logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [33.825]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [17.212]  Tributario (e fisco)    [1.155] aggiorn.to: 28-07-2016
15/04/2016 Tributario sul diritto al rimborso documento protetto
Qualora il contribuente abbia presentato la dichiarazione annuale ai fini della imposta sui redditi esponendo un credito di rimborso la Amministrazione finanziaria e' tenuta a provvedere sulla richiesta di rimborso salvo diversa espressa previsione normativa nei medesimi termini di decadenza stabiliti per procedere all'accertamento in rettifica

in tema di IVA il diniego di rimborso dell'eccedenza detraibile soggiace al termine di cui al DPR 26 ottobre 1972 n 633 art 57 seesso dipenda dalla contestazione della sussistenza dell'eccedenza detraibile indicata dal contribuente mentre non vi soggiace se pacifica tale sussistenza vengano contestati i requisiti per l'accesso al rimborso contemplati dall'art 30 commi 2 e

13/04/2016 Imposta di registro Successioni documento protetto
Ai fini dell'imposta di registro la legge equipara la comunione in unica massa per unicita' di titolo di formazione alla comunione tra i medesimi soggetti in piu' masse per diversita' dei titoli di formazione ma solo allorquando ricorra la ratio agevolativa insita nell'accorpamento finale dei beni in comunione per effetto di provenienza ereditaria

ai fini della base imponibile il DPR n 131 del 1986 art 34 comma1 detta i criteri per determinare la cd massa comune e all'uopo distingue tra comunione derivante da successione mortis causa e comunione derivante da titolo diverso In base alla norma dianzi citata si desume che conta il nesso tra l'oggetto della comunione ed il titolo da cui esso deriva nella comunione eredit

20/06/2016 Violazione norme tributarie documento protetto
Sul diritto alla riscossione delle sanzioni amministrative pecuniarie

il diritto alla riscossione delle sanzioni amministrativepecuniarie previste per la violazione di norme tributarie derivante dasentenza passata in giudicato si prescrive entro il termine di dieci anni per diretta applicazione dell'art 2953 cc che disciplina specificamente ed in via generale la cosiddetta quotactio iudicatiLEGGI L'ORDINANZA

30/03/2016 Tributario accertamento Universita' documento protetto
Nel caso in esame l'avviso avviso di accertamento si basava su tabelle elaborate a seguito di un'indagine condotta da docenti dell'Universita'

Nel regime introdotto dalla L 27 luglio 2000 n 212 art 7 l'obbligodi motivazione degli atti tributari pu essere adempiuto anche medianteil riferimento ad elementi di fatto risultanti da altri atti o documenti allegati all'atto notificato ovvero in esso riportati nel loro contenuto essenziale Non pertanto obbligatoria come erroneamente ritenuto dal ricorrente l

10/06/2016 Dichiarazione congiunta dei redditi da parte dei coniugi
La responsabilita' solidale vale anche per gli accertamenti nei confronti di uno solo di essi

La responsabilita' solidale dei coniugi che abbiano presentato dichiarazione congiunta dei redditi per il pagamento dell'imposta della soprattassa della pena pecuniaria e degli interessiiscritti a ruolo a nome del marito prevista della L 13 aprile 1977 n114 art 17 comma 5 trova fondamento nella scelta da essi volontariamente operata di presentare la dichiarazione cong

10/06/2016 Comune Rappresentanza processuale documento protetto
In tema di rappresentanza processuale del Comune la causa d'impedimento del sindaco a firmare direttamente la procura alle liti si presume esistente in virtu' della presunzione di legittimita' degli atti amministrativi restando a carico dell'interessato l'onere di dedurre e di provare l'insussistenza dei presupposti per l'esercizio dei poteri sostitutivi pertanto e' valida la procura conferita dal vice sindaco sebbene in essa sia stata omessa l'indicazione delle ragioni di assenza o impedimento del sindaco

In tema di tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani none' configurabile alcun obbligo di motivazione della Delib comunale di determinazione della tariffa di cui del DLgs 15 novembre 1993 n 507art 65 poiche' la stessa al pari di qualsiasi atto amministrativo a contenuto generale o collettivo si rivolge ad una pluralita' indistintaanche se determ

30/03/2016 Sanzioni amminitrative per violazione di norme tributarie documento protetto
La mancanza di colpevolezza DLgs n 472 del 1997 ex art 5 e la causa esonerativa di cui alla L n 212 del 2000 art 10 rilevano e possono essere invocate dal contribuente nel solo caso di sanzioni inflitte dall'Amministrazione ma non anche quando il pagamento della sanzione in misura ridotta usufruendo in tal modo di misura agevolativa sia frutto di una scelta del contribuente medesimo che abbia fatto ricorso al cd ravvedimento operoso

Il versamento di sanzioni in misura ridotta a titolo di ravvedimento operoso DLgs n 472 del 1997 ex art 13 infatti se non produce alcun effetto preclusivo in ordine ad un eventuale accertamento da parte dell'Ufficio costituisce al contrario causa ostativa al rimborso di quanto versato a tale titolo daparte del contribuente laddove l'istanza di rimborso sia fondata come

30/06/2016 Errori od omissioni nella dichiarazione dei redditi
Il contribuente puo' chiedere il rimborso entro quarantotto mesi dal versamento e in ogni caso sempre opporsi in sede contenziosa alla maggiore pretesa tributaria dell'Amministrazione finanziaria

la dichiarazione integrativa puograve essere presentata non oltre i termini di cui all'art 43 del dPR n 600 del 1973 se diretta ad evitare un danno della PA art 2 comma 8 del dPR n 322 del 1998 mentre se intesa ai sensi del successivo comma 8 bis ad emendare errori od omissioni in danno del contribuente incontra il termine per la presentazione della dichiarazio

05/01/2016 Opposizione ingiunzione ICI giurisdizione e competenza documento protetto
Il problema della competenza come frazione o misura della giurisdizione sorge come questione logicamente successiva e conseguente da affrontare solo dopo che sia stato risolto affermativamente il quesito sulla giurisdizione in quanto il problema della competenza presuppone che sia divenuto certa e definitiva l'attribuzione a decidere quella determinata controversia al giudice ordinario in quanto appartenente a quest'ultimo e non al giudice amministrativo

se il quotgiudice naturale precostituito per leggequot e' il giudice cui e' attribuita sia la giurisdizione sia la competenza a conoscere una determinata controversia la nota formula quotogni giudice e' giudice della propria competenzaquot risultando in detto contesto costituzionale fortemente riduttiva o quantomeno ambigua va esplicitata in quella secondo

23/03/2016 Agevolazioni fiscali Contributi concessi sotto forma di credito d'imposta documento protetto
L'imprenditore ammesso a beneficiare ai sensi della L 23 dicembre 2000 n 388 art 8 dei contributi concessi sotto forma di credito d'imposta per l'effettuazione di nuovi investimenti nelle aree svantaggiate del Paese decade da tale beneficio ove abbia omesso di presentare la comunicazione telematica avente ad oggetto le informazioni sul contenuto e la natura dell'investimento effettuato

la disposizione di cui alla L 27 luglio 2000 n 212 art 3 comma 2 che fissa il termine minimo di sessanta giorni per l'effettuazione degliadempimenti da parte del contribuente non ha uno specifico fondamento costituzionale ne' il termine da essa stabilito attiene all'esercizio del diritto di difesa Ne consegue che il rapido susseguirsi di disposizioni aventi forza di legge

23/03/2016 Tributario associazione sportiva sponsor documento protetto
Fino a 200000 euro gli importi di sponsorizzazione costituiscono spese di pubblicita' del tutto deducibili

Il corrispettivo in denaro o in natura in favore di societa' associazioni sportive dilettantistiche e fondazioni costituite da istituzioni scolastiche nonche' di associazioni sportive scolastiche chesvolgono attivita' nei settori giovanili riconosciuta dalle Federazioni sportive nazionali o da enti di promozione sportiva costituisce per il soggetto erogante fino ad un

02/03/2016 Violazioni in materia di IVA documento protetto
Il mero rinvio alla motivazione di primo grado senza alcuna specificazione o comunque in carenza di ulteriori elementi non consente di individuare la ratio decidendi della decisione

motivazione e' apparente non emergendo alcuna ragione per comprendere il perche' le censure alla sentenza della CTP sarebbero infondateLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIASentenza del 2 marzo 2016 n 4146REPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIA

18/03/2016 IVA schede carburanti detraibilita' documento protetto
La possibilita' di detrarre dall'imposta dovuta quella assolta per l'acquisto di carburanti destinati ad alimentare i mezzi impiegati per l'esercizio dell'impresa e' subordinata al fatto che le cosiddette schede carburanti che l'addetto alla distribuzione e' tenuto a rilasciare rispettino i requisiti di forma e di contenuto richiesti dalla legge e quindi siano redatte in conformita' al modello allegato al DPR 10 novembre 1997 n 444 compresa l'indicazione chilometrica necessaria a fini antielusivi non surrogabile da altri documenti

La scheda e' condizione per la detrazione se spettante dell'IVA relativa al carburante acquistato nonche' per la documentazione della spesa agli effetti dell'applicazione delle imposte sul reddito e dell'IRAP Per assolvere tali funzioni essa deve rispettare i requisiti di forma e di contenuto richiesti dalla legge e quindi deve essere redatta in conformita' al mo

18/03/2016 IVA applicabilita' del regime del margine documento protetto
Il cd regime del margine di utile previsto dal decreto legge n 41 del 1995 presuppone la mancata detrazione dell'IVA all'acquisto da parte dell'originario cedente condizione la cui assenza o il difetto di prova della cui sussistenza gravante sul cessionario a fronte di elementi contrari forniti anche in via presuntiva dall'amministrazione finanziaria comporta l'inapplicabilita' del regime de quo

il regime del margine non e' applicabile alle vendite di autoveicoli usati provenienti da societa' di leasing o ditte di autonoleggio ovvero autoconcessionarie e simili dovendosi presumere secondo normali criteri di economicita' che in tali casi l'IVA sia stata detratta trattandosi di beni utilizzati per l'esercizio dell'impresa con conseguente venir meno della c

18/03/2016 Tributario IVA impugnazione dell'avviso di rettifica documento protetto
La prova della ricorrenza dei presupposti della non imponibilita' e' a carico del contribuente e cio' sia con riferimento al criterio che chi afferma un fatto costitutivo di un diritto lo deve provare e sia con riferimento al criterio di vicinanza della prova

la societa' non aveva ottemperato alla richiesta inoltrata DPR n 633 del 1972 ex art 52 di produzione della documentazione probatoriaelenco dei soggetti con i quali aveva effettuato le operazioni copia di dieci fatture e bollette doganali di esportazione Ed infatti la contribuente nell'introdurre il giudizio con ricorso in primo grado aveva versato in atti la document

18/03/2016 Crediti fiscali avviso di accertamento curatore documento protetto
L'accertamento tributario ove inerente a crediti fiscali i cui presupposti si siano determinati prima della dichiarazione di fallimento del contribuente deve essere notificato non solo al curatore in ragione della partecipazione di detti crediti al concorso fallimentare mediante ammissione al passivo ma anche al contribuente il quale non e' privato a seguito della dichiarazione di fallimento della sua qualita' di soggetto passivo del rapporto tributario e resta esposto ai riflessi della definitivita' dell'atto impositivo

ancorch l'impugnazione del fallito resti condizionata al verificarsi dell'inerzia del curatore qualora quest'ultimo si sia disinteressato del rapporto tributario l'accertamento operato dall'ufficio non pu che decorrere per il fallito dal momento in cui sia eseguita nei suoi confronti la notifica del relativo avviso ed eglisia cos posto nell'effettiv

18/03/2016 Dichiarazione dei redditi via telematica documento protetto
La dichiarazione inviata per via telematica si considera presentata nel giorno in cui e' trasmessa e si ritiene ricevuta dal momento della comunicazione di ricevimento da parte dell'Amministrazione finanziaria

In tema di accertamento delle imposte sui redditi la dichiarazione inviata in via telematica ai sensi del DPR 22 luglio 1998 n 322 art 3 comma 2 nel testo applicabile quotratione temporisquot si considera presentata nel giorno in cui e' trasmessa e si ritiene ricevuta ai sensi del comma 10 del medesimo articolo dal momento dellacomunicazione di ricevimento da parte

01/04/2016 Imposte sul reato di sottrazione fraudolenta documento protetto
Per la sussistenza del reato occorre che l'alienazione del bene abbia natura simulata o sia accompagnata dall'adozione di condotte fraudolente non essendo sufficiente che il contribuente disponga di propri beni disinteressandosi delle ragioni dell'Erario

il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte di cui al DLgs n 74 del 2000 art 11 e' come in piugrave occasioni precisato reatodi pericolo nel senso che a differenza di quanto era invece contemplato dall'omologa fattispecie oggi abrogata di cui al DPR n602 del 1973 art 97 comma 6 come modificato dalla L n 413 del 1991 art 15 comma 4 lo stesso

27/05/2016 Sul falso in bilancio valutativo
Sul contrasto giurisprudenziale sorto a seguito della soppressione ad opera della legge n 692015 dell'inciso ancorche' oggetto di valutazioni prima contenuto negli artt 2621 e 2622 cc dal momento che la quasi totalita' delle poste di bilancio ha carattere valutativo escludere la rilevanza penale delle relative falsificazioni renderebbe la disciplina irrazionale

sussiste il delitto di false comunicazioni sociali con riguardo alla esposizione o alla omissione di fatti oggetto di valutazione se in presenza di criteri di valutazione normativamente fissati o di criteri tecnici generalmente accettati l

16/03/2016 Accertamento verifiche fiscali scadenza urgenza documento protetto
Sull'emanazione dell'avviso a soli sette giorni dalla chiusura delle operazioni di verifica

rispetto al termine ordinario di accertamento ed alla mera imminente scadenza di esso non e' ravvisabile di per se' ed in mancanza di specificazione di particolari circostanze alcuna situazione di urgenza tutelabileLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CA

21/04/2016 Professionisti compensi e IVA documento protetto
Anche se percepito in seguito a cessazione di attivita' il compenso del professionista e' soggetto a IVA

per le prestazioni di servizi il verificarsi del presupposto oggettivo dell'imposizione iva coincide di regola non con il momento della relativa materiale esecuzione ma con quello del pagamento totale o parziale del corrispettivo per esse convenutoLEGGI LA SENTENZA

15/03/2016 Mancata opposizione a cartella esattoriale Prescrizione documento protetto
Una volta divenuta intangibile la pretesa contributiva per effetto della mancata proposizione dell'opposizione alla cartella esattoriale come nel caso in esame non e' piu' soggetto ad estinzione per prescrizione il diritto alla contribuzione previdenziale

nella disciplina della riscossione mediante iscrizione a ruolo dei crediti previdenziali di cui al DLgs n 46 del 1999 la perentorieta'del termine per proporre opposizione alla pretesa contributiva che dall'art 24 cit decreto e' fissato in quaranta giorni dalla notifica della cartella di pagamento e' finalizzato a rendere non piugrave contestabile dal debitore

11/03/2016 IVA violazioni alla normativa antiriciclaggio documento protetto
Legittima la presunzione di esistenza di una struttura societaria senza scopi reddituali costituita per l'utilizzo di comodo finalizzata prevalentemente a creare crediti IVA

l'Agenzia delle entrate emetteva avviso di accertamento per l'anno di imposta 2004 con cui contestava la contabilizzazione di una fattura passiva per un ammontare diverso da quello risultante dal contratto di cessione del marchio la violazione della normativa antiriciclaggio per finanziamenti effettuati dai soci con versamenti in contanti la mancatadocumentazione di consulenze per pres

11/03/2016 Condoni tributari Beneficio della rateizzazione documento protetto
E' possibile non applicare le sanzioni soltanto se si provvede al pagamento in unica soluzione o rateale che sia delle imposte nei termini e nei modi stabiliti dalla norma

le sanzioni previste dal DLgs 18 dicembre 1997 n 471 art 13 non siapplicano ai contribuenti e ai sostituti d'imposta che provvedono aipagamenti delle imposte o delle ritenute risultanti dalle dichiarazioniannuali presentate entro il 31 ottobre 2003 per le quali il termine diversamento e' scaduto anteriormente a tale data Se gli importi da versare per ciascun periodo di im

11/03/2016 Commissioni tributarie Ordinanza di sospensione documento protetto
Sul regime processuale della ordinanza di sospensione del processo emessa dalla Commissione tributaria ai sensi dell'art 295 cpc e sugli effetti invalidanti che la revoca asseritamente illegittima di tale ordinanza suscettibile di produrre sulla sentenza pronunciata dal Giudice di merito

Ritiene il Collegio che il regime della ordinanza di sospensione adotta dal Giudice tributario debba essere rinvenuto negli artt 42 177 e 178 cpc non potendo ravvisarsi un rapporto di specialita' con la norma del DLgs n 546 del 1992 art 41 che prevede la reclamabilita' del solo decreto presidenziale di sospensioneLEGGI LA SENTENZA

09/03/2016 Accertamenti fiscali Dati estrapolati non dichiarati documento protetto
Nel caso in esame gli elementi di carattere presuntivo rilevati nella verifica e nell'istruttoria sono stati anche avallati e rafforzati dal rinvenimento di documentazione extracontabile quale puo' essere considerato anche un supporto informatico

alcuni files evidenziavano operazioni in uscita dai conti correnti bancari intestati al procuratore generale della societa' senza indicazione dei beneficiari e senza che di esse vi fosse traccia nella contabilita' socialeLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

31/03/2016 Coniugi comunione e pignoramento documento protetto
Non rientra tra i poteri del giudice dell'esecuzione quello di vendere come bene di esclusiva proprieta' un bene della comunione legale con conseguente inesistenza del relativo provvedimento Lo stesso giudice non puo' disporre la vendita in assenza dell'avviso ex art 599 cpc

priorita' del diritto di evitare per il comproprietario non debitore lavendita dell'intero bene quello di evitare nel caso di ritenuta non divisibilita' il meccanismo dei ribassi d'asta almeno per la quota di pertinenza del comproprietario non debitoreLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CIVILE

09/03/2016 Cassazione ricorso vizio di contraddittorieta' documento protetto
La mancata od erronea indicazione delle disposizioni di legge non comporta l'inammissibilita' del gravame ove gli argomenti addotti dal ricorrente valutati nel loro complesso consentano di individuare le norme o i principi di diritto che si assumono violati e rendano possibile la delimitazione del quid disputandum

quotl'affermazione del giudice di secondo grado che a supposto del paventato rischio di rendere inefficace la norma dell'art 53 comma 2 evidenzia che nel caso di specie il deposito della copia dell'appello nella segreteria del giudice a quo e' avvenuta solo dopo che il mancato adempimento era stato rilevato dall'ufficio e perciograve stesso ciograve comportal'inammissibi

09/03/2016 Notificazioni atti processuali Termine perentorio documento protetto
La notifica non si esaurisce con la spedizione dell'atto ma si perfeziona con la consegna del relativo plico al destinatario e l'avviso di ricevimento prescritto dall'art 149 cpc e dalle disposizioni della L 20 novembre 1982 n 890 e' il solo documento idoneo a dimostrare sia l'intervenuta consegna che la data di essa e l'identita' e l'idoneita' della persona a mani della quale e' stata eseguita

la mancata produzione in giudizio dell'avviso di ricevimento comporta non la mera nullita' ma la insussistenza della conoscibilita' legale dell'atto cui tende la notificazione con la conseguente inammissibilita' del ricorso medesimo in quanto non puograve accertarsi in caso di mancata costituzione in giudizio della controparte l'effettiva e valida instaurazione

04/03/2016 Reddito d'impresa Interessi passivi documento protetto
Ai fini della determinazione del reddito d'impresa gli interessi passivi ai sensi del DPR 22 dicembre 1986 n 917 art 75 comma 5 sono sempre deducibili anche se nei limiti di cui al detto DPR n 917 del 1986 art 63 ora art 96 che indica misura e modalita' del calcolo degli interessi passivi deducibili in via generale senza che sia necessario operare alcun giudizio di inerenza

l'erronea indicazione nell'avviso di accertamento della norma di leggein tesi violata non e' di per se' causa di nullita' dell'atto per inosservanza dell'obbligo di motivazione quando il recupero si fondi supresupposti di fatto espressamente indicati i quali comunque legittimano la pretesa impositiva eventualmente anche sulla base di altra disposizione legisl

29/01/2016 Sequestro preventivo Mancata notifica documento protetto
Seppure la norma dell'art 321 cpp comma 3 ter stabilisce che copia dell'ordinanza di convalida del sequestro di urgenza per analogia estensibile a copia del decreto di sequestro emesso dal giudice su richiesta del PM art 321 ex comma 1 deve essere immediatamente notificata alla persona alla quale le cose sono state sequestrate la sua violazione non puo' ritenersi stabilita a pena di nullita'

in tema di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente il giudice che emette il provvedimento ablativo e' tenuto soltanto ad indicare l'importo complessivo da sequestrare mentre l'individuazione specifica dei beni da apprendere e la verifica della corrispondenza del loro valore al quotquantumquot indicato nel sequestro e' riservata alla fase esecutiva

26/02/2016 Imposte riscossione coattiva ipoteca immobili documento protetto
In tema di riscossione coattiva delle imposte l'Amministrazione finanziaria prima di iscrivere l'ipoteca su beni immobili ai sensi del DPR 29 settembre 1973 n 602 art 77 deve comunicare al contribuente che procedera' alla suddetta iscrizione concedendo al medesimo un termine che puo'essere determinato in coerenza con analoghe previsioni normative in trenta giorni per presentare osservazioni od effettuare il pagamento

spetta al Giudice qualificare giuridicamente la tesi del contribuente che puograve ritenersi abbia comunque dedotto la nullita' dell'iscrizione di ipoteca a causa della mancata instaurazione del contradditorio e non assume rilievo che sia stata invocata in concreto una norma non invocabile dovendo il Giudice dar adeguata veste giuridica ai fatti utilizzando la normativa che ad

02/03/2016 IVA istituto del plafond deroga documento protetto
L'istituto del plafond nasce dall'esigenza di evitare che determinate categorie di operatori economici che effettuano un notevole volume di cessioni all'esportazione si trovino gravati da un consistente credito di imposta nei confronti dell'Erario

Il plafond di cui al DPR n 633 del 1972 art 8 individua il limitequantitativo entro il quale l'esportatore abituale puograve esercitare la facolta' di acquistare ed importare beni e servizi senza pagamento dell'imposta ad eccezione di fabbricati aree edificabili e beni e servizi per i quali l'IVA e' indetraibile L'ammontare del plafond e' determinato dall

26/02/2016 Tributario sul regime del margine d'utile documento protetto
Il regime del margine d'utile trova applicazione ad operazioni che ricadono nel presupposto d'imposta della disciplina dell'IVA cessioni di beni a titolo oneroso da chiunque effettuate nell'esercizio dell'attivita' economica DPR n 633 del 1972 artt 1 e 2 comma 1 trattandosi di regime sostitutivo a quello ordinario fondato sull'esercizio della diritto alla detrazione dell'IVA versata a monte dall'IVA dovuta all'Erario dal soggetto passivo e previsto per agevolare i traffici commerciali ed evitare il rischio di doppie imposizioni tra Stati membri con riguardo ad operazioni di acquisto e cessione di determinati beni che per il loro ridotto valore o per le loro caratteristiche comporterebbero una ridondante ed inutile attivita' contabile

correttamente l'Ufficio finanziario ha contestato la violazione degli quotobblighi inerenti alla documentazione e alla registrazione di operazioni imponibili ai fini dell'imposta sul valore aggiuntoquot sanzionata dal DLgs n 471 del 1997 art 6 comma 1 dovendo quindi essere cassata la statuizione della sentenza di appello impugnata nella parte in cui ha ritenuto invece applica

24/02/2016 Societario capogruppo e partecipata rendiconto fiscale documento protetto
Nell'ambito del Gruppo societario tra la societa' Capogruppo e le societa' collegate o controllate la indeducibilita' dei costi relativi alle fatture per prestazione di servizi professionali emesse dalla Capogruppo da parte della partecipata non trova alcun logico fondamento anche nella ipotesi in cui il rapporto dovesse qualificarsi come mandato senza rappresentanza ex art 1705 cc

se infatti il mandatario senza rappresentanza Capogruppo non puograve dedurre dal reddito il corrispettivo versato al terzo fornitore essendoil relativo importo considerato come spesa per la esecuzione del contratto integralmente rimborsata dal mandante societa' partecipata ai sensi dell'art 1719 cc e art 1720 cc comma 1 ne segue che la somma quotrimborsataqu

24/02/2016 Dichiarazione IVA a debito Rettifica
In caso di fallimento l'Amministrazione finanziaria puo' chiedere e ottenere l'ammissione al passivo fallimentare della somma dovuta a titolo di IVA in base alla dichiarazione del soggetto poi fallito se il curatore non contesta la pretesa tributaria senza che possa opporsi all'Erario creditore l'inesistenza di un atto impositivo per la mancata iscrizione a ruolo del credito tributario

il socio di una societa' in nome collettivo risponde solidalmente dei debiti tributari di quest'ultima ai sensi dell'art 2291 cc a nullarilevando che sia rimasto estraneo agli atti di accertamento ed impositivi finalizzati alla formazione del ruolo E' pertanto legittimo che l'amministrazione finanziaria proceda alla riscossione coattiva dell'imposta dovuta dalla societ

24/02/2016 IVA ritardato versamento scelta del regime fiscale
In materia di IVA la scelta del regime fiscale di cui al DPR 26 ottobre 1972 n 633 art 27 commi 1 e 2 contabilita' presso terzi ora abrogati ai sensi della L 23 agosto 1988 n 400 art 17 comma 2 non comporta alcuno slittamento dei termini per i versamenti periodici dell'imposta

corrisponda anche un diverso termine per effettuare il versamento dell'imposta stessa La disciplina opera nell'identico modo anche per ilcontribuente che ai sensi del DPR 23 marzo 1998 n 100 art 1 comma 3 come modificato dal DPR 14 ottobre 1999 n 542 art 2 abbia affidato a terzi la tenuta della contabilita'LEGGI LA SENTENZA

24/02/2016 Iva fatture operazioni intracomunitarie documento protetto
Sulle operazioni intracomunitarie prestazioni di servizi e di consulenza fatturate da soggetti residenti negli altri Stati membri

Il DPR n 633 del 1972 art 17 comma 3 nel testo vigente ratione temporis pone una deroga alla soggettivita' passiva dell'imposta riconosciuta dal comma 1 quotai soggetti che effettuano le cessioni di beni e le prestazioni di servizi imponibili nel caso di operazioni imponibili effettuate nel territorio dello Stato italiano da soggetti cedenti o prestatori non residenti

19/02/2016 Accertamento dell'IVA Ricorso al metodo induttivo documento protetto
In materia di accertamento dell'IVA il ricorso al metodo induttivo e' ammissibile anche in presenza di una contabilita' formalmente regolare ai sensi del DPR n 633 del 1972 art 54 il quale autorizza l'accertamento anche in base ad altri documenti o scritture contabili diverse da quelle previste dalla legge o ad altri dati e notizie raccolti nei modi prescritti dagli articoli precedenti potendo le conseguenti omissioni o false o inesatte indicazioni essere indirettamente desunte da tali risultanze ovvero anche all'esito dell'acquisizione di presunzioni semplici purche' gravi precise e concordanti

nel caso in esame la CTR ha omesso ogni valutazione sulle informazioni acquisite dai verbalizzanti nel corso delle operazioni presso i clienti privati che avevano acquistato unita' immobiliari destinate ad abitazione e sulla documentazione segnatamente costituita dai doppi contratti preliminari prodotti dai clienti e reperiti presso la sede sociale che riportavano prezzi di ven

19/02/2016 Dichiarazioni fiscali Errori del contribuente documento protetto
La emendabilita' o ritrattabilita' degli errori di fatto o di diritto anche omissivi ed anche non meramente materiali o di calcolo commessi dal contribuente nelle dichiarazioni fiscale come gli errori di calcolo o liquidazione degli importi dei componenti positivi e negativi del reddito l'inesatta qualificazione giuridica dei componenti di reddito l'errata collocazione delle singole poste nelle voci del modello di dichiarazione ecc laddove da essi possano derivare oneri contributivi diversi e piu' gravosi di quelli imposti dalla legge rappresenta l'espressione di un principio generale del sistema tributario ispirato all'art 53 Cost

la dichiarazione dei redditi non ha di per se' natura di atto negoziale edispositivo ma integra una dichiarazione di scienza o di giudizio come tale modificabile in ragione dell'acquisizione di nuovi elementi diconoscenza o di valutazione sui dati riferiti rappresentando essa solo un momento dell'iter procedimentale volto all'accertamento dell'obbligazione tributaria

19/02/2016 Imposte Concordato preventivo documento protetto
Il concordato preventivo stabilisce che dalla data di presentazione del ricorso ai creditori della societa' ammessa alla procedura e' impedito l'esercizio o la prosecuzione delle azioni esecutive sul patrimonio del debitore quest'ultimo non puo' eseguire per i debiti pregressi alcun pagamento fino al termine della procedura con la conseguenza che dal mancato pagamento di essi non possono conseguire effetti di tipo sanzionatorio ancorche' previsti da norme di diritto pubblico

non puograve ritenersi illegittimo il comportamento dell'imprenditore che abbia omesso il pagamento dell'IVA dovuta per cessioni effettuate nell'esercizio dell'impresa successivamente sottoposta ad amministrazione controllata non potendo egli eseguire pagamenti al di fuori del concorso di tutti i creditori con la conseguenza che egli resta indenne dalle sanzioni inflittegli in via

17/02/2016 Contratti di affitto agrario Diritto di ripresa documento protetto
Se il diritto di ripresa disciplinato dalla L n 203 del 1982 art 42 sia applicabile solo ai contratti agrari previsti dalla L n 203 del 1982 in corso o in regime di proroga alla data di entrata in vigore della legge stessa 6 maggio 1982 o sia applicabile anche ai contratti agrari stipulati successivamente alla data del 6 maggio 1982

la quotnatura volontariaquot della transazione contenuta nel verbale di conciliazione giudiziale costituisse quotatto giuridicamente rilevante al fine di escludere la volonta' di adempimento degli obblighi di recupero della disponibilita' del fondoquot E ciograve quotindipendentementequot dall'esito del processo quotche avrebbe comunque lasciato aperta la pos

17/02/2016 Tributario Condono fiscale documento protetto
Le disposizioni in materia di condono fiscale sono derogatorie di quelle generali dell'ordinamento tributario integrando sistemi compiuti di natura eccezionale e cio' anche con riguardo a ciascuna delle diverse ipotesi di definizione agevolata previste all'interno della stessa L 27 dicembre 2002 n 289 costituente una propria specifica disciplina di stretta interpretazione non suscettibile di essere integrata in via ermeneutica na' dalle norme generali dell'ordinamento tributario ne' da quelle dettate per altre forme di definizione persino se contemplate dalla medesima legge

esclusa l'applicabilita' alla fattispecie di condono cd clemenziale di cui alla L n 289 del 2002 art 9 bis dei principi elaborati con riguardo a diverse ipotesi di condono fiscale quale quella L n 413 del 1991 ex art 62 bis posto che con riguardo alla suddetta fattispecie ex art9 bis cit quote' necessaria non venendo in discussionela sussistenza dei debiti

17/02/2016 Accertamento tributario Agevolazioni documento protetto
Ai sensi della L n 289 cit art 9 comma 9 anche le agevolazioni possono essere oggetto di definizione automatica

nel caso in esame la CTR riteneva poi che la contribuente fosse comunque decaduta dal diritto all'agevolazione a cagione del mancato rispetto del termine del28 febbraio 2003 per l'invio delle comunicazioni prescritte dalla L n289 del 2002 art 62 comma 1LEGGI LA SENTENZA

17/02/2016 Tributario accordi di separazione consensuale trasferimento di quota d'immobile documento protetto
Distinzione tra accordi di separazione propriamente detti ed accordi stipulati in occasione della separazione Anche gli accordi che prevedano nel contesto di una separazione tra coniugi atti comportanti trasferimenti patrimoniali dall'uno all'altro coniuge o in favore dei figli devono essere ricondotti nell'ambito delle condizioni della separazione di cui all'art 711 cpc comma 4 in considerazione del carattere di negoziazione globale che la coppia in crisi attribuisce al momento della liquidazione del rapporto coniugale attribuendo quindi a detti accordi la qualificazione di contratti tipici denominati contratti della crisi coniugale la cui causa e' proprio quella di definire in modo non contenzioso e tendenzialmente definitivo la crisi

l'accordo stipulato dalle parti dinanzi al Sindaco quale Ufficiale dello stato civile quotnon puograve contenere patti di trasferimento patrimonialequotLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIASenten

12/02/2016 Tributario accertamento rettifica documento protetto
L'accertamento con adesione in forza del quale puo' essere definita la rettifica delle dichiarazioni delle imposte sul reddito e dell'IVA ai sensi del DL 30 settembre 1994 n 564 artt 2 bis e 3 convertito con modificazioni dalla L 30 novembre 1994 n 656 deve essere revocato da parte dello stesso Ufficio quando questi venga a conoscenza di elementi dati e notizie relativi agli illeciti tributari penali circostanza costituente causa ostativa all'ammissibilita' della definizione a norma del DL n 564 del 1994 art 2 bis comma 2 anche se il contribuente abbia aderito alla proposta effettuando il relativo pagamento

l'Amministrazione ha il dovere e non il potere discrezionale di annullare l'accertamento con adesione a mezzo provvedimento di mera declaratoria di annullamento d'ufficio non potendo per il carattere imperativo della disposizione di cui al citato art 2 bis che ha introdotto uno sbarramento ineludibile dare esecuzione all'accordo conil contribuente accordo viziato da nullita

10/02/2016 Contributi previdenziali Opposizione a cartella esattoriale documento protetto
L'opposizione prima dell'inizio dell'esecuzione deve proporsi entro cinque giorni dalla notifica della cartella

in tema di opposizione a cartella esattoriale relativa a contributi previdenziali iscritti a ruolo ove sia dedotta l'irregolarita' formale della cartella che essendo un estratto del ruolo costituisce titolo esecutivo ai sensi del DPR n 602 del 1973 art 49 l'opposizione deve essere qualificata come opposizione agli atti esecutivi per la quale e' applicabile il DLgs

29/01/2016 Tasse e tributi liquidazione automatica della dichiarazione documento protetto
Prima di procedere alle iscrizioni a ruolo derivanti dalla liquidazione di tributi risultanti da dichiarazioni qualora sussistano incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazione l'amministrazione finanziaria deve invitare il contribuente a mezzo del servizio postale o con mezzi telematici a fornire i chiarimenti necessari o a produrre i documenti mancanti entro un termine congruo e comunque non inferiore a trenta giorni dalla ricezione della richiesta

La suddetta disposizione si applica anche qualora a seguito della liquidazione emerga la spettanza di un minore rimborso di imposta rispetto a quello richiestoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIA

29/01/2016 Tributario opposizione al provvedimento impositivo domanda di annullamento documento protetto
Nel contenzioso tributario i motivi dell'opposizione al provvedimento impositivo si configurano come causae petendi della correlata domanda di annullamento con la conseguenza che incorre nel vizio di extra o ultrapetizione il giudice adito che fondi la propria decisione su motivi non dedotti o dedotti sotto profili diversi da quelli che costituiscono la ratio decidendi come avvenuto nel caso di specie

mancanza di sanzione in ordine al mancato invio della comunicazione preventiva di irregolarita' che pertanto esclude la nullita' della cartella di pagamento emessa in assenza di tale preventiva comunicazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

27/01/2016 Tributario accertamento a societa' di persone movimentazioni conti correnti bancari documento protetto
In tema di accertamento a carico di societa' di persone a ristretta base familiare l'Ufficio finanziario puo' legittimamente utilizzare le movimentazioni dei conti correnti bancari intestati ai soci tenuto conto del fatto che le peculiari caratteristiche della compagine sociale sono idonee a far presumere salva la facolta' di provare la diversa origine delle entrate la sostanziale sovrapposizione degli interessi personali e societari nonche' ad identificare in concreto gli interessi economici perseguiti dalla societa' con quelli stessi dei soci

l'utilizzazione delle risultanze dei conticorrenti bancari intestati esclusivamente a soggetti diversi ancorche' legati ai soci da vincoli familiari e' illegittimo salvo che l'Ufficio alleghi e comprovi in relazione alle circostanze del caso concreto il carattere fittizio dell'intestazione del conto o comunque la sostanziale riferibilita' alla societa' o a

27/01/2016 Contratti di assicurazione sulla vita Trattamento previdenziale integrativo documento protetto
Il trattamento tributario delle prestazioni erogate dipende strettamente dalla composizione strutturale delle prestazioni stesse che nel caso di un Fondo di previdenza complementare aziendale a capitalizzazione di versamenti ed a causa previdenziale prevalente sono composte da una sorte capitale costituita dagli accantonamenti imputabili ai contributi versati dal datore di lavoro ed in notevole minor misura dal lavoratore e da un rendimento netto imputabile alla gestione sul mercato da parte del Fondo del capitale accantonato

nel caso in esame non e' stato compiuto un accertamento sulla natura e quantita' del rendimento che sarebbe stato liquidato a favore del contribuente verificando se vi sia stato e quale sia stato l'impiego da parte del Fondo sul mercato del capitale accantonato e quale e quanto sia stato il rendimento conseguito in relazione a tale impiego giustificandosi solo rispetto

22/01/2016 IRAP requisito dell'autonoma organizzazione IRAP documento protetto
Sull'illegittimita' della cartella di pagamento emessa per irap nei confronti di un medico di base nel caso in esame il contribuente ha svolto la propria attivita' in assenza della benche' minima autonoma organizzazione costituente presupposto per l'assoggettamento ad irap

L'Agenzia delle entrate propone ricorso per cassazione in unico motivoavverso sentenza della Commissione tributaria regionale del Lazio chea conferma della decisione di primo grado ha affermato l'illegittimita'della cartella di pagamento emessa dall'AgenziaLEGGI LA SENTENZA

22/01/2016 Case di lusso Benefici prima casa documento protetto
In tema di imposta di registro per stabilire se un'abitazione sia di lusso e quindi esclusa dai benefici per l'acquisto della prima casa occorre fare riferimento alla nozione di superficie utile complessiva in forza della quale e' irrilevante il requisito della abitabilita' dell'immobile mentre quello della utilizzabilita' degli ambienti a prescindere dalla loro effettiva abitabilita' costituisce parametro idoneo ad esprimere il carattere lussuoso di un'abitazione

la CTR ha fondato sull'assenza del requisito di abitabilita' inconferente secondo la richiamata normativa al fine dell'attribuzionedella qualita' di lusso dell'immobile in oggetto riguardo all'intero seminterrato l'esclusione dell'intera superficie di quest'ultimo dal calcolo della superficie utileLEGGI LA SENTENZA

22/01/2016 TARSU Rifiuti speciali
Ove ai sensi dell'art 68 comma 2 lett e del DLgs cit a mezzo di regolamento comunale sia stata dichiarata l'assimilabilita' di detti rifiuti a quelli urbani il produttore deve essere assoggettato all'imposta senza che assuma rilievo che egli volontariamente provveda a smaltirli in proprio

ai fini dell'applicazione dell'imposta sullo smaltimento i rifiuti derivanti da attivita' artigianali commerciali e di servizi dovevano daiComuni essere dichiarati assimilabili a quelli urbaniLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIASentenza n 1156 del

20/01/2016 Tasse e tributi Impugnazione avviso di accertamento documento protetto
La nullita' di un atto non dipende dalla illeggibilita' della firma di chi si qualifichi come titolare di un pubblico ufficio ma dall'impossibilita' oggettiva di individuare l'identita' del firmatario senza che rilevi la soggettiva ignoranza di alcuni circa l'identita' dell'autore dell'atto

nel caso di sottoscrizione illeggibile della relata di notificazione di un avviso di accertamento spetta al contribuente superando la presunzione che il sottoscrittore qualificatosi nell'atto come titolare di un pubblico ufficio nella fattispecie messo comunale aveva il potere di apporre la firma dimostrare la non autenticita' di tale sottoscrizione o l'insussistenza dell

15/01/2016 Revoca dell'incentivo fiscale documento protetto
Il requisito della definitivita' dell'atto di revoca deve riferirsi non solo alla intervenuta conclusione del relativo procedimento amministrativo ma anche all'esaurimento della eventuale fase di impugnazione giurisdizionale dell'atto di revoca

La comunicazione di revoca dell'incentivo fiscale previsto dalla L n 449 del 1997 art 4 disposta dal Centro Operativo di Pescara a norma del DM n 311 del 1998 art 8 comma 1 costituisce atto impugnabile davanti al giudice tributario avendo natura di provvedimento definitivocon il quale l'autorita' competente porta a conoscenza dell'interessato l'avvenuta revoca di una

13/01/2016 Dichiarazione dei redditi errore del contribuente documento protetto
Nel caso in esame la contribuente non aveva presentato un'istanza di rimborso ma una dichiarazione rettificativa della propria dichiarazione dei redditi

La facolta' attribuita al contribuente dal DPR 22 luglio 1998 n 322 art 2 comma 8 bis come introdotto dal DPR 7 dicembre 2001 n435 art 2 di emendare i propri errori mediante apposita dichiarazione integrativa entro il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d'imposta successivo non interferisce infatti sull'effettivo eser

30/12/2015 Tributario garanzie dello Statuto del contribuente verifiche fiscali documento protetto
Le garanzie fissate dalla L n 212 del 2000 art 12 comma 7 trovano applicazione esclusivamente in relazione agli accertamenti conseguenti ad accessi ispezioni e verifiche fiscali effettuate nei locali ove si esercita l'attivita' imprenditoriale o professionale del contribuente

il destinatario di provvedimento teso ad incidere sensibilmente sui suoiinteressi deve pena la caducazione del provvedimento medesimo essere messo preventivamente in condizione di manifestare utilmente il suo punto di vista in ordine agli elementi sui quali l'Amministrazione intende fondare la propria decisioneLEGGI LA SENTENZA

30/12/2015 ICI Comune valori venali aree fabbricabili documento protetto
Impugnazione avviso accertamento ICI relativo al maggior valore attribuito ad immobili ricadenti nel territorio del Comune Rideterminazione valore delle aree

In tema di ICI in mancanza di emanazione da parte del Comune del Regolamento previsto dal DLgs n 446 del 1997 art 59 con cui l'Enteha facolta' di determinare periodicamente e per zone omogenee i valori venali in comune commercio delle aree edificabili ai fini della limitazione del potere di accertamento dell'Ente stesso il contribuentepuograve operare una mera previsione

15/01/2016 Tributario rettifica presuntiva dei ricavi basata sul costo del venduto documento protetto
stante l'autonomia del processo tributario da quello penale quest'ultimo pua' essere solamente fonte di elementi e indizi utilizzabili nell'accertamento del processo tributario poi sviluppando l'analisi delle singole rettifiche operate dall'Ufficio erariale

Nel caso in esame le rettifiche dei ricavi derivanti dalla vendita della merce regolarmente contabilizzata operate dall'Ufficio non si fondavano su fatti oggetto del giudizio penale ma erano state basate quotsul costo del venduto scaturente dai documenti contabili e dalla percentuale di ricarico non fantasiosa bensigrave acquisita dagli agenti verificatori in contraddittorio co

13/01/2016 Accertamento imposta sui redditi domanda di condono onere della prova documento protetto
Sull'illegittimita' di un avviso di accertamento emesso nei confronti di un socio di maggioranza di una srl sulla base di una verifica fiscale effettuata a carico della societa' stessa dalla quale sia emerso un maggior reddito della societa' rispetto a quello dichiarato desunto un correlativo maggior reddito del socio in forza della presunzione di distribuzione degli utili non dichiarati qualora la societa' abbia preventivamente aderito al condono cd tombale L n 289 del 2002 ex art 9

In tema di condono fiscale la dichiarazione di volersi avvalere di una determinata definizione agevolata non ha invero natura di mera dichiarazione di scienza o di giudizio come tale modificabile ma integra un atto volontario frutto di scelta ed autodeterminazione da parte del contribuente i cui effetti sono previsti dalla legge sicche'una volta presentata e' irrevocabil

02/02/2016 Societario IVA di gruppo documento protetto
L'IVA di gruppo che permette il consolidamento dei crediti e dei debiti di imposta delle partecipanti a un gruppo societario trova applicazione non solo per la societa' di capitali Srl Spa etc ma anche quando si tratti di societa' di persone

una disparita' di trattamento delle societa' di persone nell'ambito dei soggetti collettivi ammessi al regine dell'quotiva di gruppoquot difficilmente potrebbe sottrarsi al rilievo di operare in rapporto al vantaggio ancorche' solo finanziario scaturente dalla possibilita' di adesione a detto regime una discriminazione che non trovando giust

22/01/2016 Processo tributario appello norme documento protetto
Nella fase di appello nell'ambito di un processo tributario prevale la norma processuale tributaria su quella civile

Secondo la ricorrente infatti con l'atto d'appello la contribuente avrebbe introdotto un nuovo tema d'indagine rispetto a quello oggetto dell'atto d'impugnazione dell'avviso di liquidazione dinanzi alla CTP diBrescia con il quale a dire dell'Amministrazione la contribuente si sarebbe limitata a contestare l'erroneita' del calcolo della superficie catastale come indicata

07/01/2016 Sanitario medico libero professionista trattenute IRAP
Sull''illegittimita' delle trattenute operate dalla ASL a titolo di IRAP nei confronti del medico ospedaliero svolgente attivita' libero professionale intra moenia ALPI

quanto all'art 1362 cc esso in tanto puograve considerarsi violato in quanto il giudice di merito abbia omesso di esaminare il senso letteraledelle espressioni adoperate nel testo negoziale o abbia trascurato il comportamento delle parti anche successivo alla stipulazione aspetti questi nella specie non ricorrenti posto che dalle disposizioni richiamate non si ricava l'onere ed i

25/11/2015 Tributario notificazione atto impositivo documento protetto
Nel caso in esame la notifica tentata alla residenza anagrafica della ricorrente non era andata a buon fine per essere il contribuente risultato sconosciuto in loco come annotato dall'agente notificatore tale annotazione non sarebbe idonea a dare atto del compimento delle doverose ricerche da parte dell'agente notificatore e rappresenterebbe una formula assolutamente generica non atta a soddisfare i requisiti richiesti dall'art 148 cpc e non suscettibile di contestazione mediante una querela di falso

dalla mera attestazione quotsconosciuto sui citofoniquot e quotsconosciuto in locoquot non emerge infatti se il messo notificatore abbia effettuato ricerche di sorta e in ipotesi quali per pervenire alla conclusione che il destinatario della notifica fossequotsconosciuto in locoquotLEGGI L'ORDINANZA

12/11/2015 Tributario sul reato di indebita compensazione documento protetto
Sul requisito territoriale richiesto dalla L n 296 del 2006 art1 commi 271 e 279 quale elemento necessario per la compensazione dei crediti d'imposta

05/09/2014 Avvocati pagamento IRAP collaboratori
L'esercizio per professione abituale di attivita' di lavoro autonomo diversa dall'impresa commerciale costituisce presupposto dell'imposta soltanto qualora si tratti di attivita' autonomamente organizzata

Il requisito dell'autonoma organizzazione il cui accertamento spetta algiudice di merito ed e' insindacabile in sede di legittimita' se congruamente motivato ricorre quando il contribuente che eserciti attivita' di lavoro autonomo a sia sotto qualsiasi forma il responsabile dell'organizzazione e non sia quindi inserito in struttureorganizzative riferibi

10/11/2015 Equitalia vessazioni vendita immobiliare illecita documento protetto
Equitalia ha vessa una contribuente per anni fino al punto di mettere all'asta la sua abitazione di residenza per somme assolutamente non dovute

mentre l'opposizione all'esecuzione investe l'quotanquot dell'azione esecutivae ciograve sia quando risulti contestata l'esistenza o la validita' del titolo sia quando venga posta in discussione l'impignorabilita' di alcuni beni o l'ammontare della somma ingiunta in precetto l'opposizione agli atti esecutivi attiene al quomodo del procedimento

07/10/2015 Debiti tributari Ipoteca documento protetto
Espresso divieto di iscrizione di ipoteca per crediti inferiori ad ottomila Euro

quotIn tema di iscrizione di ipoteca relativa a debiti tributari per il raggiungimento della soglia minima di ottomila Euro a tal fine prevista dal DPR 29 settembre 1973 n 602 art 77 occorre fare riferimento atutti i crediti iscritti a ruolo anche se oggetto di contestazione da parte del contribuenteLEGGI LA SENTENZA

01/10/2015 Societa' dichiarazione IVA detrazioni indebitamente operate documento protetto
Il processo tributario iniziato in relazione alle imposte sui redditi nei confronti di una societa' non puo' proseguire nel giudizio di cassazione una volta che questa si sia estinta per cancellazione dal registro delle imprese ad opera o nei confronti degli ex soci poiche' essi rispondono del pagamento di tali imposte ai sensi del DPR 29 settembre 1973 n 602 art 36 comma 3 solo se abbiano ricevuto beni sociali dagli amministratori nel corso degli ultimi due periodi di imposta precedenti alla messa in liquidazione o dai liquidatori durante il tempo della liquidazione e nei limiti del valore di detti beni

il principio della ragionevole durata del processo di cui all'art 111 Cost comma 2 come questa Corte ha gia' avuto altre occasioni di affermare consente di evitare l'adozione di una pronuncia cassatoria decidendo nel merito e di evitare cosigrave il ritorno della controversia avanti al giudice a quo se come qui questo sarebbe chiamato a dar corso ad inutile adempimento

17/04/2012 Sulla natura di entrata tributaria del contributo unificato Competenze Giudice documento protetto
L'opposizione ex art617 cpc con la quale si fanno valere asseriti vizi della cartella di pagamento emessa in esito ad iscrizione a ruolo del contributo unificato previsto dall'art 9 dpr 1152002 rientra nella competenza giurisdizionale del giudice tributario

atteso che il contributo unificato in oggetto ha natura di entrata tributaria cfr Corte cost 732005 e Cass ssuu 30072008 e 30082008 e che il controllo della legittimita' delle cartelle esattoriali configurando queste atti di riscossione e non di esecuzione forzata spetta quando le cartelle riguardano tributi al Giudice tributario in base alla previsione degli

27/01/2016 Sul reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte documento protetto
Il DLgs 10 marzo 2000 n 74 art 11 punisce infatti chiunque al fine di sottrarsi al pagamento di imposte sui redditi o sul valore aggiunto ovvero di interessi o sanzioni amministrative relativi a dette imposte di ammontare complessivo superiore ad Euro cinquantamila aliena simulatamente o compie altri atti fraudolenti sui propri o su altrui beni idonei a rendere in tutto o in parte inefficace la procedura di riscossione coattiva

Il motivo dedotto dal ricorrente riguarda un' unica questione giuridica ossia se si possa o meno configurare il concorso formale tra il reato disottrazione fraudolenta al pagamento di imposte previsto dall'art 11 dlgs n 742000 ed il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale previsto dall'art 216 primo comma n 1 legge fallimentareLEGGI LA SENTENZA

19/12/2012 Illegittimita' esclusione dell'esenzione dall'obbligo del pagamento tassa automobilistica Fermo amministrativo documento protetto
L'esenzione dall'obbligo di pagamento della tassa automobilistica regionale per i beni mobili registrati sottoposti a fermo amministrativo o giudiziario contrasta con l'art 5 comma 36 del decretolegge n 953 del 1982 il quale dispone che La perdita del possesso del veicolo o dell'autoscafo per forza maggiore o per fatto di terzo o la indisponibilita' conseguente a provvedimento dell'autorita' giudiziaria o della pubblica amministrazione annotate nei registri indicati nel trentaduesimo comma fanno venir meno l'obbligo del pagamento del tributo per i periodi d'imposta successivi a quello in cui e' stata effettuata l'annotazione

la previsione dell'obbligo di pagamento del tributo anche in caso di perdita di possesso del veicolo per effetto di fermo amministrativo o giudiziario porrebbe la norma regionale in contrasto con la normativa statale di riferimento e conseguentemente con i principi generali del sistema tributario nazionale violando l'art 117 secondo comma lettera e della Costituzione

14/05/2014 Accertamento imposta sui redditi Regolarita' scritture ausiliari di magazzino documento protetto
Le scritture ausiliari di magazzino non si considerano irregolari se gli errori e le omissioni sono contenuti entro i normali limiti di tolleranza delle quantita' annotate nel carico o nello scarico e dei costi specifici imputati nelle schede di lavorazione

le scritture ausiliari di magazzino non si considerano irregolari se glierrori e le omissioni sono contenuti entro i normali limiti di tolleranza delle quantita' annotate nel carico o nello scarico e dei costi specifici imputati nelle schede di lavorazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIA

22/12/2015 IVA omesso versamento versamento parziale documento protetto
L'inadempimento dell'obbligazione tributaria puo' essere attribuito a forza maggiore solo quando derivi da fatti non imputabili all'imprenditore che non sia stato in grado di porvi rimedio per cause estranee alla sua volonta' o che sfuggono al suo dominio finalistico

In tema di omesso versamento di IVA il soggetto che subentri ad altri nella carica di liquidatore di una societa' di capitali dopo la presentazione della dichiarazione di imposta e prima della scadenza del versamento senza compiere il previo controllo di natura puramente contabile sugli ultimi adempimenti fiscali risponde del reato di cui alDLgs n 74 del 2000 art 10 ter quan

29/03/2012 Procedimenti tributari ultradecennali conformita' al diritto comunitario documento protetto
Ogni Stato membro ha l'obbligo di adottare tutte le misure legislative e amministrative al fine di garantire che l'IVA sia interamente riscossa nel suo territorio A tale riguardo gli Stati membri sono obbligati ad accertare le dichiarazioni fiscali dei contribuenti la loro contabilita' e gli altri documenti utili nonche' a calcolare e a riscuotere l'imposta dovuta

Nell'ambito del sistema comune dell'IVA gli Stati membri sono tenutia garantire il rispetto degli obblighi a carico dei soggetti passivi e beneficiano a tale riguardo di una certa liberta' in relazione segnatamente al modo di utilizzare i mezzi a loro disposizioneLEGGI LA SENTENZASENTENZA DELLA CORTE Quarta Sezio

18/11/2015 Notifica del recupero del credito d'imposta Invio anticipato documento protetto
Sull'inosservanza del termine di 60 giorni dal rilascio della copia del processo verbale dI chiusura delle operazioni di verifica per la notifica dell'avviso di accertamento

l'inosservanza del termine dilatorio di sessanta giorni per l'emanazione dell'avviso di recupero di credito d'imposta cui va estesala disciplina procedimentale fissata da tale disposizione con specificoriferimento all'avviso di accertamento cfr Cass n 195612014 termine decorrente dal rilascio al contribuente nei cui confronti sia stato effettuato un accesso un'ispez

02/10/2015 Tributario Impugnabilita' del ruolo documento protetto
Nel caso in esame i giudici d'appello premesso che nell'atto introduttivo era stata impugnata la cartella in questione per omessa notifica escludevano che la richiesta al concessionario di copia dell'estratto di ruolo potesse comportare la riapertura dei termini per impugnare una cartella non tempestivamente opposta ancorche' per asserito difetto di notifica e conseguentemente escludevano che potesse essere oggetto di discussione la suddetta cartella in quanto non ritualmente opposta

inammissibilita' della proposta opposizione anche ove ritenuta diretta avverso l'estratto di ruolo rilevando che esso oltre ad essere atto non previsto nel novero di quelli impugnabili ai sensi dell'art 19 citato difetta del requisito della coattivita' della prestazione tributaria ivi espressa e quindi della idoneita' a costituire prov

12/03/2015 Tributario mancata tempestiva opposizione alla cartella di pagamento documento protetto
In tema di riscossione mediante iscrizione a ruolo dei crediti previdenziali il termine per proporre opposizione alla pretesa contributiva fissato dal DLgs n 46 del 1999 art 24 in quaranta giorni dalla notifica della cartella di pagamento onde consentire l'instaurazione di un vero e proprio processo di cognizione per l'accertamento della fondatezza della pretesa dell'ente deve ritenersi perentorio perche' diretto a rendere non piu' contestabile il credito contributivo in caso di omessa tempestiva impugnazione ed a consentirne una rapida riscossione

non fu presentata opposizione avverso le cartelle notificate una prima volta l'11 marzo 2002 e si deve perciograve ritenere la incontestabilita' della pretesa contributiva dell'INAIL con conseguente preclusione dell'esame del merito del medesimo credito in un successivo giudizioLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE D

15/07/2015 Liquidazione debiti ereditari Ipoteche e imposte documento protetto
La limitazione della responsabilita' dell'erede per i debiti ereditali derivante dall'accettazione dell'eredita' con beneficio d'inventario e' opponibile a qualsiasi creditore ivi compreso l'erario

L'erario non puograve liquidare od esigere nei confronti dell'erede l'imposta ipotecaria catastale o di successione sino a quando non si sia chiusa la procedura di liquidazione dei debiti ereditari e sempre che sussistaun residuo attivo in favore dell'eredeLEGGI L'ORDINANZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE CIVILE SEZ

12/11/2015 Tributario Iscrizione ipotecaria documento protetto
Le controversie aventi ad oggetto il provvedimento di iscrizione di ipoteca sugli immobili ai sensi dell'art 77 del dPR 29 settembre 1973 n 602 appartengono alla giurisdizione del giudice tributario sole qualora i crediti garantiti dall'ipoteca abbiano natura tributaria spettando altrimenti la giurisdizione al giudice ordinario

la controversia in ordine all'iscrizione ipotecaria emessa a tutela di crediti aventi natura non tributaria e' devoluta alla giurisdizione del giudice ordinarioLEGGI L'ORDINANZASuprema Corte di Cassazione Civile sezioni uniteOrdinanza

06/10/2015 Appalti pubblici contributo unificato compatibilita' con disposizioni comunitarie documento protetto
Quando l'impugnazione anche incidentale e' respinta integralmente o e' dichiarata inammissibile o e' tenuta a versare un ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per la stessa impugnazione principale o incidentale

Il giudicedel rinvio pur riconoscendo che il contributo unificato possiede il caratteredi una tassa rileva che nella causa pendente dinanzi ad esso si tratta di unatto emanato dal suo Segretario generale che possiede la natura di unadecisione amministrativa In tal senso a suo avviso occorre assoggettare ladecisione del 5 giugno 2013 al controllo del giudice

20/02/2015 Contenzioso tributario Annullamento in autotutela documento protetto
Contro il rifiuto espresso di esercizio dell'autotutela ma anche contro il silenzio rifiuto formatosi su un'istanza volta a sollecitarlo il sindacato giurisdizionale puo' esercitarsi soltanto sulla legittimita' del rifiuto stesso da parte dell'Amministrazione finanziaria in relazione alle ragioni di rilevante interesse generale che ne giustificano l'esercizio e non sulla fondatezza della pretesa tributaria come pare sostenere il controricorrente laddove insiste nell'indicare nel solo cedente il soggetto al quale puo' esser chiesta la differenza dell'Iva

il concreto ed effettivo esercizio da parte dell'Amministrazione del potere di annullamento d'ufficio eo di revoca dell'atto contestato non costituisce un mezzo di tutela del contribuente sostitutivo dei rimedi giurisdizionali che non siano stati esperitiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIA

08/07/2015 Societario distribuzione utili non contabilizzati documento protetto
Il giudice di merito non puo' escludere la distribuzione ai soci di utili non contabilizzati limitandosi a prender atto della inapplicabilita' dell'art 5 del dPR n 917 del 1986

Nel caso di specie non risulta dalla motivazione della sentenza impugnata che il giudice del merito al quale e' istituzionalmente riservata la valutazione circa l'attitudine probatoria del quotfatto notoquotnon solo quanto alla preferenza accordatagli rispetto ad altre possibili fonti di convincimento ma anche in ordine all'esistenza dei requisiti di gravita' precis

02/07/2015 Attivita' di trasporto di organi Esenzione IVA documento protetto
L'articolo 13 parte A paragrafo 1 lettere b e c della sesta direttiva non si applica a un'attivita' di trasporto di organi e di prelievi di origine umana a fini di analisi medica o di cure mediche o terapeutiche esercitata da un terzo indipendente le cui prestazioni sono comprese nel rimborso effettuato dal sistema previdenziale a favore di cliniche e laboratori

ale attivita' non puograve fruire di un'esenzione dall'IVA a titolo di operazioni strettamente connesse a prestazioni mediche quali previste alsuddetto articolo 13 parte A paragrafo 1 lettera b in quanto tale terzo indipendente non puograve essere qualificato come organismo di dirittopubblico ne' puograve corrispondere alla qualificazione di

01/07/2015 Notaio verifica bancaria corrispettivi riscossi e non fatturati documento protetto
Nel caso in esame il contribuente avrebbe costantemente ed inverosimilmente sostenuto costi superiori ai ricavi ne conseguiva che i movimenti bancari non potevano che avere ad oggetto anche operazioni estranee alla sfera strettamente professionale

in tema di motivazione quotper relationemquot degli atti d'imposizione tributaria l'art 7 comma 1 dello Statuto del contribuente nel prevedere che debba essere allegato all'atto dell'amministrazione finanziaria ogni documento da esso richiamato in motivazione si riferisce esclusivamente agli atti di cui il contribuente non abbia gia' integrale e legale conoscenza

24/06/2015 Tributario studio dentistico imponibili non dichiarati
In materia tributaria e' il contribuente a dover provare i presupposti di fatto e di diritto legittimanti l'adozione di qualsiasi regime derogatorio all'imposizione ordinaria

In tema di IVA le pratiche abusive consistenti nell'impiego di una forma giuridica o di un regolamento contrattuale al fine di realizzare quale scopo principale seppur non esclusivo un risparmio di imposta anche se allo stesso si accompagnino secondarie finalita' di contenuto economico consistono in abusi di diritti fondamentali garantiti dall'ordinamento comun

23/04/2014 Vendita immobiliare Obbligo dell'imposta di registro documento protetto
Nel caso in esame Secondo la commissione tributaria regionale per poter chiamare l'alienante a rispondere dell'imposta di registro era necessario che fossero dall'ufficio valutate le circostanze che avevano impedito di riscuotere l'imposta dall'acquirente quale legittimo debitore del tributo in questione

la responsabilita' solidale dell'alienante quanto all'imposta di registro da un lato sarebbe sussidiaria e dall'altro sarebbe condizionata alla previa escussione dell'acquirente debitore principaleLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ TRIBUTARIASentenza n 9126 de

23/04/2014 Sanzioni amministrative tributarie Responsabilita' amministratore di fatto documento protetto
Sulle violazioni accertate in relazione all'evasione delle imposte dirette ed indirette da parte da parte dell'amministratore di fatto di una societa'

nel processo tributario anche la mancata esposizione nella sentenza dello svolgimento del processo e dei fatti rilevanti della causa determina la nullit della sentenza soltanto allorquando renda impossibile l'individuazione del thema decidendum e delle ragioni che stanno a fondamento del dispositivoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

12/06/2015 Societa' di servizi Rimborso IRAP
Non e' assoggettabile ad IRAP l'attivita' di lavoro autonomo svolta in assenza di autonoma organizzazione senza personale dipendente e con modesti beni strumentali che nella fattispecie il contribuente ha documentato attraverso la dichiarazione dei redditi ed il registro dei beni anuvortizzabili l'assenza di dipendenti o collaboratori con vincolo di rapporto di lavoro continuativo e la presenza di beni di non rilevante entita' indispensabili per l'esercizio della propria attivita' con conseguente inesistenza di un'organizzazione autonoma e diversa dalla propria prestazione professionale

in tema di IRAP l'impiego non occasionale di lavoro altrui sussiste se il professionista eroga elevati compensi a terzi per prestazioni afferenti l'esercizio della propria attivita' restando indifferente il mezzo giuridico utilizzato e cioe' il ricorso a lavoratori dipendenti a una societa' di servizi o un'associazione professionaleLEGGI LA SENTENZ

13/05/2015 Tributario accertamento induttivo delle imposte documento protetto
Nel caso in esame gli elementi raccolti in sede di verifica sono tali da far disattendere le risultanze delle scritture contabili anche se tenute regolarmente e tanto il giudice a quo ricava dalle contraddizioni rilevate tra agende e block notes che testimoniano una intensa attivita' e il numero limitato degli incarichi di intermediazione nelle compravendite immobiliari documentati i risultati di esercizio negativi degli ultimi sette anni e i redditi irrisori di partecipazione dichiarati Tutte queste sono per il giudice d'appello e a ragione presunzioni semplici ma gravi precise e concordanti e quindi prove idonee a supportare l'accertamento

la societa' contestava l'accertamento sia per l'esistenza di una contabilita' regolare sia per l'incongruita' del metodo di calcolo utilizzato nella ricostruzione dei ricaviLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIASentenza

10/08/2015 Ricorso inammissibile documento protetto
Sulla la questione circa la non punibilita' del fatto per particolare tenuita'

un ricorso inammissibile e'inidoneo a costituire il rapporto giuridico processuale di impugnazionee preclude la possibilita' di rilevare e dichiarare le cause di non punibilita' a norma dell'art 129 cpp compresa la prescrizioneLEGGI LA SENTENZAscarica il doc

05/06/2015 Omesso versamento di ritenute certificate
Costituzionalmente illegittimo l'art 3 della Costituzione questione di legittimita' costituzionale dell'art 10bis del decreto legislativo 10 marzo 2000 n 74 nella parte in cui punisce l'omesso versamento di ritenute certificate dovute in base alla relativa dichiarazione annuale per importi non superiori per ciascun periodo d'imposta ad euro 10329148

La dichiarazione infedele e l'omessa dichiarazione per le quali gli artt 4 e 5 prevedevano sino al 17 settembre 2011 soglie di punibilita'superiori costituirebbero infatti illeciti incontestabilmente piugrave gravi sul piano dell'attitudine lesiva degli interessi del fisco ancherispetto all'omesso versamento di ritenute certificateLEG

03/06/2015 Tributario giudice libero convincimento documento protetto
Nel caso in esame la CTR non ha fatto automaticamente discendere la dimostrazione dell'inesistenza di redditi in nero dalla sentenza penale di assoluzione

secondo conforme giurisprudenza di questa Corte la CTR ha affermato di aver scrutinato i fatti emergenti dalla penale sentenza di assoluzione quotsecondo il principio del libero convincimentoquot ricavando da ciograve il convincimento che non di quotredditi in nero si trattavaquot ma che le quotmovimentazioni finanziarie riguardanti il G erano degli scambi di assegni alla p

05/06/2015 Immigrazione traduzione sentenze
Sul diritto di utilizzare nei processi civili pendenti dinanzi ai giudici di uno Stato membro che abbiano sede in un determinato ente locale di tale Stato una lingua diversa dalla lingua ufficiale di detto Stato solo ai cittadini di quest'ultimo che siano residenti in questo stesso ente locale e non anche ai cittadini degli altri Stati membri

nel caso di specie la ricorrente si e' limitata ad affermare sul piano generale ed astratto che quotl'Italia e' vincolata al principio in materia di diritto di difesa di cui all'art 6 comma 3 della CEDUquot anche con riferimento alla lingua da usare nel procedimento ma non ha neppure dedotto tanto meno dimostrato quale vulnus nel diritto di difesa abbiain concret

06/02/2015 Banca agevolazioni tributarie per il settore creditizio documento protetto
In tema di agevolazioni tributarie per il settore creditizio e ai fini dell'applicabilita' ai sensi del DPR 29 settembre 1973 n 601 artt 15 e 17 dell'imposta sostitutiva delle ordinarie imposte ipotecarie alle operazioni relative ai finanziamenti a medio e lungo termine la durata del vincolo contrattuale fissata in piu' di diciotto mesi dall'art 15 uc ricorre soltanto se l'assunzione del vincolo dell'operazione di finanziamento desunta dal complesso di tutte le clausole contrattuali superi di almeno un giorno detto periodo

il beneficio non applicabile alla convenzione che comenella specie pur prevedendo un finanziamento superiore a diciotto mesi consenta all'azienda di credito di risolvere anticipatamente il rapporto con recesso unilateraleLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIO

03/06/2015 Acquisto immobile IVA retraibile documento protetto
Ai fini di stabilire se sia detraibile o meno un'attivita' di acquisto o di ristrutturazione di un bene da adibire all'esercizio dell'impresa deve aversi riguardo all'intenzione del soggetto passivo di imposta confermata da elementi obiettivi di utilizzare un bene o un servizio per fini aziendali il che consente di determinare se nel momento in cui procede all'operazione a monte detto soggetto passivo agisca come tale e debba dunque poter beneficiare del diritto a detrazione dell'IVA dovuta o assolta per i detti beni e servizi

seppure l'immobile sia destinato a finalita' estranee all'esercizio di impresa si tratta comunque di un bene strumentale per natura acquistatodall'impresa nel suo esercizio tanto e' vero che tale bene e' stato iscritto nell'attivo dello stato patrimoniale ed il reddito locativo che esso produce concorre a formare il reddito di esercizioLEGGI LA SENTENZA

28/05/2015 Reati tributari documento protetto
Il comma 2bis dell'art 12 del dlgs n 74 del 2000 vieta di concedere la sospensione condizionale della pena per i delitti previsti dagli articoli da 2 a 10 del medesimo decreto legislativo quando l'ammontare dell'imposta evasa e' superiore congiuntamente al trenta per cento del volume d'affari e a tre milioni di euro

Se pure e' vero che la diffusa pratica dell'evasione fiscale genera un notevole allarme sociale l'illecito penale tributario non presenterebbecomunque caratteristiche tali da giustificare un regime differenziato quanto alle condizioni ostative della sospensione condizionaleLEGGI LA SENTENZASENTEN

22/05/2015 Invio telematico dichiarazione redditi
E' insufficiente la sola prima fase telematica di invio della dichiarazione nonostante il messaggio testuale a corredo della stessa avvenuta ricezione del file poiche' l'insorgenza di errori bloccanti ne determina lo scarto dal sistema telematico centrale ancora diretto ai soggetti intermediari abilitati all'invio che debbono provvedere alla rimozione degli errori e alla ritrasmissione entro termine fisso

contraddittorio preventivo in tutti i casi di iscrizione a ruolo derivante dalla liquidazione dei tributi risultanti dalla dichiarazionesempre che una dichiarazione possa dirsi realmente pervenuta nella quale ipotesi soltanto si invita il contribuente a fornire chiarimenti oa produrre documenti mancanti e dunque in tali frangenti gli si invia il predetto avviso bonario dall'ammin

00/00/0000 Difetto di giurisdizione del giudice tributario documento protetto
Tutte le controversie aventi ad oggetto i tributi di ogni genere e specie comunque denominati compresi quelli regionale provinciale e comunali ed ogni altro accessorio rientra nella giurisdizione tributaria la controversia concernente la debenza di somme liquidate a titolo di spese processuali dalle Commissioni Tributarie nel corso di giudizio innanzi alle stesse svoltosi su materie devolute alla relativa giurisdizione dovendo ritenersi che le espressioni utilizzate dal Legislatore quali ogni altro accessorio o altri accessori per la loro latitudine ricomprendano senz'altro le spese processuali

dovendo ritenersi che trattandosi di somme pretese per spese legali liquidate con sentenza passata in giudicato nell'ambito di precedente giudizio tributario il relativo contenzioso debba essere ricondotto alla stregua del delineato quadro normativo nell'ambito delle previsioni che assegnano alla stessa le controversie concernenti tutti gli altri accessori r

03/05/2013 Omesso versamento IVA
Sequestro preventivo per equivalente di un immobile ed un orto per omesso versamento dell'Iva

ben puograve il sequestro preventivo riguardare anche i beni costituenti il fondo patrimoniale familiare di cui all'art 167 cc giacche' appartenenti al soggetto che ve li ha conferitiLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONESEZIONE TERZA PENALEComposta dagl

02/04/2015 Credito IVA non riconosciuto Imposta indebitamente detratta
Per la proposizione dell'appello avverso le sentenze delle commissioni tributarie regionali relative a controversie suscettibili di essere definite il periodo di sospensione dei termini stabilito dalla norma succitata dal 1 gennaio 2003 al 1 giugno 2004 opera come una sorta di parentesi nel decorso del termine per l'impugnativa che come tale quale che sia la data di pubblicazione della sentenza da impugnare deve essere ignorata nel computo generale che va per il resto effettuato secondo le regole ordinarie

nel caso in esame l'avviso di rettifica impugnato della contribuente era incentrato sulla negazione del diritto alla detrazione dell'IVA assolta per la l'acquisto e la ristrutturazione di un bene strumentale all'attivita' esercitata per difetto di inerenza alla stessa per esserestato il capannone industriale de quo in parte adibito ad abitazione del custodeLEGGI

28/03/2014 IVA piano di insediamento industriale su area espropriata dal Comune
Sulla assoggettabilita' o no a IVA del trasferimento dell'area PIP

l'assegnazione del terreno e' avvenuta al fine istituzionale della realizzazione dell'area PIP e che la stessa non fosse quotdistorsivaquot del mercato perche' conseguente a un complesso d'interventi connotati dall'esercizio di eccezionali potesta' pubbliche che obbiettivamente escludono che possa trattarsi dell'esercizio di un'attivita' d'impresa i

17/03/2015 Agenzia delle Entrate Dirigenti illegittimi documento protetto
Sull'illegittimita' costituzionale dell'art 8 comma 24 del Decreto Legge n 16 del 2012 convertito in Legge n 44 del 2012 che cosi' disponeva 'l'Agenzia delle dogane l'Agenzia delle entrate e l'Agenzia del territorio salvi gli incarichi gia' affidati potranno attribuire incarichi dirigenziali a propri funzionari con la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato la cui durata e' fissata in relazione al tempo necessario per la copertura del posto vacante tramite concorso'

questa disposizione normativa ha contribuito all'indefinito protrarsi nel tempodi un'assegnazione asseritamente temporanea di mansioni superiori senza provvedere alla copertura dei posti dirigenziali vacanti da parte dei vincitori di una procedura concorsuale aperta e pubblicaLEGGI LA SENTENZASENTENZA N 37

15/05/2015 Tributario criterio induttivo nell'accertamento fiscale documento protetto
Nell'accertamento induttivo l'irrilevanza della fonte di acquisizione delle notizie e' cosa diversa dall'inerenza di queste ad un determinato specifico periodo d'imposta attesa l'autonomia di ciascun periodo d'imposta e l'assenza della presunzione di costanza di redditivita' in anni diversi

l'adozione del criterio induttivo impone all'Ufficio l'utilizzazione di dati e notizie inerenti al medesimo periodo d'impostaai quale l'accertamento si riferisce escludendosi a possibilita' di desumere il reddito relativo ad un'annualita' d'imposta da quello conseguito in anni precedenti in mancanza di un stretta inferenza logicaLEGGI LA SENTEN

18/06/2015 Dichiarazione fiscale Tardiva trasmissione telematica documento protetto
Avendo omesso o ritardato la trasmissione di piu' dichiarazioni fiscali il contravventore e' punito con la sanzione che dovrebbe infliggersi per la violazione piu' grave aumentata da un quarto al doppio anche se si tratti di violazioni formali della medesima disposizione

nel caso di esame essendo stata piugrave volte violata la stessa disposizione dovrebbe essere applicato il cumulo materiale delle sanzioniLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONESEZIONE VIT CIVILESentenza

10/04/2015 Gestione dei rifiuti documento protetto
La Corte Costituzionale si pronuncia sulla disciplina sui rifiuti dettata dal codice dell'ambiente

soggetti che gestiscono impianti di pretrattamento e di trattamento di scarti animali tali quali ad alto rischio e a rischio specifico BSE corrispondono ai comuni sede degli impianti un contributo minimo annuo di 025 euro ogni 100 chilogrammi di materiale trattato nell'anno I soggetti che gestiscono impianti di riutilizzo di scarti animali trattati ad alto rischio e a rischio spe

26/03/2014 Cartelle esattoriali omessa o tardiva notifica
Il curatore fallimentare non puo' proporre l'esclusione dallo stato passivo del credito dovendo invece proporre l'impugnazione delle cartelle esattoriali di cui ritenga non intervenuta una tempestiva notifica innanzi al giudice tributario

il Curatore Fallimentare avrebbe sigrave dovuto svolgere la contestazione sul credito azionato da Equitalia Centro ma non proponendone l'esclusione dal passivo fallimentare bensigrave avanzando istanza di sua ammissione con riserva ex art 88 DPR 6021973 nel contempo avrebbedovuto adire il Giudice Tributario sollevando la questione inerente al mancato rispetto dei termini

30/12/2014 iscrizione a ruolo dei crediti degli enti previdenziali documento protetto
Opposizione all'iscrizione a ruolo della pretesa dell'INPS relativa al recupero di contribuzione afferente alla parte variabile di contribuzione per la gestione commercianti in dipendenza del maggior reddito accertato dalla Agenzia delle Entrate

L'accertamento del diritto dell'Amministrazione all'esazione dei tributi nel momento in cui sia stato sub iudice e si ancori conseguentemente a una sentenza trova fondamento in un provvedimento giurisdizionale e non rientra piugrave nell'ambito di applicazione dell'articolo 25 del DPR 6021973 fase squisitamente amministrativa e quindi pre

28/11/2014 Sequestro preventivo Confisca per equivalente documento protetto
Qualora al momento della pronuncia della condanna per un reato che prevede la confisca per equivalente vi siano in sequestro beni degli imputati riconosciuti colpevoli per un complessivo importo apparentemente superiore a quello del profitto confiscabile il giudice ferma restando la pronuncia della confisca in via solidale ben potrebbe disporre l'attuazione del provvedimento privilegiando i valori liquidi a cominciare dal denaro depositato su conti correnti piuttosto che quelli di piu' difficile monetizzabilita' ancora che di piu' ardua valutazione come i beni mobili ed immobili indipendentemente da chi tra gli imputati condannati ne sia il titolare e senza essere costretto a rispettare un inesistente obbligo di par condicio

laddove i beni in sequestro siano di pertinenza soltanto di uno degli imputati condannati qualora i beni stessi siano di valore corrispondente all'intero profitto pur statuendo la confisca in via solidale dei beni di tutti i condannati sino alla concorrenza del profitto del reato ciograve che vale a costituire il titolo per l'eventuale regresso la misura sara' imme

06/08/2014 Bancarotta fraudolenta Ne bis in idem documento protetto
Non si puo' promuovere un nuovo processo contro la stessa persona per il medesimo fatto essendo oramai venuto meno il potere di azione di cui quell'ufficio e' titolare

l'espressione quotmedesimo fattoquot che figura non solo nel testo dell'art 649 cpp ma anche nella disposizioni di cui agli art 28 comma 1 e 669 comma 1 dello stesso codice deve intendersi come sovrapponibilita'di tutte le componenti della fattispecie concreta oggetto dei due processi in modo che il quotmedesimo fattoquot esprime l'identita' storico natural

08/05/2015 Tributario Indebita contabilizzazione di costi
Il ricorso relativo all'accertamento con cui l'Ufficio recuperi le mancate ritenute IRPEF non operate da una societa' sugli utili distribuiti in nero ai soci non puo' genericamente rinviare ai motivi del ricorso avverso l'accertamento che aumenta l'imponibile sociale e deve essere dichiarato inammissibile d'ufficio anche in appello

il contribuente socio della Eurocostruzioni srl si era limitato nel detto ricorso introduttivo a chiedere che la controversia fosse decisa quotin modo consequenziale e conforme al deliberato concernente il reddito societarioquot senza tuttavia neanche citare i motivi del ricorso societario di conseguenza in mancanza di motivi il ricorso del contribuente doveva ritenersi inammissi

12/05/2015 Agenzia delle Entrate Validita' della notifica
Nel caso in esame pur essendo in presenza di una relata di notifica da parte dell'Ufficiale della riscossione nessun valido documento e' stato prodotto da Equitalia dal quale possa per tabulas affermarsi che la suddetta relata di notifica si riferisca ad una determinata cartella di pagamento

la relata non costituisce prova dell'effettivo contenuto della cartella di pagamento notificata della quale cartella Equitalia non aveva prodotto la copia in suo possessoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

13/05/2015 Avvocato e accertamento fiscale versamenti bancari ingiustificati
Sia i prelevamenti che i versamenti operati su conti correnti bancari del contribuente vanno imputati a ricavi conseguiti dal medesimo nella propria attivita' d'impresa se questo non dimostra di averne tenuto conto nella determinazione della base imponibile oppure che sono estranei alla produzione del reddito

in tema di riparto dell'onere probatorio e di valutazione della prova contraria fornita dal contribuente nell'ipotesi di cui al DPR n 600del 1973 art 32 sussistono i vizi dedotti sub 1 2 e 4 con assorbimento di quello sub 3 La motivazione censurata si appalesa infatti viziata laddove la CTR siciliana pur a fronte delle allegazioni e della copiosa documentazione non limitata

29/04/2015 IRAP Istanza di rimborso delle somme versate
L'autorganizzazione del professionista intesa come autonomia ed indipendenza nell'esercizio della attivita' rispetto ai terzi e' si' un elemento essenziale per la sottoposizione all'imposta ma non e' sufficiente essendo altresi' necessario un elemento organizzativo esterno basato sull'esistenza di beni strumentali ricorso a lavoro altrui ed apporto di capitale anche in via tra loro alternativa

L'esistenza di un'autonoma organizzazione che costituisce il presupposto per l'assoggettamento ad imposizione dei soggetti esercenti arti o professioni indicati nel DPR 22 dicembre 1986 n 917 art 49 comma 1 postula che l'attivita' abituale del professionista si avvalga di una organizzazione dotata di un minimo di autonomia che potenzi ed accresca l'attivita' prod

24/02/2015 Equitalia Pignoramento fondo patrimoniale documento protetto
Le controversie aventi ad oggetto il provvedimento d'iscrizione d'ipoteca su immobili appartengono alla giurisdizione del giudice tributario in ragione della natura tributaria dei crediti garantiti dall'ipoteca senza che possa avere rilievo la destinazione dei beni a fondo patrimoniale

l'ipoteca si puograve iscrivere alle stesse condizioni in base alle quali un titolo esecutivo formatosi a carico del coniuge o del terzo che ha conferito il bene nel fondo patrimoniale potrebbe essere fatto valere sudi esso e in particolare l'art 170 codciv regolando l'efficacia sui beni del fondo di titoli che possono giustificare l'esecuzione su diessi si presta a

19/03/2015 Reati tributari documento protetto
Costituisce oggetto di sequestro probatorio ogni elemento utile che anche in forma indiretta puo' contribuire a ricostruire i fatti

in tema di sequestro probatorio ai fini della legittimita' del vincolo e' sufficiente la semplice possibilita' purche' non astratta ed avulsa dalle caratteristiche del caso concreto della configurabilita' di un rapporto di queste con il reatoLEGGI LA SENTENZACORTE D

16/04/2015 Sul diritto agli sgravi contributivi documento protetto
Gli sgravi contributivi previsti in favore delle imprese operanti nel Mezzogiorno sono finalizzati a favorire l'aumento dell'occupazione in un determinato territorio mentre la fiscalizzazione degli oneri sociali quale beneficio di carattere generale non e' attribuito su base territoriale

quotnella materia dei benefici della fiscalizzazione degli oneri sociali ovvero degli sgravi contributivi in cui e' prevalente il rilievo pubblicistico dei benefici stessi e delle finalita' con essi perseguite dal legislatore da collegare in ultima analisi al raggiungimento dell'obiettivo di contrastare i fenomeni del lavoro nero e delle evasioni contributive e'

26/03/2014 Esenzione ICI per il CNR documento protetto
L'attivita' di ricerca scientifica non risulta inclusa fra le attivita' agevolate e pertanto un immobile utilizzato da parte di un ente non commerciale per lo svolgimento di tali attivita' non beneficia dell'esenzione ICI non essendo possibile assimilare l'attivita' di ricerca scientifica alle attivita' culturali essendo tassativa indicazione fornita dal legislatore e non suscettibile come gia' evidenziato di interpretazione analogica

il DLgs 30 dicembre 1992 n 504 art 7 comma 1 lett i e lett aha introdotto un'esenzione specifica dall'Ici per gli immobili posseduti da una serie di enti pubblici e soggetti giuridici tra cui perograve non vi e' il CNR a condizione che utilizzino gli immobili destinandoli ad attivita' esclusivamente istituzionali per e pertantocorrela l'esenzione medesim

16/04/2015 Trust sequestro preventivo per equivalente documento protetto
I beni possono essere sequestrati e poi confiscati all'indagatoimputato solo se al momento del provvedimento di sequestro o di confisca ne abbia la disponibilita' laddove per disponibilita' si deve intendere disponibilita' attuale

l'unico accertamento di natura quotcivilisticoquot che nell'ambito del procedimento di sequestroconfisca e' ammissibile e' quello che tende ad appurare se i beni che appartengono formalmente a terzi siano o meno in realta' nell'attuale disponibilita' dell'indagatoimputato si trattacom'e' intuitivo di un accertamento che costituisce l'ineludi

17/04/2015 Verifiche fiscali nei locali destinati all'esercizio di attivita' commerciali documento protetto
E' illegittimo l'avviso di accertamento emesso a seguito di verifica fiscale che non sia preceduto ne' dalla comunicazione del pvc di chiusura delle operazioni di verifica ne' dall'invito al contraddittorio quali presupposti essenziali per assicurare l'attuazione dei principi costituzionalmente rilevanti della partecipazione del contribuente al procedimento di accertamento tributario e del diritto di difesa

l'art 52 citato impone la redazione di verbale in ogni caso di accesso per procedere ad ispezioni documentali verifiche ricerche e adogni altra rilevazione ritenuta utile pertanto non e' corretta l'affermazione contenuta nella sentenza impugnata secondo la quale nella specie trattandosi di un accesso per la raccolta di documentazione non sarebbe stato necessario il rila

13/01/2015 Omesso versamento ritenute previdenzial
L'imputato non si sarebbe attivato per essere rimesso in termini al fine di effettuare il pagamento nonostante la mancanza delle necessarie informazioni sul decreto di citazione pagamento che peraltro risultava avere comunque effettuato

a spedizione mediante raccomandata offre comunque garanzie pi che sufficienti circa il recapito al destinatario in ragione della certificazione della spedizione del plico della consegna esclusiva al destinatario o a un suo delegato e della possibilit di ritiro in caso di assenza presso lufficio postaleLEGGI LA SENTENZA

30/12/2014 Iscrizione a ruolo dei crediti degli enti previdenziali
In caso di gravame amministrativo contro l'accertamento effettuato dall'ufficio l'iscrizione a ruolo e' eseguita dopo la decisione del competente organo amministrativo e comunque entro i termini di decadenza previsti dall'articolo 25 L'INPS potra' iscrivere a ruolo il contributo a percentuale dovuto dal contribuente solo dopo la decisione definitiva emessa dal Giudice Tributario

in materia d'iscrizioni a ruolo dei crediti degli enti previdenziali il Decreto Legislativo n 46 del 1999 articolo 24 comma 3 il quale prevede la non iscrivibilita' a ruolo del credito previdenziale sino a quando non vi sia provvedimento esecutivo del giudice qualora l'accertamento su cui la pretesa creditoria si fonda siaimpugnato davanti allrsqu

19/03/2014 Tassazione dei redditi diversi documento protetto
Il cumulo dei redditi del genitore e dei figli minori soggetti all'usufrutto legale dei genitori previsto ai fini della dichiarazione e della determinazione del reddito dal DPR 29 settembre 1973 n 600 art 1 comma 3 e art 4 lett c del tuir non comporta una commistione dei beni in capo al rappresentante

A differenza degli atti compiuti dai genitori nell'esercizio dei poteri edoveri di rappresentanza e di amministrazione del patrimonio del minore che competono loro ai sensi dell'art 320 cc e ss atti che il genitore e' legittimato a porre in essere solo in nome e nell'interesse esclusivo del minore e la cui validita' e' legata al rispetto delle condizioni st

31/03/2015 Chi si trasferisce all'estero per lavoro dipendente non deve pagare le tasse documento protetto
Il centro degli interessi vitali va individuato dando prevalenza al luogo in cui la gestione di detti interessi viene esercitata abitualmente in modo riconoscibile dai terzi

Le relazioni affettive e familiari la cui centrale importanza e' invocata dalla ricorrente Agenzia al fine della residenza fiscale non hanno una rilevanza prioritaria ai fini probatori della residenza fiscale venendo in rilievo solo unitamente ad altri probanti criteri idoneamente presi in considerazione nel caso in esame che univocamente attestino il luogo col quale il sogge

20/03/2015 Avvocato Sgravi contributivi
Avverso le cartelle esattoriali emesse dall'Inps per il recupero di contributi omessi e somme aggiuntive in relazione alla fruizione a detta dell'istituto illegittima da parte del predetto datore di lavoro libero professionista in quanto titolare di studio legale degli sgravi contributivi riconosciuti in relazione alle nuove assunzioni ai datori di lavoro privati ed agli enti pubblici economici dall'art 44 l n 4482001

in tema di sgravi contributivi i benefici previsti dall'art 44 comma 1 della legge 28 dicembre 2001 n 448 con cui e' stato prorogato il regime introdotto con l'art 3 comma 5 della legge 23 dicembre 1998 n 448 si applicano alla luce di una interpretazione letterale non smentita dalla diversa rubrica che connota le due distinte disposizioni la piugrave risalen

04/12/2014 Insussistenza dello stato di insolvenza al momento della dichiarazione di fallimento documento protetto
E' irrilevante che un fallimento sia stato chiuso per mancanza sopravvenuta del passivo per essere stati pagati i debiti in quanto tale fatto non esclude la legittimita' e l'efficacia della sentenza dichiarativa di fallimento e non fa venir meno obbiettivamente il reato di bancarotta documentale fraudolenta

e la valutazione del contenuto dell'atto di impugnazione non puampograve prescindere dalla considerazione che da un lato esso debba perimetrarel'esatto tema devoluto cosampigrave da permettere al Giudice ad quem di individuare il contenuto e la ratio essendi dei rilievi proposti ed esercitare quindi il proprio sindacato dall'altro e di riflesso debba essere tale da consen

15/12/2014 Omesso versamento di ritenute certificate
La lesione del principio di eguaglianza insita in tale assetto e' resa manifesta dal fatto che l'omessa dichiarazione e la dichiarazione infedele costituiscono illeciti incontestabilmente piu' gravi sul piano dell'attitudine lesiva degli interessi del fisco rispetto all'omesso versamento dell'IVA

Il contribuente che al fine di evadere l'IVA presenta una dichiarazione infedele tesa ad occultare la materia imponibile o non presenta affatto la dichiarazione tiene una condotta certamente piugrave quotinsidiosaquot per l'amministrazione finanziaria in quanto idonea ad ostacolare l'accertamento dell'evasione e nel secondo caso a celare la stessa esistenza di un sogget

25/02/2015 Trust autodichiarato documento protetto
lo scopo caratteristico del trust che ha identificato con quello di costituire una separazione patrimoniale in vista del soddisfacimento di un interesse del beneficiario o del perseguimento di un fine dato e' conseguito mediante la separazione dei beni dal restante patrimonio del disponente e la loro intestazione ad altro soggetto parimenti in modo separato dal patrimonio di quest'ultimo

in maniera ancora piugrave eloquente si e' sancito che quotpresupposto coessenziale alla stessa natura dell'istituto e' che il detto disponente perda la disponibilita' di quanto abbia conferito in trust al di la' di determinati poteri che possano competergli in base alle norme costitutive Tale condizione e' ineludibile al punto che ove risulti chela p

07/01/2015 Tassa sui rifiuti documento protetto
Nel caso in esame si trattava solo di garage in cui la presenza dell'uomo era sporadica e l'uso ne era marginale sicche' gravava sul Comune l'onere di fornire la prova che rifiuti urbani venissero prodotti in quella struttura S non ha svolto alcuna difesa

in tale materia gravava sulla contribuente B l'onere di provare la sussistenza delle condizioni per beneficiare dell'esenzione atteso chepur operando il principio secondo il quale e' l'Amministrazione a dover fornire la prova della fonte dell'obbligazione tributaria esso non puograve operare con riferimento al diritto ad ottenere una riduzione della superficie ta

26/01/2015 Dichiarazione dei redditi
Illegittima una cartella notificata senza che fosse stato preventivamente comunicato l'avviso bonario previsto dalla L n 212 del 2000 art 6

nel caso del quotcontrollo cartolarequot previsto dal citato art 36 bis l'obbligo del quotcontraddittorio endoprocedimentalequot mediante l'invio dell'avviso previsto dal terzo comma della disposizione in esame sussista soltanto quotqualora sussistano incertezze su aspetti rilevanti della dichiarazionequotLEGGI LA SENTENZA

24/11/2014 Bancarotta fraudolenta
E' legittima l'applicazione d'ufficio da parte del giudice di appello delle pene accessorie non applicate in primo grado ancorche' la cognizione della specifica questione non gli sia stata devoluta con il gravame del pubblico ministero in quanto la previsione di cui all'art 597 cpp comma 3 che sancisce il divieto della reformatio in peius quando appellante sia il solo imputato non contempla tra i provvedimenti peggiorativi inibiti al giudice di appello quelli concernenti le pene accessorie le quali ex art 20 cp conseguono di diritto alla condanna come effetti penali di essa

in tema di bancarotta fraudolenta l'eventuale trasformazione meramente formale di una societa' in accomandita semplice non esclude di per se' la responsabilita' per i reati fallimentari ed in particolare per il reatodi bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione dovendosi avereriguardo solo alla circostanza se gli atti di distrazione precedenti eo successivi

29/07/2014 Dichiarazione dei redditi congiunta anche se si e' separati documento protetto
La dichiarazione dei redditi congiunta consentita a coniugi non separati costruisce una facolta' che una volta esercitata per libera scelta degli interessati produce tutte le conseguenze vantaggiose ed eventualmente svantaggiose che derivano dalla legge e che ne connotano il peculiare regime a prescindere dalle successive vicende del matrimonio ne consegue pertanto che la responsabilita' solidale dei coniugi per il pagamento dell'imposta ed accessori iscritti a ruolo a nome del marito a seguito di accertamento prevista dall'ultimo comma del citato art 17 non e' influenzata dal venir meno successivamente alla dichiarazione congiunta della convivenza matrimoniale per separazione personale

neppure avrebbe potuto il giudice del merito attribuire rilievo ai finidi causa al fatto della sopravvenuta separazione fra i coniugi codichiaranti circostanza che non avrebbe in nessun caso avuto effettodi esonerare la M dagli effetti della assunzione di responsabilita' connessa alla modalita' specifica della dichiarazione in tal modo resa e non avrebbe d'altra parte i

26/01/2015 Efficacia probatoria della dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta'
L'attribuzione di efficacia probatoria alla dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta' ha attitudine certificativa e probatoria esclusivamente in alcune procedure amministrative essendo viceversa priva di efficacia in sede giurisdizionale

Il giudice del merito e' giunto alla conclusione secondo cui non e' intervenuta cessione dei beni sulla base quindi di mezzo probatorio vietato dall'ordinamento processuale tributano Il motivo e' peraltro nonaffetto da vizio di non decisivita' perche' se e' vero che la documentazione assunta a base del convincimento e' anche quella costituita da

09/01/2015 Tributario Termine di decadenza eccezione
Il termine di decadenza stabilito a carico dell'ufficio tributario ed in favore del contribuente per l'esercizio del potere impositivo ha natura sostanziale e non appartiene a materia sottratta alla disponibilita' delle parti in quanto tale decadenza non concerne diritti indisponibili dello Stato alla percezione di tributi ma incide unicamente sul diritto del contribuente a non vedere esposto il proprio patrimonio oltre un certo limite di tempo alle pretese del Fisco

e' riservata alla valutazione del contribuente stesso la scelta di avvalersi o meno della relativa eccezione da ritenersi pertanto eccezione in senso proprio non rilevabile d'ufficio ne' proponibile per la prima volta in grado d'appelloLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

28/01/2015 Lavoro agevolazioni tributarie documento protetto
In tema di agevolazioni tributarie ai fini dell'attribuzione alle piccole e medie imprese che assumano nuovi dipendenti del credito d'imposta IRPEF ILOR ovvero IVA previsto dalla L 27 dicembre 1997 n 449 art 4 l'inottemperanza all'invito dell'ufficio finanziario di completare nel termine di 15 giorni con gli elementi prescritti la richiesta del contribuente costituisce causa di non riconoscimento del beneficio

La pacifica assenza di regolarizzazione tempestiva mette pertanto in risalto l'originario vizio della domanda del contribuente presentata fuori termine rispetto ai 30 giorni decorrenti dall'assunzione e per leragioni dette apparendo in questo giudizio accertato con puntualita' edin via principale il fatto del mancato compimento dell'iter procedimentale complesso Ne consegue l

26/01/2015 Omessa presentazione della dichiarazione dei redditi
L'omissione della dichiarazione dei redditi non comporta la perdita del credito del contribuente ma della differente facolta' di utilizzare in compensazione tale credito nella dichiarazione relativa all'annualita' successiva attesa la mancanza di continuita' tra la dichiarazione relativa all'annualita' in cui il credito sia maturato e quella in cui il credito viene portato in compensazione

la societa' contribuente ha portato in compensazione un credito d'imposta maturato nell'anno d'imposta 2001 nella dichiarazione relativaall'annualita' successiva anno d'imposta 2002 senza che la dichiarazione relativa all'annualita' in cui il credito era maturato modello Unico 2002 fosse pervenuta all'AgenziaLEGGI LA SENTENZA

21/02/2015 IRAP attivita' artistica Contratti con sponsor
Non sufficiente la mera volontarieta' del comportamento sanzionato essendo richiesta anche la consapevolezza del contribuente cui deve potersi rimproverare di aver tenuto un comportamento se non necessariamente doloso quantomeno negligente

Riguardo alle sanzioni amministrative per violazione di norme tributarie l'art 5 DLgs 4721997 applicando alla materia fiscale ilprincipio sancito in generale dall'art 3 L 6891981 stabilisce che non e' sufficiente la mera volontarieta' del comportamento sanzionato essendo richiesta anche la consapevolezza del contribuente cui deve potersi rimproverare di aver tenut

08/01/2015 Sulla cooperazione della GdF e uffifi tributari
Gli accessi le ispezioni o le verifiche che la guardia di finanza effettui in collaborazione con gli uffici tributari non sono soggetti alle delimitazioni di competenza territoriale posti per gli organi dell'Amministrazione finanziaria e pertanto sono utilizzabili a fini fiscali ancorche' provengano da reparti di stanza in localita' diverse dalla sede dell'ufficio competente sul rapporto d'imposta

La quotcooperazionequot della Guardia di Finanza per l'acquisizione e il reperimento degli elementi utili ai fini dell'accertamento dell'imposta non necessita di preventiva richiesta da parte degli Uffici finanziari come assunto dalla controricorrente prevedendo la norma in esame che l'attivita' possa essere svolta dalla GdF anche di propria iniziativaesercitando i pote

05/11/2014 Omesso versamento INPS per le somme trattenute sulle retribuzioni corrisposte ai lavoratori dipendenti
E' reato l'omissione contributiva al di sotto dei diecimila euro annui

Pur a seguito dell'introduzione dell'art 2 comma 2 l 672014 che hadelegato il governo a trasformare in illecito amministrativo il reato di cui all'art 2 comma 1 bis dl 4631983 conv con l 6381983 purche' l'omesso versamento non ecceda il limite complessivo didiecimila Euro annui non puograve ritenersi che sia intervenuta la depenalizzazione d

16/01/2015 Tributario tassativita' dell'elencazione degli atti impugnabili nel contenzioso tributario
Impugnazione di una cartella esattoriale emessa dal concessionario per la riscossione per conto dell'Agenzia delle dogane per il pagamento delle somme dovute per IVA non versata

ai fini della delimitazione dell'ambito della giurisdizione tributaria occorre attribuire esclusivo rilievo alla disciplina dettata dall'art 2del dlgs 31 dicembre 1992 n 546 norma espressamente diretta a definire l'oggetto della giurisdizione tributaria senza che tale disciplina possa essere ai fini anzidetti in qualche modo condizionata in senso limitativo da

18/12/2014 Tributario dichiarazione dei redditi quadro RW
Il contribuente nonostante la detenzione di somme all'estero non aveva presentato il quadro RW della dichiarazione dei redditi

si ritiene di condividere pienamente le ragioni indicate dalla citata sentenza di questa Corte 170512010 secondo la quale in particolare detta infondatezza discende dal principio gia' affermato da Cass 93202003 e 103322007 secondo cui avuto riguardo alla ratio legisquot cd monitoraggio fiscale perseguito dalla disposizione in esame anche i soggetti non beneficiari ef

17/12/2014 Accertamenti tributari sul reddito del coniuge che vive a Montecarlo documento protetto
Le informazioni potevano essere fornite dall'Ente pensionistico monegasco a condizione che l'istanza provenisse da una autorita' giudiziaria

la ricorrente con precisione e puntualita' in applicazione del principio dell'autosufficienza del ricorso chiarisce richiamando specifica documentazione in atti di aver richiesto alle Autorita' del Principato di Monaco di conoscere la specifica entita' delle rendite finanziarie del marito provenienti dal Principato notevolmente elevate rispetto al tempo del divorz

14/02/2014 Compensi professionali liquidati ad avvocati nelle pratiche relative a sinistri documento protetto
In tema di accertamento dell'imposta sui redditi l'ufficio finanziario e' legittimato a risalire da un fatto noto nella specie l'acquisizione di onorari da parte di clienti risarciti dalle compagnie assicurative a quello ignorato sussistenza di un certo reddito e quindi di capacita' contributiva

la presunzione semplice genera l'inversione dell'onere della prova trasferendo al contribuente l'impegno di dimostrare che il dato di fattosul quale essa si fonda non corrisponde alla realta' mentre alcuna prova R aveva fornito in ordine alla dedotta non percezione di quegli emolumenti ovvero che questi fossero d'importo inferiore a fronte delleverifiche d

13/10/2014 Principio del ne bis in idem documento protetto
L'amministratore di una societa' che al fine di evadere l'imposta sui redditi e sul valore aggiunto ometta di presentare le relative dichiarazioni

La Corte di Appello ha rigettato la richiesta rilevando che il predetto concomitante impegno professionale aveva per oggetto l'assunzione dell'interrogatorio di persona sottoposta a custodia cautelare in carcere la quale era difesa dall'avv Fino e da altro avvocato di talche' il decidente ha ritenuto a giusta ragione che non potesse ravvisarsi nella specie una assoluta cau

10/12/2014 Diniego rimborso IVA
Il principio di 'neutralita' dell'imposta' che informa il sistema comunitario dell'IVA richiede per necessita' logica che la detrazione delle imposte corrisposte a monte dal soggetto passivo sia indefettibilmente collegata alla riscossione da parte del medesimo soggetto delle imposte fatturate e riscosse a valle ed infatti nella misura in cui beni o servizi sono impiegati ai fini di operazioni imponibili a valle la detrazione dell'imposta che ha gravato su di essi a monte e' necessaria per evitare una doppia imposizione

i Giudici di appello hanno del tutto travisato le indicazioni fornite dalla giurisprudenza comunitaria in quanto se puograve ritenersi corretta l'affermazione secondo cui la societa' puograve svolgere attivita' economica imponibile anche se estranea all'oggetto sociale costituisce invece assunto indimostrato che gli immobili fossero stati acquistati per essere effettiva

10/12/2014 Frode carosello Fatturazioni per operazioni inesistenti documento protetto
Ove l'Amministrazione Finanziaria contesti al contribuente l'indebita detrazione di fatture perche' relative ad operazioni inesistenti spetta al contribuente medesimo la dimostrazione dell'effettiva inerenza dell'operazione all'attivita'istituzionale dell'impresa talche' non e' sufficiente la prova dell'avvenuta consegna della merce e del pagamento della stessa nonche' dell'IVA riportata sulla fattura emessa dal terzo ne' abbia rilevanza la partecipazione o meno all'accordo fraudolento

anche nel processo tributario il materiale probatorio sottoposto alla valutazione del giudice di merito puograve consistere tanto in elementi indiziari privi delle caratteristiche di cui all'art 2729 codciv che possono concorrono a formare il convincimento del giudice solo se confortati da ulteriori elementi di prova quanto in vere e proprie presunzioni semplici munite dei cara

03/12/2014 Svista commessa dal lavoratore Licenziamento per ingiusta causa
Complessivo atteggiamento di completa noncuranza delle ordinarie regole collaborative

per giustificare un licenziamento disciplinare i fatti addebitati devonorivestire il carattere di grave violazione degli obblighi del rapporto di lavoro tale da lederne irrimediabilmente l'elemento fiduciario la relativa valutazione deve essere operata con riferimento agli aspetti concreti afferenti alla natura e alla qualita' del singolo rapporto allaposizione delle parti al gr

19/11/2014 Non costituisce prova d'acquisto d' immobile la copia fotostatica di un assegno privo di data documento protetto
Il giudice di merito ha considerato inaccettabile sul piano giuridico di ritenere dimostrata l'assunta liberalita' del padre attraverso la copia fotostatica di un assegno privo di data del quale peraltro risulta indimostrata la negoziazione

Nell'accertamento sintetico regolato dal DPR 29 settembre 1973 n 600 art 38 al contribuente e' riconosciuta secondo il sesto canna quotla facolta' di dimostrare anche prima della notificazione dell'accertamento che il maggior reddito determinato o determinabile sinteticamente e' costituito in tutto o in parte da redditi esenti o da redditi soggetti a riten

02/12/2014 Tributario Impugnativa fondata sia su vizi propri della cartella sia sulla contestazione del credito erariale documento protetto
Il fatto che il contribuente abbia individuato nel concessionario piuttosto che nel titolare del credito tributario il legittimato passivo nei cui confronti dirigere l'impugnazione non determina l'inammissibilita' della domanda ma puo' comportare la chiamata in causa dell'ente creditore

nel caso in cui il contribuente impugni una cartella di pagamento deducendo tanto l'esistenza di vizi propri della stessa quanto l'insussistenza del credito dalla stessa recato sussiste litisconsorzio necessario processuale tra concessionario della riscossione ed ente impositore quotpoiche' la pretesa del contribuente deve essere accertata neiconfronti tanto del primo essendo im

21/11/2014 Omessa dichiarazione dei redditi del commercialista documento protetto
Opposizione avverso la cartella esattoriale relativa ad iscrizione a ruolo di somme per inadempienze per omessa comunicazione di dati reddituali e per sanzioni ed interessi di mora per tardivi versamenti

l'omessa o tardiva comunicazione dei redditi da un lato legittima la Cassa ad irrogare le relative sanzioni e dall'altro lato non consente il riconoscimento del supplemento di pensione non risultando versata lacontribuzione con i relativi accessori e non trovando applicazione al rapporto tra lavoratore autonomo qual e' il libero professionista e l'ente previd

02/12/2014 Tributario Dichiarazione fraudolenta mediante raggiri documento protetto
Il reato tributarlo commesso dalla persona fisica in quanto tale non si differenzierebbe dal reato tributario commesso dalla persona fisica quale legale rappresentante di societa'

la Corte inoltre avrebbe erroneamente affermato che i reati tributari che possono essere non punibili per effetto dell'adesione alla proceduradi regolarizzazione sarebbero esclusivamente quelli aventi ad oggetto la mancata dichiarazione a fini fiscali delle attivita' possedute all'estero nel periodo intercorrente tra l'esportazione e l'emersione in sostanza affermando ch

02/12/2014 Diniego dell'istanza di sgravio fiscale in autotutela documento protetto
Il contribuente che richiede all'Amministrazione finanziaria di ritirare in via di autotutela un avviso di accertamento divenuto definitivo non puo' limitarsi a dedurre eventuali vizi dell'atto medesimo la cui deduzione deve ritenersi definitivamente preclusa ma deve prospettare l'esistenza di un interesse di rilevanza generale dell'Amministrazione alla rimozione dell'atto Ne consegue che contro il diniego dell'Amministrazione di procedere all'esercizio del potere di autotutela puo' essere proposta impugnazione soltanto per dedurre eventuali profili di illegittimita' dei rifiuto e non per contestare la fondatezza della pretesa tributaria

il giudice del merito ha fatto corretta applicazione dell'anzidetto principio escludendo che vi fosse obbligo di adozione del provvedimento di autotutela e cosigrave evitando di dare di fattoingresso ad una controversia sulla legittimita' di un atto impositivo ormai definitivo ciograve che avrebbe legittimato un mezzo di tutela sostitutivo dei rimedi giurisdiziona

11/11/2014 Detassazione del reddito di impresa documento protetto
Non applicabilita' della la Legge n 383 del 2001 articolo 4 che al fine di favorire gli investimenti prevede il beneficio della esclusione dalla imposizione del reddito d'impresa del 50 degli investimenti in eccedenza rispetto alla media di quelli realizzati nei 5 anni precedenti

Secondo il ricorrente infatti nel caso di specie non puo' aversi un indebito vantaggio poiche' l'agevolazione fiscale e' espressamente prevista dalla Legge n 383 del 2001 articolo 4 Tale motivo risulta infondato in quantola formale spettanza di un risparmio di imposta e' un presupposto ineliminabile dell'abuso del diritto e non ne rappresenta come

12/11/2014 Avviso di accertamento Rettifica documento protetto
L'avviso di accertamento di valore non rende esplicito e manifesto l'iter logico giuridico seguito nella valutazione dei dati di fatto che l'ufficio assume di aver raccolto ma che non sono stati indicati e cio' non ha consentito al contribuente di avere l'esatta cognizione dei presupposti di fatto dell'accertamento cosi' da poterlo verificare ed eventualmente contestare

in base al principio di autosufficienza del ricorso per cassazione sancito dallarticolo 366 cpc che qualora il ricorrente censuri la sentenza di una commissione tributaria sotto il profilo della congruitadel giudizio espresso in ordine alla motivazione di un avviso di accertamento e necessario a pena di inammissibilita che il ricorso ne riporti testualme

12/09/2014 Equitalia Pignoramento prima casa documento protetto
Impignorabilita' da parte dell'agente della riscossione della casa di abitazione quando sia l'unico immobile di proprieta' del debitore che vi risiede anagraficamente

va richiamato il principio per il quale qualora siano state proposte opposizioni esecutive l'estinzione del processo esecutivo comporta la cessazione della materia del contendere per sopravvenuto difetto di interesse a proseguire il processo rispetto alle opposizioni agli atti esecutivi ed alle opposizioni all'esecuzione che riguardano la pignorabilita' dei beni mentre rispetto

16/08/2014 Dazi non pagati al momento dell'importazione documento protetto
Le autorita' competenti hanno facolta' di non procedere al recupero a posteriori dell'importo dei dazi qualora tali dazi non siano stati riscossi a causa di un errore delle autorita' competenti

Il thema decidendum s'incentra quindi nello stabilire se nel caso di specie sia ravvisabile la sussistenza delle condizioni previste dalla normativa comunitaria per l'esonero dal recupero posticipato dei dazi Le deroghe alla contabilizzazione quota posterioriquot si rinvengono nel RegCE 167979 art 5 comma 2 e quindi a far tempo dal 111994 nel Reg 291392 art 2

04/09/2014 Non c'e' omissione di versamento IVA sotto i 103000 Euro documento protetto
Illegittimita' costituzionale del Decreto Legislativo n 74 del 2000 articolo 10 ter nella parte in cui punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale per importi non superiori per ciascun periodo di imposta ad euro 10329138

le contestazioni mosse al ricorrente riguardano omessi versamenti IVA diimporto inferiore a quello sopra indicato l'annullamento dell'impugnata sentenza senza rinvio per insussistenza del fatto da preferirsi a quella perche' il fatto non e' previsto dalla legge come reatoLEGGI LA SENTENZA

31/10/2014 Fondo patrimoniale Esecuzione forzata documento protetto
Tra i debiti contratti per i bisogni della famiglia alla cui soddisfazione sono destinati i beni del fondo ai sensi dell'articolo 170 cod civ andrebbero compresi anche quelli inerenti agli atti di amministrazione dei beni del fondo in quanto diretti a salvaguardare il menage domestico

in tema di fondo patrimoniale il criterio identificativo dei crediti il cui soddisfacimento puo' essere realizzato in via esecutiva sui beni conferiti nel fondo va ricercato nella relazione esistente tra gli scopi per cui i debiti sono stati contratti ed i bisogni della famiglia con la conseguenza che l'esecuzione sui beni del fondo o sui frutti di esso puo' ave

17/10/2014 Tributario parametri utilizzati nella ricostruzione del reddito d'impresa
L'avviso di accertamento possiede carattere di provocatio ad opponendum e in tal limitato senso l'atto soddisfa l'obbligo di motivazione ogni volta che il contribuente e' stato posto in grado di conoscere la pretesa tributaria nei suoi elementi essenziali

l'amministrazione avendo censurato la sentenza della commissione tributaria regionalesotto il profilo della congruita' del giudizio costi' espresso in ordine alla motivazione dell'avviso doveva rendere il ricorso autosufficiente sullo specifico profilo ex art 366 cp

21/10/2014 Reati tributari Sequestri preventivi documento protetto
Sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente nei confronti di vari indagati tra cui il legale rappresentante in relazione al reato di cui al Decreto Legislativo n 74 del 2000 articolo 10 ter per omesso versamento IVA

l'adempimento del debito verso l'Erario fa venir meno lo scopo principale che si intende perseguire con la confisca sicche' la restituzione del profitto derivante dal reato elimina in radice lo stesso oggetto su cui dovrebbe incidere la confiscaLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANO

21/10/2014 Sul reato di corruzione Impiegato di Equitalia documento protetto
Agli effetti della qualifica di pubblico ufficiale non e' richiesto lo svolgimento di un'attivita' che abbia efficacia diretta nei confronti di terzi giacche' ogni atto preparatorio propedeutico o accessorio che si esplichi nell'ambito del procedimento di riscossione i suoi effetti certificativi valutativi o autoritativi seppure destinato a fini interni alla pa comporta l'attuazione completa e connaturale dei fini dell'ente pubblico e non puo' essere isolato all'interno dell'intero contesto delle funzioni pubbliche

e' emersoche egli contribuiva in modo univoco alla formazione e manifestazione dellavolonta' dell'ente di appartenenza intesa la sua attivita' come'contributo' anche istruttorie e preparatorio funzionale a dareimpulso determinante all'iter deliberativo dell'organo stesso finalizzatoall'utile riscossione del

23/09/2014 Sequestro e confisca dei beni documento protetto
In caso di patteggiamento ai sensi dell'articolo 444 cpp l'accordo intervenuto esonera l'accusa dall'onere della prova e comporta che la sentenza che lo recepisce sia da considerare sufficientemente motivata con una succinta descrizione del fatto deducibile dal capo d'imputazione con l'affermazione della correttezza della qualificazione giuridica di esso con il richiamo all'articolo 129 cpp per escludere la ricorrenza di alcuna delle ipotesi ivi previste con la verifica della congruita' della pena patteggiata ai fini e nei limiti di cui all'articolo 27 Cost

con la sentenza di patteggiamento emessa nel procedimento a carico degli enti il giudice deve sempre applicare anche la sanzione della confisca eventualmente nella forma per equivalente del profitto del reato presupposto rimanendo irrilevante che la stessa non sia stata oggetto dell'accordo intervenuto tra le partiLEGGI LA SENTENZA

09/10/2014 Conflitto di competenza principio di non impugnabilita' documento protetto
La legge stabilisce i casi nei quali i provvedimenti del giudice sono soggetti ad impugnazione e determina il mezzo con cui possono essere impugnati Piu' precisamente opera ex articolo 591 cpp comma 1 lettera b la sanzione della inammissibilita' per la violazione del principio di tassativita' dei casi di impugnazione

La stessa giurisprudenza in realta' si e' spinta oltre affermando un piu' generale principio di non impugnabilita' di tutti i provvedimenti negativi di competenza abbiano essi la forma di sentenza oquella di ordinanza e sottolineando come una simile conclusione possa edebba fare leva sull'articolo 28 cpp ossia sulla norma che come del resto a

22/01/2014 Tributario Condono fiscale documento protetto
In tema di contenzioso tributario qualora l'Amministrazione intenda censurare con ricorso per cassazione la sentenza della Commissione tributaria regionale di rigetto del ricorso avverso la sentenza di primo grado che annullando un avviso di accertamento con cui si era proceduto al recupero a tassazione di alcuni costi ritenuti dall'Ufficio fittizi ed indicati nel verbale della Guardia di finanza come privi del requisito dell'inerenza ha riconosciuto la deducibilita' dei costi medesimi deve indicare pena l'inammissibilita' del ricorso per difetto del requisito di autosufficienza gli elementi indispensabili per la esatta conoscenza dei costi in contestazione precisando altresi' la loro natura e cioe' se si tratti di costi non inerenti oppure fittizi

In tema di condono fiscale il Decreto Legge 16 marzo 1991 n 83 articolo 8 comma 2 convertito con modificazioni dalla Legge 15 maggio 1991 n 154 nell'escludere l'applicabilita' delle sanzioni amministrative previste dal Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972 n 633 articolo 44 e dal Decreto del Presidente della Repubblica 29 settem

25/09/2014 Omesso versamento IVA anche per amministratore entrato poco prima scadenza termine
Inimmaginabile che si possa assumere un incarico di amministratore ex abrupto e che nessuna norma preveda un periodo di vacanza del ruolo di garanzia assunto nell'ambito di qualsiasi impresa dall'amministratore

Nel reato di omesso versamento di ritenute certificate la prova delle certificazioni attestanti le ritenute operate dal datore di lavoro quale sostituto d'imposta sulle retribuzioni effettivamente corrisposteai sostituiti puo' essere fornita dal pubblico ministero mediante documenti testimoni o indizi Sez 3 Sentenza n 1443 del 15112012 Ud dep 11012013 Rv 254152

04/04/2014 Equitalia cartella esattoriale anche a soci sas documento protetto
La responsabilita' solidale tributaria del socio di una societa' in nome collettivo puo' essere fatta valere nei confronti del socio dopo che l'avviso di accertamento sia stato notificato solo alla societa' direttamente con la cartella di pagamento

Sul punto nella giurisprudenza del giudice di legittimita' si e' formatoun orientamento secondo il quale la notificazione di una cartella di pagamento anche ai soci di una societa' in nome collettivo e piugrave in generale delle societa' di persone illimitatamente e solidalmente responsabili del maggior debito d'imposta della societa' consente all'a

24/09/2014 Accertamento presuntivo del reddito d'impresa
Gli studi di settore costituiscono solo uno degli strumenti utilizzabili dall'Amministrazione finanziaria per accertare in via induttiva il reddito reale del contribuente

questa Corte ha piu volte avuto modo di affermare in materia che in tema di accertamento presuntivo del reddito dimpresa ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica n 600 del 1973 articolo 39 comma 1 lettera d e legittimo laccertamento che ricostruisca i ricavi di unimpresa di ristorazione sulla base del consumo unitario deitovaglioli ut

01/10/2014 Avvocatostudente legittima la riduzione del reddito imponibile documento protetto
Il giudice d'appello proprio contrapponendosi a quanto statuito dal giudice d'appello di primo grado che aveva gia' provveduto a ridurre il reddito accertato in base a motivazioni generiche ritiene equo ridurlo ulteriormente

quotla procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici la cui gravita' precisione e concordanza non e' quotex legequot determinata dallo scostamento del reddito dichiarato rispetto agli quotstandardsquot in se' considerati meri strumenti di rico

18/09/2014 Equitalia comunicazione di iscrizione ipotecaria documento protetto
La comunicazione deve necessariamente precedere la concreta effettuazione dell'iscrizione ipotecaria e cio' perche' tale comunicazione e' strutturalmente funzionale a consentire e a promuovere da un lato il reale ed effettivo esercizio del diritto di difesa del contribuente a tutela dei propri interessi

Anche nel regime antecedente l'entrata in vigore dell'art 77 comma 2bis DPR introdotto con DL n 70 del 2011 l'amministrazione prima di iscrivere ipoteca ai sensi del DPR n 602 del 1973 art 77 deve comunicare al contribuente che procedere alla predetta iscrizione sui suoi beni immobili concedendo a quest'ultimo un termine che per coerenza con altre analoghe previsio

09/09/2014 Tributario reato di omessa dichiarazione ai fini di evasione dell'imposta sui redditi documento protetto
Le presunzioni legali previste dalle norme tributarie non possono costituire di per se' fonte di prova della commissione del reato assumendo esclusivamente il valore di dati di fatto che devono essere valutati liberamente dal giudice penale unitamente ad elementi di riscontro che diano certezza dell'esistenza della condotta criminosa

In tema di reati tributari ai fini della configurabilita' del reato di omessa dichiarazione ai fini di evasione dell'imposta sui redditi DLgs 10 marzo 2000 n 74 art 5 non puograve farsi ricorso alla presunzione tributaria secondo cui tutti gli accrediti registrati sul conto corrente si considerano ricavi dell'azienda DPR 29 settembre 1973 n 600 art 32 comma

03/09/2014 Imposte sui redditi Evasione delle imposte
Soglia di punibilita' E'richiesto che l'ammontare complessivo degli elementi attivi sottratti all'imposizione fiscale risulti superiore al 10 dell'ammontare complessivo degli elementi attivi indicati nella dichiarazione

differenza intercorrente tra il beneficio della sospensione condizionaledella pena e quello della non menzione della condanna i cui criteri divalutazione vanno parametrati all'articolo 133 cp In particolare il beneficio di cui all'articolo 175 cp ha quale scopo quello di sottrarre alla punizione il colpevole che presenti possibilita' di ravvedimento e nel contempo d

02/10/2013 Contenzioso tributario dichiarazioni di terzi
Il Giudice di appello nel limitarsi ad affermare che le dichiarazioni dei terzi hanno mero valore indiziario e che i riscontri oggettivi agli stessi nella fattispecie non erano stati resi noti ha del tutto omesso di valutare elementi oggettivi che per la loro decisivit ove esaminati avrebbero potuto condurre ad una diversa soluzione

Secondo la ricorrente la Commissione Tributaria Regionale nell'affermare che l'Ufficio si era limitato a fare riferimento al verbale redatto dalla Guardia di Finanza e che nell'appello non aveva portato alcun elemento di novita' atto a confutare le argomentazioni riportate nella sentenza impugnata aveva violato le norme indicate ponendosi in contrasto con l'orientamento di questa

06/11/2013 Tributario cartella esattoriale notificazione valida anche se mancano nell'avviso le generalita' del ricevente
La cartella esattoriale puo' essere notificata anche direttamente da parte del Concessionario mediante raccomandata con avviso di ricevimento e' sufficiente che la spedizione postale sia avvenuta con consegna del plico al domicilio del destinatario senz'altro adempimento ad opera dell'ufficiale postale se non quello di curare che la persona da lui individuata come legittimata alla ricezione apponga la sua firma sul registro di consegna della corrispondenza oltre che sull'avviso di ricevimento da restituire al mittente

Cosampigrave riconfinato il motivo di impugnazione appare manifestamente infondato alla luce dell'indirizzo giurisprudenziale di questa Corte Cass Sez 5 Sentenza n 11708 del 27052011secondo cui ampquotLa cartella esattoriale puampograve essere notificata ai sensi del DPR 29 settembre 1973 n 602 art 26 anche direttamente da parte del Concessionario mediante raccoma

15/11/2012 Non sono dovuti interessi di mora per cartella Equitalia non notificata documento protetto
L'omessa notifica della cartella di pagamento da parte del concessionario non consente l'applicazione dell'art 30 che prevede l'applicazione di interessi di mora

ll Consigliere rei ha depositato proposta di definizione nei seguenti termini quotLa questione posta con i primi due motivi potrebbe meritare accoglimento a lume della consolidata giurisprudenza secondo cui pur essendo esclusa l'applicazione analogica delle cause di prelazione l'indennita' di mora per i crediti erariali merita il medesimo rango attribuito dall'art 2749 cc

15/11/2012 Riscossione imposte omessa notifica cartella Equitalia
L'indennita' di mora per i crediti erariali non e' ammissibile in caso di omessa notifica cartella esattoriale

quotLa questione posta con i primi due motivi potrebbe meritare accoglimento a lume della consolidata giurisprudenza secondo cui pur essendo esclusa l'applicazione analogica delle cause di prelazione l'indennita' di mora per i crediti erariali merita il medesimo rango attribuito dall'art 2749 cc agli interessi condividendone la natura risarcitoria Cass nn 387892 524793

03/07/2014 Corte di Giustizia Europea Obbligazione doganale documento protetto
Quando la decisione impugnata ha per effetto l'applicazione di dazi all'importazione o di dazi all'esportazione la sospensione dell'esecuzione e' subordinata all'esistenza o alla costituzione di una garanzia

il principio del rispetto dei diritti della difesa e segnatamente il diritto di ogni persona di essere sentita prima dell'adozione di un provvedimento individuale lesivo devono essere interpretati nel senso che quando il destinatario di un'intimazione di pagamento adottata a titolo di una procedimento di recupero a posteriori di dazi doganali all'importazione in applica

28/03/2014 Processo tributario messa in mora diritto germanico documento protetto
La perdita del diritto per estinzione o prescrizione o decadenza non appartiene alla disciplina del procedimento di riscossione

la perdita del diritto per estinzione o prescrizione o decadenza non appartiene alla disciplina del procedimento di riscossione E bensigrave riguarda piuttosto il diritto delle obbligazioni in quanto incidente sulla pretesa consacrata nel titolo esecutivo E per di qui la conseguenza che la previsione di decadenza dal diritto di cui al cit DPR n 602 artt 17 e 25 non rientra nell

12/02/2014 Processo tributario
Il ricorso mediante la consegna diretta o la spedizione a mezzo posta non si estende al ricorso per cassazione la cui notificazione deve essere effettuata esclusivamente nelle forme previste dal codice di procedura civile

Nell'architettura processual civilistica vigente pertanto la notificazione rappresenta un elemento costitutivo indefettibile perche' l'atto produca gli effetti che la legge riconnette alla sua notificazione alla controparte per cui rettamente si insegna l'assoluta irrilevanza della prova della conoscenza dell'atto che il destinatario abbia avuto aliunde la notificazione si dice

03/06/2014 Liquidazione al lordo delle ritenute previdenziali
L'accertamento e la liquidazione del credito spettante al lavoratore per differenze retributive devono essere effettuati al lordo sia delle ritenute fiscali sia di quella parte delle ritenute gravanti sul lavoratore

La giurisprudenza e' assolutamente consolidata nel ritenere che l'accertamento e la liquidazione del credito spettante al lavoratore perdifferenze retributive devono essere effettuati al lordo sia delle ritenute fiscali sia di quella parte delle ritenute gravanti sul lavoratore Ed infatti quanto a queste ultime al datore di lavoro e' consentito procedere alle ritenute previde

04/07/2014 patrocinio a spese dello Stato Redditi persone conviventi
La mera coabitazione non equivale ad effettiva contribuzione del coabitante

L'istante aveva rappresentato come ai fini del beneficio non potesseroessere considerati i redditi del coniuge quotdi fattoquot separato per l'esplicita esclusione contenuta nell'art 76 comma 4 del dPR n 115 del 2002 il quale prevede che quotsi tiene conto del solo reddito personale quando sono oggetto della causa diritti della personalita' ovvero nei processi in cui

18/06/2014 Societa' di capitale utili extracontabili documento protetto
Nel caso di societa' a ristretta base sociale l'accertamento a carico della societa' costituisce il presupposto per l'accertamento nei confronti dei soci

quotin tema di accertamento delle imposte sui redditi e con riguardo a quelli di capitale nel caso di societa' a ristretta base sociale e' legittima la presunzione di distribuzione ai soci degli utili extracontabili la quale non viola il divieto di presunzione di secondo grado poiche' il fatto noto non e' costituito dalla sussistenza dei maggiori redditi induttiva

18/07/2014 Contraddittorio contribuente Studi di settore documento protetto
La motivazione dell'atto di accertamento va integrata con la dimostrazione dell'applicabilita' in concreto dello standard prescelto e le ragioni per le quali sono state disattese le contestazioni sollevate

quotIn tema di accertamento standardizzato mediante parametri o studi di settore il contraddittorio con il contribuente costituisce elemento essenziale e imprescindibile del giusto procedimento che legittima l'azione amministrativa in ispecie quando si faccia riferimento ad una elaborazione statistica su specifici parametri di per se' soggetta alle approssimazioni proprie dello st

16/07/2014 Compensi variabili erogati sotto forma di bonus o di stock options documento protetto
L'inasprimento del prelievo fiscale rappresenta un disincentivo per le prassi retributive che possono avere l'effetto di condurre all'assunzione di rischi eccessivi di breve termine da parte della categoria di contribuenti sottoposta al prelievo

Il prelievo aggiuntivo di cui alla norma censurata peraltro e' stato introdotto in un contesto temporale in cui anche le istituzioni dell'Unione europea vagliavano soluzioni normative volte a tener conto del ruolo svolto nella crisi finanziaria da politiche retributive ritenute capaci di incentivare un'assunzione di rischi eccessiva ed imprudente Tali iniziative sono culm

11/02/2014 Revoca benefici piccola proprieta' contadina
In materia di disposizioni speciali per piccola proprieta' contadina la L 6 agosto 1954 n 604 art 7 uc costituisce lex specialis e non puo' trovare applicazione in quanto norma generale in materia di imposta di registro Come tale non incidente sulle disposizioni in materia di piccola proprieta' contadina lex posterior generalis non derogat priori speciali

Questa Corte ha ripetutamente affermato Sent n 61152011 Sent n 216712006 che la L 6 agosto 1954 n 604 art 7 comma 1 come integrato dalla L 26 maggio 1965 n 590 art 28 comma 1 la' dove prevede la decadenza dalle agevolazioni fiscali relative all'acquisto della piccola proprieta' contadina non ammette eccezioni soggettive o dialtro genere al di fuori di que

14/07/2014 Agevolazioni fiscali prima casa in sede di separazione consensuale
Il trasferimento di un immobile in favore del coniuge per effetto degli accordi intervenuti in sede di separazione consensuale e' riconducibile alla volonta' del cedente

La' dove va chiarito la Corte sia pure con riferimento ad altra ipotesi di revoca delle agevolazioni fiscali riconosciute per l'acquistodi prima casa nel rimarcare che il trasferimento di un immobile in favore del coniuge per effetto degli accordi intervenuti in sede di separazione consensuale e' comunque riconducibile alla volonta' del cedente e non al provvedimento g

11/07/2014 Imposte ipotecarie e catastali documento protetto
Ove venga trasferito un complesso aziendale comprendente beni immobili il fatto che a questi ultimi debba essere attribuito un identico valore sia ai fini dell'imposta di registro che delle imposte suddette non fa venir meno la diversita' di oggetto propria di ciascuna di esse perche' l'imposta di registro investe l'azienda nel suo complesso mentre le imposte ipotecaria e catastale riguardano i singoli beni immobili

Il DLgs n 347 del 1990 art 11 comma 1 obbliga coloro che richiedono le formalita' di cui all'art 1 e le volture di cui all'art 10 al pagamento rispettivamente dell'imposta ipotecaria e dell'impostacatastale relativamente agli atti ai quali si riferisce la formalita' o la voltura A norma dell'art 2 comma 1 del medesimo decreto poi quotl'imposta proporzional

25/06/2014 Ritardo fatturazione documento protetto
Sanzioni derivanti dalla tardiva fatturazione

La contribuente ha commesso nello stesso periodo d'imposta diverse violazioni della medesima disposizione di legge relativa al termine perl'emissione delle fatture concernenti gli anticipi dei clienti b l'indicata tardivita' delle fatturazioni non ha alterato l'imponibile e quindi non ha dato luogo a rettifica ma era idonea ad ostacolare l'accertamento e la correttezza del

01/07/2014 Agevolazioni fiscali per aree svantaggiate documento protetto
Il credito d'imposta previsto dalla L 23 dicembre 2000 n 388 art 8 per i soggetti titolari di reddito d'impresa che abbiano effettuato nuovi investimenti spetta per i beni strumentali materiali e immateriali che siano nuovi e fiscalmente ammortizzabili ai sensi del DPR 22 dicembre 1986 n 917 artt 67 e 68 oggi artt 103 e 104

La L n 388 del 2000 art 8 comma 2 dispone che quotper nuovi investimentiquot si intendono le acquisizioni di beni strumentali nuovi di cui al DPR 22 dicembre 1986 n 917 artt 67 e 68 TUIR secondo la numerazione all'epoca vigente ora artt 102 e 103 Nel caso di spese sostenute su immobili condotti in locazione il criterio distintivo in ordine all'applicabilitag

24/06/2014 Reati tributari
L'esonero dall'osservanza del termine di sessanta giorni dal rilascio copia del verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo opera in presenza del requisito dell'urgenza per l'emissione dell'atto

In tema di avviso di accertamento l'esonero dall'osservanza del termine di sessanta giorni dal rilascio al contribuente della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo previsto dalla L 27 luglio 2000 n 212 art 12 comma 7 opera in presenza del requisito dell'urgenza per l'emissione dell'atto anche se in questo non sia enunciato il

09/07/2014 Area edificabile plusvalenza accertamenti studi di settore documento protetto
Assoggettare a prelievo fiscale la plusvalenza che scaturisce non in virtu' di un'attivita' produttiva del proprietario o possessore ma per l'avvenuta destinazione edificatoria in sede di pianificazione urbanistica

Nella specie per come incontestato l'oggetto dell'atto pubblico di compravendita avente un suo intrinseco valore economico una casa dicivile abitazione con annessa corte interna ed esterna e quindi riprendendo Cass n 41502014un terreno gi edificato e tale entit sostanziale non pu essere mutata con conseguente in

24/06/2014 Accertamento Guardia di Finanza documento protetto
L'attivita' accertativa della Guardia di Finanza non e' retta dal principio del contraddittorio

E'inammissibile il motivo di ricorso per cassazione con il quale la sentenza impugnata venga censurata per vizio di motivazione ai sensi dell'art 360 cpc n 5 qualora esso intenda far valere la rispondenza della ricostruzione dei fatti operata dal giudice al diversoconvincimento soggettivo della parte e in particolare prospetti un preteso migliore e piugrave appagante coordinamen

20/06/2014 Le donazioni e concessioni devono essere provate documento protetto
Bisogna fornire sufficienti elementi idonei a dimostrare la necessaria valenza giuridica relativamente alle spese ed al sostentamento parentale

Il ricorso alle nozioni di comune esperienza fatto notorio comportando una deroga al principio dispositivo ed al contraddittorio in quanto introduce nel processo civile prove non fornite dalle parti e relative a fatti dalle stesse non vagliati n controllati va inteso in senso rigoroso e cio come fatto acquisito alle conoscenze della collettivit con tale gra

06/05/2014 Sequestro preventivo Soglia di punibilita' documento protetto
Il ricorso per cassazione contro le ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo e' consentito solo per violazione di legge con riferimento alla motivazione del provvedimento impugnato

La giurisprudenza di questa Corte e' ormai consolidata nell'affermare chele presunzioni legali previste dalle norme tributarie non possono costituire di per se' fonte di prova della commissione del reato assumendo esclusivamente il valore di dati di fatto che devono essere valutati liberamente dal giudice penale unitamente ad elementi di riscontro che diano certezza dell'esist

20/06/2014 Tributario controllo contabilita' antieconomicita' documento protetto
La polizia tributaria ha riscontrato che la societa' aveva attribuito alle rimanenze solo dei valori complessivi senza che vi fosse il dettaglio analitico

La Corte ritiene che il giudice di seconde cure non abbia fatto buon governo di questi principi e si sia limitato ad esprimere la sua conclusiva affermazione circa la mancanza quot formalequot di rilevi sulla tenuta della contabilita' e circa la erronea determinazione del calcolo delle rimanenze senza tenere alcun conto delle inferenze logiche che potevano essere desunte dagli elem

20/06/2014 Accertamento induttivo documento protetto
La perdita del documento occorrente alla parte per attestare una circostanza a lei favorevole non costituisce motivo di esenzione

La CTR nel rigettare l'appello proposto dall'Ufficio ha ribadito leaffermazioni dei giudici di prime cure circa l'inammissibilita' dell'accertamento induttivo in mancanza dei presupposti di cui al DPRn 633 del 1972 art 55 ritenendo che non fosse stata oggetto di censura A fronte di ciograve l'argomento svolto dalla Agenzia delle Entrate circa la sostanziale irrilevanza

16/04/2014 Manovre trasferimento prezzi fra societa' documento protetto
Nella valutazione a fini fiscali delle manovre sul trasferimento dei prezzi tra societa' facenti parte di uno stesso gruppo va applicato il principio stabilito dal DPR 22 dicembre 1986 n 917 art 9 che non ha mera portata contabile e che impone il riferimento al normale valore di mercato per corrispettivi e altri proventi presi in considerazione dal contribuente

la sentenza impugnata va cassata con rinvio ad altra sezione della CTR dell'Emilia Romagna che procedera' a nuovo esame della controversia attenendosi al seguente principio di diritto quotnella valutazione a fini fiscali delle manovre sul trasferimento dei prezzi tra societa' facenti parte di uno stesso gruppo ed aventi tutte sede in Italia transfer pricing cd domestico

11/06/2014 Invio telematico cartella esattoriale documento protetto
puo' farsi discendere l'obbligo di presentare la dichiarazione dal solo fatto che il contribuente avesse conferito al commercialista l'incarico di tenuta della contabilita'

L'invio telematico della dichiarazione dei redditi ai sensi dell'art 3 dpr 32298 richiede il conferimento da parte del contribuente di uno specifico incarico all'intermediario trattandosi di adempimento distinto da quello di tenuta della contabilita' e di consulenza fiscale in generale con conseguente necessita' di accertamento della sussistenzadi tale incarico in ipotesi d

16/04/2014 Prescrizione crediti erariali
La decorrenza del termine per l'opposizione infatti pur determinando la decadenza dall'impugnazione non produce effetti di ordine processuale ma solo l'effetto sostanziale dell'irretrattabilita' del credito qualunque ne sia la fonte di diritto pubblico o di diritto privato con la conseguente inapplicabilita' dell'art 2953 cc ai fini della prescrizione decennale analogamente Cass 1226307

Per quanto concerne il tema della prescrizione e la sua durata del credito tributario portato come nel caso di specie da una cartella non opposta occorre ricordare in questa sede come non sussista nell'ordinamento alcuna norma particolare cui fare riferimento Detto questo occorre preliminarmente ricordare quella giurisprudenza della Suprema Corte secondo la quale se

16/05/2014 Risarcimento dei danni consistente nella perdita di redditi
Indennita' per la risoluzione del rapporto per illegittimo licenziamento

La giurisprudenza consolidata di questa Corte ha tratto il principio cuisi ritiene dare continuita' secondo cui quotnella materia oggetto di odierno esame costituisce ius receptum che tutte le indennita' conseguite dal lavoratore a titolo di risarcimento dei danni consistentenella perdita di redditi ad esclusione di quelli dipendenti da invalidita' permanente o da mort

06/11/2012 Fallimento di due societa'
Inattendibilita' delle scritture contabili della societa' fallita

La Corte di appello disattendeva altresigrave il motivo di appello concernente la configurabilita' quanto alle condotte di presunta restituzione al DF od a suoi familiari di somme prelevate dalle casse sociali del reato di bancarotta preferenziale piuttosto che di bancarotta per distrazione ad avviso dei giudici di secondo grado non risultava infatti contestato che i denari p

03/06/2014 Pagamento rateale della multa documento protetto
Omessa motivazione in relazione alla richiesta di rateizzazione della pena applicata

Orbene nel caso di specie con netta evidenza il Tribunale non si e' attenuto al principio da ultimo indicato dagli atti del procedimento risulta che l'attuale ricorrente nel corso della udienza del 1772013aveva depositato la propria dichiarazione dei redditi evidenziando le difficolta' economiche in cui versava ed aveva contestualmente chiesto la concessione della r

23/05/2014 Interpretazione qualificata della normativa documento protetto
Legittimita' della eventuale approvazione del bilancio oltre il termine di quattro mesi

E' costante infatti l'orientamento di questa Corte nel senso che in tema di sanzioni amministrative per violazioni di norme tributarie l'incertezza normativa oggettiva che costituisce causa di esenzione delcontribuente dalla responsabilita' amministrativa tributaria postula una condizione di inevitabile incertezza sul contenuto sull'oggetto e sui destinatati della norma tribu

23/05/2014 Regolarita' apparente delle annotazioni contabili documento protetto
Contabilita' ricostruzione induttiva di singoli elementi attivi o passivi

Nel caso di specie il ricorrente nel riproporre le censure gia' sollevate nei precedenti gradi di giudizio finisce per sollecitare una diversa lettura e valutazione delle risultanze di causa come perograve non e'consentito in questa sede poiche' per giurisprudenza pacifica spetta al giudice del merito individuare le fonti del proprio convincimento valutare il

12/02/2014 Accertamento dell'accisa documento protetto
Dichiarazioni annuali contenenti tutti gli elementi necessari per la determinazione del debito d'imposta

Questo criterio legale non costituisce un l'atto che debba essere specificamente dedotto in funzione del raggiungimento di un determinato effetto giuridico Esso costituisce viceversa una conseguenza automatica di ogni pagamento di talchampe' non incombe sul creditore l'onere di dedurre i limiti estintivi del pagamento sul capitale ma grava semmai sul debitore quello di allegare

06/06/2014 Avviso di accertamento
Somme indebitamente versate alla societa'

Il debito della societa' puograve anche riversarsi su coloro che hanno amministrato la societa' o ne sono stati soci occorre perograve un atto chegiustifichi questo passaggio e questo atto nell'ambito tributario nonpuograve che essere un avviso di accertamento cioe' un motivato provvedimento impositivo in cui si evidenzino le ragioni di questo quotpas

19/05/2014 Competenza territoriale per i reati tributari documento protetto
Per le societa' il domicilio fiscale corrisponde al luogo in cui e' stabilita la sede legale

Ne consegue che ai fini della determinazione della competenza per territorio per i reati tributari in materia di dichiarazione il locus commissi delictiva individuato per le persone giuridiche in quello nel quale queste hanno il domicilio fiscale che di regola coincide con la sede legale salvo che non emergano prove univoche tali da smentire la presunzione suddetta con la cons

19/05/2014 Polizia tributaria determinazione della competenza per territorio documento protetto
Luogo di accertamento del reato

Ed e' quanto ha correttamente ritenuto il Collegio cautelare sul rilievo che le fatture furono rinvenute e sequestrate all'esito della perquisizione eseguita dalla Guardia di Finanza presso la sede amministrativa della societa' in Mozzate luogo ricompreso nel circondario del Tribunale di ComoLEGGI LA SENTENZASUPREMA

15/01/2014 Liquidazione delle imposte
Lavoro autonomo per gli anni pregressi mediante autoliquidazione

La dichiarazione tributaria infatti come si e' chiarito in relazione ad altra legge di condono quote' atto direttamente attuativo della legge tributaria e produce di per se' un effetto di liquidazione dell'imposta rispetto al quale l'eventuale ulteriore liquidazione dell'ufficio a seguito dell'esercizio del potere di accertamento formale automatizzato del D

12/02/2014 Riconoscimento dell'agevolazione
Diritto alla maggiorazione della detrazione IVA

Ritiene perograve il Collegio che tale precedente non assuma rilievo dirimente ai fini della presente vicenda nella quale occorre verificarese la condotta della contribuente che ha richiesto la detrazione nell'anno in cui si e' verificata la consegna dei beni abbia determinato la perdita del beneficio in quanto la merce era stata fatturata in epocaprecedente a tale consegna Ci

28/05/2014 Disapplicazione di norme antielusive
Istanza presentata successivamente alla scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dei redditi

In materia questa Corte Cass n 17010 del 05102012 discostandosi da un precedente contrario Cass n 8663 2011secondo cui quotle determinazioni in senso negativo del direttore regionale delle entrate sulla istanza del contribuente volta ad ottenereil potere di disapplicazione di una norma antielusiva ai sensi del DPR n 600 del 1973 art 37 bis comma 8 costituiscono att

09/01/2014 Cessione a titolo oneroso di un'unita' immobiliare
Principi relativi alla determinazione del valore di un bene che viene trasferito

Occorre rilevare che come gia' chiarito da questa Corte in tema di accertamento delle imposte sui redditi qualora sia contestata una plusvalenza patrimoniale realizzata a seguito di cessione a titolo oneroso di un'unita' immobiliare l'onere di fornire la prova che l'operazione e' parzialmente quanto al prezzo di vendita simulata incombe all'Amministrazione fina

04/06/2014 Contribuente ed erario pagati dal lavoratore
Liquidazione del credito spettante al lavoratore per differenze retributive

Nel caso di specie la Corte territoriale ha reso una motivazione perfettamente comprensibile e coerente con le risultanze processuali esaminate in ordine al corretto inquadramento del C nell'ambito degli impiegati di secondo livello facendo leva sui dati emergenti dai medesimi cedolini paga oltre che dagli atti difensivi della societa' in cui si dava atto che il dipendente era tenut

28/05/2014 Aumento dell'imposta di bollo
Agevolare il perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica anche mediante interventi volti alla riduzione della pressione fiscale

Secondo il Presidente del Consiglio dei ministri la mancanza diuna clausola di salvaguardia che avrebbe la specifica funzione di rendere applicabile il decreto agli enti ad autonomia differenziata soloa condizione che ne siano rispettati gli statuti speciali ed i percorsiprocedurali ivi previsti per la modificazione delle norme di attuazionestatutaria non comporterebbe lrsqu

05/02/2014 Qualifica di amministratore di fatto documento protetto
Notifica degli avvisi di accertamento ai fini IRPEF ed ILOR ad una societa' a responsabilita' limitata

In particolare la ricorrente deduce come la Commissione Tributaria Regionale abbia del tutto contraddittoriamente affermato la decadenza nei confronti del G laddove l'accertamento riguardava la societa' ed abbia con ulteriore illogicita' fatto riferimento all'accertamento in materia di valore degli immobili ai fini dell'imposta di registro del tutto estranea alla fatt

26/05/2014 indagine ed accertamento bancario
Fini dell'accertamento in sede amministrativa e contenziosa

Il fatto che la documentazione non sia stata esibita in sede amministrativa puograve giustificare la condotta della Amministrazione che proceda ad accertamento ma non determina la impossibilita' di produrre tale documentazione in sede contenziosa posto che tale significativa sanzione scatta solo ove la Amministrazione invece di esercitare i propri poteri di indagine ed accertament

02/04/2014 Ricorso spedito per posta
Ricevuta di spedizione dell'atto per raccomandata a mezzo del servizio postale

Infatti nella notifica a mezzo del servizio postale con la consegnadell'atto all'ufficio postale per l'inoltro si hanno per verificati a seguito della sentenza della Corte costituzionale n 477 del 2002gli effetti interruttivi del termine per impugnare ad essa connessi peril notificante La suddetta data e' riportata secondo i regolamenti postali anche nell'avviso di ricev

30/05/2014 Raccolta dei rifiuti illegale presso il comune
Retribuzione non dovuta al fine di 'velocizzare' la liquidazione delle fatture della societa'

La Corte d'Appello di Palermo ha correttamente confermato la penale responsabilita' del L per il reato a lui ascritto posto che lo stesso imputato impiegato presso il Comune di Carini aveva ammesso in sede di interrogatorio di avere ricevuto dal G il pagamento di un viaggio a Venezia ponendo in correlazione tale dazione con l'esigenza del G di ottenere una piugrave rapida liquidaz

03/06/2014 Revoca dei pagamenti effettuati dalla societa' fallita in favore della banca documento protetto
Processo volontaria cancellazione del professionista o del cliente

I giudici d'appello hanno ineccepibilmente applicato il principio di diritto al quale va dato seguito gia' espresso in questa sede con sentenza n 12261 del 2009 che sul tema anche con argomentato e condivisibile superamento di un unico precedente contrario si allinea ad altre precedenti e richiamate conformi pronunce di questa Corte principio secondo cui 'la volontaria cancellazion

21/05/2014 Riscossione delle imposte sul reddito
Nullita' della cartella e conseguente illegittimita' della riscossione del tributo

Nel caso in esame l'iscrizione a ruolo scaturiva per come e' pacigravefico da accertamento con adesione ex L n 656 del 1994 vale a dire da uno speciale procedimento di determinazione della pretesa tributaria su accordo dell'Amministrazione finanziaria e contribuente specificamente indicato in cartella e rispetto al quale il contribuente non ha sollevato alcuna contestazio

19/05/2014 Contratti di formazione e lavorosgravi contributivi documento protetto
Diritto ai pretesi sgravi contributivi validita' della forma scritta

Le generiche doglianze della ricorrente non scalfiscono nemmeno la partedella decisione attraverso la quale la Corte di merito ha correttamenteevidenziato con argomentazione logica che sfugge ai rilievi di legittimita' che il convincimento sulla ritenuta insussistenza di rapporti di apprendistato ai fini dei pretesi sgravi contributivi discendeva dalla constatazione che il massiccio r

07/05/2014 Omessa dichiarazione dei redditi
Valutazione dei ricavi risultanti dalle fatture emesse dalla societa'

La Commissione tributaria provinciale ha accolto in parte il ricorso limitatamente al rilievo fondato sugli accertamenti bancari la' dove la Commissione tributaria regionale accogliendo l'appello incidentale del curatore ha annullato completamente l'accertamento sostenendo che l'ufficio avrebbe dovuto procedere all'accertamento complessivo della situazione tributaria della societag

29/04/2014 Sequestro preventivo documento protetto
Accertamento di tipo induttivo privo di efficacia probatoria penale

Quanto al sequestro delle quote ha ritenuto che la societa' non potesse considerarsi corpo del reato quale strumento per il suo compimento attesa la mancanza di un nesso di strumentalita' forte la veste giuridica con la quale l'agente si e' presentato dice il tribunale puograve rilevare unicamente come aspetto della condotta artificiosa ma non assurge a dato di re

12/05/2014 Lamentata crisi di liquidita' documento protetto
Impossibile adempimento delle obbligazioni tributarie

Il Collegio ritiene che tale assunto non sia incompatibile con la piugrave recente precisazione fornita da questa Corte secondo cui non e' escluso che in astratto siano possibili casi il cui apprezzamento e' devolutoal giudice del merito e come tale e' insindacabile in sede di legittimita' se congruamente motivato nei quali possa invocarsi l'assenza del dolo o

09/01/2014 Tassa di possesso sugli autoveicoli documento protetto
Recupero della tassa automobilistica entro il terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento

Nella sentenza n 667 del 2007 la Suprema Corte ha chiaramente evidenziato che per effetto della novella introdotta dal DL 17 giugno 2005 n 106 art 1 il menzionato DPR n 602 del 1973 art 25 distingue ora tre diversi termini per la notifica delle cartelle a seconda che le stesse siano originate da attivita' di liquidazione nei suoi due tipi o da accertamenti distinzione che

08/05/2014 Accertamenti bancari
Attivita' del libero professionista in relazione ai movimenti bancari

Per un verso infatti la decisione si palesa assolutamente incongrua per avere valorizzato e giustificato l'operato del primo giudice che aveva ridotto il reddito accertato dall'Ufficio in relazione alle attivita' svolte nell'ambito di un procedimento per adesione inizialmente attivato dal contribuente nell'ambito delle prerogative di cui al DLgs n 218 del 1997 ancorche' quest

16/05/2014 Nozione di appalto di manodopera o di mere prestazioni di lavoro documento protetto
Affidamento ad un appaltatore esterno di attivita' strettamente attinenti al complessivo ciclo produttivo del committente

Ed infatti gli elementi valorizzati dalla CTR costituti dalla mancanza di direttive e di potere disciplinare da parte della I dall'assenza di un orario di lavoro dal fatto che assenze e malattie fossero giustificate presso le quattro apparenti datrici di lavoro attestano che queste ultime avevano la sola gestione amministrativa del rapporto difettando per contro una reale organizzazion

13/05/2014 Societa' accertamento tributario
Sottrazione di materia imponibile in capo alla societa'

Indipendentemente dai rilievi che precedono avendo il vizio autonoma efficacia ai fini della cassazione della pronuncia impugnata va anche condivisa la censura di parte appellante a proposito della sostanziale apoditticita' delle conclusioni cui il giudicante perviene a proposito della plausibilita' delle giustificazioni rese dalle parti contribuenti in ordine alle movimentazioni di

06/05/2014 Schedecarburante equiparate alle fatture
Redditi passivi fittizi avvalendosi di schedecarburante per rifornimenti mai effettuati presso un unico distributore

I giudici di merito hanno dato risalto ai riscontri incrociati eseguiti dalla GdF a seguito dell'esame delle schede carburante relative al rifornimento eseguito presso il distributore di VV delle schede dei mezzi in riparazione ed alle deposizioni del maresciallo RG ed a quelle del titolare del distributore VVNe e' emerso che gran parte dei prelievi indicati nelle schede er

28/01/2014 Evento dannoso per l'erario previsto dalla fattispecie penale
Mancato versamento all'erario di Euro 81530 a lavoratori dipendenti

La Corte d'Appello inoltre dalla avvenuta corresponsione delle retribuzioni ai lavoratori ha desunto l'avvenuta decurtazione da parte dell'imputato delle quotquote contributivequot che non gli appartenevano e che non avrebbe dovuto stornare dal versamento quotall'ente previdenzialequot a cui erano destinate in mancanza di elementi di prova contraria e non vedendo alcun motivo per il

07/01/2014 Ipotesi di versamento non dovuto ab origine documento protetto
Istanza finalizzata ad ottenere un rimborso per IRPEG ed ILOR gia' dichiarato

Non puograve non implicare anchela inequivoca richiesta del contribuente stesso alla restituzione di quanto gia' versato in via meramente cautelativa in altri termini sul piano logico sistematico la domandadi esenzione dal tributo o piugrave in generale di agevolazione tributaria non puograve non valere anche come specifica istanza volta alla restituzione di quanto gi

23/04/2014 Riesame del contratto di vendita documento protetto
Annullamento dell'avviso di accertamento IRPEF

Alla luce della pregressa giurisprudenza di questa Cortequot Il riferimento da parte del giudice d'appello alla motivazione adottata nella sentenza di primo grado devesi ritenere legittimo qualora il giudice medesimo richiamando nella propria pronuncia gli elementi essenziali di quella esposizione dimostri non solo di averla fatta propria ma anche di aver esaminato le censure contro

28/04/2014 Spese di acquisizione dei beni mobili
Aalterazione dei risultati della dichiarazione mediante i meccanismi di compensazione dei ricavi e dei costi nei singoli esercizi

In tema di reddito d'impresa l'art 75 del dPR 22 dicembre 1986 n 917 numerazione anteriore a quella introdotta dal dlgs 12 dicembre 2003 n 344 nel prevedere che i ricavi le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare il reddito nell'esercizio di competenza e che ai fini dell'individuazione di tale esercizio le spese di acquisizione dei beni m

06/05/2014 Determinazione redditi di impresa
Utilizzazione da parte dell'amministrazione finanziaria dei movimenti dei conti correnti bancari in disponibilita' del contribuente

In tema di accertamento delle imposte sui redditi e' legittima l'utilizzazione da parte dell'amministrazione finanziaria dei movimenti dei conti correnti bancari in disponibilita' del contribuente anche in assenza di preventivo interpello dell'interessato sulle operazioni bancarie oggetto di verifica e di verbalizzazione delle correlative dichiarazioni posto che nessuna norm

17/04/2014 Cartelle di violazione del codice della strada documento protetto
Nota di sollecito di pagamento senza riferimento alle cartelle

La nota impugnata non solo riferiva alle precitate cartelle di pagamento ma conteneva una esplicita richiesta di pagamento portante il carico fiscale per sorte ed accessori e quindi che trattavasi di pretesa ben definita nel quantumancorche' non adeguatamente esplicitata nel relativo procedimento di determinazione formalizzata peraltro con l'espressa previsione che in ca

22/04/2014 Richiesta di rimborso relativa all'eccedenza d'imposta
IVA termine di prescrizione ordinario decennale e non biennale

Le censure sono infondate Questa Corte Sez 5 Sentenza n 9794 del23042010 in tema di IVA ha ritenuto che quotla richiesta di rimborso relativa all'eccedenza d'imposta risultata alla cessazione dell'attivita' essendo regolata dal DPR n 633 del 1972 art 30 comma 2 e' soggetta al termine di prescrizione ordinario decennale e nona quello biennale di cui al D

22/01/2014 Diritto all'agevolazione fiscale
Piani particolareggiati recupero di zone gia' urbanizzate

L'edificazione di una nuova zona e' quindi elemento costitutivo dell'agevolazione di cui alla cit L n 388 art 33 comma 3 mentre invece il recupero di una zona gia' urbanizzata fuoriesce dalla previsione della fattispecie appunto rientrando in quella diversa di cui alla cit L n 168 art 5 comma 1 Consegue che il rimborso essendo stato domandato avanzando il dirit

05/02/2014 Benefici fiscali sulla prima casa documento protetto
Decadenza dai suddetti benefici per mancato trasferimento

Alla luce dei principi affermati dalle SSUU di questa Corte con sentenza 1196 del 2000 il termine triennale di decadenza di cui all'art 76 comma 2 del successivo DPR 26 aprile 1986 n 131 decorrera' in tali casi non dalla registrazione dell'atto bensigrave dal momento in cui l'enunciato proposito di trasferimento della residenza inizialmente attuabile sia successiv

05/05/2014 Fermo amministrativo di veicolo documento protetto
Cartella esattoriale erroneamente indirizzata

Evidenziava di avere in precedenza ricevuto una cartella esattoriale erroneamente indirizzatagli quale erede di tale D GF del quale in realta' era stato solo curatore della relativa eredita' giacente e che tale erroneo operato aveva tempestivamente segnalato alla competente Agenzia che ne aveva preso attoLEGGI LA SENTENZA

09/01/2014 Notifica ed impugnazione della cartella
Provenienza dell'atto dall'ufficio e la sua idoneita'

Questa Corte ha gia' puntualizzato con affermazione di principio che non appare scalfita dalle considerazioni del ricorrente che attribuisce agli uffici locali le funzioni operative dell'Agenzia ed in particolare la gestione dei tributi l'accertamento e la riscossione e la trattazione del contenzioso sia perche' l'art 6 dello Statuto dell'Agenzia approvato con deliber

17/04/2014 Differenza di imposta tra area agricola e fabbricabile
Ingiusto ampliamento della sfera patrimoniale del soggetto avvantaggiato

Appare esente da censure la conclusione della Corte territoriale secondo cui il comportamento abusivo degli imputati ha certamente procurato un vantaggio non conforme al diritto e dunque ingiusto perche' ai proprietari dei terreni non spettava appunto di corrispondere l'ICI in misura ridotta quali proprietari di aree agricole anziche' di aree dove insistevano i terreni de qu

09/01/2014 Benefici fiscali entro soglie predefinite
Effetti percettibili sugli scambi e sulla concorrenza

Il legislatore nazionale possa limitare i benefici fiscali entro soglie predefinite ovvero come nel caso in esame circoscriverne gli effetti di cumulo e ciograve sulla base del principio condiviso dal Collegio per cui quotincorre nella violazione della normativa comunitaria il legislatore soltanto se concede aiuti di Stato in misura eccedente alla regola quotde minimisquot e non

09/01/2014 Riscossione dei tributi documento protetto
Riscossione dei tributi dovuti dal de cuius a carico degli eredi

In caso di morte del contribuente la notificazione della cartella esattoriale a lui intestata e' legittimamente effettuata presso l'ultimo domicilio del defunto ed e' efficace nei confronti degli eredi ove questi ultimi non abbiano tempestivamente provveduto alla comunicazione prescrittaLEGGI LA SENTENZA

18/04/2014 Durata del possesso dei redditi in transito
Richiesta esibizione degli estratti dei conti correnti bancari

L'accertamento del reddito con metodo sintetico non impedisce al contribuente di dimostrare attraverso idonea documentazione che il maggior reddito determinato o determinabile sinteticamente e' costituito in tutto o in parte da redditi esenti o da redditi soggetti a ritenute alla fonte a titolo di imposta tuttavia la citata disposizione prevede anche che quotl'entita'

17/01/2014 TFR natura previdenziale e non retributiva
Esigenze di vita del lavoratore temporaneamente ed involontariamente disoccupato

Questa Corte con sentenza del 3 aprile 2007 n 8339 in una controversia del tutto analoga alla presente ha affermato che il credito per cui e' controversia per presupposti e finalita' ha natura previdenziale e non retributiva con conseguente applicazione della prescrizione decennale Esso infatti in quanto relativo al periodo di cassa integrazione e non compensativo di pre

17/04/2014 Anticipata cessazione del rapporto di lavoro documento protetto
Risarcimento del danno causato da errata comunicazione dei dati relativi alla propria posizione contributiva

La Corte territoriale ha infatti osservato che nel primo degli estratti inviati era evidenziato con una lunga striscia di colore blu un elenco di quotavvertenzequot tra cui quella cosigrave formulata quotse ha bisogno di verificare il raggiungimento dei requisiti per la pensione deve rivolgersi agli uffici dell'INPS o ad un Ente di patronatoquot e chenel secondo estratt

02/10/2013 Omissione della prestazione della garanzia
Garanzia fideiussoria procedimento di accertamento IRPEF

Il termine per quest'ultimo e' invece stabilito nel comma 3 della norma che lo individua nei dieci giorni successivi al versamento della prima rata termine entro il quale il contribuente deve far pervenire all'Ufficio la quietanza del versamento e appunto la documentazione relativa alla prestazione della garanzia

04/04/2014 Ipotesi di legittima presunzione di elusione fiscale
Ricarico macroscopicamente contrastante con quello medio di settore

Il Giudice di appello in particolare osservato quotin conformita' al DPR n 600 del 1973 art 37 bis introdotto dal DLgs n 358 del 1997 che il caso di specie fosse riconducibile all'ipotesi di elusione di imposta ove quand'anche le scritture contabili risultino complete e regolari l'attivita' posta in essere dal contribuente si manifesti antieconomica in re

25/09/2013 Organizzazione indispensabile per l'applicazione dell'IRAP documento protetto
Nessuna disposizione di legge impone l'applicazione dell'IRAP ai lavoratori autonomi che dispongano di un dipendente

Questa Corte di legittimita' ha affermato che quotnon e' di ostacolo alla sussistenza dei requisiti per l'applicazione dell'Irap il fatto che l'apporto del titolare sia insostituibile o per ragioni giuridiche o perche' la clientela si rivolga alla struttura in considerazione delle particolari capacita' del titolare stessoquot

11/04/2014 Fatture relative ad operazioni oggettivamente o soggettivamente inesistenti documento protetto
Lavori utilizzando manodopera in nero ricompensata per contanti

Come piugrave volte ribadito da questa Corte ad integrare gli estremi del vizio di omessa pronuncia non basta la mancanza di un'espressa statuizione del giudice ma e' necessario che sia stato completamente omesso il provvedimento che si palesa indispensabile alla soluzione del caso concreto ciograve non si verifica quando la decisione adottata comportila reiezione della pretesa

02/04/2014 Insorgenza della responsabilita' solidale della moglie codichiarante
Accertamento in rettifica condotti esclusivamente nei confronti di un coniuge

La posizione della moglie coobbligata in solido e' quindi garantita dal poter contestare anche nel merito di fronte agli organi della giurisdizione tributaria la obbligazione del coniuge entro i termini decorrenti dalla notifica dell'atto con il quale ella venga per la primavolta a conoscenza della pretesa tributaria nei suoi confronti

15/10/2012 Illeciti risparmi fiscali della societa' sportiva documento protetto
Bilanci false comunicazioni sociali

Nel caso di specie la lettura delle voci indicate come infedeli dai giudici di merito evidenzia nel complesso una prevalenza anche in termini quantitativi di sottrazione dell'utile alla pretesa tributariadonde e' plausibile l'opinione per cui l'intenzione decettiva si proiettasse verso un risparmio sia pur illecito di gravame tributario In questa prospettiva p

21/03/2014 Dichiarazione di reddito inferiore documento protetto
Presentazione da parte dei contribuenti di dichiarazioni infedeli

La Corte ha gia' avuto occasione di rimarcare che questa disciplina e' intesa a prevenire la presentazione da parte dei contribuenti di dichiarazioni infedeli di guisa che le corrispondenti sanzioni di natura amministrativa sono da riconnettere al solo dato obiettivo delladichiarazione di un reddito inferiore a quello accertato o comunque di un'imposta inferiore a quella dov

04/04/2014 Sequestro di immobili
Determina del valore economico dei beni immobili da assoggettare a sequestro preventivo

Piugrave in particolare il sequestro finalizzato alla confisca per equivalente non puograve avere ad oggetto beni per un valore eccedente il profitto del reato sicche' si impone da parte del giudice di merito lavalutazione relativa all'equivalenza tra il valore dei beni e l'entita' del profitto come in sede di confiscaLEGGI

18/09/2013 Accertamenti bancari documento protetto
Prova specifica e analitica della estraneita' dei singoli movimenti bancari a fatti imponibili

In tema di IVA ed al fine di superare la presunzione posta a carico del contribuente dall'art 51 co 51 n 2 del dPR 26 ottobre 1972 n 633 in virtugrave della quale le movimentazioni di denaro nella specie bancarie risultanti dai dati acquisiti dall'Ufficio si presumono conseguenza di operazioni imponibili non e' sufficiente una prova generica circa ipotetiche dist

02/04/2014 Professionista senza dipendenti documento protetto
Profitti da libera professione come quella di medico avvocato commercialista ragioniere geometra consulente

I giudici d'appello per quel che in questa sede ancora rileva hanno evidenziato che nella specie non sussistevano i presupposti per l'applicazione dell'imposta in esame in quanto la contribuente negli anni in questione svolgeva la propria attivita' avvalendosi esclusivamente di beni strumentali modesti e di una segretaria parttime laddove il concetto di autonoma or

24/01/2014 Sequestro di beni nella disponibilita' sia dell'ente scisso sia dell'ente o degli enti beneficiari della scissione
Danno arrecato concretizzato anche in un vantaggio patrimoniale oggettivamente riconoscibile

Nella vicenda orarichiamata pertanto la Corte di legittimita' ha concluso nel sensoche la somma oggetto del vincolo cautelare reale poteva costituiresulla base di prove adeguate l'oggetto di una pretesa risarcitoriadella parte pubblica rispetto alla condotta illecita posta in esseredalle societa' inadempienti ma non pot

26/03/2014 Beneficio prima casa documento protetto
Comunione di beni atto d'acquisto stipulato prima del matrimonio

La disposizione infatti persegue lo scopo d'incentivare l'investimento del risparmio nell'acquisto di un'unita' immobiliare da destinare a quotprima casaquot sicche' ove i coniugi siano gia' contitolari sia in comunione legale che convenzionale di una casa opera la presunzione legislativa che la stessa sia appunto destinata ad quotabitazione della fa

01/04/2014 Avvocati maggiorazione percentuale e contributo integrativo
Redditi prodotti dallo svolgimento dell'attivita' professionale con esclusione di qualsiasi altro provento di carattere avventizio

Pertanto restano esclusi i redditi percepiti da un avvocato in conseguenza dell'attivita' svolta quale consigliere di amministrazione diuna societa' di capitali in difetto di prova circa il fatto che gli stessi possano ricondursi in qualche modo all'esercizio di attivita' professionale Nel caso di specie non essendo stata fornita prova che la partecipazione del legale

18/03/2014 Condono fiscale
Dichiarazione di fallimento nell'interesse della massa dei creditori

La giurisprudenza di questa Corte correttamente richiamata dalla sentenza impugnata ha gia' chiarito che in tema di condono fiscale e con riferimento alla chiusura delle liti fiscali pendenti prevista dall'art 16 della legge 27 dicembre 2002 n 289 come nella fattispecie in esame legittimato a proporre istanza di definizione agevolata a seguito del fallimento del contribuente

28/08/2013 Declaratoria di illegittimita' costituzionale documento protetto
Dichiarazione integrativa per la definizione agevolata della pendenza tributaria

Nel caso di specie in cui il contribuente ha operato in tale ultima maniera la sentenza della Corte Costituzionale non puograve quindi essere utilmente invocata andando ad incidere su un rapporto che per mancata impugnazione dell'avviso di accertamento nei termini di legge e per la richiesta di definizione della pendenza sulla base dell'accertamento dovevasi ritenere esaurito ciogr

19/03/2014 Ristorazione irregolarita' contabili
Quantitativi di merce utilizzata ai fini culinari

Omessa valutazione di cali e sfridi ed alla irrilevanza probatoria delledichiarazioni di parte in punto a quantita' di materia prima impiegate nei vari piatti ed altra censura erroneita' della relazione presuntadall'ufficio tra il consumo di antipasti primi e secondi nonche' di pizze e bevandeLEGGI LA SENTENZA

12/03/2014 Risarcimento spese sostenute per la riparazione di pezzi difettosi
Sopravvenienze passive mancato conseguimento di ricavi

Ora pacifico in atti che il costo in oggetto e' rappresentato da esborsi sostenuti dalla contribuente per risarcire come dato atto in fatto dalla stessa CTR l'acquirente delle spese sostenute per la riparazione di pezzi difettosi vendutile dalla Mofopress snc non appare revocabile in dubbio che lo stesso non possa ritenersi quotcosto diproduzione inerente all'eserci

25/03/2014 Detrimento della misura della prestazione pensionistica gia' virtualmente maturata
Neutralizzazione dei periodi contributivi che concorrano ad integrare il requisito necessario per l'accesso al trattamento pensionistico

La Corte Costituzionale pertanto ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l'art 3 ottavo comma legge 29 maggio 1982 n 297 nella parte in cui non prevede che nel caso di esercizio durante l'ultimo quinquennio di contribuzione di attivita' lavorativa meno retribuita daparte del lavoratore che abbia gia' conseguito la prescritta anzianita' contributiva la pens

21/03/2014 Garage pagamento TARSU documento protetto
Tasse per aree che non possono produrre rifiuti

Non sono soggetti alla tassa ilocali e le aree che non possono produrre rifiuti o per la loronatura o per il particolare uso cui sono stabilmente destinati operche' risultino in obiettive condizioni di non utilizzabilita' nelcorso dell'anno qualora tali circostanze siano indicate nelladenuncia originaria o di variazione e debitamente risc

19/03/2014 Effettiva destinazione del reddito esente
Dimostrazione dettagliata dell'impiego delle somme per la produzione degli acquisti o per le spese di incremento

Secondo un indirizzo giurisprudenziale di questa Corte in tema di accertamento delle impostesui redditi qualora l'ufficio determini sinteticamente il reddito complessivo netto in relazione alla spesa per incrementi patrimoniali la prova documentale contraria ammessa per il contribuente dall'art 38sesto comma del dPR n 600 del 1973 noni riguarda la sola disponibilita' di red

04/10/2013 Agevolazioni fiscali per investimenti in aree svantaggiate documento protetto
Agevolazione applicabili solo in caso di acquisizione di un nuovo bene

Oggetto della controversia e' la spettanza o meno dell'agevolazione prevista come credito di imposta dalla L n 388 del 2000 art 8 a societa' che ha provveduto a ristrutturare un immobile non di sua proprieta' ma condotto in comodato gratuito decennale ed il cui fatturato e' prodotto nei locali oggetto dell'investimento

11/12/2013 Regole di notificazione degli avvisi e degli atti tributari
Mancata consegna destinatario irreperibile

La notificazione degli avvisi e degli atti tributari impositivi nel sistema delineato dal dPR n 600 del 1973 art 60 va effettuata secondo il rito previsto dall'art 140 cpc soltanto nelle ipotesi in cui siano conosciuti la residenza e l'indirizzo del destinatario ma nonsi sia potuto eseguire la consegna perche' questi o ogni altro possibile consegnatario non e'

28/02/2014 Avvisi di garanzia esigenza di tutela del contribuente
Cartella di pagamento preceduta da numerosi avvisi di liquidazione

Il difetto di motivazione della cartella esattoriale che faccia rinvio ad altro atto costituente il presupposto dell'imposizione senza indicarne i relativi estremi in modo esatto non puograve condurre alla dichiarazione di nullita' allorche' la cartella sia stata impugnata dal contribuente il quale abbia dimostrato in tal modo di avere piena conoscenza dei presupposti

07/03/2014 Cartella esattoriale riscossione dei contributi dovuti alla gestione commercianti documento protetto
Requisiti per l'iscrizione obbligatoria nella gestione assicurativa degli esercenti attivita' commerciali

Solo per i soci di societa' a responsabilita' limitata e per i familiari coadiutori preposti al punto vendita il co 203 dell'art 1 della L 23 dicembre 1996 n 662 non richiede la condizione che essi abbiano la piena responsabilita' dell'impresa e che assumano tutti gli oneri ed i rischi relativi LEGGI LA

02/10/2013 Attivita' commerciali esercitate all'estero esenzione ILOR documento protetto
Redditi prodotti all'estero da una stabile organizzazione con gestione autonoma e separata

In particolare la CTR dopo avere illustrato il procedimento argomentativo della decisione di prime cure e precisato che non sussisteva contrasto tra le parti in ordine al presupposto necessario per legittimare il richiesto rimborso quotstabili organizzazioni della societa' situate fuori del territorio italianoquot rilevava che la generica contestazione dell'Agenzia in ordin

27/02/2014 Esenzioni per gli studi associati
IRAP assenza di spese per personale dipendente

Ove l'attivita' di un professionista si volga nella forma dello quotstudio associatoquot particolarmente ove gli associati siano coniugi oppure padre e figlia il giudice di merito deve ai fini della applicazione dell'IRAP accertare specificamente l'entita' e l'incidenza afini reddituali della condivisione con altri professionisti dello svolgimento d

04/03/2014 Fabbricato addetto alla coltivazione della terra
Valutazione automatica dei terreni di carattere rurale

Invero in tema di imposta sulle successioni il vincolo di pertinenzialita' che qualifica la quotruralita'quot dei fabbricati a fini fiscali e segnatamente a quelli della tassazione di registro e sulle successioni secondo il piugrave favorevole criterio del quotvalore automaticoquot di cui all'art 8 L n 880 del 1986 va ricondotto alla nozione di pertinenza f

24/02/2014 Reato tributario che lede non gia' il patrimonio dello Stato ma l'interesse pubblico
Reati tributari circostanza attenuante del danno di lieve entita' in quanto si tratta di illeciti che non offendono il patrimonio

Con indirizzo consolidato di questa Sezione e' stata ripetutamente esclusa l'applicabilita' della circostanza attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuita' nell'ambito dei reati tributari ma anche dei reati doganali quali il contrabbando che hanno sempre riferimento alla riscossione di tributi non trattandosi di illeciti che offendono il patrimonio

14/02/2014 Deduzione indiscriminata delle passivita' ed oneri gravanti sui beni
Riduzione dell'imposta di registro mutui ipotecari costituiti in funzione di elusione del carico tributario

Il riferimento alla quotcausa di ciascun conferimentoquot contenuto nell'art 5della Direttiva CEE e' di ostacolo ad una deduzione indiscriminata dellepassivita' ed oneri gravanti sui beni conferiti ed impone una verifica circa la sussistenza del quotcollegamentoquot tra la passivita' e l'acquisizione del bene da parte del cedente e del cessionario evitandoche dia

18/02/2014 Medico di base part time
Sanita' pubblica contributi IRAP

La sussistenza di un dipendente part time non costituisce elemento che di per se' provi l'assunto della sussistenza di un'autonoma organizzazione specie in relazione ad un medico di base tenuto nell'interesse della sanita' pubblica all'efficienza e continuita' di servizio

25/09/2013 Gravi irregolarita' fiscali documento protetto
Riconoscimento delle agevolazioni o esenzioni tributarie in favore delle societa' cooperative

Il giudice d'appello posto che dal quadro normativo tracciato emergel'esistenza per le cooperative quotdi una rete di controlli che vanno ben oltre le agevolazioni tributariequot ad esse riconosciute quotsubordinate al non mutamento della loro identita'quot e rilevato che quotsulla perdita di tale qualificazione nessuna iniziativa risulta assunta dall'Amministrazione

04/12/2013 Agevolazioni IRPEF
Impugnazione di una cartella di pagamento recante le somme dovute a seguito di un avviso di accertamento notificato e non impugnato

Secondo l'orientamento di questa Corte quotcon riguardo alla definizione agevolata prevista dalla L 27 dicembre 2002 n 289 art 16 non puograve ritenersi lite fiscale pendente la controversia introdotta con l'impugnazione di una ingiunzione fiscale emessa nella specie a seguito di un avviso di accertamento dell'IVA non impugnato la quale al pari della cartella di pagamento

26/02/2014 Criteri di accertamento del requisito stesso in base al reddito prodotto documento protetto
Percezione di un reddito professionale minimo ai fini dell'Irpef l'esistenza di un minimo volume d'affari ai fini dell'Iva

I due motivi da esaminare insieme per la connessione non sono fondatiEssi sottopongono a questa Corte la questione se un avvocato italiano iscritto alla Cassa di previdenza nazionale esercitando temporaneamentela sua attivita' soltanto all'estero e nondimeno continuando a versare icontributi alla detta Cassa perda per quel periodo il requisito della quotcontinuita'quot

19/02/2014 Istanza di condono tombale documento protetto
Incongruenza tra reddito dichiarato e reddito presunto

Il ricorrente denuncia la giuridica inesistenza dell'atto impositivo pure contenente sanzioni dato che lo stesso non recava l'esatta individuazione dello strumento presuntivo applicato ne' gli estremi della sua approvazione e che era stata violata la regola secondo cui gli studi di settore possono utilizzarsi solo quando l'incongruenza tra reddito dichiarato e reddito presunto

17/02/2014 Impugnazione mediante raccomandata inviata con posta raccomandata online documento protetto
La posta online non consente la trasmissione dell'atto scritto in originale

La spedizione dell'impugnazione mediante raccomandata inviata con il mezzo telematico della posta raccomandata onlinein quanto si sostanzia nell'inoltro di un testo o un'immagine in formato digitale che le poste provvedono successivamente a stampare e recapitare al destinatario deve ritenersi inidonea a soddisfare i requisiti di forma prescritti a pena di inammissibilitagra

20/02/2014 Assegno di invalidita' documento protetto
Invalidita' civile mancato svolgimento di attivita' lavorativa previsto per beneficiare dell'assegno di invalidita'

Questa Corte ha precisato che in tema di invalidita' civile la prova delrequisito del mancato svolgimento di attivita' lavorativa previsto per beneficiare dell'assegno di invalidita' non puograve essere fornita in giudizio mediante mera dichiarazione dell'interessato anche se rilasciata con formalita' previste dalla legge per le autocertificazioni che puograve

09/07/2013 Mancanza di prove in ordine alla presentazione della dichiarazione dei redditi
Acquisiti fittizi di olio da parte delle ditte apparentemente fornitrici della societa'

Quando il giudice di appello abbia rilevato la sopravvenuta prescrizione del reato senza motivare in ordine alla ritenuta responsabilita' dell'imputato ai fini della pur disposta conferma delle statuizioni civili la Corte di cassazione deve annullare la sentenza con rinvio allo stesso giudice penale che ha emesso il provvedimento impugnato e non al giudice civile competente per va

15/01/2014 Pagamento IVA consorzi volontari di urbanizzazione
Contabilita' fatture relative ai compensi percepiti dai consorziati

Passando al merito della censura va evidenziato che questa Corteha gia' avuto modo di chiarire che quotIn tema di IVA i consorzi volontaridi urbanizzazione che ai sensi del DPR 29 settembre 1973 n 600 art 4 comma 2 n 2 sono ricompresi fra i soggetti che possono effettuare esercizio di impresa svolgono un'attivita' esterna nei confronti dei terzi che ne conno

09/01/2014 Contributi concessi sotto forma di credito d'imposta documento protetto
Legittimita' dell'avviso di recupero del credito d'imposta per investimenti in aree svantaggiate

In tema di contributi concessi sotto forma di credito d'imposta dalla L 23 dicembre 2000 n 388 art 8 per l'effettuazione di nuovi investimenti nelle aree svantaggiate del Paese l'inosservanza del termine inizialmente individuato nel 31 gennaio 2003 dal DL 12 novembre 2002 n 253 art 1 comma 1 lett a n 2 e poi definitivamente fissato al 28 febbraio 2003 dalla L 27 dicem

03/07/2012 Pagamento delle imposte delitto di sottrazione fraudolenta
Pendenza della procedura esattoriale

Egrave pertanto innegabile che al fine di potere disporre il sequestro per equivalente nei reati tributari non e' sufficiente la configurabilita' delreato essendo altresigrave necessario che un profitto od un prezzo siano individuabili Fatta tale premessa e' perograve indubbio che per profitto confiscabile deve intendersi non solo un positivo incremento del patrim

06/02/2014 Detrazione IVA non dovuta documento protetto
IVA indebitamente versata al prestatore di servizi sulla base di una fattura redatta in modo errato

Sulle fatture emesse per le cessioni di beni elencate al paragrafo 2 i fornitori sono tenuti ad apporre la menzione inversione contabile senza indicare l'imposta corrispondente Sulle fatture ricevute dai fornitori i beneficiari indicano l'imposta corrispondenteche devono menzionare allo stesso tempo come imposta assolta e come imposta detraibile nella dichia

06/02/2014 Indennita' di trasferimento reddito a tutti gli effetti soggetto al trattamento tributario ordinario documento protetto
Diarie corrisposte dal datore di lavoro per le prestazioni svolte dal lavoratore all'estero

Le diarie corrisposte dal datore di lavoro per le prestazioni svolte dal lavoratore nella sua sede stabile di lavoro e cio effettiva compresa quella di nuova recente destinazione nella quale questi sia stato trasferito e si stabilmente inserito per lungo periodo a nullarilevando che continui a dipendere amministrativamente dalla vecchia sede non hanno neppure p

05/09/2013 Accertamento cartella tributaria
Danni conseguenti alla tardiva effettuazione da parte dei messi comunali della notifica di un accertamento tributario

Il comune infatti ove richiesto dall'amministrazione finanziaria dinotificare un atto impositivo ai sensi del dPR 29 settembre 1973 n600 art 60 assume gli obblighi di un mandatario quotex legequot pertanto e'civilmente responsabile nei confronti dell'amministrazione mandante nelcaso in cui colposamente ritardando l'esecuzione della notificazione di un avviso di li

16/08/2013 Registro degli assegni protestati
Mancate entrate rinvenienti dalla convenzione con Lottomatica

Infatti la tutela del diritto di credito in via di urgenza e' ammessaquando tale diritto si ponga in stretta connessione con un diritto non patrimoniale di modo che la lesione del credito si traduca nella violazione di un diritto fondamentale assumendo i connotati dell'irreparabilita' Nel caso di specie la mancanza delle entrate rinvenienti dalla convenzione con Lottoma

18/09/2013 Obiettivi di autonomia e decentramento fiscale documento protetto
Differenza tra l'applicazione dell'IRAP per il 2003 sul valore della produzione riferibile alla Regione Veneto con l'aliquota del 525 di contro alla minor aliquota del 425 applicata dalla societa'

In tema di IRAP l'art 16 co 3 del D Lgs 15 dicembre 1997 n 446 da' facolta' alle Regioni di incrementare la relativa aliquota fino ad un massimo di un punto percentuale e deve essere interpretato coerentemente con l'intento del legislatore di perseguire obiettivi di autonomia e decentramento fiscaleLEGGI LA SENTENZA

29/01/2014 Provenienza non reddituale dei contributi documento protetto
Calcolo delle somme necessarie per mantenere il possesso dei beni indicati dalla norma

Questa Corte Cass n 19092007 ha ritenuto che il giudice tributariouna volta accertata l'effettivita' fattuale degli specifici quotelementi indicatori di capacita' contributivaquot esposti dall'Ufficio non ha il potere di togliere a tali quotelementiquot la capacita' presuntiva quotcontributivaquot che il legislatore ha connesso alla loro disponibilitagra

04/02/2014 'Frodi carosello' fondate sul mancato versamento dell'imposta incassata da societa' documento protetto
Acquisizione di materiali a prezzi piu'contenuti al fine di praticare prezzi di vendita piu' bassi con alterazione a proprio favore del libero mercato

Il giudice di secondo grado osservava che il metodo induttivo seguito nonera stato regolare atteso che si basava su presunzioni costituite dalle rilevazioni dei funzionari erariali per cui si era trattato di operazioni inesistenti per le quali invece alcuna prova era stata fornita dall'appellante in ordine agli acquisti effettuati dall'appellata e concernenti rilevanti quantitativi di g

18/09/2013 Provvedimento del giudice dell'esecuzione di assegnazione di somma pignorata
Ordinanza di assegnazione di crediti del debitore esecutato nei confronti dei terzi

In tema di imposta di registro la disposizione contenuta nell'art 59 lett d del dPR 26 aprile 1986 n 131 riguardante la registrazione a debito delle sentenze che condannano al risarcimento deldanno prodotto da fatti costituenti reato non si applica anche agli atti esecutivi delle medesime sentenze nella specie l'ordinanza di assegnazione di crediti del debitore esecutato n

30/01/2014 Contestazione sanzioni INPS documento protetto
Riconoscimento in modo esplicito ed incondizionato il debito contributivo

Questa Corte ha piugrave volte affermato che possono qualificarsi come contratti quotper adesionequot rispetto ai quali sussiste l'esigenza della specifica approvazione scritta delle clausole vessatorie soltanto quelle strutture negoziali destinate a regolare una serie indefinita di rapporti tanto dal punto di vista sostanziale se cioe' predisposte daun contraente che espli

10/09/2013 Pagamento preventivo dei tributi dovuti
Riutilizzazione commerciale dei documenti e delle informazioni ipocatastali

La consulenza tecnica d'ufficio non e' mezzo di prova in senso proprio e non puograve quindi sopperire all'inerzia della parte che abbia omesso per negligenza di assolvere l'onere della prova a suo carico e' jus receptumche non e' illegittimo il ricorso ad essa per acquisire dati la cui valutazione sia poi rimessa allo stesso ausiliario cd ctu perci

15/01/2014 Societa' estinzione e cancellazione volontaria dal registro delle imprese
La cancellazione dal registro delle imprese estingue anche la sociea' di persone sebbene non tutti i rapporti giuridici ad essa facenti capo siano stati definiti

La cancellazione volontaria dal registro delle imprese di una societa' a partire dal momento in cui si verifica l'estinzione della societa' medesima impedisce che essa possa ammissibilmente agire o essere convenuta in giudizio Dopo la riforma del diritto societario attuata dal DLgs n 6 del 2003 la cancellazione dal registro delle imprese estingue anche la societagrav

15/01/2014 Rischio fiscale della operazione intracomunitaria
Cessione dopo sei mesi dalla prima immatricolazione di veicolo usato che ha percorso piu' di seimila chilometri

A tali principi si e' di recente uniformata questa Corte ritenendo che la responsabilita' del soggetto cessionario per l'obbligazione tributaria derivante dal fatto illecito del cedente o del terzo comunque inseritosi nella catena delle cessioni del bene rimane esclusa dalla condizione essenziale che detto contribuente quotnon aveva o non doveva avere conoscenzaquot de

23/01/2014 Pagamento IRPEF
Aliquote delle addizionali disallineate rispetto agli scaglioni di reddito erariali

Questa Corte ha piugrave volte chiarito che la progressivita' e' principio che deve informare l'intero sistema tributario nel suo complesso e non il singolo tributo sentenze n 223 del 2012n 2 del 2006 n 263 del 1994 n 159 del 1985 n 62 del 1977 e ordinanze n 341 del 2000 n 128 del 1966 A ciograve si aggiunga che nel caso di specie e' anche lrsqu

14/01/2014 Cartella esattoriale emessa a seguito di controllo automatizzato documento protetto
Nullita' della cartella per mancato invio della preventiva informale comunicazione di irregolarita'

Allorche' sia invece necessaria un'indagine interpretativa della documentazione allegata ovvero una valutazione giuridica della norma applicata la menzionata disposizione non e' applicabile occorrendo un atto d'accertamento esplicitamente motivato il quale soltanto e' idoneo arendere edotto il contribuente del processo logico giuridico seguito dall'Amministrazio

07/01/2014 Bene immobile destinato al fondo patrimoniale
Stabilire se il bene prima della costituzione del fondo fosse di proprieta' esclusiva del coniuge estraneo al reato

Il vincolo cautelare che colpisca il bene immobile destinato al fondopatrimoniale che come previsto espressamente dalla legge civile spetta in proprieta' ad entrambi i coniugi salvo che sia diversamente stabilito nell'atto di costituzione e' legittimo anche se tale bene prima della costituzione del fondo era di proprieta' esclusiva del coniuge estraneo al reato

19/12/2013 Principio dell'assorbimento tra il reato di truffa e quello di frode fiscale documento protetto
Associazione per delinquere finalizzata a reati di contrabbando di carburante grazie all'ottenimento di carburante a tassazione agevolata mediante richieste da parte di imprese agricole inesistenti

Il fatto contestato cometruffa aggravata capo B che legittima il sequestro a fini diconfisca per equivalente ex art 640 ter cod pen e' integratodagli artifizi e raggiri diretti all'UMA della Provincia di Salernomediante la falsa creazione di imprese agricole aventi dirittoa

19/12/2013 Acquisto di un immobile comunione legale tra coniugi documento protetto
La comunione legale non costituisce prova che l'acquisto sia avvenuto con danaro di entrambi i coniugi

La comunione legale tra coniugi non costituisce prova che l'acquisto di un immobile sia avvenuto con danaro di entrambi i coniugi e risulta pertanto irrilevante ex se ai fini della valutazione della capacita' contributivaOccorredunque una corretta e completa valutazione del rapporto tra capacita' contributiva dimostrata dalla contribuente ed una argomentata valuta

19/12/2013 Rilievi ed contestazioni della verifica fiscale
Presenza dell'amministratore della societa' durante le operazioni di verifica

La questione della simulazione assoluta degli atti negoziali verificati era gia' ricompresa nei quotpresupposti di fatto e nelle ragioni giuridiche'nche legittimavano la pretesa tributaria e che costituivano il fondamento della motivazione dell'avviso di accertamento con la conseguenza che alcun onere di specifica contestazione di fatti allegatidalla contribuente nel ricorso

20/12/2013 Proventi sottoposti a sequestro o confisca penale
Tassazione dei proventi derivanti da attivita' illecite

Corte ha statuito che quotin tema di imposte sui redditi e con riguardo alla tassazione dei proventi derivanti da attivita' illecite ai sensi della L n 537 del 1997 art 14 comma 4 affinche' operi la causa di esclusione dell'imponibilita' costituita dalla circostanza che i detti proventi risultino quotgia' sottoposti a sequestro o confisca penalequot occo

20/12/2013 Pagamento cartella esattoriale
Cartella esattoriale di pagamento a seguito di reiscrizione a ruolo di irpef sgravata per errore

Nel caso di cartella esattoriale di pagamento a seguito di reiscrizione a ruolo di irpef sgravata per errore va rilevato dal tenore letterale della disposizione normativa dell'art 43 dPR 29 settembre 1973 n 602 che il termine quotcomunicazionequot in essa usato senon richiede le forme procedimentali della notificazione presuppone pur sempre la natura ricettizia dell

12/12/2013 Accertamento delle imposte sui redditi pure in presenza di contabilita' formalmente regolare
Notevole divergenza fra la percentuale di ricarico media ponderata praticata dalla societa' sulla merce venduta

Il giudice d'appello ha premesso che come si evinceva dall'avviso l'accertamento in esame era stato condotto secondo la forma dell'accertamento analitico secondo l'impostazione allargata conferita al DPR n 600 del 1973 art 39 comma 1 lett d dal disposto del DL n 331 del 1993 art 63 sexies comma 3 dove l'incompletezza la falsita' o l'inesattezza degli ele

08/11/2013 Intercettazioni telefoniche disposte per un reato utilizzabili anche relativamente ad altri reati documento protetto
Mancato versamento dell'IVA di truffa in danno dello Stato associazione per delinquere o per emissione di fatture per operazioni inesistenti

Osserva che l'art 268 comma 3 bis consente al PM di disporre che le operazioni siano compiute anche mediante impianti e apparecchiature appartenenti a privati solo per la intercettazione di comunicazioni informatiche o telematiche e non anche per le intercettazioni di conversazioni o comunicazioni telefoniche come avvenuto nella specieLEGGI LA SENTENZA

30/10/2013 Giudice di pace cartella esattoriale comprendente sanzioni amministrative e crediti tributari
Avvenuta notifica a mezzo del servizio postale del piego a persona di famiglia

La controversia concerne l'impugnazione innanzi al Giudice di pace di Nicosia di una cartella di pagamento recante in parte una pretesa tributaria relativa ad IRPEF conseguente a controllo automatico DPR n 600 del 1973 ex art 36 bis e in parte ingiunzione di pagamento in relazione a violazioni del codice della strada Il contribuente contestava la non debenza

16/12/2013 Accreditamento della contribuzione figurativa dei periodi di maternita' fuori dal rapporto di lavoro
Contributi versati per una lavoratrice italiana in Svizzera equiparati ai contributi versati in un Paese dell'Unione Europea in forza dell'accordo sulla libera circolazione delle persone stipulato tra Unione Europea e Confederazione elvetica

La Corte territoriale contrariamente a quanto affermato dall'Istituto ha riconosciuto il diritto della ricorrente a godere del beneficio dei contributi figurativi considerando utili ai fini del raggiungimento dei 5anni di contribuzione di cui all'art 25 citato i contributi esteri versati in SvizzeraLEGGI LA SENTENZA

12/12/2013 Termine per l'avviso di accertamento al contribuente documento protetto
Termine di sessanta giorni dal rilascio della copia del processo verbale

La notifica dell'avviso di accertamento non pu avvenire nei confronti del contribuente prima che ai sensi della L 27 luglio 2000 n 212 art 12 co 7 siano decorsi di regola e salvo casi di particolare e motivata urgenza sessanta giorni dal rilascio della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo potendo entro tale termi

04/12/2013 Organizzazione autonoma
Spese sostenute per l'espletamento dell'attivita' professionale spostamenti e viaggi all'estero

In definitiva il requisito dell'autonoma organizzazione il cui accertamento spetta al giudice di merito ed e' insindacabile in sede di legittimita' se congruamente motivato ricorre quando il contribuente che eserciti un'attivita' di lavoro autonomo a sia sotto qualsiasi forma il responsabile dell'organizzazione e non sia quindi inserito instrutture organizzative

28/11/2013 Accertamento sui costi non ammessi in detrazione
Contabilita' irregolare accertamento su ogni singolo movimento bancario

In particolare le risultanze della consulenza tecnica d'ufficio la quale abbia ritenuto giustificate solo alcune delle movimentazioni bancarie non appaiono idonee a maggior ragione a fronte della irregolare tenuta delle scritture contabili ad inficiare la fondatezzadell'intero accertamento essendo onere del contribuente dare puntuale eprecisa giustificazione di ogni singolo movi

29/11/2013 Annullamento finanziamento agevolato documento protetto
L'azienda di credito ha la facolta' di recedere unilateralmente e senza preavviso anche prima della scadenza dall'origine il credito

Ciograve che assume rilievo ai fini del riconoscimento dell'agevolazione fiscale prevista dal dPR n 601 del 1973 art 15 e' l'assunzione di un vincolo negoziale per un arco di tempo minimo stabilito dalla legge indipendentemente dal successivo evolversi dalle vicende del rapporto sicche' la previsione nel contratto di finanziamento di una clausola inbase alla qu

02/12/2013 Attribuzione di una rendita catastale ad un immobile ristrutturato
Mera indicazione di una diversa valutazione rispetto a quella proposta dal contribuente

Nel caso di specie relativo alla attribuzione di una rendita catastale per quotstima direttaquot l'ammontare della rendita stessa discende dal valore attribuito al bene La mera indicazione di una diversa valutazione rispetto a quella proposta dal contribuente costituisce quindi il dispositivo dell'atto e non la motivazione che deve a somiglianza di quanto accade in caso di appli

10/12/2013 Pagamento alla Banca in conseguenza di erogazione di credito garantito con fideiussione documento protetto
Accertamento negativo del debito del conto corrente sul quale dovevano essere contabilizzate le operazioni relative alle concessioni di credito su fatture e sul quale era stato accreditato il prestito la cui restituzione era richiesta con il decreto ingiuntivo

Correttamentenon e' stato revocato il decreto ingiuntivo pronunciato nei confrontidel fideiussore tenuto conto dell'indipend

26/11/2013 Disciplina della prescrizione dei contributi dei relativi accessori e dei crediti conseguenti a sanzioni dovuti in favore della Cassa nazionale forense documento protetto
Nessuna coincidenza tra redditi professionali dichiarati al fisco e redditi professionali dichiarati alla Cassa

A fondamento della censura la Cassa richiama la sentenza n 6173 del 2008delle sezioni unite di questa Corte secondo la quale in materia di prescrizione del diritto ai contributi di previdenza e di assistenza obbligatoria la disciplina posta dall'art 3 commi 9 e 10 della legge335 del 1995 comporta che per i contributi relativi a periodi precedenti alla data di entrata in vigore di detta

07/10/2013 Truffa ai danni dell'ente previdenziale documento protetto
Mancato versamento ad un proprio dipendente di emolumenti per indennita' di malattia ed assegni per il nucleo familiare

L'omissione da parte del datore di lavoro del versamento ad un proprio dipendente di emolumenti per indennita' di malattia ed assegni per il nucleo familiare costituisce inadempimento contrattuale consistendo semplicemente nel mancato pagamento ma non puograve integrare ildelitto di appropriazione indebita giacche' il datore di lavoro si limita a non versare al lavorator

28/10/2013 Rimpatrio di attivita' finanziarie e patrimoniali detenute
Pagamento di una imposta calcolata in modo percentuale rispetto alla entita' del patrimonio scudato

L'art 13 della legge disciplina le modalita' per il rimpatrio dei capitali ed e' articolata in modo tale da garantire l'anonimato del soggetto che effettua lo quotscudoquot Infatti l'incarico viene affidato ad intermediari mandatari i quali effettuano il versamento delle somme dovute alla Banca d'Italia Il rapporto tra il contribuente e mandatarioe' documentato d

01/10/2013 Plurimi episodi di emissione di fatture per operazioni inesistenti
Evasione di imposta sui redditi e IVA per Euro 183342200

Il DLgs 10 marzo 2000 n 74 art 8 in deroga agli ordinari principi previsti dall'art 81 cpv cp in tema di continuazione prevede un regime di favore per l'imputato mediante la riconduzione ad unita' del plurimi episodi di emissione di fatture per operazioni inesistenti commessi nell'arco del medesimo arco di imposta LEGGI LA SENTENZA

25/06/2013 Trasferimento all'estero della societa' poi dichiarata fallita documento protetto
L'inesistenza di beni della societa' avrebbero comprovato il ravvisato stato di insolvenza della societa' debitrice

In particolare la Corte territoriale per la parte di interesse rilevavache correttamente era stata affermata la giurisdizione del giudice nazionale essendo stato effettuato il trasferimento all'estero della societa' poi dichiarata fallita quando gia' era emersa la situazione di insolvenza dato da cui doveva desumersi il quotcarattere fittizio e strumentale del trasferimento

30/10/2013 Violazione di specifiche norme tributarie e dunque dalla qualificazione di illiceita' della condotta del contribuente
Vantaggi fiscali ottenuti mediante l'uso distorto di strumenti giuridici idonei ad ottenere un'agevolazione o un risparmio d'imposta

In materia tributaria il divieto di abuso del diritto si traduce in un principio generale antielusivo il quale preclude al contribuente il conseguimento di vantaggi fiscali ottenuti mediante l'uso distorto pur se non contrastante con alcuna specifica disposizione di strumenti giuridici idonei ad ottenere un'agevolazione o un risparmio d'imposta in difetto di ragioni economicamente a

10/09/2013 Appropriazione indebita
Omissione versamento di ritenute previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni erogate ai lavoratori dipendenti

Il conferimento dell'incarico a un terzo per il versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali non esonera il datore di lavoro dalla responsabilita' per il reato incombendo sullo stesso l'obbligo di vigilare sull'adempimento dell'obbligazione da parte del terzoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE

23/10/2013 Avvocato accertamento fiscale
Reddito inferioreconseguenza delle notevoli ripercussioni fisiche subite in conseguenza di un grave sinistro stradale

La motivazione dell'impugnata sentenza non merita invero censura alcuna da parte di questa Corte palesandosi essa del tutto corretta e logica nonche' in linea con le affermazioni di questo giudicedi legittimita' in materia di accertamento induttivo fondato su studi disettore Secondo il costante insegnamento di questa Corte infatti l'avviso di accertamento non puograve

15/10/2013 Agevolazioni fiscali prima casa documento protetto
Ritardo sul completamento lavori di ristrutturazione dell'immobile acquistato

Nella valutazione del rispetto dei termini e delle condizioni di decadenza per fruire dei benefici quotprima casaquot occorre tenere conto secondo parametri di ragionevolezza e buona fede degli impedimenti dedotti dal contribuente che gli abbiano impedito di adibire l'immobilead abitazione nel previsto termine Nel caso di specie i Giudici di merito condividevano la sentenza di pr

11/10/2013 Obbligo del datore di lavoro di versare all'ente previdenziale i contributi assicurativi del lavoratore documento protetto
Versamento dei contributi assistenziali e previdenziali dal momento del licenziamento al momento della effettiva reintegrazione

Nel periodo di tempo tra il licenziamento illegittimo e la reintegrazione il rapporto previdenziale continua perche' in tale periodo il rapporto di lavoro e' quiescente ma non estinto e rimangono pertanto in vita il rapporto assicurativo previdenziale ed il corrispondente obbligo del datore di lavoro di versare all'ente previdenziale i contributi assicurativi per tutta la

08/10/2013 Variazione contratti di assunzione dei ricorrenti come contratti di formazione e lavoro documento protetto
Mancati contributi anzianita' di servizio

Si deve considerare quotnuovaquot ai suddetti fini la prospettazione da parte del convenuto di un fatto impeditivo diverso da quelli originariamente dedotti che comporti l'inserimento di un diverso tema diindagine e di decisione e che quindi violi le preclusioni al potere di contestazione emergenti dalle norme degli artt 415 416 e 420 co 1cpc e che in appello sia configurabi

19/06/2013 CUD falso al fine di ottenere la carta di soggiorno documento protetto
Documento con importi per retribuzioni inferiori onde corrispondere minori oneri contributivi

I redditi in misura inferiore a quanto riportato nel quotcudquot contraffatto erano stati indicati anche all'Ufficio delle Entrate e non soltanto all'INPS come risulta dalla sentenza di primo grado confermata sulpunto da quella di appello E' quindi logicamente insostenibile che lo stesso imprenditore possa avere volontariamente rilasciato due copie o due originali di contenuto d

31/07/2013 Sala Bingo completa evasione fiscale documento protetto
Depauperamento e dispersione del patrimonio

La giurisprudenza di legittimita' aveva inizialmente ritenuto possibile che il sequestro preventivo in relazione a reati tributari potesse attingere i beni riferibili ad una persona giuridica non solo quando l'entita' giuridica fosse stata creata strumentalmente dall'indagato stesso per farvi rifluire i profitti degli illeciti fiscali dando luogoal fenomeno della cd societa

25/09/2013 Controllo IRAP denuncia dei redditi e tabulati INPS documento protetto
ACccertamento a seguito di ingiustificato aumento del reddito

Questa Corte di legittimita' ha affermato che quotnon e' di ostacolo alla sussistenza dei requisiti per l'applicazione dell'Irap il fatto che l'apporto del titolare sia insostituibile o per ragioni giuridiche o perche' la clientela si rivolga alla struttura in considerazione delle particolari capacita' del titolare stessoquot sentenza n 5011 del 5 marzo 2007

26/09/2013 Principio di neutralita' dell'IVA agenzie di viaggio documento protetto
Le operazioni effettuate dall'agenzia di viaggi per la realizzazione del viaggio sono considerate come una prestazione di servizio unica fornita dall'agenzia di viaggi al viaggiatore

La Commissione aggiunge che le sei versioni linguistiche iniziali dell'articolo 26 paragrafo 2 terza frase della sesta direttiva utilizzano il termine viaggiatore Sarebbe quindi incoerente menzionare l'importo totale a carico del viaggiatore se il regime speciale delle agenzie di viaggio potesse applicarsi indipendentemente dallo status del client

23/09/2013 Reato di associazione per delinquere
Falsita' ideologica in certificati falso per induzione nonche' truffa aggravata ai danni dell'INPS

Ed infatti reiterando la citazione delle sezioniunite di cui sopra 28607 scelsi rv 236867 se e' vero che la falsa premessa dell'atto pubblico deve concernere un fatto quotdel quale l'atto del pubblico ufficiale e' destinato a provare la verita'quot e' anche vero che ciograve va inteso anche quale immutatio veri circa l'e

29/08/2013 Attivita' legittima incremento delle spese precettate documento protetto
Pagamento secondo pignoramento piu' spese dei precetti precedenti

Erra pertanto la gravata sentenza nell'escludere la legittimita' e per di piugrave sotto il del tutto incongruo profilo dell'ammissibilita' del precetto intimato successivamente per il solo fatto dell'avvenuta intimazione di precetti in tempo anteriore o finanche dell'avvio di procedure esecutive ma senza verificare se il credito recato dal titolo esecutivo sia

18/09/2013 Abusiva attivita' di intermediazione finanziaria documento protetto
Ricostruzione del reddito imponibile risultante dai conti correnti

Questa corte ha anche recentemente precisato che in tema di accertamento delle imposte sui redditi i dati e gli elementi risultantidai conti correnti bancari vanno ritenuti rilevanti ai fini della ricostruzione del reddito imponibile ai sensi del dpr n 600 del 1973 art 32 quotse il titolare del conto non fornisca adeguata giustificazione a prescindere dalla prova preventiva che il

13/09/2013 Esenzione dall'imposta prevista in materia di servizi di vigilanza documento protetto
Vigilanza privata in enti pubblici collettivi e privati

La Corte rispondendo alle doglianze analoghe a quelle proposte in questasede dalla parte contribuente dando continuita' all'indirizzo inaugurato come puntualmente ricordato dalla controricorrente da Cass n 78112000 e poi seguito da Cass n 42542002 Cass 19982003n 1998 e Cass n 196962004 ha ritenuto che l'esenzione dall'imposta prevista in materia d

02/08/2013 Avviso di accertamento sui redditi del marito facente parte di societa'
Omessa comunicazione di avviso accertamento

Al riguardo giova evidenziare che nella memoria ex art 380 bis cpc di parte ricorrente depositata si chiarisce che la sigra D S aveva ricevuto l'impugnato avviso di accertamento in quanto coniuge dichiarante di GM e non in quanto essa stessa percettrice di redditi da partecipazione dalla Cooperativa Saggese la sua legittimazione nel presente giudizio discende dunque dal principio p

23/09/2013 Impresa familiare non vi e' lavoro subordinato tra coniugi documento protetto
La Corte territoriale ha in primis accertato l'insussistenza degli elementi tipici della subordinazione quale la mancanza di un orario obbligatorio la sottoposizione alle direttive di un superiore gerarchica e la stessa predefinizione di precisi compiti da svolgere Il R nell'albergo gestito dalla societa' intimata di cui era socia unica la moglie godeva di assoluta liberta' di movimento ed era un tuttofare in piena autonomia e senza vincoli di orario cfr pag 5 della motivazione della sentenza impugnata con un riferimento puntuale alle dichiarazioni dei testi In cambio della collaborazione prestata il R fruiva di vitto ed alloggio e percepiva una somma che per accordi intercorsi era parametrata sul rendimento dell'attivita' dell'Albergo

La Corte di appello pertanto su questa base ha con motivazione congrua elogicamente coerente escluso l'esistenza di un rapporto riconducibile allo schema di cui all'art 2094 cc posto che non risulta provato in sostanza nessuno degli indici rilevatori di quello schema contrattuale Si tratta di un accertamento di fatto non censurabile in quanto tale in questa sede

30/08/2013 Accertamento fiscale carente di motivazione documento protetto
Il relatore ha proposto il rigetto del ricorso in quanto la sentenza di merito contiene l'accertamento in fatto relativa alla carenza di qualunque motivazione o spiegazione della cartella esattoriale affermazione che doveva se mai essere contestata con il mezzo revocatorio

L'agenzia delle Entrate ricorre per cassazione avverso la sentenza dellaCommissione Tributaria Regionale del Lazio Latina n 8074009 del 28dicembre 2009 che accoglieva l'appello della contribuente avverso la sentenza di primo grado dichiarando la nullita' di cartella esattoriale relativa ai redditi IRPEF 2001LEGGI LA SENTENZA

04/09/2013 Applicazione dell'Iva sul margine di utile per la vendita di auto usate documento protetto
Occorre osservare come e' stato gia' precisato da questa Corte cfr Corte cass Sez 5 Sentenza n 3427 del 12022010 che il regime dell'applicazione dell'IVA sul margine di utile delle operazioni aventi ad oggetto la cessione di autoveicoli usati tali essendo considerati i veicoli con percorrenza superiore a Km 6000 ed immatricolati da almeno sei mesi art 38 co 4 DL 3311993 conv in legge n 4271993 richiede quale presupposto oltre a requisiti oggettivi attinenti alla natura del bene compravenduto anche taluni requisiti soggettivi riguardanti l'originario cedente ed in particolare la circostanza che il cedente del bene non abbia potuto esercitare nel suo Paese alcuna rivalsa per l'imposta versata quando acquisto' quel bene

I presupposti normativi ai quali e' condizionata la applicabilita' del regime speciale del margine sono individuati dall'art 26 bis della direttiva n 77388CEE del Consiglio del 1751977 come modificata dalla direttiva n 945CE del 1421994 le successive modifiche introdotte dall'art 4 della direttiva n 115 del 2122001 non rilevanoa fini della presente causa La n

11/09/2013 Accesso ai locali dell'azienda obbligo di redigere processo verbale documento protetto
l'avviso di accertamento non puo' essere emanato prima della scadenza del termine di sessanta giorni dal rilascio al contribuente della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni ispettive salvo casi di particolare e motivata urgenza

la L 27 luglio 2000 n 212 art 12 comma 7 prevede che l'avviso di accertamento non puograve essere emanato prima della scadenza del terminedi sessanta giorni dal rilascio al contribuente della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni ispettive salvo casi di particolare e motivata urgenza A norma del DPR n 633 del 1972 art 52 comma 6 quotdi ogni access

06/09/2013 Avviso di accertamento in relazione alla mancata emissione di autofattura documento protetto
e' stato affermato che Sez 2 Sentenza n 20311 del 04102011 per integrare gli estremi del vizio di omessa pronuncia non basta la mancanza di un'espressa statuizione del giudice ma a' necessario che sia stato completamente omesso il provvedimento che si palesa indispensabile alla soluzione del caso concreto cio' non si verifica quando la decisione adottata comporti la reiezione della pretesa fatta valere dalla parte anche se manchi in proposito una specifica argomentazione dovendo ravvisarsi una statuizione implicita di rigetto quando la pretesa avanzata col capo di domanda non espressamente esaminato risulti incompatibile con l'impostazione logicogiuridica della pronuncia

Deve essere precisato che l'obbligo di esame e di motivazione del giudice non implica risposta ad ogni singola eccezione specie se la domanda non espressamente esaminata risulti incompatibile con l'impostazione logica e giuridica della pronuncia A tale proposito e' stato affermato che Sez 2 Sentenza n 20311 del 04102011 quotper integrare gli estremi del vizio di omessa pron

13/09/2013 Documento di trasporto nella cessione comunitaria documento protetto
Andava quindi affermato in linea con la giurisprudenza di questa Corte che il cedente assume piena responsabilita' del compimento delle azioni e che la prova dell'effettivo trasferimento della merce puo' essere da quest'ultimo assolta anche con la consegna della merce a terzi

la CTR ha fatto corretta applicazione del quadro normativo di riferimento che disciplina il sistema delle operazioni intracomunitarierichiamando puntualmente il contenuto dell'art 41 comma 1 letta dl n 3311993 Specificava ancora il giudice di appello che incombe sul cedente l'onere di dimostrare che la merce sia giunta in territorio di altro Stato UE diverso da quello dello Stato

00/00/0000 Il dissesto finanziario non elimina l'illecito penale per omesso versamento dei contributi documento protetto
Secondo la giurisprudenza di questa Corte il reato di omesso versamento da parte del sostituto di imposta delle ritenute operate sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti si consuma alla scadenza del termine per la presentazione della dichiarazione annuale anche per i versamenti omessi antecedentemente all'entrata in vigore della L n 311 del 2004 art 1 comma 414 introduttiva del DLgs n 74 del 2000 art 10 bis nel periodo di imposta 2004 e per i quali le scadenze periodiche mensili siano gia' maturate senza con cio' venirsi a violare il principio di irretroattivita' della norma penale cfr Cass sez 3 n 47606 del 442012

Secondo la giurisprudenza di questa Corte quotil reato di omesso versamento da parte del sostituto di imposta delle ritenute operate sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti si consuma alla scadenza del termine per la presentazione della dichiarazione annuale anche per iversamenti omessi antecedentemente all'entrata in vigore della L n 311 del 2004 art 1 comma 414 introduttiva d

12/09/2013 Mancati versamenti dei debiti IVA documento protetto
Omesso versamento degli acconti IVA in un'epoca anteriore all'entrata in vigore della nuova previsione incriminatrice e in cui l'omissione in discorso era punita solo con una sanzione amministrativa

La nuova fattispecie del DLgs n 74 del 2000 art 10ter presuppone dunque l'avvenuta presentazione della dichiarazione IVA ed e' modellata esattamente su quella di cui all'art 10bis prevedendo la stessa pena reclusione da sei mesi a due anni la medesima soglia di punibilita' cinquantamila Euro per ciascun periododi imposta ed un momento con

12/09/2013 Illegittima disposizione dei capitali del de cuius documento protetto
Comportamento omissivo dell'istituto ammettendo nelle sue difese di non avere contabilizzato le operazioni eseguite dal de cuius e di avere dato atto di tali operazioni con adempimenti parziali ed incompleti che hanno reso impossibile la ricostruzione della effettiva posizione del cliente

Per la Suprema Corte l'istituto di credito e' responsabile dell'irregolare tenuta del rapporto di conto corrente per non aver contabilizzato le operazioni eseguite in vita dal de cuius e per aver svolto adempimenti parziali ed incompleti che hanno reso impossibile laricostruzione della posizione effettiva del cliente e in seguito alla sua morte la ricostruzione dellrsqu

18/09/2013 Omissione versamenti Inps documento protetto
Richiesta di sospensione condizionale della pena subordinatamente all'effettiva riparazione del danno

Questa Corte ha escluso che il giudice sia tenuto a compiereun'indagine sulle condizioni economiche dell'imputato precisando che laverifica della concreta possibilita' del condannato di far fronte al'onererestitutorio puograve comun

02/09/2013 Alcuni membri di una Onlus avevano creato l'associazione senza alcun fine benefico ma solo allo scopo di dividere gli utili documento protetto
L'associazione con dichiarate finalita' umanitarie ha avuto solo spese e non sia mai riuscita a versare una somma sia pure minima a titolo di elargizione benefica

Il fatto poiche l'associazione e gli associati operassero alla luce del sole al punto daavere costituito un ente realmente esistente con recapito rintracciabile edesporsi con pettorine e volantini che agevolmente avrebbero ricondotto aisoggetti che vi operavano e che altresigrave

04/09/2013 Il reddito percepito dalla societa' veniva imputato a tutti i medici operanti nella struttura documento protetto
Riconoscimento del carattere strettamente personale della prestazione medicocliente

L'argomentazione della Commissione Tributaria Regionale la quale dall'illegittimita' dell'attivita' svolta dalla sas e dal riconoscimento del carattere strettamente personale della prestazione medicocliente ha fatto derivare quotsic et simpliciterquot la legittimita' dell'imputazione dei redditi societari al medico perche' questi quotdeve rispondere in mo

05/06/2013 Disponibilita' di confisca per reati tributari
Condotta criminosa posta in essere da un soggetto diverso rispetto all'ente

Riguardo poi alla seconda doglianza il Tribunale ha rilevato l'applicabilita' dell'articolo 322 ter cp in quanto esteso ai reati tributari dall'articolo 1 comma 143 L 24 dicembre 2007 n 244 essendo stato contestato il reato come commesso nel luglio 2008 cioe' in coincidenza con la scadenza del termine per la presentazione annuale della dichiarazione del sostituto d'imp

30/07/2013 Agenzia delle entrate contribuente irreperibile
La procedura di notifica all'irreperibile dev'essere disciplinata da comunicazione per raccomandata

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI T CIVILE Ordinanza 30 luglio 2013 n 18251 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Compo

28/06/2013 Riconoscimento del diritto alla detrazione dell'imposta
Termine di trenta giorni previsto per la riscossione dell'imposta

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Sentenza 28 giugno 2013 n 16341 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Illmi Siggri Magistr

05/06/2013 Duplice annotazione un unico atto notarile
Rapporto tra la intervenuta previa riduzione dell'ipoteca e la successiva cancellazione totale

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Sentenza 5 giugno 2013 n 14177 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Illmi Siggri Magistra

05/07/2013 Omissione versamenti IVA
Il reato si consuma nel momento in cui scade il termine previsto dalla legge per il versamento dell'acconto relativo al periodo di imposta successivo

Svolgimento del processoConl'ordinanza in epigrafe il tribunale del riesame di Napoli inaccoglimento dell'appello del PM ed in riforma dell'ordinanza 27ottobre 2011 del Gip del tribunale di Napoli che aveva rigettato larichiesta del PM dispose il sequestro preventivo per equivalentedei beni di NG in relazione al reato di cui all'art 1

22/07/2013 Imprenditore assolto
Pagamento dei debiti prima della bancarotta

RITENUTOIN FATTOCon la sentenza impugnata in parziale riforma dellasentenza del Tribunale di Milano del 22102009 con riguardo alleposizioni di altri imputati veniva confermata l'affermazione diresponsabilita' di G R per il reato di cui all'art 216 rd 16marzo 1942 n 267 commesso qual

26/08/2013 Domanda di ripetizione delle somme indebitamente versate al Comune documento protetto
Mutamento di destinazione d'uso da residenza alberghiera a casa di cura privata

N 042672013REGPROVCOLLN 104962001 REGRICREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOIl Consiglio di Statoin sede giurisdizionale Sezione Quintaha pronunciato la presente

08/08/2013 Nullita' dell'atto di pignoramento documento protetto
Riscossione somme non eseguibili nei confronti della societa' in accomandita perche' cancellata dal registro delle imprese

Svolgimento del processo1 Con la decisione ora impugnatapubblicata il 3 luglio 2007 il Tribunale di Modena accogliendol'opposizione all'esecuzione proposta da MR e TP contro FR hadichiarato la nullita' dell'atto di pignoramento presso terzinotificato da quest'ultimo nei confronti dei primi quali sociaccomandanti della Medical Sport Center Sas di F Roberto

01/07/2013 Mancato versamento di imposta dichiarata dallo stesso contribuente
Pena pecuniaria pari al cento per cento dell'importo non versato

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI T CIVILE Ordinanza 1 luglio 2013 n 16442 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Compos

31/07/2013 Accertamento fiscale del nucleo familiare
E' illegittimo l'accertamento dei redditi di una contribuente negli anni nei quali la stessa sia stata fiscalmente a carico del marito

Il nucleo della motivazione della sentenza gravata consiste nell'affermazione che la contribuente non avendo mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi per gli anni dal 2001 al 2005 per tali anni non disponeva di alcun reddito quoto comunque disponeva di un reddito familiare modesto essendo a carico del marito che dichiarava redditi pari a euro 18000quot da tale accertamento

04/07/2013 Forfetizzazione pari al 27 non giustificata
L'applicazione del criterio di forfetizzazione non si giustifica nei confronti di una cooperativa di trasformazione ed alienazione di prodotti agricoli costituita appunto per ridurre i costi di gestione

Il giudicante invece ha correttamente dato atto che detta forfettizzazione dei costi era stata utilizzata per decurtare in percentuale l'ammontare dei ricavi e ciograve detto ha argomentato poi coerentemente circa l'impossibilita' di fare applicazione di detta quotpresunzione semplicequot in relazione alla specie della cooperativa di trasformazione e alienazione dei prodot

17/07/2013 Agevolazioni fiscali assunzione lavoratori
L'incentivazione alla stabile occupazione in particolari aree del territorio ne deriva chiaramente che cia' che conta a' che il livello occupazionale ossia ovviamente il numero dei lavoratori a prescindere dall'identita' delle persone raggiunto in virta' delle nuove assunzioni si mantenga costante nell'intero triennio e non subisca cioa' variazioni in diminuzione nemmeno temporanee a pena di decadenza dall'agevolazione senza che assumano rilievo le ragioni di tali eventuali riduzioni

Attesa l'indubbia ratio della norma costituita dall'incentivazione allastabile occupazione in particolari aree del territorio ne deriva chiaramente che ciograve che conta e' che il livello occupazionale ossia ovviamente il numero dei lavoratori a prescindere dall'identita' delle persone raggiunto in virtugrave delle nuove assunzioni si mantenga costantenell'intero t

17/07/2013 Emissione di fatture in assoluta assenza di corrispondente prestazione documento protetto
E'onere del contribuente rivendicare la legittimita' dei costi fatturati e quella della detrazione dell'iva correlativamente indicata per fornire la prova dell'effettiva esistenza delle operazioni

In continuita' dell'orientamento consolidato della giurisprudenza di questa Corte in materia di fatture per operazioni inesistenti va ribadito che qualora l'Amministrazione contesti indebite detrazione di iva e deduzione di costi fatturati fornendo elementi anche semplicemente presuntivi purche' oggettivi atti ad asseverare l'emissione di fatture in assoluta assenza di corr

26/06/2013 Agevolazione per l'acquisto della prima casa
L'alienazione dell'immobile acquistato per atto di donazione con i benefici prima casa non deve necessariamente avvenire a titolo oneroso ma puO' assumere valore esimente anche l'acquisizione a titolo gratuito di altro immobile adibito ad abitazione principale

Il contribuente censurava la sentenza ai sensi dell'art 360 comma 1 n4 cpc per violazione dell'art 112 cpc deducendo a riguardo che la CTR affermando che mancava la prova della residenza del contribuente nel Comune di nuova abitazione aveva statuito sopra un'eccezione non proposta dall'Ufficio Il quesito era quotse la pronunciadi accoglimento dell'appello dell'Agenz

18/07/2013 Il compenso deve essere adeguato all'importanza dell'opera e al decoro della professione documento protetto
Il compenso se non e' convenuto dalle parti e non puo'essere determinato secondo le tariffe o gli usi e' determinato dal giudice sentito il parere dell'associazione professionale a cui il professionista appartiene In ogni caso la misura del compenso deve essere adeguata all'importanza dell'opera e al decoro della professione

SENTENZA DELLA CORTE Quarta Sezione18 luglio 2013 Articolo 267 terzo comma TFUE Portata dell'obbligo di rinvio dei giudici di ultima istanza Articolon

09/07/2013 Accertameto su dipendente assunta da attivita' analoga concorrente documento protetto
Avviso di accertamento basata su studi di settore e gestione di un negozio per l'attivita' di parrucchiere

Nella procedura improntata al principio del contraddittorio quale quellaprefigurata con la richiesta di informazioni e documenti mediante questionari ai sensi dell'art 32 del dPR 29 settembre 1973 n 600una volta che il contribuente abbia ottemperato alla richiesta di chiarimenti grava sull'Amministrazione finanziaria l'onere di contestarne in modo specifico

05/07/2013 Inesattezza degli elementi indicati nella dichiarazione e nei relativi allegati
Mancanza di documentazione comprovante l'effettivita' del lavoro svolto l'inadeguatezza della compagine societaria al concreto svolgimento degli incarichi e l'assenza di qualsiasi forma di collaborazione con terze persone o societa' per la realizzazione delle stesse

Una volta che l'amministrazione abbia contestato in modo specifico anche attraverso presunzioni semplici i dati emergenti dalle scritture contabili del contribuente evidenziando obiettivi elementi dai quali desumere l'inattendibilita' delle scritture e fatture utilizzate ovvero la inesattezza degli elementi indicati nella dichiarazione e nei relativi allegati ovv

15/07/2013 Scadenza termini per richiesta risarcimento
Calcolo quota di TFR nella base dell'indennita' di disoccupazione agricola

Le sezioni unite di questa Corte con la sentenza n 12720 del 29 maggio 2009 componendo un contrasto di giurisprudenza insorto nell'ambito della sezione lavoro avevano affermato che quotLa decadenza di cui al DPR 30 aprile 1970 n 639 art 47 come interpretato dal DL 29 marzo 1991 n 103 art 6 convertito con modificazioni nella L 1 giugno 1991 n 166

05/07/2013 Rimborso Iva per acquisto di un fabbricato ad uso abitativo
L'acquisto di un fabbricato ad uso abitativo al fine di portare l'imposta in detrazione con la riduzione percentuale stabilita dalle norme in esame di modo che una societa' che ha compiuto una sola operazione attiva esente puo' chiedere il rimborso dell'Iva assolta sull'acquisto di un fabbricato destinato ad uso abitativo nei limiti di applicazione della riduzione

Questa Corte sul punto ha in piugrave occasioni chiarito che il diritto alla detrazione dell'iva puograve essere legittimamente esercitato qualora sia comprovata l'inerenza del bene acquisito all'esercizio dell'impresaqualora cioe' emerga un quid pluris rispetto alla qualita' di imprenditore dell'acquirente dato dall'inerenza o strumentalita' del bene comprat

26/06/2013 Incentivi alle imprese
Quando le norme concedono incentivi ai datori di lavoro sotto forma di sgravi contributivi

In tale occasione la giurisprudenza ha altresigrave valorizzato l'intento legislativo desumibile sia dal cc sia da altre disposizioni normative di differenziare le due figure al punto che proprio riguardo alla professione di avvocato il regime delle incompatibilita' di cui all'art 3 co 1 rdl n 15781933 comprende fra l'altro il divieto dell'esercizi

23/05/2013 Capocantiere gestione della societa' false fatture
Acquisti di beni strumentali della societa' fallita proprio dal fallimento della ditta individuale dello stesso

L'attribuzione della qualita' di amministratore di fatto implica l'attribuzione di responsabilita' per i fattireato ordinariamente imputabili all'amministratore di diritto ove ricorrano i presupposti d'ordine soggettivo ed oggettivo quali lo svolgimento di una vera e propria attivita' gestoria nelle plurime incombenze svolte nella persistente assenza e nell'assoluto

28/02/2013 Cessione contratto locazionemancato pagamento canone
Il conduttore puo'sublocare l'immobile o cedere il contratto di locazione anche senza il consenso del locatore purche' venga insieme ceduta o locata l'azienda dandone comunicazione al locatore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Ne' possono esservi dubbi che il cessionario sia terzo nel caso della cessione del contratto di locazione stante l'inequivoca espressione dell'art 1406 cod civ quotciascuna parte puograve sostituire a se' un terzoquot e la conseguente esclusione stabilita dall'art 1409 cc dell'opponibilita' di eccezioni tra ceduto e cessionario non derivanti dal contra

16/04/2013 Clausola contratto del canone di locazione
Nullita' della clausola di cui al contratto di locazione da lui stipulato come conduttore di un immobile ad uso abitativo con il C perche'era stato pattuito un aumento annuo del canone pari al 5 e conseguente restituzione delle somme indebitamente percepite da esso locatore

Il ricorrente assume che vista la tipologia contrattuale prescelta dalle parti il giudice non poteva ricorrere alla sanzione di nullita' prevista dall'art79 legge n39278 e ciograve anche perche' il contratto di locazionedi cui e' causa era stato sottoscritto con l'assistenza delle associazioni di categoria attuandosi in tal modo un vero e proprio controllo di legitt

26/06/2013 Calcolo della superficie utile complessiva ai fini della concessione del beneficio 'prima casa'
Calcolo di due stanze indicate come ripostigli e servite da WC che abbiano caratteristiche di abitabilita' anche in presenza delle stesse caratteristiche oggettive delle cantine escluse dal calcolo della superficie utile complessiva ai fini della concessione del beneficio prima casa

In effetti coi riuniti motivi il contribuente ha censurato la CTR per un apprezzamento di fatti e prove in particolare la concludenza di quest'ultime in ordine all'abitabilita' o no dei quotripostigliquot in contestazione che e' insindacabile in questa di legittimita' Cass sez 3 n 4366 del 2013 Cass sez 2 n 21462 del 2012 ed invero la CTR non puograv

28/06/2013 Imposte su beni
I principi relativi alla determinazione del valore di un bene che viene trasferito sono diversi a seconda dell'imposta che si deve applicare sicche'quando si discute di imposta di registro si ha riguardo al valore di mercato del bene mentre quando si discute di una plusvalenza realizzata nell'ambito di un'impresa occorre verificare la differenza realizzata tra il prezzo di acquisto e il prezzo di cessione

La Commissione Tributaria Regionale pur dando atto della deduzione di tale circostanze da parte della contribuente nel penultimo capoverso dello SVOLGIMENTO DEL PROCESSO non svolge sulle stesse alcuna argomentazione motivazionale nemmeno per contestarne la attendibilita' ola concludenza cosigrave incorrendo nel denunciato vizio di motivazione Sipropone quindi l'accoglimento

21/05/2013 Sanzioni su agevolazioni fiscali documento protetto
Recupero del credito d'imposta illegittimamente utilizzato in relazione a 43 dipendenti non in possesso dei requisiti di legge che avevano avuto rapporti di lavoro a tempo indeterminato nei 24 mesi antecedenti l'assunzione presso la Cooperativa

La Commissione Tributaria Regionale accoglieva invece parzialmente il gravame della contribuente annullando pur riconoscendo fondata la pretesa impositiva le sanzioni irrogate sulla base del principio generale quotdi non punibilita' in materia di sanzioni amministrative per leviolazioni di norme tributariequot e del DLgs n 472 del 1997 art 6 che stabilisce non esservi

20/05/2013 Beni fuori dal territorio italianoreddito di fonte estera
Non possono essere oggetto di definizione automatica i redditi e gli imponibili conseguiti all'estero con qualunque modalita'

E' legittimo l'accertamento a mezzo del quale viene recuperato a tassazione il reddito da plusvalenza per la vendita di un terreno edificabile sito all'estero di cui e' stata omessa dichiarazione dovendosi qualificare come quotreddito di fonte estet quello derivante dabeni che si trovano al di fuori del territorio italiano anche se incassato in Italia mediante bonifico ac

16/05/2013 Evasione delle imposte e sequestro probatorio
L'odierno provvedimento e' stato emesso in relazione alla diversa ipotesi di reato di dichiarazione fiscale infedele ai fine dell'evasione delle imposte circostanza questa che consente la reiterazione della misura

La legittimita' del sequestroprobatorio deve essere valutata in riferimento all'idoneita' deglielementi su cui si fonda la notizia di reato a rendere utilel'espletamento di ulteriori indagini per acquisire prove certe oprove ulteriori del fatto non esperibili senza la sottrazioneall'indagato della disponibilita

08/04/2013 Impugnazione cartella esattoriale
Il G contestava gli addebiti assumendo di avere regolarmente adempiuto l'incarico e che l'accertamento tributario non dipendeva da errori del professionista ma dall'accertamento sintetico dei redditi in applicazione dei coefficienti di capacita' reddituale

Il Tribunale di Alba sezione distaccata di Bra con sentenza del 2212002 riteneva che il G avesse accettato l'incarico di curare gli interessi fiscali del Go e che fosse venuto meno all'obbligazione cosigrave assunta non esaminando la documentazione consegnatagli dal Go non indirizzandolo verso un professionista abilitato all'assistenza davanti alle commissioni tr

20/06/2013 Sfruttamento impianto fotovoltaico e vendita energia documento protetto
Se la gestione di un impianto fotovoltaico collegato in rete senza una capacita' d'immagazzinamento autonoma installato sopra o in prossimita' di un edificio privato ad uso abitativo e tecnicamente strutturato in modo tale che la quantita' di energia elettrica prodotta dall'impianto risulti costantemente inferiore alla quantita' complessiva di energia elettrica consumata privatamente dal gestore dell'impianto per le proprie esigenze domestiche integri un'attivita' economicadel gestore dell'impianto ai sensi dell'articolo 4

Losfruttamento di un impianto fotovoltaico installato sopra o nellevicinanze di un edificio ad uso abitativo e strutturato in modo taleche la quantita' di energia elettrica prodotta da un lato siacostantemente inferiore alla quantita' complessiva di energiaelettrica consumata per uso privato dal gestore dellrsq

21/06/2013 Mancata notifica all'amministratore di cartelle esattoriali
In ordine al pagamento delle imposte preteso con la cartella di pagamento va rilevato che in realta'si tratta di debito fiscale che non poteva non gravare pure sull'amministratore quale coobbligato solidale anche se si trattava di societa'di capitale

Le persone fisiche che hanno la rappresentanza di un soggetto passivo d'imposta o di un inadempiente all'obbligo tributario sono divenute direttamente responsabili delle sanzioni connesse alle violazioni delle norme formali e sostanziali tributarie commesse ad opera eo nell'interesse della parte rappresentata legalmente eo negozialmente eo amministrata mentre tale parte e' ob

18/06/2013 Avviso di accertamento IRPEF e processo penale
La sentenza definitiva penale esplicava autorita' di giudicato nel processo tributario a condizione che i soggetti nei cui confronti veniva invocata fossero stati messi in condizione di partecipare al giudizio penale ovvero che sussistesse identita' di fatti materiali tra due processi

quotIn tema di rapporti tra processo penale e processo tributario anche nella vigenza dell'art 12 del DL 10 luglio 1982 n 429 convertito nella legge 7 agosto 1982 n 516 la sentenza definitiva penale esplicava autorita' di giudicato nel processo tributario a condizione chei soggetti nei cui confronti veniva invocata fossero stati messi in condizione di partecipare al giudizio

10/06/2013 Annullamento di cartelle di pagamento per IRPEF documento protetto
L'agente postale che non puo' recapitare il piego per temporanea assenza del destinatario rilasci avviso del deposito nell'ufficio postale al destinatario mediante affissione alla porta d'ingresso oppure mediante immissione della cassetta della corrispondenza dell'abitazione

Dalladocumentazione prodotta quotnon risultavano affatto compiute leoperazioni che concerne l'affissione dell'avviso alla portadell'abitazionequot LEGGI LA SENTENZA

05/06/2013 Pensioni dei dipendenti pubblici documento protetto
I contribuenti titolari di un reddito complessivo superiore a 300000 euro siano tenuti al versamento di un contributo di solidarieta' del 3 sulla parte di reddito che eccede il predetto importo qualunque siano le componenti del loro reddito complessivo compresi i redditi pensionistici

Secondo la Corte dei conti sezione giurisdizionale della Campania ordinanza iscritta al reg ord n 254 del 2012 la norma censurata disponendo che a decorrere dal 1deg agosto 2011 e fino al 31 dicembre 2014 i trattamenti pensionistici corrisposti da enti gestori di forme di previdenza obbligatorie i cui importi complessivamente superino 90000 euro lordi annui sono assoggettati ad

29/05/2013 Pensioni aggiuntive rispetto al trattamento previdenziale obbligatorio documento protetto
La prestazione pensionistica integrativa era reversibile a favore del coniuge convivente e dei figli a carico alla data della risoluzione del rapporto di lavoro secondo i criteri e le proporzioni previste dal regolamento INPDAI giungendo alla conclusione che all'epoca della risoluzione del rapporto il ricorrente era gia' separato giudizialmente da tempo dalla moglie per cui non gli competeva la quota di reversibilita' invocata in sede monitoria

29/05/2013 Omissione di preventiva autorizzazione di accesso alle movimentazioni bancarie
La mancanza di autorizzazione all'accesso presso la residenza studio del professionista non inficiava la validita' dell'accertamento incidendo semmai sulle eventuali prove addotte quale maggior reddito evaso senza tuttavia incidere sulla validita' degli accertamenti bancari regolarmente autorizzati concernenti le movimentazioni effettuate dal contribuente sul conto corrente cointestato con il coniuge rispetto alle quali il contribuente non aveva fornito alcuna giustificazione plausibile in ordine al maggior reddito

Il

16/02/2013 Avvisi d'accertamento e tassazione IRPEG ed IRAP
L'elusione fiscale nel riconoscimento ad opera della Societa' di parte degli interessi passivi in favore di alcuni soci a fronte del finanziamento dagli stessi ricevuto a garanzia del mutuo ottenuto dalla stessa contribuente da un gruppo di banche finalizzato all'acquisizione di un'altra Societa'

Deve ritenersi presente nell'ordinamento come diretta derivazione della norma costituzionale exart 53 Cost co 12 il principio secondo cui il contribuente non puograve trarre indebiti vantaggi fiscali dall'utilizzo distorto pur se non contrastante con alcuna specifica disposizione di strumenti giuridici idonei ad ottenere un risparmio fiscale in difetto di ragioni econom

30/05/2013 Risponde di falso ideologico che disconosce falsamente la porpria firma documento protetto
si lamenta violazione di legge per avere la Commissione Tributaria sospeso il giudizio omettendo di istruire e decidere all'interno di quel processo la querela di falso dando cosi' corpo ad un fuorviante ed errato esercizio dell'azione penale confondendo il mezzo processuale attivato la querela di falso proposta volto esclusivamente a contestare il dato probatorio legato al giudizio tributario con l'intenzione del ricorrente di accusare qualcuno di falso ideologico o materiale

In fatto il giudizio di responsabilita' reso dai Giudici di merito secondo un ricostruzione ritenuta in modo conforme inentrambi i primi due gradi del processo che occupa muove dalla quereladi falso proposta dal C nel giudizio promosso innanzi alla CommissioneTributaria di Como avverso una cartella esattoriale fondata su tre avvisi di accertamento e rettifica

22/05/2013 Prima casa legittimita' dell'avviso di liquidazione documento protetto
Essendo la relativa controversia ancora al momento pendente la commissione tributaria regionale ne ha dedotto la legittimita' della pretesa di cui all'avviso di liquidazione non essendo possibile riconoscere il credito d'imposta se non dopo il passaggio in giudicato della eventuale separata decisione accertativa del diritto del contribuente di fruire della agevolazione che ne costituiva il presupposto

come questa corte ha avuto modo di affermare la circostanza implicita nell'argomentazione dell'impugnata sentenza che il processo tributariosia strutturato secondo le regole proprie del processo impugnatorio di provvedimenti autoritativi enumerati all'art 19 del dlgs 31 dicembre 1992 n 546 onde l'oggetto del giudizio e' circoscritto agli elementi della sequenza procedimental

06/02/2013 Studi di settore incongruenza tra acquisti e ricavi documento protetto
com'e' noto in tema di accertamento induttivo dei redditi l'Amministrazione finanziaria puo' ai sensi del DPR n 600 del 1973 art 39 fondare il proprio accertamento sia sull'esistenza di gravi incongruenze tra i ricavi i compensi ed i corrispettivi dichiarati e quelli desumibili dalle caratteristiche e dalle condizioni di esercizio dell'attivita' svolta come nella specie sia sugli studi di settore nel quale ultimo caso l'Ufficio non e' tenuto a verificare tutti i dati richiesti per uno studio generale di settore potendosi basare anche solo su alcuni elementi ritenuti sintomatici per la ricostruzione del reddito del contribuente Cfr anche Cass Sentenza n 16430 del 27072011

in tema di accertamento tributario la necessita' che lo scostamento delreddito dichiarato rispetto agli studi di settore testimoni una quotgrave incongruenzaquot espressamente prevista dal DL 30 agosto 1993 n 331 art 62 sexies aggiunto dalla Legge di conversione 29 ottobre 1993 n 427 ai fini dell'avvio della procedura finalizzata all'accertamento deve ritenersi implic

20/05/2013 Elusione fiscale divieto di abuso del diritto
irragionevolezza della contestata operazione relativa alla cessioni di due marchi effettuata nell'anno 2004 verso un corrispettivo di Euro 200000 ed ai costi di gran lunga maggiori immediatamente dopo sopportati per il relativo utilizzo e sfruttamento

Si deduce che la questione relativa all'abuso del diritto e' rilevabile d'ufficio anche in Cassazione ostandovi solo la formazione del giudicato ed altresigrave che per i tributi non armonizzati esiste un generale principio antielusivo che trova il proprio fondamento nell'art 53 della CostituzioneStante la delineata realta' processuale il Collegio riti

15/05/2013 Ristorante acqua minerale e caffe' come indici per l'accertamento tributario documento protetto
Nell'accertamento tributario sia presuntivo del reddito d'impresa dPR 29 settembre 1973 n 600 art 39 co 1 lettd sia induttivo in materia di IVA dPR 26 ottobre 1972 n 633 art 55 e' legittima la ricostruzione dei ricavi di un'impresa di ristorazione anche sulla base del solo consumo di acqua minerale costituendo lo stesso un ingrediente fondamentale se non addirittura indispensabile nelle consumazioni effettuate Lo stesso puo' dirsi riguardo alla ricostruzione giudiziale di ricavi e redditi in base al consumo di caffe' contrapposta a quella basata sul cd tovagliometro

Invero non puo' dirsi che riguardo al settore della ristorazione vi sia un indicatore principe per la ricostruzione presuntiva dei ricaviben potendo gli indici rivelatori variare da caso a caso ed essendo compito del fisco prima e del giudice tributario di merito poi quello di cogliere i peculiari nessi inferenziali che siano adeguati alla singola fattispecie concretaLEGGI LA

15/05/2013 Avvocato Cassa nazionale forense falsa dichiarazione presentata al fisco documento protetto
denunciando violazione di plurime norme di diritto la ricorrente si duole che la Corte territoriale non abbia ritenuto che l'omissione della comunicazione e la non conformita' al vero della comunicazione in quanto omissiva della dichiarazione di parte dell'ammontare dichiarato al fisco sono disciplinate in maniera identica

l'art 19 legge n 576 del 1980 che contiene la disciplina della prescrizionedei contributi dei relativi accessori e dei crediti conseguenti a sanzioni dovuti in favore della Cassa nazionale forense individua un distinto regime della prescrizione medesima a seconda che la comunicazione dovuta da parte dell'obbligato in relazione alla dichiarazione di cui agli art 17 e 23 della stessa

15/05/2013 ACCESSO DOMICILIARE e' necessaria autorizzazione del procuratore della Repubblica documento protetto
L'autorizzazione del procuratore della Repubblica all'accesso domiciliare prevista in presenza di gravi indizi di violazioni delle norme tributarie dal DPR 26 ottobre 1972 n 633 art 52 comma 2 in materia di imposta sul valore aggiunto reso applicabile anche ai fini dell'accertamento delle imposte sui redditi dal richiamo operato dal DPR 29 settembre 1973 n 600 art 33 costituisce un provvedimento amministrativo il quale si inserisce nella fase preliminare del procedimento di formazione dell'atto impositivo ed ha lo scopo di verificare che gli elementi offerti dall'ufficio tributario o dalla guardia di finanza nell'espletamento dei suoi compiti di collaborazione con detto ufficio siano consistenti ed idonei ad integrare gravi indizi

Da tale natura e funzione dell'autorizzazione discende anche in considerazione del fatto che l'autorizzazione trova base logica nell'art 14 Cost sull'inviolabilita' del domicilio che il giudice tributario in assenza della detta autorizzazione non possa utilizzare la documentazione acquisita nel corso dell'accesso domiciliare illegittimo documentazione che in quanto tale no

14/05/2013 Dichiarazione dei redditi correzione errore del contribuente e termini per il rimborso documento protetto
In tema di imposte sui redditi il contribuente e' titolare della generale facolta' di emendare i propri errori mediante apposita dichiarazione integrativa la quale agli effetti dei termini di decadenza e stante la mancanza di modifiche allo specifico e autonomo regime delle restituzioni non interferisce sull'effettivo esercizio del diritto al rimborso

Questa Corte ha avuto modo di chiarire in piu' di una occasione per tutte si veda Cass Sez 5 Sentenza n 6253 del 20042012che In tema di imposte sui redditi il contribuente in base all'art 2 comma 8 bis del dPR 22 luglio 1998 n 322 come introdotto dall'art 2 del dPR 7 dicembre 2001 n 435 e' titolare della generale facolta' di emendare i propri errori mediante appos

11/04/2013 ERRORE CONTABILE reato di dichiarazione fraudolenta attraverso l'uso di fatture fittizie documento protetto
Il reato di dichiarazione fraudolenta attraverso l'uso di fatture fittizie non presuppone che il documento utilizzato debba necessariamente provenire da parte di un terzo compiacente ben potendo essere creato ex novo dall'utilizzatore stesso facendo apparire la provenienza da terzi

l'operazione effettuata riguardava in effetti un acconto su forniturache sarebbe seguita soltanto in un secondo tempo per il complessivo importo regolarmente fatturato di Euro 180000 di guisa che solo il documento fiscale adoperato doveva ritenersi incongruo ma da un punto di vista formale e non sostanziale in altri termini se ferma restando la veridicit dell'operazione

25/06/2012 PROCESSO TRIBUTARIO inammissibilita' dell'appello per motivi generici documento protetto
L'onere della specificazione dei motivi di appello previsto dall'art 342 cod proc civ assolve alla duplice funzione sia di delimitare l'ambito di esame concesso al giudice di secondo grado in conformita' del principio tantum devolutum quantum appellatum sia di consentire la puntuale e ragionata valutazione delle critiche mosse alla decisione impugnata

Pertanto tale onere puo' ritenersi soddisfatto solo quando l'atto di appello esprime articolate ragioni di doglianza su punti specifici dellasentenza di primo grado non essendo percio' sufficiente il generico rinvio alle difese svolte in primo grado

06/05/2013 Sono illegittime le disposizioni prevedano l'irripetibilita' di quanto sia stato versato nell'apparente adempimento della obbligazione documento protetto
Sono illegittime per violazione del principio di uguaglianza consacrato nell'art 3 Cost le disposizioni che posta la non debenza di una determinata prestazione patrimoniale prevedano l'irripetibilita' di quanto sia stato versato nell'apparente adempimento della in realta' inesistente obbligazione

Questo e' il caso dell'art 20 co 1 secondo periodo del DL n 112 del 2008 il quale e' stato appunto dichiarato costituzionalmente illegittimo in quanto ha da un lato innovando rispetto al diritto vivente dichiarato non dovuti i contributi di malattia da parte dei datori di lavoro che corrispondono ai propri dipendenti il trattamento di malattia e dall'altro ha mante

07/05/2013 Dichiarazione dei redditi errore del contribuente nella denuncia dei redditi e sua possibilita' di correzione documento protetto
Il contribuente che abbia commesso un errore a suo danno nella compilazione della denuncia dei redditi puo' emettere una dichiarazione correttiva e non e'tenuto a seguire la procedura di rimborso di cui all'art 38 del dPR n 602 del 1973

L'emenda e' possibile pure in sede di impugnazione di una cartella di pagamento emessa in base alla dichiarazione del contribuente non essendo di ostacolo il limite previsto dal co 3 dell'art 19 del D Lgs n 546 del 1992 secondo cui la cartella sarebbe impugnabile solo per vizi propri perche' non viene in rilievo un vizio della cartella mal'errore del contri

08/05/2013 Paradisi fiscali aziende estere effettivo interesse sui beni acquistati documento protetto
sussistente la quotesimentequot prevista dal citato art 76 comma 7 ter in quanto le operazioni in esame erano rispondenti ad un effettivo interesse economico intendendo per tale quotnon solo prezzi competitivi delle merci acquistate ma anche puntualitampa' nelle forniture e serietampa' del fornitore in generequot ha poi in ogni caso e quindi con effetto assorbente ritenuto non sufficientemente provato il rapporto di controllo tra le due societampa' considerando inadeguati a tal fine gli elementi addotti dall'Ufficio quali il fatto che il socio di maggioranza della MG Trading risiedesse in Svizzera che in tale Paese venissero inviati i pagamenti e che la maggioranza degli acquisti delle bobine fosse effettuata presso la T

06/05/2013 IVA inutilizzabilita' in giudizio di documenti e fatture dolosamente non esibite documento protetto
in tema di accertamento dell'IVA il divieto di utilizzo in sede giudiziaria di documenti non esibiti in sede amministrativa previsto dal quinto comma dell'art 52 del dPR 26 ottobre 1972 n 633 opera non solo nell'ipotesi di rifiuto per definizione doloso dell'esibizione ma anche nei casi in cui il contribuente dichiari contrariamente al vero di non possedere i documenti in suo possesso o li sottragga all'ispezione non allo scopo di impedire la verifica ma per errore non scusabile di diritto o di fatto dovuto a dimenticanza disattenzione carenze amministrative ecc

L'affermazione della ricorrente secondo la quale non vi sarebbe stata specifica richiesta da parte dell'amministrazione finanziaria in sede diaccesso non puo' essere oggetto di valutazione da parte di questa corte sia in quanto priva di autosufficienza non essendo riportato il relativo passo del verbale di constatazione anche in considerazione della circostanza che nelle sentenza impugn

19/03/2013 Azienda cessione quote il termine triennale di decadenza per richiedere l'imposta di registro documento protetto
trattasi di un contratto a formazione progressiva o comunque di un oggettivo collegamento strutturale e funzionale tra gli atti stipulati dalle parti il termine triennale di decadenza per richiedere l'imposta previsto dall'art 76 del dal dPR 26 aprile 1986 n 131 decorre dalla domanda di registrazione dell'ultimo atto dell'unica fattispecie complessa

Peraltro in tema di imposta di registro la scelta compiuta dal legislatore con il DPR 26 aprile 1986 n 131 art 20 di privilegiare nella contrapposizione fra la intrinseca natura e gli effetti giuridici ed il titolo o la forma apparente di essi il primotermine unitariamente considerato implica assumendo un rilievo di fondo che gli stessi concetti privatistici sull'autonomia ne

11/04/2013 IVA principio di neutralita' rimborso al fornitore dell'mposta versata documento protetto
l'amministrazione tributaria nega al fornitore di una prestazione esente il rimborso dell'imposta sul valore aggiunto fatturata per errore al suo cliente

Il giudice del rinvio rileva che nella fattispecie il diritto di detrarre l'IVA fatturata e' stato negato a Esi Trade con un avviso di accertamento rettificativo definitivo A suo avviso occorre considerareche il rischio di perdere l'IVA derivante dal diritto di detrazione e' completamente e indiscutibilmente eliminato Pertanto secondo detto giudice sarebbe in contrasto con il princi

02/05/2013 Non si possono applicare al professionista le risultanze dei cd parametri senza adeguatamente valutare la documentazione prodotta dal contribuente documento protetto
Non si possono applicare al professionista le risultanze dei cd parametri senza adeguatamente valutare la documentazione prodotta dal contribuente da cui possa desumersi la specificita' della sua situazione e quindi la non integrale applicabilita' degli stessi parametri ai fini della giustificazione di uno scostamento piu' o meno ampio nella determinazione dei reddito del contribuente

Il contribuente indicava analiticamente in sede di merito la documentazione relativa alla sua attivita' di lavoratore dipendente e airelativi compensi da lui svolta contemporaneamente all'esercizio dellalibera professione alle spese sostenute per collaborazioni professionali da lui richieste per l'esecuzione degli incarichi ricevutie ai compensi ricevuti per i suddetti incarichi in anni

27/02/2012 CORTE DEI CONTI riscossione tributi ingiunzione speciale documento protetto
Sussiste la giurisdizione della Corte dei Conti Sezione giurisdizionale per la regione siciliana relativamente all'ingiunzione per la riscossione dei tributi dello Stato

L'ingiunzione speciale disciplinata dal RD639 del 1910Testo unico delle disposizioni di legge relative alla procedura coattiva per la riscossione delle entrate patrimoniali dello Stato e degli altri enti pubblici dei proventi di demanio pubblicoe di pubblici servizi e di tasse sugli affari altrimenti conosciuta come ingiunzione fiscale o amministrativa nel tempo e' stata oggetto di

02/05/2013 FRODE FISCALE divieto di ammissione della prova testimoniale nel giudizio davanti alle commissioni tributarie documento protetto
Tali informazioni testimoniali hanno il valore probatorio proprio degli elementi indiziari e devono pertanto essere necessariamente supportate da riscontri oggettivi

L'onere di provare gli elementi di fatto della frode e la connivenza delcessionario con il cedente grava dunque sull'Amministrazione che puo' fornire tale prova anche mediante presunzioni semplici le quali possonoderivare anche dalle medesime risultanze di fatto attinenti al cedente nella specie la sentenza gravata si e' attenuta a tale principio di diritto perche' ha annullato gli a

27/03/2013 PROCESSO TRIBUTARIO termine perentorio per la presentazione della istanza di condono documento protetto
La mancanza di una espressa comminatoria di sanzione per la inosservanza del termine di novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione n 73 del 2010 non e' ostativa al riconoscimento della natura perentoria dello stesso bene potendo tale natura essere desunta anche in via interpretativa dalla funzione che tale termine viene ad assolvere nel contesto normativo di riferimento e dalla peculiare esigenza che ha reso necessaria la previsione di un termine finale od ancora dalle conseguenze giuridiche che la norma riconnette alla scadenza del termine stesso

L'obbligazione tributaria viene ad essere infatti soddisfatta e quindi estinta mediante il tempestivo adempimento della prestazione alternativa prevista dalla legge e dunque lo spirare del termine al quale va riconosciuta natura decadenziale entro cui deve essere eseguito il pagamento preclude una modalita' di adempimento della obbligazione tributaria rimanendo del tutto estranea ad e

05/04/2013 IMPOSTA DI REGISTRO benefici fiscali per l'acquisto della prima casa documento protetto
I benefici fiscali per l'acquisto della prima casa spettano unicamente a chi possa dimostrare in base ai dati anagrafici di risiedere o lavorare nel comune dove ha acquistato l'immobile senza che a tal fine possano rilevare la residenza di fatto o altre situazioni contrastanti con le risultanze degli atti dello stato civile

Non bisogna a tale riguardo confondere la situazione derivante del mancato utilizzo dell'immobile acquistato come abitazione principale rispetto alla quale potrebbe operare un impedimento derivante da forza maggiore ammesso che possa essere dimostrato come tale il mancato completamento dei lavori di ristrutturazione con la situazione derivante dal mancato trasferimento della residenza

18/04/2013 IVA dichiarazione cartella di pagamento termine e decadenze documento protetto
Inoltre in tema di riscossione delle imposte sui redditi l'art 1 del DL 17 giugno 2005 n 106 convertito con modificazioni nella L 31 luglio 2005 n 156 che ha fissato al comma quinto bis i termini di decadenza per la notifica delle cartelle di pagamento relative alla pretesa tributaria derivante dalla liquidazione delle dichiarazioni ed ha stabilito all'art 5 ter sostituendo il comma secondo dell'art 36 del DLgs 29 febbraio 1999 n 46

Inoltre in tema di riscossione delle imposte sui redditi l'art 1 del DL 17 giugno 2005 n 106 convertito con modificazioni nella L 31 luglio 2005 n 156 emanato a seguito della sentenza della Corte costituzionale n 280 del 2005 di declaratoria d'incostituzionalita' dell'art 25 del dPR n 602 del 1973 che ha fissato al comma quinto bis i termini di decadenza per la noti

15/04/2013 TRIBUTI l'obbligo di motivazione degli atti tributari puo' essere adempiuto anche per relationem documento protetto
Nel regime introdotto dall'art 7 della legge 27 luglio 2000 n 212 l'obbligo di motivazione degli atti tributari puo' essere adempiuto anche per relationem ovverosia mediante il riferimento ad elementi di fatto risultanti da altri atti o documenti a condizione che questi ultimi siano allegati all'atto notificato

Consegue da cio' che deve ritenersi erronea la pronuncia del giudice del merito che abbia ritenuto non invalidante il difetto di allegazione o specifica riproduzione dei documenti richiamati nel provvedimento dell'Agenzia procedente la quale si sia limitata a darne del tutto generica indicazione quando in realta' siano costituiti da individui documenti e luoghi di informazione che siano

05/04/2013 Cartella esattoriale Imposta di registro giudicato e prescrizione decennale documento protetto
In tema di imposta di registro qualora la pretesa erariale si fondi su di una sentenza passata in giudicato la relativa cartella esattoriale avendo a oggetto un credito definitivamente accertato a seguito di contenzioso e come tale avente titolo nella sentenza va emessa entro il termine decennale di prescrizione previsto dal dPR 26 aprile 1986 n 131 art 78

In tal caso la riscossione delle somme conseguenti al passaggio in giudicato delle sentenze che hanno definito il giudizio sancendo la debenza del tributo non e' soggetta a decadenza alcuna ma unicamente alla prescrizione Non si e' difatti in presenza di un'attivita' esecutiva dell'atto amministrativo di accertamento perche' manca il presupposto correlato al fat

07/03/2013 Truffa allo Stato frode fiscale profitto ulteriore e concorso di piu' reati documento protetto
ll rapporto tra la frode fiscale di cui agli art 2 e 8 DLgs n 74 del 2000 da un lato e la truffa aggravata ai danni dello Stato ex art 640 co 2 n 1 cp dall'altro e' di specialita' dal momento che qualsiasi condotta fraudolenta diretta all'evasione fiscale esaurisce il suo disvalore penale entro il quadro delineato dalla normativa speciale tributaria

Nel caso di specie dal capo di imputazione contestato all'imputato non risultava un profitto ulteriore non essendo d'altronde rilevante quantoosservava l'ordinanza impugnata riguardo al contenuto degli artifizi e dei raggiri non solo emissione di false fatture ma anche predisposizione di negozi fittizi perche' il discrimen non e' individuabile in tale contenuto bensi' nel tipo di

03/04/2013 Contribuente dimostrazione dell'inerenza dell'acquisto alle finalita' dell'impresa documento protetto
Tuttavia una volta collocato tale bene in una categoria giuridica spese di pubblicita' anziche' spese di rappresentanza incombe sulla Amministrazione finanziaria fornire eventualmente in via di eccezione gli elementi ai fini di una riqualificazione del costo in difformita' dalle valutazioni della societa'

Nella fattispecie a fronte della qualificazione di spese di natura promozionale pubblicitaria da parte del contribuente relativi alla compartecipazione per i costi di acquisto di biglietti del gran premio di formula uno per i costi per KIT e per una fiera nell'ambito di operazioni di marketing pubblicitario e promozionali di una nota marca di birra commercializzata non e' stata cen

03/04/2013 Studi di settore presunzione semplice della chiusura dell'impresa e anno di riferimento documento protetto
Nell'accertamento fiscale i parametri come pure gli studi di settore costituiscono una elaborazione statistica il cui frutto e'un'ipotesi probabilistica che integra solo una presunzione semplice

Nell'accertamento fiscale i parametri come pure gli studi di settore costituiscono una elaborazione statistica il cui frutto e' un'ipotesi probabilistica che integra solo una presunzione semplice Sicche' l'onere della prova dell'applicabilita' dello standard prescelto al caso concreto oggetto dell'accertamento fa carico all'ente impositore mentresul contribuente cui va r

22/02/2013 Fisco accertamenti tra presunsioni e legittimita' di dati statistici documento protetto
Il DLgs n 322 del 1989 art 9 che prescrive la non rilevanza esterna dei dati contenuti nelle schede statistiche e'soltanto rivolto a proteggere dalla individuazione esterna i soggetti economici la cui attivita' e' servita ad elaborare le statistiche cosicche' la disposizione non impedisce all'Ufficio di adoperare le dette statistiche a fini presuntivi

Il DLgs n 322 del 1989 art 9 che prescrive la non rilevanza esterna dei dati contenuti nelle schede statistiche e' soltanto rivolto aproteggere dalla individuazione esterna i soggetti economici la cui attivita' e' servita ad elaborare le statistiche cosicche' la disposizionenon impedisce all'Ufficio di adoperare le dette statistiche a fini presuntivi ex dPR n 600 del 1973 ar

28/03/2013 Indetraibilita' per auto uso ufficio se il kit e' removibile documento protetto
Nessuna agevolazione puo' essere riconosciuta al contribuente circa la deduzione dei costi di ammortamento e di gestione come pure la detrazione dell'Iva concernente l'acquisto di un'autovettura a destinazione d'uso speciale ufficio nulla rilevando che al momento dell'immatricolazione dell'autovettura questa sia stata effettuata con l'indicazione dell'uso speciale suindicato se questa non abbia subito la necessaria trasformazione permanente con l'attrezzatura occorrente per tale destinazione non importando alcunche'neppure l'inerenza del mezzo ne'l'eventuale buona fede dell'acquirente

Nessuna agevolazione puo' essere riconosciuta al contribuente circa la deduzione dei costi di ammortamento e di gestione come pure la detrazione dell'Iva concernente l'acquisto di un'autovettura a destinazione d'uso speciale ufficio nulla rilevando che al momento dell'immatricolazione dell'autovettura questa sia stata effettuata con l'indicazione dell'uso speciale suindicato se qu

25/03/2013 Sospensione del rimborso IVA per pendenza processo per frode fiscale documento protetto
La disposizione all'art 38 bis co 3 del dPR n 633 del 1972 concernente la sospensione dei rimborsi d'imposta fino alla definizione del procedimento penale instaurato a carico dell'istante quando siano a lui contestati i reati di emissione o utilizzo di fatture o altri documenti illecitamente emessi

La censura e' fondata in quanto la disposizione all'art 38 bis comma 3del dPR n633 del 1972 concernente la sospensione dei rimborsi d'imposta fino alla definizione del procedimento penale instaurato a carico dell'istante quando siano a lui contestati i reati di emissione outilizzo di fatture o altri documenti illecitamente emessi art 4 comma 1 del DL 4291982 abrogato d

20/03/2013 IVA detrazione fatture operazioni intracomunitarie omissione registrazione fatture documento protetto
Riconoscimento del diritto di detrarre l'IVA corrisposta per l'acquisto del bene o servizio e' pur sempre necessario che gli obblighi sostanziali connessi all'imposta in questione siano puntualmente osservati dal contribuente

Ai sensi degli artt 18 n 1 lett d e 22 della sesta direttiva CEn 77388 come modificata dalla direttiva 200017 in materia di armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative all'imposta sulla cifra di affari il principio di neutralita' fiscale impone che l'inosservanza da parte di un soggetto passivo delle formalita' imposte da uno Stato membro in applic

26/02/2013 Applicabilita' del ne bis in idem tra sanzione tributaria e sanzione penale documento protetto
Il principio del ne bis in idem sancito all'art 50 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea non osta a che uno Stato membro imponga per le medesime violazioni di obblighi dichiarativi in materia di imposta sul valore aggiunto una sanzione tributaria e successivamente una sanzione penale qualora la prima sanzione non sia di natura penale circostanza che dev'essere verificata dal giudice nazionale

Il diritto dell'Unione non disciplina i rapporti tra la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali firmata a Roma il 4 novembre 1950 e gli ordinamenti giuridici degli Stati membri e nemmeno determina le conseguenze che un giudice nazionale deve trarre nell'ipotesi di conflitto tra i diritti garantiti da tale convenzion

09/01/2013 Pattuizione di diminuzione della garanzia per evizione il venditore non e' liberato dall'obbligo di restituire il prezzo documento protetto
Ne consegue che per effetto della pattuizione di siffatta diminuzione della garanzia il venditore e' esonerato dal risarcimento dei danni ma ai sensi dell'art 1488 cc co 1 non e' liberato dall'obbligo oltre che di restituire il prezzo di rimborsare le spese accessorie alla stipulazione dell'atto e non ripetibili

La vendita in cui sia stata convenzionalmente modificata la portata della garanzia per evizione escludendosi che il venditore pur tenuto alla restituzione del prezzo debba pagare indennizzi di qualsiasi sorta mantiene il suo carattere commutativo e non e' configurabile come un negozio aleatorio a rischio e pericolo del compratore LEGGI

07/01/2013 Non costituisce reato per mancanza dell'elemento soggettivo il mancato versamento di ritenute quale sostituto d'imposta documento protetto
Non costituisce reato per mancanza dell'elemento soggettivo il mancato versamento di ritenute quale sostituto d'imposta risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti nei termini previsti per la presentazione della dichiarazione annuale nel caso in cui tale omissione sia dovuta al protrarsi dei mancati pagamenti da parte di enti pubblici di fatture emesse per considerevoli importi ed al rifiuto degli istituti di credito di scontare le fatture emesse nei confronti di tali enti

Infatti per la sussistenza del dolo e' necessario che il fatto sia preveduto e voluto come conseguenza delle proprie azioni dall'autore mentre in questo caso non e' addebitabile all'imprenditore la prevedibilita' del comportamento delle pubbliche amministrazioni coinvolte ne' l'intenzione di evadere le imposte

11/03/2013 Processo tributario conoscenza effettiva della sentenza no al termine lungo documento protetto
In tema di processo tributario nelle controversie cui non risulti applicabile il 2 comma dell'art 153 del codice di procedura civile introdotto dalla legge n 692009 il termine 'lungo' per l'impugnazione delle sentenze di cui al primo comma dell'art 327 cpc decorre per la parte cui non sia stata debitamente comunicato ne' l'avviso di trattazione di cui all'art 22 del D Lgs n 5461992 ne'il dispositivo della sentenza ai sensi dell'art 37 del medesimo decreto dalla data in cui essa ha avuto conoscenza di tali sentenze

Ritiene questa Commissione che la sentenza n 3891403 sia da considerare passata in giudicato per effetto del mancato gravame dei vizi procedurali che andava proposto con rituale ricorso nei modi e nei tempi stabiliti dalla legge Nel caso in esame la quotBasileus SpAquot risultava costituita in giudizio avendo introdotto il processo proponendo il ricorso avverso l 'Avviso di accertame

15/03/2013 L' iscrizione del cittadino nell' anagrafe dei residenti all' estero non e' elemento determinante per escludere la residenza fiscale in Italia documento protetto
L'iscrizione del cittadino nell'anagrafe dei residenti all'estero non e' elemento determinante per escludere la residenza fiscale in Italia allorche' il soggetto abbia nel territorio dello Stato il proprio domicilio inteso come sede principale degli affari ed interessi economici nonche' delle proprie relazioni personali e cio' in base a vari elementi presuntivi

L'art 1 co 2 del dPR 22 dicembre 1986 n 917 richiede per laconfigurabilita' della residenza fiscale nello Stato e quindi perche' il cittadino italiano sia considerato soggetto passivo tre presupposti indicati in via alternativa il primo formale rappresentato dall'iscrizione nelle anagrafi delle popolazioni residenti e gli altri due di fatto cost

06/03/2013 Illegittimita' della valutazione automatica rettifica al fisco del cespite sulla rendita catastale documento protetto
In tema di imposta di registro l'art 52 del dPR 26 aprile 1986 n 131 laddove stabilisce un limite al potere di accertamento dell'Ufficio del registro in ordine agli atti concernenti immobili ha come presupposti applicativi il fatto che il cespite oggetto dell'atto da registrare sia dotato di rendita catastale ed il fatto che il contribuente abbia indicato il valore attribuito al bene cosi' da permettere il rapporto tra valore cd automatico e catastale

Ne consegue che detta norma non puograve trovare applicazione quando avendo ad oggetto l'atto da registrare piugrave immobili ad alcuni di essi non sia stata attribuita la rendita catastale e nell'atto il contribuente abbia dichiarato un valore complessivo per tutti i beni Inoltrelo stesso art 52 richiede che l'immobile oggetto dell'atto da registrare sia dotato d

22/11/2012 E' legittimo il sequestro conservativo senza avvertire l'interessato della nave registrata presso le isole Cayman che si trova al momento nel porto di La Spezia a tutela di un credito documento protetto
E' legittimo il sequestro conservativo inaudita altera parte della nave registrata presso le isole Cayman che trovasi al momento nel porto di La Spezia a tutela del credito di un membro dell'equipaggio per stipendi non pagati estensibile anche al credito risarcitorio considerando sussistenti il fumus bonis juris ed il periculum in mora

E' legittimo il sequestro conservativo inaudita altera parte della nave registrata presso le isole Cayman che trovasi al momento nel porto di LaSpezia a tutela del credito di un membro dell'equipaggio per stipendi non pagati estensibile anche al credito risarcitorio considerando sussistenti il fumus bonis juris ed il periculum in mora peraltro non richiesto nel caso di sequestro domandato

17/01/2013 La cartella esattoriale puo' essere notificata mediante raccomandata con avviso di ricevimento documento protetto
La cartella esattoriale puo' essere notificata ex dPR 29 settembre 1973 n 602 art 26 anche direttamente da parte del Concessionario mediante raccomandata con avviso di ricevimento nel qual caso secondo la disciplina del DM 9 aprile 2001 artt 32 e 39e' sufficiente per il relativo perfezionamento che la spedizione postale sia avvenuta con consegna del plico al domicilio del destinatario senz'altro adempimento ad opera dell'Ufficiale postale se non quello di curare che la persona da lui individuata come legittimata alla ricezione apponga la sua firma sul registro di consegna della corrispondenza oltre che sull'avviso di ricevimento da restituire al mittente

Ne consegue che se manchino nell'avviso di ricevimento da restituire almittente le generalita' della persona cui l'atto e' stato consegnato adempimento non previsto da alcuna norma e la relativa sottoscrizione sia addotta come illeggibile l'atto e' pur sempre valido poiche' la relazione tra la persona cui esso e' destinato e quella cui e' stato conse

13/12/2011 Responsabilita' del dirigente del servizio espropri sulle finanze del comune documento protetto
Il dirigente del servizio espropri e'responsabile quando non organizza il suo ufficio in modo da poter far fronte a situazioni potenzialmente generatrici di danni per le finanze del comune specie in relazione ai procedimenti di espropriazione piu'complessi ed onerosi per l'amministrazione

Il dirigente del servizio espropri e' responsabile quando non organizza il suo ufficio in modo da poter far fronte a situazioni potenzialmente generatrici di danni per le finanze del comune specie in relazione ai procedimenti di espropriazione piugrave complessi ed onerosi per l'amministrazioneLEGGI LA SENTENZACorte dei

25/02/2013 In tema di contenzioso tributario la legge prevede che la trattazione della controversia avvenga in pubblica udienza su istanza di almeno una delle parti documento protetto
In tema di contenzioso tributario poiche'l'art 33 del DLgs 31 dicembre 1992 n 546 prevede che la trattazione della controversia avvenga in pubblica udienza su istanza di almeno una delle parti da notificare alle altre parti costituite la discussione avvenuta senza la notifica dell'apposita istanza alla controparte determina non una mera irregolarita' del procedimento bensi' una vera e propria lesione del diritto di difesa del litigante non avvisato e assente che comporta la nullita' dell'udienza di discussione tenuta senza la rituale partecipazione di uno dei soggetti interessati nonche' della sentenza e di ogni altro atto conseguente

In tema di contenzioso tributario poiche' l'art 33 del DLgs 31 dicembre 1992 n 546 prevede che la trattazione della controversia avvenga in pubblica udienza su istanza di almeno una delle parti da notificare alle altre parti costituite la discussione avvenuta senza la notifica dell'apposita istanza alla controparte determina non una mera irregolarita'

20/02/2013 La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici che nasce solo in esito al contraddittorio documento protetto
Pertanto la motivazione dell'atto di accertamento non puo'esaurirsi nel mero rilievo del predetto scostamento dai parametri ma deve essere integrata anche sotto il profilo probatorio con le ragioni per le quali siano state disattese le contestazioni sollevate dal contribuente in sede di contraddittorio in quanto e' da questo piu'complesso quadro che possono emergere la gravita' la precisione e la concordanza attribuibili alla presunzione basata sui parametri e la giustificabilita' di un onere della prova contraria

La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri e degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici la cui gravita' precisione e concordanza non e' ex lege determinata dallo scostamento del reddito dichiarato rispetto agli standards in se' considerati meri strumenti di ricostruzione per elaborazione sta

19/02/2013 Responsabilita' in materia di sanzionideve rispondere per la mancata presentazione della dichiarazione Iva soltanto il socio che abbia effettivamente curato l'amministrazione della societa' documento protetto
In forza del principio di personalita' della responsabilita' in materia di sanzioni introdotto con efficacia retroattiva dall'art 5 co 1 del DLgs n 4721997 deve rispondere di quelle irrogate ad una societa'di fatto per la mancata presentazione della dichiarazione Iva soltanto il socio che abbia effettivamente curato l'amministrazione della societa' e non anche il socio che non si sia mai ingerito nella gestione sociale

In forza del principio di personalita' della responsabilita' in materia di sanzioni introdotto con efficacia retroattiva dall'art 5 co 1 del DLgs n 4721997 deve rispondere di quelle irrogate ad una societa' difatto per la mancata presentazione della dichiarazione Iva soltanto il socio che abbia effettivamente curato l'amministrazione della societa' enon anc

19/02/2013 Il contribuente puo' contestare l'atto impositivo che lo assoggetti ad oneri diversi e piu' gravosi di quelli che per legge devono restare a suo carico documento protetto
Il contribuente puo' contestare anche emendando le dichiarazioni presentate all'Amministrazione finanziaria l'atto impositivo che lo assoggetti ad oneri diversi e piu' gravosi di quelli che per legge devono restare a suo carico e tale contestazione deve farla proprio impugnando la cartella esattoriale non essendogli consentito di esercitare l'azione di rimborso dopo il pagamento della cartella

Infatti in difetto di impugnazione della cartella risulta precluso il rimborso previsto dall'art 38 del dPR 29 settembre 1973 n 602LEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI T CIVILE Ordinanza 1

31/01/2013 La guardia di finanza ha l'obbligo di uniformarsi alle disposizioni di legge documento protetto
Per il combinato disposto del dPR n 600 del 1973 art 33 e del dPR 26 ottobre 1972 n 633 artt 52 e 63 la guardia di finanza che cooperando con gli uffici finanziari proceda ad ispezioni verifiche ricerche ed acquisizione di notizie anche mediante richieste fatte al contribuente ha l'obbligo di uniformarsi alle disposizioni contenute in dette norme di legge sia quanto alle necessarie autorizzazioni sia quanto alla verbalizzazione

Tali indagini di carattere amministrativo cui non e' applicabile l'art 24 Cost in materia d'inviolabilita' del diritto di difesa ma comunque assistite dalle garanzie proprie della successiva ed eventuale procedura contenziosa debbono essere considerate distintamente da quelle che la stessa guardia di finanza conduce in veste di polizia giudiziaria dirette all'accertame

11/02/2013 Accertamenti fiscali sui compensi sproporzionati percepiti da un amministratore unico di una societa' documento protetto
La deducibiliti sensi dell'art 62 del dPR n 917 del 1986 dei compensi degli amministratori non implica che gli uffici finanziari siano vincolati alla misura indicata in delibere sociali o contratti rientrando nei normali poteri dell'ufficio la verifica dell'attendibilita' economica delle rappresentazioni esposte nel bilancio e nella dichiarazione

Questa Corte ha affermato Sez 5 Sentenza n 9497 del 11042008 cherientra nei poteri dell'Ammiastrazione finanziaria la valutazione di congruita' dei costi e dei ricavi esposti nel bilancio e nelle dichiarazioni anche se non ricorrano irregolarita' nella tenuta delle scritture contabili o vizi negli atti giuridici d'impresa con possibilenegazione della deducibilita

15/02/2013 l' ONLUS contribuente puo' recuperare l'IVA assolta sugli acquisti documento protetto
Il servizio di foresteria a favore di pazienti e loro parenti di un vicino ospedale e' completamente estranea alla nozione ristretta di persone svantaggiate accolta nell'art 10 del DLgs n 4601997 e resta confinata nell'ambito di prestazioni di natura sostanzialmente alberghiera

La fattispecie del servizio di foresteria a favore di pazienti e loro parenti di un vicino ospedale e' completamente estranea alla nozione ristretta di quotpersone svantaggiatequot accolta nell'art 10 del DLgs n 4601997 e resta confinata nell'ambito di prestazioni di natura sostanzialmente alberghieraDi conseguenza se le prestazioni sociosolidaristiche rese n

17/01/2013 Non puo' essere considerata irregolare l' impresa partecipante ad una gara fino a quando sia ancora pendente il termine di sessanta giorni per l' impugnazione documento protetto
Non puo' essere considerata irregolare in merito agli adempimenti tributari la posizione dell'impresa partecipante ad una gara fino a quando sia ancora pendente il termine di sessanta giorni per l'impugnazione o per l'adempimento dell'avviso di accertamento ovvero qualora sia stata proposta impugnazione non sia passata ancora in giudicato la pronuncia giurisdizionale

Il Collegio ritiene pertanto che il giudice di primo grado abbia correttamente fatto applicazione dei condivisibili principi contenuti nella circolare n 34E del 25 maggio 2007 con la quale l'Agenzia delleentrate ha fornito gli indirizzi operativi ai propri uffici locali in merito alle modalita' di attestazione della regolarita' fiscale delle imprese partecipanti a p

05/02/2013 Gli enti previdenziali privatizzati non possono adottare atti o provvedimenti che impongano una trattenuta su un trattamento che sia gia' determinato documento protetto
Gli enti previdenziali privatizzati non possono adottare in funzione dell'obbiettivo di assicurare l'equilibrio di bilancio e la stabilita'della gestione atti o provvedimenti che lungi dall'incidere sui criteri di determinazione del trattamento pensionistico impongano una trattenuta su un trattamento che sia gia' determinato

Nel merito la Corte ha gia' deciso la questione con la sentenza n 25212 del 30112009 con cui si e' affermato quotIn materia di trattamento previdenziale gli enti previdenziali privatizzati nella specie la Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti non possono adottare in funzione dell'obbiettivo di assicurare l'equilibrio di bilancio e la

22/01/2013 E' legittima la condotta dell'Agenzia delle entrate che al rifiuto del contribuente all'invito di esibizione della documentazione giustificativa di un rimborso IVA proceda al recupero della somma oggetto del rimborso documento protetto
La commissione tributaria provinciale ha respinto il ricorso proposto dalla contribuente avverso l'avviso e la commissione tributaria regionale ha respinto l'appello rimarcando che la condotta omissiva della contribuente non ha consentito all'ufficio di verificare la regolarita' della documentazione e in conseguenza la spettanza del rimborso

L'agenzia delle entrate notificograve alla societa' contribuente un avviso di accertamento col quale procedette al recupero del rimborso dell'Iva relativo all'anno 1999 oltre sanzioni ed interessi A fondamentodell'avviso v'era la circostanza che la societa' non aveva ottemperato all'invito di produrre la documentazione amministrativo contabile giustifica

24/01/2013 In tema di sanzioni amministrative per violazione di norme tributarie e' applicabile anche d' ufficio il principio del favor rei documento protetto
In tema di sanzioni amministrative per violazione di norme tributariee' applicabile anche d'ufficio il principio del favor rei se le norme in vigore al momento dell'accertamento della violazione e quelle successive prevedano sanzioni di diversa entita' a condizione che vi sia un procedimento ancora in corso e che il provvedimento impugnato non sia definitivo

La giurisprudenza di questa Corte e' poi univoca nel ritenere che il principio trovi applicazione anche d'ufficio ed in ogni stato e grado del giudizio a condizione che via sia un procedimento ancora in corso eche il provvedimento impugnato non sia definitivo Cass n 17069 del 2009 Cass n 10552008 la quale ha statuito che la citata norma superveniens entrata in vigore il 1419

10/01/2013 Spetta allo stesso contribuentein caso di interposizione fornire la prova dell'esistenza di ragioni economiche diverse che giustificano l'operazione stessa documento protetto
n tema di accertamento delle imposte sui redditi la disciplina antielusiva dell'interposizione prevista dal comma 3 dell'art 37 del dPR 29 settembre 1973 n 600 non presuppone necessariamente un comportamento fraudolento da parte del contribuente essendo sufficiente un uso improprio ingiustificato o deviante di un legittimo strumento giuridico che consenta di eludere l'applicazione del regime fiscale che costituisce il presupposto d'imposta

Secondo la Corte in tema di accertamento delle imposte sui redditi la disciplina antielusiva dell'interposizione prevista dal comma 3 dell'art 37 del DPR 29 settembre 1973 n 600 non presuppone necessariamente un comportamento fraudolento da parte del contribuente essendo sufficiente un uso improprio ingiustificato o deviante di un legittimo strumento giuridico che con

19/09/2012 Omesso versamento delle ritenute d'acconto
la condotta dal S integra senz'altro l'elemento oggettivo della fattispecie di cui all'art l0bis 1 742000 consistente nel non versare entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituto di imposta ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai sostituiti

Con l'atto diopposizione la difesa evidenzia che la SAMAN e' una cooperativa sociale operantenel settore sociosanitario in particolare attraverso la gestione di servizisociali in particolare comunita' per il recupero di persone tossicodipendentiin regime di convenzioneaccreditamento con amministrazioni pubbliche

00/00/0000 La determinazione dell'ISEE richiede la ricognizione delle situazioni locali e la valutazione di sostenibilita' finanziaria tramite acquisizione di dati di cui gli enti erogatori delle prestazioni dispongono in via prioritaria documento protetto
E' necessaria la leale collaborazione della Regione nell'attuazione della norma contenuta nel primo e secondo periodo dell'unico comma dell'art 5 del DL n 201 del 2011 convertito con modificazioni dalla L n 214 del 2011 che sono dunque illegittimi costituzionalmente nella parte in cui non prevedono che il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ivi menzionato sia emanato d'intesa con la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del DLgs 28 agosto 1997 n 281

Con la prima questione viene dedotta la violazione del principio di leale collaborazione sia pure con il palesemente erroneo riferimento anche all'art 120 Cost per la mancata partecipazione della Regione alla modifica dell'ISEECon la seconda questione viene censurata l'attribuzione ad un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del potere di realizzare la

10/01/2013 Anche quando si censuri l'omessa o l'insufficiente motivazione occorre pervenire ad una formulazione di un quesito di fatto che contenga in se' i termini della questione documento protetto
L'Agenzia delle entrate lamenta la violazione e falsa applicazione dell'articolo 32 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973 numero 600 formulando il seguente quesito di diritto 'dica codesta Corte se incorra in violazione dell'articolo 32 decreto del Presidente della Repubblica 60073 commi 2 3 4 applicabile ratione temporis il giudice tributario che affermi che il contribuente non e'incorso nella sanzione dell'inutilizzabilit' in sede processuale comminata per dati notizie e documenti mai fomiti all'Amministrazione finanziaria per il solo fatto di avere presentato una richiesta di proroga e senza assegnare rilievo al fatto che lo stesso non abbia dichiarato di non poterli esibire prima per causa non imputabile

La preclusione fissata dal 3ampdeg e dal 4ampdeg comma dell'art 32 dPR n 600del 1973 non opera a carico del contribuente che non abbia ottemperato alle richieste rivoltegli nel termine assegnatogli qualora l'amministrazione non l'abbia previamente avvertito delle conseguenze collegate a tale inottemperanzaLEGGI LA SENTENZA

10/01/2013 Per i reati tributari commessi da rappresentanti di societa' non e' ammessa la confisca per equivalente documento protetto
Il Tribunale avrebbe ritenuto interrotto il rapporto organico tra l'amministratore delegato dell'epoca dei fatti e Unicredit spa sulla base della errata considerazione che le persone indagate non avevano la disponibilita' della somma in sequestro

Innanzitutto la nozione di 'pretesa tributaria' non ha precisi confiniCome e' noto l'obbligazione tributaria sorta in base alla legge si modula diversamente nella dinamica impositiva anche in relazione ad una serie di istituti che hanno sempre piugrave accentuato la determinazione concordata dello stesso il riferimento e' alla mediazione tributa

00/00/0000 La presentazione dei documenti giustificativi e termine per l'accertamento fiscale documento protetto
La Corte ha ricordato che l'articolo 32 n 2 del Dpr 6001973 dispone nella sua attuale formulazione che sono altresi'posti come ricavi o compensi a base delle stesse rettifiche ed accertamenti se il contribuente non ne indica il soggetto beneficiario e sempreche' non risultino dalle scritture contabili i prelevamenti o gli importi riscossi nell'ambito dei predetti rapporti od operazioni

Questa Corte ha gia' avuto occasione di sottolineare che tale sub procedimento e' dettato come la norma che prevede la comparizione personale del contribuente art 32 1deg comma n 2 allo scopo di favorire il dialogo tra le parti in vista di un chiarimento delle reciproca posizioni capace di escludere l'instaurazione del contenziosoCass 30122009 n 28049 in ba

00/00/0000 Vengono assoggettati all'IRAP i compensi dell'avvocato che svolge attivita' per conto di uno studio associato documento protetto
Il giudice di merito ha accertato che l'Avvto non faceva parte di uno studio associato ma soltanto svolgeva attivit per conto di uno studio associato

Occorre premettere che il giudice di merito ha accertato che l'Avvto Rnon faceva parte di uno studio associato ma soltanto svolgeva attivita' per conto di uno studio associato Ha perograve ritenuto che il contribuente disponesse di una propria autonoma struttura sufficientemente articolatae complessa da determinare la soggezione ad IRAP A tal fine il giudicedi merito ha ritenuto

07/01/2013 omesso versamento ritenute d'imposta documento protetto
L'imputato e' stato costretto a non pagare il dovuto da un comportamento omissivo e dilatorio da parte di enti pubblici che avrebbero dovuto saldare fatture per forniture ricevute alcune delle quali risalenti al 2005

Il procedimento aveva origine dalla comunicazione di notizia di reato del 3 febbraio 2012 dell'Agenzia delle Entrate di Milano che segnalava che la societa' S srl con sede legale in Assago via non aveva versato nei termini previsti per la presentazione della dichiarazione annuale di sostituto di imposta ritenute risultanti dalla certificazionerilasciata ai

10/01/2013 Presentazione della dichiarazione cartacea errata Valido quella presentata per via telematica documento protetto
Il giudice a quo ha accertato che dalla documentazione fornita dall'Agenzia risulta che l'attestazione di invio di dichiarazione con il servizio telematico ricevuta del 01101999 riporta un imponibile ai fini Irpeg di Lire 191973000 con conseguente imposta dovuta di Lire 70885000 invece dell'importo di Lire 19325000 che sarebbe quello dovuto secondo la ricorrente

Considerato che il Collegio a seguito della discussione in camera di consiglio condivide i motivi in fatto e in diritto esposti nella relazioneche peraltro ritiene opportuno osservare in termini di diritto checon la procedura di presentazione della dichiarazione in via telematica prevista dall'art 3 del dPR n 322 del 1998 diversamente dal sistema cartaceo per il

08/01/2013 Impugnazione dell'avviso di accertamento nell'ipotesi in cui esistono piu' soggetti debitori in solido della stassa imposta documento protetto
Nell'ipotesi di piu' soggetti debitori in solido della stessa imposta uno dei quali soltanto abbia impugnato l'avviso di accertamento la definitivita' di detto accertamento nei confronti del debitore inerte non preclude a quest'ultimo di avvalersi del giudicato riduttivo di quel valore formatosi a favore del debitore piu' solerte e quindi di impugnare l'avviso di liquidazione dell'imposta che non abbia tenuto conto di tale giudicato

Posto che nel caso gli odierni ricorrenti e gli altri coobbligati solidali hanno impugnato separatamente i provvedimenti con cui l'Amministrazione ha fatto valere la medesima pretesa fiscale e dove il giudicato nel giudizio nei confronti degli altri condebitori sembra essersi formato su questione comune si ritiene sussistano i presuppostiper la trattazione in Camera di Consiglio e la r

07/11/2012 In caso di presentazione di dichiarazione congiunta presentata dai coniugi la moglie e' legittimata a proporre impugnazione per contestare gli accertamenti a carico del marito anche impugnando l'avviso di mora a lei diretto documento protetto
Questa Corte si e' pero' ulteriormente pronunciata sul punto Cass 226922007 sottolineando come la moglie sia legittimata a proporre autonoma impugnazione per contestare accertamenti a carico del marito valendo la notificazione dell'accertamento effettuata nei confronti del marito anche riguardo alla stessa

Alla luce di tale ricostruzione interpretativa della L n 114 del 1977art 17 debbono essere conseguenzialmente lette anche le disposizioni di cui alla L n 212 del 2000 art 7 e DPR n 602 del 1973 art 25che stabilisco l'obbligo di allegazione alla cartella esattoriale degli atti prodromici alla stessaLEGGI LA SENTENZASUPREM

03/12/2012 La confisca obbligatoria ha per oggetto il profitto del reato da intendersi come il vantaggio economico ricavato in via immediata e diretta del reato documento protetto
Dal profitto coincidente con l'importo dell'imposta evasa si distingue il lucro che e' l'arricchimento concreto verificatosi nel patrimonio del contribuente a seguito del mancato pagamento dell'imposta Mentre il lucro puo' variare a seconda del pagamento totale o parziale della somma dovuta a titolo di imposta e viene completamente meno nel caso di integrale versamento il profitto si cristallizza al momento della consumazione del reato ed e' aggredibile con la confisca per equivalente

La confisca per equivalente pur avendo in comune con la misura previstadall'art 240 cp il carattere ablatorio traducendosi anch'essa nella privazione di beni materiali non ha natura cautelare di prevenzione di futuri reatiLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III PENA

23/11/2012 Rimborso IRAP documento protetto
L' Avv AR ricorre per cassazione avverso la sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio 2050309 del 20 novembre 2009 che accoglieva l'appello dell'Ufficio affermando la non spettanza del rimborso IRAP relativamente agli anni 1998 2004

L'appello dell'ufficio risulta infatti regolarmente proposto e l'affermazione secondo cui il ricorso al condono di cui all'art 7 dellalegge 2892002 esclude la possibilita' di ottenere rimborsi Invece fondato e' il ricorso relativamente agli anni 2003 e 2004 in quanto il giudice di merito ha ritenuto sufficiente per la sottoposizione ad imposta il fatto che l'avvocato R

20/12/2012 Nel caso in cui il consulente di fiducia si sia appropriato delle somme consegnate per gli adempimenti tributari il contribuente non deve pagare le sanzioni inflitte per il pagamento in ritardo delle imposte documento protetto
In presenza di violazioni esclusivamente riferibili alla condotta penalmente rilevante dei professionisti ivi indicati puo' disporsi la sospensione della riscossione delle soprattasse e delle pene pecuniarie a carico del contribuente nonche' la commutazione del ruolo in capo ai professionisti

Pertanto la norma non osta a che in sede contenziosa la non punibilita' del contribuente presupponga esclusivamente la convincente dimostrazione del fatto che il pagamento del tributo non e' stato eseguito per fatto addebitabile esclusivamente al professionista denunciato all'autorita' giudiziaria indipendentemente dalla ricorrenza delle ulteriori condizioni previste da

07/12/2012 Le norme prevedenti le agevolazioni fiscali in caso di compravendita di immobili da destinare a prima casa non annoverano tra le ipotesi decadenziali la rinuncia all'usufrutto
La questione da risolvere concerne gli effetti ricollegabili ad un atto di rinuncia all'usufrutto cioe' se allo stesso possa essere ricollegato o meno l'effetto decadenziale dal beneficio fiscale goduto in sede di acquisto di un immobile in una con altri acquirenti

I Giudici di secondo grado infatti hanno ritenuto che non potendo la rinuncia all'usufrutto essere qualificato un atto di trasferimento vero eproprio costituendo bensigrave un atto abdicativo cui consegue l'estinzione del diritto e non il relativo trasferimento nessun effettodecadenziale era allo stesso ricollegabileLEGGI LA SENTENZA

11/12/2012 La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore documento protetto
La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri e degli studi di settore costituisce un sistema unitario frutto di un processo di progressivo affinamento degli strumenti di rilevazione della normale redditivita' per categorie omogenee di contribuenti che giustifica la prevalenza in ogni caso e la conseguente applicazione retroattiva dello strumento piu' recente rispetto a quello precedente in quanto piu' affinato e pertanto piu' affidabile s'impone l'accoglimento del ricorso

Con sentenza n 2663509e' stato infatti affermato che quotla procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni sempliciLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

14/12/2012 Validita' della notifica di cartelle esattoriali nel caso in cui il contribuente risulti irreperibile documento protetto
La notificazione dell'avviso di accertamento tributario deve essere effettuata applicando la disciplina di cui al DPR n 600 del 1973 art 60 lett e sostitutivo per il procedimento tributario dell'art 143 cpc quando il messo notificatore non reperisca appunto il contribuente che dalle notizie acquisite all'alto della notifica risulti trasferito in luogo sconosciuto

Poiche' nessuna norma indica con esattezza le attivita' che debbano essere compiute a tal fine ne' con quali espressioni verbali e in quale contesto documentale deve essere espresso il risultato di tali ricerche Cass n 20425 del 2007 n 14030 del 2011 deve affermarsi che la notificazione ai sensi del citato art 60 lett e e' valida quando malgrado le rice

08/10/2012 La revisione delle rendite catastali urbani documento protetto
La revisione delle rendite catastali urbane in assenza di variazioni edilizie non richiede la previa visita sopralluogo dell'ufficio non essendo condizionata ad alcun preventivo contraddittorio endoprocedimentale

Quando procede all'attribuzione d'ufficio di un nuovo classamento ad un'unita' immobiliare a destinazione ordinaria l'Agenzia del Territorio deve specificare se tale mutato classamento e' dovuto a trasformazioni specifiche subite dalla unita' immobiliare in questione oppure ad una risistemazione dei parametri relativi alla microzona in cui si colloca l'unita' i

16/11/2012 E' consentita la detraibilita' dell'imposta sugli acquisti se il bene acquistato sia strumentale all'attivita' imprenditoriale dell'acquirente
Mentre le cessioni di beni da parte di una societa' vanno considerate in ogni caso come effettuate nell'esercizio di impresa la detraibilita' dell'imposta assolta negli acquisti di beni ed in generale nelle operazioni passive richiede che i beni e i servizi acquisiti siano impiegati ai fini delle sue operazioni soggette a imposta e che l'inerenza a tali operazioni id est la diretta connessione dell'acquisto con le finalita' imprenditoriali sia specificamente provata dal contribuente allorche' venga posta in dubbio dall'Amministrazione Finanziaria

Egrave stato in particolare precisato che un'operazione isolata posta in essere da una societa' pur se in linea con l'atto costitutivo e lo statuto che consentano di compiere operazioni di acquisto ristrutturazione vendita e locazione d'immobili ma che non sia direttaal mercato non puograve valere di per se' sola a dare consistenza ad un'atti

05/06/2012 Giudizio di opposizione agli atti esecutivi documento protetto
Giova prendere le mosse dal principio cd dell'apparenza in ragione del quale l'individuazione del mezzo di impugnazione esperibile contro un provvedimento giurisdizionale va effettuata facendo esclusivo riferimento alla qualificazione data dal giudice all'azione proposta con il provvedimento impugnato a prescindere dalla sua esattezza e dalla qualificazione dell'azione data dalla parte e tanto al fine di escludere che la parte possa conoscere ex post ad impugnazione avvenuta quale era il mezzo di impugnazione esperibile

dal ricorso non risulta da quale altro atto delprocesso di secondo grado si desumerebbe che non vennero concessi i termini peril deposito degli scritti conclusivi e che ciograve accadde in ragione dellarinuncia ai termini fatta dall'appellante all'udienza tenuta per laprecisazione delle conclusioni in assenza dell

07/06/2012 Consegna della copia dell'atto da notificare a persona di famiglia
La consegna della copia dell'atto da notificare a persona di famiglia del destinatario per l'ipotesi in cui non sia stata possibile la consegna nelle mani di quest'ultimo non impone all'ufficiale giudiziario procedente di svolgere ricerche in ordine al rapporto di convivenza indicato dalla suddetta persona con dichiarazione della quale viene dato atto nella relata di notifica

Per controincombe a chi contesta la veridicita' di siffatta dichiarazione di fornire laprova del contrario la quale peraltro puograve essere data soltanto provando cheil familiare era presente per ragioni occasionali e momentanee nel luogo diabitazione del destinatario mentre non e' sufficiente per

21/06/2012 Obbligo del notaio di procedere alla trascrizione di un atto di compravendita di un immobile documento protetto
L'art 2671 cc impone al notaio l'obbligo di procedere alla trascrizione sia come dovere costituente contenuto della prestazione d'opera verso le parti sia come dovere nell'interesse generale di tutela dei terzi sia come dovere ai fini dell'interesse del fisco

facendo riferimento ad un comportamento del notaio il consiglio alle parti didifferire la trascrizione che implica il sostenere che il contenuto dell'attorogato sul punto della procrastinazione di due mesi della trascrizione fudeterminato dalla sua iniziativa e non da una volonta' da esse espresse sicche'

04/10/2012 E' lecito utilizzare la cd lista Falciani
L'istanza era stata formulata perche' nel corso del dibattimento il difensore del M aveva ribadito la richiesta gi avanzata durante la fase delle indagini preliminari con cui segnalava la necessit della distruzione degli allegati nn 1 e 2 al verbale redatto dalla Guardia di Finanza di Erba trattandosi di documenti acquisiti a suo dire illegalmente

Nel motivare ilrigetto della richiesta il GIP di Como dopo avere riconosciuto la propriacompetenza funzionale all'esame della domanda ha ritenuto sulla base diquanto presente negli atti del fascicolo l'assenza di certezza sulla illegaleraccolta dei documenti osservando che una eventuale illecita acquisizioneall'estero non compor

10/12/2012 Domanda di ammissione al passivo di un fallimento avente per oggetto un credito di natura tributaria presentata dall'Amministrazione finanziaria documento protetto
La domanda di ammissione al passivo di un fallimento avente ad oggetto un credito di natura tributaria presentata dall'Amministrazione finanziaria non presuppone necessariamente ai fini del buon esito della stessa la precedente iscrizione a ruolo del credito azionato la notifica della cartella di pagamento e l'allegazione all'istanza della documentazione comprovante l'avvenuto espletamento delle dette incombenze potendo viceversa essere basata anche su titolo di diverso tenore

E quindi l'assunto posto a base del motivo diimpugnazione qui in esame secondo il quale sarebbe stata comunqueindispensabile la preventiva iscrizione a ruolo del credito azionato ai fini dicoltivare la pretesa creditoria nell'ambito della procedura concorsuale nonappare condivisibile alla luce d

17/12/2010 Con riferimento ai contratti d'appalto la fattura va emessa dopo il collaudo documento protetto
Contrariamente a quanto affermato dalla CTR non e' affatto vero che il diritto al pagamento sorge a prescindere dalla verifica dei lavori

la societa' ricorrente lamenta che erroneamente la CTR ha ritenuto che lasocieta' avrebbe dovuto emettere la fattura in quanto quotil diritto al pagamento del corrispettivo della Sitat e' comunque sortoquot a prescinderedalla verifica dei lavori appaltati dalla SICOMLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

13/11/2012 L'avviso di accertamento e' nullo se non reca la sottoscrizione del capo dell'ufficio o di altro impiegato della carriera direttiva da lui delegato documento protetto
Se la sottoscrizione non e' quella del capo dell'ufficio titolare ma di un funzionario quale il direttore tributario di nona qualifica funzionale incombe all'Amministrazione dimostrare in caso di contestazione l'esercizio del potere sostitutivo da parte del sottoscrittore o la presenza della delega del titolare dell'ufficio

Fermi infatti i casi di sostituzione e reggenza di cui all'art 20 comma primo lett a e b del dPR 8 maggio 1987 n 266 e' espressamente richiesta la delega a sottoscrivere il solo possesso della qualifica non abilita il direttore tributario alla sottoscrizionedovendo il potere di organizzazione essere in concreto riferibile al capo dell'ufficioquotLEGGI LA SENTE

09/11/2012 La presenza di scritture contabili formalmente corrette non esclude la legittimita' dell'accertamento analiticoinduttivo del reddito d'impresa documento protetto
Pertanto in tali casi e' consentito all'ufficio dubitare della veridicita' delle operazioni dichiarate e desumere sulla base di presunzioni semplici purche' gravi precise e concordanti maggiori ricavi o minori costi con conseguente spostamento dell'onere della prova a carico del contribuente che nella specie tuttavia non l'aveva assolto

in tema di accertamento induttivo dei redditi l'Amministrazione finanziaria puograve ai sensi del DPR n 600 del 1973 art 39 fondareil proprio accertamento sia sull'esistenza di gravi incongruenze tra i ricavi i compensi ed i corrispettivi dichiarati e quelli desumibili quotdalle caratteristiche e dalle condizioni di esercizio dell'attivita' svoltaquot sia sugli stu

12/04/2012 Il concessionario delle imposte non puo' procedere all'espropriazione immobiliare se l'importo del credito vantato non superi gli ottomila euro documento protetto
il concessionario non aveva bisogno di notificare nessuna intimazione per procedere all'iscrizione ipotecaria che non costituiva un atto della epropriazione ma una semplice quotforma di cautela con garanzia reale del credito erariale cui risultava per ciampa'sup2 solo inapplicabile sia il limite di valore contenuto nell'art 76 che l'obbligo preliminare previsto dall'art 50

13/11/2012 Revoca del provvedimento di ammissione al patrocinio a spese dello Stato documento protetto
Nel caso di specie il decreto di ammissione e' stato revocato proprio per la mancanza di una delle condizioni per accedere al beneficio in parola vale a dire un reddito imponibile superiore al tetto previsto dall'art 76 sulla base di quanto emerso dalle indagini effettuate presso i competenti uffici finanziari dovendosi cumulare al reddito dell'istante anche quello percepito dalla madre della compagna convivente dell'istante anch'essa convivente

Per vero questa Corte si e' pronunciata V per tutte Sez 4 Sentenza n109 del 26102005 Cc Rv 232787 piugrave volte affermativamente con riferimento al reddito del convivente more uxorio dell'istante ma il principio di diritto ricavabile da tali pronunce va esteso anche al casosottoposto al caso di specieLEGGI LA SENTENZA

06/11/2012 Acquisto di un immobile privo di rendita catastale documento protetto
In tema di imposta di registro e nel caso in cui il contribuente che abbia acquistato un immobile privo di rendita catastale dichiari di volersi avvalere ai sensi dell'art 12 del DL 14 marzo 1988 n 70 convertito in legge n 154 del 1988 del criterio di valutazione automatica con il conseguente atto di liquidazione l'Ufficio si limita ad operare sulla base dell'assegnazione della rendita da parte dell'UTE il quale non esercita alcun potere di accertamento ma svolge un'attivita' d'informazione frutto di un semplice calcolo matematico

Ne consegue altresigrave che il termine di decadenza biennale di cui all'art76 primo comma bis del dPR 26 aprile 1986 n 131 previsto per le sole ipotesi in cui l'ufficio abbia proceduto ad accertamento del quotvalore venalequot di cui all'art 52 comma primo bis del medesimo testo unico sull'imposta di registro non riguarda le liquidazioni effettuate in base a valori catas

14/11/2012 Mentre la persona fisica risponde comunque penalmente dei reati tributari commessi nell'interesse e per conto della societa' amministrata quest'ultima e' passibile solo di azioni extrapenali documento protetto
La Corte ha al riguardo rimarcato che allorche' l'attivita' illecita sia compiuta da una persona giuridica attraverso i propri organi rappresentativi costoro rispondono penalmente per i singoli fatti di reato mentre ogni altra conseguenza patrimoniale ricade sull'ente esponenziale in nome e per conto del quale la persona fisica ha agito con la sola esclusione dell'ipotesi di avvenuta rottura del rapporto organico per avere l'imputato agito di propria esclusiva iniziativa Cass pen sez 3 3 dicembre 2003 Andrisano

Piugrave in generale la Corte ha icasticamente rimarcato che ne' il dolo ne' l'abuso di potere dell'amministratore riescono ad interrompere il rapporto organico che questi intrattiene con la societa' risultando essenziale unicamente che l'attivita' dell'agente si configuri come esplicazione dell'attivita' propria dell'ente Cass 5 dicembre 2011 n 259

06/11/2012 Il processo tributario e' diretto alla pronuncia di una decisione di merito sostitutiva sia della dichiarazione resa dal contribuente sia dell'accertamento dell'ufficio finanziario documento protetto
Ove il giudice tributario ritenga invalido l'avviso di accertamento per motivi non formali ma di carattere sostanziale non puo' limitarsi ad annullare l'atto impositivo ma deve esaminare nel merito la pretesa tributaria e operando una motivata valutazione sostitutiva eventualmente ricondurla alla corretta misura entro i limiti posti dalle domande di parte

Nella specie la sentenza impugnata a fronte dell'avvenuta rideterminazione dell'imponibile da parte dell'ufficio in occasione della costituzione in giudizio in somma minore di quella gia' determinata in sede di accertamento sintetico del reddito si era limitata ad annullare l'avviso di accertamento impugnato sul rilievo che non fosse compito dei giudici tributari procedere

05/03/2012 Differenza fra spese di rappresentanza e spese pubblicitarie
Questa sezione ha ripetutamente affermato Sez 5 Sentenza n 21270 del 07082008 Sentenza n 17602 del 27062008 Sez 5 Sentenza n 9567 del 23042007 che costituiscono spese di rappresentanza quelle affrontate per iniziative volte ad accrescere il prestigio e l'immagine dell'impresa ed a potenziarne le possibilita' di sviluppo mentre vanno qualificate come spese pubblicitarie o di propaganda quelle erogate per la realizzazione di iniziative tendenti prevalentemente anche se non esclusivamente alla pubblicizzazione di prodotti marchi e servizi o comunque dell'attivit svolta

La sentenza d'appello si e' discostata dagli enunciati principi e va dunque cassata anche con riferimento al contenzioso sull'IVA atteso che non e' ammessa in detrazione l'imposta relativa alle spese di rappresentanza come definite ai fini delle imposte sul reddito tranne quelle sostenute per un costo unitario non superiore a Euro 2582 DPR n 633 del 1972 art 19 bis

09/11/2012 Il beneficio fiscale della prima casa
Il beneficio fiscale della prima casa spetta a coloro che pur avendone fatto formale richiesta al momento dell'acquisto dell'immobile non abbiano ancora ottenuto il trasferimento della residenza nel Comune in cui e' situato l'immobile stesso

Le censure da esaminarsi congiuntamente per la loro connessione risultano fondate nella parte in cui la CTR senza alcuna motivazione ha escluso rilevanza ai fini del rispetto del termine di decadenza alla esigenza di eseguire successivamente al rilascio gli interventi minimi di adeguamento dell'abitazione impianto di riscaldamento ed impianto elettrico LEGGI LA SENTENZ

30/10/2012 In tema di contenzioso tributario devono ritenersi impugnabili gli avvisi bonari con cui l'Amministrazione chiede il pagamento dei tributi documento protetto
Vale ricordare che questa Corte ha in varie occasioni statuito che In tema di contenzioso tributario devono ritenersi impugnabili gli avvisi bonari con cui l'Amministrazione chiede il pagamento di un tributo in quanto essi pur non rientrando nel novero degli atti elencati nell'art 19 del dlgs 31 dicembre 1992 n 546 e non essendo percio' in grado di comportare ove non contestati la cristallizzazione del credito in essi indicato esplicitano comunque le ragioni fattuali e giuridiche di una ben determinata pretesa tributaria ingenerando cosi' nel contribuente l'interesse a chiarire subito la sua posizione con una pronuncia dagli effetti non piu' modificabili

Viene quindi dedotta la erroneita' della sentenza impugnata laddove ha dichiarato inammissibile l'opposizione nella parte in cui aveva ad oggetto vizi formali della cartella per non essere stata proposta nei modi e nei termini dell'opposizione agli atti esecutivi ex art 617 cpc In proposito si evidenzia che detta qualificazione della domanda era estranea al lsquolsq

19/11/2012 I contributi previsti dalla legge a favore dei consigli degli ordini e dei collegi devono essere versati nel termine stabilito dai consigli medesimi documento protetto
Tutti gli iscritti agli albi degli avvocati e dei procuratori nonche'i praticanti procuratori iscritti alla Cassa devono comunicare alla Cassa con lettera raccomandata da inviare entro trenta giorni dalla data prescritta per la presentazione della dichiarazione annuale dei redditi l'ammontare del reddito professionale di cui all'art 10 dichiarato ai fini IRPEF per l'anno precedente nonche'il volume complessivo d' affari di cui all'art 11 dichiarato ai fini dell'IVA per il medesimo anno

Coloro che non adempiono al versamento possono essere sospesi dall'esercizio professionale osservate le forme del procedimento disciplinarequot secondo comma quotLa sospensione cosigrave inflitta non e' soggetta a limiti di tempo ed e' revocata con provvedimento del Presidente del consiglio professionale quando l'iscritto dimostri di aver pagate le somme dovutequot

29/10/2012 In tema di contenzioso tributario e' consentita la produzione di nuovi documenti in appello
Ne consegue che nel processo tributario mentre prove ulteriori rispetto a quelle gia' acquisite nel giudizio di primo grado non possono essere disposte in appello salvo che la parte dimostri di non averle potute fornire nel precedente grado di giudizio i documenti possono essere liberamente prodotti anche in sede di gravame ancorche' preesistenti al giudizio svoltosi in primo grado

La censura e' fondata Risulta infatti pacifico tra le parti che i documenti di cui trattasi sono stati offerti in produzione in una con l'atto di appello sicche' in applicazione dell'art 58 anzidetto ne sarebbe stata necessaria l'ammissione e comunque non se ne sarebbe potuta dichiarare l'inammissibilita' senza alcuna necessita' di vaglio daparte del giudi

29/10/2012 Legittimita' dell'accertamento di redditi superiori effettuate dall'amministrazione finanziaria sulla base di indagini bancarie documento protetto
Infatti con il primo motivo di impugnazione rubricato come art 360 n 5 Motivazione illogica la parte ricorrente si duole in sostanza di illogicita' della motivazione sul punto dei redditi presuntivamente accertati in relazione ai versamenti bancari vuoi per avere il giudicante motivato fuori tema con riguardo al rapporto di lavoro di 17 stagionali vuoi per essersi il giudicante soffermato sulla notoria prassi dell'accettazione dei pagamenti per cassa

Il motivo di censura appare inammissibilmente formulato non avendo la parte ricorrente dato conto alcuno della consistenza della asserita illogicita' della motivazione puramente e semplicemente postulataLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VIT

10/05/2012 Il profitto del reato va inteso come il complesso dei vantaggi economici tratti dall'illecito e a questo pertinenti documento protetto
Puo' dunque osservarsi che con riferimento alle pubbliche erogazioni la giurisprudenza ha individuato il profitto del reato di truffa aggravata nel finanziamento indebitamente ottenuto sentenza n 35355 del 2011 citata oppure nell' illecito arricchimento effettivamente conseguito sentenza n 45504 del 2010 citata

Cosigrave fissato il concetto di profitto applicabile al reato in esame risulta evidente che non puograve trovare condivisione la conclusione cui sono giunti i giudici di merito nel ritenere che dall'illecita esecuzione del contratto stipulato fra la societa' quotIl Mastro Birraio di Calabriaquot e il Ministero delle Attivita' Produttive debba risultare automaticamente t

11/04/2012 Non e' necessario che la consegna dell'atto sia effettuata a persona conviventema e' sufficente che sia persona di famiglia
La CTR ha ritenuto rituale la notifica degli atti effettuata per il tramite della Sigra DMC sulla base della sola appartenenza della stessa al gruppo familiare del contribuente quale requisito sufficiente a renderla idonea al ricevimento degli atti anche in sede di ritiro delle raccomandate all'Ufficio Postale

La censura e' infondata La CTR ha ritenuto rituale la notifica degli atti effettuata quotper il tramite della Sigra DMC sulla base della sola appartenenza della stessa al gruppo familiare del contribuente quale requisito sufficiente a renderla idonea al ricevimento degli atti anche in sede di ritiro delle raccomandate all'Ufficio PostaleLEGGI LA SENTENZABANNER

21/03/2012 Il giudizio tributario e' autonomo rispetto a quello penale documento protetto
Il giudice tributario non puo' limitarsi a rilevare l'esistenza di una sentenza penale definitiva in materia di reati fiscali ed a recepirne acriticamente le conclusioni ma deve procedere ad un suo apprezzamento del contenuto della decisione nell'esercizio dei propri poteri di valutazione della condotta delle parti e del materiale probatorio acquisito agli atti art 116 cpc ponendolo a confronto con gli altri elementi di prova acquisiti nel giudizio cfr Cass n 10945 del 2005 n 19786 del 2011

E' invece infondato in relazione all'apprezzamento della congruita' del giudizio espresso sulla motivazione del predetto atto dal giudice del merito che ha ritenuto che tale secondo invito costituiva l'aggiornamento riferito all'esito del processo penale della situazione probatoria relativa al precedente invito riguardante gli stessi fatti ed anch'esso impugnato ed ha in

12/10/2012 Ai fini della fruizione dell'agevolazione fiscale per l'acquisto della prima casa assume rilievo la residenza anagrafica dell'acquirente documento protetto
Ai sensi dell'art 1 Nota 2 Bis della Tariffa Parte 1 allegata al dpr n 1311986 l'agevolazione fiscale prevista per l'acquisto della prima casa compete se l'immobile e' ubicato nel comune in cui l'acquirente ha la propria residenza o ve la stabilisca entro diciotto mesi dalla data dell'acquisto ovvero se l'immobile e' ubicato nel comune in cui l'acquirente svolge la propria attivita'

Alla stregua delle considerazioni che precedono ed atteso che dall'accertamento in fatto operato dal giudice del merito emerge che all'atto dell'acquisto il contribuente non svolgeva la propria attivita'lavorativa nel Comune dell'immobile s'impone il rigetto del ricorsoLEGGI LA SENTENZASUPREMA COR

13/07/2012 Presupposti per l'applicabilita' del regime dell'IVA agli enti pubblici documento protetto
Perche' l'attivita' di un ente pubblico sia assoggettata all'IVA e' necessario accertare ai sensi del DPR 26 ottobre 1972 n 633 art 4 comma 4 con riferimento alla gestione di mense e somministrazione di pasti ed al trasporto di persone se l'ente ceda beni o presti servizi verso corrispettivi di natura privatistica di guisa che l'assoggettabilita' dell'ente all'imposta con conseguente diritto alla detrazione di quanto pagato dall'ente stesso sugli acquisti va correlata all'accertamento dell'esercizio effettivo di attivita' commerciale

A tali principi il giudice di merito si e' sostanzialmente attenuto sottolineando come il Comune non esercitasse le attivita' ma versasse agli imprenditori affidatati del servizio a seguito dei contratti d'appalto posti in essere quotcorrispettivi ben piugrave gravosi dell'incontestato ridotto contributo richiesto agli utentiquot venendo cosigrave in evidenza quot

05/10/2012 L'avviso di accertamento non puo' essere emanato prima della scadenza di sessanta giorni dal verbale di chiusura delle operazioni ispettive salvo casi di particolare e motivata urgenza documento protetto
Nel rispetto del principio di cooperazione tra amministrazione e contribuente dopo il rilascio della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo il contribuente puo' comunicare entro sessanta giorni osservazioni e richieste che sono valutate dagli uffici impositori

L'avviso di accertamento non puograve essere emanato prima della scadenza delpredetto termine salvo casi di particolare e motivata urgenzaquotLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Sentenza 5 ottobre 2012 n 16999

26/09/2012 La notifica degli avvisi di accertamento non e' atto processuale in quanto costituisce il mero antecedente dell'eventuale instaurazione della lite fiscale
La notifica dell'avviso opera sul piano sostanziale e si inserisce nell'esercizio dell'attivita' provvedimentale della Amministrazione in quanto atto di partecipazione con il quale la PA nell'esercizio della potesta' autoritativa tributaria porta a conoscenza del contribuente la propria pretesa alla tempestiva notifica dell'avviso la legge ricollega infatti la consumazione del potere di accertamento trattandosi di potere il cui esercizio assoggettato a rigorosi limiti temporali stabiliti a pena di decadenza della pretesa tributaria

Orbene la sentenza di appello senza esaminare funditus i vizi di invalidita' della notifica ha ritenuto ab origine infondata la eccezione di nullita' della notifica dell'avviso di rettifica in quanto ivizi sarebbero stati comunque sanati dalla tempestiva impugnazione dell'atto impositivo da parte del contribuente circostanza di fatto rivelatrice del raggiungimento dello sc

00/00/0000 Non e' legittima la notifica della cartella esattoriale alla societa' cancellata dal registro delle imprese
La P ha impugnato una cartella esattoriale relativa ad obbligazioni di natura fiscale iva 1992 notificata il 5 marzo 2002 eccependo la illegittimita' della notifica nei suoi confronti sul rilievo che la societa' era stata cancellata dal registro delle imprese

l'Agenzia denunciando la violazione e falsa applicazionedell'art 145 cpc 1 motivo sostiene che la cartella di pagamento e' statacorrettamente notificata al liquidatore e che comunque la motivazione dellaCTR appare incomprensibile nella parte in cui conferma la decisione di primogrado sul presupposto della intrasmissibili

26/09/2012 Gli atti del procedimento tributario formati in epoca anteriore alla dichiarazione di fallimento del contribuente sono opponibili alla curatela
Gli atti del procedimento tributario formati in epoca anteriore alla dichiarazione di fallimento del contribuente ancorche' intestati a quest'ultimo sono opponibili alla curatela mentre quelli formati in epoca successiva debbono indicare quale destinataria l'impresa assoggettata alla procedura concorsuale e quale legale rappresentante della stessa il curatore la dichiarazione presentata dal fallito in bonis e' per l'appunto atto fondamentale per il procedimento tributario oggetto di questa controversia di riscossione ai sensi degli artt 36 bis DPR n 600 del 1973 e 54 bis DPR n 633 del 1972 dell'imposta dichiarata e non versata

La tardivita' della notificazione della cartella non costituisce in ognicaso vizio proprio di questa tale da legittimare in via esclusiva il concessionario a contraddire nel relativo giudizio e ciograve soprattutto dopo la pronuncia della Corte costituzionale che con la sentenza n 280del 2005 ha dichiarato l'illegittimita' costituzionale del DPR 29 settembre 1973

17/07/2012 Impugnazione della cartella esattoriale documento protetto
Il contribuente puo' contestare anche emendando le dichiarazioni presentate all'Amministrazione finanziaria l'atto impositivo che lo assoggetti ad oneri diversi e piu' gravosi di quelli che per legge devono restare a suo carico e tale contestazione deve farla proprio impugnando la cartella esattoriale non essendogli consentito di esercitare l'azione di rimborso dopo il pagamento della cartella

E' infatti pacifico che il contribuente ben possa dedurre la non debenzadell'imposta nell'atto di impugnazione della cartella esattoriale se necessario correggendo gli eventuali errori commessi nella dichiarazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE VI T CIVILE

30/03/2012 In tema di accertamento dell'IVA i documenti informatici nei quali sia contenuta contabilita' non ufficiale costiutiscono elementi probatori
In tema di accertamento dell'IVA i documenti informatici cosiddetti files estrapolati legittimamente dai computers nella disponibilita' dell'imprenditore nei quali sia contenuta contabilita' non ufficiale costituiscono in quanto scritture dell'impresa stessa elemento probatorio sia pure meramente presuntivo utilmente valutabile salva la verifica della loro attendibilita'

Nella specie di causa il giudicante non ha ritenuto la contabilita' extraformale di per se' irrilevante ma ne ha ritenuto l'inidoneita' sottoil profilo probatorio anche alla luce delle risultanze di una consulenza contabile appositamente sia pure in parallelo processo disposta sicche' appare che il giudicante abbia fatto esercizio dei propri poteri di valutazione

04/09/2012 L'onere di provare la sussistenza dei requisiti di certezza e determinabilita' delle componenti del reddito incombe sull'Amministrazione finanziaria per quelle positivee sul contribuente per quelle negative
In tema di imposte sul reddito d'impresa la regola posta dall'art 75 del dPR 22 dicembre 1986 n 917 secondo cui i ricavi i costi e gli altri oneri concorrono a formare il reddito nell'esercizio di competenza a condizione che la loro esistenza o il loro ammontare sia determinabile in modo oggettivo

In particolare nel caso in cui detti requisiti siano condizionati dall'espletamento di procedure amministrative essi si intendono acquisiti ai fini dell'imputazione del reddito corrispondente ad un determinato esercizio dell'impresa solo attraverso il procedimento amministrativo che ne verifica i presupposti e ne liquida l'ammontareLEGGI LA SENTENZA

04/10/2012 Accertamento induttivo dei redditi da parte dell'Amministrazione finanziaria sugli studi di settore
In tema di accertamento induttivo dei redditi l'Amministrazione finanziaria puo' ai sensi dell'art 39 del dPR n 600 del 1973 fondare il proprio accertamento sia sull'esistenza di gravi incongruenze tra i ricavi i compensi ed i corrispettivi dichiarati e quelli desumibili dalle caratteristiche e dalle condizioni di esercizio dell'attivita' svolta sia sugli studi di settore come nella specie nel quale ultimo caso l'Ufficio non e' tenuto a verificare tutti i dati richiesti per uno studio generale di settore medesimo potendosi basare anche solo su alcuni elementi ritenuti sintomatici per la ricostruzione del reddito del contribuente

Del resto in tema di accertamento tributario la necessita' che lo scostamento del reddito dichiarato rispetto agli studi di settore testimoni una quotgrave incongruenzaquot espressamente prevista dal DL 30 agosto 1993 n 331 art 62 sexies aggiunto dalla Legge di Conversione29 ottobre 1993 n 427 ai fini dell'avvio della procedura finalizzataall'accertamento deve ritener

13/04/2012 Il Corpo della Guardia di finanza ha compiti di prevenzione ricerca e repressione delle violazioni in materia di diritti d'autorebrevetti e marchi documento protetto
Il Corpo della Guardia di finanza compiti di prevenzione ricerca e repressione delle violazioni in materia di diritti d'autore knowhow brevetti marchi ed altri diritti di privativa industriale relativamente al loro esercizio e sfruttamento economico disponendo espressamente articolo 2 comma quarto che ferme restando le norme del codice di procedura penale e delle altre leggi vigenti i militari del Corpo nell'espletamento di tali compiti oltre agli altri indicati all'articolo 2 comma secondo si avvalgono delle facolta' e dei poteri previsti dagli articoli 32 e 33 del Dpr 29 settembre 1973 n 600 51 e 52 del Dpr 26 ottobre 1972 n 633

Si e' infatti ripetutamente osservato che il ricorso per cassazione avverso l'ordinanza emessa in sede di riesame di provvedimenti di sequestro probatorio o preventivo puograve essere proposto esclusivamente per violazione di legge e non anche con riferimento ai motivi di cui all'articolo 606 lettera e CPP pur rientrando nella violazione di legge la mancanza assoluta di mot

24/07/2012 Legittimita' dell'accertamento analiticoinduttivo del reddito d'impresa
In tema di accertamento delle imposte sui redditi la presenza di scritture contabili formalmente corrette non esclude la legittimita' dell'accertamento analitico induttivo del reddito d'impresa ai sensi dell'art 39 primo comma lett d del dPR 29 settembre 1973 n 600 qualora la contabilita' stessa possa considerarsi complessivamente inattendibile in quanto confliggente con i criteri della ragionevolezza anche sotto il profilo della antieconomicita' del comportamento del contribuente

Pertanto in tali casi e' consentito all'ufficio dubitare della veridicita'delle operazioni dichiarate e desumere sulla base di presunzioni semplici purche' gravi precise e concordanti maggiori ricavi o minori costi con conseguente spostamento dell'onere della prova a carico del contribuente come nella specie Cfr anche Cass Sentenze n6337 del 03052002 n 1164

25/07/2012 Il fenomeno della simulazione relativa documento protetto
Il fenomeno della simulazione relativa nell'ambito della quale puo' ricomprendersi l'interposizione personale fittizia non esaurisce il campo di applicazione della norma ben potendo attuarsi lo scopo elusivo mediante operazioni effettive e reali Cass 12788 del 10062011

La prova della natura elusiva delle operazioni poste in essere dal contribuente puograve ben scaturire infatti da presunzioni spettando allo stesso contribuente fornire la prova della esistenza di ragioni economiche alternative o concorrenti con carattere non meramente marginale o teorico Cass n 87722008Cass n 208162005 Di conseguenza il ricorso puograve essere deciso in ca

26/09/2012 Riemissione e rinotificazione della cartella esattoriale
La mancanza della notificazione di un atto amministrativo d'imposizione tributaria non influisce sulla sua esistenza in quanto gli atti amministrativi d'imposizione tributaria sono sottoposti ad un regime procedimentale che pur nelle sue peculiarita' rispetto a quello generale dell'atto amministrativo lascia ben distinta la fase di decisione o di perfezione dell'atto rispetto alla fase integrativa della sua efficacia il vizio della notificazione di un atto tributario quindi Cass un 5 ottobre 2004 n 19854 determina solo la preclusione della efficacia del provvedimento ma non incide affatto sull'esistenza dello stesso la quale non viene per nulla compromessa da quel vizio

La precisazione della apparentemente ovvia differenza tra atto e sua notificazione nel caso assume univoco valore dirimente atteso che le argomentazioni svolte dalla ricorrente per la quale la cartella valeanche come notificazione del relativo ruolo che costituisce titolo esecutivo e perciograve in quanto tale non puograve essere duplicata al di fuori dei ca

13/07/2012 Inosservanza del termine dllatorio concesso al contribuente per comunicare osservazioni e richieste all'ente impositore documento protetto
La norma infatti nel prevedere che l'avviso di accertamento non possa essere emanato prima della scadenza del predetto termine salvi i casi di particolare e motivata urgenza impone un termine per l'esercizio dell'azione amministrativa piuttosto che un obbligo di motivazione circa il requisito dell'urgenza nell'emissione anticipata dell'atto impositivo

Una siffatta omissione non rientra infatti nell'ambito applicativo dell'art 7 della L n 212 del 2000 secondo cui gli atti dell'Amministrazione finanziaria devono indicare quoti presupposti di fattoe le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisionequot dato che tale norma cosi come quella specifica dell'art 56 del dPR n 633 del 1972 si riferisce al contenuto stesso d

06/07/2012 Il legislatore ha reso imponibile la plusvalenza realizzata in seguito alla vendita di immobili ricevuti in donazione documento protetto
Il problema fiscale esiste ma e' stato successivamente risolto dal legislatore con successiva normativa che ha reso imponibile la plusvalenza realizzata in seguito alla vendita di immobili ricevuti per donazione trattandosi comunque all'evidenza di argomentazione marginale e residuale estranea alla ratio decidendi e riferita in generale alla problematica astratta della possibile portata elusiva della vendita di immobili ricevuti per donazione

La potenzialita' elusiva della fattispecie concreta rimessa alla valutazione del giudice di appello si compendiava nell'accertamento della predisposizione da parte del proprietario del terreno di un frazionamento volto a scorporare le particelle edificabili in data anteriore di pochi giorni alla donazione e tipicamente funzionale alla compravendita delle stesse particelle seguita do

19/12/2011 Emissione di false fatture al fine di evadere l'imposta sui redditi
Il modello della legge n 5161982 sopravvive attualmente soltanto per l'emissione delle fatture non veritiere mentre la punibilita' dell'utilizzazione e' condizionata dalla dichiarazione mendace cioe' dall'inserimento del documento falso nella dichiarazione d'imposta senza che peraltro assuma alcuna valenza il tentativo

Nella specie perograve l'accertamento tributario ai fini che qui Interessano ha riguardato l'anno d'imposta 2003 ed ha portato alla individuazione del reato tributario di cui all'art 2 del DLgs n 742000 commesso con condotta illecita tenuta nell'aprile del 2004 poiche' l'atto materiale della presentazione della dichiarazione all'ufficio finanziario costituisce il mo

05/07/2012 L'avviso di accertamento va notificato prima dello scadere del termine di sessanta giorni dalla chiusura della verifica documento protetto
Il ricorso che attiene ad impugnazione dell'avviso di accertamento relativo ad IVA dell'anno 1999 e' affidato ad un mezzo con il quale la decisione di appello viene censurata per violazione e falsa applicazione dell'art12 comma 7 della Legge n 2122000

Considerato che in esito alla odierna trattazione il Collegio condividendo le argomentazioni svolte in relazione e l'orientamento giurisprudenziale ivi richiamato cui puograve aggiungersi n 56522011 ritiene di dover accogliere il motivo del ricorso per avere la CTR erroneamente affermato che il dato termine e' a ritenersi quotassolutamenteperentorioquot e che quindi la

30/05/2012 In materia tributaria in caso di rateizzazione l'omesso o ritardato pagamento delle rate provoca il decadimento del beneficio accordato documento protetto
In base al sistema normativo in esame la conciliazione produce i suoi effetti nei riguardi del rapporto giuridico tributario solo con la sua perfezione che in caso di pagamento rateale presuppone che i futuri versamenti siano assicurati mediante la prestazione della garanzia e non rimessi alla mera diligenza del debitore

L'impugnata sentenza che non si e' attenuta all'esposto principio avendo ritenuto valido l'accertamento con adesione in assenza di prestazione della garanzia peraltro secondo i dati riportati dalla ricorrente il versamento delle rate successive alla prima e' avvenuto nel novembre del 2007 dopo la notifica del marzo del 2007 della cartella impugnata va in conclusione

13/06/2012 Procedura di accertamento standardizzato tributario mediante l'applicazione degli studi di settore documento protetto
La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici la cui gravita' precisione e concordanza non e' ex lege determinata dallo scostamento del reddito dichiarato rispetto agli standards in se' considerati meri strumenti di ricostruzione per elaborazione statistica della normale redditivita' ma nasce solo in esito al contraddittorio da attivare obbligatoriamente pena la nullita' dell'accertamento con il contribuente

Il contribuente ha l'onere di provare senza limitazione alcuna di mezzi e di contenutola sussistenza di condizioni che giustificano l'esclusione dell'impresadall'area dei soggetti cui possono essere applicati gli quotstandardsquot o la specifica realta' dell'attivita' economica nel periodo di tempo in esame mentre la motivazione dell'atto di accertamento non puograve

13/06/2012 I compensi del lavoratore autonomonon sono soggetti ad IRAP se il lavoro e' svolto in un'altra struttura ed in modo occasionale documento protetto
L'IRAP non risulterebbe applicabile solo quando l'attivita' lavorativa autonoma abbia carattere meramente occasionale e quindi non sussista neppure una mera autoorganizzazione

In buona sostanza ciograve che rileva ai fini della autonoma organizzazioneche determina la sottoposizione ad IRAP e l'esistenza di una strutturapredisposta dal professionista con personale da lui dipendente Questo requisito non si realizza quando il professionista operi all'interno diuna struttura da altri gestitaLEGGI LA SENTENZABANNNERX

04/07/2012 Fatture inesistente frode fiscale carosello IVA documento protetto
In sintesi si sostiene che l'utilizzo di fatture soggettivamente inesistenti non integra la fattispecie penale di cui all'art 2 del D Lgs n 742000 poicha' le fatture emesse sono relative ad operazioni effettivamente avvenute siccha' l'utilizzatore della fattura non ha tratto alcun vantaggio fiscale dall'operazione

La societa' Autoshop Srl non avrebbe tratto alcun vantaggio economico dagli acquisti tramite le societa' quotBike e non solo Srlquot quotSelene Srlquot e quotStar Group Srlquot ritenute dalla GGFF societa' cartiere essendo state pagate le forniture secondo I prezzi di mercatoInoltre non puograve essere sottoposto a sanzione il cont

07/08/2012 L'acconto per il pagamento della cartella Equitalia non estingue interamente l'obbligazione
Il thema decidendum incentrato sull'estinzione o meno dell'obbligazione derivante da contravvenzione amministrativa e correlativamente sulla possibilit o meno dell'Amministrazione di azionare in excutivis il verbale di contravvenzione in conseguenza del pagamento della sanzione in misura ridotta

Va innanzitutto osservato che l'interpretazione assunta dal giudice dipace non regge a una lettura logicosistematica delle norme di riferimento l'art 201 CdS comma 4 quotLe spese di accertamento e di notificazione sono poste a carico di chi e' tenuto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniariaquot l'art 202 CdS comma 1 quotPer le violazioni per le qu

00/00/0000 L'avviso di ricevimento della raccomandata in sede di giudizio e' onere che grava sulla parte notificante documento protetto
Quando debba accertarsi il perfezionamento della notificazione nei confronti del destinatario posto che la data del timbro postale sulla busta corrisponde a quella di smistamento del plico presso l'ufficio postale e non dell'effettivo recapito al destinatario che pua' anche avvenire in data successiva l'unico documento attestante la consegna a questi e la sua data l'avviso di ricevimento della raccomandata la cui produzione in giudizio e'onere che grava sulla parte notificante e alla cui mancanza salva l'ipotesi di rilascio di un duplicato ai sensi del DPR 29 maggio 1982 n 655 art 8 in caso di smarrimento non e' dato supplire con atti equipollenti quali la dichiarazione di consegna rilasciata dal dirigente dell'ufficio postale Cass nn 2572 del 1995 16184 del 2009 13639 del 2010

Nell'ipotesi di mancataproduzione dell'avviso di ricevimento della notifica dell'avviso diaccertamento tale notifica debba considerarsi invalida e conseguentementedebba dichiararsi l'illegittimita' della cartella di pagamento in quanto nonpreceduta dalla regolare notifica al contribuente dell'avviso diacce

03/09/2012 Frode ed evasione fiscale ai danni di altri Paesi documento protetto
arresto a fini estradizionali del T eseguito ex art 716 cpp a Palermo in relazione a un ordine di cattura emesso il 2821999 dall'autorita' giudiziaria degli Stati Uniti per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla frode e all'evasione fiscale ai danni del Governo degli Stati Uniti

La questione di legittimita' costituzionale sollevata con il primo motivodi ricorso e' manifestamente infondata Rientra infatti nella discrezionalita' del legislatore nell'ambito anche di linee generali di politica estera concludere accordi con altri Stati alle condizioni ritenute piugrave conformi agli orientamenti adottati in materia di rapporti giurisdizionali con a

04/05/2012 La cartella di pagamento come conoscenza del debito erariale e come precetto documento protetto
La sentenza impugnata ha ritenuto che la procedura di notifica dell'avviso di accertamento fosse stata fatta in violazione delle prescrizioni dell'art 145 cpc non essendosi verificata l'impossibilita' di eseguire la consegna na' per irreperibilita' na' per incapacita' na' per rifiuto ed in ogni caso per omessa indicazione nella relata di notifica degli elementi imposti dagli art 145 138 e 139 cpc

l'Agenzia lamenta correttamente che il giudice di appello che pure era stato richiesto di pronunciarsi sul punto come si desume da quanto dianzi riferito a proposito della motivazione della sentenza impugnata ha omesso di rilevare che pur dandosi per presupposto come inidonea la procedura di notifica dell'avviso di accertamento quest'ultimo avrebbe dovuto essere comunque impugnato uni

03/04/2012 Il credito di imposta nelle aree svantaggiate documento protetto
l'automatismo del diritto al contributo a' stato prima eliminato poi procedimentalizzato con la fissazione a pena di decadenza del termine del 31 gennaio 2003 per comunicare i dati occorrenti per la ricognizione degli investimenti realizzati

Con l'unico mezzo il fisco denuncia la manifesta violazione della legge 2892002 atteso che l'art 95 dispone che tale legge finanziaria entra in vigore come sempre il 1 gennaio dell'anno successivo Igiudici d'appello trascurano che la legge 27 dicembre 2002 n 289 inSuppl ordinario n 240 alla Gazz Uff 31 dicembre n 305 Disposizioni per la formazione del bi

02/02/2012 Acquisto benefici primi casa spettano a chi puo' dimostrare di vivere e lavorare nel comune dove ha acquistato l'immobile documento protetto
in relazione alla potenzialita' distorsiva dell'istituzione familiare e del principio di capacita' contributiva di un'interpretazione prevalentemente fondata sull'elemento formale della residenza anagrafica e il terzo motivo che deduce violazione dell'art 10 1 co della l n 2122000 per avere la sentenza violato dando rilievo al suddetto elemento formale il principio di buona fede nei rapporti tributari unitariamente esaminati per la stretta loro connessione sono infondati alla luce della consolidata giurisprudenza di questa Corte sul tema giurisprudenza attestata sul principio che i benefici fiscali per l'acquisto della prima casa spettano unicamente a chi possa dimostrare in base alle risultanze anagrafiche di risiedere o di lavorare nel comune dove ha acquistato l'immobile

il primo motivo che deduce violazione dell'art 47 2 co Cost e dell'art 1 nota 2bis del dpr n 1311986 in quanto la legge non richiederebbe il requisito dello stabilimento della residenza anagraficanel comune dove e' ubicato l'immobile il secondo motivo che deduce violazione degli artt 53 e 31 Cost in relazione alla potenzialita' distorsiva dell'istituzione f

20/04/2012 L'omessa presentazione della dichiarazione dei redditi giustifica l'accertamento induttivo da parte del fisco documento protetto
l'esposizione delle ragioni atte a dimostrare l'infondatezza delle censure mosse alla sentenza impugnata dal ricorrente In mancanza di tale atto essa non pua' presentare memoria ma solamente partecipare alla discussione orale Cfr anche Cass Sentenze n 11160 del 11062004 n 3602 del 2003

va osservato che in tema di accertamento delle imposte sui redditi qualora l'ufficio determini sinteticamente il reddito complessivo netto in relazione alla spesa per incrementi patrimoniali ed il contribuente deduca e dimostri che la medesima sia giustificata dall'accensione di unmutuo ultrannuale questo non esclude ma diluisce la capacita' contributiva Ne consegue che il capitale

01/08/2012 L'omissione della fattura da parte dell'avvocato costituisce illecito disciplinare documento protetto
Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma inflisse all'avv AR la sanzione disciplinare della radiazione ritenendola responsabile della violazione degli artt 51536 e 43 del Codice Deontologico forense che impongono al professionista di agire con dignita' probita' e decoro e di rispettare gli obblighi fiscali e previdenziali e quelli attinenti all'obbligo di rendiconto nei confronti del cliente

Il CNF ha fornito ampia ed esauriente illustrazione delle ragioni perle quali non ha attribuito nell'economia della vicenda in esame il rilievo auspicato dalla ricorrente alla lettera di incarico professionale con la quale si era convenuta la libera determinazione trale parti dei compensi spettanti all'avv R ragioni da individuarsi nella circostanza della mancata redazione

25/05/2012 La condanna alle spese della societa' concessionaria e' insindacabile in sede di legittimita'
il motivo si palesa infondato anche in considerazione della natura eminentemente discrezionale del potere di compensazione del spese di lite riservato al Giudice dall'art 92 cpc comma 2 il giudice pua' compensare con la conseguenza che se da un lato l'applicazione del principio di soccombenza a' certamente conforme a legge art 91 cpc comma 1 dall'altro il mancato esercizio del potere discrezionale derogatorio della regola generale sulle spese di lite trova fondamento in un fatto negativo non avendo rilevato il Giudice la esistenza di giusti motivi nel testo dell'art 92 cpc comma 2 anteriore alle modifiche introdotte dalla L 28 dicembre 2006 art 2 comma 1 lett a e quindi dalla L 18 giugno 2009 n 69 art 45 comma 11 insindacabile in sede di legittimita' anche sotto il profilo della omessa od insufficiente motivazione ex art 360 cpc comma 1 n 5 in quanto non soggetto a motivazione rimanendo assolto l'obbligo del requisito motivazionale dalla speculare eguale e contraria statuizione sulle spese emessa in applicazione del principio di soccombenza cfr in analoghe ipotesi di omesso esercizio di poteri discrezionali riservati al Giudice Corte Cass 2 sez 1932007 n 6414

LEGGI L'ORDINANZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONESEZIONE VI 5 CIVILEOrdinanza 25 maggio 2012 n 8402Svolgimento del processo Motivi della decisionePremesso con un unico motivo con il q

20/04/2012 Rettifica dichiarazione redditi rimborso prescrizione documento protetto
Sostiene previo richiamo a Cass n 42382004 che a far data dall'entrata in vigore del DPR n 435 del 2001 la disciplina della emendabilita' della dichiarazione in senso favorevole al contribuente suppone che la rettifica debba avvenire solo mediante apposita presentazione di dichiarazione integrativa siccha' sarebbe errata in diritto l'impugnata sentenza nella misura in cui ha invece ritenuto la facolta' del contribuente di emendare la dichiarazione con indicazione del dato mancante senza alcun limite di tempo

Al fine di superare il rilievo dell'appellante circa la decadenza del diritto al rimborso il giudice di merito ha invocato il principio reso dalle sezioni unite di questa Corte in ordine alla emendabilita' della dichiarazione fiscale siccome mera dichiarazione di scienza E difatti e'stato saldamente in generale affermato che le dichiarazioni fiscali inparticolare quella dei r

13/04/2012 Impugnazione notifica sentenza termini per il ricorso documento protetto
Ai fini della tempestivita' dell'impugnazione a' sufficiente la prova della consegna nei termini dell'atto di gravame all'ufficiale giudiziario per l'esecuzione della notifica SU 1142910

Il ricorso erariale indica che la sentenza d'appello e' stata depositata il 31 marzo 2010 tace sull'avvenuta notificazione della decisione e riporta la dicitura quotsi notifichi entro il 3072010quot Com'e'noto incombe alla parte cui sia stato notificato un atto d'impugnazione entro il termine quotlungoquot qualora eccepisca la necessita' dell

26/04/2012 Esecuzione sentenza il giudice puo' disporre la sospensione ovvero che sia prestata congrua cauzione documento protetto
il rimettente afferma che ricorrerebbero nella specie i presupposti per l'accoglimento dell'istanza di sospensione dovendo ritenersi sussistenti a il fumus boni iuris dell'istanza cautelare data la non esauriente motivazione delle sentenze impugnate per cassazione basate sul labile e non privo di equivocita' elemento letterale della dizione addebito materiali riscontrata nella documentazione relativa alla consegna dei materiali alle imprese subappaltatrici e dato il contrasto di tali sentenze con numerose pronunce di primo grado emesse dalle Commissioni tributarie territorialmente competenti le quali avevano accolto invece le convergenti ragioni della societa'contribuente e dei suoi subappaltator

Nel corso di un procedimento instaurato a se'guito dell'istanza proposta da una contribuente per ottenere in via cautelare la sospensione dell'esecuzione di tre sentenze tributarie di secondo grado impugnate per cassazione la Commissione tributaria regionale della Lombardia conordinanza pronunciata il 19 maggio 2011 e depositata il 24 maggio successivo ha sollevato nda

03/07/2012 In presenza di pagamento rateale il giudice deve rinviare dopo la scadenza del termine fissato per gli adempimenti documento protetto
Questa Corte v Cass n 3560 del 2009 ha a riguardo affermato che la conciliazione tributaria giudiziale costituisce una fattispecie a formazione progressiva caratterizzata dall'identita' temporale della sua perfezione e della sua efficacia e che solo nel momento in cui la conciliazione raggiunge la perfezioneefficacia si estingue il rapporto giuridico tributario sostanziale e pendente una controversia giudiziale si produce la cessazione della materia del contendere

Questa Corte v Cass n 3560 del 2009 ha a riguardo affermato che la conciliazione tributaria giudiziale costituisce una fattispecie a formazione progressiva caratterizzata dall'identita' temporale della sua perfezione e della sua efficacia e che solo nel momento in cui la conciliazione raggiunge la perfezioneefficacia si estingue il rapporto giuridico tributario sostanziale e pen

23/05/2012 Il solo mancato pagamento delle imposte fa venir meno l'avviso bonario documento protetto
la pretesa fiscale non a' scaturita dalla semplice liquidazione della dichiarazione del contribuente ma dalla correzione della dichiarazione del contribuente

quotla cartella di pagamento nell'ipotesi di liquidazione dell'imposta ai sensi del DPR n 600 del 1973 art 36 bis costituisce l'atto conil quale il contribuente viene a conoscenza per la prima volta della pretesa fiscale e come tale deve essere motivata tuttavia nel caso di mera liquidazione dell'imposta sulla base dei dati forniti dal contribuente medesimo nella propria di

29/03/2012 Nel processo di lunga durata e dopo due gradi di giudizio positivi per il contribuennte il processo tributario si estingue automaticamente documento protetto
Nella fattispecie occorre sottolineare che l'articolo 3 comma 2 bis lettera a del decreto legge n 402010 prevede l'estinzione dei soli procedimenti in materia tributaria la cui durata a decorrere dalla proposizione del rico

Per quanto riguarda piugrave in particolare le informazioni che devono essere fornite alla Corte nell'ambito di una decisione di rinvio questenon servono solo a consentire alla Corte di dare soluzioni utili al giudice del rinvio ma devono anche dare ai governi degli Stati membri nonche' alle altre parti interessate la possibilita' di presentare

04/04/2012 Niente Irap per l'avvocato che utilizza lo studio di terzi
la CTR ha rilevato che l'avvocato esercitava la professione presso l'ufficio di terzi utilizzando soltanto mezzi indispensabili autovettura e telefono cellulare

Rileva il Collegio che le due censure da esaminare congiuntamente perche' interdipendenti tendono ad ottenere una rivalutazione del meritodella vicenda processuale e comunque non scalfiscono la ratio decidendidella sentenza impugnata Infatti la CTR ha rilevato che l'avvocato esercitava la professione quotpresso l'ufficio di terziquot utilizzando soltan

23/03/2012 Se il contribuente non riesce a giustificare i movimenti bancari entrate i relativi importi vengono considerati come ricavi documento protetto
La Commissione regionale ha rilevato che l'ufficio ha fondato con l'atto di accertamento la rettifica del reddito solo sulla base delle movimentazioni bancarie prescindendo dalla maggiore percentuale di carico e dalle quote di ammortamento

Le presunzioni fondate sulle movimentazioni bancarie legittimano l'Ufficio a considerare come ricavi i versamenti e i prelevamenti dei quali il contribuente non riesca a dare giustificazione per poter accertare la natura di costi degli addebiti in particolare al fine della loro deducibilita' e' necessario che il contribuente fornisca provacontraria all

08/02/2012 Anche senza contraddittorio l'accertamento puo' essere annullato se il reddito del contribuente risulta congruo documento protetto
le SS UU della Corte di Cassazione Sent N 266352009 hanno affermato che La procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici

14/02/2012 Non vi e' reato di evasione d'imposta se a seguito di accertamento con adesione o concordato fiscale l'imposta si riduce sotto la soglia di punibilita' documento protetto
Deduce il Procuratore della Repubblica ricorrente che la rideterminazione dell'importo da recuperare a tassazione fatta dall'Agenzia delle Entrate a seguito della quale l'imposta evasa a' scesa al di sotto della soglia legale si fonda

Il reato per il quale si procede e' quello di dichiarazione infedele contemplato dall'art 4 dlgs 10 marzo 2000 n 74 che prevede che fuori dei casi di dichiarazione fraudolenta di cui agli artt 2 e 3 e' punito con la reclusione da uno a tre anni chiunque al fine di evadere le imposte sui redditi o sul valore aggiunto indica in una delle dichiar

08/02/2012 Conflitto di giudicati la sospensione necessaria ex art 295 cpc si applica anche al processo tributario documento protetto
La questione posta con i due mezzi del ricorso va esaminata tenendo conto dell'ormai pacifico principio secondo cui la sospensione necessaria del processo ex art 295 cod proc civ si applica anche al processo tributario

La questione posta con i due mezzi del ricorso va esaminata tenendo conto dell'ormai pacifico principio secondo cui la sospensione necessaria del processo ex art 295 cod proc civ si applica anche al processo tributario e ricorre qualora risultino pendenti davanti a giudici diversi procedimenti legati tra loro da un rapporto di pregiudizialita' tale che la d

06/06/2012 L'acquisizione documentale da parte del fisco deve essere rivolta al solo soggetto che ha la disponibilita' dei documenti non a terzi documento protetto
le operazioni risultanti dalla documentazione contabile della ditta non possono ritenersi inesistenti in considerazione anche delle prove contrarie fornite dalla societa' che ha dimostrato di aver concluso accordi scritti di aver effetti

La resistente ha sostenuto che la CTR laziale avrebbe deciso in conformita' della giurisprudenza della Cassazione con la conseguente inammissibilita' del ricorso non avendo la Agenzia delle Entrate dedotto motivi idonei a mutare tale orientamento art 360 bis cpc La eccezione e' priva di pregio in quanto la societa' resistente omette di ri

09/05/2012 Opposizione agli atti esecutivi documento protetto
Innanzitutto occorre osservare che ai fini dell'individuazione del dies a quo del termine perentorio di cui all'art 617 cpc il criterio della conoscenza legale a' stato da tempo integrato da questa Corte con quello della conoscenza

Ciograve posto eribadito il principio piugrave che consolidato nella giurisprudenza di questaCorte secondo cui il disposto della L n 742 del 1969 art 3 che sottrae leopposizioni esecutive a sospensione durante il peri

25/11/2011 Accertamento di maggiore imponibile a carico di societa' di persone documento protetto
La sezione tributaria ha rimesso al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite la questione ritenuta di massima rilevanza se l'imponibile accertato a fini IRAP a carico di una societa' di persone

ORDINANZA INTERLOCUTORIALa sezione tributaria ha rimesso al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite la questione ritenuta di massima rilevanza se l'imponibile accertato a fini IRAP a carico di una societa' di persone debba essere imputato ai sensi dell'art 5 del dPR n 917 del 1986 pro quota anche ai soci e se questi ultimi

30/12/2011 L'interpretaione analogica delle norme tributarie anche se non in astratta preclusa trova difficolta' di applicazione documento protetto
in materia tributaria opera il divieto di interpretazione sia analogica che estensiva in quanto le norme tributarie devono ritenersi per loro natura quota fattispecie esclusivaquot

21/02/2012 E' reato la distruzione o la perdita di documenti contabili documento protetto
i giudici hanno dato puntuale applicazione ai principi di diritto enunciati anche da questa SC sez 3 4609 pacifico rv 244583 secondo cui integra il delitto di distruzione od occultamento di documenti contabili DLgs 10 marzo 2000 n 74 art

31/08/2011 La cartella esattoriale va contestata all'ente creditore e non al concessionario documento protetto
le censure mosse dall'opponente si sarebbero dovuto azionare in sede di opposizione alla cartella esattoriale avanti al Giudice di pace competente per le sanzioni amministrative erogate in tema di violazione delle norme del Codice della strada come nel

nel giudizio di opposizione possono essere dedotti solo fatti impeditivieo costitutivi successivi alla formazione del titolo e non gia' fatti inerenti alla formazione del titolo stesso Il ricorrente non censura affatto questo argomentare che risulta in linea con la giurisprudenza ormai consolidata di questa Corte in virtugrave della quale stante il combdi

16/02/2012 E' legittimo assoggettare ad IRPEF l'indennita' di licenziamento del dirigente documento protetto
A norma del dpr n 917 del 1986 art 48 comma 1 nel testo qui in rilievo il reddito di lavoro dipendente a' costituito da tutti i compensi in denaro o in natura percepiti nel periodo di imposta anche sotto forma di partecipaz

l'imposta si applica separatamente sulle indennita' e sulle somme percepite una tantum in quotdipendenza della cessazionequot dei rapporti di lavoro dipendente nonche' a tutte le somme e valori comunque percepitiquotanche se a titolo risarcitorio a seguito di provvedimento dell'autorita' giudiziaria o di transazioni relativi alla risoluzi

16/05/2012 E' necessaria la querela di falso per mettere in discussione le risultanze del verbale di contestazione documento protetto
Per il che a' del tutto evidente come al di la' delle erronee conclusioni dell'atto di gravame con le quali l'Agenzia delle Entrate aveva chiesto dichiararsi la nullita' della sentenza di primo grado i

Ed infatti come riconosciuto dalla stessa FAL srl la societa' dopo avere esposto in bilancio tra le voci dell'attivo i contributi IRAP relativi agli anni in questione aveva poi riportato lo stesso importo con una variazione in diminuzione del reddito ai fini IRPEG ed IRAP nella dichiarazione dei redditi per gli stessi anni cosigrave di fat

00/00/0000 Anche le comunicazioni bonarie del fisco possono essere impugnate documento protetto
L'accoglimento del motivo di ricorso dell'Ufficio in ordine al vizio di ultrapetizione implica che la ritenuta infondatezza del ricorso in appello non pua' fondarsi su tale motivo

La Consulta con la sentenza n 3812004 ha dichiarare infondata la questione rilevando che quote' vero che la norma impugnata dell'art 3 comma 1 lett a sospende il potere delle Regioni di utilizzare uno spazio di autonomia nel prelievo tributario che la legge statale loro riconosceva Ma tale misura risulta giustificabile sul piano della legittimitagr

17/04/2012 Il controllo sulle cartelle esattoriali riguardanti il contributo unificato spetta al giudice tributario documento protetto
I vizi della cartella di pagamento emessa in esito ad iscrizione a ruolo del contributo unificato previsto dall'art 9 dpr 1152002 rientra nella competenza giurisdizionale del giudice tributario

Invero cosigrave come dedotto da Equitalia sin dal giudizio di merito l'opposizione ex art 617 cpc con la quale si fanno valere asseriti vizi della cartella di pagamento emessa in esito ad iscrizione a ruolo del contributo unificato previsto dall'art 9 dpr 1152002 rientra nella competenza giurisdizionale del giudice tributario atteso che il contributo

00/00/0000 Auitorizzazione compimento operazioni di verifica presso locali commerciali documento protetto
Con avvisi di accertamento per imposte relative agli anni 19951996 l'Agenzia ha recuperato in capo alla societa' qui intimata ulteriore base imponibile determinata in ragione degli elementi indiziari desunti dal ritrovamento di documen

Dopo avere dato atto che la parte appellante si era doluta di carenza dimotivazione del decreto della Procura della Repubblica recante la ridetta autorizzazione e dopo avere considerato che la previa esistenza degli indizi di cui al menzionato art 52 e' requisito sostanziale di validita' del provvedimento di autorizzazione sicche' essi devono risult

28/12/2011 L'applicazione dei parametri degli studi di settore discende dall'esito del contraddittorio documento protetto
L'esito del contraddittorio tuttavia non condiziona l'impugnabilita' dell'accertamento potendo il giudice tributario liberamente valutare tanto l'applicabilita' degli standards al caso concreto

alla luce del principio affermato da questa Corte Sez U Sentenza n 26635 del 18122009secondo cui la procedura di accertamento tributario standardizzato mediante l'applicazione dei parametri o degli studi di settore costituisce un sistema di presunzioni semplici la cui gravita' precisione e concordanza non e' ex lege determ

00/00/0000 E' ammessa la contestazione e la prova avvenute in presenza del pubblico ufficiale documento protetto
Le Sezioni Unite hanno ritenuto SU 1735509che nel giudizio di opposizione ad ordinanza ingiunzione relativo al pagamento di una sanzione amministrativa a' ammessa la contestazione e la prova unicamente delle circostanze di fatto della vi

Le Sezioni Unite hanno ritenuto SU 1735509chenel giudizio di opposizione ad ordinanza ingiunzione relativo al pagamento di una sanzione amministrativa e' ammessa la contestazione e laprova unicamente delle circostanze di fatto della violazione che non sono attestate nel verbale di accertamento come avvenute alla presenza del pubblico ufficiale o rispetto alle

19/12/2011 Ove non venisse dimostrato il contrario gli accertamenti presuntivi vanno applicati anche per gli anni precedenti documento protetto
In tema di accertamento delle imposte sui redditi e con riguardo alla rettifica con metodo sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche a' legittima l'applicazione agli anni anteriori dei coefficienti presuntivi di red

quotIn tema di accertamento delle imposte sui redditi e con riguardo alla rettifica con metodo sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche e' legittima l'applicazione agli anni anteriori dei coefficienti presuntivi di reddito adottati ai sensi della L 30 dicembre 1991 n 413 art 1 posto che rimanendo sul piano dell'accertamento e delle pr

02/03/2012 Chi emette la fattura e' responsabile della sua correttezza documento protetto
La giurisprudenza maggioritaria alla quale si ritiene di dover aderire conferma che il cedenteprestatore non ha diritto di rivalsa verso il cessionariocommittente per l'imposta o la maggiore IVA dovuta al Fisco per effetto di accertamento o rettifica

La giurisprudenza maggioritaria alla quale si ritiene di dover aderireconferma che il cedenteprestatore non ha diritto di rivalsa verso il cessionariocommittente per l'imposta o la maggiore IVA dovuta al Fisco per effetto di accertamento o rettifica Cass ult cit conf Cass 145782010 247942005 67141996 In sostanza l'esigenza di stabilita'dei r

25/11/2011 Processo tributario per il sollecito del rimborso e' competente il giudice amministrativo documento protetto
non e' applicabile al giudizio tributario per mancanza dei relativi presupposti l'art 389 cpc che disciplina l'ipotesi di domande di restituzione e riduzione in pristino conseguenti alla cassazione della sentenza

Va inoltre rilevato che il carattere impugnatorio proprio del processotributario in relazione agli atti previsti dal dlgs n 546 del 1992art 19 ivi compreso il diniego tacito di rimborso segna la distinzione tra lo stesso ed il processo civile impedendo di ricondurrel'oggetto del primo all'accertamento di un'obbligazione Ne consegue che non e'

23/03/2012 Non sono applicabili le sanzioni per difficolta' di individuazione di disposizoni legislative documento protetto
La norma che prevede l'errore sulla portata ed ambito applicativo della norma tributaria quale causa di non punibilita' a' riprodotta anche nel DLgs 18 dicembre 1997 n 472 art 6 comma 2

Questa Corte cfr Corte Cass 28112007 n 24670 id 21 marzo 2008 n 7765id 1192009 n 19638 e' ripetutamele intervenuta a definire l'ambito di applicazione delle norme richiamate enunciando i seguenti principi didiritto per quotincertezza normativa oggettiva tributariaquot deve intendersi la situazione giuridica oggett

00/00/0000 Niente IRPEG per lo scambio intracomunitario di titoli documento protetto
La direttiva 90434CEE dal canto suo stabilisce all'art 3 che ai fini dell'applicazione della presente direttiva il termine societa' di uno Stato membro designa qualsiasi societa' a che abbia un

La direttiva 90434CEE dal canto suo stabilisce all'art 3 che quotai fini dell'applicazione della presente direttiva il termine quotsocieta' di uno Stato membroquot designa qualsiasi societa' a che abbia una delle forme enumerate nell'allegato b che secondo la legislazione fiscale di uno stato membro sia considerata come avente il domicili

18/01/2012 Il decreto di citazione in giudizio dell'imputato puo' ritenersi equipollente solo se contiene gli elementi essenziali dell'avviso di accertamento documento protetto
La sentenza ha affermato che il termine di tre mesi concesso dall'art 2 comma Ibis ultimo periodo legge n 638 del 1983 al datore di lavoro per provvedere al versamento delle ritenute con conseguente non punibilita' del reato decor

l'art 2 comma Ibis prevede esclusivamente la non punibilita' del reato pertanto gia' perfezionatosi per effetto di una condotta successiva in certa misura ripristinatoria del danno subito dall'ente pubblico che la norma intende favorire e quindi prevede una tipica causa di non punibilita' non dissimile da altre frequentemente previste dal

30/12/2011 Sussiste il fumus boni iuris nel caso in cui i ruoli risultino sospesi documento protetto
Presupposti indefettibili dunque per concedere la tutela in via d'urgenza prevista dall'art 700 cpc sono il fumus boni iuris la cui verifica implica la formulazione di un giudizio di probabilita' in ordine all'eventuale fondatezz

Dispone infatti l'art 700 cpc che quotfuori dei casi regolati nelle precedenti sezioni di questo capo chi ha fondato motivo di temereche durante il tempo occorrente per far valere il suo diritto in via ordinaria questo sia minacciato da un pregiudizio imminente ed irreparabile puograve chiedere con ricorso al giudice i provvedimenti d'urgenza che appaiono

18/01/2012 Donazione no in forma scritta non fa venir meno la pretesa impositiva da parte del fisco documento protetto
questa Corte ha ritenuto assoggettabili all'imposta sulle donazioni atti di liberalita' aventi ad oggetto denaro e beni mobili effettuati da un genitore verso i figli pur in assenza di un atto pubblico di donazione e della relativa accett

Ritiene il Collegio che non vi sia motivo di discostarsi dal citato indirizzo giurisprudenziale anche perche' un diverso criterio di applicazione dell'imposta si presterebbe a prassi elusive basterebbe effettuare le donazioni mediante semplice cessione di fatto dei beni e senza alcuna formalita' per sfuggire al prelievo contrarie al principio di effet

12/01/2012 Nel porcesso tributario l'acquirente di un ramo dell'azienda puo' intervenire per la prima volta in appello
Il DLgs n 546 del 1992 art 14 comma 3 disponendo che possono intervenire o essere chiamati in giudizio i soggetti che insieme al ricorrente sono destinatari dell'atto impugnato o parti del rapporto tributario controverso prevede l

In ordine alla ammissibilita' di quest'ultimo tipo di intervento nel processo tributario in rapporto alla previsione dell'art 14 citato questa Corte di legittimita' in alcune sentenze pur senza pronunciarsi espressamente e senza nulla argomentare in proposito l'ha presupposta affermando che nel contenzioso tributario l'intervento adesivo dipendente <