per supercondominio si intende la pluralita' di edifici costituiti o meno in distinti condomini legati tra loro dall'esistenza di talune cose impianti e servizi comuni in rapporto di accessorieta' con fabbricati
Ai fini della costituzione di un supercondominio non e' necessaria ne'la manifestazione di volonta' dell'originario costruttore ne' quella di tutti i proprietari delle unita' immobiliari di ciascun condominio essendo sufficiente come si e'detto che i singoli edifici abbiano materialmente in comune alcuni impianti o servizi ricompresi nell'ambito di applicazione dell'art 1117 cod civ

Le delibere dell'assemblea generale del supercondominio hanno efficacia diretta ed immediata nei confronti dei singoli condomini degli edifici che ne fanno parte senza necessita' di passare attraverso le delibere di ciascuna assemblea condominiale Cass1547601 In particolare laddove esiste un supercondominio devono esistere due tabelle millesimali a La

07/05/2012 Il locatore non ha diritto a ridursi il canone per pretesi crediti vantati nei confronti dell'affittuario documento protetto
Non e'mai consentito al conduttore autoridursi il canone per pretesi controcrediti come da giurisprudenza consolidata di questo Supremo Collegio costituendo tale sua condotta un'alterazione del sinallagma contrattuale che determina uno squilibrio tra le prestazioni delle parti

E tanto a prescindere dalla carenza di prova sulla sussistenza dei presupposti del vantato contro credito anche per la non configurabilita' gia' tratteggiata sopra di una condotta di non contestazione da parte del locatoreLEGGI LA SENTENZALA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

23/02/2012 In tema di condominio negli edifici la formazione del regolamento per disciplinare l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese e' obbligatoria quando il numero dei condomini e' superiore a dieci documento protetto
La formazione del regolamento per disciplinare l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spesee' obbligatoria quando il numero dei condomini e' superiore a dieci ma non pone affatto l'obbligo della sua redazione a carico del venditore delle singole unita' abitative di cui e' composto il condominio che sia anche costruttore dello stabile La conclusione che un tale obbligo ricada su quest'ultimo e non come invece appare logicamente implicito nella norma a carico dei singoli condomini costituisce pertanto un palese errore di interpretazione ed applicazione del dettato normativo del tutto priva di fondamento giuridico

Sotto il secondo profilo si rinviene il vizio di violazione di legge denunziato in quanto l'art 1138 cod civ si limita a stabilire che la formazione del regolamento per disciplinare l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese e' obbligatoria quando il numero dei condomini e' superiore a dieci ma non pone affatto l'obbligo della sua redazione a carico del vendit

12/11/2012 Condominio nell'opposizione al decreto ingiuntivo per mancato pagamento di spese condominiali il condomino non puo' far valere le sue ragioni adducendo motivi riguardanti la validita' della delibera assembleare documento protetto
Anche nel caso di opposizione a decreto ingiuntivo per oneri condominiali il Condominio essendo attore deve fornire la prova del suo diritto che nella specie non era stato dimostrato

Anchenel caso di opposizione a decreto ingiuntivo per oneri condominiali ilCondominio essendo attore deve fornire la prova del suo diritto che nellaspecie non era stato dimostrato posto che a non vi era stata la previadeliberazione dell'assemblea in ordine alla spesa relativa al portone diingresso dello stabile e contrariamente a

27/02/2012 E' inammissibile il ricorso per cassazione il decreto di revoca dell'amministratore di condominio documento protetto
IS reclamava innanzi alla Corte d'appello di Firenze il decreto con il quale il Tribunale di Lucca aveva respinto la sua domanda di revoca ai sensi dell'art 1129 cc di BA dalla carica di amministratore del condominio di via OMISSIS

Il primo punto di ricorso non contiene in realta' censure al provvedimentoimpugnato ma illustra la ricorribilita' di quest'ultimo ai sensi dell'art 111Cost proponendo nella consapevolezza del precedente di Cass SU n2095704 una revisione dell'indirizzo contrario espresso da questa Corteatteso che in base al

29/03/2012 Diritto di prelazione del conduttore di un'immobile di piu' proprietari destinato ad un uso diverso da quello abitativo di un bene venduto all'asta documento protetto
La sentenza impugnata risulta articolata su due autonome rationes decidendi ognuna delle quali e' astrattamente sufficiente a sorreggerla da un lato l'inoperativita' del diritto di prelazione del conduttore in caso di alienazione per via giudiziaria dell'immobile locato dall'altro l'insussistenza nella fattispecie di quei connotati dell'attivita' svolta dal locatario ai quali la legge subordina il riconoscimento del diritto stesso

In realta' considerata la varieta' di forme e di disciplina che l'istituto della prelazione puograve assumere sia nella versione legale che in quella convenzionale e anche all'interno di esse appare miglior partito rinunciare a ricostruire un precetto valido per tutte le ipotesi e andare piuttosto a rintracciare secondo un piugrave duttile metodo di approccio la regul

25/09/2012 Proprieta' esclusiva o condominiale di una canna fumaria documento protetto
Il giudice distrettuale ha invero esaminato ed interpretato la doglianza de qua ritenendo con congrua motivazione che la questione controversa oggetto dei motivi d'appello attenesse essenzialmente nello stabilire se la canna fumaria inserita nell'edificio condominiale costituisse opera all'esclusivo servizio dell'unita' immobiliare degli originari attori ovvero di quella dei convenuti o se infine la stessa ricadesse nel novero delle cose comuni ai sensi dell'art 1117 cc

La Corte al riguardo ha fatto specifico e puntuale riferimento alle dichiarazioni testimoniali alle risultanze peritali ed ha utilizzato argomenti logici e tecnici come la difficolta' dell'allaccio al preesistente condotto da parte degli originari attori che avrebbe comportato la perforazione del solaio d'interpiano La corte distrettuale ha dunque correttamente ritenuto che le car

22/08/2012 Il diritto di condominio sulle parti comuni dell'edificio documento protetto
Il diritto di condominio sulle parti comuni dell'edificio ha il suo fondamento nel fatto che tali parti siano permanentemente destinate all'uso ed al godimento comune e che l'art 1117 cc contiene una elencazione non tassativa ma meramente esemplificativa delle parti comuni Cass 2822007 n 4787 Cass 282010 n 17993 era necessario accertare se l'area in questione per le sue caratteristiche materiali e funzionali fosse oggettivamente destinata in modo stabile al servizio ed al godimento collettivo

Venendo quindi all'esame del ricorso della societa' P RG n 157682006 si rileva che con l'unico motivo articolato quest'ultima denunciando violazione e falsa applicazione dell'art 18 della L n 7651967 196 61 191 e 356 cpc nonche' vizio di motivazione censura la sentenza impugnata per aver errato nella determinazione dell'area des

04/07/2012 La locazione della cosa comune da parte di uno dei comproprietari e' soggetta alle regole dell'istituo della gestione d'affari
Invero la locazione puo' essere convenuta dal singolo comproprietario anche all'insaputa degli altri purche' il suddetto comproprietario abbia la disponibilita' del bene comune e sia in grado di adempiere la fondamentale obbligazione de locatore e cio'quella di consentire il godimento del bene al conduttore la concessione in locazione di un immobile non costituisce quindi atto esclusivo del proprietario potendo legittimamente assumere veste di locatore anche colui che abbia la mera disponibilita' del bene medesimo Cass n 14395 del 2004 sempre che tale disponibilita' sia determinata da titolo non contrario a norme d'ordine pubblico Cass n 4764 del 2005 Cass n 8411 del 2006 Cass n 12976 del 2010

Invero la locazione puograve essere convenuta dal singolo comproprietario anche all'insaputa degli altri purche' il suddetto comproprietario abbiala disponibilita' del bene comune e sia in grado di adempiere la fondamentale obbligazione de locatore e cioe' quella di consentire il godimento del bene al conduttore la concessione in locazione di un immobile non costitui

20/09/2012 Il provvedimento del giudice istruttore con funzione di giudice unico con cui dichiara l'estinzione del processo e' impugnabile in appello e non con ricorso straordinario per cassazione documento protetto
Il ricorso e' inammissibile avendo ad oggetto un provvedimento avverso il quale l'impugnazione esperibile e' l'appello e non il ricorso straordinario per cassazione Occorre innanzitutto rilevare che non risultano precedenti di questa Corte che abbiano affrontato specificamente il problema oggi in esame avente ad oggetto il solo profilo della liquidazione delle spese in un procedimento per convalida di sfratto nel quale l'intimante non sia comparso all'udienza indicata nell'atto di citazione art 662 cod proc civ

Ciograve posto edando per pacifico che il giudice debba in simile evenienza dichiararel'estinzione del procedimento per convalida di sfratto e' opportuno rammentareche in relazione all'estinzione del processo di cognizione mentre l'art 306cpc comma 4 stabilisce che il rinunciante deve rimborsare le

21/09/2012 E' legittima la trasmissione della fattura da parte del locatore contenente la misura dell'aggiornamento del nuovo canone documento protetto
Se e' vero che la richiesta si configura come un onere del locatore al cui adempimento e' legato il suo diritto ad ottenere l'aggiornamento del canone ponendosi come condizione per il sorgere del relativo dirittoe' altrettanto vero pero' che la legge non prevede per che tale richiesta debba essere rivestita di una forma particolare

Pertanto questa Corte con indirizzo ormai consolidato ha avuto modo di affermare il principio secondo cui in assenza di qualsiasi prescrizionenormativa che richieda una forma particolare le parti nell'esplicazione della loro autonomia contrattuale sono libere di stabilire a loro scelta le modalita' attuative della richiesta prescritta dall'art 32 della legge 3921978 nel te

31/08/2011 Condominio Macchie d'umidita' documento protetto
In linea di principio si deve infatti riconoscere in capo al conduttore il diritto alla tutela risarcitoria nei confronti del terzo che con il proprio comportamento gli arrechi danno nell'uso o nel godimento della res locata in quanto qualora nell'immobile si verifichi una infiltrazione il conduttore ex art1585 comma 2 cc gode di una autonoma legittimazione a proporre azione di responsabilita' nei confronti dell'autore del danno Cass n 1222003

Inlinea di principio si deve infatti riconoscere in capo al conduttore il diritto alla tutela risarcitoria nei confronti del terzo che con il proprio comportamento gli arrechi danno nell'uso o nel godimento della res locata in quanto qualora nell'immobile si verifichi una infiltrazione

19/03/2012 Condominio il singolo condomino non puo' eseguire lavori condominiali se non prova l'urgenza
PR conveniva in giudizio davanti al giudice di pace di Vizzini AS DF e FMS con quattro distinti atti di citazione per chiederne la condanna al pagamento delle somme rispettivamente dovute pro quota e quali condomini esclusa la quota di 13 dovuta dallo stesso attore quale proprietario del lastrico solare per l'esecuzione di opere sul lastrico solare fatte eseguire in via di urgenza dallo stesso attore quale condomino che aveva pure provveduto al relativo pagamento all'appaltatore per Euro 33000

Occorrepremettere che dalla motivazione della sentenza impugnata emerge chel'assemblea condominiale mai ha opposto un diniego all'esecuzione dei lavoriche invece erano stati deliberati dall'assemblea con delibera del 362003 esuccessivamente sempre su r

00/00/0000 Delibere condominiali lesive dei diritti di altro condomino sulla porzione di sua proprieta' esclusiva documento protetto
Deve premettersi che secondo il consolidato orientamento di questa Corte debbono qualificarsi nulle le delibere dell'assemblea condominiale prive degli elementi essenziali le delibere con oggetto impossibile o illecito le delibere con oggetto che non rientra nella competenza dell'assemblea le delibere che incidono sui diritti individuali sulle cose o servizi comuni o sulla proprieta' esclusiva di ognuno dei condomini le delibere comunque invalide in relazione all'oggetto debbono invece qualificarsi annullabili le delibere con vizi relativi alla regolare costituzione dell'assemblea quelle adottate con maggioranza inferiore a quella prescritta dalla legge o dal regolamento condominiale quelle affette da vizi formali in violazione di prescrizioni legali convenzionali regolamentari attinenti al procedimento di convocazione o di informazione dell'assemblea quelle genericamente affette da irregolarita' nel procedimento di convocazione quelle che violano norme richiedenti qualificate maggioranze in relazione all'oggetto Cass SU 732005 n 4806 Cass 9122005 n 27292 Cass 2072010 n 17014

Nella speciepertanto correttamente la Corte di Appello ha ritenuto la nullita' delle duedelibere impugnate derivando dalle stesse la lesione del diritto dominicaleesclusivo dell'attore e una indebita invasione nella sua s

03/03/2012 Non ammessa la pronuncia di un provvedimento d'urgenza per la tutela di un facere infungibile
ampa' questo il dictum delle Sezioni Unite sentenze 18331 e 18332 del 2010 con il quale ampa'uml stato definito il contrasto di giurisprudenza sulla necessitampa' o meno che l'amministratore condominiale per impugnare la sentenza sfavorevole al condominio si munisca dell'autorizzazione assembleare ampa' stato precisato che le decisioni menzionate esulano da quelle per le quali l'amministratore ampa'uml autonomamente legittimato ex art 1131 cc comma 1

14/06/2012 Obbligo di avvalersi della mediazione
All'udienza del 2852012 il giudice invitava le parti ad interloquire in ordine al preventivo esperimento del tentativo obbligatorio di mediazione dlgs n 282010 e le parti dichiaravano di non avere dato corso alla procedura di mediaconciliazione stante il carattere propedeutico dell'accertamento tecnico di cui all'art 696 bis cpc al successivo giudizio di merito

ltspan classquotpercorsoquotgtltspan stylequotfontsize 10ptquotgtConil dlgs 282010 il legislatore ha recentemente introdotto lamp'istituto della mediazionefinalizzata alla conciliazioneltspangtamp ltspangtdellecontroversie civili prevedendo lamp'esperimento di un tentativo obbligatorio diconciliazione che nella prospettivaltspangtamp

23/02/2012 CONDOMINIO Liceita' rimozione canna fumaria documento protetto
M M M e G L M premettendo di essere proprietari di una unita' immobiliare al piano attico del condominio C D O in omissis agivano in giudizio per la rimozione di una canna fumaria asseritamente collocata dalla societa' proprietaria della pizzeria bar al piano terra in aderenza al muro condominiale a ridosso della loro terrazza integrando illegittima limitazione della veduta e violazione delle norme sulle distanze nelle costruzioni

Il precedente giurisprudenziale criticato dal ricorrente perche' asseritamente unico ha statuito che qualora il proprietaria di un attico condominiale agisca in via possessoria per denunciare la collocazione di canna fumaria che ha arrecato pregiudizio al suo godimento di veduta l'indagine sulla legittimita' del fatto denunciato va condotta con riferimento all'art

06/03/2012 Condominio la condotta collaborativa e' idonea a far conseguitre una compensazione parziale delle spese di lite documento protetto
Pacifico ed ammesso anche dalla resistente la nullita' del punto 2 della delibera assembleare nella parte in cui riconfermava il precedente amministratore in assenza della maggioranza assoluta dei condomini in violazione del comma 2 dell'art 1136 cc Cia' comporta l'annullamento in parte qua dell'impugnata delibera Quanto alla regolamentazione delle spese di lite si deve tener conto dell'adesione del condominio alla doglianza dei condomini ricorrenti espressa gia' prima della sua costituzione in giudizio

Quanto alla regolamentazione delle spese di lite si deve tener conto dell'adesione del condominio alla doglianza dei condomini ricorrenti espressa gia' prima della sua costituzione in giudizioTuttavia atale volonta' non e' poi seguita una revoca da parte dello stesso condominio in via di autotutela della delibera qui impugnata con la conseguenza che la con

19/07/2012 CONDOMINIO Assegnazione posti auto documento protetto
Questa Corte ha gia' avuto modo di chiarire che in tema di condominio a' legittimo ai sensi dell'art 1102 cc sia l'utilizzazione della cosa comune da parte del singolo condomino con modalita' particolari e diverse rispetto alla sua normale destinazione purcha' nel rispetto delle concorrenti utilizzazioni attuali o potenziali degli altri condomini sia l'uso pia' intenso della cosa purcha' non sia alterato il rapporto di equilibrio tra tutti i comproprietari dovendosi a tal fine avere riguardo all'uso potenziale in relazione ai diritti di ciascuno Cass 1912006 n 972 Cass 9111998 n 11268

Nellaspecie come e' stato esattamente rilevato nella sentenza impugnata non puograveritenersi legittima la pretesa del M di occupare piugrave di un posto macchina puressendo titolare di una sola quota del bene comune e ciograve in quanto anche i

24/08/2012 I rami degli alberi del vicino non possono essere acquisiti per usucapione documento protetto
Recisione del muro di confine

scarica il documento

31/07/2012 Condominio distacco impianto centralizzato documento protetto
l'esponente denunzia il mancato esame del motivo d'appello relativo alla condanna al risarcimento dei danni nei confronti dei singoli condomini nonostante la mancanza di prova che essi avrebbero corrisposto al condominio le maggiori spese di riscaldamento riportandone dei danni

Conil 4 motivo l'esponente denunzia il mancato esame del motivo d'appello relativoalla condanna al risarcimento dei danni nei confronti dei singoli condomininonostante la mancanza di prova che essi avrebbero corrisposto al condominio lemaggiori spese di risca

11/01/2012 Condominioantenna centralizzata bene comune documento protetto
In materia di condominio negli edifici sono fra le altre cose comuni le opere le installazioni e i manufatti di qualunque genere che servono all'uso e al godimento comune come tutte le altre cose che l'art 1117 n 3 cc enumera con elencazione non tassativa

In materia di condominio negli edifici sono fra le altre cose comuni le opere le installazioni e i manufatti di qualunque genere che servono all'uso e al godimento comune come tutte le altre cose che l'art 1117 n 3 cc enumera con elencazione non tassativa A quest'ultima categoria vanno ricondotte le antenne cd centralizzate cioe' destinate a s

00/00/0000 Muro perimetrale in comunione consente ai singoli condomini di trarre benifici documento protetto
Come si vede i fatti costitutivi della pretesa azionata in via riconvenzionale e le ragioni giuridiche ad essi ancorate porzione condominale di bene occupazione in buona fede assenza di alcun pregiudizio a danno degli altri condomini non hanno subito modifiche tra i giudizi di merito e quello di legittimita'

Laportata del principio che il collegio ritiene di condividere deve essereprecisata e chiarita nel modo seguente In considerazione della peculiarita' delcondominio degli edifici caratterizzato dalla coesistenza di una comunioneforzosa e di proprietagr

27/07/2012 I balconi aggettanti sono di proprieta' esclusiva dei titolari degli appartamenti documento protetto
I balconi aggettanti pertanto rientrano nella proprieta' esclusiva dei titolari degli appartamenti cui accedono Cass 1772007 n 15913 3072004 n 14576

LEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ II CIVILE SENTENZA 27 luglio 2012 n13509 Pres Triola est CorrentiMotividella dec

17/07/2012 Locazione diritto di prelazione e riscatto documento protetto
il diniego di accesso alla tutela offerta al conduttore dall'art 38 della legge n 392 del 1978 era stato argomentato dal giudice di merito con l'assunto che il conferimento di beni in societa' integrava un atto a titolo gratuito assunto erroneo e in ogni caso inidoneo a paralizzare il diritto di prelazione del conduttore in un contesto fattuale in cui da un lato l'azienda conferita in societa' era inesistente dall'altro la societa' stessa di mero godimento e comunque inattiva era chiaramente stata costituita al solo fine di conculcare il diritto di prelazione del conduttore ed era quindi nulla

Metteconto anzitutto evidenziare che la strumentante degli immobili locatiall'esercizio dell'impresa Immobiliare Mario Alberto srl e quindi la loroattinenza alla relativa azienda postulando la sussistenza di un vincolo diorganizzazione teleologica tra g

01/02/2012 Immobili occupazione arbitraria danno grave
L'attualita' del pericolo per argumentum a contrario esclude in linea di massima tutte quelle situazioni di pericolo non contingenti caratterizzate da una sorta di cronicita' essendo datate e destinate a protrarsi nel tempo

Invero il pericolo non sarebbe piugrave attuale rectius imminente bensigrave permanente proprio perche' l'esigenza abitativa ove non sia transeunte e derivante dalla stretta ed immediata necessita' quotdi salvare se' od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla personaquot necessariamente e' destinata a prolungarsi nel tempo

19/03/2012 Al condomino che abbia fatto spese ancorche' di natura condominiale senza autorizzaione dell'amministratore non spetta alcun rimborso documento protetto
Occorre premettere che dalla motivazione della sentenza impugnata emerge che l'assemblea condominiale mai ha opposto un diniego all'esecuzione dei lavori che invece erano stati deliberati dall'assemblea con delibera del 362003 e successivamente sempre su richiesta del P aveva deliberato la trasformazione del lastrico in tetto

La censura di violazione di legge e' inammissibile perche' il giudice di appello ha correttamente applicato l'art 1134 cc escludendo il diritto al rimborso della spesa in assenza del carattere di urgenza dei lavori come appunto prevede l'art 1134 ccEgrave invece manifestamente infondata la connessa censura di vizio di motivazione in merito all'esclusione de

07/03/2012 Legittima la sostituizone della siepe con un muro in cemento documento protetto
Ne consegue che rimanendo la funzione del manufatto identica a quella della siepe non poteva dirsi manifestamente priva di utilita' la sostituzione del primo alla seconda

Egrave condivisibile il rilievo attinente all'inconferenza del richiamo allenorme sul muro comune in quanto le stesse disciplinano le facolta' del proprietario di costruire o immutare un manufatto che per essere sul confine entra in comunione con il vicino nella fattispecie invece risulta incontestato che il manufatto sorgeva tutto nel fondo del B non e' invece fondat

18/06/2012 L'ospitalita' anche prolungta nel tempo non conreta l'ipotesi di sublocazione documento protetto
Occorre inoltre aggiungere che questa Corte ha anche ritenuto che a' nulla la clausola di un contratto di locazione nella quale oltre alla previsione del divieto di sublocazione sia contenuto il riferimento al divieto di ospitalita

Occorreinoltre aggiungere che questa Corte ha anche ritenuto che e' nulla la clausoladi un contratto di locazione nella quale oltre alla previsione del divieto disublocazione sia contenuto il riferimento al divieto di ospitalita

29/05/2012 L'indennita' per la perdita dell'avviamento commerciale e' esclusa per gli immobili in cui viene esercitata un'attivita' professionale documento protetto
in relazione ad attivita' per loro natura riconducibili fra quelle proprie delle professioni sanitarie come le attivita' di recupero psicofisico di soggetti minorati la suddetta qualificazione non pua' es

A sostegno ditale conclusione sono citate Cass nn 829192 1262399 cui adde n94912000 e 45052001

05/06/2012 Diritto d'uso sullo spazio destinato a parcheggio documento protetto
il motivo appare manifestamente fondato apparendo la ratio decidendi accolta dalla sentenza impugnata in contrasto con l'orientamento di questa Corte secondo cui la norma di legge posta dall'art 41 sexies citato come modificata dalla L 6 ago

considerato chela memoria depositata non apporta argomenti di diritto nuovi e diversi rispettoa quelli gia' esaminati nella suddetta relazione che le argomentazioni e laconclusione della stessa meritano di essere interamente condivise apparendorispondenti sia a quanto risulta dall'esame

19/01/2012 Il condominio e' tenuto a risarcire il danno per infiltrazione d'acqua proveniente da un raccordo della tubazione documento protetto
Il Tribunale nell'affermare la responsabilita' del condominio rilevava che era stato accertato dalle disposte CTU che Le infiltrazioni non derivano da condotte delle unita' immobiliari bensa'

Al riguardo appare opportuno evidenziare che il Tribunale ha ritenuto diconsiderare condominiale la braga in questione in relazione alla sua funzione ritenuta prevalente di raccordo tra le singole parti e la conduttura verticale di scarico La questione riguarda nella sostanza la qualificazione o meno di bene condominiale della parte della colonna di

10/02/2012 Condominio le decisioni dell'assemblea debbono essere rispettate dai singoli condomini documento protetto
l'assemblea del condominio convenuto ha deliberato il 23 novembre 2004 di affidare alla Ed l'appalto avente ad oggetto opere di risanamento e conservazione di alcune parti dell'edificio condominiale sito in Roma

Considerato che dalla Ctu che questo giudice ritiene di porre a fondamento della decisione in quanto sviluppata e conclusa in modo coerente e logico risulta chiaramente che la Ed ha eseguito una parte dei lavori de quibus per un valore corrispondente a 2595524 Euro piugrave Iva e che la circostanza dell'esecuzione di tali lavori e' stata ammessadalla ste

30/01/2012 Condominio la responsabilita' del singolo condomino e' rapportata alla propria quota documento protetto
se il titolo esecutivo giudiziale intervenuto nei confronti dell'ente di gestione condominiale in persona dell'amministratore pra' tempore possa essere validamente azionato nei confronti del singolo condomino quale obbligato solidal

Posto che nel caso in esame l'opponente non pone in questa sede la questione se il titolo esecutivo giudiziale intervenuto nei confronti dell'ente di gestione condominiale in persona dell'amministratore prograve tempore possa essere validamente azionato nei confronti del singolo condomino quale obbligato solidale questione che secondo Cass Sez Un n 9148200

21/05/2012 Ripartizione spese condominiali documento protetto
Secondo il costante orientamento di questa Corte riguardo alle delibere dell'assemblea di condominio aventi ad oggetto la ripartizione delle spese comuni occorre distinguere quelle con le quali sono stabiliti i criteri di ripartizione ai sensi dell'ar

Secondo ilcostante orientamento di questa Corte riguardo alle delibere dell'assemblea dicondominio aventi ad oggetto la ripartizione delle spese comuni occorr

10/05/2012 L'amministratore del condominio deve aprire un conto corrente ad hoc documento protetto
il Condominio di omissis lamenta violazione degli artt 1130 1131 1388 1393 1398 1708 1711 cc e vizio di motivazione circa il potere e la responsabilita' dell'amministratore nell'apertura di un conto corrente e nella successi

E' da ritenere che secondo del resto orientamenti diffusi nell'ambitodella dottrina e della giurisprudenza di merito sul punto questa Corte non ancora avuto modo di pronunciarsi specificamente l'amministratore condominiale possa aprire un conto corrente contenente icontributi alle spese condominiali E' vero che come precisa il ricorrente principalel'amministratore rappresenta i

27/01/2012 Solo dopo l'approvazione da parte dell'assemblea l'amministratore del condominio puo' chiedere il pagamento dei contributi documento protetto
per poter richiedere il pagamento di contributi o conguagli rispetto agli acconti versati avrebbe dovuto farsi legittimare dall'assemblea nella carica di amministratrice

Secondo il costante orientamento di questa Corte il condominio negli edifici viene ad esistenza per la sola presenza di un edificio in cui visia una separazione della proprieta' per piani orizzontali a prescindere dalla approvazione di un regolamento di condominio e dalla completezza e validita' dello stesso Cass 462008 n 14813v anche Cass 1811

00/00/0000 Il mancato allacciamento di un lavatoio alla fogna comunale di un locale commerciale e' considerato vizio della cosa locata documento protetto
la conduttrice avrebbe potuto agevolmente riconoscere che l'impianto di lavatoio non era collegato alla fogna condominiale costituendo nozione di fatto di comune esperienza che un collegamento fognario a' sotterraneo

richiama il principio espresso da Cass sezun n 154082003secondo il quale si ha modificazione di causa petendi se si alleghino nuovi fatti costitutivi del diritto azionato sui quali non si sia svolto in primo grado il contraddittorio nella specie la corte di merito ha affermato che originariamente era stata prospettata la conoscibilita' del vizio da

07/02/2012 Locazione e' obbligo del locatore garantire che l'immobile locato sia idoneo all'uso pattuito documento protetto
inadempimento del locatore e per il risarcimento dei danni derivati tra l'altro dal mancato allacciamento del servizio di lavatoio alla rete fognaria condominiale servita da depuratore

il principio espresso da Cass sezun n 154082003secondo il quale si ha modificazione di causa petendi se si alleghino nuovi fatti costitutivi del diritto azionato sui quali non si sia svolto in primo grado il contraddittorio nella specie la corte di merito ha affermato che originariamente era stata prospettata la conoscibilita' del vizio da parte del

18/11/2011 Il diritto alla sopraelevazione va commisurato proporzionalmente alle superfici e alla volumetria documento protetto
costituisce costruzione agli effetti civilistici qualsiasi manufatto stabilmente infisso al suolo o collegato a preesistente immobile e tale da incrementarne la relativa consistenza indipendentemente dalle caratteristiche costruttive v tra le tante Ca

Il primo ed il secondo profilo di censurada esaminarsi congiuntamente per la stretta connessione vanno respinta a per inammissibilita'nellaparte in cui censurano l'accertamento di fatto compiuto dai giudici di merito sulla scorta di adeguati riscontri istruttori emergenti dalla consulenza tecnica e dai rilievi fotografici circa la consistenza dell'inte

09/11/2011 Affitto leasing e'' irrilevante la clausola che prevede che in caso di mancato acquisto trattenga i ratei infruttiferi da scomputare al momento dell'acquistio
nel caso di mancato esercizio dell'opzione di acquisto il fondo per l'acquisto in cui confluisce la quota di canone di cui si discute assumerebbe una funzione assimilabile a quella di una caparra confirmatoria urta contro il rilievo che a norma de

quotnel caso di mancato esercizio dell'opzione di acquisto il fondo per l'acquisto in cui confluisce la quota di canone di cui si discute assumerebbe una funzione assimilabile a quella di una caparra confirmatoria urta contro il rilievo che a norma dell'art 1385 ccla ritenzione della caparra presuppone un inadempimento mentre nel contratto di cui si dis

27/12/2011 La legittimazione passiva dell'amministratore del condominio a resistere in giudizio non incontra limiti documento protetto
si riconosce la legittimazione passiva anche con riguardo alle azioni promosse da un condomino che rivendica la sua proprieta' esclusiva eo il suo diritto ad uso esclusivo del bene rivendicato

per orientamento costante della giurisprudenza di questa Corte la legittimazione passiva ad processum dell'amministratore ricorre ogni qual volta sia in gioco l'interesse comune dei partecipanti alla comunione cioe' un interesse che costoro possono vantare solo in quanto tali in antitesi con l'interesse individuale di un singolo condomino ovvero di un terz

27/03/2012 L'interpretazione di una clasuola arbitrale e' di competenza del giudice di merito documento protetto
Il Condominio convenuto aveva sollevato in primis l'eccezione di compromesso e in subordine in via riconvenzionale aveva chiesto l'accertamento dell'inadempimento del contratto da parte dell'appaltatrice e della terza chiamata come impresa costruttric

Il Collegio preso atto di detti rilievi nella sostanziale condivisionedelle argomentazioni esposte nella relazione precisa in primis che ilvizio ex art 360 n5 cpc attinente all'accertamento ed alla valutazione circa fatto controverso e decisivo per il giudizio non puograve essere dedotto in sede di regolamento di competenza in cui sono contestabili solo

00/00/0000 Se il diritto di usufrutto e' debitamente trascitto il condomnio deve addebitare le relative spese all'usufruttuario o al nudo proprietario a seconda se si tratta di spese ordinarie o straordinarie
se l'atto da cui risulta l'usufrutto a' debitamente trascritto il Condominio a' tenuto all'addebito delle spese a seconda che siano ordinarie o straordinarie all'usufruttuario o al nudo proprietario

d'altra parte la Corte del merito ha trascurato di considerare che in caso di azione giudiziale dell'amministratore del condominio per il recupero della quota di spese di competenza di una unita' immobiliare difettano nei rapporti fra condominio che e' un ente di gestione ed i singoli partecipanti ad esso le condizioni per l'operativita'

00/00/0000 Condominio responsabilita' solidale dell'acquirente per il pagamento di contributi e' limitata agli ultimi due anni documento protetto
Ad ulteriore specificazione del posto principio generale d'ordinazione gerarchica delle regole ermeneutiche il legislatore ha inoltre attribuito nell'ambito della stessa prima categoria assorbente rilevanza al criterio indicato nell'art 1362 cc

Ad ulteriore specificazione del posto principio generale d'ordinazione gerarchica delle regole ermeneutiche il legislatore ha inoltre attribuito nell'ambito della stessa prima categoria assorbente rilevanza al criterio indicato nell'art 1362 cc comma 1 eventualmente integrato da quello posto dal successivo art 1363 CC per il caso di concorrenza d'una p

00/00/0000 L'antenna televisiva centralizzata non costituisce ex se bene comune documento protetto
l'antenna centralizzata per la ricezione di canali televisivi pur essendo cosa comune ai sensi dell'art 1117 n 3 cc non costituisce ex se bene comune se non in quanto idonea a soddisfare l'interesse dei condomini a fruire del relativo servizi

In particolare questa Corte ha avuto occasione di affermare in fattispecie analoga modifica del servizio di autoclave con relativa nuova ubicazione ed estinzione della connessa servitugrave attiva condominiale per mancanza di utilita' che le attribuzioni dell'assemblea di condominio riguardano l'intera gestione delle cose dei servizi e degli impianti comuni che avviene in mod

00/00/0000 Il decreto ingiuntivo per il recupero spese condominali non puo' essere emesso prima dell'approvazione del relativo verbale da parte dell'assemblea documento protetto
per quel che si a' detto sopra nella specie non era stata emessa la relativa deliberazione anzi vi era una delibera che manifestava addirittura una volonta' contraria

va peraltro considerato che l'opposizione a decreto ingiuntivo da luogo ad un ordinario giudizio di cognizione in cui il giudice deve non gia' stabilire se l'ingiunzione fu emessa legittimamente in relazionealle condizioni previste dalla legge per l'emanazione del provvedimentomonitorio ma accertare il fondamento della pretesa fatta valere con ilricorso per ingiunzione e se

00/00/0000 Locazione Nuova destinazione d'uso E' legittimo subordinare il pagamento della prima rata di canone in attesa delle necessarie autorizzazioni
Non sussiste dunque alcun vizio di motivazione na' errata applicazione di legge peraltro dedotta per la prima volta e in termini innovativi rispetto alle difese svolte nella fase del merito come si evince dalle conclusioni riprodotte nel

Risulta infondato nella parte in cui interpreta la clausola come condizione sospensiva rimessa per il mutamento della destinazione a provvedimenti autorizzativi a discrezionalita' vincolata e nel pubblico interesse e dunque perfettamente valida e funzionale alla operativita' del centro medico sportivo In relazione al mancato pagamento del canoneosservava che la delibera della

00/00/0000 Si puo' interrompere il contratto di locazione per uso commerciale se il conduttore dimostra crisi
i gravi motivi che consentono il recesso del conduttore da una locazione non abitativa debbano sostanziarsi in fatti non solo sopravvenuti alla costituzione del rapporto ma anche involontari ed imprevedibili abbia dato un'interpretazione errata della no

i giudici di seconde cure avrebbero reso una motivazione inadeguata e contraddittoria laddove da una parte riconoscono che il piano di riqualificazione aziendale ha avuto una dimensione nazionale e dall'altra ritengono fatto volontario e prevedibile quello riguardante il punto di vendita de quo Infine ed in tali rilievi si sostanziano la quarta e la quinta censura sempre per mo

00/00/0000 Condominio il e' responsabile anche il condomino che ha contribuito ad aggravre i danni documento protetto
Le infiltrazioni di umidita' provenienti da terreno condominiale possono astrattamente configurare un danno ingiusto se superano il limite della normale tollerabilita' ex art 844 cod civ che ne condiziona l'illiceitam

Egrave costante nella giurisprudenza della Corte il principio secondo cui la responsabilita' ex art 2051 cod civ sussiste in relazione a tutti i danni cagionati dalla cosa sia per la sua intrinseca natura sia per l'insorgenza in essa di agenti dannosi essendo esclusa solo dal caso fortuito il quale puograve essere rappresentato con effetto liberatorio totale o parziale a

00/00/0000 I condizionatori posti all'esterno non ledono in maniera apprezzabile ne' l'interesse urbanistico ne' quello paesaggistico
il Dirigente della Ripartizione Urbanistica ed Edilizia Privata del Comune di Bari ha ingiunto al ricorrente di provvedere entro 30 giorni dalla notifica alla demolizione delle opere abusive realizzate ed al ripristino del precedente stato dei luoghi

il posizionamento dei condizionatori climatici all'esterno dell'edificio pur potendo comportare in ipotesi alterazione della sagoma e dell'aspetto esteriore art 10 comma 1 lett c tu edilizia eart 146 dlgs n422004 puograve dirsi opera del tutto minore e sostanzialmente libera Consiglio di Stato parere 16 marzo 2005 n26022003 non idonea a ledere in modo appr

00/00/0000 Al condomino e' consentito l'uso della cosa comune purche' non limiti i diritti degli altri condomini documento protetto
la Corte d'appello di Ancona per quanto ancora rileva in questa sede in parziale riforma della sentenza di primo grado provvedendo su domanda di C e GL condannava BD e F e FI a demolire le pareti murarie che delimitavano un ripostiglio real

Riteneva la Corte territoriale che l'allocazione della caldaia costituiva un uso sia pure piugrave intenso della cosa comune come tale consentito dall'art 1102 cc dato che per un verso non era stata nemmeno dedotta l'esistenza di una norma regolamentare condominiale contraria e che per altro verso le modeste dimensioni del manufatto installato non escludevano che gli altri cond

00/00/0000 Condomnio il lastrico solare come parte comune Occorre la verifica dell'esistenza dei connotati strutturali documento protetto
Per consolidato orientamento giurisprudenziale la legittimazione ad impugnare una concessione edilizia deve essere riconosciuta al proprietario di un immobile sito nella zona interessata alla costruzione o comunque a chi si trovi in una situazione di st

allo stato attuale le dimensioni sono rimaste inalterate eventuali cambi di destinazione sono stati posti in essere dagli acquirenti e non certo dalla resistente venditrice per cui la relativa problematica e' estranea al computo volumetrico per stabilire la edificabilita' residua delle aree rimaste in proprieta' della Societa'Come e'

00/00/0000 Riconsegna dell'immobile per inadempimentio contrattuale
La domanda cautelare volta ad ottenere la reimmissione nel possesso dell'azienda non pua' essere esaminata

Nel corso del procedimento nel termine all'uopo assegnatole dal Giudiceall'udienza del 2642011 parte ricorrente al fine di dimostrare la propria legittimazione attiva ad essere rimessa nella detenzione dei locali produceva il precedente contratto di affitto intercorso con la societa' Ristorante Paris s r l e le ricevute di pagamento ai proprietari del canone di locazione degl

00/00/0000 L'amministratore del condominio puo' impugnare le delibere dell'assemblea
In linea di diritto va rilevato in punto di fatto che non e' stato affatto dimostrato che sulla base di documenti o di altri elementi ritualmente acquisiti nei pregressi gradi di merito questa Corte potrebbe e quindi dovrebbe rilevare anche d'ufficio

Ciograve premesso in linea di diritto va rilevato in punto di fatto che la ricorrente non ha affatto dimostrato che sulla base di documenti o di altri elementi ritualmente acquisiti nei pregressi gradi di merito questa Corte potrebbe e quindi dovrebbe rilevare anche d'ufficio la nullita' della procura in questione con le relative conseguenzeLa Corte rileva l'infondatezza

00/00/0000 In caso di vendita di un immobile il propietario puo' escludere dalla vendita la porzione del cortile condominiale Il prop
il condomino NG vendendo a V R l'appartamento al secondo piano con esclusione del magazzino ha espressamente limitato i diritti condominiali all'atrio ed all'impianto di riscaldamento

correttamente la Corte d'appello ha escluso nella specie l'applicazione del principio accessorium sequitur principale stante la legittimita' della pattuizione negoziale contenuta nell'atto intercorso tra NG venditore e VR acquirente con cui il N rimasto esclusivo proprietario di un magazzino nel fabbricato condominiale si era riservato il diritto di comproprietagrav

00/00/0000 Nullita' della sentenza se si impugna delibera assembleare condominiale che vincola il condominio e quindi tutti i condomini
Le parti ricorrenti fanno innanzi tutto valere il difetto originario della legittimazione dell'amministratore del Condominio PL da cui sarebbe discesa l'invalidita' di tutta l'attivita' negoziale e processual

Le parti ricorrenti fanno innanzi tutto valere il difetto originario della legittimazione dell'amministratore del Condominio PL da cui sarebbe discesa l'invalidita' di tutta l'attivita' negoziale e processualesuccessiva posta in essere dal predetto richiamando la pronunzia di annullamento della nomina del predetto sancita con sentenza 159881994 del Tribunale di Bol

00/00/0000 Amministratore condominio Appropriazione indebita anche per piccoli importi
Come rilevato nei ricorsi si tratta di una motivazione manifestamente illogica in quanto l'esclusione del reato sia sul piano oggettivo che soggettivo viene giustificata unicamente in relazione all'importo esiguo dell'ammanco affermando in maniera

Mentre il consulente di parte rag C quello del pubblico ministero rag R e il perito del Tribunale dott C concordavano sulla sommadi circa 20 milioni di lire costituente l'ammanco nella gestione contabile del condominio da parte dell'imputata il perito nominato in sede di appello prof P indicava in sole lire 1018754 la somma mancante Ed e' con riferimento a ta

00/00/0000 Surriscaldamento della canna fumaria
Configurazione della cooperazione nel delitto colposo concorrendo la condotta negligente di chi non aveva predisposto la struttura in maniera idonea con quella di chi non si era curato di accertare la compatibilita' del prodotto da install

Con il primo lamenta vizio di motivazione della sentenza sotto piugrave profiliInnanzituttoper avere indicato apoditticamente che l'origine del fuoco era da individuarsi nel surriscaldamento della canna fumaria ritenendo irrilevante la circostanza che il legname si fosse incendiato per l'immediata contiguita' tra la canna fumaria ed il legno o per la ricadu

00/00/0000 CIVILE Costituzione supercondominio manifestazione di volonta'
Ai fini della costituzione di un supercondominio a' sufficiente che i singoli edifici abbiano in comune impianti o servizi

Il Tribunale in composizionemonocratica in persona del Giudice onorario di Tribunale hapronunciato la sentenza secondo cui ai fini della costituzione di unsupercondominio non e' necessaria ne' la manifestazione di volonta'dell'originario costruttore ne' quella di tutti i proprietari delleunita' immobiliari di ciascun condomini

00/00/0000 Recupero spese condominiali
violazione e falsa applicazione degli artt 132 e 276 cpc noncha' 118 disp Att Cpc in riferimento all'art 360 n 345 cpc per la contraddittoria insufficiente noncha' apparente motivazione della sentenza con consegue

Nel caso di azione gigraveudiziale dell'amministratore del condominio per il recupero della quota di spese di competenza di un'unita' immobiliare di proprieta' esclusiva e' passivamente legittimato il vero proprietario di detta unita' e non anche chi possa apparire tale poiche' difettano nei rapporti fra condominio che e' un ente di gestione ed i

00/00/0000 CONDOMINIO Riscaldamento distacco a ostacoli
Nuovi limiti introdotti dalle norme sul risparmio energetico Si complica il passaggio dal sistema centralizzato a quello autonomo nei condomini

Abitazioni troppo calde o troppo fredde non si riesce mai a trovare la via di mezzo E proprio con l'avvi

00/00/0000 Condominio trasformazione del sottotetto
Nell'ipotesi in cui l'ultimo piano sia diviso in piu' porzioni immobiliari ciascuna in proprieta'separata di soggetti diversi ciascuno di questi in quanto proprietario d'una singola porzione

25/05/2017 Declaratoria del loro acquisto per usucapione del diritto di servitu' di passo sulla strada documento protetto
La corte d'appello di Perugia adita dai signori De Rosa riformava la sentenza di primo grado ritenendo per un verso che la strada e il cancello sul confine tra i fondi costituissero opere idonee a manifestare l'apparenza di una servitampa'sup1 di passaggio e per altro verso che le testimonianze acquisite al processo avevano dimostrato l'esistenza dell'esercizio di un passaggio non frequente ma sufficiente a manifestare un possesso di servitampa'sup1 protrattosi per oltre un ventennio testimonianze giudicate dalla corte territoriale quotcoerenti tra di loro e con lo stato dei luoghiquot nonchampa'copy riscontrate per un verso dal quotfatto che nell'atto di acquisto della proprietampa' da parte del Taddei si dampa' atto dell'esistenza di una servitampa'sup1quot e per altro verso dal rilievo che gli stessi appellati odierni ricorrenti in una lettera del 141293 diretta ad un terzo aveva lamentato l'aggravamento di tale servitampa'sup1 con ciampa'sup2 ammettendo l'esistenza della stessa Avverso detta decisione l'originaria convenuta Ornella Bellingacci e i signori Andrea Nicoletta Maria Isabella Paolo Anna e Roberto Menicucci eredi dell'originario convenuto Lucio Menicucci hanno proposto ricorso per cassazione fondato su un solo motivo contro gli originari attori Francesco Paolo ed Enrico Taddei e gli intervenuti Domenico Rosaria e Salvatore De Rosa oltre che nei confronti dell'originaria convenuta Isabella Paoletti e degli eredi dell'originaria convenuta Silvia Bellingacci siggri Giosuampa'uml e Stefano Paoletti Solo i VDomenico Rosaria e Salvatore De Rosa hanno depositato controricorso Il ricorso ampa'uml stato discusso da questa Corte in camera di consiglio nell'adunanza del 9 gennaio 2014 al cui esito il Collegio ritenendo insussistenti le condizioni di evidenza decisoria di cui all'articolo 375 n 5 cpc ha disposto la rimessione in pubblica udienza

09/05/2017 Accertamento del confine tra i fondi delle parti documento protetto
Ricorso per la mancata osservanza dell'onere di depositare col ricorso stesso copia autentica della sentenza impugnata con la relazione di notificazione ai sensi dell'art 369 comma 2 n 2 cod proc civ Com'a' noto la previsione di cui al secondo comma n 2 dell'art369 cod proc civ dell'onere di deposito a pena di improcedibilita' entro il termine di cui al primo comma della stessa norma della copia della decisione impugnata con la relazione di notificazione ove questa sia avvenuta a' funzionale al riscontro da parte della Corte di cassazione a tutela dell'esigenza pubblicistica e quindi non disponibile dalle parti del rispetto del vincolo della cosa giudicata formale della tempestivita' dell'esercizio del diritto di impugnazione il quale una volta avvenuta la notificazione della sentenza a' esercitabile soltanto con l'osservanza del cosiddetto termine breve

LEGGI LA SENTENZA

08/05/2017 Condominio Natura condominiale del sottotetto e l'illegittimita' delle opere eseguite documento protetto
Va premesso che la fattispecie per cui a' causa a' soggetta ratione temporis alla disciplina di cui all'art 1117 primo comma n 1 cod civ nel testo anteriore a quello introdotto dalla legge 11122012 n 220 a tenore del quale costituiscono parti comuni dell'edificio se il contrario non risulta dal titolo il suolo su cui sorge l'edificio le fondazioni i muri maestri i tetti e i lastrici solari le scale etc e in genere tutte le parti dell'edificio necessarie all'uso comune Secondo la giurisprudenza di questa Corte dalla quale non v'a' ragione di discostarsi in tema di condominio la natura del sottotetto di un edificio a' in primo luogo determinata dai titoli e solo in difetto di questi ultimi puo' ritenersi comune se esso risulti in concreto per le sue caratteristiche strutturali e funzionali oggettivamente destinato anche solo potenzialmente all'uso comune o all'esercizio di un servizio di interesse comune Il sottotetto puo' considerarsi invece pertinenza dell'appartamento sito all'ultimo piano solo quando assolva alla esclusiva funzione di isolare e proteggere l'appartamento medesimo dal caldo dal freddo e dall'umidita' tramite la creazione di una camera d'aria e non abbia dimensioni e caratteristiche strutturali tali da consentirne l'utilizzazione come vano autonomo Cass Sez 6 2 n 17249 del 12082011

LEGGI LA SENTENZA

08/05/2017 Discrasia tra confini reali e confini catastali documento protetto
Reintegra nel possesso della fascia di terreno oggetto di spoglio per effetto dell'abbattimento di un filare di alberi di ulivo e l'erezione di un muro per una superficie larga circa 500 ml Il D'Auria resisteva chiedendo il rigetto del ricorso per l'intervenuta decadenza dell'azione di spoglio e per la legittimita' della sua condotta atteso che il muro era stato a suo dire eretto in corrispondenza del confine catastale

LEGGI LA SENTENZA

04/05/2017 Condominio Consegna dei posti auto documento protetto
Violazione e la falsa applicazione degli artt 24 e 111 Costit 32 101 112 132 269 cpc nonchampa'copy degli artt 1322 1362 1363 1366 1372 1489 1375 cod civ Violazione e la falsa applicazione degli artt 24 e 111 Costit 32 101 112 132 269 cpc nonchampa'copy degli artt 1322 1362 1363 1366 1372 1489 1375 cod civ

04/05/2017 Negazione di qualunque diritto ivi compresa la servitu' documento protetto
Bufano Assunta qualificatasi proprietaria di un appartamento ubicato al primo piano di uno stabile in Giovinazzo con annesso terrazzo in sua proprieta' esclusiva affacciantesi sul medesimo piano del predetto appartamento conveniva in giudizio suo fratello Bufano Angelo e la cognata Tarantino Vincenza comproprietari di un appartamento al secondo piano del medesimo stabile per sentir negare qualunque loro diritto ivi compresa la servitu' su detto terrazzo e in particolare l'accesso a detto terrazzo al fine di stendervi panni

LEGGI LA SENTENZAugrave

00/00/0000 Pagamento oneri rinvenienti dall'estinzione anticipata documento protetto
Al riguardo e' consolidato l'orientamento di questa Corte nel ritenere che ai fini della censura di violazione dei canoni ermeneutici non a' peraltro sufficiente l'astratto riferimento alle regole legali di interpretazione ma e' necessaria la specificazione dei canoni in concreto violati con la precisazione del modo e delle considerazioni attraverso i quali il giudice se ne e' discostato

LEGGI LA SENTENZA

10/04/2017 Contratto di affitto un appartamento di due vani ed accessori concluso verbalmente documento protetto
Immediata reintegra nel possesso del summenzionato appartamento e di tutti i beni mobili ivi custoditi oltre al risarcimento dei danni

LEGGI LA SENTENZA

10/03/2017 Declaratoria di inammissibilita' dell'opposizione ex art 410 cod proc pen documento protetto
Il Giudice per le indagini preliminari risulta avere adeguatamente valutato l'oggetto delle investigazioni suppletive richieste con l'atto di opposizione alla richiesta di archiviazione e con motivazione congrua averle ritenute palesemente irrilevanti alla luce dell'insussistenza del fattoreato per il quale era intervenuta l'iscrizione nel registro delle notizie di reato

LEGGI LA SENTENZA

06/04/2017 Condominio risarcimento dei danni provocati allappartamento interno documento protetto
corresponsione di un equo indennizzo per l'apposizione dei ponteggi necessari per i lavori straordinari eseguiti sullo stabile nell'ambito della sua proprieta' esclusiva alla demolizione del manufatto eseguito sulle parti comuni Il convenuto si costituiva eccependo l'inammissibilita' delle impugnazioni e contestando nel merito la fondatezza di tutte le domande proposte Nel corso di causa veniva espletata una CTU Ric 2014 n 08108 sez 52 ud 08032017

LEGGI LA SENTENZA

14/03/2017 Riconsegna della cosa locata nello stato originario documento protetto
Osserva il collegio come la corte territoriale abbia configurato l'inadempimento della societampa' conduttrice non giampa' o non tanto in ragione dell'uso di pesanti macchinari da trasporto asseritamente responsabili dei danni alla pavimentazione dell'immobile del locatore circostanza di fatto allegata in modo asseritamente inammissibile in sede d'appello bensampa'not in relazione agli effetti dannosi dell'uso della cosa alla stessa concessa in godimento cosampa'not come manifestatisi in forme obiettive al termine del rapporto evidenziando come nessuna fonte contrattuale in qualunque modo interpretata fino a prova contraria avrebbe mai potuto giustificare un uso della cosa locata suscettibile di determinare un simile risultato dannoso e tanto a prescindere dall'eventuale uso o meno di mezzi pesanti per il trasporto o il deposito delle derrate Sul punto la corte territoriale ha infatti testualmente evidenziato come non solo nessuna descrizione delle modalitampa' di utilizzo del bene fosse prevista o implicitamente dedotta in contratto tale da lasciar presumere una concorde destinazione del locale a movimentazione di carichi rilevanti anche con pesanti montacarichi ma che in nessun caso salva la prova contraria nella specie non rinvenuta avrebbe potuto ragionevolmente ammettersi una condotta del locatore anche esperto incline ad accettare la concessione in uso del proprio bene nella consapevolezza del suo prevedibile deterioramento in misura straordinaria atteso che nulla avrebbe potuto giustificare il cedimento del massetto o lo sgretolamento delle piastrelle come invece puntualmente avvenuto nel caso di specie

07/02/2017 Modifiche di talune porzioni immobiliari ad uso non abitativo documento protetto
il Condominio dello stabile di via Perrone lotti 5 e 6 di Bari Loseto denominato Complesso Armenise costituito da due edifici per civile abitazione con sottostante zona adibita a parcheggio conveniva dinanzi al tribunale di Bari il costruttore del fabbricato signor Michele Armenise lamentando come costui avesse modificato talune porzioni immobiliari ad uso non abitativo rimaste in sua proprieta'

LEGGI LA SENTENZA

30/01/2017 Pagamento della somma di euro 342600 oltre interessi legali per opere eseguite in forza di contratto di appalto documento protetto
La Corte di Milano osservava che dalle lettere intercorse tra le parti nel maggio e nel luglio 2003 si desumeva con certezza che i lavori esposti nel preventivo inviato da Azeta Costruzioni a Zama fossero finalizzati a risolvere il problema delle infiltrazioni nel condominio confinante con l'edificio scolastico oggetto dell'appalto

LEGGI LA SENTENZA

27/12/2016 Regolamento condominiale documento protetto
il Tribunale di Verona dichiarata non validamente approvato il regolamento condominiale di cui all'assemblea del 1352002 del Condominio Rosa di Verona assorbite le istanze attoree di cui al punto 7a della citazione e il difetto d'interesse ad agire dell'attore Selmo Vittorio con domanda di annullamento delle tabelle millesimali e rigettate le altre domande avanzate dall'attore nei confronti del predetto condominio noncha' nei confronti degli altri condomini in accoglimento della domanda riconvenzionale dichiara' illegittimo per violazione dell'art 1102 cod civ l'utilizzo a parcheggio del cortile interno del fabbricato

LEGGI LA SENTENZASENTENZA sul ricorso 260362012proposto da SELMO VITTORIO SLMVTR46H27L781Y difeso da se stessoelettivamente domiciliato in ROMA VIA CELIMONTANA 38 presso lo studiodell'avvocato

01/12/2016 Condanna amministratori alla restituzione della somma equivalente all'ammanco di cassa documento protetto
a' appare infatti inammissibile giaccha' non individua correttamente la ratio decidendi contenuta nella sentenza della Corte territoriale costituita dall'affermazione di prove dichiarative e di tipo indiziario circa l'appropriazione del residuo di cassa da parte dell'odierno ricorrente qualificato come l'amministratore di fatto della societa' diffondendosi invece sulla pretesa corresponsabilita' degli altri componenti del CdA mandati assolti dalla decisione di merito con argomentazioni non sempre lineari e soprattutto prive del carattere della decisorieta'

LEGGI LA SENTENZA

23/11/2016 Improcedibilita' del ricorso documento protetto
CONDOMINIO TORINO CSO ORBASSANO 207 VIA GORIZIA 127 129 VIA OGLIARO 44 42 40 elettivamente domiciliato in ROMA VIA VITTORIA COLONNA 32 presso lo studio dell'avvocato MARIO MENGHTNI che lo rappresenta e difende unitamente all'avvocato GABRIELE BRUYERE controricorrente avverso la sentenza n 4792012 della CORTE D'APPELLO di TORINO depositata il 14032012

LEGGI LA SENTENZA

04/06/2014 Usufruttuari e usucapione documento protetto
Se l'usufruttuario titolare del diritto di godere di un immobile continua a recarsi in visita nella casa in cui nel frattempo e' entrato a vivere un figlio cio' non comporta l'usucapione ma una detenzione benevolmente concessa dall'usufruttuario stesso

il caso in esame non tratta di un'impossessamento ma di una detenzione benevolmente concessa dall'usufruttuario titolare del diritto di godere della casa secondo un costume familiare diffuso nel nostro paeseLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione sez IISentenza del 4 giugno 2014 n 12571

10/08/2016 Locazione e contratti documento protetto
Non hanno effetto se non sono specificamente approvate per iscritto le condizioni che stabiliscono a favore dell'autore del modulo seriale limitazioni di responsabilita' facolta' di recesso o sospensione degli effetti del contratto o sanciscono a carico dell'altra parte decadenze limitazioni alla facolta' di opporre eccezioni restrizioni alla liberta' contrattuale tacita proroga o rinnovazione del contratto clausole compromissorie o di deroga alla competenza

Un contratto e' qualificabile per adesione secondo il disposto dell'art 1341 cc solo quando sia destinato a regolare una serie indefinita di rapporti e sia stato predisposto unilateralmente da un contraenteLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Civile sezIIISentenza del 10 agosto 2016 n 16

24/10/2014 Riunioni di condominio Delibere
Sulla legittimita' o meno delle delibere condominiali nel caso in cui manca la prova che tutti i condomini siano stati invitati a partecipare all'assemblea

l'onere di provare che tutti i condomini siano stati tempestivamenteavvisati della convocazione incombe sul condominio e non gia' sul condomino il quale eccepisca l'invalidita' della deliberazione assembleare perche' non puograve porsi a suo carico l'onere di una dimostrazione negativa quale quella della mancata osservanza dell'obbligo di te

12/02/2016 Condominio Annullamento delibera documento protetto
Nella controversia instaurata da una pluralita' di condomini dissenzienti per sentire invalidare una deliberazione assembleare relativa all'esecuzione di opere su parti comuni dell'edificio qualora la sentenza di primo grado venga appellata da uno soltanto di detti condomini il giudice di secondo grado ai sensi dell'art 331 cod proc civ deve disporre l'integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri atteso che costoro sono parti di una causa inscindibile

nella controversia instaurata da una pluralita' di condomini dissenzienti per sentire invalidare una Delib assembleare relativa all'esecuzione di opere su parti comuni dell'edificio qualora la sentenza di primo grado venga appellata da uno soltanto di detti condomini il giudice di secondo grado ai sensi dell'articolo 331 codice procedura civile deve disporre l

30/06/2016 Condominio domanda possessoria documento protetto
Il giudizio petitorio e' volto alla tutela della proprieta' o di altro diritto reale mentre il giudizio possessorio tende soltanto al ripristino dello stato di fatto mediante un'azione che culmina in un provvedimento suscettibile di giudicato sostanziale indipendentemente dall'esistenza o meno del diritto al quale il possesso corrisponda e il cui eventuale contrasto col giudicato petitorio va risolto attraverso le opportune restitutiones in integrum

ai sensi dell'art 1117 n 1 cc rientrano tra le parti comuni spettanti ai proprietari delle singole unita' site nell'edificio condominiale tra l'altro le scale i vestiboli gli anditi ovvero comunque tutte le parti necessarie all'uso comune ed essenziali alla funzionalita' del fabbricato e quindi anche gli annessi pianerottoli passetti corridoi

27/04/2016 Agevolazioni fiscali prima casa Revoca documento protetto
Nel caso in esame il tempestivo mancato trasferimento della residenza nel comune di ubicazione dell'immobile acquistato era nella specie dipeso da causa di forza maggiore non imputabile all'acquirente ed insita nella sopravvenuta ed imprevedibile necessita' di eseguire ingenti lavori di manutenzione straordinaria nell'immobile stesso

in materia di agevolazioni per l'acquisto della prima casa il trasferimento della residenza nel comune di ubicazione dell'immobile costituisce un vero e proprio obbligo di facere del contribuente a fronte dell'ottenimento del beneficio fiscale da parte dell'ordinamentoSicche' come avviene appunto nell'ambito obbligatorio anche nella materia in esame deve fatta ovviamente sa

29/01/2015 Condominio risarcimento dei danni da cosa in custodia documento protetto
La responsabilita' dei condomini nel caso di obbligazioni pecuniarie e' retta dal criterio della parziarieta' per cui le obbligazioni assunte nell'interesse del condominio si imputano ai singoli componenti soltanto in proporzione delle rispettive quote secondo criteri simili a quelli dettati dagli artt 752 e 1295 cc

i singoli proprietari delle varie unita' immobiliari comprese in un edificio condominiale sono a norma dell'art 1117 cc salvo che risulti diversamente dal titolo comproprietari delle parti comuni tra Le quali il lastrico solare assumendone la custodia con il correlativo obbligo di manutenzione con la conseguenza nel caso di danni a terzi per difetto di manutenzione d

25/08/2015 Cause condominiali Competenza territoriale documento protetto
L'art 23 cpc introduce un foro speciale esclusivo per le controversie tra condomini stabilendo che per esse e' competente il giudice del luogo in cui si trova l'immobile condominiale

il carattere esclusivo del foro non significa che lo stesso sia anche inderogabile le ipotesi di inderogabilita' della competenza territoriale sono stabilite dall'art 28 cpc e non vi rientra il foro per le cause tra condomini il foro ex art 23 cpc e' derogabilein presenza di un accordo tra le parti sul puntoLEGGI LA SENTENZA

13/02/2015 Mancata percezione dei canoni di locazione documento protetto
Il locatore che abbia chiesto ed ottenuto la risoluzione anticipata del contratto di locazione per inadempimento del conduttore ha diritto anche al risarcimento del danno per la anticipata cessazione del rapporto di locazione

L'ammontare del danno risarcibile costituisce valutazione del giudice dimerito che terra' conto di tutte le circostante del caso concretoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CIVILE SEZ IIIS

10/05/2016 Condominio infiltrazioni responsabilita' documento protetto
Chi ha l'uso esclusivo del lastrico solare o di una terrazza a livello si trova in rapporto alla copertura dell'edificio condominiale in una posizione del tutto specifica che se da un lato gli consente appunto l'uso esclusivo dall'altro lo costituisce quale custode della superficie del lastrico o della terrazza con il conseguente insorgere a suo carico di una responsabilita' ex art 2051 cc

la responsabilita' risarcitoria del titolare di diritto reale o di uso esclusivo sul lastrico solare sarebbe riconducibile piugrave ad un preesistente rapporto di debito della prestazione di manutenzione del lastrico o della terrazza nei confronti del proprietario dell'appartamento sottostante con conseguente insorgere di una pretesa all'adempimento in capo a quest'ultimo ch

14/03/2016 Demanio Locazione documento protetto
L'occupazione abusiva da parte del locatore del terreno demaniale non comporta l'invalidita' del contratto di locazione del bene

sfrattati per morosita' i convenuti eccepirono che il contratto di locazione era nullo siccome avente ad oggetto un bene divenuto di proprieta' demaniale in forza del principio d'accessionee che il contratto invocato dagli attori aveva ad oggetto non la porzione di arenile bensigrave la cessione a terzi del godimento della concessione e come tale era nullo perche' contr

03/02/2016 Sull'obbligo di impedire l'evento lesivo Responsabilita' civile documento protetto
Allorquando l'obbligo di impedire l'evento ricade su piu' persone che debbano intervenire o intervengano in tempi diversi il nesso di causalita' tra la condotta omissiva o commissiva del titolare di una posizione di garanzia non viene meno per effetto del successivo mancato intervento da parte di un altro soggetto parimenti destinatario dell'obbligo di impedire l'evento configurandosi in tale ipotesi un concorso di cause ai sensi dell'art 41 cp comma 1

In questa ipotesi la mancata eliminazione di una situazione di pericolo derivante da fatto omissivo o commissivo dell'agente ad opera di terzi non ampa'uml una distinta causa sopravvenuta da sola sufficiente a determinare l'evento ma una causacondizione negativa grazie alla quale la prima continua ad essere efficaceLEGGI LA SENTENZA

12/02/2016 Condominio impugnazione delibera documento protetto
Nella controversia instaurata da una pluralita' di condomini dissenzienti per sentire invalidare una delibera assembleare relativa all'esecuzione di opere su parti comuni dell'edificio qualora la sentenza di primo grado venga appellata da uno soltanto di detti condomini il giudice di secondo grado ai sensi dell'art 331 cpc deve disporre l'integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri atteso che costoro sono parti di una causa inscindibile

Se la decisione viene resa nei confronti di piugrave condomini che abbiano agito in uno stesso processo tutti sono parti necessarie nei successivi giudizi di impugnazione poiche' per tutti deve potere fare stato soltanto la pronuncia finale dandosi altrimenti luogo all'eventualita' di giudicati contrastanti con l'affermazione della legittimita' della Delib per a

21/01/2009 Condominio Parcheggio
Possibile usare le parti comuni per parcheggiare se non e' precisato nel regolamento

il limite al godimento della cosa comune si identifica con riferimento alla destinazione attuale della cosa desunto dall'uso fattone in concreto dai compartecipiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CIVILE SEZ II

24/06/2014 Condominio posto auto occupato abusivamente
In tema di difesa della proprieta' l'azione di rivendicazione e quella di restituzione pur tendendo al medesimo risultato pratico del recupero della materiale disponibilita' dl bene hanno natura e presupposi diversi con la prima di carattere reale l'attore assume di essere proprietario del bene e agisce contro chiunque di fatto ne disponga onde conseguirne nuovamente il possesso previo riconoscimento del suo diritto di proprieta' con la seconda di natura personale l'attore mira ad ottenere non il riconoscimento di tale diritto del quale pertanto non deve fornire la prova ma solo la riconsegna del bene stesso ed e' sufficiente che alleghi l'insussistenza origine di qualsiasi titolo

Ne' la difesa del convenuto che pretenda di essere proprietario del bene in contestazione e' idonea a trasformare in reale l'azione personale proposta nei suoi confronti atteso che tale contestazione non costituisce strumento idoneo a determinare la mutazione dell'azione e dell'onere probatorio incombente sull'attoreLEGGI LA SENTENZA

15/12/2015 il locatore e' responsabile delle molestie subite dal conduttore ad opera di terzi
si configurano quali molestie di diritto per le quali il locatore e' tenuto a garantire il conduttore ex articolo 1585 cc comma 1 quelle che si concretano in pretese di terzi che accampino diritti contrastanti con quelli del conduttore sia contestando il potere di disposizione del locatore sia rivendicando un diritto reale o personale che infirmi o menomi quello del conduttore

Nel caso invece in cui il terzo non avanzi pretese di natura giuridicama arrechi con il proprio comportamento illecito pregiudizio al godimento materiale del conduttore la molestia e' di fatto ed il conduttore puo' agire direttamente contro il terzo ai sensi dell'articolo 1585 cc comma 2LEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione civile Sez III Sen

02/12/2015 Locazioni e favoreggiamento della prostituzione documento protetto
Sul sequestro preventivo di tre appartamenti di proprieta' del ricorrente indagato per il reato di favoreggiamento della prostituzione in quanto aveva locato gli appartamenti in questione a quattro persone che vi esercitavano la prostituzione

non integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta di chi conceda anche in sublocazione ad una prostituta dietro corrispettivo della quota parte del canone un immobile nella propria disponibilita' ove i due convivano sebbene in esso la donna vi eserciti per proprio conto la prostituzioneLEGGI LA SENTENZA

16/12/2015 Condominio tutela della pubblica incolumita' opere di consolidamento delle strutture documento protetto
Non e' configurabile un obbligo di indennizzo per il sacrificio subito dal singolo condomino in occasione di lavori eseguiti dal condominio a vantaggio della cosa comune e della collettivita' dei proprietari

l'onere necessario alla produzione di un'utilita' collettiva nell'interesse di tutti i condomini deve essere proporzionalmente distribuito tra tutti i comunisti e non deve finire per gravare esclusivamente sul singolo condomino la cui proprieta' esclusiva sia risultata menomata a seguito e per effetto della realizzazione delle opere dirette a consolidare l'edificio condomi

03/12/2015 Estinzione del contratto di comodato Rilascio immobile documento protetto
Nel caso in esame la circostanza che si trattasse di un comodato d'immobile costituito per i bisogni della famiglia ha determinato sull'immobile solo un vincolo di destinazione dello stesso per le esigenze familiari

tale vincolo ha ritenuto la Corte territoriale non comporta alcuna titolarita' di diritti e doveri nascenti dal contratto di comodato in capo gli altri membri della famiglia con la conseguenza che in caso di risoluzione per mutuo consenso non vi e' la necessita' che tale volonta' sia espressa anche dagli altri membri della famigliaLEGGI LA SENTENZA

03/11/2015 Separazione Reato di violazione di domicilio documento protetto
Condannato un ex coniuge proprietario dell'immobile in cui viveva la ex moglie ritenuto responsabile del reato di violazione di domicilio per essersi introdotto senza permesso all'interno dell'appartamento

in tema di violazione di domicilio perche' possa ritenersi sussistente l'aggravante della violenza sulle cose che comporta la procedibilita' diufficio occorre non solo che l'azione sia esercitata direttamente sulla res ma anche che essa abbia determinato la forzatura la rotturail danneggiamento della stessa o ne abbia comunque alterato l'aspetto eo la funzione

19/12/2013 Condominio e affitti restituzione immobile destinato al figlio documento protetto
Risarcimento danni o ripristino del contratto di locazione se il locatore che richiede la restituzione dell'immobile adducendo come motivazione la destinazione al proprio figlio lo mantiene sfitto per anni

forma di responsabilita' per inadempimento inquadrabile nella generale disciplina degli articoli 1176 e 1218 cccon la conseguenza che esse non sono applicabili qualora la tardiva destinazione dell'immobile medesimo sia in concreto giustificata da esigenze ragioni o situazioni meritevoli di tutela e non riconducibili al comportamento doloso o colposo del locatore stesso

01/09/2014 Contratti e locazioni rilascio dell'immobile scadenza e obbligazioni documento protetto
Alla scadenza del contratto il conduttore che continui ad occupare l'immobile e' soggetto ad una serie di obblighi collegati al contratto egli rimane detentore qualificato dell'immobile di cui continua a mantenere la disponibilita' ed e' legittimato a ricorrere alla tutela possessoria ex art 1168 secondo comma cod civ

il conduttore rimasto nella detenzione dell'immobile dopola cessazione del contratto nella specie accertata giudizialmente e' tenutoal pagamento da tale momento dell'indennita' di occupazione ai sensi dell'art1591 cod civ e non gia' del canone secondo le scadenze pattuite perche'cessato il rapport

15/12/2015 Incendio in un capannone responsabilita' del conduttore
Non e' sufficiente che il conduttore non sia stato ritenuto responsabile in sede penale perche' cio' non comporta di per se' l'identificazione della causa dell'incendio ma occorre che questa sia nota e possa dirsi non addebitabile al conduttore

L'articolo 1588 cit pone a carico del conduttore la responsabilita' perla perdita ed il deterioramento della cosa locata anche a seguito diincendio quotqualora non provi che siano accaduti per causa a lui non imputabilequotLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Civile Sez III Sentenza

30/06/2015 Condominio ripartizione spese impianto fognario documento protetto
I manufatti come le fognature e simili rientrano fra le parti comuni dell'edificio ex art 1117 cc n 3 le cui spese per la conservazione sono assoggettate alla ripartizione in misura proporzionale al valore delle singole proprieta'

le spese di mantenimento e difesa di una parte comune come l'impianto fognario quotnon rientrano fra quelle di cui alle norme ai commi secondo e terzo dell'art 1123 cc le quali riguardano le cose comuni suscettibili di destinazione al servizio dei condomini in misura diversaovvero al godimento di alcuni condomini e non di altriLEGGI LA SENTENZACassazion

15/06/2012 Condominio trasformare il cortile in parcheggio basta la maggioranza documento protetto
Nel caso in cui la clausola del regolamento che vieta il parcheggio nel cortile e' meramente regolamentare una delibera assembleare che autorizza il parcheggio nel cortile di fatto modifica il regolamento tale modifica puo' essere fatta a maggioranza ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 1136 cc

in tema di condominio la delibera assembleare di destinazione del cortile a parcheggio di autovetture in quanto disciplina le modalita' di uso e di godimento del bene comune e' validamente approvata con la maggioranza prevista dall'art 1136 cc comma 5 non essendo richiesta l'unanimita' dei consensi trattandosi di deliberazione idonea a disporreuna innovazione

02/01/2016 Il condominio in mancanza di titolo contrario e' proprietario del sottotetto documento protetto
L'appartenenza del sottotetto di un edificio va determinata in base al titolo in mancanza o nel silenzio del quale non essendo esso compreso nel novero delle parti comuni dell'edificio essenziali per la sua esistenza o necessarie all'uso comune la presunzione di comunione ex articolo 1117 cc e' in ogni caso applicabile nel caso in cui il vano per le sue caratteristiche strutturali e funzionali risulti oggettivamente destinato all'uso comune oppure all'esercizio di un servizio di interesse condominiale quando tale presunzione non sia superata dalla prova della proprieta' esclusiva

in tema di possesso dei condomini sulle parti comuni occorre distinguere a seconda che le cose gli impianti ed i servizi siano oggettivamente utili alle singole unita' immobiliari a cui sono collegati materialmente o per destinazione funzionale ovvero invece siano utili soggettivamente come ad esempio scale portoni anditi portici atteso che ai fini del possesso nel primo caso l

08/12/2015 Responsabilita' del locatore per i danni causati da terzi subiti dal conduttore documento protetto
Si configurano quali molestie di diritto quelle che si concretano in pretese di terzi che accampino diritti contrastanti con quelli del conduttore

La OMISSIS si opponeva allo sfratto assumendo la legittimita' del mancato pagamento dei canoni posto che i locali avevano subito gravi danni a causa di lavori di ristrutturazione eseguiti dalla proprietaria di locali limitrofi danni la cui mancata riparazione costituiva inadempimento grave del locatore Chiedeva pertanto in via riconvenzionale che il contratto di locazi

03/06/2015 Lecita l'apertura di un varco nella recinzione del cortile da parte di un condomino documento protetto
Ciascun comproprietario ha diritto di trarre dal bene comune un'utilita' piu' intensa o anche semplicemente diversa da quella ricavata eventualmente in concreto dagli altri comproprietari purche' non ne venga alterata la destinazione o compromesso il diritto al pari uso

l'apertura nell'androne condominiale di un nuovo ingresso a favore dell'immobile di un condomino e' legittima ai sensi dell'articolo 1102 cc in quanto pur realizzando un utilizzo piu'' intenso del bene comune da parte di quel condomino non esclude il diritto degli altri difarne parimenti uso e non altera la destinazione del bene stessoLEGGI LA SENTENZABANNER

14/02/2012 Danni causati da incendio di un veicolo in sosta documento protetto
Sul risarcimento dei danni lamentati in conseguenza di un incendio che aveva distrutto un esercizio commerciale in ragione di fiamme sprigionatesi da un'autovettura parcheggiata all'interno del cortile di un condominio

il proprietario di un veicolo a motore in sosta su area pubblica o ad essa equiparata non risponde in relazione al titolo di responsabilita' previsto dall'art 2051 cc dei danni causati dal propagarsi dell'incendio del proprio autoveicolo solamente in presenza di caso fortuito ad esempio integrato nell'ipotesi in cui lo stesso risulti dato dolosamente alle fiamme da un terzo

26/10/2012 Condominio obbligazioni del conduttore danno da ritardata consegna
In tema di responsabilita' del conduttore per il ritardato rilascio di immobile locato il maggior danno di cui all'art 1591 cc seconda parte che ha natura contrattuale deve essere concretamente provato dal locatore per cui il mero fatto del ritardo puo' legittimare soltanto una condanna generica al risarcimento richiedendosi per contro in sede di liquidazione la specifica prova dell'esistenza del danno medesimo in rapporto alle condizioni dell'immobile alla sua ubicazione e alle possibilita' di nuova sua utilizzazione nonche' all'esistenza di soggetti seriamente disposti ad assicurarsene il godimento dietro corrispettivo dalle quali emerga il verificarsi di un'effettiva lesione del patrimonio

la richiesta del maggior danno da parte del locatore medesimo per la mancata disponibilita' del bene puograve essere provata secondo le regole ordinarie e quindi anche con presunzioni avendo presente che la carenza di specifiche proposte di locazione relative a quell'immobile e' obiettivamente giustificabile proprio alla luce della persistente occupazione del bene da part

17/09/2015 Condominio contratti di locazione conseguenze giuridiche per gli affitti in nero documento protetto
Per la stipula di validi contratti di locazione e' richiesta la forma scritta

Nei casi di nullita' di cui al comma 4 il conduttore con azione proponibile nel termine di sei mesi dalla riconsegna dell'immobile locato puograve richiedere la restituzione delle somme indebitamente versateLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI

30/11/2015 Condominio delitto di esercizio arbitrario delle proprie ragioni documento protetto
Nel caso in esame il gestore di un residence aveva disattivato la derivazione della corrente elettrica verso l'unita' abitativa di un condomino che non aveva provveduto al pagamento di utenze condominiali

al fine di ottenere la sospensione era onere dell'interessato fornire la prova dell'assoluta necessita' della somma liquidata in favore della parte civile al soddisfacimento di bisogni essenziali non altrimenti fronteggiabiliLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE

16/04/2013 Condominio decreto ingiuntivo anche senza messa in mora documento protetto
L'amministratore puo' ottenere un decreto ingiuntivo nei confronti dei condomini morosi anche senza il preventivo atto di messa in mora

Il motivo e' infondato in quanto i ricorrenti sono rimasti integralmente soccombenti e pertanto il giudice del merito condannandoli al pagamentodelle spese ha fatto corretta applicazione dell'art 91 cpcLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

19/09/2015 Impugnazione delibera assemblea condominiale Domanda di mediazione documento protetto
Dal momento della comunicazione alle altre parti la domanda di mediazione produce sulla prescrizione gli effetti della domanda giudiziale ed impedisce altresi' la decadenza per una sola volta ma se il tentativo fallisce la domanda giudiziale deve essere proposta entro il medesimo termine di decadenza decorrente dal deposito del verbale di cui all'articolo 11 presso la segreteria dell'organismo

una volta comunicata al condominio la domanda di mediazione viene cosigrave impedita la decadenza per una sola volta se poi il tentativo fallisce la domanda giudiziale di impugnazione della deliberazione assembleare deve essere proposta entro il medesimo termine di decadenza di trenta giorni di cui all'art 1137 comma 2 cc dec

03/09/2012 Condominio riduzione in pristino di uno spazio di proprieta' comune documento protetto
Ciascun condomino puo' legittimamente proporre le azioni reali a difesa della proprieta' comune senza che si renda necessaria l'integrazione del contraddittorio nei confronti degli altri condomini

la sentenza impugnata ha giustificato la soluzione accolta in forza di una motivazione contraddittoria dal momento che da un lato ha affermato che l'azione diretta alla riduzione in pristino di un immobilecomune a piugrave persone da vita ad un'ipotesi di litisconsorzio necessariotra tutti i comproprietari dall'altro ha riconosciuto che ciascun condominio puograve

24/08/2015 Condominio Indivisibilia' della servitu' documento protetto
Poiche' il principio di indivisibilita' della servitu' di cui all'art 1071 cc riguarda il fondo servente e non quello dominante le vendite dei singoli appartamenti a differenti proprietari non comportano la costituzione di tante autonome servitu' quanti sono gli appartamenti alienati

la OMISSIS ha acquistato con la proprieta' di parte del fondo dominante il diritto di servitugrave e dunque d'uso anche sul posto macchina n 7 eche a nulla rileva se nel decreto di trasferimento pur essendovi un generico riferimento alle servitugrave attive e passive connesse al bene acquistato non fosse fatto specifico cenno al diritto di servitugrave in contesta

21/10/2015 Configurabilita' del reato di molestie
Anche l'androne di un palazzo e la scala comune a piu' abitazioni devono essere considerati luoghi aperti al pubblico

il diniego delle circostanze attenuantigeneriche non puograve fondarsi esclusivamente sulla valutazione negativa dellamancanza di collaborazione da parte dell'imputato che costituisce espressionedi scelte difensive non valutabili in quanto riconducibili all'esercizio deldiritto di difesaLEGGI LA SENTENZA

25/02/2014 Condominio possesso di un parcheggio reintegrazione documento protetto
Sulla distinzione tra possesso utile ai fini dell' usucapione e situazione di fatto tutelabile in sede possessoria indipendentemente dalla prova che spetti un diritto da parte di chi e' privato della disponibilita' del bene

A chi invoca la tutela e' sufficiente provare una situazione di fatto protrattasi per un periodo di tempo apprezzabile con la conseguenza chee' sufficiente un possesso qualsiasi anche se illegittimo ed abusivo purche' abbia i caratteri esteriori di un diritto realeLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassaz

21/09/2015 Condominio Revoca amministratore documento protetto
L'art 1129 cc attribuisce la legittimazione attiva a proporre l'azione in discorso al singolo condomino Puo' altresi' essere disposta dall'autorita' giudiziaria su ricorso di ciascun condominou2026 come a dire che la volonta' della maggioranza assembleare che vada nella direzione dell'approvazione del suo operato nonostante la violazione commessa non puo' escludere di per se' l'illecito e la sua gravita'

il non rendere il conto della gestione rileva di per s ai sensi dellart 1129 cc come grave irregolarit al pari dellomessa convocazione dellassemblea per la sua approvazione che al pi tardi deve avvenire nei 180 giorni prescritti ex art 1130 ultimo comma ccLEGGI LA SENTENZA

09/06/2015 Condominio inadempimento contrattuale morosita'
Perche' la risoluzione del contratto venga pronunciata sulla base di una clausola risolutiva espressa indipendentemente dalla prova dell'importanza dell'inadempimento in quanto predeterminata negozialmente dagli stessi contraenti e' necessario che la parte nel cui interesse la clausola e' stata prevista formuli espressa e specifica domanda giudiziale in tal senso non potendo tale pronuncia intervenire d'ufficio

valutazione dell'importanza risolutoria dell'inadempimento globalmente ascritto alla parte conduttrice con riguardo tanto alle trimestralita' non pagate quanto ai sistematici ritardi dedotti dal ComuneLEGGI LA SENTENZA

28/09/2015 Condominio non e' reato affittare ad una prostituta documento protetto
Non commette reato il proprietario dell'appartamento dato in locazione alla prostituta purche' il costo dell'affitto sia in linea con quello di mercato

non e' ravvisabile il favoreggiamento della prostituzione nel fatto di chi concede in locazione a prezzo di mercato un appartamento ad una prostituta anche se sia consapevole che la conduttrice vi esercitera' laprostituzioneLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione III Penalesentenza 24 giugno 28 settembre 2

28/09/2015 Condominio conteggio del quorum nelle deliberazioni
Nelle deliberazioni condominiali i condomini in potenziale conflitto di interesse con il condominio possono astenersi dall'esercitare il diritto di voto

Sul conteggio del quorum costitutivo e di quello deliberativoLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

16/07/2015 Affitti in nero
Sugli effetti giuridici dei contratti di locazione registrati tardivamente

situazione emergenziale di sopravvenuta morosita' degli inquilini che pur avendo regolarizzato i contratti di locazione rischiano di essere sottoposti ad azione di sfratto a causa della illegittimita' dei contratti regolarizzati nel rispetto della norma dichiarata poi incostituzionaleLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANA

04/08/2015 Condominio
Sull'indebita annessione alla proprieta' esclusiva della convenuta di una contigua porzione di lastrico solare condominiale della superficie di mq 3550 con conseguente emissione dell'ordine di immediato rilascio e con ripristino dell'originario stato dei luoghi illegittimamente alterato

l'estensione della proprieta' condominiale ad edifici separati ed autonomi rispetto all'edificio in cui ha sede il Condominio puograve essere giustificata soltanto in ragione di un titolo idoneo a far ricomprendereil relativo manufatto nella proprieta' del Condominio medesimoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSA

29/07/2015 Agevolazioni prima casa
Nel caso in esame la contribuente OMISSIS aveva indebitamente usufruito delle agevolazioni fiscali previste per l'acquisto della prima casa di cui al DPR n 131 del 1986 in quanto non aveva trasferito la propria residenza nel comune in cui si trovava l'immobile acquistato e pertanto procedeva alla revoca delle agevolazioni illegittimamente godute applicando interessi e sanzioni

ai fini della fruizione dei benefici fiscali in questione il requisito della residenza nel Comune in cui e' ubicato l'immobile debba essere riferito alla famiglia con la conseguenza che in caso di comunione legale tra coniugi quel che rileva e' che l'immobile acquistato sia destinato a residenza familiare mentre non assume rilievo in contrario la circostanza che uno d

16/04/2015 Rinnovazione del rapporto locativo
La vendita dell'immobile locato determina di diritto la cessione del contratto di locazione al terzo acquirente senza necessita' del consenso

intervenuta la risoluzione del rapporto l'acquirente dell'immobile locato non acquisisce la qualita' di locatore che costituisce presupposto giuridico indispensabile per la proponibilita' dell'azione di sfratto di cui all'articolo 657 cpc e che l'obbligo imposto all'acquirente di rispettare la locazione di cui all'articolo 1599 cc

17/09/2014 Locazioni documento protetto
In materia di locazioni gli obblighi previsti dagli artt 1575 e 1576 cc non comprendono l'esecuzione di opere di modificazione o trasformazione della cosa locata anche se imposte da disposizioni di legge o dell'autorita' sopravvenute alla consegna per rendere la cosa stessa idonea all'uso convenuto ne' il locatore e' tenuto a rimborsare al conduttore le spese sostenute per l'esecuzione di tali opere salva l'applicazione della normativa in tema di miglioramenti

l'interpretazione della volonta' della parti in relazione al contenuto di un contratto o di una qualsiasi clausola contrattuale importa indagini e valutazioni di fatto affidate al potere discrezionale del giudice del merito non sindacabili in sede di legittimita' ove non risultino violati i canoni normativi di ermeneutica contrattuale e non sussista u

29/05/2015 Arbitrato
Nell'arbitrato irrituale il lodo puo' essere impugnato per errore essenziale esclusivamente quando la formazione della volonta' degli arbitri sia stata deviata da un'alterata percezione o da una falsa rappresentazione della realta' e degli elementi di fatto sottoposti al loro esame cd errore di fatto e non anche quando la deviazione attenga alla valutazione di una realta' i cui elementi siano stati esattamente percepiti cd errore di giudizio

il lodo irrituale non e'impugnabile per 'errores in iudicando' come e' invece consentitodall'art 829 cpc quanto al lodo rituale neppure ove questi consistano inuna erronea interpretazione dello stesso contratto stipulato dalle parti cheha dato origine al mandato agli arbitri ne' piugrave in generale

10/12/2012 Divieto di dimora per il vicino molesto documento protetto
Nel caso in esame la reiterazione costante delle condotte minacciose ingiuriose offensive dell'altrui reputazione moleste in quanto invadenti la sfera personale violente in quanto lesive dell'integrita' fisica oltre che psichica hanno dato origine ad un vero e proprio stillicidio persecutorio che ha determinato ovviamente un disequilibrio psicologico nelle persone offese

In tema di misure cautelari la prescrizione art 283 cpp di non dimorare in un determinato luogo e di non accedervi senza l'autorizzazione e' preordinata a vietare all'indagato di dimorare in un determinato luogo inteso come territorio del comune di dimora abituale al fine di assicurare un controllo piugrave efficace nel territorio di una frazione del comune o ne

02/03/2015 Costruzione realizzata sul confine in violazione delle distanze legali documento protetto
Il proprietario del fondo puo' costruire in aderenza alla fabbrica preesistente sia per la parte posta sul confine sia per quella corrispondente alle rientranze pagando in quest'ultimo caso la meta' del valore del muro del vicino che diventa comune nonche' il valore del suolo occupato per effetto dell'avanzamento della costruzione

al fine di eventuali accertamenti circa la consistenza dei fabbricati OMISSIS gia' valutata anche secondo la condizione dei luoghi descritta nel primo motivo non si comprende neppure dal ricorso qualicircostanze decisive avrebbero dovuto emergere dalla ctu per ribaltare l'esito della decisione assunta dai giudici di appello soprattutto in considerazione del venir meno della domand

23/02/2015 Condominio omesso rimborso delle spese accessorie documento protetto
Le spese del contratto di compravendita e le altre accessorie sono a carico del compratore se non e' stato diversamente pattuito

l'articolo 1475 cc disponendo che le spese del contratto di vendita ele altre accessorie sono a carico del compratore se non e' stato pattuito diversamente e comprendendo implicitamente tra tali spese quelle per l'imposta di registro gravante sull'atto di trasferimento non aggiunge alle obbligazioni scaturenti reciprocamente a carico delle parti dalla loro volonta' co

20/05/2015 Locazione Tacito rinnovo del contratto documento protetto
Il mancato rilascio dei locali nel periodo successivo al termine fissato in sede di convalida non comportava la rinnovazione tout court del contratto

la rinnovazione tacita del contratto di locazione ai sensi dell'articolo 1597 cc postula la continuazione della detenzione dellacosa da parte del conduttore e la mancanza di una manifestazione di volonta' contraria da parte del locatore cosicche' qualora questi abbia manifestato con la disdetta la volonta' di porre termine al rapporto la rinnovazione non puo' desumersi dal

03/04/2015 Contratto di locazione Recesso per gravi motivi documento protetto
La contestazione del locatore circa l'esistenza o la rilevanza dei giusti motivi invocati dal conduttore a fondamento del diritto di recesso non introduce una azione costitutiva finalizzata ad una sentenza che dichiari sciolto il recedente dal contratto ma introduce una mera azione di accertamento il cui scopo e' stabilire se esistessero al momento del recesso i giusti motivi invocati dal conduttore

il recesso ha effetto immediato e provoca lo scioglimento del contrattoalla scadenza del semestre di legge al pari ad esempio della scadenza del termine essenziale dell'avverarsi della clausola risolutiva espressa o dell'inutile spirare del termine fissato con la diffida ad adempiere L'efficacia del recesso non richiede dunque alcunapronuncia giudiziale costitutiva ne sia o meno

29/04/2015 Locazioni danno per ritardata restituzione immobile documento protetto
la prova del maggior danno di cui alla seconda parte dell'articolo 1591 cod civ non sorge automaticamente sulla base del valore locativo presumibilmente ricavabile dall'astratta configurabilita' di ipotesi di locazione o vendita del bene ma richiede invece da parte del locatore la specifica dimostrazione anche mediante presunzioni di un'effettiva lesione del patrimonio del locatore consistente nel non aver potuto dare in locazione il bene per un canone piu' elevato nel non averlo potuto utilizzare direttamente e tempestivamente nella perdita di occasioni di vendita ad un prezzo conveniente o in altre analoghe situazioni pregiudizievoli non essendo sufficiente la mera prova del diverso e maggior valore locativo di mercato

nel caso in esame la Corte avrebbe violato l'articolo 1591 cod civ erroneamente sostenendo con motivazione illogica e contraddittoria che la missiva della OMISSIS srl con la quale veniva offerto un corrispettivo locativo piu' elevato non costituiva documento idoneo a soddisfare l'onere probatorio trattandosi di proposta contrattuale con sottoscrizione illeggibile e non cor

20/03/2014 Casa vacanze locazioni immobiliari o prestazioni alberghiere documento protetto
Avviso di rettifica IVA concernente l'imposta non versata nell'anno 1999 sul corrispettivo della cessione del godimento di unita' immobiliari ad uso di casa vacanze

l'attivita' di affittacamere pur differenziandosi da quella alberghiera per le sue modeste dimensioni presenta analoga natura in quanto richiede non solo la cessione del godimento di locale ammobiliato e provvisto delle necessarie somministrazioni luce acqua ecc ma anche la prestazione di servizi personali quali il riassetto del localestesso e la fornitura della bianc

09/06/2015 Condominio Occupazione abusiva documento protetto
L'occupazione abusiva di una parte comune non consente la decorrenza del termine per usucapire

ai fini della decorrenza del termine per l'usucapione e' idoneo soltanto un atto o un comportamento il cui compimento da parte di uno dei comproprietari realizzi per un verso l'impossibilita' assoluta per gli altri partecipanti di proseguire un rapporto materiale con il bene e per altro verso denoti inequivocamente l'intenzione di possedere il

28/05/2015 Condominio e consorzio documento protetto
Le disposizioni in materia di condominio non sono estensibili al consorzio costituito tra proprietari d'immobili per la gestione delle parti e dei servizi comuni di una zona residenziale atteso che i due istituti giuridici nonostante le numerose analogie presentano anche caratteristiche diverse che non ne permettono una completa parificazione concettuale

'in tema di consorzi volontari costituiti fra proprietari d'immobili perla gestione di parti e servizi comuni la partecipazione o l'adesione ad essoda parte dell'acquirente di un immobile compreso nel consorzio deve risultareda una valida manifestazione di volonta''LEGGI LA SENTENZA

23/10/2014 Condominio Quote condominiali documento protetto
Pagamento delle quote condominiali per lavori di rifacimento dei solaigiardini sovrastanti dei garage approvati dall'assemblea condominiale con la partecipazione dello stesso OMISSIS che mai aveva impugnato le relative delibere condominiali

in materia di contratti per i quali e' richiesta ad substantiam la forma scritta la perdita incolpevole del documento contenente la manifestazione della volonta' contrattuale costituisce necessario presupposto di qualsiasi prova in ordine al contenuto del documento andato perduto o distrutto e ciograve mediante la dimostrazione da parte dichi invoca a proprio favore il d

30/04/2015 Spese ascensore piano terra solo in caso di delibera unanime documento protetto
Nel caso in esame la Corte distrettuale non avrebbe secondo il ricorrente applicato neanche la norma di cui all'articolo 69 disp att cc che giustifica la revisione delle tabelle millesimali ove vi sia obiettiva divergenza tra il valore effettivo delle singole unita' immobiliari ed il valore proporzionale ad esso attribuito nelle tabelle

Secondo la Corte romana anche gli appartamenti del primo piano erano serviti dall'ascensore per consentire di raggiungere l'ultimo piano di proprieta' comune Che comunque la ripartizione in misura difforme da quella prevista dall'articolo 1124 cc non e' suscettibile di essere considerata un errore nella formazione delle tabelle millesimali posto che ai sensi dell'articolo 69

17/11/2014 Condominio sul diritto al distacco impianto centralizzato
Legittima la rinuncia di un condomino all'uso dell'impianto centralizzato anche senza necessita' di autorizzazione o approvazione da parte degli altri condomini purche' l'impianto non ne sia pregiudicato

L'operativita' della rinuncia quale atto abdicativo unilaterale e' limitata dal divieto di sottrarsi all'obbligo di concorrere alle spese necessarie alla conservazione della cosa comune con aggravio degli altripartecipantiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ II CIVILESentenza

31/03/2015 Condominio Modifica verbale documento protetto
Il verbale dell'assemblea di condominio ai fini della verifica dei quorum prescritti dall'art 1136 cod civ deve contenere l'elenco nominativo dei condomini intervenuti di persona o per delega indicando i nomi di quelli assenzienti o dissenzienti con i rispettivi valori millesimali

quotdica la SC se il verbale dell'assemblea condominiale debba essere redatto corretto e chiuso necessariamente nel corso e alla presenza dell'assemblea condominiale oppure possa essere redatto corretto o modificato anche in assenza dell'organo collegiale essendo all'uopo sufficiente che il verbale riporti la sottoscrizione del Presidente e della Segretaria che lo hanno redatto

16/05/2015 Acquirente di un immobile concesso in locazione Sfratto per finita locazione documento protetto
L'acquirente subentra nei diritti e negli obblighi derivanti dal contratto di locazione senza necessita' del consenso del conduttore in deroga ai principi generali in tema di cessione del contratto di cui all'art 1406 ss cod civ

in mancanza di contraria volonta' dei contraenti la vendita dell'immobile locato determina di diritto la cessione del contratto di locazione al terzo acquirente senza necessita' del consenso del conduttore anche nel caso in cui la locazione sia cessata in data anteriore alla venditaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez III Civile sentenza 1

14/04/2015 Condominio Rimborso spese documento protetto
Nel caso di edificio in condominio composto da due soli condomini cd condominio minimo il rimborso delle spese per la conservazione delle parti comuni anticipate da un condominio viene ad essere regolato dalla norma stabilita dall'art 1134 codciv da cui il diritto al rimborso e' riconosciuto solo per le spese urgenti cioe' per quelle impellenti che devono essere eseguite senza ritardo e la cui erogazione non puo' essere differita senza danno

la richiesta della C di restituzione della quota spettante al M delle somme spese per lavori di rifacimento demolizione impermeabilizzazionee pavimentazione del terrazzo di proprieta' della stessa che costituiva anche copertura delle porzioni immobiliari ricomprese nello stabile di cui si tratta avrebbe potuto trovare fondamento solo nel carattere urgente delle spese in quanto

01/04/2015 Lite tra condomini documento protetto
Il convenuto aveva rimosso dalla nicchia l'impianto videocitofonico fatto installare qualche ora prima dalla OMISSIS abitante nello stesso condominio

Questa Corte suprema non ignora che per la configurabilit del possessoad usucapionem necessaria la sussistenza di un comportamento continuo e non interrotto inteso inequivocabilmente ad esercitare sulla cosa per tutto il tempo all'uopo previsto dalla legge un potere corrispondente a quello del proprietario o del titolare di uno ius in re aliena

24/03/2015 Immobili adibiti ad uso diverso dall'abitazione documento protetto
Le parti nel momento in cui costituiscono il rapporto di locazione commerciale sono lasciate libere di determinare il contenuto del contratto che meglio riproduca il loro concreto assetto di interessi dando spazio anche alla possibilita' che il canone non sia uniformemente determinato per tutti gli anni di durata del rapporto potendo essere tali eventuali variazioni predeterminate causalmente giustificate dal contesto delle pattuizioni o comunque dalle circostanze del caso concreto prese in considerazione dalle parti stesse

la variazione inaumento del canone di locazione prevista per gli anni secondo terzo quarto equinto del rapporto non si traduceva in una violazione dell'art 32 dellalegge n 3982 del 1978 in quanto si trattava di variazioni predeterminate enon ancorate al mutato potere d'acquisto della moneta ne' direttamente ne'in

16/05/2014 Condominio usucapione documento protetto
Sul diritto di servitu' di transito e parcheggio esclusivo a carico della aree scoperte del condominio stesso

la Corte territoriale che il contratto 1761970 non conteneva quotalcuna indicazione dell'esclusivita' del parcheggio rispetto a tutti gli altri condominiquot e che il comportamento successivo delle parti e lo stato dei luoghi come descritto nella CTU non lasciava individuare un comportamento dei contraenti successivo al contratto idoneo a ravvisare l'esclusivita'

23/10/2014 Sfratto per morosita' documento protetto
Ove il giudice d'appello ritenga che l'azione esercitata in primo grado sia stata esercitata erroneamente con le forme del procedimento per convalida di sfratto per morosita' in quanto la domanda prospettava un'azione di rilascio per occupazione senza titolo e non un'azione di risoluzione per inadempimento di una locazione non puo' per cio' solo cioe' per l'erronea attivazione del procedimento speciale rigettare la domanda qualificata come occupazione senza titolo ma deve deciderla esaminando se ne ricorrano i presupposti giustificativi e quindi valutare se l'occupazione senza titolo sussista oppure no

la Corte territoriale ha rigettato la domanda pur qualificata di occupazione senza titolo in ragione del solo suo esercizio erroneo con un atto introduttivo nelle forme del procedimento per convalida La riprova e' che nessun riferimento si fa allo svolgimento della domanda a seguito della trasformazione del rito ed alla sa incidenzaLEGGI LA SENTENZA

03/02/2015 Condominio riscaldamento centralizzato
Affinche' possa ravvisarsi il diritto di condominio su un determinato bene un impianto o un servizio comune e' necessario che sussista una relazione di accessorieta' tra questi e l'edificio in comunione ed un collegamento funzionale tra i primi e le unita' immobiliari di proprieta' singola

Le modifiche apportate all'impianto termico centralizzato peraltro affrontate a spese del ricorrente senza alcuna pretesa di rimborso da parte del Condominio sarebbero state solo quelle necessarie per migliorare il godimento dell'impianto in considerazione del suo cattivofunzionamento Ne' i lavori avrebbero determinato alcun mutamento di destinazione della cosa comune confor

19/12/2014 Furto in condominio durante lavori documento protetto
Furto di gioielli in un condominio agevolato dai ponteggi e dalle impalcature installate senza che siano state adottate misure antiintrusive

ove siano state trascurate dall'impresa le ordinarie norme di diligenza e non siano state adottate le cautele idonee ad impedire l'uso anomalo delle impalcature e' configurabile la concorrente responsabilita' del condominioex art 2051 cod civ atteso

04/04/2014 Danno da infiltrazioni derivante dal cattivo stato di manutenzione del lastrico solare documento protetto
In considerazione della natura di parte dei vizi riscontrati sulla pavimentazione all'ultimo piano che evocavano cioe' usura o incuria e quindi un evidente difetto di diligenza nella custodia della cosa non puo' farsi a meno di confermare quanto statuito dal giudice del cautelare e del successivo reclamo laddove rimarcavano la responsabilita' sia del proprietario dell'ultimo piano al quale spetta l'uso esclusivo della terrazza che funge anche da copertura dell'edificio sia del condominio

In altri termini gli attori quali proprietari danneggiati da supposta colpa dellappaltatore si identificano pur sempre giuridicamente con il condominio committente e quindi trova applicazione lart 1669 cc il quale infatti pur se evoca come si detto una forma di responsabilit extracontrattuale presuppone espressamente come legittimati attivi i committent

24/02/2015 Cessazione della materia del contendere e transazione effetti giuridici documento protetto
Sulla risoluzione del contratto di locazione tra le parti relativo ad un immobile con condanna della convenuta al risarcimento dei danni mancando il bene delle caratteristiche necessarie all'uso cui doveva essere destinato

mentre la declaratoria di cessazione della materia del contendere in effetti una pronunzia processuale di sopravvenuta carenza di interesse inidonea a formare il giudicato sostanziale ma solo processuale limitandosi tale efficacia di giudicato appunto al solo aspetto del venir meno dell'interesse alla prosecuzione del giudizioLEGGI LA SENTENZACort

18/11/2014 Comodato d'uso documento protetto
Il termine del comodato puo' risultare dall'uso cui la cosa deve essere destinata solo 'se tale uso abbia in sa' connaturata una durata predeterminata nel tempo' In mancanza invece di particolari prescrizioni di durata ovvero di elementi certi ed oggettivi che consentano ab origine di prestabilirla l'uso corrispondente alla generica destinazione dell'immobile configura un comodato a tempo indeterminato e percia' a titolo precario e dunque revocabile ad nutum da parte del comodante a norma dell'art 1810 cc

Lacircostanza che nell'immobile dato in comodato sia svolta una attivita'commerciale non basta per ritenere quel comodato soggetto ad un termineimplicito ai sensi dell'art 1810 cc e di conseguenza che il comodante nonpossa chiedere la restituzione dell'immobile sino a che non cessi l'attivita' inesso svolta

01/10/2014 La locazione richiede la forma scritta
Ai fini dell'indennizzo dovuto per l'arricchimento senza causa l'art 2041 cod civ considera solo la diminuzione patrimoniale subita dal soggetto e non anche il lucro cessante che e' altra componente separata e distinta del danno patrimoniale complessivamente subito alla stregua dell'art 2043 cod civ ma espressamente escluso dall'art 2041 cod civ

Parte ricorrente evidenziava perograve il fatto della nullita' del contratto verbale di locazione abitativa essendo previsto per legge la forma scritta Dunque la detenzione del V era da considerarsi senza alcun titoloLEGGI LA SENTENZATribunale di Roma Se

17/02/2014 Condominio Spese per la manutenzione e la riparazione degli edifici documento protetto
Ponendosi il Condominio nei confronti dei terzi come soggetto di gestione dei diritti e degli obblighi dei singoli condomini attinenti alle parti comuni l'amministratore dello stesso assume la qualita' di necessario rappresentante della collettivita' dei condomini sia nella fase di assunzione di obblighi verso terzi per la conservazione delle cose comuni sia all'interno della collettivita' condominiale come unico referente dei pagamenti ad essi relativi

solidarieta' tra comproprietari di un immobile sito in condominio nei confronti dell'azione del Condominio stesso dal momento che come indicato nella parte motiva di quest'ultima decisione la prima sentenza riguardava la diversa problematica delle obbligazioni contratte dal rappresentante delcondominio verso i terzi e non la questione esaminata nella piugrave

19/09/2014 Locazioni danno alla salute subito dal conduttore
La responsabilita' del custode di un immobile deve essere ripartita tra il proprietario ed il conduttore in base all'effettiva capacita' di controllo sul bene generatore del danno rispettivamente da parte dell'uno o dell'altro soggetto

il conduttore non aveva alcuna disponibilita' sulle strutture e sugli apparati dell'immobile che hanno concorso alla causazione del sinistro eche la stessa Corte di merito ha affermato che il proprietario e' custode delle parti fisse degli impianti pertanto non poteva essere addebitata al conduttore quotuna custodia in senso tecnicoquot sui impianti inrelazione ai quali

06/11/2014 Contratto di affitto di azienda documento protetto
Qualora una causa in materia di locazione sia stata trattata con il rito ordinario l'atto di appello va proposto con citazione a norma dell'art 342 cod proc civ da notificare entro trenta giorni dalla notifica della sentenza ove invece l'appello sia stato proposto erroneamente con ricorso ai fini della tempestivita' del gravame occorre guardare non alla data di deposito dello stesso bensi' a quella della notifica del ricorso alla controparte in una col provvedimento del giudice di fissazione dell'udienza

ove la controversia sia stata trattata in primo grado con rito ordinarioin luogo di quello del lavoro al quale e' assoggettata debbono essere seguite le forme ordinarie anche per la proposizione dell'appello e dell'eventuale appello incidentale pertanto l'appello va proposto con citazione ad udienza fissa Se invece la controversia sia stata trattata con il rito del lav

15/10/2014 Occupazione alloggi
Lo stato di necessita' nella specifica e limitata ipotesi dell'occupazione di beni altrui puo' essere invocato solo per un pericolo attuale e transitorio non certo per sopperire alla necessita' di trovare un alloggio al fine di risolvere in via definitiva la propria esigenza abitativa

Nel caso di specie l'occupazione risulta essere avvenuta sulla spinta di un mero stato di disagio abitativo senza la presenza di un'assoluta eimprorogabile urgenza di procurarsi un alloggio situazione questa che unica avrebbe potuto giustificare l'occupazione Infatti i giudici di merito nell'escludere la sussistenza dell'art 54 cod pen hanno sottolineato come non vi fosse

19/12/2014 Sul potere di disdetta del contratto locativo
L'istituto del recesso del conduttore per gravi motivi si applica anche ai contratti di locazione stipulati come conduttori da enti locali territoriali

il contratto di locazione di cui trattasi era stato stipulato tra il Comune di Orta di Atella e le signore OMISSIS e OMISSIS in data 561993 La data di inizio del rapporto era stata stabilita per il 2161993 con una durata di anni sei Alla prima scadenza del giugno 1999 il contratto si era rinnovato tacitamente per sei anni tuttavia con nota del 16121999 il Comu

19/12/2014 Locazione di immobile stipulata da un Comune per allocarvi una scuola
Illegittimo il recesso del Comune dalla locazione che invece il primo giudice aveva riconosciuto legittimo e previa dichiarazione che il contratto aveva avuto durata fino al 5 giugno 2005 ha condannato il Comune al pagamento del canone fino a quella data

I gravi motivi in presenza dei quali l'art 27 ultimo comma della legge n 392 del 1978 indipendentemente dalle previsioni contrattuali consente il recesso del conduttore dal contratto di locazione non possono attenere alla soggettiva ed unilaterale valutazione effettuata dallo stesso conduttore in ordine all'opportunita' o meno di continuare ad occupare l'immobile locato p

09/12/2014 obblighi scaturenti dalla fideiussione
Solo il curatore fallimentare e' legittimato a far valere il difetto di capacita' processuale del fallito che abbia agito in proprio difetto che pertanto non puo' essere rilevato d'ufficio o su eccezione della controparte

Il contratto di locazione stipulato tra OMISSIS e OMISSIS prevedeva espressamente che l'immobile locato avesse una superficie di 150 mq circa Poiche' tuttavia la superficie era in realta' inferiore 110 mq la Corte d'appello nell'escludere la sussistenza dell'inadempimento della locatrice avrebbe violato l'articolo 1372 cc la

04/11/2014 Vizi della cosa locata documento protetto
Immissioni di fumi odori rumori nonche' vibrazioni provenienti dal locale ristorante sottostante

costituiscono vizi della cosa locata agli effetti di cui all'articolo 1578 cc quelli che incidono sulla struttura materiale della cosa alterandone l'integrita' in modo tale da impedirne o ridurnenotevolmente il godimento secondo la destinazione contrattuale o legale si configurano invece come molestie di diritto per le quali ai sensi dell'articolo 1585 cc comma 1

01/09/2014 Inadempienza all'obbligo di restituzione dell'immobile
Il conduttore rimasto nella detenzione dell'immobile dopo la cessazione del contratto tenuto al pagamento da tale momento dell'indennit di occupazione ai sensi dell'art 1591 cod civ e non gia' del canone secondo le scadenze pattuite perche' cessato il rapporto di locazione la protrazione della detenzione costituisce inadempimento dell'obbligo di restituzione della cosa locata anche quando e' consentita dalla legge di sospensione degli sfratti

Era poi accaduto che nel mese di settembre 1997la proprieta' aveva sostituito le chiavi alle porte del terrazzo e dellacantina dove erano riposti beni dell'attore impedendogli in tal modo di accedere ai predetti locali ed aveva chiuso l'erogazione dell'acqua caldaTanto premesso e ritenendo che il comportamento della proprietagr

16/09/2014 Responsabilita' del costruttore di un complesso residenziale documento protetto
L'amministratore del condominio elencava lavori e opere non eseguite o non eseguite a regola d'arte lamentava vizi e indicava opere necessarie alla loro eliminazione

In conclusione il percorso argomentativo della sentenza impugnata in diritto e' conforme alla giurisprudenza di questa Corte secondo la quale il termine di un anno per la denuncia previsto dall'art 1669 a pena di decadenza dall'azione di responsabilita' contro l'appaltatore decorre dal giorno in cui il committente consegua un apprezzabile grado di conoscenza oggettiva della g

22/09/2014 Condominio uso illegittimo della cosa comune
L'abbassamento del piano di calpestio da parte del condomino proprietario dell'unita' immobiliare posta a piano terra non costituisce ipotesi di uso della cosa comune consentita dall'articolo 1102 cc comma 1 ma configura un'appropriazione del sottosuolo che impedisce agli altri condomini di farne parimenti uso secondo il loro diritto in violazione dello stesso articolo 1102 cc

questa Corte ha affermato la necessita' della verifica in concreto delle conseguenze dell'uso della cosa comune da parte del condomino a partire da una lettura che riconduce il significato della proprieta' comune delle parti dell'edificio indicate nel catalogo dell'articolo 1117 cc al profilo quotfunzionalequot del quale deve essere garantito il mantenimento e valorizza i

08/03/2011 Condominio Occupazione pianerottolo documento protetto
Occupare con del materiale il pianerottolo corrispondente alla propria unita' abitativa implica una violazione del regolamento condominiale

Il Condominio censura la sentenza impugnata deducendo che il Tribunale avrebbe errato nel non ravvisare la violazione dei principi informatori della materia posto che ciograve che era stato contestato alla condomina eral'inadempimento a quanto stabilito dal regolamento condominiale sicche'il principio violato era quello che le obbligazioni debbono essere adempiuteLE

06/10/2014 Condominio accertamento della natura non condominiale di un bene documento protetto
Gli attori se non a titolo di condominio dovevano ritenersi proprietari pro quota delle parti comuni con la conseguenza che se intendevano sciogliersi dalla comproprieta' dovevano proporre azione di scioglimento o di rinuncia alla comunione

l'accertamento della natura non condominiale di un bene per mancanza del presupposto della relazione di accessorieta' strumentale e funzionalecon le unita' immobiliari comprese nel condominio ex plurimis Cass sez 2 sentenza n 4973 del 2007 non esclude l'eventuale comunione su di esso instaurata per volonta' delle parti come ravvisato nella specie dal

30/06/2014 installazione di un ascensore condominiale documento protetto
Tale installazione avrebbe ridotto l'uso del cortile condominale in favore di alcuni condomini e inoltre sarebbe avvenuta con violazione delle distanze legali dalle vedute laterali e dirette degli appartamenti di proprieta' degli esponenti

La Corte territoriale ha ritenuto che l'operativita' della normativa di cui alla Legge 9 gennaio 1989 n 13 articolo 2 postula semplicemente che ai fini dell'applicabilita' delle maggioranze di cui all'articolo 1136 cc commi 2 e 3 le deliberazioni abbiano ad oggetto le innovazioni da attuare negli edifici privati dirette ad eliminare le barriere archite

04/11/2014 Condominio riconoscimento del beneficio cd prima casa documento protetto
Devono essere escluse dal computo della superficie utile complessiva la superficie delle cantine e soffitte nonche' la superficie esterna condominiale

La CTR riteneva inammissibile la produzione di nuova documentazione da parte dell'Agenzia in sede di appello nel merito riteneva non computabili ai fini del calcolo della superficie le cantine ed i sottotetti nonche' la superficie esterna in quanto pertinenza del condominio Il ricorso proposto si articola in due motivi Resistono concontroricorso i contribuenti che hanno propost

22/10/2014 Locazioni danno da ritardato rilascio di immobile
Perche' sia configurabile il maggior danno da ritardo nella restituzione del bene locato ex articolo 1591 cc debbono essere provate la situazione di mora del conduttore il maggior danno subito dal locatore e deve essere dimostrata l'esistenza del nesso di causalita' tra il ritardo nella riconsegna e la perdita della proposta vantaggiosa

Ai fini della corretta formulazione del giudizio volto all'accertamento del nesso di causalita' tra ritardo e perdita dell'occasione vantaggiosa esso deve essere strutturato come giudizio prognostico con valutazione ex ante ovvero occorre chiedersi ponendosinella situazione del locatore ovvero utilizzando gli elementi di conoscenza a sua disposizione nel moment

17/05/2014 Risoluzione del contratto di locazione perche' adibito a dormitorio extracomunitari documento protetto
Il conduttore aveva effettivamente comunicato al locatore l'esecuzione di alcune opere sull'immobile ma queste erano diverse da quelle effettivamente realizzate

il ricorrente sposta il piano del dibattito sull'esistenza di un contratto di sublocazione o di cessione gratuita del locale e sulla predicata inesistenza della prova a riguardo Bisogna infatti tener conto che l'originario petitum dell'azione e la sua causa petendi consistevano nella domanda di risoluzione del contratto di locazione perinadempimento del conduttore individuato dal lo

03/09/2014 Impugnazione di una delibera assembleare documento protetto
Questione relativa alla validita' dell'impugnazione avverso la sentenza di primo grado avente ad oggetto l'annullamento di una delibera condominiale proposta con ricorso nonche' di quella relativa alla data di riferimento per determinare la tempestivita' dell'appello

il Primo Presidente Aggiunto con provvedimento del 19 novembre 2012 rilevato che le Sezioni Unite Cass SU 84912011 si erano gia' espresse con riferimento alla forma e alla tempestivita' dell'atto introduttivo del giudizio di primo grado per l'impugnazione delle delibere condom

30/04/2014 Condominio distaccarsi dal riscaldamento centralizzato comporta oneri economici documento protetto
Il condomino puo' legittimamente rinunciare all'uso del riscaldamento centralizzato e distaccare le diramazioni della sua unita' immobiliare dall'impianto termico comune senza necessita' di autorizzazione od approvazione degli altri condomini e fermo il suo obbligo di pagamento delle spese per la conservazione dell'impiantoe' tenuto a partecipare a quelle di gestione

il condomino dopo aver distaccato la propria unita' abitativa dall'impianto di riscaldamento centralizzato continuando a rimanere comproprietario dell'impianto centrale continua ad essere obbligato a sostenere gli oneri relativi alla manutenzione e all'adeguamento del bene stesso salva la possibilita' di esonero con il consenso unanime di tutti i condomini

07/02/2014 Amministrazione comunale documentazione amministrativocontabile incompleta documento protetto
L'Amministrazione nell'ipotesi di documentazione incompleta od erronea ha l'obbligo di precisare quali documenti siano eventualmente carenti e di invitare l'interessato ad integrare quelli mancanti non potendo limitarsi a respingere la richiesta a distanza di anni rappresentando genericamente che la documentazione era incompleta

lAmministrazione accerta la regolarit della documentazione amministrativocontabile a corredo della pratica per la liquidazione delcontributo in esame pone un obbligo a suo carico avente ad oggetto losvolgimento di unattivit di verifica di cui essa tenuta a rendere conto nellambito del procedimento amministrativo nel contraddittorio

26/09/2014 L'affissione dei nominativi dei condomini morosi al portone condominiale integra diffamazione
la diffusione della comunicazione attraverso la sua affissione al portone d'ingresso essendo potenzialmente conoscibile da un numero indeterminato di persone integrava il delitto contestato per essere carente al di fuori del ristretto ambito condominiale un qualsiasi interesse alla conoscenza della circostanza relativa alla morositA' di alcuni condomini

deve rilevarsi che la sussistenza di circostanze attenuanti rilevanti aisensi dell'art 62bis codpen e' oggetto di un giudizio di fatto e puograveessere esclusa dal giudice con motivazione fondata sulle sole ragioni preponderanti della propria decisione di talche' la stessa motivazione purche' congrua e non contraddittoria non puograve essere sindacata in

19/09/2014 Supercondominio nel caso di pluralita' di edifici legati tra loro dalla esistenza di talune cose impianti e servizi comuni
In tema di comunione dei diritti reali ciascun comproprietario ha la facolta' di ottenere dall'amministratore del condominio l'esibizione dei documenti contabili in qualsiasi tempo e senza l'onere di specificare le ragioni della richiesta purche' l'esercizio di tale facolta' non risulti di ostacolo all'attivita' di amministrazione non sia contraria ai principi di correttezza e non si risolva in un onere economico per il condominio

ltspan classquotpercorsoquotgtOccorre premettere che in tema di diritto del partecipante ad un condominio di edifici a consultare la documentazione di spesa recepita nel consuntivo destinato ad essere approvato in assemblea questa Corte ha avuto modo di affermare che ampin tema di comunione dei diritti reali ciascun comproprietario ha la facoltampa' di richiedere e

25/08/2014 Condominio quando la terrazza copre tutto il fabbricato e' di tutti i condomini la spettanza delle spese documento protetto
I condomini sono tenuti a contribuire alle spese in ragione dell'utilitas che la cosa da riparare o da ricostruire e' destinata a dare ai singoli appartamenti sottostanti

Secondo la giurisprudenza di questa Corte infatti poiche' il lastrico solare dell'edificio svolge la funzione di copertura del fabbricato anche se appartiene in proprieta' superficiaria o se e' attribuito in uso esclusivo ad uno dei condomini all'obbligo di provvedere alla sua riparazione o alla sua ricos

31/07/2012 Regolamento di condominio destinazione del cortile condominiale al parcheggio di autovetture
L'uso del cortile comune a passaggio anche veicolare deve portare ad escludere di per se' ogni altro e diverso uso del bene

la pronuncia si pone altresigrave in contrasto con l'orientamento giurisprudenziale di questa Corte che in piugrave occasioni ha affermato lapiena compatibilita' della destinazione del cortile condominiale al parcheggio di autovetture con l'uso consentito ai singoli condomini del bene comune Cass n 15319 del 2011 Cass n 13879 del 2010 Cass n 5997 del 2008LEG

22/05/2014 Condominio Spese rimborsabili
In tema di vizi della cosa locata il locatore e' tenuto ai sensi dell'articolo 1575 cc a consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione e quindi dovendo adempiere con diligenza la relativa prestazione il medesimo deve eseguire prima della consegna i necessari accertamenti la cui omissione e' ragione di colpa

secondo il consolidato orientamento di questa Corte il vizio di omessainsufficiente o contraddittoria motivazione denunciabile con ricorso per cassazione si configura solo quando nel ragionamento del giudice di merito sia riscontrabile il mancato o insufficiente esame di punti decisivi della controversia prospettati dalle parti o rilevabili d'ufficio ovvero un insanabile contrasto tra

09/06/2014 Condominio costituzione di una servitu' coattiva di passaggio documento protetto
Nesso di necessaria proporzionalita' tra l'intervento richiesto e la concreta incidenza su diritto dominicale della comunita' condominiale

Sul punto va innanzi tutto messo in rilievo che non si verte in un'ipotesi in cui possa trovare diretta applicazione la sentenza n 1671999 della Corte delle Leggi con la quale fu dichiarata l'illegittimita' costituzionale dell'articolo 1052 cc comma 2 nella parte in cui non prevedeva che il passaggio coattivo di cui al primo comma potesse essere concesso dall'autorita' gi

01/09/2014 Condominio obblighi alla scadenza contratto locazione documento protetto
Nella fase successiva alla scadenza del contratto e fintanto che il locatore non proceda all'esecuzione del provvedimento di rilascio il conduttore che continui ad occupare l'immobile e' soggetto ad una serie di obblighi collegati al contratto

Non sussiste peraltro contrasto ai fini che qui interessano tra il principio indicato e le affermazioni contenute in alcune pronunce di questa Corte nelle quali si legge che il conduttore rimasto nella detenzione dell'immobile dopo la cessazione del contrat

19/05/2011 Locazioni necessita' familiari
Condanna al risarcimento dei danni per avere richiesto e ottenuto il rilascio dei locali adibiti a studio medico sulla base di una disdetta non veritiera che deduceva necessita' familiariprossime nozzenon verificate

la Corte di appello ha dato conto della utilizzazione effettiva e stabile dei locali per le necessita' abitative del figliolo considerando la mancanza delle nozze indicate nel

19/12/2013 Immobile non idoneo uso abitativo documento protetto
La previsione dell'articolo 31 non dovrebbe trovare applicazione ove il locatore dimostri di avere entro il termine di sei mesi ivi indicato richiesto alle competenti autorita' le autorizzazioni necessarie allo svolgimento dei lavori finalizzati a rendere l'immobile adatto alle esigenze abitative del proprio figlio

Rileva il ricorrente che l'immobile in questione non era idoneo nell'immediato all'uso di abitazione essendo necessari importanti lavori di ristrutturazioneL'intero edificio inoltre e' soggetto al vincolo di cui alla Legge 1 giugno 1939 n 1089 sicche' nessuna modi

02/01/2014 Convivente codetentrice dell'appartamento destinato ad abitazione documento protetto
L'estromissione violenta o clandestina dall'unita' abitativa compiuta dal convivente proprietario in danno del convivente non proprietario legittima quest'ultimo alla tutela possessoria consentendogli di esperire l'azione di spoglio

La qualita' di convivente del comodatario legittimava l'attrice a esperire l'azione di spoglio quale detentrice qualificataEd invero secondo il piu' recente orientamento della giurisprudenza dilegittimita' condiviso dal Collegio in considerazione del rilievo sociale che ha ormai assunto per l'ordiname

18/06/2014 Controversia Condominio ripartizione spese legali documento protetto
La ripartizione delle spese legali affrontate per una causa che si e' persa o per la quale il giudice ha deciso di compensare le spese affrontate ha criteri propri rispetto al motivo della causa stessa

tra le spese che devono esser regolate in seguito alla definizione del processo sono ricomprese quelle che la parte abbia sostenuto anteriormente all'inizio del medesimo e ad esso collegate da un nesso dipertinenza e rilevanza tra cui quelle di ufficio e di parte sostenute nella fase di accertamento tecnico preventivo acquisito al processo di merito cfr Cass n 1690 del 2000 emerge c

21/05/2014 Preteso diritto su una striscia di terreno
Impossibilita' di allestire i ponteggi necessari per l'elevazione del muro mediante minaccia

In tale ottica se appare corretta la scelta della Corte territoriale di ritenere configurabile nel caso di specie il delitto di cui all'art 393 cod pen anziche' quello di cui all'art 610 cod pen dato che secondo la giurisprudenza di legittimita' non ricorre il delitto di ragion fattasi ma quello di violenza privata solo quando manca la possibilita' di tutela giuris

04/06/2014 Diritto di condominio sulle parti comuni dell'edificio
Acquisto di oggetti illeciti cespiti immobiliari realizzati abusivamente

Costante nella giurisprudenza di questa Corte la Corte d'appello si e' correttamente attenuta dopo aver accertato con logico e motivato apprezzamento che gli spazi oggetto di vertenza mancanti di areazione diretta sono privi di un'originaria destinazione di servizio rispetto all'edificio condominiale mentre sono ben utilizzabili dagli appartamenti a confine sul lato lungo degli ste

21/03/2014 Immobili clausola di esclusione della garanzia documento protetto
Azioni del consumatore verso il professionista inadempiente

La Corte di appello ha omesso di considerare che l'appellante sin dall'atto di citazione in appello del 14102004 aveva formulato le seguenti deduzioni PAG 10 il preliminare sottoscritto tra le partiappare ictu oculi come predisposto unilateralmente dalla venditrice societa' specificamente di ramo immobiliare senza una concertazione comune come dimostrato sia dalla

09/01/2014 Cessione a titolo oneroso di un'unita' immobiliare
Principi relativi alla determinazione del valore di un bene che viene trasferito

Occorre rilevare che come gia' chiarito da questa Corte in tema di accertamento delle imposte sui redditi qualora sia contestata una plusvalenza patrimoniale realizzata a seguito di cessione a titolo oneroso di un'unita' immobiliare l'onere di fornire la prova che l'operazione e' parzialmente quanto al prezzo di vendita simulata incombe all'Amministrazione fina

07/05/2014 Produzione industriale
Regolamento condominiale divieto assoluto di installare all'interno delle unita' produttrice macchinari di qualsiasi natura e specie che provochino vibrazioni

In sostanza i Giudici hanno ritenuto che dai suindicati elementi avrebbe dovuto trarsi la prova logica circa la incidenza delle immissioni sul funzionamento delle macchine e quindi sulla produzione Longhi Orbene il procedimento seguito e' del tutto erroneo in quanto non vi e' alcuna correlazione logica necessaria fra le circostanze di fatto accertate dai Giudici e le conseguenze

23/05/2014 Interpretazione del contratto documento protetto
Clausola contenente il mandato a locare e a gestire gratuitamente l'immobile

Rileva che la Corte di appello ha omesso di tenere conto delle disposizioni integrative di quelle di cui sopra del contratto di mandato di cui alla scrittura privata registrata il 5 aprile 1993 secondo cui quotTutte le somme che la societa' mandataria incassera' da oggi a qualunque titolo in forza del mandato in parola compresi i depositi cauzionali dovranno essere

20/12/2013 Precipitazioni atmosferiche eccezionali ed imprevedibili causa di calamita' naturali idrogeologiche documento protetto
Erogazione a favore dei soggetti proprietari di unita' immobiliari gravemente danneggiati dalla calamita'

Il Comune evidenziava ancora che quanto al danno patrimoniale l'art 4 della legge 3652000 prevedeva l'erogazione a favore dei soggetti proprietari di unita' immobiliari gravemente danneggiati dalla calamita' di un contributo a fondo perduto fino al 75 per cento del valore dei danni subiti per le abitazioni principali e fino al 50 per cento dei danni subiti per le altre unita'

07/05/2014 Espropriazione abuso del diritto documento protetto
Plusvalenza procedura espropriativa sul medesimo bene

I giudici di appello in vero hanno sostanzialmente respinto l'appello dell'Agenzia Entrate a motivo che la stessa quotnon ha fornito alcuna prova a sostegno della propria tesiquot secondo la quale il negozioera stato posto in essere per ottenere un indebito beneficio fiscale Sul piano argomentativo i detti giudici hanno richiamato le opposte difese delle parti limitandosi c

10/01/2014 Impugnazione della rendita catastale attribuita ad un immobile documento protetto
Impugnazione della liquidazione dell'ICI

Questa Corte ha infatti piugrave volte ribadito che tra la controversia che oppone il contribuente all'Agenzia del territorio in ordine all'impugnazione della rendita catastale attribuita ad un immobile e la controversia che oppone lo stesso contribuente al Comune avente ad oggetto l'impugnazione della liquidazione dell'ICI gravante sull'immobile cui sia stata attribuita la rendita contes

20/05/2014 Terreno edificato successivamente all'acquisto documento protetto
Ordine alla declaratoria di donazione indiretta dell'acquisto ai rogiti

La Corte territoriale ha risolto il problema dell'identificazione del bene donato se debba intendersi il bene uscito dal patrimonio del genitore stipulante il contratto di appalto o il contratto a favore di terzo o il bene di cui le figlie si sono arricchite prescindendo non solo da ogni riferimento all'interesse a donare dello stipulante ma anche dagli aspetti sostanziali della vicenda

05/05/2014 Sequestro del contratto di locazione dell'immobile
Perdurante convivenza tra lui e la moglie nonostante questi risultassero formalmente separati

Nel caso di specie il Tribunale distrettuale ha fondato il rigetto dell'istanza di riesame sul rilievo che il bene sequestrato fosse nella piena disponibilita' dell'indagato la qual cosa rendeva irrilevante con tutta evidenza sia la formale intestazione del bene alla societa' ricorrente e sia la presenza di eventuali iscrizioni ipotecarie in precedenza accese sul bene in questione

19/05/2014 Compratore di una cosa affetta da vizi documento protetto
Risoluzione del contratto di vendita

Il quesito di diritto che conclude il motivo parte ricorrente chiede se sulla scorta delle prove acquisite dai dati emersi in corso di causa non ultimo da una corretta valutazione della consulenza tecnica il frantoio venduto dall'Alfa Laval spa risulti assolutamente privo delle caratteristiche funzionali necessarie a soddisfare i bisogni dell'acquirente e ricorrano conseguentemente

13/05/2014 Improcedibilita' dell'appello
Il padre aveva dichiarato di voler rientrare nell'immobile originario ma che nel frattempo era deceduto

Il termine di dieci giorni e' stato comunque rispettato in quanto la comunicazione della cancelleria avvenuta con il fax dell'11 maggio 2009 non e' mai giunto al suo difensore e in ogni caso la trasmissione a mezzo fax non risulta in alcun modo idonea a fungere da equipollente delle comunicazioniLEGGI LA SENTENZACORTE

14/05/2014 Indennita' per la perdita di avviamento commerciale documento protetto
Efficacia della disdetta di determinazione della cessazione della locazione

Si deve partire dalla considerazione che il negozio di disdetta quale atto unilaterale con cui il locatore puograve provocare alla scadenza del secondo sessennio di durata di una locazione ad uso diverso la cessazione della locazione senza motivazione quale negozio unilaterale recettizio una volta giunto a conoscenza legale del conduttore e' idoneo a determinare l'effetto della cessa

18/04/2014 Nuovo amministratore senza avere preventivamente revocato l'amministratore uscente
Attivita' di gestione dei beni comuni compiuta dall'amministratore di condominio

Va osservato da un canto che sia in giurisprudenza che in dottrina e' pacifico l'inquadramento dell'attivita' di gestione dei beni comuni compiuta dall'amministratore di condominio nella funzione tipica del contratto di mandato che si istaura fra il primo e i condominiLEGGI LA SENTENZASU

24/04/2014 Sanatoria dell'abuso edilizio documento protetto
Conoscenza del vincolo paesaggistico da parte del promissario acquirente

Con riferimento al vincolo paesaggistico che avrebbe comunque impedito la sanatoria si osserva che risulta del tutto assorbente la considerazione della Corte di Appello che ha fatto proprie le considerazioni del giudice di primo grado secondo le quali il termine per la conclusione del contratto definitivo non poteva considerarsi perentorioLEGGI LA SENTENZA

06/05/2014 Uso delle parti condominiali documento protetto
Macchine non parcheggiabili in garage a causa delle dimensioni superiori

La Corte di appello partendo dalla corretta premessa che le disposizioni del regolamento di condominio le quali disciplinano l'uso delle parti comuni non hanno natura contrattuale per il solo fatto che siano state approvate all'unanimita' ha ritenuto che la clausola in questione faceva parte del contenuto normale del regolamento di condominio di cui all'art 1138 primo comma co

05/05/2014 Immobile venduto senza possesso documento protetto
Declaratoria di acquisto della propriet dell'immobile per usucapione

ltp stylequotwidows 1quot alignquotLEFTquotgtltfont sizequot1quotgtltfont colorquot000000quotgtltfont facequotVerdana ArialquotgtltfontgtViolazionedella norma concernenti il possesso uti dominus del detentore art1140 1158 1141 cc assume che la V era da qualificarsi comedetentrice anzi cosampigrave si era essa stessa qualificata nell'

16/12/2013 Rimborso ai venditori per evizione dell'immobile
Pagamento del debito in base allo stesso titolo del debitore surrogato

Occorre muovere dalla considerazione che la surrogazione la quale realizza una variazione soggettiva del rapporto obbligatorio mira ad agevolare la soddisfazione del creditore qui inteso come creditore finale consentendo a colui che paga di succedere nello stesso diritto di cui era titolare l'accipiens come dimostra in maniera inconfutabile la circostanza che essa ha effetto anc

04/04/2014 Sequestro di immobili
Determina del valore economico dei beni immobili da assoggettare a sequestro preventivo

Piugrave in particolare il sequestro finalizzato alla confisca per equivalente non puograve avere ad oggetto beni per un valore eccedente il profitto del reato sicche' si impone da parte del giudice di merito lavalutazione relativa all'equivalenza tra il valore dei beni e l'entita' del profitto come in sede di confiscaLEGGI

14/03/2014 Costruzione realizzata durante il matrimonio documento protetto
Edificazione della casa coniugale su terreno di proprieta' del marito

La circostanza circa l'edificazione della casa coniugale su terreno di proprieta' del marito secondo giurisprudenza altrettanto consolidata esclude l'acquisto alla comunione dei beni sussistente nella specie tra i coniugi dovendo prevalere il principio dell'accessione tra le altre Cass n 16670 del 2013 Quanto agli eventuali crediti al riguardo della omissis la relativ

14/03/2014 Contratto di locazione documento protetto
Determinazione legale di elementi essenziali del contratto di locazione ad uso abitativo

Le disposizioni denunciate inoltre sarebbero non proporzionate all'inadempimento fiscale dell'omessa registrazione nei termini e non perseguirebbero un obiettivo di interesse pubblico limitandosi ad introdurre solo il predetto meccanismo premiale per il conduttore con correlativo turbamento del diritto di proprieta' e di libera iniziativa economica sen

11/03/2014 Rinnovazione del contratto per l'ulteriore quadriennio
Opposizione alla rinnovazione senza addurre alcuna giustificazione

Del resto questa Corte ha gia' avuto modo di statuire a riguardo che nel vigore della L 9 dicembre 1998 n 431 in caso di alienazione a terzi successivamente alla intimazione della disdetta da parte del locatore dell'immobile locato in tanto sussiste il diritto di prelazione del conduttore e quindi il diritto di riscattare nei confronti del terzo acquirente l'immobile cond

07/01/2014 Pignoramento immobiliare documento protetto
Processo gia' instaurato per iniziativa di altro creditore e l'effettuazione di un nuovo pignoramento del medesimo bene

Le SU sono consapevoliche le conclusioni alle quali sono pervenute pongono in crisiquell'autorevole parte della dottrina che ha da sempre attribuitocarattere soggettivo agli atti compiuti nel corso del procedimentoesecutivo ed in questo ordine di idee ha negatol'interscambiabilita' degli atti alla quale in precedenza s'e'

06/03/2014 Servizio di portierato
Servizio di portierato che implica l'attivita' di vigilanza e custodia alla prestazione delle quali e' finalizzata quindi la suddetta somministrazione

La Corte territoriale ha escluso la configurabilita' di un duplice rapporto di lavoro per lo svolgimento di mansioni semplici espletabili da un unico lavoratore ha rilevato la mancata indicazione da parte delle ricorrenti della persona che le avrebbe assunte non ritenendo rilevanti allo scopo neppure i verbali delle assemblee condominiali meri atti preparatori tanto piugrave in as

05/11/2013 Controversie su residenza familiare documento protetto
L'utilizzo dell'abitazione familiare si estende anche ai figli minorenni o maggiorenni non autosufficienti

In caso sorga conflitto tra coniuge titolare del diritto di abitazione e figlio maggiorenne autosufficiente prevale necessariamenteil diritto del primo anche se il figlio convivente ha il possesso derivante dalla comproprieta' ereditaria Il diritto attribuito al coniuge quindi costituisce una deroga alla regola generale della comunione che prevede che ciascun comunista possa fa

10/03/2014 Limitazione di responsabilita' prevista per il professionista
Credito l'effettiva consistenza patrimoniale e la titolarita' dell'immobile della cui proprieta' si era gia' spogliato

La scarsa diligenza dei due professionisti incaricati aveva fatto si che i F C avessero intrapreso inutilmente una esecuzione immobiliare nei confronti di un immobile che gia' da anni era uscito dal patrimonio del B e che gli stessi non avessero potuto neppure intraprendere Fazione revocatoria in relazione alla donazione fatta dal B alla figlia non avendo

17/03/2014 Uso dell'immobile in comune documento protetto
Utilizzo in maniera indiretta oppure mediante avvicendamento

Sostieneche la Corte capitolina 'prima di parlare di servitugrave avrebbedovuto preventivamente chiedersi se il transito veicolare costituivaun uso del cortile conforme alla destinazione della cosa e solo dopoaver risposto negativamente a tale quesito avrebbe

15/11/2013 Responsabilita' per rovina e difetti di cose immobili documento protetto
Istanza per ottenere la condanna dell'Impresa di costruzioni

LaCorte d'appello ha accertato alla stregua delle indagini tecniche svolte dalconsulente d'ufficio che i vizi lamentati dal condominio riguardanoinfiltrazioni di acqua presenti in piugrave punti nei rivestimenti interninell'androne dell'edificio in prossimita' del portoncino di ingresso oltre alleinfiltrazioni d'acqua pi

04/12/2013 Domanda di risarcimento del danno da inadempimento contrattuale documento protetto
Scioglimento dal contratto preliminare con il quale l'imprenditore poi fallito abbia promesso in vendita un immobile a un terzo

Questioneprincipale controversa nei giudizi riuniti e' se il curatore possa omeno esercitare la facolta' concessagli dalla L Fall art 72 disciogliersi dal contratto preliminare con il quale l'imprenditore poifallito ha promesso in vendita un immob

31/10/2013 Contratto d'opera azione contrattuale di inadempimento documento protetto
Responsabilita' extracontrattuale per i danni arrecati alla proprieta' di un terzo

Da tempo la giurisprudenza sia di merito che di legittimita' ha abbandonato la risalente tecnica di qualificazione dei rapporti di lavoro attraverso il metodo sillogistico o per sussunzione a favore di quello per approssimazione o per tipologia ritenuto piugrave idoneo a cogliere le sempre piugrave veloci trasformazioni che progresso tecnologico emercato impongono al mondo d

24/07/2013 Imposta comunale sull'incremento di valore degli immobili documento protetto
Cessione a titolo oneroso di terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria

La realizzazione della plusvalenza richiede un atto di trasferimento della proprieta' a titolo oneroso in altre parole la realizzazione dellaplusvalenza e' conseguenza di detto quottrasferimentoquot Senza trasferimentonon si ha realizzazione della plusvalenza e quindi non esiste redditotassabilequot

27/02/2014 Diminuzione di valore dell' immobile documento protetto
Violazione delle distanze tra edifici

La Corte infine accoglieva l'istanza risarcitoria perche' la costruzione abusiva pur non avendo arrecato pregiudizi statici all'immobile degli attori appellanti ne ha certamente per molti anni pregiudicato la godibilita' e la valutazione economica Infatti la erezione della struttura a poca distanza dai balconi dell'abitazione dei predetti h

16/10/2013 Agente immobiliare indispensabile pagamento della provvigione
Acquisto dell'immobile senza corrispondergli nessuna provvigione

Questa Corte ha gia' avuto modo di chiarire che secondo l'art 366 biscpc introdotto dalla riforma di cui al DLgs n 40 del 2006 applicabile alla presente fattispecie poiche' la sentenza impugnata e' stata pubblicata il 462007 l'illustrazione di ciascun motivo deve contenere a pena di inammissibilita'un quesito di diritto e la chiara indicazione del f

20/02/2014 Contratto locativo di natura transitoria valido ed efficace documento protetto
Durata del contratto locativo

Non sono quindi le partia decidere se e quando poter ricorrere alla tipologia del contrattotransitorio ma e' il decreto ministeriale emanato ai sensi dellapredetta legge a fissare le modalita' ed i presupposti sussistendo iquali e' consentito ai contraenti il ricorso al contratto di duratapiugrave breve rispetto alla

11/02/2014 Condanna al risarcimento dei danni arrecati da un incendio ad un edificio
In tema di illecito civile vige il diverso principio della preponderanza dell'evidenza per cui un evento e' da ritenere causato da un dato comportamento quando il suo verificarsi per effetto di quel comportamento sia piu' probabile che non il suo contrario

La Corte di appello alla quale esclusivamente compete l'interpretazione dell'atto di appello e dei suoi contenuti ha rilevato che le censure dell'appellante investivano non tanto la fonte della responsabilita' quanto piuttosto la sussistenza del nesso causale fra la condotta della soc M e lo scatenarsi dell'incendio cioe' un presupposto essenziale di

12/02/2014 Situazione di subordinazione di due fondi appartenenti in origine allo stesso proprietario documento protetto
Esistenza di una o piu' opere visibili destinate al passaggio dall'uno all'altro fondo

La costituzione di una servitugrave per destinazione del padre di famiglia presuppone l'originaria appartenenza di due fondi o porzioni del medesimo fondo ad un unico proprietario il quale abbiaposto gli stessi l'uno rispetto all'altro in una situazione di subordinazione idonea ad integrare il contenuto di una servitugrave prediale eche all'atto della lo

07/02/2014 Richiesta di demolizione edifici illegittimi e risarcimento danni documento protetto
Errato utilizzo della quantificazione distanza tra i fabbricati

Sela normativa edilizia applicabile in materia di distanze e' quellavigente al momento della realizzazione delle strutture organiche checostituiscono un punto di riferimento per la misurazione dell

03/02/2014 Separazione consensuale documento protetto
Cessione della casa acquistata con beneficio fiscale

Secondo la giurisprudenza di questa Corte Cass n 5741 del 2004 5473 del 2006 le convenzioni concluse dai coniugi in sede di separazione personale contenenti attribuzioni patrimoniali da parte dell'uno nei confronti dell'altro relative a beni mobili o immobili nonsono ne' legate alla presenza di un corrispettivo ne' costituiscono propriamente donazioni ma rispondono di

09/01/2014 Introduzione nel domicilio altrui con intenzioni illecite documento protetto
Violazione del domicilio altrui contro l'espressa volonta' del titolare

La Corte d'appello di Firenze ha confermato la decisione di primo grado che aveva condannato RF alla pena ritenuta di giustizia in relazione al reato di violazione di domicilio cosigrave diversamente qualificato il fatto a lei contestato inizialmente nei termini di arbitraria invasione dello studiolegale FM Nell'interess

29/05/2012 Lottizzazione abusiva sequestro preventivo
Il periculum in moracomporta le condotte di lottizzazione illecita sull'area interessata dai frazionamenti e dell'edificazione abusiva

Ritiene la Corte che occorra sgombrare il campo da un primo profilo sul quale non sussistono dubbi interpretativi possono essere ascritte a tutti i partecipi della lottizzazione le condotte poste in essere anche da terzi che danno corso a interventi di urbanizzazione realizzati nell'interesse generale dei lotti quali la realizzazione o il potenziamento di strade fognature altri servizi

03/01/2014 Contratto di locazione documento protetto
Corresponsione di un canone superiore a quello risultante dal medesimo contratto regolarmente registrato

La Corte dispone la trasmissione del ricorso al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite perche' stabilisca se possa considerarsinullo per contrarieta' a norme imperative l'accordo integrativo non registrato con cui le parti di un contratto di locazione abbiano stabilito la corresponsione di un c

17/01/2014 Appalti obbligazione di mettere in opera il bene venduto
Nel contratto di appalto vi e' un fare che puo' essere comprensivo di un dare mentre nel contratto di compravendita vi e' un dare che puo' comportare anche un fare

Pertantola Corte peloritana avendo accertato che il L non ha corrisposto alC il residuo prezzo concordato corrispondente alla somma di Euro144607 correttamente ha condannato lo stesso L al pagame

23/01/2014 Asta pubblica di beni immobili
Acquisto immobili di espropriazione forzata a seguito di pubblico incanto

La differenziazione della disciplina delle due ipotesi poste a confronto non eccederebbe il canone della ragionevolezza che costituisce il limite intrinseco della discrezionalita' del legislatore Al contrario essa sarebbe perfettamente adeguata alla predetta diversita' delle situazioni limitando il ricorso ai dati catastali alle sole compravendite effettuate per atto negoz

14/01/2014 Acquisto quote di fondi comuni di investimento
Corretta qualificazione giuridica dei fatti contestati

Conseguentemente il pubblico amministratore che invece di investire per le finalita' cui erano destinate le risorse finanziarie di cui ha la disponibilita' le impiega per acquistare in violazione di norme di legge e di statuto quote di fondi speculativi attua quell'inversione del titolo del possesso che caratterizza la illecita appropriazione V

02/12/2013 Disturbo alla quiete pubblica documento protetto
Disturbo della quiete pubblica oltre la tranquillita' dei singoli soggetti che denuncino la rumorosita' altrui

Pertanto quando l'attivita' disturbante si verifichi in un edificio condominiale per ravvisare la responsabilita' penale del soggetto agentenon e' sufficiente che i rumori tenuto conto anche dell'ora notturna o diurna di produzione e della natura delle immissioni arrechino disturboo siano idonei a turbare la quiete e le occupazioni dei soli abitanti gli appartamenti in

03/05/2013 Recesso dal contratto di locazione
Mancato incasso degli utili netti che possono maturare nel periodo rimanente di vigenza del contratto

Il recesso dal contratto di locazione appare avere natura indennitaria equitativa e non risarcitoria costituendo il corrispettivo dell'esercizio della facolta' di recesso concessa dalla legge dovendo essere commisurato al danno emergente relativo al pregiudizio derivantedall'interruzione delle lavorazioni in corso delle eventuali penalita' da pagare a terzi e da

19/12/2013 Acquisto di un immobile comunione legale tra coniugi documento protetto
La comunione legale non costituisce prova che l'acquisto sia avvenuto con danaro di entrambi i coniugi

La comunione legale tra coniugi non costituisce prova che l'acquisto di un immobile sia avvenuto con danaro di entrambi i coniugi e risulta pertanto irrilevante ex se ai fini della valutazione della capacita' contributivaOccorredunque una corretta e completa valutazione del rapporto tra capacita' contributiva dimostrata dalla contribuente ed una argomentata valuta

02/01/2014 La convivenza more uxorio quale formazione sociale da' vita ad un autentico consorzio familiare documento protetto
In ogni caso il permanere nel godimento dell'immobile determina la interversione del possesso

La sentenza haevidenziato come le condizioni di salute non erano tali da nonconsentire il rilascio della procura al difensore che nel giudiziocivile rappresenta la parte esercitando lo ius postulandi essendostato correttamente messo in evidenza il diverso impatto sul pianoemotivo di una deposizione da rendere in un giudizio penale Qui

18/12/2013 Richiesta di scioglimento della comunione ereditaria in relazione ad un immobile documento protetto
Il coerede o il partecipante alla comunione puo' usucapire l'altrui quota indivisa della cosa comune estendendo la propria signoria di fatto sulla res communis in termini di esclusivita'

La Corte di merito ha affermato a che il coerede o il partecipante allacomunione puograve usucapire l'altrui quota indivisa della cosa comune estendendo la propria signoria di fatto sulla res communis in termini diesclusivita' dimostrando l'intenzione di possedere non a titolo di compossesso ma di possesso esclusivo per il tempo prescritto dalla legge senza la necessita' di

18/12/2013 Truffa contrattuale
Gli artifizi del reato di truffa contrattuale possono consistere anche nel silenzio maliziosamente serbato su alcune circostanze da parte di chi abbia il dovere di farle conoscere

Il Tribunale di Genova dichiarograve responsabili del reato di truffa aggravata il titolare di una agenzia immobiliare e una sua collaboratrice In particolare dopo aver ricevuto il mandato dal proprietario dell'immobile a vendere al prezzo di euro 110000000 l'agente con raggiri consistiti nel dichiarare falsamente ai promissariacquirenti che il prezzo non tr

16/12/2013 Locali ad uso promiscuo
Accesso degli impiegati dell'Amministrazione finanziaria a locali adibiti anche ad abitazione del contribuente

Tale destinazione sussiste non soltanto nell'ipotesi in cui i medesimi ambienti siano contestualmente utilizzati per la vita familiaree per l'attivita' professionale ma ogni qual volta l'agevole possibilita' di comunicazione interna consenta il trasferimento dei documenti propri dell'attivita' commerciale nei locali abitativi Nel caso di specie occorreva sta

09/12/2013 Reato di calunnia
Amministratore di una societa' appropriazione di omme di denaro affidategli per il pagamento dei tributi

La Corte di Appello di L'Aquila confermava in punto di responsabilita' riducendo la pena la sentenza di condanna resa nei confronti di BA in sede di giudizio abbreviato dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Chietiper il reato di calunnia consistito nell'avere il ricorrente accusato falsamente nel ruolo di amminis

23/07/2013 Condominio utilizzo e decoro di parti comuni
Caratteristiche strutturali relative all'uso e al godimento di una parte del complesso immobiliare

E' configurabile la fattispecie del condominio parziale quotex legequot tutte le volte in cui un bene risulti per obiettive caratteristiche strutturali e funzionali destinato al servizio eo al godimento in modoesclusivo di una parte soltanto dell'edificio in condominio oggetto diun autonomo diritto di proprieta' venendo in tal caso meno il presupposto per il riconosciment

26/09/2013 Reato di atti persecutori documento protetto
Lancio di rifiuti di ogni genere nella proprieta' del fratello

La Corte di Appello di Brescia confermando quella del Tribunale di Brescia riconosceva MF responsabile del reato di atti persecutori commesso fino alla quotdata odiernaquot in danno del fratello MS realizzato insozzando quasi quotidianamente l'abitazione ed il cortile di proprieta' di quest'ultimo gettandovi rifiuti di ogn

02/12/2013 Attribuzione di una rendita catastale ad un immobile ristrutturato
Mera indicazione di una diversa valutazione rispetto a quella proposta dal contribuente

Nel caso di specie relativo alla attribuzione di una rendita catastale per quotstima direttaquot l'ammontare della rendita stessa discende dal valore attribuito al bene La mera indicazione di una diversa valutazione rispetto a quella proposta dal contribuente costituisce quindi il dispositivo dell'atto e non la motivazione che deve a somiglianza di quanto accade in caso di appli

06/12/2013 Richiesta risarcimento dei danni patiti per la mancata disponibilita' dell'alloggio compravenduto documento protetto
Comportamento colposo in buona fede del terzo che ha concluso atti con il falso rappresentante

La Corte territoriale ha in particolar modo sottolineatola circostanza che il B al quale era stata notificata la revocadella procura fosse intervenuto all'atto di compravendita stipulatodalla Immobiliare SN che aveva gia' fi

26/11/2013 Contratti a prestazioni corrispettive
Il rimedio dell'eccezione d'inadempimento e' applicabile al contratto di appalto nell'ipotesi di rifiuto del committente di pagare il corrispettivo all'appaltatore inadempiente

Infattiesprimendosi sulla richiesta di risoluzione del contratto per inadempimentoavanzata dalla sigra V la Corte d'Appello ha compiuto una valutazionecorretta basata su un duplice criterio e cioe' applicando un parametrooggettiv

21/10/2013 Conclusione del contratto di locazione
Rottura ingiustificata delle trattative e quindi di mancata conclusione del contratto o di conclusione di un contratto invalido o inefficace

Tuttavia nel caso di specie il giudice ha con congrua e corretta motivazione ritenuto non dimostrata la valenza assunta dal minor guadagno percepito per trentasei mesi rispetto alla complessiva funzione economica del neg

24/05/2013 Diritti e doveri dell'amministratore del condominio documento protetto
L'amministratore del condominio e' tenuto a dare senza indugio notizia all'assemblea della citazione e del provvedimento che esorbiti dai suoi poteri puo' costituirsi in giudizio e impugnare la sentenza sfavorevole senza la preventiva autorizzazione dell'assemblea

Va pregiudizialmente esaminata l'eccezione sollevata nel controricorso dal Comune di Atripalda di difetto di ius postulandi del ricorrente Condominio risultando la procura conferita al difensore dal relativo amministratore senza che quest'ultimo risulti all'uopo autorizzato da delibera dell'assemblea condominiale e non ricorrendo nella specie una delle ipotesi delle attribuzioni al

24/05/2013 Gravi danni immobile in affitto documento protetto
Il locatore puo' rifiutare la consegna dell'immobile offerta dal conduttore al momento dell'estinzione del rapporto di locazione nel caso in cui abbia riscontrato in essa la sussistenza di gravi danni riparabili solo con ingenti esborsi

Il locatore puograve rifiutare laconsegna dell'immobile offerta dal conduttore al momento dell'estinzione del rapporto di locazione nel caso in cui abbia riscontrato in essa la sussistenza di gravi danni riparabili solo con ingenti esborsi determinando cosigrave l'effetto di costituire in mora il conduttore stesso e di o

03/07/2013 Violazione della privacy all'interno del condominio documento protetto
Videoregistrazioni effettuate da privati cittadini nell'ambito di spazi domiciliari

Le videoregistrazioni effettuate con strumenti posti in opera da privati cittadini nell'ambito di spazi domiciliari costituiscono una prova documentale la cui acquisizione e' consentita ai sensi dell'art 234 cpp essendo inoltre irrilevante che siano state rispettate o meno le istruzioni del Garante per la protezione dei dati personali poiche' la relativa disciplina no

10/09/2013 Alterazione della scheda testamentaria documento protetto
Successione legittima di diritti di abitazione e di uso sulla casa adibita a residenza familiare

Alcuni ritengono che l'abitazione e l'uso raffigurino dei dirittiche al coniuge sono riservati come prelegati oltre la sua quota diriserva Ciograve si argomenta dal dato testuale secondo cui i dirittidi abitazione e di uso gravano sull

28/06/2013 Donazione in caso di fidanzamento documento protetto
Revoca delle donazioni per causa d'ingratitudine e per sopravvenienza di figli

Le donazioni di immobili effettuate in vista di un futuro matrimonio non sono ripetibili ai sensi dell'art 80 cc I motivi che consentono di giungere ad una siffatta conclusione sono sia di ordine sistematico che letterale innanzitutto i doni effettuati dai nubendi rientrano nella generale categoria delle liberalita' d'uso contemplate dall'art 770 co 2 cc

11/06/2013 Sono considerati gravi difetti anche le infiltrazioni d'acqua determinate da carenze d'impermeabilizzazione documento protetto
Il costruttore risponde dei danni causati dalle infiltrazioni d'acqua determinate da carenze di impermeabilizzazione e da inidonea realizzazione degli infissi

La Corte territoriale infatti a ha ritenuto che la fattispecie ipotetica dell'art 1669 cc fosse integrata solo in presenza di difetti decisivi o almeno molto rilevanti tali da rendere l'immobile inidoneo all'uso suo proprio mentre in base all'elaborazione giurisprudenziale sopra premessa e' sufficiente un apprezzabile pregiudizio al normale godimento del bene b acce

30/10/2013 Domanda di restituzione delle somme corrisposte in eccedenza
Estensione degli obblighi restitutori a carico del locatore che abbia percepito un corrispettivo superiore

In tema di locazione di immobili urbani ove venga proposta e accolta la domanda di restituzione delle somme corrisposte dal conduttore in eccedenza rispetto a quelle consentite dalla legge gli interessi sugli importi da restituire decorrono dal giorno della domandagiudiziale se l'quotaccipiensquot era in buona fede e da quello del pagamento se era i

13/06/2013 Frazionamento di un immobile classificato storico
Appartamento in stato di degradosenza alcun pregio storico ed artistico

Ai fini della determinazione dell'equo canone ai sensi della legge n 392 del 1978 nel caso di frazionamento di un immobile in distinte unita'immobiliari la tipologia catastale di un edificio non determina automaticamente la medesima tipologia per ogni singola unita' immobiliareche ne faccia parte ben potendo il giudice disapplicando il classamento effettuato dall'UTE ai

10/10/2013 Prescrizioni di adeguamento misure antinfortunistiche
Piano operativo di sicurezza accesso alle zone dello stabile interessate al collaudo delle cabine degli ascensori

La Corte distrettuale ha pertanto giudicato corresponsabile dell'evento per quotcolpevole inerziaquot il R che in vestedi coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzionedei lavorinominato dalla societa' committente quotDolce amp Gabbanaquot spa omise di verificare la predisposizione delle misure di sicurezzanecessarie a pr

08/10/2013 Condominio richiesta risarcimento dei danni contro il rumore del bar documento protetto
Disturbo alla quiete pubblica e incompatibili con il decoro e la tranquillita' dell'edificio stesso

La Corte di cassazione tuttavia non nega tutela al condomino che deve sopportare schiamazzi e rumori fino a tarda notte in quanto e' possibile chiedere il risarcimento dei danni come ad esempio il deprezzamento del valore del proprio immobileLEGGI LA SENTENZA

17/10/2013 Contratto preliminare di vendita di un immobile irregolare dal punto di vista urbanistico documento protetto
Nullita' del contratto di compravendita per illiceita' dell'oggetto

LaCorte di Appello ha negato che gli appellanti abbiano provato l'erroreessenziale in quanto 'qualita' essenziale della res tradita non era la suaconformita' al progetto licenziato ma la sua idoneita' ad assolvere la funzioneabitativa per la quale veniva acquistata e tale qualita' sussisteva Non hannoinvece

01/08/2013 Revoca assegnazione della casa coniugale documento protetto
L'assegnazione della casa coniugale non puo' costituire una misura assistenziale per il coniuge economicamente piu' debole

Secondo giurisprudenza ampiamente consolidataper tutte Cass n 23591 del 2010 l'assegnazione della casa coniugale nonpuograve costituire una misura assistenziale per il coniuge economicamente piugravedebole ma puograve disporsi a favore del genitore affidatario esclusivo ovverocollocatario dei figli minori

09/10/2013 Reato di getto pericoloso di cose documento protetto
Induzione figli minorenni a molestare i vicini gettando sistematicamente palloni da calcio nel loro giardino

L'inciso che il reato contravvenzionale contestato e' punibile indifferentemente a titolo di colpa o a titolo di dolo non toglie che la configurazione concreta rappresentata dalla motivazione e' quella dolosa poiche' il giudice rileva che nella specie gli imputati hanno gettato i palloni avvalendosi dei figli minori con la piena consapevolezza d

08/10/2013 Dichiarazione giudiziale di inefficacia del contratto
Collocazione della centrale termica e distanza del bruciatore dal muro di confine

Ritiene il Collegiodel tutto condivisibile tale statuizione in quanto in linea con lagiurisprudenza di questa Corte secondo cui nel caso in cui le partiabbiano condizionato l'efficacia o la risoluzione di un contratto alverificarsi di un evento senza indicare il termine entro il qualequesto puogr

29/05/2013 Risoluzione del contratto preliminare documento protetto
Avvenuto pagamento e diritto alla restituzione della somma pagata

In tema di nuove prove in appello per indispensabilita' ex art 345 cpc deve intendersi la peculiare efficacia dei nuovi elementi di prova Tali si considerano le prove che possano esplicare una influenza causale piugrave incisiva rispetto alle provein genere ammissibili nel senso che appaiono idonee a fornire un contributo essenziale all'accertamento de

02/02/2012 Richiesta di scioglimento della comunione legale documento protetto
Separazione dei beni destinazione dell'immobile all'esercizio dell'impresa

La natura giuridica e i limiti di efficacia della dichiarazione del coniuge non acquirente partecipe all'atto di compravendita sono stati chiariti da Cass sez unite 28 ottobre 2009 n 22755 secondo cui essa si atteggia diversamente a seconda che la personalita' del bene dipenda dal pagamento del prezzo con i proventi del trasferimento di beni personali o alternativamente dalla

18/09/2013 Abitazioni di lusso escluse dal beneficio fiscale documento protetto
Disapplicazione delle agevolazioni godute al momento della registrazione trattandosi di abitazione di lusso

Il giudice del merito non e' tenuto a dare conto del fatto di aver valutato analiticamente tutte le risultanze processuali ne' a confutare ogni singola argomentazione prospettata dalle parti essendo sufficienteche egli dopo averli vagliati nel loro complesso indichi gli elementisui quali intende fondare il suo convincimento e l'iter logico seguitoimplicitamente disattendendo

03/10/2013 Eredita' accettata con beneficio di inventario documento protetto
Reintegrazione delle rispettive quote di legittima

LaCorte territoriale con la sentenza dell'892006 avendo ritenuto che occorrevaprocedere ad un nuovo progetto divisionale che tenesse conto delle vicendesopravvenute relative al decesso della M con accrescimento delle relativequote agli eredi e la rinuncia da parte di questi ultimi all'azione diriduzione proposta dalla loro madre

30/09/2013 Illecita coercizione del debitore a sottostare alla volonta' del creditore documento protetto
Trasferimento della proprieta' di un suo bene quale conseguenza della mancata estinzione di un suo debito

LaCorte territoriale ha quindi disatteso l'interpretazione del suddetto atto dicompravendita operata dal giudice di primo grado a tal riguardo ha evidenziatoche nella premessa dell'atto intitolato 'vendita in garanzia' eraespressamente dichiarato che le venditrici erano debitrici del C della sommadi lire 50000

18/09/2013 Muro di recinzione acquisto di una servitu' di passaggio a carico della proprieta' condominiale
Illegittimita' del varco realizzato dal condomino nel muro condominiale assumendo che al condomino non era consentito realizzare quel varco

la Corte di Appello ha dato atto della preesistenza di un altro varco ubicatoin altra parte dell'immobile ma l'apertura di altro e diverso varco non puograveessere ritenuta una semplice modalita' di esercizio 'ampliativa' dellapreesistente facolta' o in essa ricompresa ai sensi dell'art 1027 cc ma

12/09/2013 Richiesta risarcimento dei danni subiti a causa della risoluzione di appalto documento protetto
Considerazioni in termini di tentativi di infiltrazione mafiosa

La informativa atipica e' pur sempre assoggettabile a sindacato giurisdizionale di legittimita' sotto i profili della sufficienza della motivazione e della logicita' coerenza o attendibilita'del giudizio con riferimento al significato attribuito agli elementi di fatto e all'iter seguito per pervenire a determinate conclusioniNelcaso in esame il TAR Calabria h

05/09/2013 In caso di comodato il comodante non deve provare il diritto di prorieta' documento protetto
In altri termini e' principio generale che una volta provata la disponibilita' di un bene e la sua concessione ad altro soggetto spetta a quest'ultimo dimostrare di avere valido titolo da opporre per poterne continuare la detenzione

Nellaspecie e' pacifico tra le parti che il C e la P hanno concesso l'immobile alloI e che costui non lo ha riconsegnato alla prevista scadenza del 30 giugno2008 Non avendo egli provato ne' la esistenza di un valido contratto dilocazione ne' di avere corrisposto un canone mensile i due giudici di meritohanno cor

08/05/2013 Richiesta incremento contributo al mantenimento dei figli minori
Necessita' di locare un'abitazione dopo l'assegnazione della casa coniugale alla moglie

Quanto alla dedotta sottovalutazione di alcune circostanze di fatto o alla contraddittorieta' relativa ad altre deve osservarsi che costituisce principio consolidato della giurisprudenza di questa Corte quello secondo il quale il giudizio comparativo dei redditi dei coniugi ai fini della determinazione dell'assegno di mantenimento non richieda un riscontro rigoroso del loro esatto am

31/07/2013 Agevolazioni fiscali prima casa
Proroga del termine per le rettifiche e riliquidazioni del valore dei beni

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI T CIVILE Ordinanza 31 luglio 2013 n 18391 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Compo

03/04/2013 Sfratto locatore moroso documento protetto
Il mancato intervento della proprietaria per le infiltrazioni avrebbe rappresentato un inadempimento di lieve entita'

La Corte riteneva che il mancato intervento della proprietaria per le infiltrazioni che avevano allagato l'appartamento ove fosse stato effettivamente intempestivo avrebbe rappresentato un inadempimento di lieve entita' rispetto a quello ben piugrave rilevante del conduttore che era moroso gia' da prima che si verificassero le infiltrazioni e lo era rimasto anche successivame

04/07/2013 Rimozione tettoia in tegole
Il venditore aveva solo predisposto la struttura in legno agganciata al sovrastante balcone dei ricorrenti ha poi del tutto arbitrariamente dedotto che anche la copertura fosse stata prevista sin dall'inizio

Fatto e dirittoIl Consiglieredesignato ha ritenuto d'avviare la trattazione in Camera di consiglioredigendo la seguente relazione ex art 380 bis cpc quot1 ACBF e FEC citarono innanzi al Tribunale di Sassari i coniugiNML e la consorte MaSaCo chiedendo che fosse loro ordinato dirimuovere una tettoia in tegole appoggiata a

28/08/2013 Clausole contrattuali di gradimento del bene documento protetto
Responsabilita'del locatore se i vizi della cosa sono tali da rendere impossibile il godimento della cosa

SVOLGIMENTO DEL PROCESSOM B propone ricorso per cassazioneaffidato a due motivi avverso la sentenza della Corte di Appello diFirenze che ha rigettato il suo gravame contro la sentenza di primogrado del Tribunaledi Pisa che ha accolto la domanda clirisoluzione per inadempimento di essa locatrice proposta da M P eD CGli intimati non si sono costituiti

20/08/2013 Cessione di servitu' di passaggio a piedi e carrabile documento protetto
Cessione volontaria disciplinata alla regione Sardegna all'epoca dei fatti

FATTO1 Con ricorso di primogrado incardinato presso il Tribunale amministrativo per la Sardegnale odierne appellanti avanzavano richiesta voltaaall'accertamento dell'inadempimento all'obbligo contratto dal Demaniodella Regione Autonoma Sardegna di costituire una servitugrave dipassaggio a piedi e carrabile a favore di un fondo d

28/05/2013 cancellazione dell'ipoteca entro la data del rogito
Mediante mutuo bancario richiesto a cura e spese dell'acquirente la parte venditrice si impegnava a fornire tutta la documentazione necessaria alla stipula del contratto di mutuo e di vendita e ad essere terzo datore d'ipoteca

Svolgimento del processoCC promissaria acquirente di un appartamento sito in giusta contrattopreliminare del 1851998 conveniva in giudizio inna

07/06/2013 Annullamento permesso di costruire documento protetto
Divieto di costruire in porzioni immobiliari in comunione ereditaria

REPUBBLICAITALIANAINNOME DEL POPOLO ITALIANO

20/05/2013 Improcedibilita' della domanda per insufficienza della DIA e carenza di concessione o autorizzazione edilizia documento protetto
Errata qualificazione della concessione o dell' autorizzazione edilizia

La corte territoriale apprezzaespressamente il contenuto della comunicazione di diniego di rinnovorilevando come in essa vi fosse idonea precisazione dei lavori diintegrale ristrutturazione dell'intero immobile pie di pag 6 dellagravata sentenza e come correttamente ma tanto implicando comunquel'interpretazione della norma abbia qualificato come leg

26/06/2013 Agevolazione per l'acquisto della prima casa
L'alienazione dell'immobile acquistato per atto di donazione con i benefici prima casa non deve necessariamente avvenire a titolo oneroso ma puO' assumere valore esimente anche l'acquisizione a titolo gratuito di altro immobile adibito ad abitazione principale

Il contribuente censurava la sentenza ai sensi dell'art 360 comma 1 n4 cpc per violazione dell'art 112 cpc deducendo a riguardo che la CTR affermando che mancava la prova della residenza del contribuente nel Comune di nuova abitazione aveva statuito sopra un'eccezione non proposta dall'Ufficio Il quesito era quotse la pronunciadi accoglimento dell'appello dell'Agenz

23/04/2013 Avvocatoliquidazione duplice parcella
Risarcimento del dannorimozione di ponteggi installati ad uso del Condominio

Questa Corte Sez VI2 12 agosto 2011 n 17247 ha gia' statuito che il difensore di persona ammessa al patrocinio a spese dello Stato che ai sensi degli artt 84 e 170 del dPR n 115 del 2002 proponga opposizione avverso il decreto di pagamento dei compensi contestando l'entita' delle somme liquidate agisce in forza di una propria autonoma legittimazione a tutela di un

03/07/2013 Comportamenti abusivi volti a conseguire il solo risultato del beneficio fiscale
Societa' di comodo correlate all'assunzione di un impegno finanziario estremamente oneroso e sproporzionato rispetto ai proventi realizzabili dalle future locazioni frazionate dell'immobile

Tale principio d'altra parte va declinato insieme a quello che ha determinato l'affermazione del principio del divieto di abuso del diritto che applicato alla disciplina in tema di IVA determina l'indetraibilita' del detto tributo in caso di suo assolvimento in corrispondenza di comportamenti abusivi volti cioe' a conseguire il solorisultato del beneficio fiscale senza una

25/03/2013 Ipoteca pignoramento trust documento protetto
Negli ordinamenti di common law all'esito dell'istituzione del trust il trustee e' proprietario dei beni che compongono il trustfund ma tali beni sono sottoposti ad un vincolo che e' opponibile anche ai terzi

La tradizionale e icastica definizione dell'istituto infatti recita Quandoad una persona competono diritti che devono essere esercitati nell'interesse altrui o in vista di uno scopo particolare costui e' titolare di tali diritti in trust per l'interessato o per lo scopo designato e prende il nome di trustee Per eff

23/01/2013 Morosita' condominio privacy
Come da questa Corte anche a Sezioni Unite ripetutamente affermato l'indicazione degli atti e dei documenti posti a fondamento del ricorso esige che sia specificato in quale sede processuale il documento risulti prodotto tale prescrizione ritenendosi soddisfatta qualora a il documento sia stato prodotto nelle fasi di merito dallo stesso ricorrente e si trovi nel fascicolo di esse mediante la produzione del fascicolo purcha' nel ricorso si specifichi che il fascicolo e' stato prodotto e la sede in cui il documento e' rinvenibile

Comeda questa Corte anche a Sezioni Unite ripetutamente affermato l'indicazione degli atti e dei documenti posti a fondamento del ricorso esige che sia specificato in quale sede processuale il documento risultiprodotto tale prescrizione ritenendosi soddisfatta qualora

28/02/2013 Cessione contratto locazionemancato pagamento canone
Il conduttore puo'sublocare l'immobile o cedere il contratto di locazione anche senza il consenso del locatore purche' venga insieme ceduta o locata l'azienda dandone comunicazione al locatore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Ne' possono esservi dubbi che il cessionario sia terzo nel caso della cessione del contratto di locazione stante l'inequivoca espressione dell'art 1406 cod civ quotciascuna parte puograve sostituire a se' un terzoquot e la conseguente esclusione stabilita dall'art 1409 cc dell'opponibilita' di eccezioni tra ceduto e cessionario non derivanti dal contra

20/05/2013 Beni fuori dal territorio italianoreddito di fonte estera
Non possono essere oggetto di definizione automatica i redditi e gli imponibili conseguiti all'estero con qualunque modalita'

E' legittimo l'accertamento a mezzo del quale viene recuperato a tassazione il reddito da plusvalenza per la vendita di un terreno edificabile sito all'estero di cui e' stata omessa dichiarazione dovendosi qualificare come quotreddito di fonte estet quello derivante dabeni che si trovano al di fuori del territorio italiano anche se incassato in Italia mediante bonifico ac

20/06/2013 Classamento di immobili rendita catastale procedura DOCFA
Il provvedimento costituisce l'atto terminale di una procedura di tipo fortemente partecipativo quale e'la cd DOCFA che implica l'indicazione degli elementi fattuali rilevanti da parte dello stesso contribuente

In tema di classamento di immobili qualora l'attribuzione della renditacatastale abbia luogo a seguito della procedura disciplinata dall'art 2del dl 23 gennaio 1993 n 16 convertito in legge 24 marzo 1993 n 75 e del dm 19 aprile 1994 n 701 cd procedura DOCFA ed in base ad una stima diretta eseguita dall'Ufficio come accade per gl'immobili classificati nel gruppo catastale

13/06/2013 Condominio senza amministratore documento protetto
se il potere di convocazione dell'assemblea spetta in applicazione dei principio della prorogatio imperii anche all'amministratore la cui nomina sia stata dichiarata illegittima a maggior ragione va ritenuto che possa spettare anche all'amministratore alla cui nomina non e' seguita immediatamente come nel caso in esame l'accettazione

Consideratoche il Collegio condivide argomenti e proposte contenuti nella relazione di cuisopra e che i rilievi esposti nella memoria difensiva depositata nellinteressedella ricorrente non possono trovare seguito perch va ribadito che in tema dicondominio negli edif

13/06/2013 Sussiste la legittimazione passiva dell'amministratore del condominio convenzionale
La legittimazione dell'amministratore della comunione e' stata ritenuta dai giudici di appello anche sulla base del disposto dell'art 15 cit dettato per favorire l'adozione delle delibere necessarie per l'esecuzione dei lavori di ricostruzione o riparazione di immobili danneggiati in conseguenza degli eventi sismici del 1980

Per gli immobili distrutti o da demolire o da riparare in conseguenza deglieventi sismici i proprietari delle unita' immobiliari procedono allacostituzione convenzionale del condominio al fine di adottare le deliberenecessarie per l'esecuzione dei lavori di ricostruzione o riparazioneLEGGI LA SENTENZA

25/03/2013 Acquisto di immobile con denaro ricavato da attivita' di prostituzione
La ricorrente sostiene che vi era prova documentale in atti di aver corrisposto interamente il prezzo di acquisto dell'appartamento in questione ed aggiunge che solo in sede della stipula notarile del 2751981 l'esponente aveva consentito che il bene venisse cointestato al R

La Corte territoriale premesso che la stessa DG aveva dedotto di aver effettuato una donazione in favore del R da intendersi avente ad oggetto il denaro corrispondente alla meta' del prezzo dell'immobile per cui e' causa donazione della quale l'appellante chiedeva dichiararsi la nullita' per illiceita' della causa trattandosi di denaro proveniente da attivita' svolta quotcontra bon

16/05/2013 Locazione di immobili adibiti ad uso non abitativo
Se in caso di pignoramento dell'immobile e di successivo fallimento del locatore operi quale effetto ex lege la rinnovazione tacita di cui agli artt 28 e 29 della legge n 392 del 1978 e se poi la stessa rinnovazione tacita necessiti o meno dell'autorizzazione del giudice dell'esecuzione ex art 560 secondo comma cpc

Nella giurisprudenza della Corte di legittimita' hanno affermato la necessita' dell'autorizzazione del giudice ai sensi dell'art 560 secondo comma cpc per la rinnovazione tacita della locazione aventead oggetto l'immobile pignorato o sottoposto a sequestro giudiziariosull'assunto che essa integri un nuovo negozio giuridico bilaterale C

03/01/2013 Condominio le spese effettuate per preservare gli edifici da infiltrazioni sono assoggettate alle parti comuni documento protetto
In tema di condominio negli edifici le parti dell'edificio muri e tettiart 1117 n 1 cc ovvero le opere ed i manufatti fognature canali di scarico e simili art 1117 n 3 ccdeputati a preservare l'edificio condominiale da agenti atmosferici e dalle infiltrazioni d'acqua piovana o sotterranea rientrano per la loro funzione fra le cose comuni

le spese di conservazione sono assoggettate alla ripartizione in misura proporzionale al valore delle singole proprieta' esclusive ai sensi della prima parte dell'art 1123 cc non rientrando per controfra quelle parti suscettibili di destinazione al servizio dei condominiin misura diversa ovvero al godimento di alcuni condomini e non di altri di cui all'art 1123 secondo e terzo c

30/04/2013 L'obbligo di riparazione del lastrico solare grava su tutti i condomini documento protetto
il lastrico solare anche se attribuito in uso esclusivo o di proprieta' esclusiva di uno dei condomini svolge funzione di copertura del fabbricato e percio' l'obbligo di provvedere alla sua riparazione o ricostruzione sempre che non derivi da fatto imputabile soltanto al condomino che ne abbia la proprieta' esclusiva grava su tutti i condomini con ripartizione delle spese ex art 1126 cc

il condominio quale custode ex art 2051 cod civrisponde dei danni che siano derivati al singolo condomino o a terzi perdifetto di manutenzione del lastrico solare Cass 2122006 n 3676 Cass 1332007n 5848 Cass 2232012 n 4596 la disposizione dell'art 1126 cc cheregola la ripartizione fra i condomini delle spese di

20/02/2013 LOCAZIONI locatore disdetta propria abitazione e mutuo consenso per il recesso documento protetto
La sanzione di cui all'art 3 co III e V L 431 del 1998 e' di stretta interpretazione e non puo' essere applicata al di fuori delle ipotesi tassative previste dalla legge ai sensi dell'art 14 delle Preleggi

Si potra' dunque applicare solo al caso in cui lo scioglimento della locazione sia avvenuto per il recesso tipizzato dall'art 3 I co e cioe' quando alla prima scadenza del contratto il locatore si avvale della facolta' di diniego del rinnovo dandone comunicazione al conduttore con preavviso di almeno sei mesi Nel caso di specie l'istante esponeva che gli era pervenuta lettera

22/04/2013 LOCAZIONI Locatore danneggiato e inadempimento del conduttore
non e' dato dubitare che la conclusione di un nuovo contratto di locazione con effetti successivi alla cessazione del rapporto in atto e' condotta non soltanto ascrivibile a legittimo esercizio dell'autonomia contrattuale

Nelcaso di specie perograve ciograve che ha guidato il motivato convincimento del giudicedel merito sono state le peculiari circostanze modali connotanti la condottanegoziale anzidetta da cui si e' determinato il danno che il giudice del meritoha ritenuto evitabile ai sensi

15/04/2013 Sono consentite le innovazioni che non alterino l'utilitas della servitu' documento protetto
L'assunto per cui non ogni innovazione rispetto alla quale sia astrattamente sensibile la servitu' debba ritenersi per cio' solo vietata trova ampio riscontro nella giurisprudenza di questa Corte in tema di servitu' di passaggio

Ai sensi dell'art 1067 cpv cc il proprietario del fondo servente non puogravecompiere alcuna cosa che tenda a diminuire l'esercizio della servitugrave o arenderlo piugrave incomodo

21/04/2013 Condominio collegamento ad altro edificio e mura perimetrali documento protetto
Il singolo condomino non puo' utilizzare la cosa comune a servizio di un altro immobile di sua proprieta' non compreso nell'edificio condominiale

La sentenza impugnata ha ritenuto illegittimo il comportamento della societa' X che aveva proceduto all'apertura di un varco nel muro perimetrale dell'edificio condominiale al fine di realizzare un collegamento fra la sua unita' immobiliare compresa nel Condominio di ViaM 9 in Torino ed altro immobile pure di sua proprieta' estraneo al suddetto Condominio e facente parte di un alt

07/03/2013 Il sottotetto e' litisconsorzio necessario con i condomini documento protetto
Viene dedotto vizio di motivazione sul fatto decisivo e controverso rappresentato dalla natura condominiale o privata della porzione di sottotetto utilizzato dalla signora S e la idoneita' o meno della menzione generica il sottotetto contenuta nel regolamento condominiale a ricomprendere tale porzione tra quelle condominiali

Questa Corte ha gia' ritenuto con affermazione condivisa da questoCollegio che in tema di condominio degli edifici ove alcuni condominiconvenuti per l'accertamento della proprieta' comune di un bene proponganodomanda riconvenzionale di accertamento della proprieta' esclusiva in base aititoli o per interven

09/08/2010 Approvazione delle tabelle millesimali non necessita' l'unanimita' documento protetto
In materia di condominio l'approvazione delle tabelle millesimali non richiede il consenso unanime dei condomini essendo sufficiente la maggioranza qualificata di cui all'art 1136 cc comma 2

Infatti la tabella millesimale serve solo ad esprimere in precisi termini aritmetici un gia' preesistente rapporto di valore tra i diritti dei vari condomini senza incidere in alcun modo su tali diritti Ladeliberazione assembleare che approva le tabelle milliesimali non si pone come fonte diretta dell'obbligo contributivo del condomino ma solo come parametro di quantificaz

22/03/2013 Potere di rappresentanza dell'amministratore del condominio documento protetto
i ricorrenti lamentano l'erronea e contraddittoria motivazione su un punto decisivo della controversia Sostengono che la Corte di Appello pur avendo ritenuto la legittimazione attiva del Condominio sul rilievo che l'azione proposta era di reintegra non ha proceduto all'accertamento dell'esercizio di fatto del possesso del sottotetto da parte dei condomini e dell'esecuzione da parte dei convenuti di opere impeditive dell'uso comune

si richiama il principio affermato dalla giurisprudenza secondo cui nel caso in cui venga impugnata con ricorsoper cassazione una sentenza o un capo di questa che si fondi su piugrave ragioni tutte autonomamente idonee a sorreggerla e' necessario per giungere alla cassazione della pronuncia non solo che ciascuna di esse abbia formato oggetto di specifica censura ma anche

00/00/0000 La consulenza tecnica e' un mezzo di prova con cui il giudice viene a conoscenza di maggiori informazioni documento protetto
Il ricorrente premette che la prova della regolarita' sotto il profilo contabile della gestione amministrativa S D S non poteva che essere fornita attraverso una consulenza tecnica e di cio' prendeva atto lo stesso DS' nonche' la stessa sentenza impugnata la quale pero' non avrebbe tenuto conto del 'preventivo generalizzato consenso di entrambe le parti in causa all'esame contabile nonche' conseguentemente all'analisi in sede di consulenza della documentazione amministrativocontabile del Condominio non prodotta in giudizio ma facilmente rintracciabile e data per pacifica da entrambe le parti'