logo
attivo dal: 02.01.2006
il diritto oggi
il diritto negli enti locali

------
Seleziona le sentenze che contengono le seguenti parole di testo:
Per visualizzarre le ultime sentenze inserite clicca qui
Inserisci le parole da cercare (nella pagina) e premi il tasto invio per effettuare la ricerca:
 GIURILEX    [34.857]  IL DIRITTO NEGLI STUDI LEGALI    [18.025]  Penale - Cassazione Penale    [3.193] aggiorn.to: 27-04-2017
24/04/2017 Reati di usura ed estorsione aggravati dall'art 7 DL 15291 documento protetto
Anche a voler prendere in considerazione come dies a quo secondo la piu' rigorosa giurisprudenza di legittimita' la data in cui era stata tenuta la camera di consiglio e non quella del deposito del dispositivo l'ordinanza secondo il Tribunale era stata depositata tempestivamente dovendo farsi riferimento al momento conclusivo della camera di consiglio attestato all'ii agosto del 2016 e non a quello nel quale la camera di consiglio era cominciata il 10 agosto del 2016

LEGGI LA SENTENZA

10/04/2017 Elementi indiziari posti a base delle accuse mosse documento protetto
Avverso la sentenza ha proposto ricorso per cassazione il difensore del consegnando deducendo contraddittorieta' della decisione rispetto a quella precedentemente assunta dalla stessa Corte in data 3112017 laddove aveva ravvisato la necessita' di acquisire una relazione cosi' come previsto dall'art 6 comma 4 In 692005 non ravvisando sufficiente al fine di individuare gli elementi indiziari e quindi le fonti di prova posti a base delle accuse mosse

LEGGI LA SENTENZA

14/04/2017 Misura cautelare personale della custodia in carcere in relazione ai reati di rapina aggravata furto aggravato ed illegale detenzione di arma da sparo documento protetto
Esigenze cautelari essendo l'indagato confesso in relazione alla consumazione dei fattireato che gli sono stati addebitati va detto che il Tribunale del riesame richiamando la professionalitampa' mostrata dall'indagato nella consumazione delle azioni delittuose che gli sono state addebitate la pluralitampa' dei fattireato commessi la personalitampa' dello stesso quotsoggetto dedito al crimine e che fa parte di quella che viene generalmente denominata Acirccriminalitampa' pendolareAcircquot e la gravitampa' della condotta possesso di armi con relativo munizionamento ha di fatto motivato in ordine alla concretezza ed attualitampa' delle esigenze cautelari anche finalizzate a consentire di procedere ad una completa ricostruzione dei fatti e dei ruoli nonchampa'copy ad individuare altri concorrenti nelle azioni delittuose esigenze che secondo i Giudici dell'incidente cautelare non potrebbero essere garantite se non con la custodia in carcere atteso che altre modalitampa' di restrizione arresti domiciliari con eventuale applicazione di strumenti elettronici di controllo non appaiono idonee a garantire le evidenziate esigenze di tutela non solo non essendovi alcuna certezza che l'indagato rispetterampa' gli obblighi imposti con la misura prospettata ma anche in relazione al fatto che la stessa non impedirebbe comunque eventuali contatti telefonici o di altra natura con i coindagati o con altre persone coinvolte nella vicenda

13/04/2017 Appropriazione indebita documento protetto
appropriazione indebita per essere il detto reato estinto per remissione della querela avendo il pubblico ministero modificato l' imputazione eliminando la circostanza aggravante di cui all'art 61 n11 cod pen

LEGGI LA SENTENZA

11/04/2017 Revoca della sospensione condizionale della pena di cui alla sentenza emessa dal Tribunale documento protetto
II giudice dell'esecuzione nel prendere atto della produzione di cause risolutive ex lege dei benefici si dice consapevole del fatto che la sentenza emessa dal Tribunale di Teramo nel 2014 titolo per la revoca e provvedimento da ultimo irrevocabile e' stata oggetto di incidente esecutivo proposto dal condannato teso ad ottenere la dichiarazione di non esecutivita' o la restituzione nel termine ma la Corte di Appello de L'Aquila giudice competente a conoscere di tale questione ha respinto la domanda con provvedimento impugnato in sede di legittimita' Il titolo esecutivo e' da ritenersi pertanto tuttora esistente e puo' fondare la richiesta revoca dei benefici

LEGGI LA SENTENZA

10/04/2017 Violazione di legge documento protetto
quotla modifica in appello del giudizio di comparazione tra le circostanze del reato comporta la riforma sostanziale della sentenza e determina lo spostamento della competenza in executivis a favore del giudice di secondo grado ai sensi dell'art 665 comma secondo cod proc penquot da ultimo Sez 1 n 39123 del 22092015 dep 25092015 Pmt in proc Leo Rv 26454101 non attiene affatto alla questione in esame richiamando piuttosto la decisione prevista dall'art 69 cod pen che ampa'uml frutto di una valutazione diversa e attinente al merito della responsabilitampa'

06/04/2017 Condanna ricorrente al pagamento delle spese processuali e di quelle sostenute dalla parte civile Legambiente Comitato Regionale Calabria nel grado in favore dello Stato documento protetto
Considerato che occorre procedere alla correzione dell'errore materiale contenuto nel dispositivo annotato nel ruolo della Pubblica Udienza del 21 luglio 2016 laddove risulta omessa la menzione che la somma di 3500 euro oltre spese generali ed accessori di legge come gia' liquidate alla parte civile Legambiente Comitato Regionale Calabriasono da devolversi in favore dello Stato

10/03/2017 Declaratoria di inammissibilita' dell'opposizione ex art 410 cod proc pen documento protetto
Il Giudice per le indagini preliminari risulta avere adeguatamente valutato l'oggetto delle investigazioni suppletive richieste con l'atto di opposizione alla richiesta di archiviazione e con motivazione congrua averle ritenute palesemente irrilevanti alla luce dell'insussistenza del fattoreato per il quale era intervenuta l'iscrizione nel registro delle notizie di reato

LEGGI LA SENTENZA

03/04/2017 Omessa notifica avviso di fissazione dell'udienza camerale documento protetto
Come correttamente rilevato dal PG la persona offesa risulta altresi'aver ricevuto rituale avviso di fissazione dell' udienza camerale tramite PEC sempre presso il difensore nominato avvocato Emilio Maddaluna domiciliatario ex lege sicche' non ricorre la nullita' dedotta

LEGGI LA SENTENZA

30/03/2017 Misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno u2026 documento protetto
Puo' dirsi ormai pacifico l'indirizzo giurisprudenziale che con riguardo a tutti i casi nei quali il ricorso per Cassazione e' limitato alla sola violazione di legge esclude la sindacabilita' dell'illogicita' manifesta della motivazione ai sensi dell'art 6061 lett e cpp

LEGGI LA SENTENZA

15/03/2017 Realizzazione di una piscina e opere connesse senza titolo edificatorio documento protetto
In assenza di permesso di costruire si realizzava in zona agricola una piscina di forma irregolare della superficie di mq 7611 circa con profondita' di m 130 fino a m 18 completa di vano interrato per impianto di depurazione e ricircolo dell'acqua e area solarium di mq 41 situata intorno alla piscina un deposito attrezzi della superficie di mq 1776 circa con solaio in legno un gazebo della superficie di mq 1950 circa con colonne in conci di tufo noncha' cambio di destinazione d'uso del piano seminterrato da deposito macchine agricole ad abitazione pari a circa mq 128 con realizzazione di opere interne fatto accertato in Maglie il 1062010

LEGGI LA SENTENZA

22/03/2017 Falso contrassegno per il parcheggio degli invalidi documento protetto
Era stato dedotto con motivo d'appello che l'imputato non era consapevole della esistenza e della contraffazione di quel permesso lasciato dal proprio genitore sul cruscotto della autovettura qualche giorno prima come del resto dichiarato dallo stesso genitore mediante missiva inviata agli ordini inquirenti

23/03/2017 Mancata applicazione delle attenuanti generiche documento protetto
Annullamento della sentenza impugnata senza in alcun modo indicare le ragioni a sostegno della propria richiesta e senza individuare e analizzare al di lampa' dell'apodittica affermazione dell'eccessiva onerositampa' del carico sanzionatorio alcuno specifico profilo di doglianza all'apparato motivazionale a fondamento del decisum peraltro neppure censurando il mancato riconoscimento delle giampa' invocate attenuanti generiche

22/03/2017 Riti di affiliazione documento protetto
In altri termini e' del tutto evidente che a fronte di una sentenza di appello che ha fornito una risposta ai motivi di gravame la mera riproduzione di essi come motivi di ricorso per cassazione non po' essere considerata come critica argomentata rispetto a quanto affermato dalla Corte d'appello in questa ipotesi pertanto i motivi sono necessariamente privi dei requisiti di cui all'art 581 comma 1 lett c cod proc pen che impone la esposizione delle ragioni di fatto e di diritto a sostegno di ogni richiesta Cass Sez 6 sent n 20377 del 11032009 dep 14052009 Rv 243838

LEGGI LA SENTENZA

21/03/2017 Domanda di riparazione per ingiusta detenzione proposta dall'interessato in conseguenza per l'ingiusta detenzione dallo stesso subita documento protetto
La domanda di riparazione deve essere proposta a pena di inammissibilita' entro due anni dal giorno in cui la sentenza di proscioglimento o di condanna e'a' divenuta irrevocabile la sentenza di non luogo a procedere e' divenuta inoppugnabile o e'a' stata effettuata la notificazione del provvedimento di archiviazione alla persona nei cui confronti e' stato pronunciato a norma del comma 3 dell'articolo 314 I

LEGGI LA SENTENZA

20/03/2017 Abnormita' dell'ordinanza adottata dal Gip documento protetto
Questa Corte ha avuto modo di affermare che l'abnormitampa' dell'atto processuale puampa'sup2 riguardare tanto il profilo strutturale allorchampa'copy per la sua singolaritampa' si ponga al di fuori del sistema organico della legge processuale quanto il profilo funzionale quando esso pur non estraneo al sistema normativo determini la stasi del processo e l'impossibilitampa' di proseguirlo Sez 2 n 2484 del 21102014 Rv 262275 Sez 3 n 1973 del 1 0 6 2016 Rv 268796

17/03/2017 Contestazione quotfrode caroselloquot che aveva consentito l'evasione dell'iva documento protetto
Nel caso di specie dunque non risulterebbero contestati esistenza natura valore ed entitampa' delle transazioni ma soltanto l'identitampa' degli operatori sampa'not da dar luogo semmai ad una mera difformitampa' documentale dei soggetti coinvolti nelle diverse operazioni priva di rilevanza penale

15/03/2017 Riconoscimento della recidiva specifica ed infraquinquennale documento protetto
Il termine di prescrizione deve ritenersi non ancora interamente decorso trattandosi di reato commesso in data 1492007 Tale affermazione perampa'sup2 risulta errata atteso che la stessa recidiva era stata giampa' esclusa dalla sentenza emessa dal Tribunale di Macerata e sul punto non vi era stata impugnazione da parte del pubblico ministero

10/03/2017 Sentenza non adeguatamente motivata documento protetto
Nella motivazione della sentenza di patteggiamento il richiamo all'art 129 cod proc pen e' sufficiente a far ritenere che il giudice abbia verificato ed escluso la presenza di cause di proscioglimento non occorrendo ulteriori e piu' analitiche disamine al riguardo in ogni caso la sentenza di applicazione di pena pua' essere oggetto di controllo di legittimita' sotto il profilo del vizio di motivazione solo se dal testo di essa appaia evidente la sussistenza delle cause di non punibilita' di cui all'art 129 cod proc penPiu' in generale quanto all'onere motivazionale il giudice del patteggiamento deve nei limiti di una motivazione semplificata della sentenza indicare le ragioni dell'accoglimento dell'accordo e dare conto dell'accertamento sull'assenza di cause di non punibilita' sull'esatta qualificazione del fatto sulla correttezza della valutazione delle circostanze e sull'adeguatezza della pena

LEGGI LA SENTENZA

10/03/2017 Perquisizione dell'abitazione che sarebbe stata di li' a poco indicata come luogo ove fruire gli arresti domiciliari documento protetto
L'ordinanza e' nulla per inosservanza o erronea applicazione della legge penale o di altre norme giuridiche di cui si deve tener conto nell'applicazione della legge penale a norma dell'art 606 comma 1 lett b cod procpen

LEGGI LA SENTENZA

10/03/2017 Sussistenza dell'aggravante Circostanza che l'omicidio era stato commesso nell'ambito di una faida di camorra documento protetto
Osserva il Collegio che il ricorso appare inammissibile E' necessario premettere che a seguito dell'omicidio di Pietro Esposito commesso in Napoli il 6 settembre 2015 si procedeva a indagini a carico di ignoti per individuare i responsabili di tale crimine approfondendo il contesto entro cui era maturato il delitto tanto che sono state autorizzate le operazioni di intercettazioni a carico di Antonio Genidoni ritenuto vertice unitamente al defunto Esposito del clan camorristico essendo emerso che i suoi famigliari si erano al medesimo rivolti per organizzare la vendetta

LEGGI LA SENTENZA

23/02/2017 Ordine di demolizione concernente un immobile fatto oggetto di istanza di condono non esitata documento protetto
Istanza presentata anteriormente all'irrevocabilita' della sentenza di condanna Doveva considerarsi apodittica l'affermazione relativa ad un esito negativo della procedura Il precedente proprietario aveva posto in essere tutte le attivita' per giungere all'accoglimento dell'istanza ed il tecnico comunale aveva affermato che l'Amministrazione pubblica si stava adoperando per evadere le pratiche nel minore tempo possibile

LEGGI LA SENTENZA

07/03/2017 Conferma del provvedimento del Giudice per le indagini preliminari documento protetto
Il ricorso va dichiarato inammissibile per l'assorbente sopravvenuta carenza di interesse Il venir meno dell'interesse alla decisione sopraggiunto alla proposizione del ricorso per cassazione non configura una ipotesi di soccombenza e pertanto alla dichiarazione di inammissibilitampa' non consegue la condanna del ricorrente ne' alle spese del procedimento

02/03/2017 Conferma ordinanza emessa in data 27052016 con cui il GIP in sede aveva applicato la misura della custodia cautelare in carcere documento protetto
Il Tribunale ha preliminarmente esaminato la doglianza difensiva con la quale si era eccepita la mancata trasmissione di alcuni atti posti a fondamento della misura verbale di arresto e verbali di sit rilevando che la trasmissione parziale imponeva al Tribunale di valutare se l'ordinanza applicativa superasse la cd prova di resistenza e cioe' se gli elementi trasmessi sostenessero comunque la misura ed ha concluso in senso positivo

LEGGI LA SENTENZA

02/03/2017 Determinazione delle pene concorrenti Il giudice competente doveva individuarsi ai sensi dell'art 665 comma 4 cod proc pen documento protetto
Il Tribunale di Larino ufficio del giudice dell'esecuzione penale con ordinanza del 9 marzo 2016 ha declinato la propria competenza per essere competente il Giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Foggia trovando applicazione l'art 665 comma 4 cod proc pen quando l'esecuzione avesse a oggetto piu' provvedimenti emessi da giudici diversi mentre oggetto del procedimento di esecuzione era solo la sentenza dell'indicato Giudice e denunciando il conflitto di competenza ha disposto la trasmissione degli atti a questa Corte

LWGGI LA SENTENZA

01/03/2017 Il fatto non e' previsto dalla legge come reato documento protetto
Al riguardo l'art 527 cod pen nel testo infine novellato dall'art 2 comma 1 lett a e lett b del dlgs 15 gennaio 2016 n 8 prevede che chiunque in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico compie atti osceni soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5000 a euro 30000 applicandosi invece la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da cio' deriva il pericolo che essi vi assistano

LEGGI LA SENTENZATERZAPENALE sent10025 del 132017Il fatto non e' previsto dalla legge comereato

28/02/2017 Sentenza di condanna documento protetto
il giudice dell'esecuzione di Palmi dichiara' la propria incompetenza a conoscere di tale istanza e dispose la trasmissione degli atti al Tribunale di Avezzano

LEGGI LA SENTENZAPRIMAPENALE sent9789 del 2822017Sentenza di condanna

27/02/2017 Correzione del'errore materiale documento protetto
Ritenuto che si verte in una ipotesi di errore materiale trattandosi di omissione di una statuizione obbligatoria a contenuto predeterminato e che ex art 130 cod proc pen occorre pertanto procedere alla correzione dell'errore materiale

LEGGI LA SENTENZA

24/02/2017 Misura cautelare della custodia in carcere in relazione allimputazione provvisoria di rapina aggravata documento protetto
In particolare la difesa ha sostenuto che il Tribunale della liberta' avesse desunto una situazione di concreto ed attuale pericolo di reiterazione dalla gravita' del reato in contestazione valutando la gravita' del titolo di reato per cui si procede e tenendo conto di emergenze fattuali malamente individuate dal punto di vista temporale e inidonee ad influire sul quadro cautelare senza invece considerare anche ai fini di rispettare il paradigma della rigorosa gradualita' nella scelta delle misure che il prevenuto era un soggetto infraventunenne incensurato il cui fermo era stato eseguito presso l' abitazione in assenza di qualsiasi tentativo di fuga

LEGGI LA SENTENZA

23/02/2017 Mandato di arresto europeo documento protetto
L'art 18 lett n I 23 aprile 2005 n 69 prevede che la Corte di Appello rifiuti la consegna se i fatti per i quali il mandato d'arresto europeo e' stato emesso potevano essere giudicati in Italia e si sia gi' verificata la prescrizione del reato o della pena

LEGGI LA SENTENZA

21/02/2017 L'imputato aveva avuto conoscenza effettiva del procedimento a suo carico essendo stato arrestato ed avendo partecipato all'udienza di convalida documento protetto
Vizi di violazione di legge ed illogicita' e carenza di motivazione atteso che a suo avviso l'intervenuto arresto e l'elezione di domicilio presso il difensore d'ufficio al momento della scarcerazione non potevano ritenersi elementi idonei a far presumere la conoscenza effettiva del procedimento ponendosi a carico del giudice l'onere di reperire negli atti l'eventuale dimostrazione del contrario

LEGGI LA SENTENZA

21/02/2017 Il ricorrente contesta la configurabilita' della contravvenzione in ragione della natura dello strumento utilizzato a scopo intimidatorio documento protetto
Ritenuto infatti che l'accusa come giuridicamente formulata non puo'essere rimessa in discussione in quanto l'applicazione concordata della pena presuppone la rinuncia a far valere qualunque eccezione di nullita'

LEGGI LA SENTENZA

20/02/2017 Condanna per detenzione illecita e trasporto del quantitativo ingente di oltre 12 chili lordi di cocaina documento protetto
Per cio'che concerne il primo motivo di doglianza e' innegabile l'esistenza di una discrasia fra dispositivo e motivazione non essendovi congruenza fra la pena inflitta e riportata nel dispositivo anzidetto ed il calcolo a tal fine sviluppato in parte motiva Fermo quanto sopra per risalente e consolidata giurisprudenza di legittimita' tale divergenza lungi dal concretare un'ipotesi di nullita' va risolta mediante la logica attribuzione di prevalenza all'elemento decisionale rispetto a quello giustificativo

LEGGI LA SENTENZA

17/02/2017 Richiesta di ricusazione proposta nei confronti del giudice per l'udienza preliminare presso il Tribunale di Salerno documento protetto
Come da costante giurisprudenza di questa Corte Il giudice dell'udienza preliminare che ha omesso i decreto che dispone i giudizio ne confronti di alcuni imputati non a' incompatibile a giudicare con rito abbreviato altro coimputato in quanto non a' stato chiamato a svolgere attivita' di giudizio o ad esprimere valutazioni sul merito dell'accusa Sez 2 Sentenza n 8613 del 12022009 Uddep25022009 Rv243312 ma a valutare la legittimita' della domanda di giudizio formulata dal pubblico ministero sez6 sentenza n31704 del 05032003 Ud dep28072003 Rv226088

LEGGI LA SENTENZA

13/02/2017 Misura cautelare della custodia in carcere documento protetto
Violazione dell'art 649 cod proc pen e vizi di motivazione in relazione alla mancata declaratoria di improcedibilita' per il reato associativo di cui al capo A per il quale il ricorrente a' stato gia' condannato con decisione non definitiva nell'ambito di altro procedimento cd Recupero

LEGGI LA SENTENZA

13/02/2017 Sostituzione della misura della custodia cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari con strumenti di controllo elettronici documento protetto
IL ricorso e' inammissibile per la genericita' ed aspecificita' dei motivi che non si confrontano con la motivazione dell'ordinanza impugnata

LEGGI LA SENTENZA

13/02/2017 Sussistenza delle condizioni di legge per l'esercizio del potere di arresto documento protetto
E' principio consolidato che In tema di arresto facoltativo in flagranza di reato la polizia giudiziaria a' tenuta ad indicare le ragioni che l'hanno indotta ad esercitare il potere di privare la liberta' personale facendo riferimento alla gravita' del fatto o alla pericolosita' dell'arrestato ma tale indicazione non deve necessariamente concretarsi nella redazione di una apposita motivazione del provvedimento essendo sufficiente che le ragioni dell'arresto emergano dal contesto descrittivo del relativo verbale o dagli atti complementari

LEGGI LA SENTENZA

13/02/2017 Sussistenza delle condizioni di legge per l'esercizio del potere di arresto documento protetto
E' principio consolidato che quotIn tema di arresto facoltativo in flagranza di reato la polizia giudiziaria ampa'uml tenuta ad indicare le ragioni che l'hanno indotta ad esercitare il potere di privare la libertampa' personale facendo riferimento alla gravitampa' del fatto o alla pericolositampa' dell'arrestato ma tale indicazione non deve necessariamente concretarsi nella redazione di una apposita motivazione del provvedimento essendo sufficiente che le ragioni dell'arresto emergano dal contesto descrittivo del relativo verbale o dagli atti complementari acircbrvbar

13/02/2017 Ultime dichiarazioni dei redditi dell'imputato senza considerare la molteplicita' e promiscuita' delle fonti di arricchimento passibili di godimento documento protetto
Ha proposto ricorso per cassazione il Procuratore della Repubblica di Varese affidandolo al seguente motivo E' stata dedotta violazione di legge a norma dell'art 606 lett b cpp per l'abnormitampa' del provvedimento del GIP in quanto non rispondente ai parametri legali ed essendo stata disposta una indebita regressione del procedimento

10/02/2017 Declaratoria di estinzione della pena documento protetto
La morte del ricorrente intervenuta prima della decisione del ricorso da parte della Corte di cassazione determina l'inesistenza giuridica della sentenza che deve pertanto essere dichiarata dallo stesso giudice che l'ha deliberata

LEGGI LA SENTENZA

09/02/2017 Sequestro preventivo di porzioni immobiliari di alcune strutture ricettive alberghiere documento protetto
Capo di imputazione formulato con la richiesta di sequestro preventivo riguardo alla illegittimita' della concessione edilizia n 1312010 del comune di Arzachena in quanto rilasciata in violazione dell'art 13 lett e della legge regionale 42009 per essere stati computati nella nuova volumetria assentita volumi riferibili a manufatti preesistenti privi di titolo abilitativo

LEGGI LA SENTENZA

08/02/2017 Violazione di legge e vizio di motivazione dell'ordinanza impugnata documento protetto
Termine di durata della custodia cautelare per il periodo corrispondente alla proroga concessa per la redazione della sentenza

LEGGI LA SENTENZA

07/02/2017 Reato di danneggiamento aggravato documento protetto
La Corte territoriale respingeva le censure mosse con l'atto d'appello e confermava le statuizioni del primo giudice ritenendo accertata la penale responsabilita' dell'imputato in ordine al reato a lui ascritto

LEGGI LA SENTENZA

07/02/2017 Misura interdittiva della sospensione dall'esercizio del servizio di dirigente documento protetto
La Gemini infermiera alle dipendenze dell'Ospedale di Viterbo e la Riscaldati dirigente del Centro Trasfusionale della stessa struttura erano indagate per il reato di truffa aggravata in danno dell'amministrazione di appartenenza ciascuna per l'illecita utilizzazione del proprio badge

LEGGI LA SENTENZA

06/02/2017 Reclusione inflitta con sentenza irrevocabile documento protetto
Esecuzione del mandato arresto europeo n 442016 del 21 luglio 2016 del Tribunale di Bucarest al fine di dare esecuzione alla pena di anni quattro e mesi sei di reclusione inflitta con sentenza irrevocabile pronunciata dal medesimo Tribunale il 15 maggio 2014 per i reati di associazione per delinquere e di concorso nei reati di falsificazione di fatture per operazioni inesistenti truffa e riciclaggio di denaro

LEGGI LA SENTENZA

03/02/2017 Rigetto dell'istanza di scarcerazione per decorrenza termini di custodia cautelare documento protetto
Come si desume dalla ricostruzione dei passaggi processuali rilevanti da parte dei giudici territoriali a dispetto di qualche refuso nell'indicazione delle date la difesa aveva proposto l'istanza di scarcerazione con atto depositato il 22 luglio 2016

LEGGI LA SENTENZA

01/02/2017 Richiesta di sostituzione della misura della custodia in carcere documento protetto
il Giudice dell'udienza preliminare aveva rigettato la richiesta dell'imputato avanzata in tale sede di sostituzione della misura carceraria con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari presso l'abitazione del fratello ritenendo ancora esistente il pericolo di reiterazione di reati

LEGGI LA SENTENZA

01/02/2017 Annullamento pronuncia limitatamente all'aggravante di cui all'art 7 della legge n 20391 documento protetto
Secondo il suddetto Tribunale respinta l'eccezione di nullita' dell'ordinanza genetica ex art 309 comma 9 cod proc pen per violazione dell'art 292 stesso codice andavano condivise le argomentazioni e le conclusioni del giudice della cautela in merito alla sussistenza della gravita' indiziaria risultante dalle cospicue emergenze investigative acquisite nell'ambito del procedimento denominato Brother Hood

LEGGI LA SENTENZA

01/02/2017 Estensione della portata incriminatrice della norma documento protetto
Estensione della portata incriminatrice della norma all'ipotesi di uso illegittimo della cosa nella specie l'imputato era stato rintracciato a fare uso di autoveicolo sottoposto a sequestro amministrativo e del quale aveva la custodia mentre i verbalizzanti avevano accertato che all'interno del veicolo era stato rimosso il sigillo recante appunto la dicitura veicolo sottoposto a sequestro amministrativo

LEGGI LA SENTENZA

27/01/2017 Revoca di sequestro preventivo documento protetto
Il Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Savona con l'ordinanza impugnata aveva respinto la richiesta di revoca del sequestro preventivo degli immobili sul rilievo che la relazione tecnica di parte e gli allegati non costituivano un elemento nuovo idoneo ad incidere sul giudicato cautelare

LEGGI LA SENTENZA

27/01/2017 Delitto di emissione di fatture per operazioni inesistenti di cui all'art 292comma 2 del codice penale croato documento protetto
Ricorso per Cassazione contro la sentenza con la quale la Corte di Appello giuliana ha dichiarato la sussistenza delle condizioni per l'accoglimento della domanda di consegna alla Autorita' giudiziaria croata in riferimento al mandato di arresto europeo emesso per il delitto di emissione di fatture per operazioni inesistenti

LEGGI LA SENTENZA

26/01/2017 Sussistenza vincolo continuazione tra i reati giudicati documento protetto
Applicazione della disciplina del reato continuato ai sensi dell'art 671 cod proc pen tra i reati giudicati

LEGGI LA SENTENZA

25/01/2017 Violazione del diritto di difesa documento protetto
Considerato in diritto Il ricorso e' inammissibile per manifesta infondatezza 1L'ordinanza impugnata ha gia' rilevato come la richiesta del detenuto di essere sentito per esporre giustificazioni esplicative sul contenuto della missiva trattenuta non hanno fondamento atteso che la disposizione di cui all'art 18ter ord pen comma sesto non contempla tale possibilita' e che all'interessato viene riconosciuta dall'art 14ter comma terzo stesso testo di legge unicamente la facolta' di presentare memorie difensive

LEGGI LA SENTENZA

25/01/2017 Reato di truffa documento protetto
la Corte territoriale ha omesso di verificare la sussistenza del legittimo motivo di rifiuto della consegna omettendo di richiedere alle autorita' rumene idonee garanzie sul trattamento penitenziario a cui sarebbe stato sottoposto il consegnando alla luce dei criteri fissati dalla Corte EDU con sentenza del 5 aprile 2016

LEGGI LA SENTENZASECONDAPENALE 3679 del 2512017Reato di truffa

24/01/2017 Distruzione e occultamento a fine di evasione fiscale della documentazione documento protetto
Violazione dell'art 10 dlgs 742000 ribadendo di non aver mai istituito le scritture contabili obbligatorie sicche' doveva ritenersi errata l'affermazione della loro distruzione o del loro occultamento cui la Corte era pervenuta solamente sulla base della mancata esibizione da parte del ricorrente delle scritture contabili alla Guardia di Finanzia in occasione della verifica ispettiva compiuta presso la sede dell'impresa del ricorrente

LEGGI LA SENTENZA

23/01/2017 Conferma ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere documento protetto
Non luogo a provvedere sull'impugnazione La volonta' cosp' manifestata di rinunciare all'impugnazione comporta che il ricorso debba essere dichiarato inammissibile

LEGGI LA SENTENZA

20/01/2017 Conferma del provvedimento di sequestro preventivo documento protetto
Omessa valutazione da parte del Tribunale di importanti motivi argomentati ed ampliamente documentati idonei a smentire le tesi dell'accusa in particolar modo in riferimento al quantum del sequestro

LEGGI LA SENTENZA

20/01/2017 Rapina ricettazione distruzione di atti pubblici veri resistenza a pubblico ufficiale lesioni personali aggravate documento protetto
Unico disegno criminoso diretto a conseguire uno specifico fine i rispettivi contenuti delle motivazioni delle sentenze di condanna evidenziavano che la personalita' del Rondoni era caratterizzata dalla opposizione alle regole della civile convivenza

LEGGI LA SENTENZA

02/01/2017 Reato continuato provvedimento di cumulo documento protetto
Disciplina del reato continuato presentata nell'interesse del ricorrente ed avente ad oggetto tutte le sentenze di condanna ricomprese nel provvedimento di cumulo emesso dal Procuratore generale presso la Corte di appello di Roma

LEGGI LA SENTENZA

18/01/2017 Condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza documento protetto
La Corte di cassazione con sentenza del 24 febbraio 2016 ha revocato in accoglimento del ricorso straordinario la sentenza n 51748 del 13 novembre 2014 della Quarta sezione penale della Corte Suprema di cassazione e ha disposto la trattazione in pubblica udienza del ricorso proposto da Luciano Belforte

LEGGI LA SENTENZA

13/01/2017 Violazione di legge sulla definizione del termine prescrizionale documento protetto
Dall'esame del verbale in atti risulta invero che il dibattimento di primo grado subiva rinvii dall'udienza del 21062013 per un concomitante impegno professionale del difensore dell'imputato e dall'udienza del 01122014 su richiesta dello stesso difensore al fine di consentire alla difesa la produzione di una consulenza psichiatrica sulla persona dell'imputato

LEGGI LA SENTENZA

11/01/2017 Correzione degli errori materiali contenuti nel ruolo della Pubblica Udienza del 5 marzo 2013 documento protetto
Dispone correggersi il ruolo della Pubblica Udienza del 5 marzo 2013 noncha' te dl'intestazione della sentenza n 16769 del 2013 ed il corpus della motivazione della stessa paragrafo 1 del Ritenuto in fatto e paragrafo 2 del Considerato in diritto nel senso che il cognome dei ricorrenti laddove indicato come Ianuese sia sostituito con il cognome Iaiunese

LEGGI LA SENTENZA

13/01/2017 Violazione di legge e vizio di motivazione con riferimento alla ritenuta responsabilita' dell'imputato ed al trattamento sanzionatorio documento protetto
Il ricorso a' inammissibile percha' privo dei requisiti prescritti dall'art 581 comma 1 lett c cpp in quanto a fronte di una motivazione della sentenza impugnata ampia e logicamente corretta non indica gli elementi che sono alla base della censura formulata non consentendo al giudice dell'impugnazione di individuare i rilievi mossi ed esercitare il proprio sindacato

LEGGI LA SENTENZABNNERX

13/01/2017 Rigetto dell'istanza di revoca o sostituzione delle misura della custodia cautelare in carcere per una tentata rapina con arma
Con ordinanza del 03102016 il Tribunale di Palermo sezione per il riesame dei provvedimenti cautelari personali e reali rigettava l'appello proposto nell'interesse di Mirko Lo Iacono avverso l'ordinanza emessa il 26082016 dal giudice per le indagini preliminari presso il locale tribunale con la quale era stata rigettata l'istanza di revoca o sostituzione delle misura della custodia cautelare in carcere per una tentata rapina con arma commessa in Palermo 1'11082015

LEGGI LA SENTENZASENTENZA sul ricorso proposto da LO IACONO Mirko nato a Palermo il 12021996avverso la ordinanza in data 03102016 del Tribunale di Palermo in funzione digiudice del riesame visti gli atti l'ordinanza e il ricorso udita larelazione svolta dal consi

13/01/2017 Liberazione anticipata documento protetto
Il beneficio della liberazione anticipata speciale pari a giorni 75 per ogni singolo semestre di pena espiata cosi' come la relativa integrazione pari a giorni 30 per ogni singolo semestre puo' essere concessa a esclusione dei condannati per taluno dei delitti previsti dall'art 4 bis della legge 26 luglio 1975 n 354 e successive modificazioni

LEGGI LA SENTENZA

10/01/2017 Rigetto opposizione documento protetto
L'opposizione proposta dal Bitittelli quale erede di Marcello Bitittelli contro la cartella di pagamento per crediti contributivi notificata in data 1962007 2 La Corte ha infatti rilevato che nel caso in esame ossia di accettazione dell'eredita'con beneficio d'inventario e del compimento delle formalita' previste dall'art 498 codice civile per la liquidazione dell'eredita' nell'interesse di tutti i creditori e i legatari l'ente previdenziale non pua' promuovere procedure esecutive individuali dovendosi procedere alla liquidazione dei beni ereditari nei modi previsti dall'art 499 e ss codciv

LEGGI LA SENTENZA

10/01/2017 Reato associativo di cui all'art 416 bis cod pen documento protetto
Dalla nota informativa della DDA di Palermo risultava che il Raia non aveva collaborato con la giustizia na' durante i processi penali na' in epoca successiva il Tribunale rilevava che la sentenza emessa il 18071996 dalla Corte d'assise di Trapani non era stata in grado di operare una ricostruzione integrale

LEGGI LA SENTENZA

05/01/2017 Reati di tentata estorsione resistenza e lesioni documento protetto
ORDINANZA sul ricorso proposto da TAGLIAFERRI EUGENIO N IL 30091973 avverso la sentenza n 83602015 CORTE APPELLO di NAPOLI del 03022016 dato avviso alle parti sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott GIOVANNI ARIOLLI

LEGGI LA SENTENZARITENUTO IN FATT0 E IN DIRITTO La CORTEAPPELLO di NAPOLI con sentenza in data 03022016 confermav

04/01/2017 Furto aggravato documento protetto
L'imputato GIOVANE Lorenzo ricorre per cassazione contro la sentenza di applicazione concordata della pena in epigrafe indicata in ordine al delitto di furto aggravato deducendo carenza di motivazione in ordine al bilanciamento delle circostanze ed alla mancata concessione della sospensione condizionale della pena

LEGGI LA SENTENZA

05/01/2017 Falsificazione e utilizzo di documenti contraffatti e truffa documento protetto
La Corte territoriale aveva violato il disposto dell'art 18 comma 1 lett r legge 69 del 2005 come interpretato alla luce della sentenza n 227 del 2010 della Corte costituzionale alla cui stregua deve essere rifiutata la consegna di cittadino di Paese membro dell'UE che abbia la residenza o la stabile dimora in Italia

LEGGI LA SENTENZA

03/01/2017 Mancanza di accertamenti per acclarare le circostanze dell'assenza del mezzo e dell'imputato documento protetto
La giurisprudenza di legittimita' secondo cui il Giudice pronuncia sentenza di non doversi procedere ex art 425 comma 3 codprocpen quando la prova e' insufficiente contraddittoria e tale insufficienza o contraddittorieta' e tale da non poter essere superata nel corso del dibattimento

LEGGI LA SENTENZA

03/01/2017 Esecuzione dell'ordinanza emessa dal Giudice per le indagini preliminari documento protetto
Pubblico ministero distrettuale non aveva ritenuto la ricorrenza dell'aggravante di cui all'art 7 dl n 1521991 disponendo pertanto la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica

30/12/2016 Decreto penale di condanna emesso per il delitto di cui agli artt 81 cpv cod pen e 2 comma 1 bis dl 463 del 1983 documento protetto
Nel caso in esame il decreto penale di condanna non precisava in alcun modo l'importo delle ritenute previdenziali omesse per cui il giudice dell'esecuzione in applicazione del principio del favor rei non poteva in alcun modo operare un'indagine valutativa sulla sussistenza delle condizioni alle quali era subordinato l'effetto abrogativo Il ricorrente conclude per l'annullamento con rinvio del provvedimento impugnato

SENTENZA sul ricorso proposto daACERBIS DANIELE nato il 20081968 a SARNICO avverso l'ordinanza del 05042016del GIP TRIBUNALE di BERGAMO sentita la relazione svolta dal ConsigliereGIACOMO ROCCHI lettesyrtite le conclusioni del PG O Lus Uditi idifensori Avv RITENUTO IN FATTO 1 Conil decreto indicato

30/12/2016 Reato previsto dall'art73 comma 1 e 1bis dpr 3091990 per detenzione di sostanza stupefacente tipo eroina destinata alla cessione a terzi documento protetto
Carenza di motivazione in ordine alla possibile destinazione della sostanza stupefacente all'uso personale stante la sua condizione di tossicodipendenza ultraventennale e la mancanza di riscontri circa contatti od accordi con possibili acquirenti

LEGGI la sentenza

27/12/2016 Revoca della misura della custodia cautelare in carcere ovvero la sostituzione di detta misura con una misura meno afflittiva documento protetto
il Tribunale del Riesame di Catania ha rigettato l'appello proposto da Privitera Antonio Carmelo avverso l'ordinanza del Gip di Catania emessa in data 2707 2016 con la quale ampa'uml stata rigettata l'istanza presentata dal medesimo volta ad ottenere la revoca della misura della custodia cautelare in carcere ovvero la sostituzione di detta misura con una misura meno afflittiva

23/12/2016 Reato di associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione documento protetto
Custodia cautelare in carcere percha' indagata per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione di oggetti e pietre preziose monete orologi di prestigiosi marchi e beni di valore capo a noncha' per il reato di concorso in ricettazione continuata contestato

LEGGI LA SENTENZA

00/00/0000 Rinvenimento di strumentazione o di altro stupefacente documento protetto
La gravitampa' indiziaria ampa'uml stata desunta dalle circostanze dell'arresto avvenuto all'atto della cessione al Bonadies di 10 grammi di eroina per il prezzo di 140 euro dalle dichiarazioni dell'acquirente che ha ammesso di acquistare da circa un mese quotidianamente lo stesso quantitativo dall'indagato

21/12/2016 Contravvenzioni urbanistiche documento protetto
Violazione di legge per inosservanza delle norme che regolano l'inutilizzabilitampa' degli atti e per la contraddittorietampa' con la relazione di sopralluogo ed il verbale di accertamento urgente sui luoghi ed in relazione al verbale di udienza del 12 dicembre 2013 sul rilievo che la penale responsabilitampa' della ricorrente sarebbe stata fondata su prove non utilizzabili ossia sulla base delle dichiarazioni rese dai verbalizzanti che avevano deposto in ordine alla consistenza delle modifiche apportate alle linee di colmo e di gronda dell'opera

21/12/2016 Insussistente la preclusione processuale documento protetto
Andrea AGRESTI avverso il provvedimento di sequestro preventivo a fini di confisca emesso dal locale gip in forza del quale erano stati colpiti beni intestati al ricorrente terzo non indagato nell'ambito del procedimento penale a carico del padre Antonio AGRESTI chiamato a rispondere a seguito del rinvio a giudizio nel frattempo intervenuto di due cruenti episodi di rapina commessi entrambe con l'utilizzo di armi micidiali e dei connessi reati satellite tra i quali per quanto qui rileva quello di ricettazione

LEGGI LA SENTENZA

19/12/2016 Sequestro di un immobile documento protetto
La Corte di cassazione ha annullato il decreto di sequestro dell'immobile rilevando che in linea con la giurisprudenza delle sezioni unite le accumulazioni non giustificate per essere assoggettate ad ablazione ex art 12sexies dl n 306 del 1992 debbono essere ancorate alla tipologia degli specifici reati previsti da questa norma o costituire il reimpiego di attivitampa' criminali analoghe a quelle contestate

29/11/2016 Concessione della liberazione anticipata a ragione del mantenimento da parte del condannato di contatti con la criminalita' organizzata documento protetto
Travisamento del fatto per avere i giudici di sorveglianza valutato quali elementi negativi la tipologia di reati commessi l'assenza di revisione critica del proprio passato e l'assenza di collaborazione con la giustizia ossia criteri che non sono riferibili alla liberazione anticipata ma agli altri benefici penitenziari mentre l'art 54 ord pen richiede soltanto la prova della partecipazione all'opera di rieducazione

Leggi la Sentenza

01/12/2016 Mandato di arresto europeo documento protetto
provvedimento restrittivo della liberta' personale della Pretura di Erding del 27112015 per il reato di truffa previsto e punito dall'art 263 del codice penale tedesco subordinando la consegna alla condizione che il ricorrente sia rinviato in Italia per scontarvi la pena o la misura di sicurezza privativa della liberta' personale

Leggi la Sentenza

15/11/2016 Detenzione al fine di cessione a terzi di n 7 panetti di sostanza stupefacente tipo hashish documento protetto
Detenzione della sostanza stupefacente rinvenuta nel magazzino occultata all'interno di una cassetta per frutta impilata fra altre centinaia di cassette presenti tenuto conto che il magazzino a' posto a servizio della sua abitazione che nel magazzino venivano rinvenuti effetti personali del Chiappara fotografie del figlio in tenera eta' e documenti personali della moglie che il predetto nel corso dei mirati servizi di osservazione era stato visto utilizzare il magazzino e degli elementi circostanziali riferiti al momento della perquisizione

Leggi la Sentenza

15/11/2016 Reato di lesioni documento protetto
Il reato di calunnia deve essere escluso quando il reato incolpato sia perseguibile a querela e questa non sia stata proposta In vero secondo il ricorrente la falsa accusa di lesioni riportata nella contestazione era da ritenersi procedibile di ufficio

Leggi la Sentenza

12/12/2016 Reato di truffa in danno a Sharm El Sheik documento protetto
Il ricorrente presentandosi come costruttore edile operante nella localita' turistica egiziana di Sharm El Sheik aveva prospettato alle persone offese un illusorio affare immobiliare relativo all'acquisto di un appartamento nella stessa localita' esotica all'interno del Grand Azure Resort Tropicana ottenendo la consegna della somma di denaro di a' 573000 e di un assegno di a' 186500

Leggi la Sentenza

25/11/2016 Manifesta illogicita' e comunque erroneita' della motivazione documento protetto
Del tutto assertivo e comunque manifestamente infondato a fronte dei rilievi con i quali la Corte di appello con argomentazioni giuridicamente corrette noncha' esaurienti logiche e non contraddittorie e pertanto esenti da vizi rilevabili in questa sede

Leggi la Sentenza

23/11/2016 Appropriazione indebita aggravata dall'abuso di prestazione d'opera documento protetto
Giudizio abbreviato previo riconoscimento di attenuanti equivalenti all'aggravante alla pena di cinque mesi dieci giorni di reclusione ed C 20000 di multa ciascuno percha' ritenuti responsabili del reato di appropriazione indebita aggravata dall'abuso di prestazione d'opera

Leggi la Sentenza

23/11/2016 Confisca delle somme di denaro dei beni e delle utilita' documento protetto
il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ancona ha respinto la domanda di Raggi tesa ad ottenere la restituzione delle somme in sequestro eccedenti gli importi corrispondenti agli interesse usurari illecitamente lucrati

LEGGI LA SENTENZAugrave

21/11/2016 Violazione confine di sbarco documento protetto
favoreggiamento dell'immigrazione

17/11/2016 Gravi indizi di colpevolezza documento protetto
con la quale il Giudice per le indagini preliminari dello stesso Tribunale aveva applicato nei confronti di Di Bartolomeo Giorgio la misura cautelare della custodia in carcere ritenendo sussistenti gravi indizi di colpevolezza e non superata la presunzione di sussistenza di esigenze cautelari in ordine ai reati commessi in Ercolano il 19 agosto 2003 di omicidio in danno di Polese Carlo e di detenzione illegale di arma aggravati ai sensi dell'art 7 dl 152 del 1991 convertito dalla I 203 del 1991

LEGGI LA SENTENZA PRIMA PENALESentenza n48724 del 17112016Gravi indizi dicolpevolezza

30/11/2016 Annullamento senza rinvio dell'ordinanza impugnata documento protetto
L'inosservanza aveva prodotto una violazione del contraddittorio camerale impedendo di articolare difese adeguate e di controdedurre nel merito sulla richiesta avanzata dal terzo creditore

23/11/2016 Omicidio stradale documento protetto
reclusione per il reato di omicidio colposo aggravato omicidio stradale con lesioni personali

11/11/2016 Illecita detenzione per finalita' di vendita di oltre un chilo di sostanza stupefacente del tipo hashish documento protetto
cessiva onerosita' del trattamento punitivo anche a causa dell'ingiustificato diniego delle attenuanti generiche

LEGGI LA SENTENZAORDINANZA sul ricorso proposto da

18/11/2016 Integrazione dell'atto dell'appello documento protetto
Costituisce orientamento consolidato di questa Corte che l'impegno professionale del difensore in altro procedimento costituisce legittimo impedimento che da' luogo ad assoluta impossibilita' a comparire ai sensi dell'art 420 ter comma quinto cod proc pen a condizione che il difensorea prospetti l'impedimento non appena conosciuta la contemporaneita' dei diversi impeg

LEGGI LA SENTENZA SENTENZA sul ricorso proposto da BARTOLI ALFONSO nato il 26061967 a SULMONA avverso la sentenza del 15122015 del TRIBUNALE di SULMONAvisti gli atti il provvedimento impugnato e il ricorso udita in PUBBLICA UDIENZA del 28092016 la relazione svolta dal Consigliere ANDREA FIDANZIA Udito ilProcuratore Generale in persona del GIUSEPPE C

10/11/2016 Oblazione in sede di opposizione al decreto penale di condanna documento protetto
oblazione erroneamente rigettata per la mancanza di procura speciale del difensore e per l'omessa contestazione della continuazione tra le contravvenzioni

LEGGI LA SENTENZA

03/11/2016 Animali in cattivita' documento protetto
Affermava il giudice di primo grado che sulla scorta di una serie di incontestate carenze mancanza di luce naturale mancanza di acqua per alcune specie di animali uniformita' della temperatura all'interno della struttura dimensioni obiettivamente insufficienti delle gabbie dovesse reputarsi raggiunta la prova delle sofferenze patite dagli animali ristretti in cattivita'

LEGGI LA SENTENZA

05/09/2016 False attestazioni nelle gare d'appalto documento protetto
Limprenditore che per partecipare a una gara pubblica certifica falsamente lassenza di violazione tributarie definitivamente accertate non commette il reato di falso se e' stato ammesso alla rateazione del debito tributario dall'amministrazione finanziaria prima della partecipazione

necessario che la rateizzazione sia stata accordata con idoneo provvedimento dell'amministrazione finanziaria antecedente alla data di presentazione della domanda di partecipazione alla procedura di gara non bastando cheuna domanda di rateizzazione magari inadeguata o pretestuosa sia stata presentata che non risulti inadempiuta anche relativamente ad unasola rata o non risulti di

17/07/2015 Diffamazione a mezzo stampa Testate telematiche documento protetto
La testata giornalistica telematica in quanto assimilabile funzionalmente a quella tradizionale rientra nel concetto ampio di stampa e soggiace alla normativa di rango costituzionale e di livello ordinario che disciplina l'attivita' d'informazione professionale diretta al pubblico

Il giornale online al pari di quello cartaceo non puograve essere oggetto di sequestro preventivo eccettuati i casi tassativamente previsti dallalegge tra i quali non e' compreso il reato di diffamazione a mezzo stampaLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

22/09/2016 Usura mediante pattuizione documento protetto
L'art 644 cod pen punisce sia la dazione sia la pattuizione di interessi usurari Il delitto di usura si configura come un reato a schema duplice costituito da due fattispecie aventi in comune l'induzione del soggetto passivo alla pattuizione di interessi o altri vantaggi usurari in corrispettivo di una prestazione di denaro o di altra cosa mobile delle quali l'una e' caratterizzata dal conseguimento del profitto illecito e l'altra dalla sola accettazione del sinallagma ad esso preordinato

Nella prima ilverificarsi dell'evento lesivo del patrimonio altrui si atteggia non gia' adeffetto del reato piugrave o meno esteso nel tempo in relazione all'eventualerateizzazione del debito bensigrave ad elemento costitutivo dell'illecito il qualenel caso di integrale adempimento dell'obbligazione usuraria si consuma co

19/09/2016 Divieto di estradizione Pendenza di procedimento penale documento protetto
Vige il divieto di estradizione ove per lo stesso fatto sia in corso procedimento penale nei confronti della persona oggetto della relativa domanda

compete a ciascuno Stato stabilire quotse e a quali condizioni e per determinazione di quale autorita' l'estradizione possa o debba essere concessa o negataquot qualsiasi soluzione risultando conforme alla norma internazionaleLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Penalesez VI Sentenza del 19 settembre n 38762

22/01/2016 Ricettazione acquirente finale sanzioni documento protetto
Sul concetto di acquirente finale rilevante ai fini dell'esclusione del reato di ricettazione nel caso di acquisto di prodotti contraffatti o falsi

ab origine la clausola salvo che il fatto costituisca reato si riferiva a tutti i soggetti sia l'acquirente finale che gli operatori commerciali o importatori La legge n 99 del 2009 ha mutato la collocazione testuale della clausola in esame la quale attualmente risulta riferibile soltanto alle condotte realizzate da operatori commerciali o importatoriLEGGI L

12/09/2016 Sull'aggravante dei futili motivi documento protetto
Duplice omicidio aggravato dalla minorata difesa dai futili motivi e dalla connessione teleologica

In tema di costituzione di parte civile l'indicazione delle ragioni che giustificano la domanda risarcitoria e' funzionale esclusivamente all'individuazione della pretesa fatta valere in giudizio non essendo necessaria un'esposizione analitica della quotcausa petendiquot sicche' per soddisfare i requisiti di cui all'art 78 lett d cod proc pe

20/09/2016 Vendita di prodotti scaduti documento protetto
La messa in vendita di prodotti scaduti integra il delitto di cui all'art 516 cod pen solo qualora sia concretamente dimostrato che la singola merce abbia perso le sue qualita' specifiche

nel caso in esame le due confezioni di patatine erano state acquistate daidue carabinieri liberi dal servizio presso il punto vendita presso lo stadioe che altre confezioni dello stesso tipo erano presenti nei punti venditadislocati all'interno della struttura punti vendita la cui gestione erariconducibile alla persona dei ricorrenteLEGGI LA SENT

10/06/2016 Registrare una conversazione per difendersi dall'estorsione non e' reato documento protetto
Le registrazioni di conversazioni tra presenti compiute di propria iniziativa da uno degli interlocutori non necessitano dell'autorizzazione del giudice per le indagini preliminari ai sensi dell'art 267 cpp in quanto non rientrano nel concetto di intercettazione in senso tecnico ma si risolvono in una particolare forma di documentazione che non e' sottoposta alle limitazioni ed alle formalita' proprie delle intercettazioni

il nastro contenente la registrazione non e' altro che la documentazione fonografica del colloquio la quale puograve integrare quella prova che diversamente potrebbe non essere raggiunta e puograve rappresentare si pensi alla vittima di un'estorsione una forma di autotutela e garanzia per la propria difesa con l'effet

01/09/2016 Terremoti e responsabilita' del direttore dei lavoridi restauro edifici documento protetto
Ove si tratti di opere del tutto autonome rispetto ad altre gia' esistenti o in via di realizzazione non puo' pretendersi dal tecnico delle prime che si faccia carico della conformita' e piu' genericamente della sicurezza di opere rispetto alle quali non vi e' norma di diritto privato o di diritto pubblico che gli riconosca un potere di intervento

il direttore dei lavori e' responsabile a titolo di colpa del crollo di costruzioni anche nell'ipotesi di sua assenza dal cantiere dovendo egli esercitare un'oculata attivita' di vigilanza sulla regolare esecuzione delle opere edilizie ed in caso di necessita' adotta

09/08/2016 Associazione per delinquere di tipo mafioso documento protetto
Ai fini della configurabilita' del reato di promozione direzione o organizzazione del gruppo criminale a prescindere da formali o rituali investiture e' necessario che il ruolo apicale o la posizione dirigenziale non si esauriscano in vanterie e opinioni individuali ma risultino in concreto esercitati siano riconosciuti e riconoscibili all'interno della consorteria e dai vertici gerarchici consistendo nella sovraintendenza alla complessiva gestione del sodalizio e nell'assunzione di compiti decisionali

la pretesa mancata dimostrazione del suo ruolo di erogatore degli stipendi mensili agli altri affiliati non esamina nello specifico le conversazioni valorizzate al riguardo l'esplicita menzione dalle stesse dedotta della sua persona da parte di quanti avevano avanzato richieste pecuniarie e della necessita' di rivolgersi ad esso ricorrenteper dirimere eventuali contrasti al

24/06/2016 Reati urbanistici documento protetto
L'ordine di demolizione del manufatto abusivo impartito con la sentenza di condanna non e' caducato in modo automatico dal rilascio del permesso di costruire in sanatoria dovendo il giudice controllare la legittimita' dell'atto concessorio sotto il duplice profilo della sussistenza dei presupposti per la sua emanazione e dei requisiti di forma e sostanza richiesti dalla legge per il corretto esercizio del potere di rilascio

in tema di reatiurbanistici la sanatoria degli abusi edilizi idonea ad estinguere il reato di cuiall'art 44 del dPR n 380 del 2001 non ammettendo termini o condizionideve riguardare l'intervento edilizio nel suo complesso e puograve essereconseguita solo qualora ricorrano tutte

26/02/2015 Tentato omicidio Legittima difesa
Un uomo condannato alla pena di anni cinque e mesi quattro di reclusione poiche' ritenuto colpevole di concorso in tentato omicidio mediante accoltellamento e dunque anche per porto e odetenzione del coltello utilizzato per accoltellare le vittime

I presupposti essenziali della legittima difesa sono costituiti da un'aggressione ingiusta e da una reazione legittima mentre la prima deve concretarsi nel pericolo attuale di un'offesa che se non neutralizzata tempestivamente sfocia nella lesione di un diritto personale o patrimoniale tutelato dalla legge la seconda deve inerirealla necessita' di difendersi

08/01/2015 Foglio di via obbligatorio per chi svolge attivita' pericolose documento protetto
Articolo 2 Legge n 1423 del 1956 Qualora le persone siano pericolose per la sicurezza pubblica o per la pubblica moralita' e si trovino fuori dei luoghi di residenza il questore puo' rimandarvele con provvedimento motivato e con foglio di via obbligatorio inibendo loro di ritornare senza preventiva autorizzazione ovvero per un periodo non superiore a tre anni nel Comune dal quale sono allontanate

non puograve ritenersi condotta di reato quella consistente in fatti diadescamento stante la depenalizzazione operata con art 81 della legge n 689 del 1981 della fattispecie originariamente prevista dall'art 5 co 1 legge n75 del 1958 e che si legge sempre in sentenza nonpuograve ritenersi che l'esercizio della prostitu

16/08/2016 E' reato spacciarsi per poliziotto documento protetto
Condannato per aver usato un falso distintivo della polizia spacciandosi per agente cosi' da intimare a una cittadina straniera di spostare l'automobile altrimenti avrebbe annotato la targa e rimosso l'automobile

La donna accortasi dell'inganno e dell'improbabile distintivo per il comportamento tenuto dal falso poliziotto che non si era qualificato correttamente non comunicando nome cognome e grado come richiestogli e poi per la custodia apparsa troppo consumata per essere vera agli occhi della malcap

22/08/2016 Illeciti contro la PA Induzione indebita tentata documento protetto
Due funzionari dell'agenzia delle Entrate avevano minacciato indagini fiscali a danno di una coppia e del loro commercialista a margine del rientro di capitali collegati al terzo e ultimo scudo del decennio scorso Le vittime che si erano viste richiedere una somma ingente nella carte processuali avevano finto di stare al gioco denunciando pero' subito la vicenda ai carabinieri facendo cosi' partire le intercettazioni telefoniche e ambientali

Il delitto di induzione indebita non integrapertanto un reato bilaterale in quanto le condotte del soggetto pubblico che inducee del privato indotto si perfezionano autonomamente ed in tempi diversi sicche' ilreato si configura in form

06/03/2015 Operatori socio sanitari accusati di omicidio colposo documento protetto
Agli imputati veniva contestato di aver concorso a cagionare la morte di un bambino provocata nel corso di un incontro tra il minore e il padre avvenuto presso i locali della ASL

secondo diritto vivente risulta astrattamente configurabile il concorsocolposo nel delitto doloso occorre verificare se nel caso di specie la psicologa T possa essere chiamata a rispondere del delitto di omicidio colposo rispetto all'evento morte come in concreto verificatosi per essere venuta meno ai doveri impeditivi che le derivavano dalla posizione di garanzia assunta ne

24/08/2016 Lottizzazione abusiva Campeggio documento protetto
L'esistenza di un'attivita' sia pure autorizzata di campeggio o similare come nel caso in esame non e' incompatibile con la figura del reato di lottizzazione abusiva ove la stessa venga radicalmente mutata in uno stabile insediamento abitativo e di rilevante impatto negativo sull'assetto territoriale

il Collegio di merito infatti si e' limitato a prender atto della natura formale di campeggio propria della struttura in oggetto anche alla luce dell'articolo 3 punto e5 piu' volte riportato ed ha cosi' negato ogni ipotesi di lottizzazione abusiva senza pero' verificare in concreto quali fossero le caratteristiche urbanistiche deinumerosissimi inter

16/06/2015 Reati fallimentari documento protetto
L'allontanamento del fallito dal luogo di residenza in assenza dell'autorizzazione del giudice delegato non e' piu' assoggettata a sanzione penale essendo stata operata una abolitio criminis della condotta integrata dalla mera formale violazione dell'obbligo di munirsi dell'autorizzazione del giudice delegato in vista di un cambiamento di domicilio

sostituendo peraltro tale obbligo con la previsione di un onere di comunicazione delle variazioni del domicilio o della residenza al curatore Sez 5 n 13812 del 21022007 laddove e' stato mantenuto l'obbligo di personale presentazione agli organi concorsuali all'occorrenza e salvo legittimo impedimento se occorrono informazioni ochiarimenti ai fini della gestione

22/08/2016 Sicurezza sul lavoro documento protetto
Nei lavori svolti in esecuzione di un contratto di appalto di prestazione d'opera il dovere di sicurezza e' riferibile al committente oltre che al datore di lavoro che di regola e' un appaltatore destinatario delle disposizioni antinfortunistiche

ai fini della configurazione della responsabilita' del committente non si puograve prescindere dal verificare in concreto quale sia stata l'incidenza della sua condotta nel verificarsi dell'evento a fronte delle capacita' organizzative della ditta scelta e con riguardo alla specific

24/08/2016 Inquinamento acustico documento protetto
Chi fa un eccessivo rumore nello svolgere la sua attivita' produttiva disturbando di notte il sonno delle persone non puo' invocare la depenalizzazione

concorso formale tra le due ipotesi previste dal primo e dal secondo comma dell'articolo 659 del Codice penale Il primo comma punisce con il carcere fino a tre mesi o con l'ammenda fino a 309 euro chi con schiamazzi e rumori disturba le occupazioni e il risposo di chi abita nelle vicinanze mentre il secondo che prevede

26/08/2016 Edilizia privata Zone sismiche documento protetto
E' obbligatorio l'ok della regione per poter costruire in zona sismica

nel caso in esame gli appaltatori sono stati ritenuti responsabili dei reati previsti agli art 93 94 e 95 del dpr 3802001 e condannati ad una ammenda di 1000 euro ciascuno sono stati ritenuti responsabili di aver realizzato una struttura su indicazione del comune in una zona ad alta sismicita' sen

24/07/2013 Stalking Lesioni personali documento protetto
Non sussiste alcun dubbio sull'autonomia delle due distinte fattispecie delittuose concettualmente ed ontologicamente non sovrapponigli posto che l'evento del reato di cui all'art 612 bis cod pen non deve necessariamente sostanziarsi in uno stato patologico potendo consistere in perdurante grave stato di ansia o di paura ove invece l'evento del reato di lesione personale di cui all'art 582 cod pen consiste nella malattia genericamente intesa nel corpo o nella mente

possono pertanto pacificamente concorrere con conseguente possibilita' che il reato di lesione personale possa essere posto in rapporto di connessione teleologica con l'altra fattispecie delittuosache come e' noto comporta procedibilita' d'ufficio dello stesso delittodi lesione personale ai sensi del combinato disposto degli artt

28/03/2014 Omicidio preterintenzionale ed omicidio volontario criteri documento protetto
Nell'omicidio preterintenzionale la volonta' dell'agente esclude ogni previsione dell'evento morte mentre nell'omicidio volontario la volonta' dell'agente e' costituita dall'animus necandi ossia dal dolo intenzionale nelle gradazioni del dolo diretto o eventuale il cui accertamento e' rimesso alla valutazione rigorosa di elementi oggettivi desunti dalle concrete modalita' della condotta

animus necandi vale a dire sulla volonta' di uccidere la vittima che accompagna necessariamente la rappresentazione dell'evento morte da ricostruire mediante l'attenta lettura delle circostanze obbiettive che caratterizzano il contesto in cui ha avuto luogo l'illecito es la violenza della condotta la sua reiterazione le zonevitali del

01/09/2016 Processo penale aggravanti criteri determinazione pena documento protetto
Sul contrasto interpretativo insorto sulla rilevanza delle circostanze aggravanti per le quali la legge prevede una pena di specie diversa da quella edittale e di quelle ad effetto speciale nella determinazione del limite edittale previsto dall'art 168 bis comma 1 cod pen

Ai fini dell'individuazione dei reati ai quali e' astrattamente applicabile la disciplina dell'istituto della sospensione con messa alla prova il richiamo contenuto all'art 168bis cod pen alla pena edittale detentiva non superiore nel massimo a quattro anni va riferito alla pena massima prevista per la fattispeciebase non assumendo a tal fine alcun rilievo le circost

16/01/2014 Furto al supermercato
Costituisce furto consumato e non tentato quello che si commette all'atto del superamento della barriera delle casse di un supermercato con merce prelevata dai banchi e sottratta al pagamento a nulla rilevando che il fatto sia avvenuto sotto il costante controllo del personale del supermercato incaricato della sorveglianza

integra un tentativo di furto la condotta di prelevamento della merce dai banchi di vendita di un grande magazzino a sistema self service e di allontanamento con la merce occultata senza pagare allorche' l'avente diritto o persona da lui incaricata sorvegli l'azione furtiva sigrave da poterla interrompere in ogni momento p

10/07/2016 Sinistro stradale investimento omicidio colposo documento protetto
Il conducente del veicolo puo' andare esente da responsabilita' in caso di investimento del pedone non per il solo fatto che risulti accertato un comportamento colposo imprudente o in violazione di una specifica regola comportamentale del pedone una tale condotta risulterebbe invero concausa dell'evento lesivo come anche nella specie ritenuto penalmente non rilevante per escludere la responsabilita' del conducente cfr art 41 comma primo cod pen ma occorre che la condotta del pedone configuri per i suoi caratteri una vera e propria causa eccezionale atipica non prevista ne' prevedibile che sia stata da sola sufficiente a produrre l'evento

il conducente dell'autobus per colpevole distrazione abbia omesso di vigilare con la dovuta attenzione i movimenti pedonali nell'area della stazione posta a destra del mezzo posto che invece ove tale costante attenzione fosse stata prestata egli avrebbe ben potuto notare i pur inconsulti e imprudenti movimenti della vittimaLEGGI LA SENTENZA

13/07/2016 Lascia il figlio disabile in macchina condannato documento protetto
Ogni situazione di pericolo o abbandono anche solo parziale dei soggetti minori o incapaci impone la piena attivazione del titolare dell'obbligo giuridico a protezione del bene garantito

l'elemento oggettivo del reato di abbandono di persone minori o incapaci di cui all'art 591 cp e' integrato da qualsiasi condotta attiva od omissiva contrastante con il dovere giuridico di cura o di custodia gravante sul soggetto agente da cui derivi uno stato di pericolo anche meramente potenziale per la vita o l'incolumita' del soggetto passivo

23/08/2016 Reati sessuali diffusione materiale pornografico minorile documento protetto
Ai fini dell'integrazione del reato di pornografia minorile di cui all'art 600 ter cod pen e' necessario che la condotta del soggetto agente abbia una consistenza tale da implicare il concreto pericolo di diffusione del materiale pornografico prodotto si' che esulano dall'area applicativa della norma solo quelle ipotesi in cui la produzione pornografica sia destinata a restare nella sfera strettamente privata dell'autore

materiale pedopornografico riprendendo tramite l'uso di un telefono cellulare con l'aggravante di aver commesso il fatto in danno di minore di anni sediciLEGGI LA SENTENZACORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PENALE SEZ III

23/08/2016 Pornografia minorile documento protetto
Ai fini dell'integrazione del reato di pornografia minorile di cui all'art 600 ter cod pen e' necessario che la condotta del soggetto agente abbia una consistenza tale da implicare il concreto pericolo di diffusione del materiale pornografico prodotto si' che esulano dall'area applicativa della norma solo quelle ipotesi in cui la produzione pornografica sia destinata a restare nella sfera strettamente privata dell'autore

il ricorrere di una struttura organizzativa sia pure rudimentale non e'richiesto ai fini dell'integrazione del reato in parola ma costituisce ulteriore possibile elemento dimostrativo dell'esistenza dei menzionato pericolo e come tale esso ben puograve essere assente e sostituito da altro idoneo indice probatorioLEGGI LA SENTENZA

30/05/2016 Scuola e disabili omissione atti d'ufficio documento protetto
Tre collaboratrici scolastiche accusate dei reati di rifiuto di atti ufficio e di lesioni personali per essersi rifiutate di procedere al cambio di pannolini di una minore disabile

una volta riconosciuta l'esistenza di uno specifico dovere derivante dalla normativa contrattuale il comportamento omissivo delle imputate in relazione alle due occasioni cui si riferisce la contestazione integra il reato di cui all'art 328 cp comma 1 anche sotto il profilo soggettivo essendo emerso che il rifiuto e' stato opposto nella consapevolezza che fosse in contras

06/04/2016 Associazione mafiosa Intercettazioni documento protetto
Sui limiti della autorizzabilita' delle intercettazioni ambientali attraverso la collocazione di un microfono in apparecchi elettronici portatili in uso all'indagato

l'intercettazione ambientale per essere legittima deve avvenire in luoghi quotben circoscritti e individuati ab originequot nel decreto autorizzativo Nella specie invece le intercettazioni non sonostate soggette ad alcuna restrizione spaziale con la conseguenza che i relativi risultati devono ritenersi inutilizzabiliLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE

21/06/2006 Subappalti obblighi in caso di infortuni documento protetto
Nel caso in cui un'impresa appaltatrice si avvalga di altra ditta per l'esecuzione in subappalto di opere parziali nel proprio cantiere vi e' concorso di responsabilita' tra l'appaltatore e il subappaltatore in ordine alla incolumita' dei lavoratori che operano nel cantiere

nel caso di subappalto di lavori ove questi si svolgano nello stesso cantiere predisposto dall'appaltatore che rimane investito dei poteri direttivi generali inerenti alla propria qualita' sussiste la responsabilita' di entrambi tali soggetti in relazione agli obblighi della predisposizione delle misure antinfortunistiche della loro osservanza e dovuta so

21/07/2016 Recidiva attenuanti aumento di pena documento protetto
Se il limite di aumento di pena non inferiore a un terzo della pena stabilita per il reato piu' grave di cui all'art 81 quarto comma cod pen nei confronti dei soggetti ai quali sia stata applicata la recidiva prevista dall'art 99 quarto comma operi anche quando il giudice consideri la recidiva stessa equivalente alle riconosciute attenuanti

il limite di aumento di pena non inferiore ad un terzo di quella stabilita per il reato piugrave grave previsto dall'art 81 comma 4 cod pen nei confronti dei soggetti ai quali e' stata applicata la recidiva di cui all'art 99 comma 4 cod pen opera anche quando il giudice consideri la recidiva stessa equivalente alle riconosciute attenuantiLEGGI

05/04/2016 Maternita' surrogata False dichiarazioni documento protetto
Le dichiarazioni di nascita relative a cittadini italiani nati all'estero sono rese all'autorita' consolare e devono farsi secondo le norme stabilite dalla legge del luogo alle autorita' locali competenti

ai fini della configurabilita' del delitto e' necessaria un'attivita' materiale di alterazione di stato che costituisca un quid pluris rispetto alla mera falsa dichiarazione e si caratterizzi per l'idoneita' acreare una falsa attestazione con attribuzione al figlio di una diversa discendenza in conseguenza dell'indicazione di un genitore diverso da quello natu

21/07/2016 Recidivita' limiti dell'aumento di pena documento protetto
Se i reati in concorso formale o in continuazione con quello piu' grave sono commessi da soggetti ai quali sia stata applicata la recidiva prevista dall'articolo 99 quarto comma l'aumento della quantita' di pena non puo' essere comunque inferiore ad un terzo della pena stabilita per il reato piu' grave

la recidiva deve ritenersi applicata anche in caso di ritenuta equivalenza della stessa alle attenuanti operando cosigrave il limite minimo per l'aumento indicato dall'art 81 quarto comma cod penLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ UNITE Sentenza del 21 luglio 2016 n31669 Pres Canzio est R

16/05/2016 Violenza domestica Convivenza documento protetto
Sul concetto penalistico di famiglia il reato di maltrattamenti e' integrato anche nell'ipotesi di convivenza al di fuori della famiglia legittima

anche se si volesse negare che la situazione di fatto accertata tra l'imputato e la persona offesa possa qualificarsi come vera e propria convivenza resta la considerazione secondo la quale comunque sulla base della giurisprudenza di legittimita' dettagliatamente citata nel provvedimento impugnato resterebbe concretato l'elemento materiale del reato di cui all'art 572cp es

05/04/2016 Reati edilizi istanza di condono sanatoria documento protetto
In tema di reati edilizi ai fini della revoca o sospensione dell'ordine di demolizione delle opere abusive in presenza di una istanza di condono o di sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna il giudice dell'esecuzione investito della questione e' tenuto ad una attenta disamina dei possibili esiti e dei tempi di definizione della procedura ed in particolare a ad accertare il possibile risultato dell'istanza e se esistono cause ostative al suo accoglimento b nel caso di insussistenza di tali cause a valutare i tempi di definizione del procedimento amministrativo e sospendere l'esecuzione solo in prospettiva di un rapido esaurimento dello stesso

in tema di condono edilizio di opere abusive la sola determinazione daparte dell'amministrazione comunale competente dell'importo dell'oblazione dovuta non e' idonea a determinare effetti in sede di esecuzione sull'ordine di demolizione disposto dal giudice con la sentenza di condanna atteso che soltanto con il rilascio della concessione sorge da parte del giudice dell'ese

08/07/2016 Incarichi professionali professionisti ed esperti legge rafforzata documento protetto
Il soggetto che svolga professionalmente una specifica attivita' puo' invocare l'ignoranza incolpevole della legge penale che scusa l'autore dell'illecito quando dimostri da un lato di aver fatto tutto il possibile per richiedere alle autorita' competenti i chiarimenti necessari e dall'altro di essersi informato in proprio ricorrendo ad esperti giuridici cosi' adempiendo al dovere di informazione

Al cittadino comune e' richiesto di assolvere al dovere di informazione con l'ordinaria diligenza mediante il ricorso ai normali mezzi di informazione indagine e ricerca mentre il professionista secondo quanto afferma la giurisprudenza di legittimita' puograve addurre l'ignoranza incolpevole d

21/03/2016 Omesso pagamento pedaggio autostradale documento protetto
Colpevole del reato di insolvenza fraudolenta chi non paga il pedaggio al termine di un viaggio in autostrada

anche il silenzio serbato al momento dell'ingresso in autostrada e' idoneo alla dissimulazione dello stato di insolvenza riscontrabile pertanto nel comportamento di chi presentandosi al casello a bordo di un'autovettura bene che fa presumere la capacita' di assolvere l'obbligo del pagamento del pedaggio in chi lo possiede prenda in consegna il talloncino aderendo in t

08/04/2016 Processo penale sospensione con messa alla prova documento protetto
Nei casi previsti dall'articolo 168bis del codice penale l'imputato puo' formulare richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova

secondo la Carta Costituzionale il Pubblico Ministero e' e rimane il dominus dell'azione penale e che lo stesso Pubblico Ministero non puograve certo sapere all'atto dell'esercizio dell'azione penale se l'imputato inun momento successivo formulera' richiesta di sospensione del procedimento con messa alla prova va detto che la possibilita' per l'imputato di a

07/04/2016 Procedimenti penali annullamento senza rinvio
Quando il fatto non e' piu' previsto dalla legge come reato la sentenza impugnata va annullata senza rinvio cio' comporta altresi' la revoca delle statuizioni civili

La soluzione che sembra imposta dal silenzio del legislatore allora ossia quella della generale caducazione delle statuizioni civilistiche per effetto dell'abrogazione del reato oggetto del procedimento lascia aperta la questione della violazione del principio di ragionevole duratadel processo art 111 Cost comma 2 in quanto per i procedimenti in corso costringe la parte civil

11/07/2016 Sulla cd truffa contrattuale documento protetto
Il momento consumativo dell'illecito di truffa contrattuale deve essere ricondotto all'istante in cui l'agente consegue effettivamente il bene con conseguente perdita da parte della persona offesa dello stesso

nel delitto di truffa contrattuale il momento di consumazione non puograve essere individuato in via preventiva ed astratta essendo indispensabile muovere dalla peculiarita' del singolo accordo dalla valorizzazione della specifica volonta' contrattuale dalle peculiari modalita' delle condotte e dei loro tempi al fine di individuare quale sia stato in concreto l'eff

04/04/2016 Procedimento di estradizione per l'estero
La commissione del reato in Italia non esclude la concorrente giurisdizione straniera ne' impedisce l'estradizione fondata sulla Convenzione Europea del 1957 in virtu' della quale siffatta ipotesi puo' dar luogo solo al rifiuto facoltativo di estradizione ex art 7 che non e' di competenza dell'autorita' giudiziaria ma rientra nelle attribuzioni esclusive del Ministro della Giustizia

in base all'art 705 cod proc pen l'autorita' giudiziaria italiana non deve valutare gli indizi di colpevolezza qualora ciograve non sia consentito dagli obblighi pattizi assunti dallo Stato italiano bensigrave e' tenuta soltanto ad accertare con una sommaria delibazione che la documentazione allegata alla domanda sia in concreto idonea ad evocare nella prospett

21/03/2016 Minori richiesta sospensione processo penale documento protetto
Inammissibile la richiesta di sospensione del processo per la valutazione della personalita' del minorenne

il mancato esercizio della facolta' di sollecitare la sospensione del processo per la messa alla prova nel corso del giudizio di primo grado ela mancata deduzione della omissione come vizio della decisione di primo grado rende inammissibile la richiesta formulata per la prima volta nel giudizio di appelloLEGGI LA SENTENZA

06/07/2016 Sul reato di estorsione
Il reato tentato e' un reato autonomo rispetto al reato consumato e non una sua ipotesi attenuata Questo vuol dire che laddove in grado di appello venga riformata la decisione di primo grado ritenendo integrato il tentativo e non il reato consumato non vi e' l'obbligo di applicare una riduzione di pena come per le attenuanti rispetto alla pena originariamente applicata

il secondo giudice nell'ambito della diversa e minoreforbice edittale per il reato tentato deve determinare la pena ex novo tenutoconto delle circostanze di cui all'art 133 cod pen L'unico limite posto algiudice di appello e' nel senso che la pena deve essere comunque ridottaLEGGI LA SENTENZACORTE DI C

17/03/2016 Controllo della produzione lattierocasearia Sanzioni amministrative documento protetto
Quote latte identita' tra illecito amministrativo ed illecito penale

Il trattamento punitivo sofferto cosigrave dai prevenuti per irrogate sanzioni amministrative precluderebbe l'applicazione della sanzione penale ai sensi dell'art 649 cod proc pen norma procedurale quest'ultima da interpretarsi in ragione dei principi propri della giurisprudenza della Corte EDU sulla richiamata norma convenzionaleLEGGI LA SENTENZA

16/05/2016 Sul riconoscimento della recidiva
Sull'obbligatorieta' dell'aumento sanzionatorio in base alla gravita' della condotta e alla negativa personalita' dell'imputato

anche dopo la dichiarazione di illegittimita' costituzionale dell'art 99 comma 5 cod proc pen nella parte in cui prevedeva l'obbligatorieta' dell'aumento sanzionatorio per i delitti ivi indicati tale aumento deve ritenersi legittimo anche se disposto prima della declaratoria di incostituzionalita' qualora sia stato adeguatamente motivato in base alla

04/07/2016 Condominio Appropriazione indebita documento protetto
Il delitto di appropriazione indebita e' reato istantaneo che si consuma con la prima condotta appropriativa e cioe' nel momento in cui l'agente compia un atto di dominio sulla cosa con la volonta' espressa o implicita di tenere questa come propria

l'utilizzo delle somme versate nel conto corrente daparte dell'amministratore durante il mandato non profila l'interversione nelpossesso che si manifesta e consuma soltanto quando terminato il mandato legiacenze di cassa non vengano trasferite al nuovo amministratore con le dovuteconseguenze in tema di decorrenza dei termini di prescrizione

06/07/2016 Stupefacenti Confisca dei beni
Non puo' essere disposta la confisca di beni ai sensi dell'art 12 sexies comma 1 della l 7 agosto 1992 n 356 potendo il giudice solo disporre la confisca ex art 240 cod pen qualora si tratti di beni ritenuti profitto o prodotto del reato

in caso di condanna per il reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di fatti di lieve entita' di cui all' art 74 comma sesto dPR 9 ottobre 1990 n 309 non puograve essere disposta la confisca di beni ai sensi dell'art 12 sexies comma 1 della l 7 agosto 1992 n 356 potendo il giudice solo disporre la confisca ex art 240 cod pen qualora si tr

23/06/2016 responsabilita' del medico di famiglia per la morte di un paziente
Sulla sussistenza del nesso causale tra la condotta omissiva attribuita all'imputata e la morte del paziente

nel caso di specie poiche' il nesso causale tra il comportamentoomissivo della M vuoi sussumibile come pure prospetta la partesubordinatamente nella condotta di cui all'art 328 cod pen vuoiriconducibile come ha tentato di fare la stessa parte con i motivi di ricorso gia'esaminati alla violazione di regole cautelari proprie dellrs

25/05/2016 inosservanza dell'ordine di allontanamento Abolitio criminis documento protetto
Sulla necessita' di dichiarare nei giudizi di cognizione che il fatto non e' piu' previsto dalla legge come reato e far ricorso alla procedura di cui all'art 673 cpp della revoca della sentenza per abolizione del reato

oggi alla intimazione di allontanamento si puograve pervenire solo all'esitoinfruttuoso dei meccanismi agevolatori della partenza volontaria ed allo spirare del periodo di trattenimento presso un centro a ciograve deputatoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSA

27/06/2016 Spaccio di droga uso personale dimostrazione documento protetto
A dimostrare la detenzione della droga per un uso diverso da quello personale deve essere l'accusa

nel caso in esame si chiede l'annullamento della sentenza deducendo violazione degli artt43 cod pen 192 cod proc pen e 73 dPR n3091990 per carenza diunivocita' precisione e concordanza degli indizi circa la detenzione della droga a fini di spaccioLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ VI PENALESentenza del 27 giugno 2016 n

22/04/2016 Arresti domiciliari e revoca documento protetto
La detenzione domiciliare e' revocata se il comportamento del soggetto contrario alla legge o alle prescrizioni dettate appare incompatibile con la prosecuzione della misura

lo specifico comportamento realizzato dal condannato puograve produrre tale effetto qualora il tribunale di sorveglianza ne accerti l'incompatibilita' con la prosecuzione dell'esecuzione della misura alternativa siccome non piugrave idonea a perseguire i fini ad essa connessiLEGGI LA SENTENZA

09/02/2016 Maltrattamenti in famiglia se la moglie reagisce non c'e' reato
Fatti episodici lesivi di diritti fondamentali della persona derivanti da situazioni contingenti e particolari che possono verificarsi nei rapporti interpersonali di una convivenza familiare non integrano il delitto di maltrattamenti ma conservano la propria autonomia di reati contro la persona

la costante capacita' reattiva della moglie e l'assenza di un supino atteggiamento rispetto alle intemperanzeanche verbali del marito nel quadro di un rapporto protrattosi per anni e connotato da continui diverbi incomprensioni e litigi maturati in ambito familiare tra persone dotate entrambe di un carattere molto passionale l'impossibilita' di configurare un comporta

02/02/2016 Schiaffi in aula abuso dei mezzi di correzione documento protetto
L'uso sistematico della violenza quale ordinario trattamento del minore anche li dove fosse sostenuto da animus corrigendi non puo' rientrare nell'ambito della fattispecie di abuso dei mezzi di correzione ma concretizza sotto il profilo oggettivo e soggettivo gli estremi del piu' grave delitto di maltrattamenti in famiglia

la SC ha annullato la decisione del giudice di merito qualificando ai sensi dell'art 572 cp e non come abuso dei mezzi di correzione la condotta di ripetuto ricorso alla violenza sia psicologica che fisica inflitta per finalita' educative da una maestra di scuola materna ai bambini a lei affidatiLEGGI LA SENTENZA

03/05/2016 Sull'abrogazione del reato di falsita' in scrittura privata documento protetto
Nel giudizio di impugnazione venendo meno la possibilita' di una pronuncia definitiva di condanna agli effetti penali perche' il fatto non e' piu' previsto dalla legge come reato viene meno in realta' il primo presupposto dell'obbligazione restitutoria o risarcitoria per cui e' concesso l'esercizio nel processo penale dell'azione civile

quotl'impossibilita' di ottenere una decisione sulla domanda risarcitoria laddove il processo penale si concluda con una sentenza di proscioglimento per qualunque causa salvo che nei limitati casi previsti dall'art 578 cpp costituisce dunque uno degli elementi dei quali il danneggiato deve tener conto nel quadro della valutazione comparativa dei vantaggi e degli svantaggi

08/06/2016 Separazione assegnazione casa familiare porzione immobile documento protetto
Il giudice puo' limitare l'assegnazione della casa familiare a una porzione dell'immobile di proprieta' esclusiva del genitore non collocatario anche nell'ipotesi di pregressa destinazione a casa familiare dell'intero fabbricato

il giudice di merito dovra'valutare il grado di conflittualita' esistente e la rispondenza della assegnazione parziale al genitore non affidatario all'interesse dei minoriLEGGI L'ORDINANZASuprema Corte di Cassazione

08/06/2016 Abuso di relazioni di prestazioni d'opera Aggravante documento protetto
La circostanza aggravante in parola comprende le ipotesi di prestazione d'opera intesa in senso lato ovvero le situazioni caratterizzate da un obbligo di facere implicante relazione fiduciaria tra il soggettivo attivo e il soggetto passivo

cio' che rileva ai fini della sussistenza della circostanza in parola e' l'abuso della relazione fiduciaria da parte dell'autore il quale approfitta di una situazione di minore attenzione della vittima determinata proprio dall'affidamento che questa ripone nell'obbligo dell'altro per commettere un reato a suo dannoLEGGI LA SENTENZA

23/06/2016 Reato di molestia a mezzo telefono
L'invio di SMS puo' integrare il reato di cui all'art 660 cp

l'invio di SMS puograve integrare lacondotta di cui all'art 660 cod pen come piugrave volte ribadito da questaCorte si tratta infatti di molestia commessa col mezzo dei telefono e gliSMS non possono essere assimilati a messaggi di tipo epistolare in quanto ildestinatario di essi e' costretto sia 'de auditu' che 'devisu' a percepirli

22/02/2016 False comunicazioni sociali documento protetto
Confermata l'architettura a piramide punitiva degli illeciti in materia di false comunicazioni sociali

In tema di bancarotta fraudolenta impropria quotda reato societarioquot di cuial RD 16 marzo 1942 n 267 art 223 comma 2 n 1 la nuova formulazione degli artt 2621 e 2622 cod civ introdotta dalla L 27 maggio 2015 n 69 ha determinato eliminando l'inciso quotancorche' oggettodi valutazioniquot ed inserendo il riferimento quale oggetto anche dellacondotta om

21/07/2015 Esercizio arbitrario delle proprie ragioni o Violenza privata documento protetto
Il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone si differenzia da quello di violenza privata che ugualmente contiene l'elemento della violenza o della minaccia alla persona non nella materialita' del fatto che puo' essere identica in entrambe le fattispecie bensi' nell'elemento intenzionale

nel reato di cui all'articolo 393 cp come in quello di cui all'articolo 392 in cui la violenza e' esercitata sulle cose l'agente deve essere animato dal fine di esercitare un diritto con la coscienza che l'oggetto della pretesa gli competa giuridicamente pur non richiedendosi che si tratti di pretesa fondata richiedendosi inoltre che la sua condotta r

16/06/2016 Lite condominiale delitto di minaccia intimidazione documento protetto
Nel caso in esame la frase pronunziata vieni fuori che facciamo a pugni pur in grado di integrare la condotta tipizzata dall'art 612 cp deve essere valutata con riferimento al concreto contesto di riferimento

l'imputato all'epoca deifatti aveva 84 anni e la persona offesa oltre venti di menoLEGGI LA SENTENZACorte di cassazione Penale Sez V Sentenza 16 giugno 2016 n25080 Pres Nappi est Pistorelli

20/06/2016 Disturbo della quiete configurabilita' documento protetto
Per la configurabilita' del reato e' necessario che le emissioni sonore rumorose siano tali da travalicare i limiti della normale tollerabilita' in modo da recare pregiudizio alla tranquillita' pubblica e che i rumori prodotti siano anche in relazione alla loro intensita' potenzialmente idonei a disturbare la quiete ed il riposo di un numero indeterminato di persone ancorche' non tutte siano state poi in concreto disturbate sicche' la relativa valutazione circa l'entita' del fenomeno rumoroso va fatta in rapporto alla media sensibilita' del gruppo sociale in cui tale fenomeno si verifica mentre sono irrilevanti e di per se' insufficienti le lamentele di una o piu' singole persone versandosi in una tipica ipotesi di reato di pericolo presunto

l'esercizio di professione omestiere rumoroso prescinde dalla verificazione del disturbo ricorrendo unasorta di presunzione legale di rumorosita' collegata al verificarsidell'esercizio del mestiere rumoroso al di la' dei limiti temprospaziali eodelle modalita' di esercizio imposto dalla legge dai regolamenti o da altriprovv

23/05/2016 Stalking e Facebook documento protetto
I messaggi pubblicati sul social network Facebook possono integrare il reato di diffamazione ma non quello di stalking richiedendo in questo caso la minaccia o la molestia

il delitto di atti persecutori e' reato abituale che differisce dai reatidi molestie e di minacce che pure ne possono rappresentare un elementocostitutivo per la produzione di un evento di danno consistente nell'alterazione delle proprie abitudini di vita o in un perdurante e grave stato di ansia o di paura o in alternativa di un evento di pericolord

09/05/2016 Sul reato di occultamento o distruzione di documenti contabili documento protetto
Condotta idonea ad integrare il reato di cui al DLgs n 74 del 2000 art 10 non sarebbe solamente quella volta alla evasione delle imposte dirette o sul valore aggiunto consistente nell'occultare o distruggere le scritture contabili ovvero la documentazione la cui tenuta e' obbligatoria ma anche la condotta di chi al medesimo fine si limiti ad omettere la tenuta della documentazione contabile essendo sufficiente per l'integrazione del reato de quo anche la sola impossibilita' relativa ovvero una semplice difficolta' di ricostruzione del volume degli affari e dei redditi derivante appunto da detta omissione

La disposizione di cui al DLgs n 74 del 2000 art 10 prevede una doppia alternativa condotta riferita ai documenti contabili la distruzione e l'occultamento totale o parziale un dolo specifico di evasione propria o di terzi e un evento costitutivo rappresentato dallasopravvenuta impossibilita' di ricostruire mediante i documenti i redditi o il volume degli affari al fine de

08/06/2016 Opposizione a decreto penale Domanda di oblazione
Nel caso in esame il GIP del Tribunale di Napoli dichiarava la propria incompetenza a pronunciare a seguito di opposizione a decreto penale di condanna una declaratoria di improcedibilita' per violazione del principio ne bis in idem

l'imputato chiedeva l'emissione di una sentenza di improcedibilita' proprio per violazione del predetto principio e di essere ammesso alla oblazione LEGGI LA SENTENZAscarica il documento

03/06/2016 Resistenza a pubblico ufficiale Arresti domiciliari documento protetto
Sul reato di resistenza a un pubblico ufficiale per aver impedito ai Carabinieri che stavano procedendo a un controllo di entrare nell'abitazione in cui era eseguita la misura custodiale

i Carabinieri erano entrati nel cortile dell'abitazione dell' A senza citofonare inoltre uno di essi aveva guardato all'interno dell'abitazione dell'imputato cosigrave violandone il domicilioLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ VISentenza del 3 giugno 2016 n 23270

13/05/2016 Omicidio colposo sindaco posizione di garanzia
Una ragazza perdere la vita precipitando nel vuoto dopo essere salita sul parapetto di un bastione in una zona poco illuminata e piena di cespugli che rendevano invisibile il dislivello presente sul terreno

il sindaco in qualit di garante pertanto doveva attivarsi per controllare la sicurezza dei luoghi illuminazione sbarramenti ecc e rilevare le zone pericolose in ragione della conformazione dei luoghi La mancata analisi dei rischi e l'ignoranza degli stessi costituisce una violazione delle regole di diligenzaLEGGI LA SENTENZA

01/04/2016 Reati tributari Pene accessorie documento protetto
La causa di non punibilita' di cui all'art 131 bis cp introdotta dal DLgs n 28 del 2015 risulta manifestamente insussistente in ragione dell'ammontare del debito stesso di Euro 27070300 che supera di ben Euro 2070300 la soglia di punibilita' di Euro 25000000 fissata dalla disposizione incriminatrice nella piu' favorevole formulazione attualmente vigente introdotta dal DLgs 24 settembre 2015 n 158 art 8 comma 1 entrato in vigore il 22 ottobre 2015

la lamentata violazione dell'art 37 cp perche' le sanzioni accessorie interdittive irrogate nel caso specie hanno una durata maggiore della sanzione principale che e' di quattro mesi di reclusioneCome di recente chiarito dalla giurisprudenza di questa Corte sono riconducibili al novero delle pene accessorie la cui durata non e' espressamente determinata dall

03/05/2016 Ennesimo caso di femminicidio sull'aggravante della premeditazione documento protetto
Nel caso in esame le attenuanti generiche sono state negate in considerazione della particolare gravita' dei reati ascritti all'imputato e delle modalita' di realizzazione dimostrative di insensibilita' verso le sofferenze altrui nonche' della callidita' del comportamento processuale che non ha rivelato segni di resipiscenza ne' la consapevolezza dell'enormita' del gesto

i criteri impiegati dal giudice di merito ai fini di tale diniego non possono essere sindacati in questa sede di legittimit in quanto non appaiono manifestamente inconferenti rispetto alle previsioni dell'art 133 cp che come affermato da costante giurisprudenza delinea sia pure in modo non esclusivo il perimetro entro il quale sono racchiusi gli elementi oggettivi e sog

30/05/2016 Sul reato di peculato indebito utilizzo del fax dell'ufficio documento protetto
Nel caso in esame l'imputato ha coscientemente e volontariamente realizzato le condotte contestate strumentalizzando ed abusando dell'ufficio e dei mezzi a sua disposizione per procurarsi l'ingiusto vantaggio di velocizzare pratiche infortunistiche favorendo i clienti ai quali evitava il disagio di recarsi presso la sede della societa' e curando parallelamente in orario di lavoro la propria attivita' privata

Integra il delitto di abuso d'ufficio la condotta del pubblico dipendente di indebito uso del bene che non comporti la perdita dello stesso e la conseguente lesione patrimoniale a danno dell'avente dirittoLEGGI LA SENTENZA

06/06/2016 Legge Balduzzi ambito di applicazione
La limitazione di responsabilita' in caso di colpa lieve puo' operare per le condotte professionali conformi alle linee guida ed alle buone pratiche anche in caso di errori che siano connotati da profili di colpa generica diversi dalla imperizia

la parziale abrogazione determinata dalla L 8 novembre 2012 n 189 art 3 delle fattispecie di cui agli artt 589 e 590 cp qualora il soggetto agente sia un esercente la professione sanitaria determina un problema di diritto intertemporale che trova regolamentazione alla lucedella disciplina legale Come meglio si vedra' nel prosieguo la restrizione della portata dell'inc

10/11/2015 Mobbing e rapporti parafamiliari documento protetto
Il delitto di maltrattamenti previsto dall'art 572 cp puo' trovare applicazione nei rapporti di tipo lavorativo solo a condizione che sussista il presupposto della parafamiliarita' intesa come sottoposizione di una persona all'autorita' di altra in un contesto di prossimita' permanente di abitudini di vita proprie e comuni alle comunita' familiari nonche' di affidamento fiducia e soggezione del sottoposto rispetto all'azione di chi ha la posizione di supremazia

Le pratiche persecutorie realizzate ai danni del lavoratore dipendente efinalizzate alla sua emarginazione cosiddetto mobbing possono pertanto integrare il delitto di maltrattamenti in famiglia esattamentealle predette condizioni quando cioe' il rapporto tra il datore di lavoro e il dipendente assuma natura parafamiliare in quanto caratterizzato da relazioni intense ed abituali

26/05/2016 Lavoro sull' obbligo dei corsi di formazione anche per il lavoratore esperto
La ricostruzione del nesso eziologico non puo' assolutamente prescindere dall'individuazione degli elementi necessari concernenti la causa dell'evento solo conoscendo tali elementi e' poi possibile analizzare la condotta omissiva colposa addebitata al titolare della posizione di garanzia per effettuare il giudizio controfattuale e verificare avvalendosi delle leggi statistiche o scientifiche e delle massime di esperienza che si attaglino al caso concreto se ipotizzandosi come realizzata la condotta dovuta ma omessa l'evento lesivo 'al di la' di ogni ragionevole dubbio' sarebbe stato evitato

'obbligo di formazionegravante sul datore di lavoro in tema di prevenzione degli infortuni sullavoro Questi ha l'obbligo di assicurare ai lavoratori una formazionesufficiente ed adeguata in materia di sicurezza e salute con particolareriferimento al proprio posto di lavoro ed alle proprie mansioni in manieratale da renderlo edotto sui rischi i

31/03/2016 Furto sulla nozione di quasi flagranza documento protetto
Nel caso in esame l'imputato venne trattenuto dal proprietario del bar in cui si sono svolti i fatti sino all'arrivo dei Carabinieri che procedettero al suo arresto situazione che realizza a giudizio del Collegio l'inseguimento

la nozione di quotinseguimentoquot ad opera della forza pubblica comprende ogni attivita' di indagine e ricerca finalizzata alla cattura dell'indiziato di reita' quand'anche la stessa si protragga nel tempo purche' non subisca interruzioni dopo la commissione del reatoLEGGI LA SENTENZA

11/04/2016 Sequestro preventivo Dichiarazione infedele documento protetto
Nel caso in esame l'indagato al fine di evadere le imposte sui redditi indicava nelle dichiarazioni annuali dei redditi elementi attivi inferiori a quelli effettivi

nella valutazione del fumus commissi delicti quale presupposto del sequestro preventivo di cui all'art 321 cpp comma 1 il giudice del riesame non puograve avere riguardo alla sola astratta configurabilita' del reato ma deve tener conto in modo puntuale e coerente delle concrete risultanze processuali e dell'effettiva situazione emergente dagli elementi forniti dalle pa

27/05/2016 Sul falso in bilancio valutativo
Sul contrasto giurisprudenziale sorto a seguito della soppressione ad opera della legge n 692015 dell'inciso ancorche' oggetto di valutazioni prima contenuto negli artt 2621 e 2622 cc dal momento che la quasi totalita' delle poste di bilancio ha carattere valutativo escludere la rilevanza penale delle relative falsificazioni renderebbe la disciplina irrazionale

sussiste il delitto di false comunicazioni sociali con riguardo alla esposizione o alla omissione di fatti oggetto di valutazione se in presenza di criteri di valutazione normativamente fissati o di criteri tecnici generalmente accettati l

23/05/2016 Lesioni al viso Risarcimento
In tema di lesioni gravissime integra lo sfregio permanente qualsiasi nocumento che senza determinare la piu' grave conseguenza della deformazione importi un turbamento irreversibile dell'armonia e dell'euritmia delle linee del viso con effetto sgradevole o d'ilarita' anche se non di ripugnanza secondo un osservatore comune di gusto normale e di media sensibilita'

Lacircostanza aggravante dei futili motivi sussiste ove la determinazionecriminosa sia stata indotta da uno stimolo esterno di tale levita' banalita' e sproporzione rispetto alla gravita' del reato da apparire secondo il comune

24/03/2016 Reato di diffamazione blog social e sequestro preventivo
In tema di sequestro di giornali e di altre pubblicazioni la testata giornalistica telematica funzionalmente assimilabile a quella tradizionale in formato cartaceo rientra nella nozione di stampa di cui alla L 8 febbraio 1948 n 47 art 1 e pertanto non puo' essere oggetto di sequestro preventivo in caso di commissione del reato di diffamazione a mezzo stampa precisando tuttavia che in tale ambito non rientrano i nuovi mezzi di manifestazione del pensiero destinati ad essere trasmessi in via telematica quali forum blog newsletter newsgroup mailing list e social network che pur essendo espressione del diritto di manifestazione del pensiero non possono godere delle garanzie costituzionali relative al sequestro della stampa

la previsione dell'obbligo di registrazione della testata on lineche deve contenere le indicazioni prescritte e deve essere guidata da un direttore responsabile giornalista professionista o pubblicista none' un mero adempimento amministrativo fine a se' stesso ma e' funzionale aindividuare le responsabilita' civili penali amministrative collegate alle

14/04/2016 Bancarotta fraudolenta Sindaco e societa' documento protetto
Anche i sindaci possono essere chiamati a rispondere dei reati di bancarotta fraudolenta per fatti propri degli amministratori

nei reati di bancarotta e' ammissibile il concorso di un componentedel collegio sindacale con l'amministratore di una societa' che puograve realizzarsi anche attraverso un comportamento omissivo del controllo sindacale il quale non si esaurisce in una mera verifica formale quasia ridursi ad un riscontro contabile nell'ambito della documentazione messa a disposizion

22/02/2016 Societario concorso in bancarotta documento protetto
E' amministratore di fatto anche chi non esercita tutti i poteri propri dell'organo di gestione purche' svolga un'apprezzabile attivita' gestoria non episodica o occasionale

l'attribuzione della qualifica di amministratore di fatto della societa' fallita a OMISSIS formalmente estraneo al ceto gestorio era discesa esclusivamente dal suo coinvolgimento nell'operazione distrattiva ascrittagli e consistita nel pagamento delle fatture per operazioni inesistenti da parte della Mastro Srl ritenuta invece insufficiente a provare lo svolgimento da parte

11/02/2016 Demolizione di opere abusive documento protetto
Il giudice dell'esecuzione investito della richiesta di revoca o di sospensione sospensione dell'ordine di demolizione delle opere abusive di cui al DPR n 380 del 2001 art 31 in conseguenza della presentazione di una istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna e' tenuto a esaminare i possibili esiti ed i tempi di conclusione del procedimento amministrativo

distinguendo tra revoca da un lato e sospensione dall'altro che mentre la prima e' condizionata all'intervento di atti amministrativi incompatibili con la esecuzione della demolizione la seconda discende dal fatto che sia ragionevolmente prospettabile che nell'arco di breve tempo questi stessi provvedimenti incompatibili vengano adottatLEGGI LA SENTENZABANN

18/05/2016 Stalking
Sul concorso tra il reato di stalking con il reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni

l'esercizio arbitrario delle proprie ragioni a differenza del reato di stalking contempla un bene giuridico diverso in quanto finalizzato a tutelare l'interesse dello Stato ad impedire che la privata violenza si sostituisca all'esercizio della funzione giurisdizionale in occasione dell'insorgere di una controversiaLEGGI LA SENTENZACO

21/01/2016 Processo penale sul principio del favor impugnationis documento protetto
In tema di impugnazioni la specificita' che deve caratterizzare i motivi di appello va intesa alla luce del principio del favor impugnationis in virtu' del quale in sede di appello l'esigenza di specificita' del motivo di gravame puo' essere valutata con minore rigore rispetto al giudizio di legittimita' avuto riguardo alle peculiarita' di quest'ultimo

in tema di impugnazione i motivi di appello devono essere specifici allo stesso modo di quanto richiesto per il ricorso in cassazione e quindi pur nella liberta' della loro formulazione devono indicare con chiarezza le ragioni di fatto e di diritto su cui si fondano le censure al fine di delimitare con precisione l'oggetto del gravame ed evitare di conseguenza impugnazio

18/01/2016 Sequestro probatorio Avviso all'indagato documento protetto
Va annullato il il decreto di sequestro probatorio del pubblico ministero qualora sia omesso nel corso delle operazioni di sequestro l'avviso all'indagato della facolta' di farsi assistere da un difensore

sul mancato accoglimento della eccezione di nullita' del sequestro conseguente al mancato avviso all'indagato della facolta' di farsi assistere da un difensore come stabilito dall'art 114 disp att cod proc penLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ IIISentenza

05/05/2016 Equipe medica Responsabilita' documento protetto
Quando alla cura del paziente concorrono piu' sanitari l'accertamento del nesso causale rispetto all'evento verificatosi deve essere compiuto con riguardo alla condotta e al ruolo di ciascuno non potendosi configurare una responsabilita' di gruppo in base ad un ragionamento aprioristico

a responsabilita' penale di ciascun componente di una e'quipe medica per un evento lesivo occorso al paziente sottoposto ad intervento chirurgiconon puograve essere affermata sulla base dell'accertamento di un errore diagnostico genericamente attribuito alla e'quipe nel suo complesso ma va legata alla valutazione delle concrete mansioni di ciascun componente nel

04/05/2016 Non e' reato baciare una bimba sulla guancia documento protetto
Il bacio sulla guancia ad una bimba non configura il reato di violenza sessuale

il semplice e fugace baciosulla guancia dato senza alcuna interferenza della sfera sessuale della vittima non puograve oggettivamente essere considerato come atto sessualeLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Penale

13/05/2016 Disturbo della quiete illiceita' penale petulanza documento protetto
Una donna condannata per il reato di cui all'art 81 cpv e 660 cod pen per avere recato a TP molestie e disturbo con pia' azioni esecutive dei medesimo disegno criminoso telefonando ed inviando SMS ripetutamente anche in ora notturna

La sussistenza didetti presupposti va verificata in concreto con riferimento all'elementocostitutivo che connota la condotta del reo che deve essere appuntorealizzata per petulanza o altro biasimevole motivo condizione esclusa nelcaso di reciprocita' ovvero di ritorsione delle molestieLEGGI LA SENTENZACORTE

21/01/2016 Personale medicoinfermieristico Responsabilita' civile documento protetto
Sugli obblighi di garanzia riferibili alla figura del direttore di reparto ospedaliere cd primario nei confronti del personale infermieristico

l'UTIC e' caratterizzata cioe' da personale che fa un training specifico e che non e' mero esecutore ma in qualche modo agisceda medico essendo in grado di agire terapeuticamente in autonomia nell'immediatezza anche senza la presenza del medicoLEGGI LA SENTENZA

22/12/2015 Mancata comparizione del querelante documento protetto
La mancata comparizione del querelante integra gli estremi della remissione tacita sempre che egli abbia personalmente ricevuto detto avviso non sussistano manifestazioni di segno opposto e nulla induca a dubitare che si tratti di perdurante assenza dovuta a libera e consapevole scelta

cd favor conciliativo tra le parti Nel corso del procedimento ilgiudice di pace deve favorire per quanto possibile la conciliazione delle partiLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

10/05/2016 Bancarotta fraudolenta sindaci dovere giuridico di controllo documento protetto
La responsabilita' a carico dei sindaci e' normalmente ravvisabile a titolo di concorso omissivo alla stregua dell'art 40 cp comma 2 e cioe' sotto il profilo della violazione del dovere giuridico di controllo che ordinariamente inerisce alla loro funzione sub specie dell'equivalenza giuridica sul piano della causalita' tra il non impedire un evento che si ha l'obbligo di impedire ed il cagionarlo

l'ipotesi dei coinvolgimento dei sindaci non puograve fondarsi acriticamentesoltanto sulla loro posizione di garanzia e discendere tout court dal mancatoesercizio dei doveri di controllo ma postula per indiscussa giurisprudenzadi legittimita' l'esistenza di elementi sintomatici dotati del necessariospessore indiziario della loro partecipa

08/05/2015 Insegne pubblicitarie autorizzazioni per dimensioni documento protetto
La sistemazione di un'insegna o tabella pubblicitaria richiede il rilascio del preventivo permesso di costruire quando per le sue rilevanti dimensioni comporti mutamento territoriale atteso che soltanto un sostanziale mutamento del territorio nel suo contesto preesistente sia sotto il profilo urbanistico che edilizio fa assumere rilevanza penale alla violazione del regolamento edilizio con conseguente integrazione del reato di cui al dPR n 380 del 2001 art 44 comma 1 lett b

categoria delle opere minoriche non sarebbero soggette alla disciplina antisismica inaperta violazione del disposto del dPR n 380 del 2001art 83 il quale prevede che tutte le costruzioni la cui sicurezzapossa comunque interessare la pubblica incolumita'sono soggette alla norm

22/05/2015 Edilizia sul concetto di varianti
Rientrano nella nozione di varianti leggere o minori soggette al rilascio di mera denuncia di inizio dell'attivita' da presentarsi prima della dichiarazione di ultimazione dei lavori le varianti a permessi di costruire che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie non modificano la destinazione d'uso e la categoria edilizia non alterano la sagoma dell'edificio e non violano le prescrizioni eventualmente contenute nel permesso a costruire

nel caso in esame in occasione delsopralluogo era no stati riscontrati rispetto al progettografico solo degli aumenti di superficie peraltro in misuradecisamente esigua pari cioe' all'17 e comunque lapresenza di un maggior numero di bucature nonche' un lucernaioin piugrave rispe

18/01/2016 Droghe Applicazione dell'aggravante documento protetto
Sulla determinazione della nozione di ingente quantita' rilevante per la integrazione della circostanza aggravante di cui al DPR n 309 del 1990 art 80 comma 2

ritenere tendenzialmente integrata la predetta fattispecie laddove la quantita' detenuta sia almeno superiore a duemila volte il valore massimo in milligrammi valore soglia determinato per ogni sostanzanella tabella allegata al DM 11 aprile 2006 ferma restando la discrezionalita' del giudicante nel ravvisare gli ulteriori elementi costitutivi della fattispec

09/05/2016 Responsabilita' medica e lesioni colpose documento protetto
In tema di lesioni personali determinate da colpa medica il concetto di notizia assuma un contenuto piu' complesso riferendosi non gia' al momento in cui la persona offesa ha avuto consapevolezza della patologia contratta bensi' a quello concomitante o eventualmente successivo in cui la stessa e' venuta a conoscenza della possibilita' che sulla menzionata patologia abbiano influito errori diagnostici o terapeutici dei sanitari che l'hanno curata

ai sensi dell'art 128 cp il termine per proporre formale querela decorre dal giorno della notizia del fatto che costituisce reatoLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

18/09/2014 Rogo Thyssen Krupp motivazioni delle Sezioni Unite documento protetto
La questione centrale della pronuncia riguarda l'esatta linea di confine tra il dolo eventuale e la colpa cosciente

In ossequio al principio di colpevolezza la linea di confine tra dolo eventuale e colpa cosciente va individuata considerando e valorizzando la diversa natura dei rimproveri giuridici che fondano la attribuzione soggettiva del fatto di reato nelle due fattispecieLEGGI LA SENTENZA

06/05/2016 Provvedimenti di sequestro Riesame
Se e in quali limiti le disposizioni dell'art 309 commi 9 9bis e 10 cod proc pen come novellate dalla legge 16 aprile 2015 n 47 siano applicabili nel procedimento di riesame di misure cautelari reali e di sequestro probatorio in forza del rinvio alle medesime disposizioni operato dall'art 324 comma 7 pure modificato dalla stessa legge

il rinvio dell'art 324 comma 7 ai commi 9 e 9bis dell'art 309 cod proc pen comporta per un verso l'applicazione integrale della disposizione di cui al comma 9bis e peraltro verso la applicazione della disposizione del comma 9 in quanto compatibile con la struttura e la funzione del provvedimento applicativodella misura cautelare reale e del sequestro probator

03/05/2016 Il femminicidio sostituisce la separazione documento protetto
Epilogo drammatico della fine di un rapporto coniugale uccide la moglie perche' voleva separarsi

nel caso in esame l'imputato risulta essere portatore di fattori di rischio genetico evidenziati dagliesperti che lo portano a reagire in modo impulsivo ed aggressivo alle stimolazioni che coinvolgono la sfera affettivaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione

28/01/2016 PA e contratti di prestazione d'opera professionale Truffa documento protetto
Il profitto del reato si identifica con il vantaggio economico di diretta e immediata derivazione causale dal reato presupposto ma nel caso in cui questo venga consumato nell'ambito di un rapporto sinallagmatico non puo' essere considerato tale anche l'utilita' eventualmente conseguita dal danneggiato in ragione dell'esecuzione delle prestazioni imposte dal contratto

in tema di sequestro preventivo finalizzato alla confisca del profitto conseguito attraverso un reato cd in contratto il profitto confiscabile deve essere determinato da un lato assoggettando ad ablazione i vantaggi di natura economico patrimoniale costituenti diretta derivazione causale dell'illecitoe dall'altro escludendo i proventi eventualmente conseguiti per effetto di pres

25/01/2016 Sequesto conservativo omessa notifica avviso di fissazione di udienza documento protetto
La parte civile che ha ottenuto il sequestro conservativo e' portatrice di un concreto interesse al mantenimento della misura cautelare ed e' pertanto sulla base dei principi desumibili dal combinato disposto degli artt 318 324 e 127 cod proc pen titolare del diritto di ottenere la notifica dell'avviso dell'udienza camerale fissata per il riesame nonche' di partecipare all'udienza medesima

l'avviso di fissazione dell'udienza di discussione fissata a seguito della richiesta di riesame del sequestro conservativo deve essere notificato anche alla parte civile al fine di assicurarne la possibilita' di intervento incorrendo altrimenti nella nullita' ex art 178 cpp lett c per violazione del principio del contraddittorio in quanto il contradditt

25/01/2016 Revoca sospensione custodia cautelare documento protetto
In tema di effetto estensivo dell'impugnazione il presupposto dell'unicita' della sentenza di condanna non deve essere inteso in senso rigidamente formale con la conseguenza che l'estensione degli effetti della sentenza favorevole non puo' essere esclusa in presenza delle altre condizioni di legge in forza della mera contingenza di un'occasionale separazione delle diverse posizioni quando la situazione processuale dell'imputato interessato a beneficiarne si sia sviluppata in modo del tutto conforme a quella degli originari coimputati

in tema di riesame l'accoglimento dell'impugnazione proposta da uno solo dei coimputati avverso una precedente provvedimento emesso nell'ambito dello stesso procedimento e riguardante tutti gli imputati determina l'estensione degli effetti favorevoli della decisione ove questa non sia fondata su motivi personali dell'impugnante ed il procedimento stesso sia sorto e si sia svolto in

03/05/2016 Assessore comunale Concorso esterno in associazione mafiosa documento protetto
Sul reato di cui agli artt 110 cod pen e 416 bis cod pen per aver collaborato in qualita' di assessore comunale alla realizzazione dei fini della associazione mafiosa di cui alla imputazione cautelare fornendo un contributo significativo costituito dall'interessamento per l'assunzione di alcuni sodali come operatori ecologici e dal versamento di somme di denaro finalizzate a garantirsi il sostegno dei sodalizio mafioso nelle elezioni amministrative

la composizione del sodalizio criminale era soggettivamente piugrave vasta diquella oggetto di indagine e anche altri amministratori pubblici erano in qualche modo vicini al gruppo in questione cosigrave che andava necessariamente ridimensionato il significato delle dimissioni da ogni carica pubblica del P e delle altre circostanze indicate dallo stesso Tribunale per sostituire con g

28/04/2016 Famiglia sottrazione di minore documento protetto
Una madre e' colpevole del delitto di cui all'art 574bis cod pen per aver sottratto la figlia minore al padre genitore portandola con se' in Germania

la tenuita' attiene al tipo di concreta manifestazionedi una condotta illecita pur riconducibile al tipo legale valutata alla lucedei tre indicatori modalita' della condotta esiguita' del danno o del pericoloe grado della colpevolezza evocati dal riferimento al primo comma dell'art133 cod pen i quali devono essere considerati c

02/05/2016 Rubare formaggi e wurstel al supermercato non e' reato documento protetto
Homeless straniero sorpreso dal personale di un supermercato mentre rubava due porzioni di formaggio ed una confezione di wurstel del valore complessivo di 4 euro non e' reato Sussiste la causa di giustificazione dello stato di necessita'

egli si impossessograve di quel poco cibo per far fronte ad una immediata ed imprescindibile esigenza di alimentarsi agendo quindi in stato di necessita'LEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Penale Sez V

29/01/2016 Sequestro preventivo Mancata notifica documento protetto
Seppure la norma dell'art 321 cpp comma 3 ter stabilisce che copia dell'ordinanza di convalida del sequestro di urgenza per analogia estensibile a copia del decreto di sequestro emesso dal giudice su richiesta del PM art 321 ex comma 1 deve essere immediatamente notificata alla persona alla quale le cose sono state sequestrate la sua violazione non puo' ritenersi stabilita a pena di nullita'

in tema di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente il giudice che emette il provvedimento ablativo e' tenuto soltanto ad indicare l'importo complessivo da sequestrare mentre l'individuazione specifica dei beni da apprendere e la verifica della corrispondenza del loro valore al quotquantumquot indicato nel sequestro e' riservata alla fase esecutiva

29/01/2016 Societario fusione per incorporazione sequestro preventivo documento protetto
Nel caso di fusione anche per incorporazione l'ente che ne risultata risponde dei reati dei quali erano responsabili gli enti partecipanti alla fusione

Deve escludersi che la confisca ed il sequestro preventivo ad essa finalizzato disposta nei confronti della societa' che ha partecipato alla fusione per incorporazione si estenda automaticamente alla societa' incorporante solo sulla base della regola fissata in sedecivilistica dall'art 2504 bis cc secondo cui quotla societa' che risulta dalla fusione o quella

01/02/2016 Nullita' sentenza per mancata traduzione all'udienza camerale d'appello documento protetto
La mancata traduzione all'udienza camerale d'appello perche' non disposta o non eseguita dell'imputato che abbia tempestivamente manifestato in qualsiasi modo la volonta' di comparire e che si trovi detenuto o soggetto a misure limitative della liberta' personale anche al di fuori dalla circoscrizione del Giudice procedente determina la nullita' assoluta e insanabile del giudizio camerale e della relativa sentenza

l'udienza e' rinviata se sussiste un legittimo impedimento dell'imputato che ha manifestato la volonta' di comparirequot disposizione che non ripete l'inciso quote che non sia detenuto o internato in luogo diverso da quello in cui ha sede il giudicequotLEGGI LA SENTENZA

15/01/2013 Avvocati Inadempimenti
Sull'onere dell'assistito di vigilare sull'esatta osservanza dell'incarico conferito

il mancato o inesatto adempimento da parte del difensore di fiducia dell'incarico di proporre impugnazione a qualsiasi causa ascrivibile non e' idoneo ad integrare le ipotesi di caso fortuito e di forza maggiore che si concretano in forze impeditive non altrimenti vincibili le quali legittimano la restituzione in termini poiche' consiste in una falsa rappresentazione d

03/02/2016 Lavoro infortuni risarcimento documento protetto
Fa obbligo al datore di lavoro o al suo delegato alla sicurezza di verificare la sicurezza delle macchine introdotte nella propria azienda e di rimuovere le fonti di pericolo per i lavoratori addetti all'utilizzazione di una macchina a meno che questa non presenti un vizio occulto

ai fini dell'esclusione di responsabilita' del datore di lavoro e' necessaria la compresenza dei due requisiti costituiti dalla conformita' del macchinario alle disposizioni in tema di sicurezza e dalla persistenza nel tempo delle condizioni di sicurezza del macchinario stessoLEGGI LA SENTENZA

15/12/2015 Abusivismo Ordine di demolizione documento protetto
Il DPR n 380 del 2001 art 27 attribuisce al dirigente o al responsabile del competente ufficio comunale il potere dovere di vigilare anche secondo le modalita' stabilite dallo statuto o dai regolamenti dell'ente sull'attivita' urbanisticoedilizia nel territorio comunale al fine di assicurarne la rispondenza alle norme di legge e di regolamento alle prescrizioni degli strumenti urbanistici ed alle modalita' esecutive fissate nei titoli abilitativi

Qualora si tratti di aree assoggettate alla tutela di cui al RD 30 dicembre 1923 n 3267 o appartenenti ai beni disciplinati dalla L 16giugno 1927 n 1766 nonche' delle aree di cui al DLgs 29 ottobre 1999 n 490 ora DLgs n 42 del 2004 il dirigente provvede alla demolizione ed al ripristino dello stato dei luoghi previa comun

23/12/2015 Acquisizione intercettazioni
Nel caso in esame la difesa non aveva avuto accesso effettivo ai contenuti delle intercettazioni che costituiscono elemento di prova su cui si fonda la misura cautelare

il diniego o l'ingiustificato ritardo da parte dell'Ufficio del PM nel consentire al difensore quotl'accessoquot alle conversazioni intercettate e trascritte e dunque anche la duplicazione delle registrazioni su supporto magnetico di cui il difensore possa poi autonomamente disporre daquot luogo a nullita' di ordine generale e regime intermedio ex art 178 cpp

17/12/2015 Redditi non dichiarati Sequestro probatorio documento protetto
Riguardo alle ipotesi di sequestro probatorio l'attivita' della polizia giudiziaria necessita di convalida ex art 355 cod proc pen solo in quanto il decreto del PM non rechi l'indicazione dell'oggetto specifico della misura ma contenga un generico richiamo a quanto rinvenuto in occasione della perquisizione poiche' una siffatta indeterminatezza rimette alla discrezionalita' degli operanti l'individuazione del presupposto fondamentale del sequestro e cioe' della qualifica dei beni come corpo eo pertinenza del reato la quale richiede un controllo dell'autorita' giudiziaria

Nel caso di specie la delega conferita dal Pm di Modena alla Guardia di Finanza aveva ad oggetto la perquisizione fra l'altro delle abitazioninella disponibilita' del F al fine di procedere al sequestro a fini probatori dei documenti contabili ivi rinvenuti riconducibili alle compagini societarie alle quali era o era stato interessato il OMISSISLEGGI LA SENTENZABA

13/04/2015 Penale sull'aggravante della crudelta' documento protetto
La circostanza aggravante di cui all'art 61 n 4 cp ricorre allorquando vengano inflitte alla vittima sofferenze che esulano dal normale processo di causazione dell'evento

nel caso in esame la Cassazione non ha riconosciuto in capo all'imputato l'aggravante della crudelta' nonostate avesse pugnalato la moglie con undici coltellarte davanti agliocchi del figlioLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione I PenaleSe

11/04/2016 Risarcimento danno da morte del congiunto documento protetto
Il danno non patrimoniale da perdita del rapporto parentale va provato da chi ne chiede il risarcimento

conriferimento alla domanda risarcitoria promossa dai prossimi congiunti dellapersona offesa rimasta vittima della condotta colposa del terzo il danno nonpatrimoniale da perdita del rapporto parentale non coincide con l'interesseleso ma deve essere provato da chi ne chiede il risarcimento peraltrotrattandosi di pregiudizio che si proietta nel futur

02/02/2016 Lavoro sul reato di lesioni personali documento protetto
Colpevole del reato di lesioni colpose ai danni di due lavoratori intenti a lavorare in un campo contiguo a quello del ricorrente che avevano patito congiuntivite e dermatite essendo rimasti interessati dall'anticrittogamico vaporizzato con un atomizzatore posto sopra un trattore con il quale OMISSIS aveva irrorato il proprio frutteto

il concetto di quotinfermita'quot non e' del tutto sovrapponibile a quello di quotmalattiaquot risultando rispetto a questo piugrave ampio avvertendosi anche che quotdal concetto di malattia sono esclusi i cosiddetti stati patologici ossia quelle stazionarie condizioni di anormalita' morfologica o funzionale ereditaria congenita o acquisita

14/04/2016 Maltrattamenti in famiglia Riduzione in schiavitu' documento protetto
Nel caso di riduzione o mantenimento di una persona in stato di soggezione continuativa si configura un reato di evento a forma vincolata in cui l'evento consistente nello stato di soggezione continuata finalizzata a costringere la vittima a svolgere determinate prestazioni puo' essere ottenuto dall'agente alternativamente o congiuntamente mediante violenza minaccia inganno abuso di autorita' ovvero attraverso l'approfittamento di una situazione di inferiorita' fisica o psichica o di una situazione di necessita' ovvero ancora mediante promessa o dazione di somme di denaro o di altri vantaggi a chi ha autorita' sulla persona

Nel caso in esame deve osservarsi come l'impugnata sentenza abbia logicamentemotivato come all'odierno ricorrente debba essere concretamente ascritto ildelitto accertato in prime cure riduzione in schiavitugrave sulla base dellaelencazione di quelle circostanze di fatto che valgono ad integrare lafattispecie di cui all'articolo 600 cod

11/01/2016 Opposizione al giudice della prevenzione patrimoniale documento protetto
Sull'estensione della possibilita' di confisca di beni anche nei confronti degli eredi

anche in sede cautelare sussiste l'obbligo del confronto argomentativo con il nucleo almeno delle deduzioni della parte destinataria del sequestro e con riferimento specifico ai beni cui si riferiscono le deduzioni di tale parteLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASS

11/01/2016 Mancata esecuzione dolosa di provvedimento del giudice documento protetto
Ai fini della configurabilita' del reato di mancata esecuzione dolosa di provvedimento del giudice art 388 cp e' necessario e sufficiente che vi sia stata una richiesta di adempimento o una messa in mora anche informale purche' si tratti di intimazione che sia precisa e non equivoca rigorosamente provata anche quanto alla sua ricezione da parte del debitore

In proposito ha quindi espresso specifico apprezzamento in fatto relativo a richiestaingiunzione gia' risalente al 2003 rispetto alla quale nessuna deduzione e' nel ricorso che si limita a reiterare le originarie deduzioni d'appelloLEGGI LA SENTENZASU

19/04/2012 Politica mafia ed elezioni
La partecipazione all'associazione mafiosa e' configurabile anche nel caso del patto di scambio politicomafioso in forza del quale un uomo politico pur non partecipe del sodalizio criminale si impegna a fronte dell'appoggio richiesto all'associazione mafiosa in vista di una competizione elettorale a favorire gli interessi del gruppo

il rapporto tra l'associazione mafiosa e un esponente politico puograve ritenersi significativo di una compenetrazione degli interessi del secondo con quelli dell'associazione o assumere comunque rilevanza penale anche in relazione a specifiche ipotesi di reatodiverse dalla partecipazione o dal concorso esterno nell'organizzazionecriminale a condizione che e

29/07/2014 Revoca provvedimento di ammissione al patrocinio a spese dello Stato
Il reddito computabile ai fini della ammissione al beneficio in parola e' costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel periodo da ogni componente della famiglia compreso l'istante sul presupposto che l'interessato conviva con il coniuge o con altri familiari

Nel caso in esame il provvedimento impugnato secondando la prospettivaindicata dall'Agenzia delle entrate con l'istanza di revoca ha fatto perno sulla natura di familiare fiscalmente a carico non convivente si tratta tuttavia di uno status non coincidente con quello familiare convivente che assume rilievo per l'ammissione e il mantenimento del beneficio in questioneLEGGI L

25/11/2015 Reato di peculato documento protetto
La natura plurioffensiva del reato di peculato implica che l'eventuale mancanza di danno patrimoniale conseguente all'appropriazione non ne esclude la sussistenza atteso che rimane pur sempre leso dalla condotta dell'agente l'altro interesse diverso da quello patrimoniale protetto dalla norma incriminatrice ossia quello del buon andamento della PA

in tema di peculato la semplice restituzione della somma sottratta al privato non comporta il riconoscimento dell'attenuante della riparazionedel danno provocato dalla condotta illecita del pubblico ufficiale poich la fattispecie di reato pur potendo tutelare eventualmente ancheil patrimonio dei privati si caratterizza principalmente per le finalit di tutela del patrim

26/02/2016 Rissa e tentato omicidio Legittima difesa
I presupposti essenziali della legittima difesa sono costituiti da un'aggressione ingiusta e da una reazione legittima mentre la prima deve concretarsi nel pericolo attuale di un'offesa che se non neutralizzata tempestivamente sfocia nella lesione di un diritto personale o patrimoniale tutelato dalla legge la seconda deve inerire alla necessita' di difendersi alla inevitabilita' del pericolo e alla proporzione tra difesa e offesa

L'eccesso colposo sottintende i presupposti della scriminante con il superamento dei limiti a quest'ultima collegati sicche' per stabilire se nel fatto si siano ecceduti colposamente i limiti della difesa legittima bisogna prima accertare la inadeguatezza della reazione difensiva per l'eccesso nell'uso dei mezzi a disposizione dell'aggredito in un pr

23/11/2015 Sul delitto di omissione di atti di ufficio documento protetto
Ai fini della concessione o del diniego delle circostanze attenuanti generiche il giudice puo' limitarsi a prendere in esame tra gli elementi indicati dall'art 133 cp quello che ritiene prevalente ed atto a determinare o meno il riconoscimento del beneficio sicche' anche un solo elemento attinente alla personalita' del colpevole o all'entita' del reato ed alle modalita' di esecuzione di esso puo' essere sufficiente in tal senso

In tema di infortuni sul lavoro nel caso in cui i lavori siano stati affidati in appalto risponde a garanzia della prevenzione infortunistica anche il committente il quale si ingerisca nell'organizzazione del lavoro cosigrave partecipando all'obbligo di controllare la sicurezza del cantiereLEGGI LA SENTENZA

21/01/2016 Sull'obbligo di protezione
L'obbligo di protezione afferente alla collaborazione tecnicascientifica ed operativa puo' essere adempiuto con l'adozione di cautele diverse da quelle specifiche quando si adottino interventi evoluti dal punto di vista tecnico scientifico ed efficienti almento quanto quelli prescritti dalla regolamentazione ufficiale della materia

la figura dotata della funzione di supporto informativo valutativo e programmatico in cooperazione con diversi soggetti con distinti ruoli ecompetenze e' comunque destinataria di obbligo giuridico afferente al diligente svolgimento delle indicate funzioniLEGGI LA SENTENZAscarica il document

27/11/2015 Stalking
Invio di sms minacciosi e aggressioni sono idonei a determinare almeno uno degli eventi descritti dall'art 612 bis cp e segnatamente il fondato timore per l'incolumita' propria o comunque di uno stato d'ansia o paura

ai fini della configurazione del reato di atti persecutori non e' essenziale il mutamento delle abitudini di vita della persona offesa essendo sufficiente che la condotta incriminata abbia indotto nella vittima uno stato di ansia e ditimore per la propria incolumita'LEGGI LA SENTENZA

02/12/2015 Locazioni e favoreggiamento della prostituzione documento protetto
Sul sequestro preventivo di tre appartamenti di proprieta' del ricorrente indagato per il reato di favoreggiamento della prostituzione in quanto aveva locato gli appartamenti in questione a quattro persone che vi esercitavano la prostituzione

non integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta di chi conceda anche in sublocazione ad una prostituta dietro corrispettivo della quota parte del canone un immobile nella propria disponibilita' ove i due convivano sebbene in esso la donna vi eserciti per proprio conto la prostituzioneLEGGI LA SENTENZA

08/11/2007 Detenzione di materiale pornografico Files cancellati documento protetto
Nel caso in esame la cancellazione dimostrava si' la volonta' di non piu' detenere le immagini incriminate ma non escludeva la consapevolezza della detenzione precedente

l'articolo 600 quater cp punisce chiunque al di fuori delle ipotesi previste dall'articolo 600 ter si procura o dispone di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale dei minori deglianni diciotto La norma prevede due condotte tra loro alternative il procurarsi che implica qualsiasi modalita' di procacciamento compresa lavia telematica ed il disporre

18/03/2016 Rapina con omicidio sul cd concorso anomalo
Si configura il concorso anomalo ex art 116 cod pen nel caso in cui l'agente pur non avendo in concreto previsto il fatto piu' grave avrebbe potuto rappresentarselo come sviluppo logicamente prevedibile dell'azione convenuta facendo uso in relazione a tutte le circostanze del caso concreto della dovuta diligenza

il risarcimento del danno sia obbligo che discende dal reato e dunque da una condotta volontaria personale e colpevole dell'autore che lo vede obbligato a riparare le conseguenze civiliLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione I sezione PenaleSentenza 15 dicembre 2015 18 marzo 2016 n 11595 Pres

09/12/2015 E' diritto di critica se si da' del documento protetto
L'utilizzo da parte del giornalista del termine corrotti nella sua accezione aggettivante per definire gli autori delle condotte censurate deve essere letto e apprezzato dal giudice di rinvio nel contesto logico e lessicale complessivo del giudizio critico in cui esso si inserisce

le modalit espressive dispiegate dal giornalista abbiano travalicato ilimiti funzionali a un esercizio legittimo e per quanto aspro del diritto di critica trasmodando in una mera gratuita e strumentale aggressione verbale della persona del destinatario spettando in via esclusiva al titolare del diritto garantitodall'art 21 Costla selezione degli argomenti sui q

24/03/2016 Internet provvedimenti giurisdizionali e disposizioni normative documento protetto
Sul sequestro preventivo di un sito dove erano erano pubblicati scritti diffamatori e affermazioni offensive

in tema di sequestro preventivo l'autoritampa' giudiziaria ove ricorrano ipresupposti del fumus commissi delicti e del periculum in mora puampograve disporre nel rispetto del principio di proporzionalitampa' il sequestro preventivo anche di un intero sito webltbr gtLEGGI LA SENTENZAltbr gtltbr gtltdiv idquotsentenzaTextquot classquotr

29/03/2016 Opposizione del convivente alla richiesta di archiviazione
Sulla configurabilita' del delitto di maltrattamenti in famiglia art 572 cod pen anche in danno del convivente more uxorio

puograve dirsi che allo stato si sia delineato un concetto di nucleo familiare che si consolida pur in assenza di un vincolo di coniugio formale e che da' vita ciograve nonostante ad un consorzio di persone tra lequali egualmente si instaurano strette relazioni affettive consuetudini di vita e rapporti di assistenza e solidarieta' reciproca protesi a durare senza mar

13/01/2016 Droghe leggere e patteggiamento sugli autonomi poteri discrezionali del giudice dell'esecuzione nella rideterminazione della pena documento protetto
Il giudice dell'esecuzione nel caso in esame prima di procedere d'ufficio ad una rideterminazione della pena avrebbe dovuto illustrare piu' compiutamente le ragioni per cui l'accordo raggiunto dalle parti malgrado il mutato quadro normativo doveva ritenersi senz'altro incongruo e non gia' a limitarsi ad affermare apoditticamente senza cioe' indicare le fonti del proprio assunto che nella determinazione della pena occorreva considerare la circostanza che l'imputato avrebbe detenuto nell'arco di oltre un anno imprecisate quantit non modiche di hashish

in tema di sostanze stupefacentiil giudice della esecuzione deve rideterminare la pena attesa la sua illegalita' sopravvenuta in favore del condannato con le modalita' di cuial procedimento previsto dall'art 188 disp att cod proc pen e solo in caso di mancato accordo ovvero di pena concordata ritenuta incongrua provvede autonomamente ai sensi degli artt 132 133

08/03/2016 Lesioni personali colpose in ambito calcistico documento protetto
Sulla condotta del calciatore che nel corso di una partita di calcio in un'azione di gioco al fine d'interrompere l'azione avviata dall'avversario lo colpiva con eccessiva violenza con un calcio alla gamba causandogli la frattura della tibia sinistra

nel caso in esame l'infortunio maturograve inun frangente di gioco particolarmente intenso gli ultimi minuti dell'incontroa riguardo d'una azione di gioco decisiva in un incontro rilevante per quelgirone del campionato di eccellenzaLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZ IV PENALESENTENZA

17/03/2016 Furto di generi alimentari documento protetto
Si procede all'arresto solo se la misura e' giustificata dalla gravita' del fatto ovvero dalla pericolosita' del soggetto desunta dalla sua personalita' o dalle circostanze del fatto

ritenendo che il fatto non fosse connotato da alcuna particolare gravita' trattandosi di un furto solo tentato di generi alimentari e che non poteva dedursi dalle circostanze del medesimo alcun sintomo dipericolosita' dell'arrestatoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Penale Sez V

08/01/2016 Inizio del decorso del termine di prescrizione documento protetto
Ogni questione afferente la disciplina della prescrizione presuppone l'operativita' dell'istituto al momento dell'entrata in vigore della nuova disciplina quindi non solo un procedimento pendente ma pure una consumazione cessata

La sola pendenza del procedimento a consumazione ancora in atto stante la natura permanente del reato rende irrilevante la disciplina transitoria che presuppone strutturalmente una consumazione compiuta deve quindi trovare applicazione la sola disciplina della prescrizione vigente al momento della cessazione della consumazioneLEGGI LA SENTENZA

27/01/2016 Misure Cautelari documento protetto
In sede di legittimita' non e' consentito verificare la sussistenza del fatto reato ma soltanto accertare se il fatto contestato possa astrattamente configurare il reato ipotizzato

in materia di misure cautelari il sindacato di legittimita' che compete alla Corte di Cassazione e' limitato alla verifica dell'esistenza di un logico apparato argomentativo sui vari punti della decisione impugnata senza la possibilita' di verificare la corrispondenza delle argomentazioni alle acquisizioni processuali essendo interdetta in sededi legittimita' una

16/12/2015 Stalking l'effetto destabilizzante deve essere oggettivamente rilevabile
Ai fini della rituale contestazione del delitto di stalking che ha natura di reato abituale non si richiede che il capo di imputazione rechi la precisa indicazione del luogo e della data di ogni singolo episodio nel quale si sia concretato il compimento di atti persecutori essendo sufficiente a consentire un'adeguata difesa la descrizione in sequenza dei comportamenti tenuti la loro collocazione temporale di massima e gli effetti derivatine alla persona offesa

la Corte nel determinare la pena dopo avere bilanciato la recidiva con il riconoscimento delle attenuanti generiche equivalenti ha espressamente fatto riferimento alla gravita' dei fatti contestati sottolineando il periodo di tempo per il quale la condotta si e' protratta in relazione al danno cagionato alla persona offesaLEGGI LA SENTENZA

10/12/2015 Sul reato di evasione documento protetto
Non integra gli estremi del delitto di evasione la condotta di colui il quale trovandosi agli arresti domiciliari con autorizzazione a lasciare la propria abitazione onde raggiungere un altro luogo per una determinata necessita' violi la prescrizione di seguire a tal fine il percorso piu' breve

la violazione della prescrizione di seguire la via piugrave breve non incide significativamente sulla possibilita' di controllo e potra' essere valutata solo con riferimento alla possibile revoca o modifica dell'autorizzazione o addirittura degli arresti domiciliariLEGGI LA SENTENZA

02/03/2016 Reato di maltrattamenti in famiglia anche per le convivenze more uxorio documento protetto
Il progetto di vita condiviso emergente dalla gestione della casa comune fa' famiglia

Il rapporto di stretta dipendenza affettiva e relazionale che rappresenta il presupposto del reato di maltrattamenti in famiglia nel caso di specie trovava pertanto un suo visibile precipitato nella cogestione dell'alloggio sede della famiglia di fattoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Penale SezII

25/07/2014 Diffamazione o diritto di critica
Dare dell'assassino ad un esponente delle forze dell'ordine e' indice di gratuito attacco ad personam allorquando difetti ugualmente la verita' del fatto

il limite della continenza nel diritto di critica e'superato in presenza di espressioni che in quanto gravemente infamanti einutilmente umilianti trasmodino in una mera aggressione verbale del soggettocriticatoLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE

10/03/2016 Violenza sessuale Sequestro di persona documento protetto
Il trasporto forzato della vittima nel luogo appartato in cui si consuma la violenza sessuale costituisce lesione di un bene giuridico diverso e non sovrapponibile a quello della liberta' sessuale ossia la liberta' di movimento lesione suscettibile di concorrere con la violenza sessuale

condannato un marito che con la minaccia di siringhe contenenti veleno per animali aveva costretto la moglie a congiungersi con luiLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ IIISENTENZA n9937 del 10 marzo 2016

10/12/2015 Mandato di arresto Europeo estradizione misure cautelari documento protetto
La celebrazione dell'udienza in camera di consiglio prima dell'adozione dell'ordinanza che dispone la consegna anche quando il consenso sia stato anteriormente prestato nelle forme previste deve ritenersi inderogabilmente richiesta dalla L n 69 del 2005 art 14 comma 4

Nel caso che il consenso sia stato validamente espresso la corte di appello provvede con ordinanza emessa senza ritardo e comunque non oltre dieci giorni alla decisione sulla richiesta di esecuzione dopo avere sentito il procuratore generale il difensore e se comparsa la persona richiesta in consegnaLEGGI LA SENTENZA

24/02/2016 Arresti domiciliari Evasione documento protetto
L'evasione consistente nell'allontanamento del detenuto agli arresti domiciliari dal luogo in cui e' autorizzato a svolgere attivita' lavorativa richiede il dolo generico caratterizzato dalla consapevolezza di allontanarsi in assenza della necessaria autorizzazione a nulla rilevando i motivi che hanno determinato la condotta dell'agente

onde nessun pregio riveste la giustificazione addotta secondo cui come detto il B si era limitato a posizionarsi ad una distanza minimadall'ingresso del tipico basso napoletano che ne costituisce l'abitazione al fine di fumare una sigaretta a dorso nudo ed in pantaloncini mentre la moglie incinta alla 33 settimana era impegnata a rassettare casaLEGGI LA SENTENZA

03/03/2016 Abusivo esercizio della professione medica
Nel caso in esame l'imputato avrebbe esercitato abusivamente la professione medica senza la necessaria laurea in medicina e la successiva abilitazione visitando i pazienti sottoponendoli alla biorisonanza magnetica con un apposito macchinario effettuando diagnosi e consigliando loro la cura anche tramite farmaci omeopatici che a volte provvedeva a vendere direttamente

per la sussistenza del reato di abusivo esercizio della professione medica deve aversi riguardo al concreto svolgimento di atti tipici cioe'di atti riservati a detta professione dovendo negarsi che possa avere rilievo per escluderne la configurabilita' la circostanza che l'agente non si presenti come medico ma come esercente un'attivita' alte

30/10/2015 Maltrattamenti in famiglia e violenza economica Aspetti configurativi documento protetto
Il giudice dell'udienza preliminare e' chiamato ad una valutazione di effettiva consistenza del materiale probatorio a fondamento della accusa a carico dell'imputato essendo tale condizione minima necessaria a giustificare la sottoposizione al processo ritenuta tale adeguatezza se del caso esercitando i poteri di integrazione delle indagini che gli sono riconosciuti il giudice deve disporre il rinvio a giudizio fatto salvo il caso in cui vi siano concrete ragioni per ritenere che non sia possibile giungere in alcun modo ad una prova di colpevolezza in dibattimento a cio' non prestandosi il materiale individuato o che ragionevolmente potrebbe essere individuato

il delitto in oggetto presuppone l'abitualita' dei comportamenti maltrattanti che devono essere tali da cagionare sofferenza prevaricazione e umiliazioni e da creare fonti di uno stato di disagio continuo e incompatibile con normali condizioni di esistenzLEGGI LA SENTENZA

28/10/2015 Minacce offese e percosse aggravante dell'odio etnico
Nel caso in esame l'uso di espressioni inequivocabilmente permeate di odio etnico hanno fatto ritenere sintomatico l'orientamento discriminatorio della condotta

qualora l'agente nel commettere il reato scelga consapevolmente modalita'fondate sul disprezzo razziale deve ritenersi che lo stesso persegua lafinalita' che caratterizza l'aggravante in questione a prescindere dal movente che ha innescato la condotta e che puograve essere anche di tutt'altra natura In definitiva l'aggravante sussiste allorquando risulti che il reato sia

30/10/2015 Maltrattamenti in famiglia Tardivita' della denuncia documento protetto
Nel caso in esame il ritardo con il quale la vittima si determinava a denunciare i fatti si spiega in ragione dell'intreccio di sentimenti contrastanti di affetto e di paura nonche' della situazione di dipendenza psicologica ed economica che sovente connota i rapporti familiari

nei rapporti tra soggetto maltrattante e vittima delle violenze e vessazioni e' frequente riscontrare un'ambiguita' di sentimenti suscettibile di portare quest'ultima nonostante le sofferenze cagionatedal partner ad accettare della prosecuzione della relazione da un lato per l'esistenza di un forte legame affettivo di un quotamore malatoquot tale da creare una cont

18/02/2016 Corruzione bustarelle alla commissione medica documento protetto
Presidente della Commissione medica presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze atto a verificare l'inabilita' al lavoro per ragioni di salute istruiva dietro compenso pratiche che andavano a buon fine anche per chi non era in possesso dei requisiti necessari per poter fruire dei relativi benefici pensionistici

ai fini della sussistenza del reato in questione e non di quello di corruzione impropria l'elemento decisivo e' costituito dalla quotvenditaquot della discrezionalita' accordata dalla legge poiche' la fattispecie incriminatrice de qua e' chiamata a sanzionare anche l'uso distorto delladiscrezionalita' amministrativa cioe' il procedimento condizio

02/03/2016 Reati in contratto Profitti confiscabili documento protetto
In caso di appalto acquisito a seguito di corruzione non puo' definirsi illecito e dunque confiscabile il profitto conseguente da un'effettiva e corretta esecuzione delle prestazioni svolte in favore della controparte pur in virtu' di un contratto instaurato illegalmente

in tema di confisca il prodotto del reato rappresenta il risultato cioe'il frutto che il colpevole ottiene direttamente dalla sua attivita' illecita ilprofitto a sua volta e' costituito dal lucro e cioe' dal vantaggio economicoche si ricava per effetto della commissione del reato il prezzo infinerappre

14/01/2016 Infortuni sul lavoro negligenza responsabilita' datore di lavoro
Sul dovere di provvedere da parte del datore di lavoro al rispetto delle normative vigenti vigilando non solo sulla sussistenza ma anche sulla permanenza delle condizioni di sicurezza ed esigendo dai lavoratori il rispetto delle cautele

nel reato colposo omissivo improprio il rapporto di causalita'tra omissione ed evento non puograve ritenersi sussistente sulla base del solocoefficiente di probabilita' statistica ma deve essere verificato alla streguadi un giudizio di alta probabilita' logica sicche' esso e' configurabile solo sesi a

03/11/2015 False generalita' Attivita' di identificazione della persona
Le dichiarazioni che rivestono il carattere di attestazione preordinata a garantire al pubblico ufficiale le proprie qualita' personali ove mendaci integrano la falsa attestazione che costituisce l'elemento distintivo del reato di cui all'art 495 cp nel testo modificato dalla L n 125 del 2008 rispetto all'ipotesi di reato di cui all'art 496 cp gravando sull'indagato l'obbligo di fornire le proprie generalita' secondo verita'

nel caso in esame condannata alla pena ritenuta di giustizia in relazione al reato di cui all'art 495 cp per avere dichiarato ai carabinieri che avendola sorpresa a sottrarre merce in un supermercato l'avevano invitata a declinare le proprie generalita' di chiamarsi L e di essere nata il OMISSIS laddove gli agenti operanti avevano poi accertato che il nome d

04/11/2015 Riconoscimento fotografico legittimo in sede di istruttoria dibattimentale documento protetto
L'individuazione fotografica effettuata dal teste nel giudizio mediante le fotografie contenute nei verbali di individuazione fotografica redatti nella fase delle indagini preliminari costituisce attivita' del tutto legittima in quanto i fascicoli fotografici conservano una loro sostanziale autonomia e possono essere successivamente mostrati ai testimoni chiamati ad effettuare detto riconoscimento in sede di istruttoria dibattimentale essendo del tutto superfluo sottoporre a questi ultimi altro e diverso fascicolo fotografico ne' d'altro canto vi e' alcuna norma processuale che prescriva l'utilizzo di fascicoli fotografici diversi nelle due fasi in questione

All'individuazione fotografica non si applicano infatti gli adempimenti previsti per la ricognizione di persona ed in particolare essa non deve essere preceduta dalla descrizione delle fattezze fisichetrattandosi di quotadempimento preliminare richiesto solo per la ricognizione di personaquotLEGGI LA SENTENZA

04/11/2015 Poliziotto spacciatore configurabilita' dell'aAggravante documento protetto
Appartenente alla Polizia di Stato condannato per il concorso nel reato di cui al DPR n 309 del 1990 art 73 in relazione al trasporto e alla vendita e cessione di un campione di circa 78 grammi di cocaina e di un quantitativo di circa chilogrammi 5 di eroina con la circostanza aggravante di cui all'art 61 cp n 9 per avere commesso il fatto con abuso dei poteri e con violazione dei doveri inerenti alla pubblica funzione

la circostanza aggravante de qua non presuppone necessariamente che il reato sia commesso in relazione al compimento di atti rientranti nella sfera di competenza del pubblico ufficiale o dell'incaricato di un pubblico servizio ne' l'attualita' dell'esercizio della funzione o del servizioLEGGI LA SENTENZA

11/11/2015 Stalking documento protetto
Il delitto di atti persecutori cosiddetto stalking art 612bis cod pen e' un reato che prevede eventi alternativi la realizzazione di ciascuno dei quali e' idonea ad integrarlo Ai fini della sua configurazione non e' essenziale il mutamento delle abitudini di vita della persona offesa essendo sufficiente che la condotta incriminata abbia indotto nella vittima uno stato di ansia e di timore per la propria incolumita'

Per poter intendere realizzato lo stato di ansia e timore tuttavia la giurisprudenza di questa Corte ha gia' chiarito che quotnon si richiede l'accertamento di uno stato patologico ma e' sufficiente che gli atti ritenuti persecutori abbiano un effetto destabilizzante della serenita' e dell'equilibrio psicologico della vittimaLEGGI LA SENTENZABAN

09/02/2016 Coltivazione canapa indiana quando e' reato
La coltivazione di sostanze droganti e' punibile solo quando e' destinata all'uso di terzi Sul principio di offensivita'

Va perograve considerato che in un caso di produzione assolutamente minima si pone un problema di quotoffensivita'quot in concreto della condottaLEGGI LA SENTENZACORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PENALE SEZ VISentenza n 5254 del 9 febbraio 2016

03/02/2016 Sistemi di videosorveglianza Mezzi di prova documento protetto
La videoregistrazione contenente la rappresentazione di un fatto va ritenuta prova documentale avente requisiti particolari trattandosi di un documento figurativo non caratterizzato cioe' dalla scrittura bensi' di norma dalle immagini del tipo testimoniale in quanto contenente la descrizione testimonianza di un fatto e diretto perche' fornisce la descrizione immediata degli avvenimenti

La Suprema Corte ha inoltre affrontato anche il tema della validita' scientifica dei risultati di una consulenza o perizia tecnica affermandoche il giudice ha l'onere di verificare la validita' scientifica dei criteri e dei metodi d'indagine utilizzati allorche' essi si presentino come nuovi e sperimentali e perciograve non sottoposti al vaglio di una pluralitagra

22/01/2016 Coltivazione e detenzione illecite di marijuana Parametri di punibilita' documento protetto
Ai fini della punibilita' della coltivazione non autorizzata di piante dalle quali sono estraibili sostanze stupefacenti l'offensivita' della condotta non e' esclusa dal mancato compimento del processo di maturazione dei vegetali neppure quando risulti l'assenza di principio attivo ricavabile nell'immediatezza se gli arbusti sono prevedibilmente in grado di rendere all'esito di un fisiologico sviluppo quantita' significative di prodotto dotato di effetti droganti

sulla pur sempre necessaria verifica alla stregua di un giudizio di merito della quotoffensivita' specifica della singola condotta in concreto accertataquot e della sua effettiva idoneita' a vulnerare il bene giuridico protetto contrasto al consumo di droghe in difetto della quale la condotta diviene priva della tipicita' e non piugrave riconducibile alla norma

11/11/2015 Causa di esclusione della punibilita' Tenuita' del fatto documento protetto
In caso di condanna per reato continuato la pena principale alla quale si deve fare riferimento per stabilire la durata della conseguente pena accessoria e' quella inflitta per la violazione piu' grave come determinata per effetto del giudizio di bilanciamento tra le circostanze attenuanti ed aggravanti e non gia' quella complessivamente individuata tenendo conto dell'aumento per la continuazione

la esclusione della punibilita' per particolare tenuita' del fatto di cui all'art 131 bis cp ha natura sostanziale ed e' applicabile ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore del DLgs 16 marzo2015 n 28 ivi compresi quelli pendenti in sede di legittimita' nei quali la Suprema Corte puograve rilevare di ufficio ex art 609 cp

12/11/2015 Violenza sessuale sulla cognata affetta da ritardo mentale documento protetto
Sull'attenuante prevista dall'art 609bis ultimo comma cp per la tenuita' della lesione

ai fini della configurabilita' della diminuente in esame deve farsi riferimento ad una vantazione globale della vicenda nella quale assumono rilievo i mezzi le modalita' esecutive il grado di coartazioneesercitato sulla vittima le condizioni fisiche e mentali di questa lesue caratteristiche psicologiche in relazione all'eta' cosigrave da potere ritenere che la l

27/01/2016 Lavoro infortuni e prevenzione nuove tecnologie
E' obbligo dell'imprenditore avvalersi nell'impresa di tutti i piu' moderni strumenti che offre la tecnologia per garantire la sicurezza dei propri lavoratori

Il concetto dimassima sicurezza tecnologica andrebbe inteso nella pratica in massimasicurezza tecnologicamente fattibile in virtugrave del principio della reasonablepracticability e dei principi di tassativita' e determinatezza della leggepenale Altrimenti l'obbligo a carico del datore di lavoro nellapredisposizione de

20/01/2014 Chirurgia estetica sulla responsabilita' penale del chirurgo documento protetto
Sulla rilevanza penale per colpa grave nell'ambito della professione medica

affermata la rilevanza penale per l'errore del chirurgo o per la inabilita'nell'utilizzare gli strumenti necessari per compiere l'intervento nonche'quello originato dalla mancata prudenza e diligenza indispensabile per chi esercita la professione medicaLEGGI LA SENTENZAsc

05/06/2014 Molestie Violenza privata documento protetto
Nel caso in esame integrato il reato di molestie continuate attuato per biasimevole motivo dal marito separato che non si rassegnava ed intendeva rendere difficile la vita all'ex coniuge

In tema di molestia e disturbo alle persone l'elemento soggettivo del reato consiste nella coscienza e volonta' della condotta tenuta nella consapevolezza della sua idoneita' a molestare o disturbare il soggetto passivo senza che possa rilevare l'eventuale convinzione dell'agente dioperare per un fine non biasimevole o addirittura per il ritenuto conseguime

09/02/2016 Maltrattamenti in famiglia documento protetto
Per integrare il reato di maltrattamenti in famiglia non possono essere presi in considerazione singoli e sporadici episodi di percosse o lesioni

Per ritenereraggiunta la prova dell'elemento materiale di tale reato inoltre non possonoessere presi in considerazione singoli e sporadici episodi di percosse olesioni poiche' trattasi di una ipotesi di reato necessariamente abituale chesi caratterizza per la sussistenza di una serie di fatti per lo piugravecommissivi

12/11/2015 Sul delitto di violenza sessuale continuata aggravata esigenza di misure cautelari documento protetto
In materia di misure cautelari personali non risulta piu' sufficiente il requisito della concretezza ma si impone anche quello dell'attualita'

ai fini della valutazione del pericolo che l'imputato commetta ulteriorireati della stessa specie il requisito della quotconcretezzaquot deve esserericonosciuto alla sola condizione necessaria e sufficiente che esistano elementi per l'appunto quotconcretiquot cioe' non meramente congetturali sulla base dei quali poter affermare che il soggetto verificandosi l'occ

00/00/0000 Societa' a partecipazione pubblica Truffa documento protetto
Puo' la violazione delle regole per la selezione pubblica di un professionista cui conferire specifici incarichi da parte di una societa' a partecipazione pubblica costituire gli artifizi e raggiri integranti il reato di truffa

Sempre ai finidella configurabilita' degli elementi costitutivi del reato di truffa ilprovvedimento impugnato aveva omesso secondo il giudice di legittimita' diindividuare quale sarebbe stato il danno patito da ILSPA e quale il soggettotratto in errore con la condotta fraudolenta esclusi in radice il R e il P nelle

03/02/2016 Lavoro responsabilita' datore di lavoro se i macchinari non sono a norma documento protetto
Sull'onere di adeguare i presidi di sicurezza alle nuove acquisizioni tecnologiche e scientifiche

dovere del datore di lavoro curare che nellemacchine pericolose sia presente un meccanismo di blocco che impedisca dirimuovere o aprire il riparo quando la macchina e' in moto o ne provochi l'arrestoall'atto della rimozione o dell'apertura e non consenta l'avviamento dellamacchina se il riparo non e' in posizione di

18/11/2015 Impugnazione mediante posta privata documento protetto
L'impugnazione si considera proposta nella data di spedizione della raccomandata Cio' vale per gli atti di impugnazione spediti con raccomandata fornita dai servizi di recapito privato regolarmente autorizzati dal Ministero dello sviluppo economico anche se limitatamente alle spedizioni successive al 30 aprile 2011 epoca di entrata in vigore del DLgs 22 luglio 1999 n 261 art 4

ai fini della valutazione della tempestivita' dell'impugnazione e' solo alla data di spedizione della raccomandata che deve aversi riguardo e non a quella diversa ed antecedente di materiale ritiro quota domicilioquotdella stessa da parte dell'agente postale privatoLEGGI L'ORDINANZA

12/11/2013 Violazione del diritto di difesa omessa notifica dell'avviso conclusione indagini preliminari documento protetto
L'invalidita' del decreto di citazione a giudizio per l'omessa notifica dell'avviso di conclusione delle indagini preliminari al difensore di fiducia integra una nullita' a regime intermedio e pertanto deve essere eccepita prima della deliberazione della sentenza di primo grado

la nullita' del decreto di citazione a giudizio e degli atti consecutividipendenti da quello dichiarato nullo a sensi del primo comma dell'art 185 cod proc pen nonche' la regressione del procedimento allo stato e al grado in cui l'atto nullo e' stato compiuto in adesione al disposto del comma terzo del citato art 185 cod proc penLEGGI LA S

17/11/2015 Rimessione del processo situazione locale documento protetto
I comportamenti e i provvedimenti endoprocessuali del PM e del giudice possono costituire motivo di rimessione del processo solo ove sintomatici di una mancanza di imparzialita' dell'ufficio giudicante nella sede di svolgimento del processo e collegati da un nesso di causalita' ad una grave situazione locale da intendersi come fenomeno esterno alla dialettica processuale

per quotgrave situazione localequot deve intendersi un fenomeno esterno alla dialettica processuale riguardante l'ambiente territoriale nel quale ilprocesso si svolge e connotato da tale abnormita' e consistenza da non poter essere interpretato se non nel senso di un pericolo concreto per la non imparzialita' del giudice inteso come l'ufficio giudiziario dellasede in cu

17/11/2015 Usura confisca titoli di credito documento protetto
In tema di usura il profitto confiscabile ai sensi dell'art 644 cp uc identificandosi secondo la generale nozione di profitto del reato nell'effettivo arricchimento patrimoniale gia' conseguito ed in rapporto di immediata e diretta derivazione causale dalla condotta illecita concretamente contestata coincide con gli interessi usurari concretamente corrisposti

sebbene il reato di usura possa ritenersi consumato anche con la sola pattuizione degli interessi oltre soglia purtuttavia per integrarsi ilquotprofittoquot e' necessario il conseguimento di un profitto patrimoniale daparte dell'autore del fattoLEGGI LA SENTENZA

21/01/2016 Stupefacenti coltivazione offensivita' della condotta documento protetto
Sei mesi di reclusione per aver coltivato sei piante di cannabis Sull'offensivita' della condotta pur non avendo le piantine nessun effetto drogante

ai fini della punibilita' della coltivazione di piante dalle quali sono estraibili sostanze stupefacenti va accertata l'offensivita' della condotta in concreto che sussiste quando la pianta ha un'effettiva ed attuale capacita' droganteLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

05/02/2016 Difensore ammalato Obbligo di nominare un sostituto documento protetto
In tema di legittimo impedimento dell'imputato e' legittimo il provvedimento con il quale il giudice acquisito il certificato medico prodotto dal difensore valuti anche indipendentemente da verifiche fiscali e facendo ricorso a nozioni di comune esperienza debitamente esposte nella motivazione l'insussistenza di una condizione tale da comportare l'impossibilita' per l'imputato di comparire in giudizio se non a prezzo di un grave e non altrimenti evitabile rischio per la propria salute

in tema di impedimento dei difensore lobbligo di nominare un sostituto ex art 102 cod proc pen sussiste anche quando limpedimento dedotto sia costituito da serie ragioni di salute dello stesso difensoreLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione se

28/01/2016 La turbata liberta' nella scelta del contraente non integra i raggiri del reato di truffa documento protetto
In tema di sequestro preventivo finalizzato alla confisca del profitto conseguito attraverso un reato cd in contratto il profitto confiscabile deve essere determinato da un lato assoggettando ad ablazione i vantaggi di natura economicopatrimoniale costituenti diretta derivazione causale dell'illecito cosi' da aver riguardo esclusivamente dell'effettivo incremento del patrimonio dell'agente derivante dalla sua condotta illecita e dall'altro escludendo nei limiti dei cd costi vivi i proventi eventualmente conseguiti per effetto di prestazioni lecite effettivamente svolte in favore del contraente nell'ambito del rapporto sinallagmatico pari alla 'utilitas' di cui si sia giovata la controparte

provvedimento di sequestropreventivo ai fini della confisca di beni equivalenti al profitto nei confrontidell'avvocato AF alla quale sarebbero stati affidati da parte dei predettidirigenti dell'ILSPA in difetto della procedura di selezione del contraenteprevista dalla legge incarichi professionali consistenti in servizi legal

13/01/2015 Sinistro stradale comportamenti da tenere per chi ne e' coinvolto documento protetto
In un sinistro stradale si ha l'obbligo di rimanere presente per tutto il tempo necessario all'espletamento delle prime indagini finalizzate all'identificazione dei conducenti dei veicoli coinvolti

L'art 189 cod strada descrive il comportamento che l'utente della strada deve tenere nel caso di sinistro comunque riconducibile al suo comportamento di guida stabilendo una serie di obblighi tra i quali per quanto qui interessa l'obbligo di fermarsi correlando alla violazione di tale obbligo la sanzione penale nell'ipotesi in cui dall'incidente sia deri

27/01/2016 Sul reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte documento protetto
Il DLgs 10 marzo 2000 n 74 art 11 punisce infatti chiunque al fine di sottrarsi al pagamento di imposte sui redditi o sul valore aggiunto ovvero di interessi o sanzioni amministrative relativi a dette imposte di ammontare complessivo superiore ad Euro cinquantamila aliena simulatamente o compie altri atti fraudolenti sui propri o su altrui beni idonei a rendere in tutto o in parte inefficace la procedura di riscossione coattiva

Il motivo dedotto dal ricorrente riguarda un' unica questione giuridica ossia se si possa o meno configurare il concorso formale tra il reato disottrazione fraudolenta al pagamento di imposte previsto dall'art 11 dlgs n 742000 ed il reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale previsto dall'art 216 primo comma n 1 legge fallimentareLEGGI LA SENTENZA

21/10/2015 Tentativo di furto aggravato dall'uso del mezzo fraudolento documento protetto
Integra il delitto di furto tentato e non consumato la condotta di colui che prelevi merce dai banchi di un supermercato e superi le casse sottraendosi al pagamento se il fatto avviene sotto il costante controllo del personale incaricato della sorveglianza non potendosi in tal caso ritenere realizzata la sottrazione della cosa dal momento che il possessore originario conserva una relazione col bene e puo' in ogni momento interrompere l'azione delittuosa

in caso di furto in supermercato il monitoraggio della azione furtiva in essere esercitato mediante appositi apparati di rilevazione automatica del movimento della merce ovvero attraverso la diretta osservazione da parte della persona offesa o dei dipendenti addetti allasorveglianza ovvero delle forze dell'ordine presenti nel locale ed il conseguente intervento difensivo quotin contin

08/04/2014 Parcheggio e offese permesse documento protetto
Assoluzione dal reato di ingiuria per l'uomo che aveva rivolto parole gravemente offensive alla donna che gli aveva ostruito il passo carrabile

in tema di tutela penale dell'onore infatti la valenza offensiva di una determinata espressione per essere esclusa o comunque scriminata con il riconoscimento di una causa di non punibilita' deve essere riferita al contesto nel quale e' stata pronunciataLEGGI LA SENTENZASuprem

23/03/2015 Confisca di prevenzione documento protetto
Ai fini della confisca di cui all'art 2ter della legge n 575 del 1965 attualmente articolo 24 d lgs 6 settembre 2011 n 159 per individuare il presupposto della sproporzione tra i beni posseduti e le attivita' economiche del soggetto non deve tenersi conto anche dei proventi dell'evasione fiscale

la sproporzione tra i beni posseduti e le attivita' economiche del proposto non puograve essere giustificata adducendo proventi da evasione fiscale atteso che le disposizioni sulla confisca mirano a sottrarre alla disponibilita' dell'interessato tutti i beni che siano frutto di attivita' illecite o ne costituiscano il reimpiego senza distinguere se tali attivit

23/10/2013 Affidamento minori reato di elusione dell'esecuzione provvedimento giudiziario documento protetto
Nel caso in esame l'ex moglie decide di trasferirsi in Sicilia con la bambina e per questo motivo viene condannata per il reato di cui all'art 388 commi 1 e 2 cp per aver disatteso i provvedimenti imposti dall'autorita' giudiziaria

l'elusione dell'esecuzione di un provvedimento del giudice civile che riguardi l'affidamento di minori puograve concretarsi in un qualunque comportamento da cui derivi la quotfrustrazionequotdelle legittime pretese altrui ivi compresi gli atteggiamenti

28/01/2013 Concorso in atti sessuali su minorenni sull'obbligo di denuncia dei genitori documento protetto
Sul caso di abusi perpetrati su una minore da parte di un terzo soggetto con la madre a conoscenza della situazione

la potesta' genitoriale sui figli minori prevista dall'art 147 cc comporta una posizione digaranzia in ordine alla loro integrita' psicofisica Ne deriva che il genitore che la esercita risponde ex art 40 cp secondo comma a titolo di omissione degli atti di violenza sessuale su minori commessi dall'altro coniuge sempre che il giudice di merito

11/11/2015 Sussistenza del delitto di stalking quando pedinamenti e appostamenti procurano ansia documento protetto
Ai fini della configurazione del reato di staking non e' essenziale il mutamento delle abitudini di vita della persona offesa essendo sufficiente che la condotta incriminata abbia indotto nella vittima uno stato di ansia e di timore per la propria incolumita'

Per poter intendere realizzato il suddetto stato di ansia e timore tuttavia la giurisprudenza di questa Corte ha gia' chiarito che quotnon si richiede l'accertamento di uno stato patologico ma e' sufficiente che gli atti ritenuti persecutori abbiano un effetto destabilizzante della serenita' e dell'equilibrio psicologico della vittima considerato che

14/01/2016 Reati edilizi Autorizzazione antisismica
Il reato di omessa denuncia dei lavori e presentazione dei progetti ha natura di reato permanente la cui consumazione si protrae sino a quando il responsabile non presenta la relativa denuncia con l'allegato progetto ovvero non termina l'intervento edilizio

vi e' un'intima correlazione tra la procedura di rilascio dei permesso dicostruire e quella finalizzata al conseguimento dell'autorizzazione perl'edificazione in zona sismica al preavviso e' attribuita una funzione di controllo della progettazione e di primo atto di quel procedimento che attraverso le successive fasi della presentazione dei progetti e del lo

03/04/2012 L'email con false generalita' integra il reato di sostituzione di persona documento protetto
Integra il reato di sostituzione di persona art 494 cp la condotta di colui che crei ed utilizzi un account di posta elettronica attribuendosi falsamente le generalita' di un diverso soggetto inducendo in errore gli utenti della rete internet nei confronti dei quali le false generalita' siano declinate e con il fine di arrecare danno al soggetto le cui generalita' siano state abusivamente spese

risulta pacifico che l'imputato avesse utilizzato i dati anagrafici di una donna aprendo a suo nome un account euna casella di posta elettronica facendo cosigrave ricadere sull'inconsapevole intestataria e non su se stesso le conseguenze dell'inadempimento delle obbligazioni di pagamento del prezzo di beni acquistati mediante la partecipazione ad a

30/05/2012 Peculato uso dell'auto d'ufficio per fini personali documento protetto
Nel caso in esame non si e' trattato di un uso momentaneo dell'autovettura di ufficio ma di un utilizzo costante e reiterato nel tempo idoneo ad arrecare un danno patrimoniale apprezzabile all'amministrazione

nel caso di specie il Tribunale ha qualificato la condotta nel reato peculato per appropriazione di cui all'art 314 comma 1 cp in quanto non si e' trattato di un uso momentaneo dell'autovettura di ufficio ma di un utilizzo costante e reiterato nel tempoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Penale sez VISentenza

03/07/2014 Circonvenzione di incapace documento protetto
L'art 643 cp inserito fra i delitti contro il patrimonio mediante frode tutela il patrimonio del minorato ossia di colui che non necessariamente interdetto o inabilitato si trovi in una minorata condizione di autodeterminazione in ordine ai suoi interessi patrimoniali

L'abuso si verifica quando l'agente ben conscio della vulnerabilita' delsoggetto passivo ne sfrutti la debolezza per raggiungere il suo fine ossia quello di procurare a se' o ad altri un profittoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

22/12/2015 Consiglieri comunali Rimborsi spese indebitamente percepiti
Le spese di trasporto sostenute dal Consigliere regionale per il raggiungimento della sede dell'Ente territoriale presso la quale egli svolga il suo mandato in quanto coperte dall'Amministrazione di appartenenza con il meccanismo del rimborso rientrano ove indebitamente percepite tra i contributi assoggettati alla previsione di cui all'art 316ter cp comma 2

la fattispecie criminosa di cui all'art 316tercod pen che sanziona per l'appunto l'indebita percezione di erogazioni adanno dello Stato costituisce norma sussidiaria rispetto al reato di truffaaggravata art 640 cp comma 1 e comma 2 n 1 e art 640bis cod penessendo destinata a colpire condotte che non rientrano n

10/03/2015 Delitto di peculato per un Presidente dell'ordine architetti documento protetto
Presidente di un ordine degli architetti attinge ai fondi per finalita' private in quanto pubblico ufficiale posto a tutela di interessi della categoria che rappresenta e' colpevole di peculato e abusi d'ufficio

il denaro sia pure formalmente depositato presso il tesoriere fosse nella disponibilita' giuridica del presidente che vi aveva accesso e responsabilita' esclusiva riguardo alle determinazioni di spesa In relazione alle sue capacita' al riguardo egli aveva solo l'obbligo di documentare i prelievi e per farlo non aveva necessita' di ricorrere ad artifici ma se

24/03/2015 Sinistro stradale sulla non prevedibilita' dell'evento e sul rispetto degli obblighi precauzionali documento protetto
Il conducente di un veicolo e' sempre tenuto a vigilare al fine di avvistare il pedone implicando il relativo avvistamento la percezione di una situazione di pericolo in presenza della quale il conducente e' tenuto a porre in essere una serie di accorgimenti al fine di prevenire il rischio di un investimento

I ricorrenti richiamando la giurisprudenza di questa Corte anche con riferimenti a casi analoghi rilevano come la possibilita' che un passeggero di un pullman sceso dallo stesso attraversi la strada passando davanti al mezzo sia una di quelle condotte negligenti poste inessere dai pedoni molto di frequente per cui l'automobilista attento puograve e deve prevedere nel contesto

21/12/2015 Diritto di critica Reato di diffamazione documento protetto
In tema di diffamazione il limite della continenza nel diritto di critica e' superato in presenza di espressioni che in quanto gravemente infamanti e inutilmente umilianti trasmodino in una mera aggressione verbale del soggetto criticato

il contesto nel quale la condotta si colloca puograve essere valutato ai limitati fini del giudizio di stretta riferibilita' delle espressioni potenzialmente diffamatorie al comportamento del soggetto passivo oggetto di critica ma non puograve in alcun modo scriminare l'uso di espressioni che si risolvano nella denigrazione della persona di quest'ultimo in quanto tale

04/01/2016 Stupefacenti tabelle MInistero della Sanita' khat documento protetto
La sostanza definita Khat catha edulis pur prevista nelle tabelle con la riforma del 2006 e reinserita in esse dalla novella del 2014 non risultava indicata specificamente negli elenchi appositamente predisposti dal Ministero della Sanita' prima della riforma del 2006

questa Corte aveva gia' tra l'altro escluso che la quotcatha edulisquot pur contenendo in se' il principio attivo tabellato quotcatinaquot potesse considerarsi in se stessa soggetta alla normativa sanzionatoriaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CAS

10/12/2015 Sul dovere di astensione per i pubblici ufficiali o incaricati di pubblico servizio che versino in una situazione di conflitto di interessi documento protetto
Il dovere di astensione sussiste quando vengano in considerazione provvedimenti per i quali e' riconoscibile un interesse personale anche indiretto L'inosservanza di tale dovere di astensione comporta l'integrazione del reato di abuso d'ufficio

Nel caso in esame emerge con chiarezza dalla su esposta ricostruzione in fatto dei Giudici di merito la presenza di un obbligo di astensione dell'imputato in relazione all'atto di designazione del componente la suindicata Commissione medica locale sussistendo una situazione di evidente conflitto di interessi in ragione del rapporto di coniugio conuna palese ed originaria violazione d

23/11/2015 Misure cautelari personali sul divieto di avvicinamento documento protetto
Il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa deve necessariamente indicare in maniera specifica e dettagliata i luoghi ai quali e' inibito l'accesso

nell'ambito dei luoghi abitualmente frequentati la norma pretende che vengano individuati quotluoghi determinatiquot perche' solo in questo modo il provvedimento assume una conformazione completa che ne consente non solo l'esecuzione ma anche il controllo che tali prescrizioni siano osservateLEGGI LA SENTENZACORTE SUPREMA DI C

23/12/2015 Incidente stradale prelievo ematico
I risultati del prelievo ematico per terapie di pronto soccorso successive ad incidente stradale e non preordinate a fini di prova della responsabilita' penale sono utilizzabili per l'accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza senza che rilevi la mancanza di consenso dell'interessato mentre per il suo carattere invasivo il conducente puo' opporre un rifiuto al prelievo ematico richiesto dalla OMISSIS e finalizzato esclusivamente alla presenza di alcol nel sangue rilevando in tal caso il suo dissenso espresso

nel caso in cui il conducente presumibilmente in stato di ebbrezza abbia provocato o sia rimasto comunque coinvolto in un incidente stradale e venga condotto presso una struttura sanitaria gli organi della Polizia Giudiziaria possono chiedere l'accertamento del tasso alcolemico ed ottenere la relativa certificazione estesa alla prognosi di eventuali lesioni per verificare se vi

21/12/2015 Esercizio abusivo della professione di massaggiatore
Occorre una specifica abilitazione per effettuare massaggi con finalita' terapeutiche

nel caso in esame l'imputato e' non vedente e non poteva quindi essere in grado di svolgereattivita' riservate alla professione di fisioterapista o addirittura di medico come l'esame di radiografieLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione sez VI

13/11/2015 Esplosione in una fabbrica di giochi pirotecnici Responsabilita' del legale della ditta documento protetto
Negligenza imperizia imprudenza e violazione della normativa antinfortunistica provocano una devastante esplosione in una fabbrica di giochi pirotecnici causando un incendio di vaste proporzioni che interessa anche l'adiacente bosco

il datore di lavoro proprio in forza delle disposizioni specifiche previste dalla normativa antinfortunistica e di quella generale di cui all'art 2087 cc ampe' il ampquotgaranteampquot dell'incolumitampa' fisica e della salvaguardia della personalitampa' morale dei lavoratore con la giampa' rilevata conseguenza che ove egli non ottemperi agli o

14/12/2015 Sicurezza antincendio anche gli apparecchi per il volo da diporto o sportivo
Chiunque in qualita' di titolare di una delle attivita' soggette al rilascio del certificato di prevenzione incendi ometta di richiedere il rilascio o il rinnovo del certificato medesimo e' punito con l'arresto sino ad un anno o con l'ammenda da 258 Euro a 2582 Euro quando si tratta di attivita' che comportano la detenzione e l'impiego di prodotti infiammabili incendiabili o esplodenti da cui derivano in caso di incendio gravi pericoli per l'incolumita' della vita e dei beni da individuare con il decreto del Presidente della Repubblica previsto dall'articolo 16 comma 1

gli apparecchi utilizzati per il volo da diporto o sportivo di cui alla legge 25 marzo 1985 n 106 rientrano nel novero degli aeromobili come definiti dall'art 743 comma 1 Codice della navigazioneLEGGI LA SENTENZACassazione Penale Sez 3 Sentenza n 49169 del 14 dicembre 2015

15/12/2015 Pericolosita' del cantiere responsabilita' del titolare dell'impresa esecutrice dei lavori documento protetto
Condannato per violazione delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro segnatamente per la mancata adozione di dispositivi di protezione contro le cadute dall'alto e di misure antinfortunistiche nel cantiere ove operava l'impresa di cui era titolare

Il ricorrente non puograve ritenersi esonerato dalle riscontrate irregolarita'ed inadeguatezze dei ponteggi sotto il profilo della tutela dei lavoratori dal rischio di cadute dall'alto per il solo fatto che essi appartenevano all'impresa appaltatrice che li aveva allestitiLEGGI LA SENTENZACassazione Penale Sez 7Sentenza

16/11/2015 Responsabilita' del medico Legge Balduzzi documento protetto
Guardia medica diagnostica una patologia gastrica non avvedendosi dei sintomi che avrebbero di li' a poco provocato la morte del paziente per una sindrome coronarica acuta

premesso che in tema di responsabilita' medica l'osservanza delle linee guida accreditate dalla comunita' scientifica esclude la rilevanza della colpa lieve la novella pur trovando terreno d'elezione nell'ambito dell'imperizia puograve tuttavia venire in rilievo anche quando il parametrovalutativo della condotta dell'agente sia quello della diligenzaLEGGI LA SEN

29/01/2015 Internet sequestro preventivo testata giornalistica telematica
La testata giornalistica telematica in quanto assimilabile funzionalmente a quella tradizionale rientra nel concetto ampio di 'stampa' e soggiace alla normativa di rango costituzione e di livello ordinario che disciplina l'attivita' d'informazione professionale diretta al pubblico

Il provvedimento in verifica in ogni caso in palese disarmonia con i principi di diritto innanzi enunciati ha confermato il decreto di sequestro preventivo della pagina web della testata telematicaquotAlfaitquot regolarmente registrata limitandosi a ritenere la sussistenza del

14/11/2014 Falsi pass per invalidi documento protetto
Integra il reato di falsita' materiale del privato in autorizzazioni amministrative artt 477 e 482 cod pen la riproduzione fotostatica del permesso di parcheggio riservato agli invalidi a nulla rilevando l'assenza del timbro a secco e comunque dell'attestazione di autenticita' la quale non incide sulla rilevanza penale del falso allorche' come nella specie il documento abbia l'apparenza e sia utilizzato come originale

ai fini della configurabilita' dei delitto di ricettazione la mancata giustificazione del possesso di una cosa proveniente da delitto costituisce prova della conoscenza della illecita provenienzaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione

29/01/2014 Militari e lesioni personali
Caporal maggiore dell'esercito viene riconosciuto responsabile del reato di lesione personale lieve in danno di altro caporal maggiore

il contegno tenuto dall'imputato per quanto integrante un reato militare non risulta offensivo degli specifici interessi giuridici del servizio e della disciplina militarequando tale contegno e' occasionalmente collegato al luogo militare e non e' posto in rapporto di derivazione immediata e diretta con il servizio e la disciplina militar

16/12/2015 Processo penale Stalking
Ai fini della rituale contestazione del delitto di stalking che ha natura di reato abituale non si richiede che il capo di imputazione rechi la precisa indicazione del luogo e della data di ogni singolo episodio nel quale si sia concretato il compimento di atti persecutori essendo sufficiente a consentire un'adeguata difesa la descrizione in sequenza dei comportamenti tenuti la loro collocazione temporale di massima e gli effetti derivatine alla persona offesa

la sussistenza del grave e perdurante stato di turbamento emotivo prescinde dall'accertamento di uno stato patologico conclamato essendo sufficiente che gli atti persecutori abbiano un effetto destabilizzante della serenita' dell'equilibrio psicologico della vittima per cui assumono rilevanza tanto le dichiarazioni della persona offesa quanto le sue condotte conseguenti e succe

03/10/2014 Carabiniere che suggerisce un avvocato agli arrestati commette reato documento protetto
Il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che nello svolgimento delle funzioni o del servizio in violazione di norme di legge o di regolamento intenzionalmente procura a se' o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale e' punito con la reclusione da uno a quattro anni

Il pubblico ufficiale che ricevendo o formando un atto nell'esercizio delle sue funzioni attesta falsamente che un fatto e' stato da lui compiuto o e' avvenuto alla sua presenza o attesta come da lui ricevute dichiarazioni a lui non rese ovvero omette o altera dichiarazioni da lui ricevute o comunque attesta falsamente fatti dei quali l'atto e' destinato

11/12/2015 Truffa Millantato credito documento protetto
La millanteria che integra il reato di cui all'art 346 cod pen puo' essere sia esplicita sia implicita In tale ultimo caso non e' necessario che l'agente vanti espressamente credito presso un pubblico ufficiale o presso un pubblico impiegato che presti un servizio pubblico essendo sufficiente un comportamento che ingeneri la ragionevole persuasione di essere in grado di potere usare un particolare ascendente sulle decisioni di organi della pubblica amministrazione

l'interesse primario tutelato dalla norma di cui all'art 346 cod pene' il prestigio della pubblica amministrazione che e' offeso quando un suo organo anche se non specificamente indicato viene fatto apparire come corrotto o corruttibile o quando la sua attivita' funzionale viene fatta apparire come ispirata a caratteri incompatibili con quelli di imparz

23/11/2015 Procedimento penale dinanzi al giudice di pace Opposizione documento protetto
Benche' nel procedimento penale dinanzi al giudice di pace l'opposizione presentata dalla persona offesa avverso la richiesta di archiviazione del pubblico ministero comporti l'instaurazione di un contraddittorio meramente cartolare cio' non esime il giudice dal valutare il contenuto degli elementi e delle ragioni addotte dall'opponente

le indagini puntuali e complete svolte dalla Procura non hanno evidenziato e confermato quanto denunciato dalla poquot senza dare contoin alcun modo delle ragioni dell'opponente sia pure ai limitati fini della dichiarazione di inammissibilita' dell'opposizione la mancanza della quale determina una violazione del principio del contraddittorioLEGGI LA SENTENZA

13/03/2015 Riciclaggio e conti correnti
Integra un atto di riciclaggio qualsiasi prelievo o trasferimento di fondi successivo a precedenti versamenti ed anche il mero trasferimento di denaro di provenienza delittuosa da un conto corrente bancario ad un altro diversamente intestato ed acceso presso un differente istituto di credito

Non v'e' dubbio pertanto che le suddette operazioni di trasferimento degli ingenti capitali di cui ai numerosi assegni circolari versati con le descritte modalita' integrano gli estremi della condotta prevista e punita dall'art 648 bis cpLEGGI LA SENTENZA

21/03/2015 Usura delitto a documento protetto
Concorre nel reato previsto dall'art 644 cod pen solo colui il quale ricevuto l'incarico di recuperare il credito usurario sia riuscito a ottenerne il pagamento

l'incaricato risponde del reato di favoreggiamento personale o nell'ipotesi di violenza o minaccia nei confronti del debitore di estorsione posto che il momentoconsumativo del reato di usura rimane quello originario della pattuizioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ II

22/09/2015 Concorso in estorsione biaggravata documento protetto
Sui termini di durata della custodia cautelare nel caso in cui concorrano piu' circostanze aggravanti a effetto speciale

in base al meccanismo di calcolo previsto dall'art 63 cpcomma 4 la circostanza aggravante ad effetto speciale quotulteriorequot rispetto a quella quotpiugrave gravequot per il piugrave alto incremento di sanzione edittale prodotto si trasforma in circostanza facoltativa comune con la conseguenza di non poter influire sulla determinazione

24/11/2015 Rifiuto all'alcooltest Aggravanti documento protetto
Sul rifiuto di sottoporsi all'accertamento per la verifica dello stato di ebbrezza di cui all'art 186 comma 7 cod strad Sull'applicabilita' delle aggravanti

la durata della sospensione della patente di guida quale sanzione amministrativa che accede al reato di rifiuto compresa ai sensi dell'art 186 comma 7 secondo periodo tra il minimo di sei mesi ed ilmassimo di due anni non dovrebbe essere raddoppiata nel caso in cui ilveicolo appartenga a persona estranea al reatoLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZI

02/12/2015 E' reato vendere libro fotocopiato
Colpevole dei reato di cui all'art 171ter comma 1 lettera b della legge n 633 del 1941 per avere riprodotto a fine di lucro in copie fotostatiche 30 opere letterarie complete destinate alla didattica nonche' sei pagine di altra opera a contenuto tecnico

in tema di diritto d'autore relativamente ai reati di detenzione per lavendita di supporti privi del contrassegno Siae l'inopponibilita' nei confronti dei privati dell'obbligo di apposizione del predetto contrassegno quale effetto dalla mancata comunicazione alla Commissione dell'Unione Europea di tale regola tecnica in adempimento della dirett

24/11/2015 CdS sospensione patente
Sul raddoppio della durata della sospensione della patente previsto nell'ipotesi in cui il veicolo appartenga ad un terzo

la determinazione della sanzione accessoria amministrativadella sospensione della patente di guida e' sottoposta ad un regime autonomo inconsiderazione della diversa misura del minimo edittale di sei mesi in caso dirifiuto all'accertamento rispetto al periodo minimo di un anno previsto per laguida in stato di ebbrezza di cui

23/11/2015 Omesso avviso della richiesta di archiviazione nel processo penale documento protetto
L'omesso avviso della richiesta di archiviazione alla persona offesa che ne abbia fatto richiesta determina la violazione del contraddittorio e la conseguente nullita' del decreto di archiviazione ai sensi dell'art 127 cpp comma 5

sul presunto trasferimento presso altro foro del difensore domiciliatario deve rilevarsi che tale circostanza frutto di un equivoco per ragioni di omonimia come compiutamente dimostrato dal ricorrente non avrebbe potuto comunque esimere l'ufficio del PM dall'onere di dare corso al richiesto avviso non di meno alla notizia dell'iscrizione dell'Avv VA all'albo milanese

30/11/2015 Condominio delitto di esercizio arbitrario delle proprie ragioni documento protetto
Nel caso in esame il gestore di un residence aveva disattivato la derivazione della corrente elettrica verso l'unita' abitativa di un condomino che non aveva provveduto al pagamento di utenze condominiali

al fine di ottenere la sospensione era onere dell'interessato fornire la prova dell'assoluta necessita' della somma liquidata in favore della parte civile al soddisfacimento di bisogni essenziali non altrimenti fronteggiabiliLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE

01/12/2015 Commette reato la prof che umilia e minaccia di bocciare gli alunni
Integra il reato di abuso dei mezzi di correzione o di disciplina il comportamento dell'insegnante che umilii svaluti denigri o violenti psicologicamente un alunno causandogli pericoli per la salute

in ambito scolastico il potere educativo o disciplinare deve sempre essere esercitato con mezzi consentiti e proporzionashyti alla gravita' del comportamento deviante del minore senza superare i limiti previsti dall'ordishynamento o consistere in trattamenti afflittivi dell'altrui personalita'LEGGI LA SENTENZA

26/11/2015 Violazione del divieto del ne bis in idem documento protetto
Non e' deducibile dinanzi alla Corte di cassazione la violazione del divieto del ne bis in idem in quanto e' precluso in sede di legittimita' l'accertamento del fatto necessario per verificare la preclusione derivante dalla coesistenza di procedimenti iniziati per lo stesso fatto e nei confronti della stessa persona e non potendo la parte produrre documenti concernenti elementi fattuali la cui valutazione e' rimessa esclusivamente al giudice di merito

la sanzione amministrativa prevista dallart 8 comma 2 dl n 16 del2012 conv in legge n 44 del 2012 avrebbe natura penale ai sensi dellart 4 del Prot N 7 della Convenzione edu sostituendo sul punto quanto previsto dallart 2 dlgs n 74 del 2000 sanzionando lamedesima condotta tant che esclude lapplicabilit dellart

24/11/2014 Guida in stato di ebbrezza Aggravante documento protetto
La norma di cui all'art 186 comma 9bis esclude l'ammissione al beneficio nel caso in cui sussista l'aggravante di aver provocato l'incidente stradale e ad avviso dell'Ufficio ricorrente il responsabile del reato ex art 186 comma 7 cod strada e' da considerarsi 'conducente in stato di ebbrezza' ex lege tanto che e' assoggettato alle pene previste dal comma 2 lett c dell'art 186 citato

in tema di guida sottol'influenza dell'alcool non e' applicabile la sanzione sostitutiva del lavorodi pubblica utilita' quando sussiste l'aggravante di aver provocato un incidentestradale anche se la stessa e' ritenuta subvalente rispetto alle attenuantieventualmente sussistenti perche' il giudizio di com

07/04/2015 Favoreggiamento della prostituzione Annunci siti porno documento protetto
Rientra nella attivita' di favoreggiamento della prostituzione penalmente sanzionata non ogni comportamento che sia idoneo a rendere un servizio in favore di chi eserciti la prostituzione ma solamente quella attivita' che oggettivamente comporti un aiuto all'esercizio stesso del meretricio

favoreggiamento della prostituzione altrui poiche' veniva contestato all'imputato di aver favorito la prostituzione di talune donne sudamericane provvedendo a consigliare loro l'inserimento di inserzionipubblicitarie su siti informatici specializzatiLEGGI LA SENTENZAscarica il docume

12/11/2015 Violenza sessuale verso persona affetta da grave ritardo psichico documento protetto
Le dichiarazioni della persona offesa possono essere legittimamente poste da sole a fondamento dell'affermazione di penale responsabilita' dell'imputato si' che non operano le regole dettate dall'art 192 commi 3 e 4 cod proc pen che richiedono la presenza di riscontri esterni che confermino l'attendibilita' delle parole medesime

verifica corredata da idonea motivazione della credibilita' soggettiva del dichiarante e dell'attendibilita' intrinseca del suo racconto che peraltro deve in tal caso essere piugrave penetrante e rigoroso rispetto a quello cui vengono sottoposte le dichiarazioni di qualsiasi testimoneLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenale sez IIISe

23/11/2015 Sostanze stupefacenti Party e cessioni gratuite documento protetto
Sulla cessione a titolo gratuito di cocaina che nel caso in esame l'imputato poneva a disposizione nel corso di cene con amici e conoscenti

nell'atto di appello si era rappresentato che da tutte le testimonianzeassunte erano emersi notevoli e fondati dubbi sulla natura della sostanza stupefacente tanto da determinare assoluta incertezza al riguardoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione

17/09/2015 Condominio amministratore appropriazione indebita
Nel caso in esame a OMISSIS venivano contestati una serie di fatti di appropriazione indebita consumati mentre svolgeva la funzione di amministratore condominiale nei confronti dei condomini amministrati

sebbene il denaro di spettanza condominiale risultasse trasferito sui conti personali dell'imputato e della moglie andava considerato che alcuni debiti condominiali erano stati pagati proprio con le somme prelevate dal conto corrente dell'imputatoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassa

13/11/2015 Estorsione contrattuale documento protetto
Nel caso in esame l'ex moglie aveva commissionato a complici rimasti ignoti la sottrazione dall'appartamento del marito del suo computer e dell'intero archivio lavorativo di questi allo scopo di indurre il coniuge ad accettare una separazione alle condizioni economiche dalla stessa proposte

il primo giudice vedeva per la costrizionedella parte offesa costretta ad accettare condizioni economiche sfavorevolinella transazione della vertenza della separazione tra coniugi coartata nellasua liberta' negoziale la consumazione della cd estorsione negozialeLEGGI LA SENTENZA

05/12/2012 Obbligo dell'istruzione Inattuabilita' documento protetto
Il semplice rifiuto del minore a frequentare la scuola non costituisce motivo di esclusione della responsabilita' penale

puograve essere esclusa la responsabilita' degli obbligati solo quando emergano elementi che rendano inattuabile l'adempimento dell'obbligo di istruzioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ IIISentenza n 47110 del 5 dicembre 2012

18/10/2013 Sindaco e parcheggio documento protetto
Secondo il caso in esame il sindaco puo' riservarsi una parte della strada pubblica per parcheggiare la propria auto senza commettere alcun illecito anche se cosi' facendo si rende di fatto la strada impraticabile al transito pendonale

la natura pubblica della traversa ove vige un divieto di transito ma non anche un divieto di sosta ne consente comunque ia fruizione perfinalita' di sosta a tutti gli utenti della strada non risultandone impedito l'accesso da parte di chiunque sul versante opposto a quello ove si trova posizionata la fioriera la permanenza di autovetture in sosta infatti non imped

19/02/2015 Incongruenza spese processuali
Sulla questione relativa al potere discrzionale del giudice ma anche alla motivazione che lo stesso deve fornire nella determinazione delle spese processuali

in sede di liquidazione delle spese della parte civile il giudice pur nell'esercizio di un potere discrezionale e' tenuto a fornire una adeguata giustificazione dell'importo determinato della sua congruita' ecorrispondenza ai criteri di determinazione delle singole voci riferibili alle attivita' defensionali dedotte avuto riguardo al numero ed importanza

02/03/2015 Avvocato Ricorso avverso il decreto di archiviazione
Inammissibile il ricorso per cassazione sottoscritto personalmente dalla persona offesa avverso il decreto di archiviazione nel processo penale lo jus postulandi non puo' essere esercitato da chi riveste la qualita' di litigante

la parte civile e' legittimata a proporre personalmente ricorso per cassazione avverso la sentenza impugnata purche' si tratti di avvocato iscritto nell'albo speciale per il patrocinio davanti alle magistrature superioriLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ VI

26/02/2015 Induzione indebita documento protetto
Nel caso in esame ci si riferisce ad un episodio avvenuto presso una struttura alberghiera nella quale si teneva una serata danzante ad inviti si era presentato all'ingresso e di fronte alla guardia giurata che selezionava gli accessi aveva esibito il tesserino di agente della Polizia penitenziaria sostenendo di avere diritto all'ingresso sebbene fosse privo di invito ed usando anche la forza nei confronti dell'interlocutore tentando di spostarlo per varcare l'ingresso

per quanto le riforme dei 1999 abbiano potenziato la funzione deflativa dell'udienza preliminare inducendo finanche a considerare per certi versi assimilabile al giudizio di merito la valutazione demandata al giudice quest'ultimo non e' chiamato ad apprezzare la colpevolezza dell'imputato ma solo la ragionevole probabilita' che il dibattimento culmini con un accerta

13/11/2015 Stalking o corteggiamento di un amore non corrisposto
Nel caso in esame l'imputato ha perpetrato una serie di atti di molestia provocando stato d'ansia nella vittima sua vicina di casa amica della figlia e inducendola a mutare le proprie abitudini nella propria vita quotidiana

trattandosi di reato abituale di evento il dolo e' da ritenersi senz'altro unitario esprimendo un'intenzione criminosa che travalica i singoli atti che compongono la condotta tipica ma ciograve non significa affatto che l'agente debba rappresentarsi e volere fin dal principio la realizzazione della serie degli episodi ben potendo il dolo realizzarsiin modo gra

16/02/2015 Violenza alla persona Istanza di revoca o sostituzione delle misure cautelari coercitive documento protetto
Il nuovo testo dell'art 299 comma 3 cpp introduce a carico della parte che richiede la modifica dello status cautelare l'onere di notificare la richiesta contestualmente al difensore della persona offesa e in mancanza di questo alla persona offesa

Nel caso in esame per contro il Tribunale anziche' dichiarare l'inammissibilita' della richiesta per l'omesso adempimento del contestuale onere informativo l'ha accolta senza valutare le eventuali obiezioni e controdeduzioni che la persona offesa avrebbe potuto prospettare nel contraddittorio cartolare disponendo la revoca della misura cautelare sul duplice presupposto

28/10/2015 Mancato aggiornamento dell'alcooltest validita' documento protetto
Nel caso in esame l'orario era stato correttamente riportato nel verbale e soprattutto gli scontrini dell'alcoltest erano stati firmati dall'imputato cio' toglie ogni incertezza in ordine alla genuinita' della documentazione afferente all'indagine tossicologica

si da rilievo all'orario riportato nel verbale di polizia e soprattutto al dato di inoppugnabile e decisivo rilievo costituito dalla sottoscrizione dei documenti da parte dell'imputato che da certezza in ordine all'assenza di alcun dubbio in ordine all'occasione storica ed alle modalita' dell'esecuzione del controllo Si tratta di apprezzamentodi merito

11/11/2015 Imputabilita' sul riconoscimento dei vizio totale o parziale di mente documento protetto
Gli artt 8889 cod pen prevedono il vizio totale o parziale di mente quando l'imputato si trovi per infermita' in uno stato di mente tale da escludere o scemare grandemente la capacita' d'intendere o di volere il che significa che il vizio totale o parziale di mente puo' essere riconosciuto anche se la malattia incide su uno dei due suddetti elementi che concorrono all'imputabilita'

In tema di imputabilitl'assenza della capacit di volere pu assumere rilevanza autonoma e decisivavalorizzabile agli effetti del giudizio ex artt 85 e 88 cod pen anche inpresenza di accertata capacit di intendere e di comprendere il disvaloresociale della azione delittuosaLEGGI LA SEN

06/10/2015 Scoop giornalistico Lesione della privacy documento protetto
Per nocumento deve intendersi un pregiudizio giuridicamente rilevante di qualsiasi natura patrimoniale o non patrimoniale subito dalla persona alla quale si riferiscono i dati o le informazioni protetti Esso puo' anche coincidere nei fatti con il cd dannoevento di matrice civilistica ma non e' giuridicamente sovrapponibile ad esso e soprattutto non va confuso con il cd dannoconseguenza risarcibile ai sensi dell'art 185 cp e artt 2043 e 2059 cc

il nocumento che certifica l'inevitabilita' dell'esigenza punitiva devenecessariamente essere del tutto estraneo all'offesa al bene protetto ed espressione di una politica criminale che tiene conto della concorrente tutela di interessi ben distinti Sicche' erra la Corte di appello che pur formalmente dichiarando di voler aderire a questa interpretazione di fatto se

06/10/2015 Processo penale data di comparizione errata nullita' documento protetto
L'inesatta indicazione della data di comparizione per il dibattimento integra una nullita' assoluta ai sensi degli artt 601 commi terzo e sesto 429 comma primo lett f 178 comma primo lett c e 179 comma primo cod proc pen in quanto la trattazione della causa in giorno diverso da quello fissato per la comparizione nel decreto di citazione impedisce l'intervento dell'imputato e l'esercizio del diritto di difesa equivalendo ad omessa citazione

nullita' in quanto l'udienza si era tenuta il 14072014 nonostante nel decreto di citazione a giudizio fosse stata indicata la data del17042014LEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE PENALE SEZ IISentenza n 40128 del 6 ottobre 2015

10/11/2015 E' evasione se si porta a spasso il cane mentre si e' agli arresti domiciliari
Nel caso in esamel'imputato era stato trovato ad una trentina di metri dall'abitazione in ciabatte e pigiama mentre faceva espletare al cane i bisogni fisiologici

Avverso la sentenza della Corte d'appello di Genova che in data 1432014 confermava la sua condanna per evasione fatto del 22412 ricorre per cassazione l'imputato MB a mezzo del difensore enunciandomotivo di illogicita' della motivazione per la non adeguata valutazione della peculiare circostanza in cui il ricorrente era uscito dalla propria abitazioneLEG

29/10/2015 Reato di molestia Telefonate notturne documento protetto
Nel caso in esame l'imputato e' stato condannato per la contravvenzione di cui all'art 660 cp commessa mediante l'effettuazione di numerose telefonate presso l'utenza del marito della donna con la quale intratteneva una relazione sentimentale

Il reato di molestia di cui all'art 660 cod pen non e necessariamenteabituale per cui puo essere realizzato anche con una sola azione di disturbo o di molestia purche ispirata da biasimevole motivo o avente il carattere della petulanza che consiste in un modo di agire pressanteed indiscreto tale da interferire sgradevolmente nella sfera privata di altriLEGGI LA SENTENZA

25/05/2015 E' reato la contraffazione della consolle Playstation
L'art 171 ter comma fbis della legge 6331941 risponde ad una chiara scelta legislativa da parte del legislatore di chiarire la sanzionabilita' in sede penale di condotte qual e' quella in esame in cui si rinvenivano delle consolle per videogiochi destinate alla vendita dopo essere state sottoposte a delle modifiche per lo piu' operate mediante l'introduzione di un microchip all'interno atte a consentire di leggere anche dei supporti contenenti giochi copiati dagli originali con violazione del diritto d'autore

l'introduzione di sistemi che superano l'ostashycolo al dialogo tra consolle e software non originale ottengono il risultato oggettivo di aggirare i meccanismi di protezione apposti sull'opera protettaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione Penale sez IIISentenza

23/10/2015 Istigazione alla violenza e Facebook documento protetto
Un incitamento allo stupro di una donna di colore commette istigazione alla violenza per motivi razziali

La frase quotmai nessuno che se la stupriquot e' stata pubblicata su facebook accompagnata dalla fotografia di C K ministro dell'integrazione in tal modo istigando a commettere violenza per motivi razziali nei confronti della suddettaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ I PENALESentenza

06/10/2015 Violazione del diritto di difesa documento protetto
L'errata indicazione della data di comparizione per il dibattimento integra una nullita' assoluta

L'inesatta indicazione della data di comparizione per il dibattimento integra una nullita' assoluta ai sensi degli artt 601 commi terzo e sesto 429 comma primo lett f 178 comma primo lett c e 179 comma primo cod proc pen in quanto la trattazione della causa in giorno diverso da quello fissato per la comparizione nel decreto di citazione impedisce l'intervento d

23/10/2015 Estinzione del reato Prescrizione
Sulla violazione del diritto dell'imputato ad intervenire nel processo avendo la Corte d'appello pronunciato sentenza di non doversi procedere per intervenuta prescrizione senza che alcun avviso di fissazione di udienza sia mai stato preventivamente notificato al ricorrente o al suo difensore

in presenza di una causa di estinzione del reato non sono rilevabili in cassazione vizi di motivazione della sentenza perche' l'inevitabile rinvio della causa all'esame del giudice di merito dopo la pronunzia di annullamento e' incompatibile con l'obbligo della immediata declaratoriadi proscioglimento per intervenuta estinzione del reatoLEGGI LA SENTENZ

26/10/2015 Maltrattamenti e violenza sessuale in danno della moglie documento protetto
La sussistenza della violenza sul rilievo che la costrizione della vittima puo' essere ottenuta anche con comportamenti dell'autore idonei ad indurre nella vittima un senso di vergogna e di disagio

l'idoneigraveta' della violenza o della minaccia a coartare la vittima di abusi sessuali non va esaminata secondo criteri astratti ma valorizzandole circostanze concrete quotsicche' essa puograve sussistere anche in relazione ad una intimidazione psicologica attuata in situazioni particolari tali da influire negativamente sul processo mentale di libera determinazio

13/01/2015 Appello inammissibile per tardivita' della presentazione documento protetto
Ove si accerti effettivamente la sussistenza della causa di inammissibilita' del gravame la Corte deve dichiarare l'inammissibilita' sia dell'atto di appello che del ricorso per cassazione

nel giudizio di appello il tardivo deposito della trascrizione dei verbali dibattimentali delle udienze di primo grado non determina la nullita' della sentenza e non costituisce causa che possa legittimare la presentazione dell'atto di impugnazione oltre i termini previsti a pena di decadenza in quanto le parti possono esercitare i propri diritti richiedendo copia dei nastri

16/02/2015 Guida in stato di ebbrezza prevalenza delle circostanze attenuanti generiche sull'aggravante documento protetto
Il giudizio di bilanciamento delle circostanze di per se' non influisce sugli istituti che non si ricollegano al quantum della pena inflitta nel senso che le circostanze soccombenti o equivalenti continuano a produrre gli effetti previsti dalla legge dal momento che anche il giudizio di soccombenza non fa venire meno la sussistenza in concreto della circostanza subvalente ma semplicemente la paralizza e la rende non applicata quoad poenam

secondo una lettura costituzionalmente orientata della norma la condizione ostativa all'applicazione della sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilit e l'obbligo di applicare la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente non sarebbero operanti pur in caso di contestazione della circostanza aggravante di cui all'art 186 CdS comma 1bis qualora n

16/02/2015 Omesso versamento tramite indebita compensazione di crediti non spettanti documento protetto
Legittimo il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente dell'importo corrispondente all'imposta evasa nella sua totalita' e non alla sola parte che eccede la soglia di punibilita' prevista dalla legge

non potrebbero essere assoggettate a sequestro se non le somme eccedentila soglia di punibilit atteso che la condotta diviene penalmente rilevante solo nel momento in cui l'evasione posta in essere dal reo ponendo in essere indebite compensazioni superi l'importo di 50000 EuroLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSA

21/11/2015 Costituisce reato chiamare spesso le forze dell'ordine documento protetto
In tema di reato continuato la violazione piu' grave va individuata in astratto in base alla pena edittale prevista per il reato contestato ritenuto sussistente dal giudice in concreto sia pure in rapporto alle singole circostanze in cui la fattispecie si e' manifestata e all'eventuale giudizio di comparazione fra di esse

Precedentemente si era affermato che in ogni caso il delitto e' da considerare sempre piu' grave della contravvenzione e cio' anche nel caso in cui quest'ultima sia punita con una pena edittale di maggiore quantita' rispetto a quella prevista per il delittoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione

21/09/2015 False perizie in sede penale o civile documento protetto
Il privato che risenta di un pregiudizio per il reato di falsa perizia di cui all'art 373 cod pen non riveste il ruolo di persona offesa ma solo quello di persona danneggiata dal reato

Il perito od il consulente tecnico d'ufficio in sede civile devono infatti necessariamente apportare il loro contributo originale di osservazioni e di giudizi sull'oggetto della prova con il rischio immanente che nel pesare la loro condotta si finisca col confondere facilmente l'involontario errore della mente oppure la quotcattiva qualita'della prestazione professionale

21/10/2015 Configurabilita' del reato di molestie
Anche l'androne di un palazzo e la scala comune a piu' abitazioni devono essere considerati luoghi aperti al pubblico

il diniego delle circostanze attenuantigeneriche non puograve fondarsi esclusivamente sulla valutazione negativa dellamancanza di collaborazione da parte dell'imputato che costituisce espressionedi scelte difensive non valutabili in quanto riconducibili all'esercizio deldiritto di difesaLEGGI LA SENTENZA

12/10/2015 Validita' della querela documento protetto
E' necessario che l'atto di querela presentato non personalmente dalla persona offesa dal reato riporti la firma autenticata della parte che lo ha sottoscritto

nel caso in esame il difensore non aveva neanche presentato in occasione del deposito dell'atto di querela un separato atto di nomina come difensore di fiducia con firma autenticata dal difensore che pur in assenza di sottoscrizione della predetta querela avrebbe reso inequivoca la provenienza della querela da parte del soggetto titolare del dirittoLEGGI LA SENTENZA

21/10/2015 Cassazione Penale chiarimenti in materia di impugnazioni penali
L'art 585 comma 4 riferito in generale ai termini per l'impugnazione prevede che fino a quindici giorni prima dell'udienza possono essere presentati nella cancelleria del giudice della impugnazione motivi nuovi nel numero di copie necessarie per tutte le parti

le parti private e i difensori possono presentare l'atto di impugnazione anche nella cancelleria del tribunale o del giudice di pacedel luogo in cui si trovano se tale luogo e' diverso da quello in cui fu emesso il provvedimento ovvero davanti a un agente consolare all'estero In tali casi l'atto viene immediatamente trasmesso alla cancelleria del giudice

07/10/2015 Prostituzione Stato di necessita'
Nel caso in esame a parere dei giudici l'imputata non e' punibile per avere agito in stato di necessita'

l corretto accertamento della liceita' oggettiva del comportamento posto in essere in una situazione riconducibile allo stato di necessita' presuppone innanzitutto la verifica processuale durante il giudizio dimerito che nel caso concreto sia stato tutelato un interesse giuridico di natura prevalente rispetto a quello oggetto di tutela mediante la fattispecie incriminatrice

28/09/2015 Diritto di famiglia violazione degli obblighi di assistenza documento protetto
In materia di violazione degli obblighi di assistenza familiare la minore eta' dei discendenti destinatari dei mezzi di sussistenza rappresenta in re ipsa una condizione soggettiva dello stato di bisogno che obbliga i genitori a contribuire al loro mantenimento assicurando ai predetti mezzi di sussistenza

il reato di cui all'art 570 cp comma 2 sussiste anche quando uno dei genitori ometta la prestazione dei mezzi di sussistenza in favore dei figli minori o inabili ed al mantenimento della prole provveda in via sussidiaria l'altro genitoreLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenale sez VISentenza n 39165del 28092015Presidente Agrograv

08/10/2015 You tube trattamento illecito di dati personali violenza privata documento protetto
Nel caso in esame la violenza privata consistente nell'aver costretto la parte offesa ad avere contatti informatici con lui sotto continue minacce di pubblicazione in rete di un video che la ritraeva in pose oscene risultava dimostrata dal contenuto minaccioso delle mail inviate alla ragazza

il reato di trattamento illecito dei dati personali risultava provato dalla avvenuta pubblicazione del video su You Tube con conseguente lesione del diritto alla riservatezza dell'immagineLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenale sez IIISentenza n 40356 del 08102015Presidente FialeRitenuto in fatt

05/10/2015 Guida in stato di ebbrezza Sospensione patente documento protetto
In caso di estinzione del reato di guida in stato di ebbrezza per messa alla prova ex art 168 bis cod pen il giudice penale non puo' applicare la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida

la sospensione della patente di guida e' rimessa alla competenza del Prefetto ai sensi dell'art 224 CdSLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

28/04/2015 Reato di diffamazione tramite Facebook documento protetto
La diffusione di un messaggio con le modalita' consentite dall'utilizzo di facebook ha potenzialmente la capacita' di raggiungere un numero indeterminato di persone sia perche' bacheche di tal natura racchiudono un numero apprezzabile di persone sia perche' l'utilizzo di facebook integra una delle modalita' attraverso le quali gruppi di soggetti socializzano le rispettive esperienze di vita valorizzando in primo luogo il rapporto interpersonale che proprio per il mezzo utilizzato assume il profilo del rapporto interpersonale allargato ad un gruppo indeterminato di aderenti al fine di una costante socializzazione

la condotta di postare un commento sulla bacheca facebook realizza pertanto la pubblicazione e la diffusione di esso per la idoneita' del mezzo utilizzato a determinare la circolazione del commento tra un gruppo di pers

30/03/2015 Sul delitto di sostituzione di persona documento protetto
Il delitto di sostituzione di persona puo' ritenersi assorbito in altra figura criminosa solo quando ci si trovi in presenza di un unico fatto contemporaneamente riconducibile sia alla previsione di cui all'art 494 cod pen sia a quella di altra norma posta a tutela della fede pubblica per contro si ha concorso materiale di reati quando ci si trovi in presenza di una pluralita' di fatti e quindi di azioni diverse e separate

l'affermazione dellaresponsabilita' per il delitto di ricettazione non richiede l'accertamentogiudiziale della commissione del delitto presupposto ne' dei suoi autori ne' dell'esattatipologia del reato potendo il giudice affermarne l'esistenza attraverso provelogicheLEGGI LA SENTENZA

02/10/2015 Sulla nozione di ristrutturazione edilizia documento protetto
Nel caso in esame l'intervento edilizio effettuato non poteva essere qualificato semplice ristrutturazione edilizia difettando il presupposto restrittivo dato dalla ricostruzione secondo volumi sagome ed altezze identiche

Secondo costante indirizzo di questa Corte la ristrutturazione ediliziaconsiste nel ripristino o la sostituzione di elementi costitutivi dell'edificio originario volti a trasformare l'organismo preesistente acondizione che rimangano immutati sagoma volume ed altezza dello stessoLEGGI LA SENTENZA

14/09/2015 Propaganda odio razziale Dolo generico documento protetto
Nel caso in esame un politico sul volantino di promozione elettorale riporta lo slogan basta usurai basta stranieri

l'essenza del reato sul piano giuridicoapplicativo si sostanzia in una condotta che esprima un atteggiamento di odio razzialeespressione digrave adeshysione a talune dottrine o tendenze che professano l'inferiorita' di alcune etnie e quindi la superiorita' delle altre in vista della limitazione di esercizio dei diritti fondamentali ad individui perche'

11/02/2015 Slot machine in assenza di nulla osta violazione amministrativa documento protetto
La mancanza di titoli abilitativi per l'esercizio di slotmachines sanziona chiunque sul territorio nazionale distribuisce od installa o comunque consente l'uso in luoghi pubblici o aperti al pubblico o in circoli ed associazioni di qualunque specie di apparecchi e congegni per i quali non siano stati rilasciati i titoli autorizzatori previsti dalle disposizioni vigenti

disciplina che si pone in rapporto di specialita' con la disciplina penalistica del gioco d'azzardo laddove qualifica come leciti sottoponendoli ai provvedimenti di assenso previsti dalla legge giochi che in astratto rientrerebbero nella categoria dei giochi d'azzardoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ III PENALE

14/05/2014 Avvocato Astensione documento protetto
Qualora il relativo procedimento venga trattato in assenza del difensore nonostante questi avesse ritualmente manifestato e comunicato la propria adesione all'astensione di categoria si determina una nullita' a regime intermedio per la mancata assistenza dell'imputato

l'adesione del difensore all'astensione dalle udienze costituisca legittima ragione di rinvio del processo che si svolga in camera di consiglio essenzialmente sul presupposto che il legittimo impedimento del difensore tale dovendosi qualificare la adesione alla astensione non rileva nei procedimenti camerali per i quali e' infatti previsto che i difensori il pubblico mini

20/01/2014 Prevenzione infortuni sul lavoro
Il responsabile di attrezzature sportive o ricreative e' titolare di una posizione di garanzia a tutela dell'incolumita' di coloro che le utilizzano anche a titolo gratuito sia in forza del principio del neminem laedere sia nella sua qualita' di custode delle stesse attrezzature sia infine quando l'uso delle attrezzature dia luogo a un'attivita' da qualificarsi pericolosa ai sensi dell'art 2050 cod civ rispetto alle quali egli e' obbligato ad adottare tutte le misure idonee ad evitare l'evento dannoso

la normativa antinfortunistica era inconferente dato che il sinistro si era verificato al di fuori di un rapporto di lavoro subordinato richiamando al riguardo un consolidato orientamento di questa Corte di legittimita' secondo il quale anche i terzi quando si trovano esposti ai rischi di un'attivita' lavorativa come era quella di gestione dei gokart da altri svolta devo

11/09/2015 Guida in stato d'ebbrezza alcooltest assunzione medicine
Nel caso in esame gli esiti positivi dell'alcooltest erano risultati falsati dall'assunzione da parte del ricorrente di due fitofarmaci utilizzati per curare la tosse

l'imputato aveva prodotto una relazione medica da cui si evinceva che i farmaci asseritamente assunti potevano comportare un aumento del livelloematico di alcolLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ IV PENALESentenza n 36887 del 11 settembre 2015

16/04/2015 Vietate le coltivazioni OGM in caso di pericolo per la salute documento protetto
Sull'adozione di misure urgenti che si impongono nel caso in cui sussista un pericolo per la salute o per l'ambiente che nel caso in esame risulta essere stato accertato visto il grave rischio per l'agrobiodiversita' della coltivazione dei mais MON 810

il dM in questione richiamato dall'art 4 co 8 dL 912014 per il quale il F risulta indagato e' stato adottato in via d'urgenza e provvisoria ex art 54 del citato regolamento disciplinante appunto icasi in cui sia manifesto che alimenti e mangimi di origine comunitariao importati da un paese terzo possono comportare un grave rischio per la salute umana d

18/06/2015 Stalking con aggravante dell'odio razziale documento protetto
Sul rapporto conflittuale tra due condomini caratterizzato da episodi di dispetti offese insulti e leggeri scontri fisici

la circostanza aggravante della finalita' di discriminazione o di odio etnico nazionale razziale o religioso e' integrata quando anche in base alla Convenzione di New York del 7 marzo 1966 resa esecutiva inItalia con la legge n 654 del 1975 l'azione si manifesti come consapevole esteriorizzazione immediatamente percepibile nel contesto in cui e' maturata

04/08/2015 Sostituzione della pena detentiva con lavoro di pubblica utilita' documento protetto
Il Giudice ha piena titolarita' del potere di operare la conversione ma non per questo puo' provvedere secondo la propria discrezionalita' Deve accertare che non vi sia dissenso dell'imputato

in tema di guida sotto l'influenza dell'alcool ai fini della sostituzione della pena detentiva o pecuniaria irrogata per il predetto reato con quella del lavoro di pubblica utilita' non e' richiesto dalla legge che l'imputato debba indicare l'istituzione presso cui intende svolgere l'attivita' lavorativaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CO

14/09/2015 Pedopornografia Applicazione pene accessorie
Il giudice ha il poteredovere di applicare le pene accessorie che conseguono alla commissione del reato di cui all'art 600 quater qui contestato nel rispetto della normativa vigente all'epoca della commissione del reato

il legislatore nel 2012 ha modificato la disposizione in esame sostituendo l'originario avverbio con quello piugrave definito che richiamauna nozione maggiormente determinata dell'abitualita' nel senso che e'solo la quotreiterata frequentazionequot ad essere assunta a sintomo univoco dell'abitualita' normativamente richiestaLEGGI LA SENTENZA

28/09/2015 Diffamazione a mezzo stampa Falsa notizia documento protetto
la libertampa' di opinione nella dimensione del diritto di informazione pur in presenza di ampia tutela costituzionale non puampa'sup2 travalicare lo scopo di informazione della collettivitampa' e tradursi in una divulgazione acirc indipendente dalla legalitampa' acirc di notizie non vere o tendenzialmente rappresentate limitando cosampa'not i diritti della persona costituenti patrimonio morale di ogni essere umano

05/06/2014 Molestie reato continuato reato abituale documento protetto
Il reato di molestie non e' necessariamente abituale potendo essere realizzato anche con una sola azione di tal che la reiterazione delle azioni di disturbo ben puo' configurare ipotesi di continuazione

Chiunque in un luogo pubblico o aperto al pubblico ovvero col mezzo del telefono per petulanza o per altro biasimevole motivo reca a taluno molestia o disturbo e' punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda fino a euro 516LEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

03/09/2015 Domiciliari litiga coi familiari scendendo in strada e torna in carcere
E' compito primario ed esclusivo del Giudice che ha applicato la misura o che deve valutare il suo mantenimento e dei Tribunale dei riesame valutare in concreto le condizioni soggettive dell'indagato in relazione alle esigenze cautelari e rendere un'adeguata e logica motivazione al riguardo

sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso l'abitazione della madre aveva violentemente litigato con la stessa e la sorella ed era sceso in strada rendendosi responsabile di evasione e dimostrando ulteriormente la sua mancanza di autocontrollo e la sua inaffidabilita'LEGGI LA SENTENZACorte di Cass

23/09/2015 Domiciliari nessun permesso per recarsi in Chiesa documento protetto
Nel caso in esame la richiesta di autorizzazione ad allontanarsi dal luogo di applicazione della misura degli arresti domiciliari in ogni giorno della settimana per due ore al fine di poter frequentare la Chiesa indicata nell'atto di appello non puo' essere ricondotta al presupposto previsto dall'art 284 comma terzo cpp delle indispensabili esigenze di vita

deve ritenersi legittima la limitazione nei confronti di persona sottoposta al regime detentivo di diritti e facolta' normalmente spettanti ad ogni persona libera quando detta limitazione non dia luogoad una loro totale soppressione e per altro verso sia finalizzata a garantire le esigenze cautelariLEGGI LA SENTENZA

16/09/2015 Guida in stato di ebbrezza incidente stradale dolo eventuale
In tema di elemento soggettivo del reato il dolo eventuale ricorre quando l'agente si sia chiaramente rappresentato la significativa possibilita' di verificazione dell'evento concreto e ciononostante dopo aver considerato il fine perseguito e l'eventuale prezzo da pagare si sia determinato ad agire comunque anche a costo di causare l'evento lesivo aderendo ad esso per il caso in cui si verifichi

nel caso di specie c'e' un veicolo che procede a velocita' eccessiva per un centro abitato ed il guidatore in stato di ubriachezza e c'e' per converso un pedone che in violazione delle regole stradali attraversala strada evitando di farlo utilizzando le strisce pedonali poco lontane palese la differenza tipologica perche' nei casi richiamati innanzi come div

21/09/2015 E' evasione anche se l'imputato esce a portare a spasso il cane documento protetto
Ogni allontanamento realizza il delitto di evasione anche per un breve lasso di tempo

L'elemento soggettivo si esaurisce poi nel dolo generico ad integrareil quale sufficiente la coscienza e volont di allontanarsi dal luogo in cuisi ristretti con la consapevolezza di trovarsi legalmente agli arrestidomiciliari o nelle altre situazioni che fungono da presupposto del reatoLEGGI LA SENT

08/09/2015 Uccide il marito dopo un litigio documento protetto
Nel caso in esame dopo aver avuto un diverbio si separavano e la donna si metteva alla guida della Fiat 500 dalla quale era appena disceso il compagno riprendendo la marcia da sola all'incrocio il marito le si accostava sul lato destro del veicolo all'altezza del sedile del passeggero e mentre la donna proseguiva la marcia mantenendo una velocita' contenuta l'uomo si attaccava alla vettura impugnando la maniglia della stessa per aprire la portiera sino a quando anche per una sterzata a sinistra questa si staccava e l'uomo cascava al suolo riportando un trauma encefalico che lo conduceva a morte

Afferma che se anche si ritenesse la condotta colposa dell'imputata essa non dimostrerebbe la sua efficienza causale rispetto all'evento rappresentando la rottura della maniglia della portiera una causa imprevedibile e sopravvenuta da sola sufficiente a produrre l'evento secondo la previsione dell'art 41 cp comma 2LEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione

22/07/2015 E' reato baciare una quattordicenne documento protetto
Il consenso di una persona quattordicenne anche alla stregua dell'evoluzione umana e sociale dal punto di vista normativo risponde ad un giudizio assoluto di immaturita'

il fatto che l'atto sessuale nel caso di specie sia consistito nell'avere soltanto dato un bacio definito dalla parte offesa nella lettera da lei scritta appassionato e consensuale non ha rilievo di per se' ne' sotto il profilo oggettivo ne' sotto il profilo del dolo avendo consolidata giurisprudenza di questa Suprema Corte affermato la compatibilita' del ba

18/06/2015 Oltraggio a pubblico ufficiale
Dare dello sbirro a un pubblico ufficiale integra il reato di offesa

In caso di oltraggio commesso rivolgendo una frase al pubblico ufficiale le espressioni utilizzate devono essere connotate da un'obbiettiva idoneita' offensiva e pertanto essere tali da recare nocumento a quella particolare forma di decoro e di rispetto che deve circondare quanti esercitano una pubblica funzioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

19/01/2007 Misure cautelari Cocainomane documento protetto
Per il cocainomane non e' possibile sostituire la misura cautelare con gli arresti domiciliari in quanto la cocaina non da' assuefazione o sintomi di dipendenza

Se una persona tossicodipendente o alcooldipendente che e' in custodia cautelare in carcere intende sottoporsi ad un programma di recupero presso i servizi pubblici per l'assistenza ai tossicodipendente ovvero una struttura privata autorizzata ai sensi dell'articolo 116 la misura cautelare e' sostituita con quella degli arresti domiciliari ove non ricorrano esigenze c

17/03/2006 Inquinamento Getto pericoloso di cose documento protetto
Il gestore di una discarica ha l'obbligo di ridurre al minimo l'inquinamento

l'esercizio della discarica e' soggetto anzitutto al rispetto delle prescrizioni dettate dalle autorita' amministrative ed in particolare dalla Provincia di Livorno in sede di assentimento dell'attivita' che nei suoi diversi momenti della ricezione dello stoccaggio dello smaltimento e ove possibile del reimpiego in cicli produttivi puograve in senso

03/08/2015 Sequestro preventivo Illecito amministrativo documento protetto
La condotta di chi circola abusivamente con il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo ai sensi dell'art 213 CdS integra esclusivamente l'illecito amministrativo previsto dal comma 4 dello stesso articolo e non anche il delitto di sottrazione di cose sottoposte a sequestro

la circolazione del veicolo sottoposto al sequestro amministrativo posta in essere dal proprietario di cui il bene e' affidato in custodia da' corpo ad una ipotesi di amotio che in linea di principio concreta l'ipotesi della sottrazione sanzionata dall'art 334 cp comma 2LEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOL

29/07/2015 Assegni senza copertura
Integra il delitto di truffa perche' costituisce elemento di artificio o raggiro la condotta di consegnare in pagamento all'esito di una transazione commerciale un assegno di conto corrente bancario postdatato contestualmente fornendo al prenditore rassicurazioni circa la disponibilita' futura della necessaria provvista finanziaria

in tema di truffa contrattuale il pagamento di merci effettuato mediante assegni di conto corrente privi di copertura non costituente di norma raggiro idoneo a trarre in inganno il soggetto passivo concorre ad integrare l'elemento materiale del reato qualora sia accompagnato da un malizioso comportamento dell'agente nonche' da fatti e circostanze idonei a determinare

10/08/2015 Ricorso inammissibile documento protetto
Sulla la questione circa la non punibilita' del fatto per particolare tenuita'

un ricorso inammissibile e'inidoneo a costituire il rapporto giuridico processuale di impugnazionee preclude la possibilita' di rilevare e dichiarare le cause di non punibilita' a norma dell'art 129 cpp compresa la prescrizioneLEGGI LA SENTENZAscarica il doc

06/08/2015 Alterazione di stato di un neonato documento protetto
Condannati per aver acquistato un minore con l'intenzione di fargli assumere i dati anagrafici di altro bimbo mai nato

non integra gli estremi del delitto di riduzione in schiavitugrave ma quello di alterazione di stato art 567 comma secondo cp la quotcessionequot uti filius di un neonato ad una coppia di coniugiLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenale sez VSentenza n 34460del 6 Agosto 2015Presidente LombardiRitenuto in fatto

28/08/2015 Omessa dichiarazione ricavi aziendali documento protetto
La determinazione delle imposte evase e' legittimamente operata anche tenendo conto soltanto dei ricavi aziendali in assenza di elementi che facciano ritenere l'esistenza di poste passive

va considerato come nel caso in esame i giudici non siano stati minimamente posti a conoscenza dell'esistenza di costi sicche' in ragione degli elementi versati in atti ad essi non si puograve rimproverare di aver omesso di approfondirne l'ammontare quando la loro esistenza siastata solo genericamente affermata senza che lo stesso ricorrente sia stato in grado di specificare

31/08/2015 Sul cd cavallo di ritorno documento protetto
Il cavallo di ritorno e' quella quella pratica illegale utilizzata spesso nel mercato delle automobili rubate dopo il furto sono gli stessi ladri che contattano il proprietario del veicolo estorcendogli denaro per riottenere cio' che gli e' stato sottratto

anche l'intermediario nelle trattative per la determinazione della somma estorta risponde del reato di concorso in estorsione salvo che il suo intervento abbia avuto la sola finalita' di perseguire l'interessedella vittima e sia stato dettato da motivi di solidarieta' umanaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez II Penale s

06/08/2015 Responsabilita' medica Decesso neonato documento protetto
Quando la condotta del medico deve considerarsi concausa dell'evento

secondo la Corte nel caso di specie sussisteva la prevedibilita' dell'evento in tal senso intesa ossia come quotsignificativa situazione didannoquot ancorche' non come specifica rappresentazione ex ante dell'evento dannoso atteso che il D per la sua esperienza professionale medica avrebbe dovuto prefigurarsi il grave danno che la somministrazione di olio di ricino

22/07/2015 Atti sessuali con minorenne Attenuanti documento protetto
La vicenda vede coinvolta una ragazzina di 12 anni con problemi psichici verso la quale un uomo aveva compiuto piu' volte atti sessuali

errore diinterpretazione ed applicazione delle norme di riferimento di cui all'art 609quater IV comma e 133 cp laddove ha inteso limitare peraltro in misurarilevante l'efficacia della diminuente di pena di cui aveva riconosciuto nelprecedente passaggio della motivazione e

11/12/2013 Concussione per costrizione Induzione indebita
Non integra la fattispecie di concussione la condotta di semplice richiesta di denaro o altre utilita' da parte del pubblico ufficiale in presenza di situazioni di mera pressione ambientale senza che questi abbia posto in essere atti di costrizione o induzione non potendosi fare applicazione analogica della norma incriminatrice imperniata inequivocabilmente sullo stato di soggezione della vittima provocato dalla condotta del pu

evocandosi un contesto di cd concussione ambientale da ricondursi nell'area dell'art 319 cp piuttosto che in quella dell'art 317 cpl'imputato ha sostenuto la tesi della ravvisabilita' nella sua condotta della fattispecie della corruzione attinta da prescrizione e non gia' della concussione Ipotesi alternativa che la decisione di questa Corte ha giudicato impercor

03/08/2015 Sottrazione di minore documento protetto
La sottrazione di minori ad avviso dei giudici di merito si realizza con l'effetto di rendere impossibile l'esercizio potesta' genitoriale e non potrebbe essere scriminata dal fatto che egli fosse a conoscenza che la minore era in Austria in quanto cio' sarebbe stato inidoneo ad assicurare i diritti e doveri dell'altro genitore

le norme di cui agli artt 388 e 574 c p che prevedono rispettivamente il reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice e quello di sottrazione di persona incapace non danno luogo ad un concorso di norme governato dal principio di specialita' Ed infatti il primo reato e' caratterizzato dalla elusione diun provvedimento del giudice mentre il secondo e

06/07/2015 Arresti domiciliari negati Incompatibilita' ambientale documento protetto
Sull'intollerabile esposizione a rischio della collettivita' in presenza della quale devono cedere le aspettative di recupero del soggetto cocainomane

il ricorrente condannato per i due episodi di evasione con sentenze del 932005 e 3042009 trovasi in relazione alla seconda condanna in condizione d'incompatibilita' con gli arresti domiciliari amente dell'art 284 cpp comma 5 bis anche se una tale condizione deve reputarsi superabile in virtugrave del citato art 89 Preclusione tuttavia che resta ferma ov

15/07/2015 Reati sessuali Pedopornografia documento protetto
Per la sussistenza del reato di diffusione di materiale pedopornografico occorre verificare se la condotta e volonta' dell'imputato e' di semplice approvvigionamento o piuttosto quelle di diffondere o divulgare a terzi il suddetto materiale

esistenza sul computer dell'imputato di un programma per l'eliminazione dei file del tutto incompatibile con l'attivita' di divulgazioneLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 304652015sez IIIdel 1572015Presidente Mannino SSvolgimento del processo1 Con sentenza 10112014 la Corte d'Appello di Milano ha confermatola

03/08/2015 Si trasferisce all'estero col minore senza avvisare l'ex e' reato documento protetto
L'esecuzione di un provvedimento del giudice civile che riguardi l'affidamento di minori puo' concretarsi in un qualunque comportamento da cui derivi la frustrazione delle legittime pretese altrui ivi compresi gli atteggiamenti di mero carattere omissivo quando questi siano finalizzati ad ostacolare ed impedire di fatto l'esercizio del diritto di visita e di frequentazione della prole

l'esecutivita' del provvedimento giudiziale non e' elemento essenziale alla sussistenza del reato essendo prevista la configurabilita' anche insituazioni quali quelli dei rapporti personali tra coniugi in cui siaimpossibile l'esecuzione in forma specifica Il motivo di ricorso in luogo che confrontarsi con tale ricostruzione si limita alla riproposizione delle propr

02/11/2012 Bancarotta fraudolenta patrimoniale
Concorso per omesso impedimento dell'amministratore privo di delega

la fattispecie della bancarotta nell'ambito dell'esercizio dell'attivita' bancaria segnalando come la distrazione penalmente rilevante potesse configurarsi non solo quando la funzione distrattiva del negozio emerge nello stesso contenuto dell'atto ma anche quando si prospetta una apparente acquisizione del corrispettivo che per esempio provenga alle risorse finanziarie de

11/12/2012 Violazione del diritto di difesa
Legittima l'utilizzazione degli atti di un procedimento straniero acquisiti a seguito di rogatoria ancorche' non fossero state sentite come invece richiesto dall'autorita' giudiziaria italiana le persone che tali atti avevano redatto

utilizzabilita' dei verbali contenenti le deposizioni testimoniali assunte a seguito di rogatoria all'estero senza la partecipazione del difensore ma avendo egli ricevuto l'avviso dell'espletando esame dei testi da parte dell'autorita' straniera non legittima l'automatica conclusione auspicata dai ricorrente secondo cui in difetto di avvisocome appunto avvenuto

28/07/2015 Stupefacenti Illegalita' della pena documento protetto
Nel giudizio di cassazione l'illegalita' della pena conseguente a dichiarazione di incostituzionalita' di norme riguardanti il trattamento sanzionatorio e' rilevabile d'ufficio anche in caso di inammissibilita' del ricorso tranne che nel caso di ricorso tardivo

nel patteggiamento l'illegalita' sopraggiunta della pena determina la nullita' dell'accordo ela Corte di cassazione deve annullare senza rinvio la sentenza basata su tale accordoLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

10/07/2015 Stalking documento protetto
Un uomo e' stato condannato alla pena di giustizia e al risarcimento dei danni in favore delle parti civili per il reato di atti persecutori in danno dei coniugi OMISSIS

l'attribuzione al P della redazione e della diffusione delle narrazionisulla vicende sessuali della F nonche' delle espressioni offensive in danno dei coniugi e' stata effettuata dai giudici di merito non solo all'esito di accurato esame della credibilita' delle persone offese credibilita' non sminuita dal generico riferimento a un procedimento connesso a cari

09/05/2012 Il medico e' responsabile anche della fase post operatoria documento protetto
Respinto il ricorso di un medico gia' condannato per omicidio colposo a seguito della morte di un neonato operato con un solo giorno di vita per l'esecuzione di ileostomia senza averne disposto il ricovero in una unita' di terapia intensiva

le esigenze di cura ed assistenza del paziente sono con tutta evidenza rapportate alle peculiarita' dell'atto operatorio ed al suo andamentoLEGGI LA SENTENZAscarica il documento

03/05/2013 Omesso versamento IVA
Sequestro preventivo per equivalente di un immobile ed un orto per omesso versamento dell'Iva

ben puograve il sequestro preventivo riguardare anche i beni costituenti il fondo patrimoniale familiare di cui all'art 167 cc giacche' appartenenti al soggetto che ve li ha conferitiLEGGI LA SENTENZAREPUBBLICA ITALIANAIN NOME DEL POPOLO ITALIANOLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONESEZIONE TERZA PENALEComposta dagl

09/01/2014 Cambia la serratura di casa condannato documento protetto
Chiunque al fine di esercitare un preteso diritto potendo ricorrere al giudice si fa arbitrariamente ragione da se' medesimo mediante violenza sulle cose e' punito a querela della persona offesa

la donna ben tre mesi prima dei fatti all'atto della sua decisione di separarsi dal marito gli aveva chiesto di lasciarle l'uso della casa coniugale ma l'uomo aveva negato accesso alla richiesta costringendolaad abitare a casa dei propri genitoriLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Sesta Sezi

14/07/2015 E' lecito l'uso della violenza finalizzato a scopi educativi
L'eccesso di mezzi di correzione violenti concretizza il reato di maltrattamenti in famiglia e non rientra nella fattispecie di cui all'art 571 cp neppure ove sostenuto da animus corrigendi

il termine correzione va assunto come sinonimo di educazione con riferimento ai connotati intrinsecamente conformativi di ogni processo educativo e non puograve ritenersi tale l'uso abituale della violenza a scopieducativi sia per il primato che l'ordinamento attribuisce alla dignita' delle persone anche del minore ormai soggetto titolare di specifici diritti e non piugrave

07/06/2012 E' estorsione se il parcheggiatore minaccia di danneggiare l'auto documento protetto
Commette il reato di estorsione e non quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni colui che con violenza o minaccia pretenda il pagamento di un compenso per l'attivita' di parcheggiatore abusivo

nell'estorsione la minaccia di un male legalmente giustificato assume il carattere di ingiustizia quando sia posta in essere non gia' per esercitare un diritto bensigrave con il proposito di coartare la volonta'di altri per conseguire fini illecitiLEGGI LA SENTENZA

02/03/2012 Bella vita di un politico Spese non rimborsabili documento protetto
Nel caso in esame i richiesti rimborsi per il soddisfacimento di esigenze strettamente personali dell'imputato pedicure manicure massaggi costumi da bagno pranzo offerto ad ospiti per fini non istituzionali avevano natura concretamente illegittima perche' indebita

Sono erogabili o rimborsabili da parte dell'Ente le sole spese che abbiano comunque un nesso con le finalita' dell'EnteLEGGI LA SENTENZACassazione sez II 2 marzo 2012 n 8094 Pres Sirena Re

09/02/2012 Stupefacenti anche per 20 gr di marijuana e' spaccio
Nel caso in esame il mero dato quantitativo del superamento dei limiti tabellari previsti dall'art 73 comma 1bis lett a dPR n 309 del 1990 non vale ad invertire l'onere della prova a carico dell'imputato ovvero ad introdurre una sorta di presunzione sia pure relativa in ordine alla destinazione della sostanza ad un uso non esclusivamente personale

In materia di stupefacenti il superamento dei limiti massimi indicati nel decreto ministeriale cui fa riferimento l'art 73 comma 1bis lett a dPR 3091990 non costituisce una presunzione assolutain ordine alla condotta di quotspaccioquot del detentore ma che occorre valutare anche altre circostanze che siano indicative di un uso non esclusivamente personale dello stup

10/07/2015 Stalking
E' configurabile il delitto di stalking quando come previsto dall'articolo 612 bis cod pen comma 1 il comportamento minaccioso o molesto di taluno posto in essere con condotte reiterate abbia cagionato nella vittima o un grave e perdurante stato di turbamento emotivo ovvero abbia ingenerato un fondato timore per l'incolumita' propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero ancora abbia costretto lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita bastando inoltre ad integrare la reiterazione quale elemento costitutivo del suddetto reato anche due sole condotte di minaccia o di molestia

le condotte persecutorie ascritte all'odierno ricorrente fossero corroborate da numerose testimonianze dettagliate non solo della parte offesa ma anche dalle annotazioni dalle relazioni di servizio e del verbale di arresto degli Agenti di PG che ebbero a seguire le indaginie infine della documentazione medica attestante le lesioni personali subiteLEGGI LA SENTENZABAN

26/06/2015 Maltrattamenti su minori documento protetto
Comportamenti vessatori da parte di un'insegnante nei confronti dei piccoli alunni traducibili in aggressioni fisiche uso di appellativi spregiativi condotte di sottrazione di merende consegnati ai minori dai genitori uso di argomenti che intimorivano i minori

la fattispecie di cui all'art 571 cod pen di cui si invoca l'applicazione e' del tutto antitetica rispetto alla ripetitivita' e sistematicita' delle condotte aggressive potendosi in viaastratta ritenere che singole e specifiche attivita' di ingiuriose o di contrasto della vivacita' dei minori possano considerarsi correlate sul piano reattivo alle neces

13/07/2015 Pornografia minorile
Sui reati di violenza sessuale aggravata e corruzione di minorenne continuata prostituzione minorile aggravata detenzione di materiale pornografico pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico continuata

l'induzione alla prostituzione del minore si identifica in qualsiasi condotta idonea a vincere le resistenze di ordine morale che trattengonola vittima dal prostituirsiLEGGI LA SENTENZAPresidente FialeRitenuto in fatto1 PG ha proposto ricorso avverso la sentenza della Corte d'appellodi Milano emessa in data 8072014 d

19/06/2015 Abuso di ufficio documento protetto
Sussistenza del requisito della cd 'doppia ingiustizia' Come e' noto il reato di cui all'art 323 cod pen e' ravvisabile allorquando l'agente attraverso una condotta illegittima abbia procurato a se' o ad altri un 'ingiusto' vantaggio patrimoniale La ratio a fondamento dell'inserimento nella fattispecie incriminatrice del requisito dell'ingiustizia del vantaggio e' quella di evitare che incorra nel reato di abuso d'ufficio il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio il quale pur violando norme di legge o di regolamento abbia attribuito ad un privato un vantaggio a cui quest'ultimo aveva diritto

il privatoha diritto ad ottenere dalla pubblica amministrazione quanto riconosciutoglionde l'agire del pubblico ufficiale sia pure attraverso modalita' illegittimee' approdato ad un risultato conforme alla legge Il vantaggio in tali casinonpuograve qualificarsi ingiusto ragion per cui esula la responsabilitagrav

25/07/2013 Diffamazione via web documento protetto
Nel caso in esame l'imputato e' stato accusato di avere offeso la reputazione di P I scrivendo su un sito Web un comunicato nel quale si firmava con il nome di tale soggetto tra l'altro attribuendosi implicitamente tendenze omosessuali

In tema di consumazione del reato di diffamazione tramite Internet si e' posto in evidenza come esso debba intendersi consumata nei momento in cui il collegamento web sia attivato e la dimostrazione del contrario deve essere data dall'interessato tenuto conto dell'ordinario ricorso nella pratica web a comunicazioni aperte all'accesso di un numero indeterminato d

10/07/2015 Configurabilita' dello stalking documento protetto
E' sufficiente ad integrare l'elemento soggettivo il dolo generico quindi la volonta' di porre in essere le condotte di minaccia o di molestia con la consapevolezza della idoneita' delle medesime alla produzione di uno degli eventi alternativamente necessari per l'integrazione della fattispecie legale che risultano dimostrate proprio dalle modalita' ripetute ed ossessive della condotta persecutoria compiuta dal ricorrente e delle conseguenze che ne sono derivate sullo stile di vita della persona offesa

Il delitto e' punito a querela della persona offesa Il termine per la proposizione della querela e' di sei mesi La remissione della querela puograve essere soltanto processuale La querela e' comunque irrevocabile se il fatto e' stato commesso mediante minacce reiterate nei modi di cui all'articolo 612 secondo comma Si procede tuttavia d'ufficio se

30/06/2015 Uxoricidio documento protetto
Nel caso in esame le numerose martellate hanno avuto soltanto lo scopo di togliere la vita alla donna quindi il comportamento dell'imputato non puo' ritenersi caratterizzato dalla crudelta'

La crudelta' non ha riguardo alla percezione da parte della vittima bensigrave alla azione cosciente e volontaria dell'agente che manifesta un'indole particolarmente malvagia quando usa violenza che non e' necessaria ne' per vincere la resistenza della vittima ne' per perseguirela morte ma per dare soddisfazione ai propri istinti crudeliLEGGI LA SENTE

18/08/2010 Guida in stato di ebbrezza Fermo amministrativo
Si deve procedere alla confisca obbligatoria del mezzo solamente nella ipotesi in cui il tasso alcolemico accertato all'automobilista che ha provocato l'incidente sia superiore al limite di 15 gl in caso diverso e' sufficiente il fermo amministrativo

a confisca del veicolo e' sempre disposta anche quotnel caso di cui al comma2bisquot e quindi in ogni ipotesi di incidente stradale cagionato da guidatore in stato di ebbrezza indipendentemente dal valore del tasso alcolemicoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

04/09/2014 Guida in stato di ebbrezza
La mancanza di diligenza incide sulla valutazione della colpevolezza dell'agente il quale deve evitare di assumere bevande alcoliche quando esse possono avere una pericolosa sinergia con eventuali farmaci assunti in modo concomitante

la circostanza che il S facesse uso di uno spray contro l'asma bronchiale non escludeva la sua responsabilita' avendo in discoteca fatto uso di alcoolLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ IV PENALESentenza n 36885 del 16 aprile

14/11/2012 Patrocinio a spese dello Stato
Revocata l'ammissione al gratuito patrocinio per OMISSIS adottata dal GIP e respinta di conseguenza la richiesta di liquidazione dei compensi per il difensore a causa di redditi illeciti

in materia di spese di giustizia il Tribunale di Palermo in sede collegiale accoglieva l'opposizione facendo presente che i redditi all'epoca disponibili per il B erano tali da giustificare la sua ammissione al gratuito patrocinio In particolare i redditi da prenderein considerazione riguardavano il periodo 20032004 epoca in cui il predetto era detenuto da tempo e in precedenza i

23/01/2015 Immigrazione Reato di naufragio documento protetto
Risponde di tale reato il comandante di una nave di migranti che con un comportamento gravemente colposo imbarca centinaia di migranti non prevedendo ne'accettan do ne' volendo la morte di alcuni di essi e l'evento nefasto comunque si verifica

Secondol'imputazione R comandante di un'imbarcazione su cui viaggiavano alcunimigranti naufragata con la morte di alcuni di loro avrebbe deliberatamentemanomesso la pompa di sentina del motore condotta cui era seguito ilnaufragio La condotta sarebbe stata posta in essere al fine di sollecitare

07/05/2015 Sul reato di rissa
Il reato di rissa e' configurabile anche nel caso in cui i partecipanti non siano stati coinvolti tutti contemporaneamente nella colluttazione e l'azione si sia sviluppata in varie fasi e si sia frazionata in distinti episodi

il C ebbe in un primo momento un alterco col coimputato M dal qualeera stato colpito al volto successivamente ingaggiograve una colluttazione con reciproca volonta' offensiva con alcuni giovani intervenuti in difesa del MLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ V PENALE

23/06/2015 Richiesta di restituzione del bene sequestrato a seguito di patteggiamento
In sede di richiesta di restituzione si era contestata la permanenza di esigenze legate alla prosecuzione delle indagini atteso che il procedimento era stato definito con applicazione della pena mentre Il giudice avrebbe contraddittoriamente motivato la confisca con riferimento non al collegamento tra la cosa e Il reato ma osservando che l'attivita' criminosa doveva Intendersi attentamente pianificata ed organizzata e la restituzione dei mezzo avrebbe rappresentato il completamento di una situazione di sostanziale impunita'

il rimedio predisposto per l'omessa decisione sul punto e' solo ed esclusivamente l'impugnazione e non certo una separata decisione assunta dal tribunale dopo l'emissione della sentenza di condannaLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ V PENALESentenza

22/07/2013 Atti sessuali con minori documento protetto
In caso di violenza sessuale su minori il bene giuridico tutelato non e' la liberta' di autodeterminazione poiche' il minore non e' in grado di esprimere un valido consenso ma l'integrita' psicofisica che nel caso di specie era stata lesa dalle condotte dell'imputato dagli approcci pesanti e insistenti che i giudici avevano valutato idonei a realizzare l'offesa al bene giuridico non potendosi parlare di mere molestie a sfondo sessuale

in piugrave occasioni l'imputato aveva adescato minori abitanti nel suo quartiere invitandoli a seguirlo in ascensore oppure nel parco o in casaLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione Penale Sezione IVSentenza 22 luglio 2013 ud 16 aprile 2

00/00/0000 Associazione mafiosa documento protetto
Il concorso esterno nell'associazione mafiosa deve implicare necessariamente che l'agente anche se non inserito stabilmente all'interno della struttura organizzativa criminale contribuisca concretamente e consapevolmente alla conservazione ovvero al rafforzamento dell'associazione per realizzare il programma criminoso

il concorso esterno nell'associazione mafiosa implica che l'agente pur non essendo inserito stabilmente nella struttura organizzativa dell'associazione fornisca tuttavia un concreto specifico consapevolee volontario contributo che costituisca condizione necessaria per la conservazione o il rafforzamento delle capacita' operative dell'associazione e sia

11/06/2015 Associazione mafiosa
Nella valutazione della chiamata in correita' o in reita' devono essere superate eventuali riserve circa l'attendibilita' del narrato di ciascun dichiarante vagliandone la valenza probatoria anche alla luce di tutti gli altri elementi di informazione legittimamente acquisiti

In materia di partecipazione ad associazione di stampo mafioso e' ragionevole considerare quotimprenditore collusoquot quello che e' entrato in rapporto sinallagmatico con la cosca tale da produrre vantaggi per entrambi i contraenti consistenti per l'imprenditore nell'imporsi nel territorio in posizione dominante e per il sodalizio criminoso nell'ottenere risorse

26/05/2015 Omicidio colposo Nesso causale documento protetto
Medico curante accusato di omicidio colposo perche' aveva attestato contrariamente al vero che un suo paziente non era affetto da turbe psicofisiche e quest'ultimo dopo aver ottenuto il porto d'armi aveva ucciso una donna e subito dopo si era suicidato

i giudici d'appello hannoritenuto da un lato che la condotta dell'imputato integrasse sicuramentefalso ideologico omissivo in un certificato medico per non aver segnalato ildisturbo psicotico dispercettivo da cui era affetto il paziente sottolineandocome la presenza di turbe psichiche andava segnalata ai fini dell'ottenimentod

17/04/2015 Delitto di peculato Truffa aggravata documento protetto
Il delitto di peculato e' configurabile quando il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio pone in essere la condotta fraudolenta al solo fine di occultare l'illecito commesso avendo egli gia' il possesso o comunque la disponibilita' del bene oggetto di appropriazione per ragione del suo ufficio o servizio se invece la medesima condotta fraudolenta e' finalizzata all'impossessamento del denaro o di altra utilita' di cui egli non ha la libera disponibilita' risulta integrato il delitto di truffa aggravato ai sensi dell'art 61 n 9 cod pen

in virtugrave del disposto dell'art 48 cod pencolui che abbia tratto in inganno il pubblico ufficiale risponde delfattoreato secondo il titolo per il quale sarebbe stato chiamato a rispondernelo stesso pubblico ufficiale non in base ad una forma di concorso nel reatoma ad una forma di reita' mediata che alla punibilita' dell'autore materiale

26/06/2014 Udienza Impedimento documento protetto
Sull' impossibilita' di partecipare ad un'udienza da parte dell'imputato a causa di una visita medica

la necessita' dell'imputato di sottoporsi ad un accertamento medico non costituisce legittimo ed assoluto impedimento a partecipare al processo quando detto accertamento sia certificato come indifferibile a causa delle esigenze organizzative della struttura sanitaria presso cui deve essere eseguito e non in ragione delle specifiche ed impellenti condizioni di salute dellrs

19/02/2015 Famiglia Affidamento minori documento protetto
Sul reato di elusione di un provvedimento del giudice civile concernente l'affidamento dei figli minori

l'elusione dell'esecuzione di un provvedimento del giudice civile riguardante l'affidamento di minori puograve concretarsi in un qualunque comportamento da cui derivi la frustrazione delle legittime pretese altrui ivi compresi gli atteggiamenti di mero carattere omissivoLEGGI LA SENTENZA

24/06/2015 Reati sessuali Palpeggiamenti sul luogo di lavoro
Il palpeggiamento integra il reato di violenza sessuale e non quello di molestia

Se dalle espressioni verbali si passa ai toccamenti a sfondo sessuale il delitto assume la forma tentata o consumata a seconda della natura del contatto e delle circostanze del casoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione III PenaleSentenza 7 ottobre 2014

08/04/2015 Amministratore di sostegno documento protetto
Sul potere autonomo di querela nell'interesse del soggetto amministrato

la procedibilita' a querela di parte configurata ai sensi dell'art 649 cp in ragione del rapporto di parentela che lega l'imputato alla parte offesa non e' inficiata dalla dedotta tardivita' della querela sporta dal Curatore speciale quaranta giorni dopo la sua nominaLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 140712015sez IIdel

27/05/2015 Infortuni sul lavoro Interruzione nesso causale
Sebbene il datore e' garante del rischio connesso all'attivita' lavorativa non puo' rispondere per gli eventi causati da comportamenti eccentrici rispetto ai rischio lavorativo che il garante e' tenuto a governare

la caduta fu pacificamente dovuta allariparazione del ponteggio in modo assolutamente maldestro utilizzando del filodi ferro e tale da determinare il cedimento della struttura alla sua primautilizzazione L'evento e' stato dunque determinato da tale riparazione di cuituttavia non e' stato possibile individuare l'auto

13/02/2015 Maltrattamenti in famiglia arresti domiciliari riappacificazione
Un uomo imputato dei reato di cui all'art 572 cp cui il Tribunale di Ravenna aveva respinto l'istanza diretta ad ottenere la sostituzione degli arresti domiciliari con altra misura ha proposto ricorso perche' il Tribunale avrebbe basato la sua decisione soltanto sulle rilevate trasgressioni alle prescrizione contenute nel provvedimento cautelare che imponevano di non avere contatti con la persona offesa ma non considerando l'avvenuta riappacificazione tra le parti

Riguardo all'ipotesi di una avvenuta riappacificazione della coppia cuisi riferisce il ricorrente i giudici hanno sottolineato come la ripresa della frequentazione all'esito di periodi di allontanamento non siano mai valse a determinare nuovi equilibriLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezi

16/10/2014 Violenza sessuale Abuso di autorita' documento protetto
Chiunque offende l'onore o il decoro di una persona presente e' punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a cinquecentosedici euro Alla stessa pena soggiace chi commette il fatto mediante comunicazione telegrafica o telefonica o con scritti o disegni diretti alla persona offesa

a motivazione sull'attendibilita' della persona offesa appare congrua e logica tanto che ogni censura sul punto appare in realta' risolversi in una inammissibile pretesa di rivalutazione del compendio probatorioLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

11/06/2015 Cannabis coltivata sul balcone documento protetto
Nel caso in esame non appare verificata nel concreto l'effettiva offensivita' della condotta di coltivazione contestata che risulta eseguita sulla base delle acquisizioni in atti attraverso il possesso di quattro piantine in vaso alte al massimo 25 cm in cattivo stato vegetativo

con riferimento alla condotta di coltivazione non assume alcun rilievo la destinazione ad uso personale della sostanza sicche' la circostanza sottolineata dalla difesa che le dosi potenzialmente ricavabili dal materiale in sequestro fosse quantificabile al di sotto della dose mediagiornaliera non e' dirimente al fine di escludere l'accertamento del reatoLEGGI LA

21/04/2015 Violenza sessuale documento protetto
Per i reati sessuali non c'e' attenuante ex art 609bis e 609quater cp se questi avvengono tramite web e nonostante l'assenza di contatto fisico

il semplice invito online dell'adulto rivolto ad un minore di anni sedici eta' che dovra' avere la vittima per reputarsi l'autore responsabile del fattoreato in disamina ad intrattenere con lo stesso dei rapporti sessuali potra' costituire una lusinga penalmente punibile a tal titolo LEGGI LA SENTEN

22/05/2015 Violazione obblighi assistenza familiare
In tema di valutazione della deposizione della parte offesa qualora quest'ultima si sia costituita parte civile e sia pertanto portatrice di pretese economiche il controllo di attendibilita' deve essere piu' rigoroso rispetto a quello generico cui si sottopongono le dichiarazioni di qualsiasi testimone e puo' rendere opportuno procedere al riscontro di tali dichiarazioni con altri elementi

i coniugi avevano sottoscritto in data 9 agosto 2005 un accordo modificativo della separazione da cui risultava che entrambe le figlieivi compresa dunque la minore in realta' erano rimaste a vivere con il padre con la conseguenza che le stesse non erano mai venute a trovarsi in stato di bisognoLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 214822015

07/01/2015 Reati sessuali su minore Induzione alla prostituzione documento protetto
La condotta di promessa o dazione di denaro o altra utilita' attraverso cui si convinca una persona di eta' compresa tra i quattordici ed i diciotto anni ad intrattenere rapporti sessuali esclusivamente con il soggetto agente integra gli estremi della fattispecie di cui al comma secondo e non di quella di cui al comma primo dell'art 600 bis cod pen E la diversa condotta di induzione alla prostituzione minorile di cui al comma primo dello stesso articolo puo' riguardare anche l'attivita' di mercimonio esercitata nei confronti di un solo soggetto purche' terzo rispetto all'induttore In altri termini l'induzione per essere tale deve essere diretta a fare si' che il minore abbia rapporti sessuali con un soggetto diverso dall'induttore perche' altrimenti si risolve nel compimento di rapporti sessuali con minorenne in cambio di denaro o altra utilita' economica

L'imputato e' stato infatti colto nella flagranza del tentativo di atti sessuali con la minorenne da due addetti alla sorveglianza le cui versioni dei fatti sono state ritenute non solo dettagliate e ampiamente concordanti ma anche pienamente riscontrate dalle immagini registrate dal sistema di videosorveglianzaLEGGI LA SENTENZA

04/06/2015 Contraffazione
Per l'integrazione di tale reato pertanto e' sufficiente anche la sola attitudine della falsificazione anche imperfetta e parziale ad ingenerare confusione con riferimento non solo al momento dell'acquisto ma anche a quello della successiva utilizzazione del prodotto contraddistinto dal marchio contraffatto ricorrendo la fattispecie criminosa di cui si discute anche nell'ipotesi in cui il compratore sia stato messo a conoscenza dallo stesso venditore della non autenticita' del marchio

ai fini della configurabilita' del predetto reato e' sufficiente e necessaria l'idoneita' della falsificazione a ingenerare confusione con riferimento non solo al momento dell'acquisto bensigrave alla loro successiva utilizzazione a nullarilevando che il marchio se notorio risulti o non registrato data l'illiceita' dell'uso senza g

27/04/2015 Violenza sessuale cd per induzione documento protetto
La fattispecie di violenza sessuale cd per induzione art 609 bis comma 2 n 1 cp e' incentrata sull'induzione all'atto sessuale di soggetto che si trova in condizioni di inferiorita' fisica o psichica

all'odierno ricorrente vienecontestato il delitto p e p dagli artt 609 bis comma 2 n 1 e 609 ter n 1cod pen per avere indotto il minore infraquattordicenne AM a compiere attisessuali consistiti nel ripetuto toccamento del pene fino all'eccitazione enella successiva induzione a masturbarsi con conseguente eiaculazione condottarealizzata con abuso

14/05/2015 Maltrattamenti in famiglia e stalking documento protetto
Il reato di maltrattamenti in famiglia e' integrato non soltanto dalle percosse lesioni ingiurie minacce o privazioni ma anche dagli atti di vessazione psicologica che si risolvano in una vera e propria durevole sofferenza morale

il Tribunale aveva congruamente rilevato come l'assillare costantemente la congiunta con continui comportamenti ossessivi e maniacali ispirati da una gelosia morbosa e tali da provocare in modo diretto importanti limitazioni e condizionamenti nella vita quotidiana e nelle scelte lavorative nonche' un intollerabile stato d'ansia quali come dato attonella sentenza di primo grado

00/00/0000 Violenza sessuale subita da una persona ubriaca documento protetto
Integra il delitto di violenza sessuale non solo la violenza che pone il soggetto passivo nell'impossibilita' di opporre tutta la resistenza possibile realizzando un vero e proprio costringimento fisico ma anche quella che si manifesta con il compimento di atti idonei a superare la volonta' contraria della persona offesa soprattutto se la condotta criminosa si esplica in un contesto ambientale tale da vanificare ogni possibile reazione della vittima

l'assenza di segni di violenza fisica o di lesioni sulla vittima non esclude la configurabilita' del delitto di violenza sessuale in quanto il dissenso della persona offesa puograve essere desunto da molteplici fattori e perche' e' sufficiente la costrizione ad un consenso viziatoLEGGI LA SENTENZASu

00/00/0000 Applicazione di una pena accessoria per errore
L'applicazione di una pena accessoria extra o contra legem da parte del giudice della cognizione puo' essere rilevata anche dopo il passaggio in giudicato della sentenza dal giudice dell'esecuzione purche' essa sia determinata per legge o determinabile senza alcuna discrezionalita' nella specie e nella durata e non derivi da un errore valutativo del giudice della cognizione

se l'erronea o omessa applicazione da parte del giudice della cognizione di una pena accessoria predeterminata per legge nella specie enella durata o l'applicazione da parte del medesimo giudice previa delimitazione del principio di legalita' della pena in rapporto al giudicato e alla sua applicazione in sede esecutiva di una pena accessoria extra o contra legem po

09/10/2015 Falso annuncio a scopo sessuale documento protetto
La pubblicazione sul sito internet pacificamente posta in essere dall'imputato di un annuncio che rappresentava la falsa volonta' della persona offesa di offrirsi sessualmente con indicazione del reale recapito telefonico della medesima induceva in errore i soggetti frequentatori del sito con sottostante volonta' del OMISSIS di determinare tramite la successiva azione materiale di costoro un pregiudizio alla ignara vittima

Chiunque in un luogo pubblico o aperto al pubblico ovvero col mezzo del telefono per petulanza o per altro biasimevole motivo reca a taluno molestia o disturbo e' punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda fino a cinquecentosedici euroLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez I Penale

27/05/2010 Diffusione programmi televisivi a pagamento in assenza di un accordo con il distributore documento protetto
Due presidenti di due distinti circoli privati colpevoli di avere utilizzando all'interno dei circoli gestiti decoder e schede D apparati atti alla decodificazione di segnali destinati a uso privato a favore dei loro clienti e quindi per uso non personale e a fini di lucro in assenza di accordo con il legittimo distributore diffuso un servizio criptato D a mezzo di apparati atti alla decodificazione di trasmissioni ad accesso condizionato

la corte territoriale ha ritenuto configurabile il reato di cui all'art171 ter lett e che punisce la trasmissione o diffusione di un servizio criptato al di fuori dell'accordo con il legittimo distributoresull'uso strettamente personale anche per la ritenuta sussistenza del dolo specifico ravvisato con motivazione non illogica con riferimento all'incremento patrimoniale consegui

13/05/2011 Non e' illecito registrare una conversazione documento protetto
Non e' illecito registrare una conversazione perche' chi conversa accetta il rischio che la conversazione sia documentata mediante registrazione ma e' violata la privacy se si diffonde la conversazione per scopi diversi dalla tutela di un diritto proprio o altrui

quando si tratta di persona fisica che effettua il trattamento per fini esclusivamente personali il soggetto e' tenuto a rispettare le disposizioni del TU ivi comprese quelle in tema di obbligo di consenso espresso dell'interessato per il trattamento solo quando i dati raccolti e trattati sono destinati alla comunicazione sistematica e alladiffusioneLEGGI LA SENTENZA

25/05/2015 Videogames Diritti d'autore
Nel caso in esame l'imputato modificava e vendeva console per poter leggere giochi masterizzati violando le regole sul diritto d'autore

rientrano nell'ambito della previsione penale inshydistintamente tutti i congegni principalmente finalizzati come i ricordati microshychip a rendere possibile l'elusione delle misure di protezione di cui all'art 102 quaterLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione III Penale

15/05/2015 Non e' reato minacciare una querela documento protetto
Non integra il delitto di cui all'art 336 cod pen la reazione genericamente minatoria dei privato mera espressione di sentimenti ostili non accompagnati dalla specifica prospettazione di un danno ingiusto che sia sufficientemente concreta da risultare idonea a turbare il pubblico ufficiale nell'assolvimento dei suoi compiti istituzionali

la minaccia di far passare guai non meglio precisati al carabiniere che stava procedendo ad elevare la contravvenzione invocando apertamente l'intervento di un non meglio specificato legale costituisce condotta minacciosa idonea a coartare la volonta' e la liberta' di azione del pubblico ufficialeLEGGI LA SENTENZA

12/05/2015 Violenza privata con movente gelosia documento protetto
Integra il reato di violenza privata la condotta del conducente di autoveicolo il quale compia deliberatamente manovre insidiose al fine di interferire con la condotta di guida di altro utente della strada realizzando cosi' una privazione della liberta' di determinazione e di azione della persona offesa che si viene a trovare nell'impossibilita' di eseguire una qualsiasi manovra di emergenza di arresto o deviazione del veicolo per evitare la collisione

in tema di delitto di violenza privata integra l'elemento della violenza la condotta che impedisca il libero movimento del soggetto passivo ponendolo nell'alternativa di non muoversi oppure di muoversi con il pericolo di menomare l'integrita' di altri compreso l'agenteLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 195512015sez Vdel 1252015

12/05/2015 Tentato omicidio dell' ex fidanzata dopo un' accesa discussione documento protetto
La ragazza aveva espresso l'intenzione di non riprendere la relazione sentimentale con lui avendone in corso altra con un suo amico

la potenzialit offensiva dell'arma e la distanzaravvicinata tra l'offeso e l'offensore sono tutti fattori deponenti senzapossibilit di errore per una manifesta volont diretta ad uccidere non andataa segno per cause indipendenti dalla volont di C LEGGI LA SENTENZA

24/09/2014 Violazione degli obblighi di assistenza familiare
La responsabilita' per omessa prestazione dei mezzi di sussistenza non e' esclusa dall'indisponibilita' dei mezzi necessari quando questa sia dovuta anche parzialmente a colpa dell'obbligato e incombe all'interessato l'onere di allegare gli elementi dai quali possa desumersi l'impossibilita' di adempiere alla relativa obbligazione di talche' la sua responsabilita' non puo' essere esclusa tra l'altro neppure in base alla generica indicazione dello stato di disoccupazione

il giudice d'appello ha omesso di indicare le ragioni a sostegno della sussistenza di quegli elementi gravi precise e concordanti che ai sensidell'articolo 2729 del codice civile dovrebbero giustificare la ricorrenza della presunzione semplice invocata dallo stesso giudicante per sostenere la condanna dell'imputato al risarcimento del danno anche non patrimoniale derivante dal reato

20/04/2015 Reato di adescamento di minori Tentata violenza sessuale documento protetto
I messaggi inviati alle vittime avevano esplicito contenuto sessuale e solo l'intervento dei genitori e della polizia aveva evitato che l'imputato potesse raggiungere il suo obbiettivo perseguito con uno spasmodico invio di sms contestuale ad una incessante attivita' di organizzazione di incontri spirituali o di istruzione musicale che celavano ben altri scopi

rapporto tra il reato di adescamento e i reatifine alla luce della clausola di riserva contenuta nel disposto normativo quotsempre che il fatto non costituisca piugrave grave reatoquot per l'applicazione dell'art 609 undecies codpen e' necessario che non siano ancora configurabili gli estremi del tentativo o della consumazione del reatofine in quantose ciograve s

07/05/2015 La partecipazione ad una rissa configura il reato documento protetto
Chiunque partecipa a una rissa e' punito con la multa fino a trecentonove euro Se nella rissa taluno rimane ucciso o riporta lesione personale la pena per il solo fatto della partecipazione alla rissa e' della reclusione da tre mesi a cinque anni La stessa pena si applica se la uccisione o la lesione personale avviene immediatamente dopo la rissa e in conseguenza di essa

il reato di rissa e' configurabile anche nel caso in cuigrave i partecipanti non siano stati coinvolti tutti contemporaneamente nella colluttazione el'azione si sia sviluppata in varie fasi e si sia frazionata in distinti episodi tra i quali non vi sia stata alcuna apprezzabile soluzione di' continuita' essendosi tutti seguiti in rapida successionein modo da sa

26/01/2015 Sostanze alimentari nocive documento protetto
Il reato di commercio di sostanze alimentari nocive configura un reato di pericolo per la sussistenza del quale e' necessario che gli alimenti di cui si vuoi fare commercio abbiano attitudine ad arrecare nocumento alla salute pubblica

' principio ripetutamente affermato nella giurisprudenza della Corte di Cassazione che la divergenza tra dispositivo e motivazione non determininullita' della sentenza risolvendosi con la logica prevalenza dell'elemento decisionale su quello giustificativo non ritenendosi illegittima la sentenza che abbia provveduto alla correzione dell'erroremateriale in base al combinato dispo

06/02/2015 Diritto di critica Diffamazione a mezzo stampa
La critica e' lecita se non sconfina nell'invettiva Quest'ultima e' gratuita in quanto colpisce direttamente la persona senza un giustificato collegamento colle vicende riferite Il giudizio critico invece si caratterizza per essere corredato da una argomentazione che esplicita la ragione della censura in un modo non illogico ne' contrastante col senso comune

quanto maggiore e' il potere esercitato maggiore e' l'esposizione alla critica perche' chi esercita poteri pubblici deve essere sottoposto ad un rigido controllo sia da parte dell'opposizione politica che dei cittadiniLEGGI LA SENTENZACassazione penale sez I sentenza n 5695 del 06022015 REPU

23/04/2015 Sulla linea di confine tra il reato di lesioni volontarie e il tentato omicidio
In tema di reati concernenti le armi l'art 80 del predetto regolamento n 635 del 1940 che collegava la liceita' del porto alle misure delle lame nei coltelli forbici e strumenti da punta e taglio era strumentale al secondo comma dell'art 42 TULPS i cui primi due commi sono stati abrogati trascinando con se' anche la norma regolamentare dall'art 4 legge n 110 del 1975 che non pone piu' distinzione fondata sulla lunghezza delle lame e rende configurabile la contravvenzione per porto senza giustificato motivo di strumenti da punta e da taglio atti a offendere a prescindere dalla lunghezza della lama

al fine della qualificazione del fatto quale lesione personale o quale tentato omicidio si deve aver riguardo al diverso atteggiamento psicologico dell'agente e alla diversa potenzialita' dell'azione lesiva Se nel primo reato la carica offensiva dell'azione si esaurisce nell'evento prodotto nel secondo vi e' un quid pluris che tende ed e' i

05/02/2015 Alcooltest Mancato avvertimento all'indagato della facolta' di farsi assistere da un difensore di fiducia documento protetto
L'avvertimento della facolta' di farsi assistere da un difensore di fiducia da dare all'interessato nel caso in cui si intenda procedere all'alcooltest si ricava dall'art 114 disp att cod proc pen dato che l'esame in questione rientra nella previsione dell'art 354 cod proc pen e che ad esso il difensore dell'indagato ha facolta' di assistere a norma dell'art 356 dello stesso codice cui si riferisce appunto il citato art 114

prima che si proceda ad accertamento mediante etilometro e proprio al fine di verificare i presupposti per darvi luogo gli organi di polizia come chiarito anche dalla Circolare del Ministro dell'Interno del 29 dicembre 2005 n 300A4217510942 hanno facolta' di sottoporre il conducente ad accertamenti qualitativi non invasivi o a prove anche attraverso apparecchi por

11/03/2014 Misure di prevenzione patrimoniale antimafia documento protetto
Equiparazione tra misure di sicurezza e misure di prevenzione patrimoniale una volta espunto dai profili costitutivi della confisca di prevenzione il requisito della attualita' della pericolosita'

il requisito della pericolosita' costituisce presidio imprescindibile dell'applicazione di qualsivoglia misura di prevenzione personale o patrimoniale differenziandosi le seconde dalle prime solo in punto al profilo della attualita' della pericolosita' chiesto per le personali ma non necessario per le patrimonialiLEGGI LA SENTENZA

01/10/2014 Lottizzazione abusiva documento protetto
Su area destinata a zona agricola venivano richiesti ed ottenuti 67 permessi di costruire in sanatoria ai sensi della Legge n 326 del 2003 sul condono edilizio per complessivi sette fabbricati agricoli per cambio di destinazione d'uso da agricolo a residenziale o per ristrutturazione edilizia di una porzione di fabbricato accessorio su documentazione predisposta dal OMISSIS e previa istruttoria del OMISSIS presso l'UTC Veniva successivamente prodotta documentazione palesemente falsa in quanto riproducente gli stessi interni per piu' edifici

la concessione delle circostanze attenuanti generiche non impone che siano esaminati tutti i parametri di cui all'articolo 133 cp essendo sufficiente che si specifichi a quale di esso si sia inteso fare riferimentoLEGGI LA SENTENZASuprema Corte di Cassazione

11/03/2015 Violenza sessuale procedibilita' per mancanza di querela documento protetto
In materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'articolo 609 septies cp comma 4 n 4 si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale articolo 12 cpp ma anche quando vi e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'indagine sul reato perseguibile di ufficio comporti necessariamente l'accertamento di quello punibile a querela in quanto siano investigati fatti commessi l'uno in occasione dell'altro oppure l'uno per occultare l'altro oppure ancora in uno degli altri collegamenti investigativi indicati nell'articolo 371 cpp

la violenza sessuale perpetrata dal OMISSIS nei suoi confronti non solo assurge a reato autonomo in quanto lede la liberta' di autodeterminarsi nella sfera sessuale della vittima ma essendo un reato consumato all'interno della famiglia ha leso anche l'incolumita' fisica e psichica della convivente attraverso comportamenti vessatori e violenti si da integrare l

21/04/2015 Niente pale eoliche su zone incendiate
Le zone boscate ed i pascoli i cui soprassuoli siano stati percorsi dal fuoco non possono avere una destinazione diversa da quella preesistente all'incendio per almeno quindici anni E' comunque consentita la costruzione di opere pubbliche necessarie alla salvaguardia della pubblica incolumitA' e dell'ambiente

Egrave inoltre vietata per dieci anni sui predettisoprassuoli la realizzazione di edifici nonche' di strutture e infrastrutturefinalizzate ad insediamenti civili ed attivita' produttive fatti salvi i casiin cui detta realizzazione sia stata prevista in data precedente l'incendiodagli strumenti urbanistici vigenti a tale dataLEGGI LA

09/04/2015 Violenza sessuale da parte di un medico nei confronti di una ua paziente documento protetto
E' procedibile d'ufficio ai sensi dell'art 609septies comma quarto n 3 cod pen il reato di violenza sessuale commesso all'interno della struttura sanitaria ai danni di una paziente da un medico ospedaliero rimanendo irrilevante che questi per il rapporto di fiducia instauratosi con la paziente abbia fissato le visite senza seguire il normale iter burocratico per l'accettazione in quanto tale circostanza non modifica la natura pubblicistica del rapporto intercorso tra medico e vittima

in materia di delitti di violenza sessuale la procedibilita' d'ufficio determinata dalla ipotesi di connessione prevista dall'art 609 septiescomma quarto n 4 cod pen si verifica non solo quando vi e' connessione in senso processuale art 12 cod proc pen ma anche quando v'e' connessione in senso materiale cioe' ogni qualvolta l'indagine sul reato p

26/03/2015 Confisca per equivalente documento protetto
Nel caso di confisca per equivalente la giurisprudenza tende a ritenere precluso il provvedimento ablatorio in presenza di un reato prescritto in quanto attribuisce a tale tipo di confisca natura sostanzialmente sanzionatoria

il ricorrentesostiene che la riqualificazione giuridica del reato operata dai giudici inappello e' avvenuta d'ufficio senza che vi sia stata una richiesta in tal sensodel pubblico ministero con la conseguenza che l'imputato non ha potutoesercitare il proprio diritto di difesa in maniera effettiva per il reato dicorruzioneLEGGI LA SENTENZABANNE

09/04/2015 Guida in stato di ebbrezza dolo eventuale seminfermita' mentale
Anche nei casi di guida in stato di ebbrezza od alterazione cui sia conseguita la morte di altri utenti della strada come sempre quando si invochi la categoria del dolo eventuale cio' che l'agente deve accettare e' proprio l'evento Occorre accertare per ritenere la sussistenza del dolo eventuale che l'agente abbia accettato come possibile la verificazione dell'evento non soltanto che abbia accettato una situazione di pericolo genericamente sussistente

in tutte le ipotesi di dolo non puograve mancare la puntuale chiara conoscenza di tutti gli elementi del fatto storico propri del modello legale descritto dalla norma incriminatriceLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZV PENALE SENTENZA n 14

19/02/2015 Separazione Affidamento documento protetto
Sul reato di elusione di un provvedimento del giudice civile concernente l'affidamento dei figli minori l'ex moglie non avrebbe consentito al marito separato di vedere i figli nei giorni e negli orari stabiliti durante un periodo di vacanza

Il motivo plausibile e giustificato ostativo al mancato svolgimentodel diritto di visita da parte del genitore non affidatario che puograve invece costituire valida causa di esclusione della colpevolezza e' statodalla giurisprudenza di questa Corte di Cassazione individuato in quello che pur senza configurare l'esimente dello stato di necessita' dicui all'

30/04/2015 Istanza di revoca dell'ordinanza inviata via pec per difensore
Nel processo penale l'utilizzo della posta certificata non era consentito alle parti private per notificazioni o comunicazioni

Corte di Cassazione sezione I PenaleSentenza 28 gennaio 30 aprile 2015 n 18235Presidente Cortese Relatore NovikRilevato in fatto

02/02/2015 Avvocato impedimento del difensore per concomitante impegno professionale
L'impedimento del difensore per contemporaneo impegno professionale non costituirebbe un'ipotesi di impossibilita' assoluta a partecipare all'attivita' difensiva e quindi pur dando luogo ad un legittimo rinvio dell'udienza non farebbe scattare i limiti di durata della sospensione della prescrizione di cui all'art 159 primo comma n 3 cod pen

l'astensione dalle udienze non puograve essere ricondotta nell'alveo del legittimo impedimento con la conseguenza che la sospensione del corso della prescrizione deve abbracciare l'intero periodo di rinvio non soffrendo la limitazione dei sessanta giorniLEGGI LA SENTENZACassazione penale SSUU sentenza n 4909 del 02022015

27/01/2015 Sicurezza sul lavoro Responsabilita' colposa decesso lavoratore documento protetto
Sul nesso di concreta derivazione causale tra le trasgressioni del datore di lavoro e dunque tra la colpa di questi e le occorrenze del decesso del lavoratore

in tema di reati colposi l'addebito soggettivo dell'evento richiede non soltanto che l'evento dannoso sia prevedibile ma altresigrave che lo stesso sia evitabile dall'agente con l'adozione delle regole cautelari idonee a tal fine cosiddetto comportamento alternativo lecito non potendo essere soggettivamente ascritto per colpa un evento che con valutazione ex ante non avrebbe

28/04/2015 Alcool test per chi va in bici in stato di ebbrezza documento protetto
Se e' vero che la reazione dell'ordinamento giuridico allorche' si prevede la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida svolge talora effettive funzioni cautelare in quanto le misure rimediano nell'immediato ad uno stato di pericolo concreto ad es ritiro della patente a chi sia colto a guidare in stato di ebbrezza e' incontestabile che il ritiro della patente non potrebbe svolgere davvero alcuna funzione cautelare se la violazione prevista e punita dall'art186 cod strada fosse commessa alla guida di una bicicletta o di altro veicolo per i quali non sia richiesta la patente

il reato di guida in stato di ebbrezza puograve essere commesso attraverso laconduzione di una bicicletta a tal fine rivestendo un ruolo decisivo la concreta idoneita' dei mezzo usato a interferire sulle generali condizioni di regolarita' e di sicurezza della circolazione stradaleLEGGI LA SENTENZACorte di Cass

15/04/2015 Disposizioni in materia di non punibilita' documento protetto
L'offesa non puo' essere ritenuta di particolare tenuita' ai sensi del primo comma quando l'autore ha agito per motivi abietti o futili o con crudelta' anche in danno di animali o ha adoperato sevizie o ancora ha profittato delle condizioni di minorata difesa della vittima anche in riferimento all'eta' della stessa ovvero quando la condotta ha cagionato o da essa sono derivate quali conseguenze non volute la morte o le lesioni gravissime di una persona

Ai fini della determinazione della pena detentiva prevista nel primo comma non si tiene conto delle circostanze ad eccezione di quelle per le quali la legge stabilisce una pena di specie diversa da quella ordinaria del reato e di quelle ad effetto speciale In questamp'ultimo caso ai fini dellamp'applicazione del primo comma non si tiene conto del giudizio di bilanciamento d

13/04/2015 Maltrattamenti verso la moglie per un extracomunitario documento protetto
Sottoposizione della moglie a percosse e a maltrattamenti vari inflitti in stato di ubriachezza anche come ritorsione per aver fatto nascere il suo bambino in Francia dove si era rifugiata presso i suoi parenti e non in Italia con pregiudizio per il suo permesso di soggiorno in vista del quale l'imputato l'aveva sposata

si profila come essenziale per la stessa sopravvivenza della societa' multietnica l'obbligo giuridico di chiunque vi si inserisce di verificare preventivamente la compatibilita' dei propri comportamenti coni principi che la regolano e quindi della liceita' di essi in relazione all'ordinamento giuridico che la disciplina non essendo di conseguenza riconoscibile una po

21/01/2015 SIAE e TV Obblighi di legge nei confronti degli autori e dei titolari dei diritti connessi
Con la sottoscrizione del contratto di licenza l'emittente acquista non solo il diritto di diffondere il repertorio discografico nazionale ed internazionale ma anche quello di effettuare le cd copia tecnica delle registrazioni musicali ai fini della loro successiva diffusione I contratti stipulati con la SIAE e la SCF autorizzano quindi l'emittente televisiva a diffondere il materiale audiovisivo ma non ne legittimano la detenzione delle copie

i diritti spettanti a produttori ed artisti sono autonomi rispetto a quelli degli autori di composizioni musicali sono oggetto di specifica tutela penale e la loro gestione non e' attribuita per legge alla competenza della SIAE ma e' lasciata ai produttori discografici piena liberta' di scegliere se affidarne la gestione a SCFLEGGI LA SENTENZA

21/10/2014 Sinistro stradale ciclista omissione di soccorso documento protetto
Il conducente che si fermi e occorrendo presti assistenza a coloro che hanno subito danni alla persona mettendosi immediatamente a disposizione degli organi di polizia giudiziaria quando dall'incidente derivi il delitto di omicidio colposo o di lesioni personali colpose non e' soggetto all'arresto stabilito per il caso di flagranza di reato salvo che ricorrano i presupposti della guida in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcoliche di cui all'articolo 186 o della guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti o psicotrope di cui all'articolo 187

risponde del reato previsto dall'art 189 comma sesto il soggetto che coinvolto in un sinistro con danni alle persone effettui soltanto una sosta momentanea insufficiente a garantire l'adempimento degli obblighi di fermarsi e di fornire le proprie generalita' ai fini del risarcimentoLEGGI LA SENTENZA

12/02/2015 Pene accessorie documento protetto
Nel caso in esame in materia di pene accessorie interpellate le Sezioni Unite Penali della Suprema Corte di Cassazione affinche' chiarissero alcuni inportanti aspetti relativi all'istituto in esame e piu' nello specifico alla sue arrata applicazione

l'applicazione di una pena accessoria extra o contra legem da parte del giudice della cognizione puograve essere rilevata anche dopo il passaggio in giudicato della sentenza dal giudice dell'esecuzione purche' essa sia determinata per legge o determinabile senza alcuna discrezionalita' nella specie e nella durata e non derivi da un errore valutativo del

09/04/2015 Richiesta di risarcimento danni per una caduta da cavallo documento protetto
L'animale sensu caret e l'imprevedibilita' dei suoi comportamenti non puo' costituire un caso fortuito costituendo anzi una caratteristica ontologica di ogni essere privo di raziocinio

lamp'accertamento della amppericolositampmp non puampograve che essere compiuto dal giudice di merito tenendo conto di tutte le specificitampa' della fattispecie con accertamento sottratto al sindacato di legittimitampa' La gestione damp'una scuola damp'equitazione puampograve essere in concreto pericolosa ma puampograv

23/01/2015 Tributario abuso del diritto esterovestizione documento protetto
Sono soggette alle imposte sul reddito delle societa' quelle che per la maggior parte del periodo di imposta hanno la sede legale o la sede dell'amministrazione o l'oggetto principale nel territorio dello Stato dovendosi intendere per oggetto principale l'attivita' essenziale per realizzare direttamente gli scopi primari indicati dalla legge dall'atto costitutivo o dallo statuto

il tema dell'esterovestizione era stato trattato riproponendo gli stessi argomenti fattuali presenti nei decreti di sequestro e nella prima ordinanza del riesame riportando le dichiarazioni rese a sit dai dipendenti SAPAM spa ed esponendo il contenuto di alcuni documenti cartacei ed informatici reperiti dalla GF presso gli uffici di quella societa' che ad avviso del Tribunal

13/01/2015 Violenza privata
L'evento del reato nell'ipotesi del ricorso alla violenza non puo' coincidere con il mero attentato all'integrita' fisica della vittima o anche solo con la compressione della sua liberta' di movimento conseguente e connaturata all'aggressione fisica subita

l'elemento oggettivo del delitto di violenza privata costituito da unaviolenza o da una minaccia che abbiano l'effetto di costringere taluno afare tollerare od omettere una condotta determinata poich in assenza di tale determinatezza possono integrarsi i singoli reati di minaccia molestia ingiuria percosse ma non per l'appunto quello diviolenza privata

08/01/2015 Risarcimento dei danni patiti per le condizioni disumane in carcere
Le modifiche legislative che incidono sulle modalita' di esecuzione della pena si applicano a tutti i rapporti non ancora definiti al momento dell'entrata in vigore della nuova disciplina

Nel caso di specie il ricorso veniva presentato il 05042014 dopo l'entrata in vigore della nuova formulazione del DL n 146 del 2013 art 35 bis comma 4 con la conseguenza che al momento del deposito doveva applicarsi tale disposizione che prevede l'intervento della corte di cassazione solo dopo il reclamo al tribunale di sorveglianza previsto da tale disposizione nel quot

16/04/2015 Trust sequestro preventivo per equivalente documento protetto
I beni possono essere sequestrati e poi confiscati all'indagatoimputato solo se al momento del provvedimento di sequestro o di confisca ne abbia la disponibilita' laddove per disponibilita' si deve intendere disponibilita' attuale

l'unico accertamento di natura quotcivilisticoquot che nell'ambito del procedimento di sequestroconfisca e' ammissibile e' quello che tende ad appurare se i beni che appartengono formalmente a terzi siano o meno in realta' nell'attuale disponibilita' dell'indagatoimputato si trattacom'e' intuitivo di un accertamento che costituisce l'ineludi

20/02/2015 Tentato omicidio nei confronti dell'ex moglie
L'imputato non aveva accettato la separazione ed il nuovo legame sentimentale della donna e che aveva gia' in passato assunto atteggiamenti provocatori ed aggressivi

Nel caso in esame la dinamica stata ricostruita in sede di merito con il concorso di pi fonti che hanno ragionevolmente portato ad escludere data la loro sostanziale convergenza il rilievo decisivo attribuito per converso dal ricorrente al modo in cui la teste N allert le forze dell'ordine attraverso la chiamata al servizio di emergenza

02/04/2015 Truffa Falso ideologico
Nel caso in esame al ricorrente si contesta di aver ricevuto la cd tariffa incentivante con contributo maggiorato nella misura del 10 per l'energia prodotta da pannelli solari di provenienza industriale Europea laddove sarebbe stata falsamente dichiarata l'origine comunitaria di 18 pannelli

il Tribunale ha correttamente nonostante i contrari e diffusi rilievi difensivi apprezzabilmente articolati ma ciononostante infondati valorizzato quanto previsto dal Decreto Ministeriale 5 maggio 2011 articolo 21 che prevede per i casi in cui risulti accertata la non veridicita' di dati documenti o dichiarazioni resi dai soggetti responsabili ai fini dell'ottenimento

13/01/2015 Omesso versamento ritenute previdenzial
L'imputato non si sarebbe attivato per essere rimesso in termini al fine di effettuare il pagamento nonostante la mancanza delle necessarie informazioni sul decreto di citazione pagamento che peraltro risultava avere comunque effettuato

a spedizione mediante raccomandata offre comunque garanzie pi che sufficienti circa il recapito al destinatario in ragione della certificazione della spedizione del plico della consegna esclusiva al destinatario o a un suo delegato e della possibilit di ritiro in caso di assenza presso lufficio postaleLEGGI LA SENTENZA

03/03/2015 Bancarotta fraudolenta documentale
Ai fini dell'operativita' delle disposizioni transitorie della nuova disciplina della prescrizione la pronuncia della sentenza di primo grado indipendentemente dall'esito di condanna o di assoluzione determina la pendenza in grado d'appello del procedimento ostativa all'applicazione retroattiva delle norme piu' favorevoli

dal punto di vista oggettivo sussiste il reato dibancarotta fraudolenta documentale non solo quando la ricostruzione delpatrimonio si renda impossibile per il modo in cui le scritture contabili sono state tenute ma anche quando gli accertamenti da parte degli organi fallimentari siano stati ostacolati da difficolta' superabili solo con particolare diligenz

28/01/2015 Utilizzo da parte di terzi di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo documento protetto
La condotta di chi circola abusivamente con il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo ai sensi dell'art 213 CdS integra esclusivamente l'illecito amministrativo previsto dal quarto comma dello stesso articolo e non anche il delitto di sottrazione di cose sottoposte a sequestro di cui all'art 334 cod pen atteso che la norma sanzionatoria amministrativa risulta speciale rispetto a quella penale con la conseguenza che il concorso tra le stesse deve essere ritenuto solo apparente

il custode che favorisca la sottrazione da parte di terzi del veicolo sottoposto a vincolo reale ed al medesimo affidato e la conseguente circolazione a bordo del mezzo certamente rende piugrave agevole la condottaillecita altrui e segnatamente presta un contributo materiale eo morale alla commissione della condotta di sottrazione circolazione delineata nell'art 334 cod

25/03/2015 Gestione dei rifiuti Peculato
La gestione di una discarica pubblica assentita da un'autorizzazione amministrativa costituisce esercizio di un pubblico servizio in senso oggettivo in considerazione delle prescrizioni che la regolano e per il rilievo degli interessi collettivi coinvolti sicche' il gestore riveste la qualita' di incaricato di un pubblico servizio

in tema di appalto pubblico di servizinon e' configurabile il delitto di peculato ma eventualmente quelli di truffa omalversazione nella condotta di indebita gestione e destinazione da partedell'appaltatore di somme di provenienza pubblica la cui ricezionecostituisca il pagamento da parte dell'appaltante soggetto pubblico delcorrispettivo per l'att

27/11/2014 Omicidio applicazione dell'attenuante
Il fatto ingiusto altrui e' quello connotato dal carattere della ingiustizia obiettiva intesa come effettiva contrarieta' a regole giuridiche morali e sociali reputate tali nell'ambito di una determinata collettivita' in un dato momento storico e non con riferimento alle convinzioni dell'imputato e alla sua sensibilita' personale

il ricorrente che lamenti l'omessa o travisata valutazione di specificiatti processuali deve provvedere nei limiti in cui il relativo contenuto sia ritenuto idoneo a quotscardinarequot l'impianto motivazionale della decisione contestata alla trascrizione nel ricorso dell'integralecontenuto degli atti medesimi ovvero all'allegazione di tali atti al ricorsoLEGGI LA SENTEN

09/01/2015 Consumo di gruppo di sostanze stupefacenti
Il cd consumo di gruppo di sostanze stupefacenti sia nell'ipotesi di acquisto congiunto che in quella di mandato all'acquisto collettivo ad uno dei consumatori non e' penalmente rilevante ma integra l'illecito amministrativo sanzionato dall'art 75

non ricorre l'ipotesi di consumo di gruppo di sostanze stupefacenti cheimplica l'irrilevanza penale del fatto quando difetti la prova della parziale coincidenza soggettiva parziale tra acquirente e assuntore dello stupefacente della certezza sin dall'origine dell'identita' dei componenti il gruppo della condivisa volonta' di procurarsi la sostanza destinata al paritario

16/03/2015 Omicidio colposo per l'amministratore di una casa di riposo
La OMISSIS rivestiva la posizione di garanzia rispetto alla sicurezza degli ospiti nella sua qualita' di amministratrice unica della societa' gestrice della casa di riposo e di direttrice della struttura

il Tribunale aveva rilevato che la caduta della anziana degente sarebbe stata evitabile predisponendo una costante vigilanza sui pazientiLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZIV PENALE SENTENZA 16 marzo 2015 11136 Presidente D'Isa Relatore Montagni n11136 Presidente Drs

08/01/2015 Intercettazioni Lesione del diritto di difesa documento protetto
L'art 268 cpp comma 4 stabilisce che i verbali e le registrazioni relativi alle operazioni di intercettazione effettuate sono immediatamente trasmessi al pubblico ministero e che entro cinque giorni dalla conclusione delle operazioni essi sono depositati in segreteria insieme ai decreti che hanno disposto autorizzato convalidato o prorogato l'intercettazione rimanendovi per il tempo fissato dal pubblico ministero salvo che il giudice non riconosca necessaria una proroga

incostituzionalit dell'articolo nella parte in cui non prevede che dopo la notificazione o l'esecuzione dell'ordinanza che dispone una misura cautelare personale il difensore possa ottenere la trasposizionesu nastro magnetico delle registrazioni di conversazioni o comunicazioni intercettate utilizzate ai fini dell'adozione del provvedimento cautelare anche se non depositate

09/04/2015 Abusi sessuali
Medico specialista in pneumologia operante presso l'ospedale induceva a subire atti sessuali anche abusando delle condizioni di inferiorita' fisica e psichica al momento del fatto nel quale versavano le persone offese

i reati di violenza sessuale sono procedibili senza necessita' di querelaanche nell'ipotesi di collegamento investigativo rilevante a norma dell'art 371 comma secondo cod proc pen con altra fattispecie procedibile di ufficio sul rilievo che la ragione della perseguibilita' d'ufficio dei delitti contro la liberta' sessuale non risiede nel dis

09/03/2015 Reato di molestie continuate a mezzo del telefono
Dalle risultanze dei tabulati telefonici era emerso che le telefonate moleste effettuate nelle date indicate dalla persona offesa provenivano dall'utenza cellulare intestata all'imputata che anche in altre occasioni aveva posto in essere comportamenti persecutori e molesti

ciograve che risulta positivamente verificato nel caso di specie avendo il Tribunale ritenuto puntualmente acquisita la prova della penale responsabilita' dell'imputata sulla base della testimonianza di SP e delle risultanze dei tabulati telefonici sull'esistenza delle telefonateincriminate e sulla loro provenienza dall'utenza cellulare della VLEGGI LA SENTENZAB

05/03/2015 Colpevole di lesioni personali la moglie che prende a calci il marito documento protetto
La legittima difesa e' rimasta nella prospettazione difensiva solo un'ipotesi non suffragata da alcuna evenienza processuale e svalutata dalla mancata specificazione delle circostanze in cui si sarebbe spiegata nonche' dalla mancata indicazione dei pericolo che incombeva sulla donna

Peraltro la circostanza che la donna giunse da lui quottrafelataquot o anche quotimpauritaquot non significa affatto che fosse stata aggredita potendolo essere solo perche' temeva la reazione dell'uomo che era stato da lei colpitoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

23/03/2015 Odori nauseabondi sul criterio della stretta tollerabilita' documento protetto
Individuazione del criterio della stretta tollerabilita' quale parametro di legalita' dell'emissione attesa l'inidoneita' ad approntare una protezione adeguata all'ambiente ed alla salute umana di quello della normale tollerabilita' previsto dall'art 844 cod civ in un'ottica strettamente individualistica

l'evento del reato consiste nella molestia che prescinde dal superamento di eventuali valori soglia previsti dalla legge essendo sufficiente quello del limite della stretta tollerabilita'LEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONESEZIONE III PENALESentenza 10 febbraio 23

19/03/2015 E' rapina se si chiede un bacio in cambio della restituzione di un cellulare rapina
Nel delitto di rapina il profitto puo' concretarsi in qualsiasi utilita' anche solo morale in qualsiasi soddisfazione o godimento che l'agente si riprometta di ritrarre anche non immediatamente dalla propria azione purche' questa sia attuata impossessandosi con violenza o minaccia della cosa mobile altrui sottraendola a chi la detiene

la Corte ha ritenuto che anche il fine di ottenere quotun bacioquot dalla parte offesa in cambiodella restituzione del monile sottratto integra quell'utilita' anche solo morale che qualifica il dolo specificodel reato di rapina distinguendolo dalla violenza privataLEGGI LA SENTENZAS

01/04/2015 Lesioni personali volontarie in danno della figlia documento protetto
E' legittima la cd valutazione frazionata delle dichiarazioni della persona offesa quando la parte di tali dichiarazioni ritenuta non credibile presenti carattere di marginalita' rispetto al nucleo essenziale del narrato

le dichiarazioni della persona offesa per quanto concerne le lesioni hanno trovato secondo quanto si legge nell'impugnata sentenza specifico e robusto riscontro nell'acquisita certificazione medici per cui non poteva nutrirsi alcuna ragionevole dubbio circa l'obiettiva esistenza delle lesioni in questione con riguardo alla causa delle quali d'altra parte non risulta fornita dall

01/04/2015 Sul delitto di riduzione in schiavitu' documento protetto
Integra il delitto di riduzione o mantenimento in schiavitu' colui che procede alla vendita ad altri di un essere umano atteso che in tal modo egli esercita sullo stesso un potere corrispondente al diritto di proprieta'

II concreto ruolo dell'indagato nella vicenda e' messo in luce dall'ordinanza impugnata attraverso una puntualita' di riferimenti tratti oltre che dalle dichiarazioni della donna SN quotacquistataquot prima in Bulgaria da tale B e poi dal G e da altro soggetto TT anche dall'attivita' di osservazione dei carabinieri e dalle intercettazioni telefoniche

10/03/2015 Sull' ingiusto vantaggio nel reato di abuso d' ufficio documento protetto
Ai fini del perfezionamento del reato di abuso d'ufficio non assume alcun rilievo stante la sua natura di reato di evento l'adozione di atti amministrativi illegittimi da parte del pubblico ufficiale agente ma unicamente il concreto verificarsi reale o potenziale di un ingiusto vantaggio patrimoniale che il soggetto attivo procura con i suoi atti a se' stesso o ad altri ovvero di un ingiusto danno che quei medesimi atti procurano a terzi

la prova dell'intenzionalita' del dolo esige il raggiungimento della certezza che la volonta' dell'imputato sta stata orientata proprio a procurare il vantaggio patrimoniale o il danno ingiusto Tale certezza non puograve provenire esclusivamente dal comportamento quotnon iurequot osservato dall'agente ma deve trovare confermaanche in altri el

04/12/2014 Penale sul concetto di quasi flagranza
L'arresto era avvenuto a distanza di oltre un'ora dai fatti era avvenuto senza la conoscenza dei fatti e delle circostanze del reato da parte della Polizia Giudiziaria operante ma unicamente tramite le dichiarazioni della persona offesa e di un testimone

il concetto di quasi flagranza deve essere inteso in senso piugrave ampio di quello strettamente etimologico invero dal punto di vista tecnicoshygiuridico esso ricomprende anche l'azione di ricerca immediatamente posta in atto allorche' la polizia giudiziaria sia venuta aconoscenza di un fatto reato anche se non immediatamente conclusa purche' protratta senza soluzio

06/03/2015 Sul concorso colposo documento protetto
Il concorso colposo risulta configurabile anche rispetto al delitto doloso e cio' sia nel caso in cui la condotta colposa concorra con quella dolosa alla causazione dell'evento secondo lo schema del concorso di cause indipendenti sia in quello di vera e propria cooperazione colposa purche' in entrambi i casi il reato del partecipe sia previsto dalla legge anche nella forma colposa e nella sua condotta siano effettivamente presenti tutti gli elementi che caratterizzano la colpa

la regola cautelare violata deve essere necessariamente diretta a prevenire anche il rischio dell'atto doloso del terzo e che quest'ultimo deve risultare prevedibile per l'agente cherisponde a titolo di colpaLEGGI LA SENTENZACORTE DI CASSAZIONE SEZIV PENALE SENTENZA 6 marzo 2015 9855 Preside

06/01/2015 Turbata liberta' degli incanti Truffa
Il conferimento degli incarichi legali a professionisti esterni deve avvenire mediante individuazione soggettiva da parte dell'ente dell'incaricato scelto con provvedimento motivato in un elenco preventivamente formato sulla base delle domande presentate dai professionisti in possesso di requisiti prestabiliti

il conferimento degli incarichi legali a professionisti esterni deve avvenire mediante individuazione soggettiva da parte dell'ente dell'incaricato scelto con provvedimento motivato in un elenco preventivamente formato sulla base delle domande presentate dai professionisti in possesso di requisiti prestabiliti In proposito deve osservarsi come la ricorrente non abbia precisato da dove

24/11/2014 Processo penale ammissione nuovi mezzi prova
Il potere del giudice di assumere d'ufficio nuovi mezzi di prova a norma dell'art 507 cpp puo' essere esercitato anche con riferimento a quelle prove che le parti avrebbero potuto richiedere e non hanno richiesto ove sussista il requisito della loro assoluta necessita'

infondatezza della questione di legittimit costituzionale dell'art 507cpp impugnato in riferimento all'art 111 Cost nella parte in cui secondo l'interpretazione accolta dalle sezioni unite della Corte di cassazione consente al giudice di disporre l'assunzione di nuovi mezzi di prova anche quando si tratti di prove dalle quali le parti sonodecadute per mancato o irr

04/12/2014 Uso del telefono d'ufficio per fini personali documento protetto
Amministratore comunale responsabile del reato di peculato per avere utilizzato l'apparecchio di telefonia mobile fornitogli dal Comune per ragioni di servizio effettuando numerose connessioni via internet wap chiamate dall'estero ed attivato servizi aggiuntivi estranei alle funzioni del suo ufficio per un importo complessivo di 10000 Euro

in tema di peculato la condotta del pubblico ufficiale o dell'incaricato di un pubblico servizio che utilizzi il telefono d'ufficio per fini personali al di fuori dei casi d'urgenza o di specifiche e legittime autorizzazioni integra il reato di peculato d'uso se produce un danno apprezzabile al patrimonio della PA o di terzi ovvero una lesione concreta alla funzionalita' del

23/03/2015 Pubblica foto intime della fidanzata arresti domiciliari
I comportamenti dell'indagato susseguitisi per mesi e mesi determinavano nella vittima un grave stato d'ansia e una incontrollabile paura che l'avevano costretta a modificare le proprie abitudini ed a rivolgersi ad uno psicologo

misura coercitiva degli arresti domiciliare per il reato di cui all'art612 bis cod pen in danno di LA con la quale aveva avuto una relazione sentimentale durata circa tre anni nel febbraio 2014 la donnaaveva deciso di interrompere tale relazione ed era tornata a vivere presso l'abitazione della famiglia d'origineLEGGI LA SENTENZA

15/12/2014 Diritto penale depenalizzazione e abrogazione di un reato
Sulle deleghe al governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio Disposizioni in materia di di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili

tutti i fatti contestati sino alla promulgazione della legge 672014 adoggi non sono piugrave punibili come reati perche' le ipotesi sono state espressamente abrogate o depenalizzate ma al tempo stesso le nuove figure sanzionatorie se tali possono esser gia' genericamente configurate quelle introdotte dalla L 672014 sono entrate in vigore successivamente alla commiss

15/05/2014 Inneggiare alla pulizia etnica e' reato documento protetto
In tema di discriminazione razziale ed etnica le condotte consistenti nel propagandare eo istigare atti di discriminazione per motivi razziali etnici nazionali o religiosi configurano ipotesi di reato a dolo generico costituito dalla consapevolezza come nella specie del contenuto discriminatorio delle idee propagandate e poste a base della conseguente istigazione

Trattasi di affermazioni che per il loro contenuto intrinseco sono idonee a propagandare ed istigare condotte di discriminazione per motivi razziali etnici e religiosi nei confronti di persone appartenenti a nazionalita' ed etnie non italianeLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez III Penale sentenza 21 marzo nda

05/06/2014 Liberta' di parola Reato di diffamazione documento protetto
Nel bilanciamento tra due beni costituzionalmente protetti il diritto di critica art 21 Cost e quello alla dignita' personale artt 2 e 3 Cost occorre dare la prevalenza alla liberta' di parola senza la quale la dialettica democratica non potrebbe realizzarsi

in tema di diffamazione ai fini dell'individuabilita' dell'offeso non occorre che l'offensore ne indichi espressamente il nome ma e' sufficiente che l'offeso possa venire individuato per esclusione in via deduttiva tra una categoria di persone a nulla rilevando che in concreto l'offeso venga individuato da un ristretto gruppo di persone

19/02/2015 E' reato ostacolare l'incontro tra l'ex coniuge e i figli documento protetto
Mentre stava trascorrendo un periodo di vacanze in un villaggio turistico con i due figli minori di cui era affidataria la ricorrente si rifiutava di farli vedere al padre cola' appositamente recatosi in uno dei giorni di visita a questi riservati dal provvedimento presidenziale di separazione dei coniugi

l'elusione dell'esecuzione di un provvedimento del giudice civile riguardante l'affidamento di minori puograve concretarsi in un qualunque comportamento da cui derivi la frustrazione delle legittime pretese altrui ivi compresi gli atteggiamenti di mero carattere omissivoLEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 76112015sez VIdel 192

02/12/2014 esercizio abusivo della professione legale documento protetto
E' abusivo l'esercizio della professione di avvocato da parte di colui che pur avendo conseguito l'abilitazione statale non sia iscritto all'albo professionale considerato che tale iscrizione e' imposta da norma cogente quale condizione inderogabile per l'esercizio della professione

l'esercizio abusivo della professione legale ancorche' riferito allo svolgimento dell'attivita' riservata al professionista iscritto nell'albodegli avvocati non implica necessariamente la spendita al cospetto delgiudice o di altro pubblico ufficiale della qualita' indebitamente assunta sicche' il reato si perfeziona per il solo fatto che l'agente curi pratich

27/11/2014 Tutore Reato di peculato
Il tutore di un minore puo' solo acquistare beni mobili necessari per l'uso dell'interdetto ossia quelli strettamente funzionali alla cura del suo benessere personale

mentre per beni necessari all'economia domestica debbono intendersi quelli che contribuiscano ad alleviare il peso economico eventualmente sostenuto dal tutore quale ad es la spesa necessaria all'imshypiego di una o piugrave badanti al fine di consentire l'assistenza dell'interdetto eventualmente inashybile anche sotto l'aspetto fisico ed al primo di svolgere le normali attiv

09/01/2015 Reato di abuso sessuale su minore
La deposizione del minore deve essere inquadrata in un piu' ampio contesto sociale familiare e ambientale al fine di escludere l'intervento di fattori inquinanti in grado di inficiarne la credibilita'

la valutazione sulla credibilita' ed attendibilita' delle dichiarazioni del minore vittima di abusi sessuali non deve avvenire con riferimento esclusivo alla intrinseca coerenza interna del racconto dovendosi tenere adeguatamente conto di ogni altra circostanza concreta che possa influire su tale valutazioneLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI

03/06/2014 Padre con lavoro precario difficolta' ad assolvere gl obblighi di mantenimento documento protetto
L'adempimento dell'obbligo di assicurare i mezzi di sussistenza non puo' che concretizzarsi con la messa a disposizione dei mezzi economici in favore del genitore affidatario responsabile immediato di una 'gestione' ordinata delle quotidiane esigenze di 'sussistenza' del minore o quantomeno con la contribuzione autonoma ma in accordo nei suoi contenuti con il genitore affidatario

i contributi economici materiali che pur comportando impegno di risorsea vantaggio mediato del minore non siano armonici al coordinamento delle sue esigenze primarie non sono idonei all'adempimento dell'obbligo si pensi a spese da parte del genitore non affidatario voluttuarie e comunque superflue o non indispensabili pur in favore delminore come le regalie invocate nella prospet

06/12/2012 Percosse minacce e ingiurie verso la moglie assolto documento protetto
Fatti episodici lesivi di diritti fondamentali della persona derivanti da situazioni contingenti e particolari che possono verificarsi nei rapporti interpersonali di una convivenza familiare non integrano il delitto di maltrattamenti ma conservano la propria autonomia di reati contro la persona

All'esito della pur corposa istruzione dibattimentale e premesso che lecondotte descritte dalla persona offesa integrerebbero in astratto gli estremi della condotta vessatoria integrante il delitto di maltrattamenti mentre nulla di specifico viene contestato all'imputato al capo B se non l'aver fatto mancare a moglie e figlia i mezzi di sussistenza il principale problema che si e

16/02/2015 Violazione degli obblighi di assistenza familiare documento protetto
L'incapacita' economica dell'obbligato intesa come impossibilita' di far fronte agli adempimenti sanzionati dall'art 570 cp deve essere assoluta e deve altresi' integrare una situazione di persistente oggettiva ed incolpevole indisponibilita' di introiti

contrariamente a quanto sostenuto dal ricorrente la sentenza ha preso in esame la questione dedotta m appello circa la presunta impossibilita' di adempiere agli obblighi che ha ritenuto insussistente in fattoLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZ VI PENALESentenza n 668

26/02/2015 Mancato pagamento della cauzione
Nel caso in esame la responsabilita' penale dell'imputato veniva ritenuta dimostrata in quanto la prova fornita a proposito dell'impossibilita' di adempiere al versamento della cauzione impostagli non poteva desumersi dalla produzione dell'attestazione ISEE ovvero dalla certificazione della sua situazione tributaria

la piu' recente giurisprudenza consolidatasi in tema di versamento della cauzione diretta ad assicurare l'osservanza delle prescrizioni relative alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno alla luce della sentenza della Corte costituzionale 19 giugno 1998 n 218 ha affermato il principio di diritto secondo cui la Legge n 575 del 1965 ar

22/04/2013 Schiaffeggiata dall'amante una donna muore dopo tre giorni documento protetto
Il medico legale non era stato in grado di precisare sulla base di quanto emerso dall'esame del corpo della P se l'ematoma fosse stato procurato dall'azione di un'altra persona o da un fatto accidentale ma che la causa dell'ematoma fosse da individuare nello schiaffo e nella conseguente caduta a terra della vittima causa non esclusa dal medico legale ampa'uml stato stabilito sia escludendo un qualsiasi evento accidentale sia accertando positivamente tramite le dichiarazioni rese dal Du l'effettiva dinamica del fatto

22/03/2013 Medico scambia per tracheite una malformazione cardiaca documento protetto
Errore diagnostico nel quale era colposamente incorso il dottOMISSIS per aver espresso una diagnosi senza aver atteso l'esito degli accertamenti clinici che pure erano stati disposti

in tema di colpa professionale medica l'errore diagnostico si configura non solo quando in presenza di uno o piugrave sintomi di una malattia non si riesca ad inquadrare il caso clinico in una patologia nota alla scienza o si addivenga ad un inquadramento erroneo ma anche quando si ometta di eseguire o disporre controlli ed accertamenti doverosi ai fini di una corretta formulazione

02/03/2015 Abuso di ufficio
In tema di abuso d'ufficio la prova dell'intenzionalita' del dolo esige il raggiungimento della certezza che la volonta' dell'imputato sia stata orientata proprio a procurare il vantaggio patrimoniale o il danno ingiusto

il PG ricorrente censura l'impugnata sentenza sotto il profilo del travisamentoomissione dei fatti sub specie di motivazione carente contraddittoria ed illogica avendo trasformato in prova d'innocenza l'email confessoria dell'imputato all'Avv Ma datata 1agosto 2008 nonche' per la mancata considerazione e valorizzazione deglialtri elementi di prova

02/02/2015 Guida bici in stato di ebbrezza
Sul reato di guida in stato di ebbrezza anche in relazione all'uso di veicoli non motorizzati come la bicicletta

la corte territoriale ha logicamente e coerentemente escluso la fondatezza della prospettazione dell'imputato in ordine alla pretesa inoffensivita' della condottaallo stesso addebitata avendo sottolineato sulla base di un'argomentazione dotata di logica plausibilita' e coerenza argome

05/03/2015 Condannata per aver sferrato un calcio al marito documento protetto
Il giudice di pace si e' limitato a rilevare che l'imputata non ha negato che nel divincolarsi possa aver colpito il marito

la sentenza e' priva di un apparato logicoargomentativo idoneo a sostenere la conclusione cui e' pervenuta in quanto omette di valutare adeguatamente la tesi difensiva imperniata sulla necessita' dell'imputata di difendersi da un atteggiamento aggressivo dell'uomo edi spiegare perche' la tesi accusatoria abbia maggiore credibilita' di quella difensiva

12/03/2015 Padre uccide il figlio in presenza dell'assistente sociale documento protetto
Alla psicologa e PaSt educatore si contesta di aver concorso a cagionare la morte del minore OMISSIS materialmente provocata dal padre del bambino nel corso dell'incontro avvenuto presso gli uffici della Asl

dai dati conosciuti dagli imputati non emergevano elementi dai quali inferire alcuna possibile manifestazione di violenza del padre nei confronti del figlioLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez IV Penale sentenza 27 gennaio 6 marzo 2015 n 9855Presidente Sirena Relatore MontagniRitenuto in fatto1 Il G

09/03/2015 Ricorsi al Prefetto contro verbali di accertamento di violazioni del CdS
Sulla presentazione di una serie di ricorsi al Prefetto avverso verbali di accertamento di violazioni al CdS in cui si prospettava falsamente di aver trasportato un soggetto titolare di pass per invalidi e si allegavano false dichiarazioni degli invalidi

non e' configurabile il reato di truffa tutte le volte in cui la frode rectius gli artifizi o raggiri sia destinata ad incidere sulla determinazione di un organo che esercita un potere di natura pubblicisticaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez II Penale sentenza 13 febbraio 9 marzo 2015 n 9951Presidente Petti Relatore

06/03/2015 Ischemia sulla nave Costa Deliziosa documento protetto
Immediato sbarco del paziente in piena notte presso il centro medico di una piccola localita' palesemente inadeguato al trattamento della patologia e sprovvisto di struttura di terapia intensiva Accusato il comandante per non aver autorizzato lo sbarco con aeromobile

l'art 409 del codice della navigazione che disciplina la responsabilita' per i sinistri che colpiscono la persona del passeggero dipendenti da fatti verificatisi dall'inizio dell'imbarco sino al compimento dello sbarco se non prova che l'evento e' derivato da causa alui non imputabile Secondo l'elaborazione giurisprudenziale di legittimita' tale norma fonda la p

16/02/2015 Famiglia stato di bisogno mantenimento documento protetto
L'incapacita' economica dell'obbligato intesa come impossibilita' di far fronte agli adempimenti sanzionati dall'art 570 cp deve essere assoluta e deve altresi' integrare una situazione di persistente oggettiva ed incolpevole indisponibilita' di introiti

Nella specie la Corte territoriale ha applicatocorrettamente questo principio escludendo che l'imputato si sia trovato in unacondizione di assoluta incapacita' economica in quanto nel periodo in cui si e'verificato l'inadempimento e' risultato che DP ha comunque ricevuto introitiseppure modesti e soprattutto e' riuscito a costituire

13/02/2015 Maltrattamenti e stalking documento protetto
La cessazione di fatto della convivenza quando i maltrattamenti hanno avuto inizio prima della rottura del rapporto e siano proseguiti anche dopo non fa venir meno la configurabilita' del reato di cui all'art 572 cp che assorbe l'ipotesi aggravata di cui all'art 612bis cp In questo senso e' la giurisprudenza in tema di maltrattamenti secondo cui la cessazione del rapporto di convivenza ad esempio a seguito di separazione di fatto non influisce sulla sussistenza del reato in quanto restano integri i doveri di rispetto reciproco e di assistenza morale e materiale che sorgono dal rapporto coniugale

Nel caso in esame e' evidente che i giudici di secondo grado hanno ritenuto definitivamente cessata la relazione affettiva tra l'imputato eil coniuge ritenendo configurabile dalla cessazione del rapporto il reato di stalking sulla base di una valutazione di merito che non e' possibile sindacare in sede di legittimita'LEGGI LA SENTENZACorte

28/04/2014 Sottrazione di minore se il padre separato trattiene il figlio per mesi senza il consenso della madre affidataria documento protetto
Qualora il fatto illecito generatore del danno sia considerato dalla legge come reato se quest'ultimo si estingue per prescrizione si estingue pure l'azione civile di risarcimento data l'equiparazione tra le due prescrizioni a meno che il danneggiato costituendosi parte civile nel processo penale non interrompa la prescrizione ai sensi dell'art 2943 cod civ e tale effetto interruttivo che si ricollega all'esercizio dell'azione civile nel processo penale ha carattere permanente protraendosi per tutta la durata del processo

il delitto di sottrazione di persone incapaci previsto dall'art 574 cod pen ha natura di reato permanente poiche' e' caratterizzato a daun'azione iniziale costituita dalla sottrazione del minore b dalla protrazione della situazione antigiuridica mediante la ritenzione attuata attraverso una condotta sempre attiva perche' intesa a mantenereil controllo sul m

24/11/2014 Furto a scuola
E' da ritenersi luogo destinato in tutto o in parte a privata dimora qualsiasi luogo nel quale le persone si trattengano per compiere anche in modo transitorio e contingente atti della loro vita privata come studi professionali stabilimenti industriali ed esercizi commerciali

nel caso di specie avendo vieppiugrave la Corte territoriale logicamente motivato in fatto attraverso le modalita' di commissione effrazione di una porta protetta esternamente da un'imposta di metallo ed internamenteda un'imposta a barre di metallo e normalmente aperta durante l'orario scolastico su quanto accertato in sede di indagini di Polizia giudiziaria e nonostante l

24/11/2014 Bancarotta fraudolenta
E' legittima l'applicazione d'ufficio da parte del giudice di appello delle pene accessorie non applicate in primo grado ancorche' la cognizione della specifica questione non gli sia stata devoluta con il gravame del pubblico ministero in quanto la previsione di cui all'art 597 cpp comma 3 che sancisce il divieto della reformatio in peius quando appellante sia il solo imputato non contempla tra i provvedimenti peggiorativi inibiti al giudice di appello quelli concernenti le pene accessorie le quali ex art 20 cp conseguono di diritto alla condanna come effetti penali di essa

in tema di bancarotta fraudolenta l'eventuale trasformazione meramente formale di una societa' in accomandita semplice non esclude di per se' la responsabilita' per i reati fallimentari ed in particolare per il reatodi bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione dovendosi avereriguardo solo alla circostanza se gli atti di distrazione precedenti eo successivi

14/11/2014 Falso contrassegno invalidi documento protetto
Il tagliando rinvenuto in possesso dell'imputato non era altro che la copia fotostatica dell'originale priva di alterazione rispetto al documento autentico Il comportamento di colui che fa uso improprio della fotocopia del documento originale potrebbe al piu' essere ritenuto responsabile del reato di truffa ma non di ricettazione

l'imputato e' stato trovato in possesso di documento falso formalmente intestato a diverso soggetto e non piugrave in uso alla stesso in quanto deceduto ha fatto buon governo del principio giurisprudenziale in base al quale quotai fini della configurabilita' del delitto di ricettazione la mancata giustificazione del possesso di una cosa proveniente da delitto costituisce

20/11/2014 Pedinare la moglie non e' reato documento protetto
Per la configurabilita' del reato e' necessario che l'attivita' di vigilanza o di investigazione sia esercitata in forma imprenditoriale ovvero professionale

la formula di assoluzione quotil fatto non costituisce reatoquot adottata dal Tribunale non corrisponde alla ragione del proscioglimento e dovrebbe essere intesa alla stregua di una assoluzione perche' quotil fatto non sussistequot giacche' ciograve che si e' nella sostanza accertato sin dalla sentenza di primo grado e' che la condotta realizzata non integ

11/02/2014 Stalking documento protetto
Il reato di stalking richiede un perdurante stato di ansia o di paura e non gia' una mera ripetizione di condotte lesive

Il delitto di atti persecutori cosiddetto quotstalkingquot art 612 bis cod pen e' un reato che prevede eventi alternativi la realizzazione di ciascuno dei quali e' idonea ad integrarlo pertanto ai fini della sua configurazione non e' essenziale il mutamento delle abitudini di vita della persona offesa essendo sufficiente che la condotta incriminata abbia indo

02/12/2014 Immigrazione misura di sicurezza dell'espulsione sostanze stupefacenti documento protetto
Nella sentenza impugnata il giudice ha ritenuto che i precedenti penali e la gravita' della condotta posta in essere erano segni indicativi della pericolosita' sociale dell'imputatoquest'ultimo avente il fratello cittadino italiano residente in Italia

La previsione secondo cui non ampe' consentita l'espulsione degli stranieri conviventi con parenti entro il secondo grado o con il coniuge che sianodi nazionalitampa' italiana art 19 comma 2 lett c dlgs n 286 del 1998 si applica a tutte le espulsioni giudiziali ivi compresa l'espulsione dello straniero prevista per i reati in materia di sostanzestupefacentiampr

24/11/2014 Reato di bancarotta preferenziale prefallimentare
In caso di bancarotta preferenziale il termine di prescrizione decorre dal momento della sentenza dichiarativa di fallimento

il reato di bancarotta fraudolenta preferenziale si consuma nel momento dei pagamenti irrilevante essendo la data della sentenza dichiarativa di fallimento ritiene di confermare il piugrave recente orientamento a mente del quale anche in caso di bancarotta preferenziale il termine di prescrizione decorre dal momento della sentenza dichiarativa di fallimento Sez 5 n 592 del 041

23/02/2015 Guidava parlando a telefono minaccia i carabinieri per costringerli a desistere documento protetto
Esclusa la la sussistenza di uno stato di ridotta capacita' di intendere e di volere dell'imputato al momento del fatto reato

il OMISSIS sarebbe stato sottoposto a controllo medico neurologico puograve far velo all'esauriente giudizio espresso dalla sentenza impugnata nel disconoscere i presupposti referenziali di un concreto stato di parzialeinfermita' mentale del prevenuto Ciograve tanto piugrave quando si consideri che il ricorso sembra confondere l'imputabilita' quale capacita' di

24/02/2015 Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato
Per ottenere una borsa di studio dall'universita' l'imputata aveva dichiarato di essere in possesso dei requisiti di legge

i Giudici del merito hanno ritenuto che anche una borsa di studio universitaria correlata a limiti di reddito costituisca erogazione ai sensi dell'art 316ter cp in quanto quotcontributoquot che si risolve nel quotconferimento di un apportoquot in denaro o agevolazioni con rilevanza economica quotper il raggiungimento di una finalita' pubblicamente rile

05/02/2015 Trasmissione virus HIV colpa cosciente dolo eventuale documento protetto
Condanna dell'imputato per il delitto previsto dall'articolo 582 cp e articolo 583 cp comma 2 n 1 per avere causato alla OMISSIS una lesione personale gravissima da cui derivava l'infezione da HIV tacendone il suo stato di sieropositivita' ed avendo con lei rapporti sessuali non protetti

sussistenza dell'elemento soggettivo del dolo rilevando l'anomalia della circostanza che l'imputato avrebbe reso edotti tutti i suoi familiari del proprio stato di sieropositivita' senza invece comunicare alcunche' alla propria compagnaLEGGI LA SENTENZA

28/10/2014 Rapina aggravata
Cliente di una prostituta sequestrato e rapinato dal protettore rumeno geloso

Nel caso di specie dalla ricostruzione dei fatti emerge una serie di modalita' finalizzate a tenere il PF bloccato nell'alloggio degli imputati sotto la minaccia del cutter fino a quando lo stesso non ha consegnato la carta bancomat fornendo il PIN dopo di che e' rimasto sotto il quotcontrolloquot del DV mentre la FE che frattanto aveva raggiunto uno sportello ba

17/02/2015 Abusi sessuali madre colpevole di non aver impedito gli abusi sessuali documento protetto
Risponde del reato sessuale in danno del figlio minore il genitore che consapevole del fatto e nella possibilita' di porvi fine non si attivi per impedirlo ma tenga una condotta passiva

La condotta dell'imputata sarebbe stata caratterizzata non gia' da dolo bensi' da mera negligenza e superficialita' e cio' tanto piu' ricordando che come gia' affermato da questa Corte proprio in relazione ad una condotta di omesso impedimento di reiterate condotte di abuso sessuale la responsabilita' penale ex art 40 cpv cp puo' qualificarsi anche per il solo dolo eventuale a

18/02/2015 Violenza privata documento protetto
I fatti di violenza o minaccia attuati per coartare la volonta' di persone estranee al conflitto di interessi che oppone l'agente ad altri integrano oltre all'esercizio arbitrario delle proprie ragioni in danno dell'antagonista anche il reato di violenza privata in danno di tali persone ancorche' l'agente si prospetti come finalita' definitiva della condotta la reintegrazione di un diritto preteso verso il soggetto in conflitto

nel caso in esame la condotta posta in essere dall'imputato nei confronti degli operai intenti al lavoro la cui efficacia intimidatoria fondata dalla Corte territoriale sull'esistenza di spintoni aggressioni verbali getto di acqua e sul posizionamento dell'autovettura dell'imputato in modo da rendere non agevole il passaggio e' solo genericamente criticata in ricorso int

17/02/2015 Misura cautelare dell'allontanamento dalla casa familiare documento protetto
Occorre rendere partecipe la vittima di determinate tipologie di reato dell'evoluzione della posizione cautelare dell'indagato ovvero dell'imputato consentendole di presentare entro un breve lasso temporale memorie ai sensi dell'art 121 cpp al fine di offrire all'autorita' giudiziaria procedente la conoscenza di ulteriori elementi di valutazione pertinenti all'oggetto della richiesta e garantire in tal modo la possibilita' di instaurare un adeguato contraddittorio con la vittima del reato all'interno dell'incidente cautelare

Particolarmente rilevante inoltre appare la garanzia riconosciuta allavittima di essere informata senza indebito ritardo almeno nei casi in cui sussista un pericolo o un rischio concreto di danno nei suoi confronti della scarcerazione o dell'evasione della persona posta in stato di custodia cautelare processata o condannata oltre che di eventuali pertinenti misure attivate per la

20/11/2014 Detenzione di sostanze stupefacenti
In tema di detenzione di sostanze stupefacenti la distinzione tra connivenza non punibile e concorso nel reato commesso da altro soggetto va individuata nel fatto che la prima postula che l'agente mantenga un comportamento meramente passivo inidoneo ad apportare alcun contributo alla realizzazione del reato mentre il secondo richiede un contributo partecipativo positivo morale o materiale all'altrui condotta criminosa anche in forme che agevolino o rafforzino il proposito criminoso del concorrente

non si poteva parlare di mera connivenza ma di condotta materiale quotaddirittura determinante per la commissione del reato dal momento che senza la somma sia pure data a titolo di prestito il cui uso il mutuante ben sapeva il reato stesso non si sarebbe potuto commettereLEGGI LA SENTENZASUPREMA CORTE D

03/10/2014 E' reato registrare le conversazioni tra l'ex coniuge e i propri figli documento protetto
L'uomo lamentava il mancato riconoscimento della scriminante di cui all'art 51 cp avendo l'imputato agito nell'esercizio del dirittodovere di controllare le comunicazioni effettuate o ricevute dai figli minori perche' fortemente preoccupato dall'influenza negativa esercitata dalla madre su di essi

il diritto alla riservatezza della comunicazione o della conversazione implica la possibilita' di escludere altri dalla conoscenza del contenutodella medesima e coerentemente la norma incriminatrice menzionata punisce in tal senso anche la condotta di colui che invece ne prenda cognizione senza il consenso dei titolariLEGGI LA SENTENZA

13/02/2015 Maltrattamenti in famiglia documento protetto
Ricorso avverso ordinanza del Tribunale di Bologna che respingeva l'istanza diretta ad ottenere la sostituzione degli arresti domiciliari con altra misura come con l'obbligo di presentazione all'autorita' di polizia giudiziaria

i giudici bolognesi hanno ritenuto pienamente giustificato il mantenimento degli arresti domiciliari in considerazione delle precedenti innumerevoli e significative trasgressioni alle prescrizione imposteLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione VI Penale

05/05/2014 Condannati i genitori del minore che con arma da fuoco uccide coetaneo documento protetto
I giudici di merito hanno ritenuto negligenza la condotta degli imputati nella custodia delle armi la causa dell'evento

In tema di omicidio colposo per omessa adeguata custodia di armi da sparo e relativo munizionamento risultano irrilevanti le circostanze di fatto in presenza delle quali l'evento si verifico' rappresentando l'occasione e ove riferibili a comportamenti umani responsabili una concausa dell'evento la radice della responsabilita' penale per colpa del proprietariodetentore dell'

30/04/2014 Aggravante della crudelta' documento protetto
Colpevole del delitto di tentato omicidio pluriaggravato in danno della sorella solo per perche' questa aveva lasciato aperta una zanzariera

i giudici di merito hanno ritenuto di poter ravvisare la circostanza aggravante della premeditazione ma hanno basato il loro giudizio sul mero fatto dell'allontanamento dall'abitazione da parte dell' A e del rientro con il liquido infiammabile Ebbene va condivisa la doglianza della difesa circa l'erronea interpretazione ed applicazione della normadi cui all'art 577 cp n 3 pe

19/01/2015 Esame dei testi Omessa citazione
Quando sia stata indicata la data dell'udienza per l'esame dei testi la loro omessa citazione ad opera della parte che li ha introdotti o ha interesse al loro esame comporta la decadenza dalla relativa prova

il Tribunale ha nell'ordinanza del 191010 comunque specificamente argomentato anche le ragioni della ritenuta superfluita' dei temi probatori cui afferivano i testi non citati con puntuale riferimento aipunti dedotti nell'originaria lista testimoniale la dinamica relativa al ferimento della Z diveniva infatti effettivamente irrilevante laddove nella ricostruzione probatoria e

19/12/2014 Pericolosita' di una autovettura fuori uso documento protetto
Sulla eventuale pericolosita' in considerazione della natura e composizione di tutti i materiali utilizzati per la costruzione di un'autovettura di vecchia concezione e progettualita'

dunque valorizzando un criterio che oltre ad essere implicitamente disconosciuto dalla legge posto che le diverse categorie indicate dal legislatore appaiono evidentemente prescindere dall'epoca di fabbricazione del veicolo finisce per far coincidere tout court la natura pericolosa del rifiuto con la quotvecchiaquot concezione dell'autovettura interessata senza che peraltro si

04/12/2014 Carabiniere uccide rivale in amore documento protetto
Il movente del gesto veniva individuato nel risentimento e nella gelosia maturate dall'imputato nei confronti della vittima un suo caro amico d'infanzia che dopo avere allacciato una relazione sentimentale con la moglie di omissis era andato a vivere con lei

Non puograve neppure ritenersi secondo altra prospettiva teorica e giurisprudenziale Sez 1 n 24894 del 28 maggio 2009 Sez 2 n 13435del 19 aprile 1989 Sez 6 n 9209 dell' 1 giugno 1988 Sez 2 n 10458 del 13 giugno 1985 Sez 3 n 128 del 3 novembre 1983 Sez 1 n424 del 21 marzo 1972 che l'imputato pur agendo al di fuori dell'ambito delle sue funzioni abbia comunq

08/01/2015 E' diffamante dare del pregiudicato ad un pregiudicato documento protetto
Il ripetuto uso del termine pregiudicato e' stato finalizzato a esprimerne il suo significato deteriore non solo indirizzandolo al colpevole ma estendendone la forza denigratoria sul generale piano deontologico e professionale al medesimo e a tutti i componenti dello studio da lui diretto

Nel caso in esame va rilevato che il tribunale ha rispettato il dovere di fornire adeguata giustificazione della determinazione delle spese e della loro relativa congruita' richiamando il numero e l'importanza delle questioni nonche' la tipologia ed entita' delle prestazioni difensive in relazione al danno al decoro e all'immagine della persona offesa dif

13/01/2015 Sulle norme di comportamento in caso di incidente stradale documento protetto
L'utente della strada in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento ha l'obbligo di fermarsi e di prestare l'assistenza occorrente a coloro che eventualmente abbiano subito danno alla persona

l'imputato avrebbe avuto l'obbligo di rimanere presente per tutto il tempo necessario all'espletamento delle prime indagini finalizzate all'identificazione dei conducenti dei veicoli coinvoltiLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sezione IV Penale

02/02/2015 Maltrattamenti in famiglia
Imputato colpevole dei reato di maltrattamenti in danno della moglie e dei quattro figli minori condannandolo alla pena sospesa di anni due di reclusione oltre al risarcimento dei danni cagionati alla parte civile

il reato di maltrattamenti in famiglia e' integrato dallacondotta dell'agente che sottopone la moglie e i familiari ad atti divessazione reiterata e tali da cagionare sofferenza prevaricazione edumiliazioni in quanto costituenti fonti di uno stato di disagio continuo edincompatibile con le normali condizioni di esistenzaLEGGI LA SENTENZABANNE

17/11/2014 Omessa consegna buste paga documento protetto
La legge n 628 del 1961 all'ultimo comma del suo art 4 punisce coloro che legalmente richiesti dall'Ispettorato di fornire notizie a norma del presente articolo non le forniscano o le diano scientemente errate od incomplete

nella forma puramente omissiva la rilevanza penale della condotta dell'agente e' conseguente alla semplice omissione del comportamento normativamente imposto senza che sia necessaria ai fini della integrazione del reato la sussistenza di altri elementi fenomenici esterni quali appunto il derivante impedimento dello svolgimento da parte dell'Ispettorato del lavoro della sua fu

18/11/2014 Bancarotta fraudolenta patrimoniale
L'amministratore che si ripaghi di un proprio credito verso la societa' risponde del reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e non di bancarotta preferenziale non potendo scindersi la sua qualita' di creditore da quella di amministratore come tale vincolato alla societa' dall'obbligo di fedelta' e da quello della tutela degli interessi sociali nei confronti dei terzi

l'assorbimento della contestata ipotesi di bancarotta preferenziale costituisce soluzione piugrave favorevole all'imputato rispetto al concorso di esso con la distrazione pari ad almeno lire 227962063 cosigrave implicitamente ritenendo fondata la tesi difensiva in ordine all'importo di 365600000 di lire ed escludendo l'aggravante contestata In realta' non p

05/02/2015 Condominio non e'' reato dare dell'incompetente all'amministratore documento protetto
La formulazione del termine contestato nel contesto di un'assemblea condominiale nel corso della quale l'imputata criticava l'operato dell'amministratore sia per la mancata giustificazione di spese nel rendiconto consuntivo sia nell'esecuzione di lavori nell'edificio

diritto di critica nei confronti dell'amministratore con riguardo alle modalita' della gestione del condominio da parte dello stessoLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez V Penale sentenza 5 dicembre 2014 5 febbraio 2015 n 5633Presidente Dubolino Relatore ZazaRitenuto in fattoCon la sentenza impug

16/01/2015 Aggressione con gravi lesioni documento protetto
Lesioni gravi in danno di OMISSIS colpito con pugni e calci a seguito di una banale discussione

La determinazione del giudice in proposito e' incensurabile in sede di legittimita' se congruamente e logicamente motivata v ex pluribus Cass 10 giugno 2003 Vassallo E la Corte di merito ha spiegato perche' si sia convinta della superfluita' della assunzione delle prove richieste dalla difesa la testimonianza di tre soggetti con cui DB aveva avuto prima de

30/04/2014 Tenta di uccidere la sorella dando fuoco all'abitazione aggravante della crudelta' documento protetto
Non e' dalla severita' delle lesioni oppure dall'impossibilita' di realizzare il proposito criminoso per l'interferenza di fattori esterni all'agente che puo' giudicarsi l'idoneita' dell'azione a cagionare l'evento morte dovendo valutare tale profilo ex ante in base alle sue caratteristiche ed alle modalita' di realizzazione in modo da stabilire la reale adeguatezza causale e l'attitudine a determinare una situazione di pericolo attuale e concreto di lesione del bene protetto

Il giudizio di sussistenza della circostanza comune nel delitto tentatorifugge da soluzioni dogmatiche generalizzate ed astratte secondo quanto avvertito dalla giurisprudenza che ha posto l'accento sulla necessita' di condurre la verifica circa la compatibilita' logicogiuridica tra tentativo ed elemento circostanziale che ne costituisce l'accidente in base alla tipologia

23/04/2015 Obblighi di assistenza familiare documento protetto
Reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare per il genitore separato che non adempie agli obblighi di versamento imposti dal giudice civile in favore dei figli minori

in tema di violazione degli obblighi di assistenza familiare nella nozione penalistica di mezzi di sussistenza debbono ritenersi compresinon pi solo i mezzi per la sopravvivenza vitale quali il vitto e l'alloggio ma anche gli strumenti che consentano in rapporto alle reali capacit economiche e al regime di vita personale del soggetto obbligato un sia pur

07/07/2014 Famiglia sottrazione di minore documento protetto
Non e' reato se la madre sottrae la figlia al padre alcolista al solo scopo di tutelarla in quanto costretta a vivere in ambiente socialmente degradato e in condizioni igieniche ed economiche precarie

richiamo alla pacifica giurisprudenza sul tema dell'elemento psicologico del reato di cui all'art 574 cod pen o l'argomento spesoanche dal PG dell'anteriorita' cronologica del fatto contestato 4 febbraio 2007 rispetto all'epoca di redazione della relazione di servizio maggio 2008 dell'Assistente Sociale incaricata delle verifiche in locoLEGGI LA SENTENZA

07/10/2014 Lesioni aggravate documento protetto
In tema di lesioni personali deve ritenersi immune da censure la sentenza di merito che ha ravvisato l'aggravante dell'indebolimento permanente di un senso o di un organo in ipotesi di sublussazione e successiva devitalizzazione di un dente in conseguenza della condotta lesiva posta in essere dall'imputato

integra la fattispecie criminosa di cui all'art 583 comma primo n 2 cod pen anche l'avulsione di un solo dente incisivo in quanto occorre far riferimento alla naturale funzionalita' dell'organo indipendentemente dalla possibile applicazione di una protesi dentariaLEGGI LA SENTENZACorte di Cassazione sez V Penale sentenza 7 ottobre 2014

13/08/2014 E' reato spiare la moglie in casa documento protetto
I doveri di solidarieta' derivanti dal matrimonio non sono incompatibili con il diritto alla riservatezza Il diritto alla riservatezza esclude la liceita' delle intercettazioni telefoniche operate da un coniuge

ciograve che rileva ai fini della configurabilita' del reato di cui all'art 615 bis cp NDE e' la violazione della riservatezza domiciliare dellapersona offesa non la disponibilita' di quel domicilio anche da parte dell'autore dell'indebita intercettazione ne' il suo rapporto di convivenza coniugale con la vittimaLEGGI LA SENTENZA

16/01/2015 Sul delitto di violenza privata documento protetto
L'art 612bis e' volto al pari dell'art 612 cod pen alla tutela della tranquillita' psichica ritenuta con pieno fondamento condizione essenziale per la libera formazione ed estrinsecazione della volonta' suddetta

IlTribunale di Arezzo con sentenza riformata limitatamente alla pena dalla Corte di appello di Firenze in data 4102013 ha ritenuto CS responsabile nei confronti della exconvivente DS di atti persecutori art 612bis cod pen capo A di violazione delle p

26/09/2014 Violenza sessuale risarcimento danni documento protetto
La persona offesa come risulta sia dalla querela che dalle dichiarazioni rese nel corso del giudizio di primo grado aveva espresso in modo palese il suo dissenso alle richieste dell'imputato sia prima che durante l'atto sessuale

quotin tema di impugnazione la parte civile ha interesse ad impugnare la sentenza di primo grado che abbia assolto l'imputato perche' il fatto noncostituisce reato giacche' a norma dell'art 652 cpp l'azione civile per il risarcimento del danno da fatto illecito e' preclusa non solo quando l'imputato e' stato assolto per non avere commesso il fatto oper

07/11/2014 Sentenzadocumento manoscritta documento protetto
Nullita' della sentenza e violazione del diritto di difesa per la indecifrabilita' della grafia dell'estensore

la sentenza non e' un quotatto privatoquot dei giudicante ma costituisce un decisum e un documento rivolto a terzi tanto alle parti quanto eventualmente al giudice sovraordinato La logica l'urbanita' oltre alla legge impongono quindi che la stessa sia comprensibile e' ovvio infatti che una giustificazione motivazionale indecifrabile corrispondein tutt

06/11/2014 Crediti garantiti dal sequestro conservativo
Spetta al giudice civile la competenza a revocare o modificare il sequestro conservativo concesso a garanzia dell'azione civile nel giudizio penale

il sequestro conservativo penale previsto dall'art 316 cpp corrisponde ad una misura di garanzia patrimoniale attuata mediante la creazione di un vincolo di indisponibilita' sui beni dell'imputato diretto ad evitare la dispersione delle garanzie per il pagamento della pena pecuniaria delle spese del procedimento e di ogni altra somma dovuta all'erario dello Stato comma 1

26/01/2015 Attacco denigratorio durante la campagna elettorale documento protetto
Le affermazioni contenute nel volantino ledevano la dignita' morale ed intellettuale dell'avversario politico

il trattamento sanzionatorio piugrave lieve previsto dall'art 52 lett b D Lgs n 274 del 2000 disposizioni sulla competenza penale dei giudice di pace non si applica ai reati che per effetto della contestazione di aggravanti ad es lesioni volontarie danneggiamentonon appartengono alla competenza del giudice di pace condizione necessaria per l'applicabilita' delle s

28/01/2015 Borseggio in chiesa la tossicodipendenza non giustifica il furto documento protetto
Borsa sottratta dall'imputato dopo essersi abusivamente introdotto nei locali della sacrestia della chiesa

il ricorrente evidenziava che l'imputato e' persona tossicodipendentechedispone di una pensione di invalidita' di euro 23000 mensilie che vivedegli aiuti ricevuti dalla quotCaritasquotDa tali elementi il ricorrente desumeva che l'azione si era verificata come sostenuto dall'imputato insede di interrogatorioper le condizioni del predetto spinto dalla necessita'

22/07/2014 Abusi sessuali sulla figlia minore documento protetto
Una bambina di 10 anni o poco meno all'epoca dei fatti e' gia' ben in grado di acquisire ricordi non trasformabili da elementi esterni per cui l'elemento decisivo sta proprio nelle dichiarazioni rese dalla minore nell'incidente probatorio

il richiamo effettuato dalla corte d'appello e' un evidente riferimento aquanto piugrave sopra appena descritto o richiamato dalla sentenza di primo grado in ordine alle caratteristiche della condotta criminosa che intrinsecamente spiega perche' questa sia stata ritenuta di intensita'incompatibile con la concessione dell'attenuante D'altronde le argomentazioni

11/09/2014 E' condannato il marito che da' dellanave scuola alla moglie documento protetto
Reato di ingiuria i termini rivolti dall'imputato alla ex moglie si rivelavano chiaramente offensivi

Nel ricorso ci si limita a generici riferimenti allo stato d'ira dell'imputatodi per se' irrilevante ai fini dei decidere in quanto non riferito al contesto oggetto di valutazione da parte del giudice LEGGI LA SENTENZACorte di CassazionePenalen 375062014sez Vdel 1192014Presidente LombardiRitenuto in fattoCon sentenza in dat

05/12/2014 Sulla legittima difesa documento protetto
Nesso causale tra la condotta provocatoria della vittima e la reazione dell'imputato

il punto in diritto da valutare e' se risponda ai requisiti di adeguatezza la reazione di chi dopo essere stato insultato insieme agli amici presenti senza ragione alcuna risponde ad un cazzotto in faccia proditoriamente infetto venendo a colluttazionecon l'aggressore colluttazione nel corso della quale il provocato si difende disarmando il rivale armat

23/12/2014 Concorso nell'associazione mafiosa documento protetto
E' mafioso chi viene elettto con voti mafiosi

essendo il ricorrente indagato per l'ipotesi delittuosa di cui all'art 416 bis cod pen continua ad applicarsi la presunzione di cui all'art 2753 cod proc pen non essendo stati offerti dalla difesa elementi significativi e concludenti da cui possa logicamente inferirsi che l'indagato abbia definitivamente rescisso ognilegale con l'organizzazion

19/01/2015 Accertamento del diritto di credito in relazione ad un mutuo ipotecario documento protetto
Confisca disposta prima della data del 1 gennaio 2013 su un bene in relazio